Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 24

Discussione: Solare by EDN Energia

  1. #1
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito Solare by EDN Energia



    Cosa ne pensate di questo nuovo pannello, tutto Made in Italy, sembrerebbe innovativo, è un circolazione naturale con accumulo, ma senza l'antiestetico serbatoio e permette di raggiungere temperature di 60°C anche in inverno secondo il produttore

    E' un prodotto del 2011

    EDN - Energia Dalla Natura

    Qualcuno l'ha provato?

  2. #2
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    mai visto,
    chissà quanto costa.....

  3. #3
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se vuoi ti do il link di un rivenditore, comunque non costa tanto

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mauro1980 Visualizza il messaggio
    Cosa ne pensate di questo nuovo pannello, tutto Made in Italy ... Qualcuno l'ha provato?
    Mai visto né provato
    Dal punto di vista tecnico vengono in mente molti problemi:
    1) depositi di calcare nel collettore, in cui passa direttamente l'acs
    2) necessità di gruppo di continuità (se manca corrente e non parte resistenza la prima notte sotto lo zero si spacca tutto)
    3) utilizzo limitato al periodo più caldo ed alle sole ore del giorno (di notte si fredderà rapidamente malgrado la 'grande inerzia termica')
    4) la grande inerzia termica è tutt'altro che un vantaggio dopo le fredde notti invernali
    Non conoscendo bene il prodotto mi astengo dal fare ulteriori commenti.
    I risultati promessi (60° in inverno) mi sembrano francamente irrealizzabili e la pubblicità ingannevole o quanto meno poco chiara.
    Mi spiego: non si può escludere che in una splendida giornata di sole del 20 marzo in assenza di prelievi alle ore 14 non si possa raggiungere quella temperatura (60° in inverno); deve essere però chiarito che nella maggior parte dei giorni invernali e nella maggior parte degli orari un sistema così 'semplice' manderà solo acqua fredda
    F.
    Ultima modifica di telamonio; 01-08-2011 a 18:49
    ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

  5. #5
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    1) è sufficiente che l'acqua non sia dura, quella servita da grosse municipalizzate con impianti moderni di potabilizzazione è sufficiente, al massimo si può montare un impiantino di osmosi (prezzo 300€, i ricambi vanno cambiati ogni 20 mc)

    2) c'è un sistema elettronico di sbrinamento per evitare che ghiacci,consuma 10-20 Wh al giorno, quando fa davvero freddo

    3) penso il contrario, avere un accumulo così progettato, disperderà sicuramente meno che un serbatoio esposto a venti, e all'aria, qui non c'è nessun serbatoio esposto, la superficie di scambio convettiva è inferiore.

    I tuoi giudizi telamonio francamente mi sembrano poco fondati, mi piacerebbe conoscere l'opinione di chi l'ha provato

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da telamonio Visualizza il messaggio
    Mai visto né provato
    Dal punto di vista tecnico vengono in mente molti problemi:
    ...................
    F.
    Riporto la risposta di un ingegnere (totalmente in linea con quanto affermato da Telamonio), referente nella mia zona di un costruttore di pannelli solari, da me sollecitato proprio su un prodotto mooolto simile (direi pressoche' identico) a quello in discussione:

    "Egregio Sig. Leonardo, dopo averLe inviato documentazione relativa alla gamma ..........di sistemi solari in circolazione naturale a condensazione, mi preme evidenziare le notevoli differenze tra la tecnologia implementata da ...... e quanto, ultimamente si puo’ reperire sul mercato, in termini di sistemi compatti ed integrabili architettonicamente.</SPAN></SPAN>
    La situazione puo’ essere sintetizzata come segue:</SPAN></SPAN>
    la necessita’ di proporre dei sistemi solari termici in circolazione naturale piu’ compatti e maggiormente integrabili e’ stata recepita, da alcuni operatori, solo negli ultimi due anni, mentre .............. ci ha lavorato (in termini di ricerca) da oltre 15 anni. Il frutto del lavoro ...... si e’, appunto, concretizzato nella gamma di sistemi solari denominati ................., mentre altri protagonisti hanno espresso un risultato tecnologicamente banale e curiosamente “replicante”.</SPAN></SPAN>
    Perche’ replicante? Ecco: </SPAN></SPAN>
    http://www.cambiocaldaiaonline.it/file/EDN/SERIE T.pdf</SPAN></SPAN></SPAN>
    http://www.grisu.biz/siteita.htm</SPAN></SPAN></SPAN>
    Solar-Box - Warmwasser-Kollektor</SPAN></SPAN>
    http://www.solcrafte.com/it/sites/all/themes/solcrafte/files/Solcrafte-brochure-IT.pdf</SPAN></SPAN></SPAN>

    Perche’ banale? perche’ mettere serbatoi anneriti sotto-vetro e’ la prima cosa che viene in mente a chi voglia scaldare acqua con il sole:</SPAN></SPAN>
    http://www.youtube.com/watch?v=ZfewzMbsF14</SPAN></SPAN></SPAN>
    http://www.youtube.com/watch?v=C2Xe_glVoqc</SPAN></SPAN></SPAN>
    ‪Solar Water Heater‬‏ - YouTube</SPAN></SPAN>

    E una simile soluzione e’ venuta in mente a qualcuno gia’ piu’ di un secolo fa’ :</SPAN></SPAN>
    California Solar Center - Solar Thermal History</SPAN></SPAN>

    Insomma questi prodotti non mi paiono tutta questa innovazione della quale si dice, in piu’, di primo achitto, mi vengono in mente alcune riserve:</SPAN></SPAN>
    - nessuna possibilta’ di manutenzione sull’accumulo (protezione catodica, accumulo di calcare) </SPAN></SPAN>
    - dispersioni termiche dell’accumulo non coibentato</SPAN></SPAN>
    - eventualita’ di problematiche legate al rischio gelo dell’accumulo</SPAN></SPAN>
    - scarsa efficienza invernale</SPAN></SPAN>
    - sul depliant del ............. e’ riportato un limite massimo di pressione particolarmente basso: 4 bar </SPAN></SPAN>
    - prezzo troppo alto (almeno secondo la mia ricerca)........................" </SPAN></SPAN>

  7. #7
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Sulle tue riserve, anche se non conosco personalmente il prodotto, risponderei così'

    1) la manutenzione si farà sicuramente con soluzioni di lavaggio ogni tot anni, penso simili a quelle usate negli impianti a radiatori, formulati per quei materiali, niente di

    2) L'accumulo sembra invece coibentato, oltre alla vetrocamera superiore con vetri basso emissivi, sul fondo c'è uno strato isolante di qualche cm (penso 3-4) per limitare le dispersioni conduttive

    3) per il gelo c'è un sistema antigelo elettrico, consuma a detta dei produttori 10-20 Wh/d quando fa davvero freddo

    4) scarsa efficienza invernale? il produttore dice il contrario, hai test che lo dimostrano? altrimenti, mi spiace,ma devo giudicarla una sparata

    5) 4 bar è basso??? ma quando l'acqua di acquedotto è a 4 bar, qui MAI

    6) sul prezzo sono d'accordo Temerario, l'EDN da 240l alcuni lo vendono a 2300 €, lo stesso venditore per un 300l della Junker chiede la stesa cifra, Zephir da Merlino per un heat pipe a circolazione naturale chiede 1150€ (2 da 200 costano meno delle'EDn da 240l)
    Non nascondo che mi piacerebbe leggere una comparativa di questo tipo
    EDN 240l VS Junker 240l a circolazione naturale VS heat pipe a circolazione naturale

    Nessuno che l'ha messo sul tetto di casa? capace di un opinione critica, no a vino eccelso dell'oste

    PS @Temerario, nella storia dell'industria e della tecnica molte idee abbandonate sono state riprese da altri con maggior successo, potrei farti diversi esempi, idee nate da geni fallite, riutilizzate da altri (non geni) sono divenuti successi

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Caro Mauro, prima ho riportato valutazioni fatte non da me, ma che parevano oltremodo pertinenti; ora definisco meglio il mio parere:
    - i boilers di accumulo evitano dispersioni essendo professionalmente coibentati con.....cm di poliuretano espanso, lana di roccia, lana-vetro ecccc; un boiler messo sottovetro (pur vetro-camera) e' certamente da considerarsi non coibentato; d'altra parte, non si giustificherebbe, altrimenti, una resistenza elettrica "antigelo" (da non crederci: 240 litri "controllati" termicamente con un integratore elettrico!?!?!??!)
    - la pressione max di esercizio di un buon boiler solare e' almeno doppia ed e' cosi' perche' il costruttore non chiede al cliente se ha acquedotto o autoclave con vaso, o "press control" ecc. ecc. ecc. ed in ogni caso, avere un boiler con una resistenza maggiore alla pressione, vuol dire avere un boiler piu' "solido" (o no?) anche considerando che la pressione di rete aumenta, a volte anche sensibilmente nel boiler a.c.s. quanto piu' la temperatura all'interno dello stesso, sale.
    - "la manutenzione si fara sicuramente....." siamo nell'indeterminatezza piu' assoluta! In ogni caso, l'anodo di magnesio, in quale dei bolers e' posizionato e da dove si cambia???
    - "scarsa efficienza invernale? il produttore dice il contrario, hai test che lo dimostrano....." perdonami, ma quando ho letto quello che hai scritto, non credevo ai miei occhi!!!!!! Direi che e' il produttore che deve testare il SUO prodotto e rendere pubblici i risultatati (per la cronaca non ho trovato lo straccio di un test "EN" di questo prodotto, ne' sul sito, ne' sul web, ma ovviamente potrei non aver cercato bene.............................................. .................................................. .

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ............e poi, perdonami, ma non riesco a trovare genialita' nel mettere sottovetro ei boilers anneriti!!!!!!!!!!!!!!! i video che trovi su youtube di analoghi sistemi "fai da te" lo dimostrano.

  10. #10
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mauro1980 Visualizza il messaggio
    1) la manutenzione si farà sicuramente con soluzioni di lavaggio ogni tot anni, penso simili a quelle usate negli impianti a radiatori, formulati per quei materiali, niente di
    Nei radiatori l'acqua circola a circuito chiuso, non viene rinnovata continuamente, quindi il calcaree accumulabile e' ridotto.

    Quote Originariamente inviata da Mauro1980 Visualizza il messaggio
    2) L'accumulo sembra invece coibentato, oltre alla vetrocamera superiore con vetri basso emissivi, sul fondo c'è uno strato isolante di qualche cm (penso 3-4) per limitare le dispersioni conduttive
    Un serbatoio esterno a CN con 5 cm di coibentazione su tutta la superficie viene considerato appena sufficiente. Per un circolazione forzata si arriva piu' facilmente a 8 ma anche a 12 cm. Questo sulla parte frontale ha solo il vetro da quanto, 0.8 cm ? Guarda che il vetro isola meno di isolanti specifici quali poliuretano espanso o lana di roccia.
    Quote Originariamente inviata da Mauro1980 Visualizza il messaggio
    3) per il gelo c'è un sistema antigelo elettrico, consuma a detta dei produttori 10-20 Wh/d quando fa davvero freddo

    4) scarsa efficienza invernale? il produttore dice il contrario, hai test che lo dimostrano? altrimenti, mi spiace,ma devo giudicarla una sparata
    A proposito di quello che dice l'oste...
    10 Wh corrispondono a 8.6 kCal, cioe' l'energia sufficiente ad innalzare la temperatura di 8.6 l d'acqua di 1 grado. Per 147 litri ti garantiscono una conservazione di temperatura di ben 0.06 gradi, presuppone un isolamento quasi infinito.
    Quote Originariamente inviata da Mauro1980 Visualizza il messaggio
    5) 4 bar è basso??? ma quando l'acqua di acquedotto è a 4 bar, qui MAI
    A casa mia 4 bar sono il valore normale, non potrei installarlo.

    ciao
    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

  11. #11
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Mauro1980 Visualizza il messaggio
    I tuoi giudizi telamonio francamente mi sembrano poco fondati
    Non ho formulato giudizi, ma da tecnico ho semplicemente espresso un parere argomentato
    Mi spiace che le perplessità da me espresse non ti abbiano indotto ad approfondire la questione dal punto di vista tecnico, ma semplicemente a controbattere
    Assolto l'obbligo morale di segnalare quanto sia fuorviante, se non ingannevole, una pubblicità che per quel tipo di prodotto indica genericamente 60° in inverno, auguro a tutti buon proseguimento di discussione
    F.
    ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Rispolvero questo vecchio 3d. Ho appena installato il suddetto accumulo. Mi trovo a roma esposizione sud ovest. Inclinazione 30gradi, per necessita’ impiantistiche e’ stato installato in serie al boiler da 200 lt come preriscaldo,
    prime impressioni. Il collettore mi sembra ben costruito ed e’ dotato di vetrocamera, credo l’unico nel suo genere. Il modello e’ il 250D con un volume complessivo di 116lt. Il serbatoio e’ inox 316, e, rispetto al pleion ad esempio, e’ molto piu’ pesante. La coibentazione e’ di 50mm di PUR rispetto ai 30 del Pleion.
    con il caldo di questi giorni (30 31c) produce acqua a 65-70. (Toccati i 72). Ho due sonde una interna a meta’ accumulo ed una sul tubo poco prima di entrare nel boiler. A circa 12mt. Il tubo e’ multistrato rivestito di isolante 10mm e nastrato in alluminio. (Si poteva fare meglio). La sonda sul tubo mi legge tra i 45 al mattino e i 67 verso le 18.00, in funzione dell’uso e della quantita’ di prelievo. L’acqua si miscela con quella del boiler coinbentato e lo mantiene tra i 45 ed i 48C.
    ritengo che la bassa quantita’ di liquido nello scambiatore (116Lt) permetta una bassa inerzia ed un aumento di temperatura rapido dell’acqua. Purtroppo quando si fanno prelievi brevi entra nel boiler principale solo l’acqua contenuta nei tubi. Che nel frattempo si e’ in parte raffreddata.
    Aspetto di vedere il comportamento nella mezza stagione. Non credo che in inverno sia utilizzabile come stand alone, ma come preriscaldo, anche se buttasse acqua a 28-30C sarebbe un’aiuto. Sono curioso di vedere come si comporta la notte quando calera’ la temperatura.
    comunque... compriamo Italiano!
    Zona D 1400gg. PDC Therma V R32 Monoblock 9Kw, Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sontex superstatic 440 sulla line di ritorno PDC.

  13. #13
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    un ordine di grandezza del prezzo ?
    il Silenzio è uno solo, tutto il resto è rumore.
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

  14. #14
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    2100 montato, solo pannello 1400 circa,
    oggi giornata senza prelievi, abbiamo aperto l’acqua calda alle 16 circa d la temperatura rilevata dalla sonda all’ingresso del boiler, quindi a 15m di tubo dal pannello, è schizzata e si è assestata a 83C dopo qualche minuto, ho fatto scorrere l’acqua calda per 10minuti e la T rimaneva intorno gli 80c il boiler partiva da 40C ed è arrivato a 49C. Lui è ben coibentato e manterrà la Temperatura per la notte. Oggi Giornata “fredda” max 27c e nella notte 18c.
    francamente non pensavo superasse i 65c
    Zona D 1400gg. PDC Therma V R32 Monoblock 9Kw, Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sontex superstatic 440 sulla line di ritorno PDC.

  15. #15
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie per le info, sarebbe interessante vedere come va anche nelle mezze stagioni o in inverno...
    il Silenzio è uno solo, tutto il resto è rumore.
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

  16. #16
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Farò report successivo, adesso voglio vedere la dispersione notturna che offre avendo la vetrocamera
    Zona D 1400gg. PDC Therma V R32 Monoblock 9Kw, Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sontex superstatic 440 sulla line di ritorno PDC.

  17. #17
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    interessante questo pannello...mi pare di capire che consiglino una installazione in verticale o cmq con molta inclinazione.
    si sanno i prezzi per la versione vetrocamera da 200 litri?
    Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
    Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

  18. #18
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    A me per il 250D vetrocamera non termoregolata, e’ venuto 2100 installazione compresa. Il pannello solo sui 1450e, il 200d un po meno.
    l’installazione e’ verticale, sul manuale c’e’ indicato almeno 40 gradi, il loro supporto e’ a 40, secondo me si puo’ mettere anche di piu’ per migliorare la resa invernale. Da me, per questioni di decoro, non ho potuto superare i 30 gradi, altrimenti era troppo visibile.
    oggi ho aperto acqua calda e lasciato scorrere verso le 10.30 e si e’ stabilizzata a 55C.
    il massimo lo raggiunge nel pomeriggio.
    Zona D 1400gg. PDC Therma V R32 Monoblock 9Kw, Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sontex superstatic 440 sulla line di ritorno PDC.

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Oggi unico prelievo per 15 minuti ore 17. Sole e nuvole a tratti. t est 29c. Raggiunti gli 85.7C alla sonda dopo 15 min con un solo rubinetto, circa 10l/m usciva acqua a 65c(non al rubinetto di casa dove c’è termostatica, ma all’ingresso del boiler da 200Lt)
    Ultima modifica di Mo679; 19-07-2020 a 11:55
    Zona D 1400gg. PDC Therma V R32 Monoblock 9Kw, Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sontex superstatic 440 sulla line di ritorno PDC.

  20. #20
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Cioè non ti hanno messo una miscelatrice??? Follia.....
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  21. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il solare è in preriscaldo al boiler che ha termostatica l’acqua calda si miscela con l’acqua del boiler, così trasferisco acqua ad alta temperatura nel boiler che è ben coibentato.
    Zona D 1400gg. PDC Therma V R32 Monoblock 9Kw, Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sontex superstatic 440 sulla line di ritorno PDC.

  22. #22
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dovessi usare una certa quantità di acs non ci sarebbe più niente da miscelare e ti arriverebbe al rubinetto acqua a 60°C e più. Magari non hai bambini ma è comunque una potenziale pericolo.
    Non so se la miscelatrice sia necessaria per legge ma lo è per buonsenso.
    Fotovoltaico 4,52kWp da 52 pannelli Kyocera KC87T su inverter Fronius IG15+IG20
    Solare acs forzato con 2 pannelli piani Ebner e bollitore 300lt.
    Bassa Bresciana, 2008.

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Motore ad energia solare
    Da gianchi nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 07-09-2009, 22:37
  2. energia solare e energia enel sulla stessa rete contemporaneamente: è possibile?
    Da vectorsigma nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 20-06-2009, 09:51
  3. Energia solare
    Da Furio57 nel forum MOTORI A COMBUSTIONE ESTERNA
    Risposte: 272
    Ultimo messaggio: 27-03-2008, 18:30
  4. Kit Idrogeno da energia solare
    Da H2fromsun nel forum Idrogeno e Pile a Combustibile (Fuel Cells)
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 24-10-2007, 13:03
  5. Impianto energia solare
    Da Rostow nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 12-02-2007, 10:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •