Mi Piace! Mi Piace!:  1,177
NON mi piace! NON mi piace!:  66
Grazie! Grazie!:  274
Pagina 637 di 638 primaprima ... 137437537587617623624625626627628629630631632633634635636637638 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 13,993 a 14,014 su 14028

Discussione: Sistemi di accumulo per Fotovoltaico

  1. #13993
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da Paskyu Visualizza il messaggio
    È costata circa 8000€, di preciso non ricordo, dovrei andare a spulciare le fatture, ma non lo faccio certo ora

    Si si tranquillo.
    Era solo per avere un idea.
    :-D

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

  2. #13994
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Siccome Paskyu ha quasi la mia produzione e quasi i miei consumi ecco che possiamo confrontarci, il mio con un’ottima gestione domotica e ACS elettrica il suo con la batteria.
    Guardate il mio consumo con A/C quasi sempre accesa, giorno e notte, togliete alle 44€ di spesa le 24€ di rimborso SSP, e calcolate, se volete, il tempo di rientro di una buona batteria come la LG.
    Serve veramente l’accumulo?
    Calcolate che non dovrò riacquistare la batteria tra 10 anni
    NB solo luglio è completo e le misure reali identiche ai contatori

    F7E0B6AD-C89C-4984-940B-29CF89FEC7A6.png
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

  3. #13995
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai un ottimo sistema demotico.
    Complimenti.
    Casa passiva 170mq, Zona E, FV 8,2Kwp, SE6000, accumulo LG Resu10H, VMC Zehnder 350Luxe con controllo CO2 selfmade, PdC Aermec accumulo 300l. No Gas, piccola stufa a legna ermetica Skantherm mod. Elements
    Guido ibrido dal 2007 VW e-Up in arrivo... spero presto.

  4. #13996
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Serve veramente l’accumulo?
    Calcolate che non dovrò riacquistare la batteria tra 10 anni
    Alla prima domanda dipende... Ognuno ha abitudini/esigenze diverse, utenze diverse, consumi e ripartizioni degli stessi diversi, problemi di tensione di linea/blackout etc. Ne consegue che serve una stima/simulazione e valutazione ad personam.
    All'affermazione seguente io direi che potenzialmente uno dovrebbe cambiare la batteria dopo 10 anni di vita... Ma per quel poco di esperienza e ciò che leggo sulle celle Tesla (dati reali raccolti sulle auto) dico che non necessariamente bisogna cambiare la batteria al 10° anno solo perchè scade la garanzia; dipende dall'utilizzo che se ne fa, come viene gestita, etc.. Anzi spesso durano più del previsto.
    Applicando lo stesso ragionamento allora io dovevo cambiare la batteria HV (NiMH) della mia auto ibrida all'ottavo anno di età poichè scadeva la garanzia, ma tutt'ora dopo 14 anni abbondanti e oltre 250.000km (auto sempre rimessata fuori) è ancora in ottimo stato dopo averlo verificato facendo il test leggendo i valori di tensione delle singole celle a riposo e sotto sforzo prolungato.

  5. #13997
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Siccome Paskyu ha quasi la mia produzione e quasi i miei consumi ecco che possiamo confrontarci, il mio con un’ottima gestione domotica e ACS elettrica il suo con la batteria.
    Guardate il mio consumo con A/C quasi sempre accesa, giorno e notte, togliete alle 44€ di spesa le 24€ di rimborso SSP, e calcolate, se volete, il tempo di rientro di una buona batteria come la LG.
    Serve veramente l’accumulo?
    Calcolate che non dovrò riacquistare la batteria tra 10 anni
    NB solo luglio è completo e le misure reali identiche ai contatori

    F7E0B6AD-C89C-4984-940B-29CF89FEC7A6.png
    Complimenti veri per il tuo sistema.
    Applausi

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

  6. #13998
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Basta usare i temporizzatori presenti su tutti gli elettrodomestici, se poi uno ne fa una missione nella propria vita è un altro discorso. Onestamente bello, ma il tuo confronto non lo puoi fare con nessuno, la batteria l’acquisti e la colleghi alla spina, il tuo sistema un professionista non te lo fa, e se te lo fa spendi qualche migliaio di euro perché il tempo non è gratis. Più tutto l’affidamento successivo. È come paragonare mele con pere.

  7. #13999
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Mele con le pere le stai paragonando tu, io paragono l’ accumulo con la gestione domotica dell’energia, ovvero frutta molto cara con frutta economica, il mio sistema costa poco perchè self-made ma se uno volesse comprarlo costa molto meno di 1000€ ed è oltretutto detraibile al 50%, esempio Solaredge lo fa e l’installa a meno di 800€, elios4you si trova a meno di 300€ , shellyEM e 1 o pow a meno di 100€, ed è tutta frutta buona
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

  8. #14000
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Mele con le pere le stai paragonando tu, io paragono l’ accumulo con la gestione domotica dell’energia, ovvero frutta molto cara con frutta economica, il mio sistema costa poco perchè self-made ma se uno volesse comprarlo costa molto meno di 1000€ ed è oltretutto detraibile al 50%, esempio Solaredge lo fa e l’installa a meno di 800€, elios4you si trova a meno di 300€ , shellyEM e 1 o pow a meno di 100€, ed è tutta frutta buona
    Che sistema utilizzi??
    Io fino ad ora ho utilizzato raspberry con OEM, ma stà perdendo colpi, e in previsione di montare Pdc e allargare impianto FV, stavo pensando di passare a qualcosa di già pronto tipo solaredge

  9. #14001

  10. #14002
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Mele con le pere le stai paragonando tu, io paragono l’ accumulo con la gestione domotica dell’energia, ovvero frutta molto cara con frutta economica, il mio sistema costa poco perchè self-made ma se uno volesse comprarlo costa molto meno di 1000€ ed è oltretutto detraibile al 50%, esempio Solaredge lo fa e l’installa a meno di 800€, elios4you si trova a meno di 300€ , shellyEM e 1 o pow a meno di 100€, ed è tutta frutta buona

    diciamo che certe attivita' si possono programmare durante la produzione fotovoltaica, altre no.
    Se voglio farmi una torta in una giornata uggiosa non c'e' domotica che tenga, con la batteria invece posso usare la produzione del giorno prima.

    Dal punto di vista economico, per me, lo SSP vince rispetto alla batteria al 50% + FV al 50% ma non rispetto a FV+Batteria allo 0%

  11. #14003
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    qualcuno ha esperienza vera, (non cose lette e non verificate) dell utilizzo di batterie al piombo quelle serie deep cycle apposta per fotovoltaico?
    ok che sono inferiori alle litio, ma realisticamente ci sono dati o esperienze vere di come stanno oggi lavorando a chi le ha montate qualche anno fà?

    il costo è basso un pensierino c'è lo sto facendo.

    Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

  12. #14004
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    lo chiedo perché avrei in programma un 9kw di pannelli su inverter da 6kw, ed a conti fatti mi avanzano circa 4000/4500 euro.
    considerando che non posso fare ssp e che la notte in inverno la pdc consuma parecchio, la batteria sarebbe gradita, ma con 4000 euro non mi ci rientra una litio se non piccolissima ma un piombo da 20kwh usabile 10kwh




    Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

  13. #14005
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da axoduss Visualizza il messaggio
    diciamo che certe attivita' si possono programmare durante la produzione fotovoltaica, altre no.
    Se voglio farmi una torta in una giornata uggiosa non c'e' domotica che tenga, con la batteria invece posso usare la produzione del giorno prima.
    Condivido.
    Altro esempio può essere quello di dover fare più lavatrici e poi mettere i panni in asciugatrice... Se non c'è nessuno a casa i panni dalla lavatrice all'asciugatrice e caricare di nuovo la lavatrice nessuno lo fa. Oppure far partire la lavastoviglie alla sera.

  14. #14006
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mflash Visualizza il messaggio
    qualcuno ha esperienza vera, (non cose lette e non verificate) dell utilizzo di batterie al piombo quelle serie deep cycle apposta per fotovoltaico?
    ok che sono inferiori alle litio, ma realisticamente ci sono dati o esperienze vere di come stanno oggi lavorando a chi le ha montate qualche anno fà?

    il costo è basso un pensierino c'è lo sto facendo.

    Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk
    In teoria ti basterebbe vedere la scheda tecnica.

    Edit: http://fotovoltaico-con-accumulo.it/...ovoltaico.html

  15. #14007
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @mflash: in alcuni preventivi che ho fatto in certi casi la Tesla Powerwall 2 montata me la mettono a 7.000€ (garanzia 10 anni); vero che sono 3.000€ in più ma personalmente li spenderei e teoricamente si dovrebbero detrarre al 50% quei 3.000€ in più.

    Capisco che vuoi dei dati reali, ma data la tecnologia datata delle batterie al piombo (acido libero o gel o agm non importa) i test che fanno di fabbrica e relativi grafici che descrivono il comportamento della batteria, secondo le specifiche del test, sono attendibili. Comunque generalmente sono delle C10 e al 50% di scarica (DOD) fanno 3.000 cicli però, solitamente, non dichiarato a che corrente di carica e scarica.

  16. #14008
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    @dolam, perché dici che dopo 10 anni la batteria va cambiata?
    LG Chem dichiara 10000 cicli di durata; per 1 ciclo al giorno danno 27 anni...
    La garanzia è di 10 anni con capacità minima 80%, quindi non credo che a 10 anni ed 1 mese la debbia cambiare.
    Equivarrebbe a dire che devo cambiare auto ogni 2 anni perché la garanzia è solo di 2 anni.
    Casa passiva 170mq, Zona E, FV 8,2Kwp, SE6000, accumulo LG Resu10H, VMC Zehnder 350Luxe con controllo CO2 selfmade, PdC Aermec accumulo 300l. No Gas, piccola stufa a legna ermetica Skantherm mod. Elements
    Guido ibrido dal 2007 VW e-Up in arrivo... spero presto.

  17. #14009
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Io penso che per cicli si debba intendere tutte le volte che la batteria si accende per cedere/ricevere energia. Ci potrebbero essere 6/7 o più cicli. Almeno io la intendo cosi'.

  18. #14010
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Se anche fosse scenderei a 20anni, raramente fa più di un carica e scarica al giorno. Deve essere proprio una giornata molto, ma molto variabile. Ma molto, però.
    Almeno con il mio impianto, oggi è nuvolo, ha piovuto a tratti, eppure ha già prodotto 17kWh.

    Ciao
    Casa passiva 170mq, Zona E, FV 8,2Kwp, SE6000, accumulo LG Resu10H, VMC Zehnder 350Luxe con controllo CO2 selfmade, PdC Aermec accumulo 300l. No Gas, piccola stufa a legna ermetica Skantherm mod. Elements
    Guido ibrido dal 2007 VW e-Up in arrivo... spero presto.

  19. #14011
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da angeloandrea53 Visualizza il messaggio
    Io penso che per cicli si debba intendere tutte le volte che la batteria si accende per cedere/ricevere energia. Ci potrebbero essere 6/7 o più cicli. Almeno io la intendo cosi'.
    Un ciclo di carica si intende completo quindi al 100%; esempio partendo con batteria a 0% la si carica al 100% e poi la si scarica al 100%, questo è 1 ciclo. Mentre in caso contrario indicano la profondità di scarica, esempio 80%; dunque in questo caso, all'80%, sarà inteso come 1 ciclo.
    Tutti gli altri cicli, all'infuori di quello completo e quelli superiori o uguali alle specifiche scritte sulla scheda tecnica, sono cicli parziali e dunque valgono per tali. Se il ciclo è parziale la batteria si deteriorerà meno e quindi durerà più a lungo. Esempio: da specifiche la batteria è dichiarata 10.000 cicli all'80% dunque se uno la scarica al 40% non avrà fatto 1 ciclo ma 0,5 cicli; teoricamente, se l'andamento fosse lineare (in realtà non lo è, si può assumere esponenziale l'andamento), la batteria dovrebbe durare 20.000 cicli al 40% di scarica.

  20. #14012
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono pronto a scommettere che chi ha una Powerwall la terrà una ventina d'anni prima di buttarla via
    Il mio nome è Kostas
    VMC - UTA e impianto di distribuzione interamente autocostruiti
    FV 4,76 kWp 14x340Wp JaSolar, Ottimizzatori SE, Inverter SolarEdgeSE5000H, meterSE3Y400-MB. Venezia -60° Tilt 17°
    Blog diy vmc - https://pvoutput.org/list.jsp?userid=81315

  21. #14013
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da satsok Visualizza il messaggio
    Sono pronto a scommettere che chi ha una Powerwall la terrà una ventina d'anni prima di buttarla via
    Sicuramente a funzionamento degradato ma sono convinto anche io.
    Un po come i telefoni... dopo 2 anni dura la metà anche le powerwall dopo 15 anni dureranno la metà ma faranno ancora il loro mestiere

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

  22. #14014
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dolam Visualizza il messaggio
    Mele con le pere le stai paragonando tu, io paragono l’ accumulo con la gestione domotica dell’energia, ovvero frutta molto cara con frutta economica, il mio sistema costa poco perchè self-made ma se uno volesse comprarlo costa molto meno di 1000€ ed è oltretutto detraibile al 50%, esempio Solaredge lo fa e l’installa a meno di 800€, elios4you si trova a meno di 300€ , shellyEM e 1 o pow a meno di 100€, ed è tutta frutta buona
    Dimmi qual è il prodotto per la signora Maria che fa quello che la tua domotica fa sul tuo impianto. Così poi mi vado a vedere quanta roba effettivamente ci vuole e quanto costa metterla su, perché sono sicuro che se colleghi un dispositivo allinverter poi di domotico non hai un bel niente.

Pagina 637 di 638 primaprima ... 137437537587617623624625626627628629630631632633634635636637638 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Autocostruzione sistemi di accumulo
    Da remtechnology nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 22-04-2015, 15:24
  2. CEI 0-16 e CEI 0-21 in inchiesta pubblica per sistemi di accumulo
    Da Gate Array nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 25-10-2014, 08:42
  3. sistemi di accumulo in commercio
    Da neoworld nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 12-04-2013, 00:41
  4. Sistemi di accumulo
    Da Acmeman nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 25-03-2013, 11:47
  5. Sistemi di accumulo di energia
    Da Luca984 nel forum ACCUMULAZIONE di ENERGIA
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 28-12-2012, 23:47

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •