Mi Piace! Mi Piace!:  5
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 3 di 4 primaprima 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 45 a 66 su 87

Discussione: Stufa Termofor

  1. #45
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Figurati! Lo so che siamo distanti... ma era giusto che sapessi che la possibilità c'era ;-)
    Quella linea lì l'ho guardata eccome ma alla fine l'ho scartata per una serie di motivi... prima di tutto la resa dichiarata è molto più bassa ed è veramente troppo lunga e stretta. Mi sarebbe stata rognosa da sistemare. Se scarichi il catalogo vecchio vedrai che ne facevano un modello ancora più grosso (lo distingui perchè ha 2 "tappi" sopra anzichè uno).
    La mia spaccalegna ha corsa 500... mi sarei trovato a non poter sfruttare tutta la capienza della camera (dato che è stretta) ed inotre la capacità complessiva di carico è circa la metà rispetto l'engineer. Indubbiamente è più bella esteticamente... ma non convinceva.
    Ultima modifica di fix; 22-10-2016 a 09:24
    No alle dipendenze energetiche!

  2. #46
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Lore , è vero quello che dice il Dott, che se la T dei fumi resta fissa, anche la resa non cambia..cambia solo la potenza di erogazione..e che quella stufa sembra avere T fumi altina, quindi resa non può essere eccelsa...ma è anche vero quello che dici tu, che la T dei fumi andrebbe misurata a fine condotto ....cioè se una canna particolarmente lunga scambia con l'aria ambiente, questo partecipa a scaldare la casa...diciamo che la parte di canna in casa è uno scambiatore fumi/aria ambiente che partecipa alla resa. Esistono degli scambiatori appositi che suddividono la,canna in più sezioni piccole per aumentare tale scambio, penso proprio adatto a stufe di tipo tradizionale che tendono ad avere fumi alti...e che penso siano inutili (se non addirittura non indicati) per stufe pellet che già hanno T fumi basse .

    È anche vero che se il costo del carburante è basso...ad esempio legna gratis, o mais tossico..della resa massima c'è ne si può anche infischiare....Salvo però zone di montagna o regioni più attente, che hanno regolamentazioni circa uso di biomassa in certe zone (appunto montagna) o certi periodi (alta % di Pm nell'aria che fa scattare divieti per generatori meno efficienti).
    Ultima modifica di marcober; 22-10-2016 a 11:19
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #47
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    marcober,scusami da quello che scrivi mi stai dicendo che la temperatura fumi in uscita è uguale quando un generatore funziona ad una potenza di 35 kw e quando modula ad una potenza di 10 Kw ? Per quanto mi riguarda un generatore mi risulta,con piccole differenze, che possa avere una resa,per esempio dell'85% alla massima potenza ed una resa dell'83 % alla minima potenza (a volte la resa è maggiore alla minima potenza ) questo valore/resa è riferito alla solo alla potenza erogata in quel momento a prescindere dalla temperatura fumi.Ciao

  4. #48
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sto dicendo che se la T resta uguale è segno che efficienza resta uguale.Se una stufa brucia 8 kW di legna in 1 ora e 2 kW vanno nei fumi...e poi brucia 4 kW e 1 kW va nei fumi, la resa è uguale e la T dei fumi è uguale...perché il flusso di aria fresca che devi dare per bruciare 4 e 8 è proporzionale, e quindi anche quantità fumi è proporzionale...doppi apotenza, doppio flusso fumi..per cui se flusso è proporzionale alla potenza, a parità di T la resa non cambia.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #49
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Sto dicendo che se la T resta uguale è segno che efficienza resta uguale.Se una stufa brucia 8 kW di legna in 1 ora e 2 kW vanno nei fumi...e poi brucia 4 kW e 1 kW va nei fumi, la resa è uguale e la T dei fumi è uguale...perché il flusso di aria fresca che devi dare per bruciare 4 e 8 è proporzionale, e quindi anche quantità fumi è proporzionale...doppi apotenza, doppio flusso fumi..per cui se flusso è proporzionale alla potenza, a parità di T la resa non cambia.
    Scusate ma il vostro ragionamento non mi torna... se lo applico alla termodinamica di un motore a combustione interna la temperatura dei gas di scarico non rimane invariata all'aumento del carico. Perchè su una stufa dovrebbe essere diverso?
    No alle dipendenze energetiche!

  6. #50
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sei sicuro di quel che dici? Perché un conto è la T del gas che esce...altra cosa è la T dela marmitta.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  7. #51
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Sei sicuro di quel che dici? Perché un conto è la T del gas che esce...altra cosa è la T dela marmitta.
    Certissimo, con motore al carico massimo la temperatura dei gas sul collettore è anche tripla rispetto al valore al minimo.
    No alle dipendenze energetiche!

  8. #52
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao marcober,

    però la T fumi non è rimasta invariata, a 15 cm dall'attacco sulla bocca lato "spazio valvola" è passato da 195° a 190° (variazione irrilevante sono d'accordo, ma proprio perchè era la parte "libera" che la valvola non chiudeva e che viene lambita subito dalla fiamma), ma sul lato opposto "spazio valvola" è passato da 160° a 145° e a 1,2 m era a 95° e non ha fatto la misurazione dopo, ma probabilmente era meno di 95°.
    Quest'ultima poteva essere significativa perchè la rilevazione non é influenzata dalla serranda fumi

    la mia caldaia a mezza potenza (12,3 kw) la casa dichiara un rendimento del 95,7 %, mentre a piena potenza (24,7 kw) dichiara un rendimento del 91,5%.






  9. #53
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Sto dicendo che se la T resta uguale
    Questo è il punto,sei sicuro che la temperatura dei fumi resta uguale a potenza d'esercizio diversa? se è stato stabilito da qualcuno fammi sapere chi è che me lo faccio spiegare,se invece è un tuo pensiero libero di pensarlo,io la penso diversamente, anche perchè non sono abituato ai minestroni che fa molta gente fra,temperature ,potenza e resa ed usando il ..."se la temperatura resta uguale la resa è la stessa",ma di cosa parliamo ? Ma veramente pensiamo che se al bruciatore abbiamo 30 kw e abbiamo un uscita fumi a tot la stessa temperatura l'abbiamo se il bruciatore è a 10 ? Cosa centra la temperatura fumi con la resa ? Come dico sempre....libertà di pensiero.Ciao

  10. #54
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fix Visualizza il messaggio
    Certissimo, con motore al carico massimo la temperatura dei gas sul collettore è anche tripla rispetto al valore al minimo.
    mah ..io penso invece che la T a cui brucia la miscela aria benzina è sempre quella..e quindi a parita di T di "fiamma" miscela, avrai la stessa T dei fumi.
    Poi nel motore abbiamo compressione (che scalda) ed espansione (che raffredda i gas), ma la T dei fumi non cambia.
    poi ovvio..cambiandio la QUANTAT di fumi che passano in un condotto, che ovvio disperde calore, la t del condotto (e dei fumi nel percorso) possono variare ...perche se passano 2 mcubis econdo a 900 gradi oppure 6 mcubi secondo a 900 gradi .la cosa (per il tubo) cambia...ma sempre a 900 (numero a caso) escono dal "fronte fiamma".

    Quindi per la combustione di elgna è uguale..non è che se brucio 1 pezzo di elgna ho fiamma a 1000 gradi e se ne affianco 2 pezzi, ottengo 2000 gradi..no..ho solo bisogno del doppio di aria fresca per alimentare doppia fiamma, ma il fumo esce sempre ala stessa T..poi ovvio, la canna si scalda di più...ma la resa della (sola) stufa non cambia.

    Poi ovvio..leggermente cambia come dicono i dati di Lore...ma stiamo aprlando di 3% fra minimo e massimo..questo è dovuto al fatto che a parita di dimensione dello scambiatore, cambiando la quantita di fiamma, cambia la resa scambiatore..coe in ogni pdc ad inverter e in ogni macchina termica..a parita di dimensione scambiatore..se la potenza scambiata cala, efficienza scambio aumenta, proprio perche la T scambio resta uguale (delta fra T fiamma e T del fluido che asporta calore, aria o acqua che sia)
    MA se avessimo affiancate una 12 kw con scambiatore dimensionato per 12 e una 24 con scambiatore da 24..la resa dele 2 è identica..e basta vedere alcune schede di produttori per vedere che la resa fra le taglie in pratica resta quasi identica..cambia sempre di pochi punti %..dovuti a particolari costruttivi che non si ridimensionano fra i vari modelli...

  11. #55
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da erpupone Visualizza il messaggio
    Ma veramente pensiamo che se al bruciatore abbiamo 30 kw e abbiamo un uscita fumi a tot la stessa temperatura l'abbiamo se il bruciatore è a 10 ? Cosa centra la temperatura fumi con la resa ? Come dico sempre....libertà di pensiero.Ciao
    in parte ho gia risposto col post prima..ma aggiungo per te:

    la resa della caldaia è ( kwh bruciati in camera combustione - kwh espulsi dai fumi)/ kwh bruciati. (nota..nell'energia in camera combustione bisogna sommare anche energia contenuta nell'aria di alimentazione..flusso per sua T assoluta)

    I kwh espulsi sono: quantita fumi * T fumi

    Ma la Q fumi dipende dalla Q aria di alimentazione..e aria dipende dai kw che stai erogando..per bruciare in modo stechiometrico legna a 2 kw di potenza devi alimentare con 2 volte aria rispetto ad 1 kw..e la stessa aria deve uscire dal camino.

    morale..la quantita dei fumi in kg (in litri no, perche con T varia densita) è proporzionale alla potenza..per cui si può ignorarla..e quindi la quantita di energia persa dal camino per unita di carburante la si puo misurare misurando solo la T.

