Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  2
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 25

Discussione: Migliorare combustione Bosky 65

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Migliorare combustione Bosky 65



    Salve, scusate la domanda che potrà sembrare stupida... qualcuno di voi conosce dei metodi per migliorare il rendimento di una stufa o termostufa, nel mio caso una bosky 65 da 21 KW? Lo chiedo perchè ho visto dei video su youtube dove veniva consigliato di inserire all'interno del perimetro della stufa alcuni mattoni di pietra refrattaria e sul fondo delle pietre laviche che lasciano cadere comunque la cenere.
    Qualcuno ha esperienza in tal senso e secondo voi può valerne la pena, considerato che la spesa sarebbe minima, credo intorno ai 10€?

    Grazie.

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, conosco il video e anche io avevo provato a metter in pratica i suggerimenti, che mi sembravano (e mi sembrano ancora in teoria) sensati. Posso dirti però che se c'è stato un miglioramento nel mio caso non è risultato apprezzabile ad occhio nudo. Aggiungo che le pietre sul fondo, oltre a limitare parzialmente l'afflusso d'aria dalla griglia inferiore, tendono nel tempo a sgretolarsi. Quanto ai mattoni refrattari sì, contribuiscono a mantenere il letto di braci più caldo nel tempo, ma comportano anche una riduzione (visibile) del volume disponibile, con le ovvie conseguenza quali, minore potenza disponibile e minore autonomia.

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ....


    La prova l'hai fatta in una normale stufa o in una termocucina tipo la bosky 65?
    Ho visto che i mattoni refrattari spessore 2 cm almeno su internet hanno un costo di 10 euro per dimensioni ridotte... ciò significa che per contornare almeno il letto di braci servono 30/40euro solo di refrattari... sapete se nei negozi di ferramento costano meno e soprattutto se può valere la pena per aumentare la temperatura della camera di combustione?

    Grazie.
    Ultima modifica di scresan; 27-11-2019 a 23:01

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ...
    potresti spiegare meglio il problema di rendimento di questa stufa? consuma tanto e non scalda? non consuma e non scalda? la fiamma è alta? la fiamma è sempre bassa? insomma se dai più informazioni ed aggiungi magari anche qualche foto/video, magari ti si può aiutare meglio
    Ultima modifica di scresan; 27-11-2019 a 23:01
    iscrivetevi al mio gruppo Termocucina, termostufa, camino e caldaia a legna o pellet https://www.facebook.com/groups/549068158997746/

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    .....

    Il "problema" è che stufe e termocucine con focolare in ghisa tendono a sottrarre molto calore al focolare, ossia già alla camera di combustione, e questo pregiudica il mantenimento di una temperatura elevata, con scadente combustione delle braci, specie laddove queste si trovano vicine alle pareti più fredde. Nelle termocucine, con pareti raffreddate dall'acqua, la questione si pone in misura ancora maggiore.
    L'ipotesi di avere una camera di combustione in refrattario, o rivestita con mattoni refrattari servirebbe proprio a mitigare il problema, aumentando peraltro l'inerzia termica del focolare.

    PS.. 10€ a mattone refrattario mi sembra uno sproposito, ma forse dipende dalle dimensioni del mattone che hai preso in considerazione.
    Ultima modifica di scresan; 27-11-2019 a 23:01

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho sempre pensato erroneamente alla ghisa come migliore soluzione e al refrattario come una soluzione più economica...
    Grazie della spiegazione

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora... ho inserito la pietra lavica nel braciere ed ho installato un pannello di vermiculite da 3cm (proprio questo ) nella parte superiore della stufa, in pratica installato direttamente sulla piastra rimovibile superiore. Pensare di rivestire l'intera camera di combustione limiterebbe troppo gli spazi, forse con materiali più sottili si potrebbe anche fare, ma parliamo di max 1 cm di spessore... e non so se questo lavoro possa dare risultati evidenti.. già con le modifiche fatte qualcosina penso di aver guadagnato in termini di innalzamento di temperatura della camera di combustione.
    tra l'altro la bosky ha il piano di combustione che si può alzare per cucinare, e rivestendo tutta la camera non funzionerebbe più

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    .....



    Note di Moderazione:
    Citazione integrale rimossa. Regola 3/D del forum





    direi che la parte superiore della stufa era proprio quella da non isolare, se la usi per cuocere, piuttosto avresti dovuto foderare i 3 lati dove la legna viene appoggiata e comunque già soltanto la pietra lavica aiuta parecchio. ti avevo chiesto quali (e quanti) fossero i gradi che riuscivi ad ottenere all'acqua con la tua BOSKY, forse sarebbe meglio avere questo parametro prima di creare una strategia per aumentare le prestazioni.
    Ultima modifica di scresan; 27-11-2019 a 23:01
    iscrivetevi al mio gruppo Termocucina, termostufa, camino e caldaia a legna o pellet https://www.facebook.com/groups/549068158997746/

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    La parte superiore si scalda lo stesso, ci mette più tempo ma poi scalda parecchio...
    Per quanto riguarda le temperature raggiunte dipende dalla regolazione di potenza, la rotella da 1 a 8... questa termocucina la possiedono i miei nonni e zii e tutti sostengono che vada caricata e chiusa l'aria al minimo, addirittura mia nonna ha messo uno spessore contro lo sportello che va a spingere la serrandola per limitare l'afflusso d'aria.

    Io invece, facendo in quel modo che ritengo errato, ottengo una cattiva combustione, fumo e l'acqua non scalda.

    Ieri ho constatato che tenendo all'accensione il regolatore sul numero 6/7 riesco a portare a regime l'acqua a 80 gradi in circa 1 ora e un quarto lasciando aperti i caloriferi che mi interessano (sala, corridoio, studio, camera, bagno). La combustione è comunque veloce per portare in temperatura l'acqua, poi abbasso un pò verso il numero 5.

    Riscaldando anche l'acqua sanitaria che apro solo quando mi serve i tempi si allungano un pò....

    bisogna sempre essere presenti per fornire legna, il massimo di autonomia che ho potuto constatare è di circa 2 ore... un pò poche.


    La mia ottimizzazione era volta ad un minor consumo di legna, una migliore combustione ed una maggior cessione di calore all'acqua...

    Aggiungo che la termo viene utilizzata per riscaldamento/acqua sanitaria di un appartamento senza cappotto di circa 120 mq posto nel nord italia a 700m di altezza, con una stanza di 16mq che non viene utilizzata, quindi è sempre fredda.

    La legna utilizzata è di faggio mischiata all'occorrenza con scarti di falegnameria

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    non mi sembra vada così male, 80 gradi dopo 1 ora o poco più sono una performance non proprio da scartare, mi sembra che il problema stia deviando verso il consumo piuttosto che il calore, quanta legna carichi ogni volta (se ti è mai successo di pesarla prima di caricare la termocucina)
    iscrivetevi al mio gruppo Termocucina, termostufa, camino e caldaia a legna o pellet https://www.facebook.com/groups/549068158997746/

  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da amaxgraph Visualizza il messaggio
    non mi sembra vada così male, 80 gradi dopo 1 ora o poco più sono una performance non proprio da scartare, mi sembra che il problema stia deviando verso il consumo piuttosto che il calore, quanta legna carichi ogni volta (se ti è mai successo di pesarla prima di caricare la termocucina)

    inizialmente carico 2/3 ciocchi di media dimensione di faggio + scarti di falegnameria per accensione dall'alto, poi dopo circa 45 minuti comincio a buttare dentro qualche ciocco di faggio... Non ho mai pesato la legna sinora...
    inizialmente i tempi erano molto più lunghi, probabilmente perchè non sapevo utilizzare bene la stufa e tenevo l'aria sempre al limite... in questo modo la combustione produceva anche condensa che ritrovavo nel cassetto della cenere. Sto imparando man mano a migliorare.
    La durata è il punto debole... esempio stasera, alle ore 17 c'era fuoco accesso con acqua a regime a 80 gradi, vano combustione con medio carico... sono dovuto uscire, rientrato alle 20.00 con fuoco spento, termostato acqua stufa a 40 gradi e assenza di brace sul braciere.
    tuttavia si, non mi lamento, rispetto a quando ho cominciato ad utilizzare questa bosky siamo già migliorati un sacco!

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    beh è normale che se la macchina va a 80° o carichi il vano completamente (ed anche in quel caso ti puoi ritrovare a "secco" se la combustione è ottimale) oppure chiudi l'aria (cosa che non consiglio perché riduce l'efficenza), in 3 ore la legna la bruci tutta di certo, al meno d'utilizzare una caldaia in cui il vano di carico è superiore il metro d'altezza. Non te l'ho ancora chiesto, ma da quello he scrivi credo tu sia sprovvisto di un PUFFER, perché l'energia sprigionata alle 17 quando sei uscito (con la termocucina a 80°) sarebbe stata utile tutta la serata, quindi ben oltre le 20 per riscaldare casa tua. Questo forse sarebbe un reale risparmio di legna, mantenendo invariato ciò che già hai.
    iscrivetevi al mio gruppo Termocucina, termostufa, camino e caldaia a legna o pellet https://www.facebook.com/groups/549068158997746/

  13. #13
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da amaxgraph Visualizza il messaggio
    beh è normale che se la macchina va a 80° o carichi il vano completamente (ed anche in quel caso ti puoi ritrovare a "secco" se la combustione è ottimale) oppure chiudi l'aria (cosa che non consiglio perché riduce l'efficenza), in 3 ore la legna la bruci tutta di certo, al meno d'utilizzare una caldaia in cui il vano di carico è superiore il metro d'altezza. Non te l'ho ancora chiesto, ma da quello he scrivi credo tu sia sprovvisto di un PUFFER, perché l'energia sprigionata alle 17 quando sei uscito (con la termocucina a 80°) sarebbe stata utile tutta la serata, quindi ben oltre le 20 per riscaldare casa tua. Questo forse sarebbe un reale risparmio di legna, mantenendo invariato ciò che già hai.

    ho un puffer da 75 litri per l'acqua sanitaria... adesso ho ordinato ulteriori pannelli di vermiculite per effettuare il rivestimento di gran parte della camera di combustione visto che ho provato ad inserire un pezzetto di vermiculite in un lato ed effittvamente si nota presenza di grande brace rossa rispetto a dove non c'è. La domanda è, non è che mettendo la vermiculite si innalza si la temperatura della camera di combusione, ma viene ceduto meno calore all'acqua e il vantaggio va sprecato buttando calore nella canna fumaria?

    Grazie

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Stai usando un'apparecchio che è progettato per cedere il calore della camera di combustione all'acqua.... isolando le pareti hai un aumento della temperatura del focolare proprio perché meno calore verrà ceduto all'acqua.... come vedi entrambe le ipotesi non sono il massimo.. ma è una situazione comune a tutte le termocucine, che io sappia. In compenso la Bosky è una buona termocucina, perché unisce una buona massa ad una buona versatilità.

    Non credo che abbia un girofumi che consenta un elevato recupero del calore dei fumi stessi...lo scambio da che sappia io avviene principalmente alla camera di combustione.. tuttavia considera che lo scambio termico avviene non in modo proporzionale alla T, bensì al quadrato... ossia, se i fumi diventeranno più caldi, la stufa subito irradierà buona parte di quel calore in più con andamento esponenziale... irraggiamento che nel caso di cattiva combustione invece non ci sarebbe proprio essendovi invece maggiore fuoriuscita di gas incombusti

  15. #15
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    è ovvio che se isoli la camera di combustione avrai meno calore all'acqua (che è quello che t'interessa), continuo però a ripeterti che il tuo problema non sia il calore reso all'acqua (visto che dopo 1 ora hai 80 gradi in caldaia con circolatore acceso), ma la mancanza di un volano termico che ti aiuti a tenere la casa calda quando il generatore è in fase d'avvio o spento.
    iscrivetevi al mio gruppo Termocucina, termostufa, camino e caldaia a legna o pellet https://www.facebook.com/groups/549068158997746/

  16. #16
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da amaxgraph Visualizza il messaggio
    ma la mancanza di un volano termico che ti aiuti a tenere la casa calda quando il generatore è in fase d'avvio o spento.
    ho riscontrato lo stesso problema da molti miei clienti
    è proprio la mancanza di volano termico (cosa che i venditori di tale marchio mai consigliano)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  17. #17
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da amaxgraph Visualizza il messaggio
    è ovvio che se isoli la camera di combustione avrai meno calore all'acqua (che è quello che t'interessa), continuo però a ripeterti che il tuo problema non sia il calore reso all'acqua (visto che dopo 1 ora hai 80 gradi in caldaia con circolatore acceso), ma la mancanza di un volano termico che ti aiuti a tenere la casa calda quando il generatore è in fase d'avvio o spento.

    non credo che un puffer più grande dei 75 litri che ho già serva a qualcosa visto che la temperatura di 80 è quella rilevata nella caldaia della termocucina, nel puffer non sono mai andato oltre i 60 gradi...

    Per quanto riguarda il rivestimento, in sostanza allungherei la vita della caldaia migliorando la combustione, ma cederei meno calore all'acqua dalla camera di combustione... vabè ormai i pezzi li ho ordinati quindi il lavoro lo farò...

  18. #18
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    la temperatura di 80 è quella rilevata nella caldaia della termocucina, nel puffer non sono mai andato oltre i 60 gradi...
    80° è quello che leggi dentro il vaso, poi c'è lo scambiatore che porta fuori una T° più bassa
    un puffer non serve per scaldarlo e stop, ma serve come volano termico.......
    quindi, mai vedrai 80° in un puffer se nella tua temocucina leggi quella T° nel vaso...

    ma cederei meno calore all'acqua dalla camera di combustione...
    e consumerai di più per avere le medesime calorie in uscita acqua
    tu hai una termocucina, non una caldaia a fiamma inversa.......
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  19. #19
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
    80° è quello che leggi dentro il vaso, poi c'è lo scambiatore che porta fuori una T° più bassa
    un puffer non serve per scaldarlo e stop, ma serve come volano termico.......
    quindi, mai vedrai 80° in un puffer se nella tua temocucina leggi quella T° nel vaso...


    e consumerai di più per avere le medesime calorie in uscita acqua
    tu hai una termocucina, non una caldaia a fiamma inversa.......

    ok, ma se nel mio accumulo da 75 litri ACS non ho mai superato 60° perché dite che il mio problema è il puffer?

  20. #20
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    qualsiasi sia il generatore, se a legna, il puffer aumenta SEMPRE la resa perchè permette di accumulare quando ho surplus, e riprenderlo quando ho carenza di energia.
    tu hai un boiler acs, che non centra nulla con un puffer tecnico
    logicamente, in una termocucina il puffer si dimensiona in modo diverso rispetto a una caldaia, in quanto il volume di carico legna è molto contenuto, come pure l'autonomia a termocucina spenta e puffer sarà molto limitata, perchè questo è il funzionamento di un generatore così.
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Thermorossi Bosky F30
    Da leovj nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 117
    Ultimo messaggio: 28-11-2019, 12:01
  2. thermorossi bosky
    Da jojo nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 23-11-2012, 19:27
  3. Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 11-08-2010, 23:09
  4. Migliorare il rendimento dei motori a combustione interna
    Da NSU ro80 Fan Cleb nel forum Veicoli prop. Termico - EcoCarburanti Alcol-E85, Olio, BioDiesel-RME, Gas
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 26-10-2009, 18:39
  5. Magneti per migliorare la combustione
    Da Gpl nel forum Sistemi meccanici/passivi risparmio carburante
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 09-06-2008, 17:10

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •