Ciao, mi piacerebbe sapere una cosa: secondo la tua esperienza, se arrotolo un filo di tungsteno su un tubo di acciaio (all'interno del quale circola un refrigerante) e lo utilizzo come catodo, a quanto si potrebbe riscaldare il fluido (a spanne senza scendere in complicati calcoli di portate, pressioni, ecc...)? Va da se che se le temperature sono sufficienti a generare vapore, questo potrebbe essere "passato" ad una turbina (penso alla turbina dell'auto) cllegata a generatore elettrico e poi lo scrico raffreddato in uno scambiatore di calore (come un cogeneratore alla fin fine). A spanne ... ci sono margini per arrivare a qualcosa o meglio orientarsi verso altre strade? Grazie