    Se al T non variasse...raddoppiando energia prodotta..e raddoppiando flusso fumi..la resa resterebbe costante.

    Ora..il ns amico misura una T a 15 cm di fatto costante...e secondo me è del tutto plausibile col fatto che la t di fiamma non varia in base alla Potenza di erogazione..ma dipende dalla intrinseca natura della ossidazione chimica in atto..poi , come detto, piu questo avviene a ritmi elevati e meno lo scambiatore (e anche la canna), che hanno dimensione fissa al variare della potenza erogata, riescono a veicolare all'esterno la potenza erogata, e quindi "essi" si scaldano di piu..perche alimentati con maggio potenza, non perche alimentati a T piu alte.

    Insomma..una resistenza da 1 kw lunga 1 metro ha una T superficiale di analoga resistenza da 2 kw lunga 2 metri..poi se le 2 resistenze le metti nella stessa stufetta " a irraggiamento", la sus struttura sara "piu calda"..ma se la stufeta è ventilata, a la seconda ha flusso aria doppio dela prima, l'aria in uscita ha la stessa T.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  12. #56
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho scritto al produttore usando google traduttore, vediamo se risponde,Fix i tuoi tempi d'attesa per la risposta come sono stati?
    cPoi pensavo ad un'altra cosa, se noi prendessimouna delle loro stufe per la sauna che sono più potenti e riempissimo lo scomparto per le pietre e l'acqua di sabba che trattiene ottimamente il calore e lo rilascia lentamente come sarebbe come idea?

  13. #57
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    quelle da sauna sono Bellissime

    (peccato non avere una sauna)
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  14. #58
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ale, pm per te
    No alle dipendenze energetiche!

  15. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    bella la stufa è interessante il funzionamento, ma l unica cosa che non riesco a capire che c è una grande discordanza tra potenza stufa e metri cubi scaldati, nel senso la stufa da 15 kw scalda solo 250 m3, un po pochino se tenendo conto che qualsiasi altra stufa o camino di quella potenza riscalda quasi il doppio di volume? stranoo!!|no?

  16. #60
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kabal Visualizza il messaggio
    nel senso la stufa da 15 kw scalda solo 250 m3, un po pochino se tenendo conto che qualsiasi altra stufa o camino di quella potenza riscalda quasi il doppio di volume? stranoo!!|no?
    e , di grazie, quale sarebbe il numerino "magico" che trasforma i kw di potenza di una stufa (o qualsiasi generatore) in m3 o m2 scaldati?

    Ma secondo te..scaldare una casa di 150 m2 ben isolata equivale a scaldarne una senza un cm di isolamento e con vetro singolo alle finestre?
    Ma secondo te scaldare una casa da 150 m2 in Russia equivale a scaldarne una a Palermo?
    Ma secondo te scaldare una casa a Marzo equivale a scaldarla a Gennaio?
    Ma secondo te scaldare una casa che è un open space da 90 m2+ un basnetto, equivale a scaldarne una da 90 m2 divisa da muri portanti interni, corridoi, infissi interni..o magari su tre piani?

    I produttori di stufe, sapendo che chi le compra poi ragiona in questo modo, si fanno delle belle risate e scrivono quello che i boccaloni vogliono trovare scritto...mi stupisco che non scrivano che scaldano 300 m2 con una 8 kw..tanto..chi puo mai contestare affermazione tanto balenghe?

    E come credere a Babbo Natale e stupirsi perchè uno dice che arriva con 6 renne ed un altro dice con 8.

    Una 15 kw scaldera per 15 kw se la riempi a tappo di legna..sono 3-4 kg di legna..se apri tutta aria nessuna stufa ha problemi a farlo..poi cosa ci scaldi con 15 kw dipenderà dalla casa, dalla stagione, da dove è posizionata la stufa... non dalla stufa..o no?
    O pensi che se la stufa ha forma quadrata o rettangolare i 15 kw siano diversi? o cambia per il materiale di cui è fata la stufa ..o dal suo colore...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  17. #61
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    peso che se tutti i costruttori di questo mondo non danno come 15 kw 250 m3 è strano! penso che anche case molto note nei paesi del nord norvegia scandinavia ecc danno come 15 kw 400 m3. penso che si, conta molto l isolamento casa, ma tutte le ditte hanno questo parametro, penso che se è l unica ditta,che da questi valori bassi in proporzione kw m3,' strano!

  18. #62
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao kabal,

    questa è una stufa russa, non dei paesi del nord occidentali, come norvegia e scandinavia, magari è proprio un riferimento che riguarda la media delle case russe con isolamento (boh!) ma temperature esterne di un certo tipo.

  19. #63
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    effettivamente......, in russia magari a livello di isolamento sono scarsi!

  20. #64
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Guarda..manco può la normativa parla di necessita termiche di una abitazione espresse a METROCUBO... e i produttori di caldaie a gas e di Pompe di calore ben si guardano da esprimere una capacita di riscaldamento a METROCUBO..sono valutazioni che spettano la termotecnico...che comunque si esprime al METROQUADRO A TEMPERATURA DI PROGETTO

    Comuqnue ..dai..nulla..se pensi che in Norvegia i kw siano diversi che in Italia...ripeto..basta crederci e il mondo è tutto piu bello...

    Ma sopratutto..ma avete mai vissuto in una casa da 130 m2 (circa 400 m3) quindi diciamo circa 5 ambienti diversi..scaldata in pieno inverno da UNA sola stufa da 15 kw a piena potenza piazzata nell'ambiente piu grosso (magari 40 m2)? Si sta di mentuccia! perche se si stesse bene nessun FESSO farebbe impianti di termosifoni PER OGNI STANZA ..metterebbe in bel termo mega nella stanza piu grande, magari un fancoil da 15 kw di tipo commerciale, e scalderebbe tuta la casa..spende 500 euro invece che magari 4000 euro di impianto , fra terminali e tracce e regolazione.. quindi quando leggo di stufe adatte per 150..250..350 m2, senza canalizzazioni come queste, a me scappa molto piu che da ridere..se poi sento dire "si ma scaldo il pinao sopra col calore che sale dale scale"..boh...chi ha termi e ha analogo effetto lo percepisce come un forte dsconfort ..come un problema..e altri lo percepiscono come fantastico effetto naturale..come vedi il mondo è bello perchè vario...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  21. #65
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao marcober,

    sono pienamente d'accordo con te, infatti stufe del genere le vedo bene in una casa in montagna nello stanzone principale (e magari unico) dove si cucina, mangia e si dorme pure magari.

  22. #66
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sai marco il mondo è bello perché vario e certe volte avariato ehehe. Il comfort è soggettivo e quindi non standard. C'è a chi piace avere 20,2 gradi ovunque e chi 25 in bagno, 18 in camera e così via. Quello che va preso seriamente è la necessità e lo stile di vita individuale. Ci sono persone che non prenderebbero mai in considerazione nulla di diverso da un classico impianto con caldaia a gas e termosifoni e chi invece si adatta o ama i benefici e problemi della legna.
    Può questa stufa scaldare 5 locali senza canalizzazione? No. Avresti una temperatura equamente distribuita? No. Ma è ovvio che sia così. Nemmeno in un openspace sarebbe equamente distribuito il calore... ma indubbiamente il problema sarebbe decisamente ridotto.
    Mi domandano in privato se realmente è un problema stare vicino alla stufa. Si lo è come non sareste mai di fronte a breve distanza ad un camino... con la differenza che qui i muri laterali non ci sono e quindi il caldo radiale a 360 gradi. È pericolosa? Si, come qualunque fonte di calore oltre i 70 gradi. La temperatura media dei fianchi è oltre 140 gradi e sopra i 200 il cielo. AnimalI domestici, bambini, iguana, rinoceronti ecc possono bruciarsi al solo contatto... ma come avverrebbe per un camino od un vetro di una stufa. I gatti non sono scemi... I bambini nemmeno.
    A che distanza è tollerabile il calore... dipende dalla persona... io a 3 metri ho caldo, la donna ci vive pressoché sopra.
    Resto a sottolineare che a mio parere è un eccellente prodotto da prezzo, scalda come nessun'altra stufa o camino avuti e lo fa proprio perché dissipa calore. A me non frega se non è vero che fa 15kw ed ha una resa del 87 percento. So che in 1 ora mi scalda casa e che posso caricarli 12 -14 kg e che scalda tutta la notte. Spesa 440 euro.
    Si, puzza di fuliggine, non è esteticamente un'opera d'arte ma per chi cerca spesa ridotta e resa, io la straconsiglio ;-)
    No alle dipendenze energetiche!

Pagina 3 di 4 primaprima 1234 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Stufa ollare vs Stufa terracotta
    Da peris nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 19-12-2012, 23:42
  2. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 09-08-2012, 18:09
  3. Consiglio per una stufa o termo stufa.
    Da taioxx nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-08-2012, 22:19
  4. Pulire canna fumaria stufa: esiste qualcosa da bruciare nella stufa a pellet?
    Da diegodi nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-10-2011, 21:49
  5. Consigli cambio stufa a legna con stufa idro pellets
    Da pitamola nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 04-09-2009, 23:42

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •