adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Visitor Messages

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La mia abitazione è al pianterreno di una villa dell'800 esposta su 4 lati-- 200 mq - l'altezza 3,6 m- circa 700 mc. Due terzi della superficie sono riscaldati direttamente dal calore veicolato da condotte in controsoffitto. la parte restante, esposta a N-N/E può usufruire di un impianto tradizionale a radiatori di ghisa antichi in cui l'acqua circola provenendo da un puffer di 300 lt che si riscalda attraverso due scambiatori: la serpentina in rame ed una caldaietta fumi/acqua Juraflux. Negli gli ultimi inverni, rigidi a Trieste, (anche -5°C con bora costante a 100km/h e raffiche a 150) ho consumato 60 kg di buona legna al giorno.La temperatura nelle due zone è stata di 21 °C. E' un impianto sartoriale , ma la superficie molto distribuita lo richiedeva e vi assicuro che ne è valsa la pena! Mi sono aiutato con qualche calcolo (sono perito termotecnico e ingegnere meccanico ma mi occupo d'altro), i consigli del produttore e tanto buon senso.Cosa molto rara in giro . Sergio
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR