Passare alla fase di ingegnerizzazione comunque non e' banale; ad ogni modo praticamente tutto e' stato dimostrato matematicamente in base alle leggi della fisica tradizionale, classica + quantistica (questo non garantisce il risultato!) anche se i calcoli forse non verranno mai resi pubblici (niente di davvero impossibile da ricalcolare, per un fisico o un ingegnere; cose tipo efficienze di potenze generate e necessarie per densita' ioniche).
In bocca al lupo e alla prossima.
Purtroppo queste sono cose pure complicate.
Dal punto di vista pratico, ho quasi riprodotto completamente tutti i componenti del Testatika e ho seri motivi per ritenere che (1) la complessita' della macchina sia giustificata e (2) il principio sia lo stesso della generazione di energia di Daniel Pomerleau e chissa' quanti altri prototipi.

F_dyne