Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 31

Discussione: migliorare i nostri kit HHO

  1. #1
    Seguace

    User Info Menu

    Thumbs up migliorare i nostri kit HHO



    Salve a tutti. Ho aperto questa nuova discussione per cercare di parlare tutti insieme di questi kit hho (venduti ed autocostruiti) e per cercare di trovare soluzioni più o meno efficienti per migliorare il rendimento dei suddetti kit.. Naturalmente qua non si fa pubblicità ma si parla serenamente e ripeto Serenamente delle nostre esperienze e dei nostri upgrade ai kit che abbiamo acquistato o costruito e cosa abbiamo fatto per farli funzionare al meglio... Mi raccomando qua non si decide se sono bufale oppure no... Quindi le fazioni che dicono si o no vadano in altri topic Qui si parla solo di come installarlo e cosa si deve fare perché funzionino al meglio e in sicurezza.. Qualunque discussione fuori tema verrà moderata da Eroyka.. Comincio chiedendo ai più esperti come potremmo controllare la carburazione e l'Interscambio di dati fra sonda lambda e pwm.. Cosa che adesso nella maggior parte dei casi viene fatta a mano...
    Altra cosa che volevo sapere... Fra le celle dry quale è lo spazio fra una piastra e l'altra? Io ho notato una miglior produzione a 1,5mm con piastre da 0,8mm.. Se lo spazio aumenta abbiamo maggior passaggio di acqua ma minor assorbimento...
    Ultima modifica di venom; 26-03-2015 a 12:24

  2. #2
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Venom .... sono mooolto di corsa per cui prima di rispondere alla tua domanda ....
    ..... Come mai pur non essendo attaccate a fonti di energia se mettiamo il tester fra la prima e la terza piastra neutra rileviamo una tensione?...
    ti chiedo .... rilevi la tensione mentre la cella è in produzione (o poco dopo) o, a prescindere, in qualsiasi momento tu colleghi il tester?

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sia in produzione che per pochi secondi poco dopo...

  4. #4
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao venom ..... scartando un problema di errato isolamento la risposta più ovvia è data da ciò che avviene in una cella elettrolitica in funzione ....
    Allegato 46930
    ... all'interno della soluzione hai un movimento di cariche elettriche in ambe due le direzioni. Il tester non fa altro che rilevare, per certi versi, la presenza di queste cariche.
    Questa situazione avviene, ovviamente, a cella attiva, ma perdura, per pochi istanti, anche quando si cessa di applicare una tensione agli elettrodi. Non solo, in questo frangente, per certi versi, la cella elettrolitica si comporta alla stregua di una pila a combustibile, generando una tensione grazie all'idrogeno ancora presente, disciolto, nell'acqua.
    Questo video, un po' ballerino e sfuocato in verità, descrive abbastanza bene il fenomeno...
    https://www.youtube.com/watch?v=1MMVVeCYEdk


    continuo questo post per rispondere a paolo.tnt ......

    - in genere gli elettrodi si collegano in parallelo non in serie
    - fossero anche collegati in serie, la presenza delle piastre neutre e la loro quantità, non cambia il valore di ddp ad ogni coppia di elettrodi ma, soprattutto, non cambia il numero di celle: una è ed una rimane a meno che non vi sia una separazione netta e fisica tra le coppie elettrodiche
    Ultima modifica di Lupino; 02-04-2015 a 18:01

  5. #5
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie lupino! Sempre molto preciso nelle spiegazioni! Per Paolo...non so dove stai di preciso ma qualcosa potremmo abbozzare... Tornando alla questione dei neutri... Non capisco allora perché tutti nelle loro celle inseriscono queste piastre neutre... Si farebbe prima a fare una cella a 8 piastre... 4 positive e 4 negative... Almeno si risparmia sul peso e sul costo materiali...

  6. #6
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Bella domanda venom .... andrebbe girata a chi ha costruito una cella mettendo elettrodi neutri, giusto per poter ragionare sul principio che vi sta alla base di questa cosa .... personalmente penso per imitazione.
    Mi ripeto, partendo dal presupposto di ricredermi di fronte ad affermazioni con una base scientifica, per me, le piastre neutre sono inutili

  7. #7
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    https://youtu.be/lDjyIvza6Yc

    Questo penso possa spiegare... Se si sa l'inglese..

  8. #8
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Personalmente ritengo che l'unica cosa fondata detta nel video sia che l'utilizzo di elettrodi neutri facilita il raffreddamento dell'elettrolita, per quanto riguarda la dimostrazione fatta col tester.... Guarda questo video vedrai anche tu le similitudini.
    P.S.
    Ti sto scrivendo col tablet, spero che il link al filmato funzioni... in caso negativo cerca "resistenza variabile con filo"
    Ultima modifica di Lupino; 02-04-2015 a 21:23

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho visto! Notevole... Anche il fatto che magari è tutta questione di raffreddamento... Se davvero contribuisce allora mi conviene tenerci i neutri...

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Altra cosa... Rigiro qua una domanda poi caduta in prescrizione... La distanza fra gli elettrodi... A quanto corrisponde?

  11. #11
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è sicuramente un sistema per valutare una distanza ottimale tra gli elettrodi, mi viene da pensare che, a data concentrazione di elettrolita, la soluzione si comporti alla stregua di una resistenza aumentando quindi il valore all'aumentare della distanza. Ma purtroppo non saprei proprio come aiutarti in relazione a ciò.
    L'unica cosa che, a logica, posso indicarti è che tale distanza dev'essere sufficiente al "transito" delle bollicine di gas senza che queste sostino a contatto con gli elettrodi. Penso che una distanza di 1,5/2 millimetri sia comunque quella ottimale.

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi! Ultimamente siamo sommersi di lavoro! È un ottima cosa per il portafogli ma siamo sempre incasinati per la prova del generatore... PS la cella ormai è decisa ma la sera sono sempre in garage per vedere di ottimizzare altre celle che ho costruito negli anni... Comunque grazie a tutti per gli aiuti e i consigli che stiamo dando al forum stesso...

  13. #13
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Se possibile si accettano consigli su come edulcorare la fiamma HHO e rallentarne la detonazione e portarla a livello metano...

  14. #14
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Venom, rallentare non saprei, servirebbe un "mezzo" inerte da mescolare all'HHO.... forse con dell'azoto(?). Per evitare i ritorni di fiamma, a parte il bubbler, puoi provare ad usare della rete metallica (meglio di bronzo o ottone se non ricordo male) o una semplice pietra porosa come quelle usate negli erogatori per acquari. Ovviamente esistono i flame-arrestor per idrogeno, credo siano reperibili anche sul web

  15. #15
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Per il flame arrestor sono a posto... L'idea mia era rendere la fiamma libera tipo bruciatore...
    Ultima modifica di Furio57; 06-08-2015 a 22:08

  16. #16
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    ?!? Devi farci un cannello?

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Fuochino... No semplicemente cercare di renderlo meno stechiometrico possibile in maniera di accendersi solo con aria ambiente in aggiunta... Penso che l'azoto sia una valida prova...

  18. #18
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Puoi usare due celle separate elettricamente ma con serbatoio elettrolita comune, da una avrai produzione di idrogeno, l'altra ossigeno

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Dopo varie prove fatte ho trovato una buona miscelazione con azoto... Ma ho dovuto fermare i test per la fiamma libera a favore di altre celle per locomozione...

  20. #20
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    a proposito di locomozione... ho iniziato con daniele un bel test su un tratto di strada di 3000km con il camper... tutto alla grande.. nel frattempo sto prendendo in considerazione la magnetizzazione dell'acqua prima dell'immissione in cella... qualcuno ha in mente qualcosa tipo bobina di bac o robe simili? e secondo voi l'acqua si magnetizza o no?
    Ultima modifica di Furio57; 11-08-2015 a 00:40

  21. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Nemmeno a lavorare sull'indebolimento dei cluster con piccole frequenze elettriche?

  22. #22
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti
    Quote Originariamente inviata da venom Visualizza il messaggio
    Nemmeno a lavorare sull'indebolimento dei cluster con piccole frequenze elettriche?
    Ciao venom, parlare di piccole frequenze elettriche non ha nessun significato! Non ho capito perché non hai proseguito nella "sezione nascosta HH0".
    Qua ti romperanno le scatole di continuo.

    Salutoni
    Furio57
    Ultima modifica di Furio57; 11-08-2015 a 00:56
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. referendum... riusciranno i nostri eroi.....
    Da giuggiolo0107 nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 14-06-2011, 15:37
  2. Come non orientarsi per... orientare i nostri pannelli.
    Da WalMario nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 18-11-2008, 20:31
  3. In autostrada per consumare i nostri soldi
    Da mariomaggi nel forum Aria
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 16-05-2008, 21:38
  4. OGM nei nostri piatti
    Da mariomaggi nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 20-06-2007, 13:53
  5. I nostri ricercatori a Marsiglia
    Da eroyka nel forum L.E.N.R. (Trasmutazioni Bassa Energia)
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 18-11-2004, 19:11

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •