Mi Piace! Mi Piace!:  6
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 4 di 11 primaprima 1234567891011 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 209

Discussione: assistenza su impianto casa

  1. #61
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Allora, genericamente parlando si, hai i generatori collegati al contrario.
    Ma perché di solito si usa il camino o la caldaia a legna come impianto principale, relegando la caldaia a gas a semplice comprimaria d'emergenza, e per la produzione di acs nel periodo estivo.
    Ripeto, normalmente ovvero nella maggioranza assoluta dei casi in presenza di un puffer é così.
    Nel tuo caso basta decidere, ed é una scelta che spetta a te.
    Se vuoi usare il camino all'occorrenza, in modo non continuativo e solo se e quando hai tempo di starci dietro allora lascia i collegamenti come stanno, utilizzerai in maggioranza la caldaia a gas e stai bene come stai.
    Ma se il tuo scopo é utilizzare al 90% il camino per caricare il puffer, allora devi intervenire invertendo gli attacchi tra i due generatori, perché così com é collegato ora il camino non viene minimamente sfruttato come andrebbe fatto.
    Quindi la scelta é tua, se camino usato come generatore secondario lascia come sta, se vuoi farlo diventare il primario inverti gli attacchi, mettendo uno scambiatore al camino o se previsto dalla casa madre dello stesso trasformandolo a vaso chiuso in luogo di quello aperto

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  2. #62
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    anche se usato come secondario, un tc non si scarica mai in una serpentina nella parte alta del puffer....... (per il semplice motivo che quella è la parte più calda del puffer, che se sommiamo al sottodimensionamento di scambio, mandano il tc spesso in alta temperatura)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  3. #63
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    No di certo, però magari uno brucia i rimasugli di potatura e non ha sfoghi importanti, per quanto di base non si faccia a prescindere.
    Però é probabile che la casa madre di quel termocamino preveda tale soluzione in quanto la resa all'acqua magari é bassa, non saprei

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  4. #64
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    mio umile parere:

    tutto lo schema è sbagliato.....

    dipende dal proprietario se vuole accontentarsi e rattoppare, o fare le cose per bene.
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  5. #65
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    tutto sbagliato addirittura..
    come dovrebbe essere lo schema giusto?

    comunque anche collegato nella parte alta... il tc non va quasi mai ad alta temperatura, prima che vada passano 3-4 ore di fuoco

  6. #66
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ilgio, ripeto, una cosa è se "ti va pressapoco bene", un'altra è fare le cose giuste

    il tc deve scaricare sempre nel posto più freddo del puffer tramite piastra di scambio e non in serpentina, la caldaia a gas deve lavorare diretta o sulla parte più calda del puffer
    il tutto dando sempre precedenza acs
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  7. #67
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    no io voglio sistemare per bene le cose...
    per non tornare allo scambiatore a piastre.. potrei collegare il tc sulla serpentina piu bassa del puffer.
    e poi la caldaia collegarla diretta all'impianto con una valvola a tre vie che cambia da caldaia a puffer in base alla temperatiura del puffer

    può andare cosi?

  8. #68
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    per non tornare allo scambiatore a piastre..
    per quale motivo "no scambiatore" ?

    potrei collegare il tc sulla serpentina piu bassa del puffer.
    dipende da quanti mt2 è la serpentina e quanti kW il tc da all'acqua
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  9. #69
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Dev'essere stata proprio un'esperienza da incubo sto scambiatore eh [emoji23]
    Pensa, io con un Carinci da 24 kw faccio andare un puffer da 1000 litri collegato a 3 appartamenti da 100 mq l'uno, a pellet non scende mai sotto i 65 gradi e a legna sta a 75 costanti, con lo scambiatore tra camino e puffer ovviamente.
    Davvero faccio fatica a capire che tipo di problemi possa averti dato, tanto da voler collegare il camino alla serpentina del puffer...cioé, se te lo si dice di mettere uno scambiatore non lo facciamo di certo per indispettirti, per caritá, ma magari può darsi che l'idraulico che hai "esonerato" in quanto non molto competente a tuo dire, magari aveva fatto un errore anche con lo scambiatore, visto mai?

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  10. #70
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    allora forse il problema parte dal camino che non ha una tale potenza... però il manuale lo da per "serbatoio del camino 75lt e potenza termica 30kw"

    lui dista circa 20 metri dal locale caldaia e l idraulico aveva messo lo scambiatore in quel locale..
    sta di fatto che il puffer non si scaldava, boh

    da quel che dite aveva fatto il collegamento giusto all inizio mettendo lo scambiatore diretto sulla caldaia che entrava nel puffer sul 2° dall alto e l ultimo in basso
    Foto 06-04-14 20 09 40 (1).jpg

  11. #71
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ilgio Visualizza il messaggio
    ...
    comunque anche collegato nella parte alta... il tc non va quasi mai ad alta temperatura, prima che vada passano 3-4 ore di fuoco
    Anche se lo colleghi al puffer e continui a far fuoco con le zone chiuse, quando il puffer sarà "pieno" non potrai continuare a buttar su legna nel camino.

    Il tuo impianto è un sistema molto "lento" ed il radiante fa gran parte del lavoro del puffer. Usare solo 300 lt di puffer invece che 800 .... alla fine non ti cambia nulla.

    Inoltre in basso hai:

    1. integrazione solare, che lavora bene a basse T
    2. ritorno radiante, che permette alla caldaia a condensazione di lavorare bene (ha molta acqua fredda a disposizione, non solo quella contenuta nel radiante se collegata con le deviatrici) senza problemi di on-off molto corti nel caso la potenza minima della caldaia sia superiore al fabbisogno della casa
    3- ha un preriscaldo dell' acs, che passa da puffer prima di essere portata a T dalla caldaia.

    Forse ti poni problemi che non hai.


    Unica modifica.... il termocamino fallo lavorare a T maggiori, o quella piu' alta possibile (T del ritorno), ovvero almeno 60 gradi meglio 65 se la legna non è secchissima.

  12. #72
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Forse il mio unico problema è quel tc CPC (fallita ormai) che non rende come dovrebbe.
    mi vien da piangere e vomitare per i soldi spesi e ormai il rivestimento fatto da 5 anni

  13. #73
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    .... metano, condensazione e radiante ti permettono ottime rese, con costi minori rispetto alla legna e qualsiasi altro termocamino!!!

    Hai la legna a gratis...... accendilo per piacere, quando vuoi e se vuoi!

  14. #74
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    mbah.. insomma... se usassi solo metano per scaldare casa mia.. ci lascerei uno stipendio a bolletta

  15. #75
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    ... allora il problema potrebbe non essere la bassa resa del termocamino, ma le alte esigenze termiche della casa!

  16. #76
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    aggiungi un bollitore acs adeguato con doppia serpentina e collega il tc alla serpentina alta del bollitore, in serie alle altra 2 del puffer.. dovresti avere circa 45/50 kW di scambio, il tanto che ti consente di caricare legna al max il tc.. vedrai che cambia tutto. io ho fatto in questo modo e il mio tc è ben più potente del tuo (30 kW all'acqua) e lo carico anche con 35 kg di legna, nessun problema di ebollizione..

    il solare lo colleghi alla seconda serpentina del bollitore..

    anzi.. vedo che fai acs con scambiatore a piastre (se non erro), per cui è sufficiente aggiungere un puffer con due serpentine, collegato in serie con quello esistente. in questo modo puoi collegare la caldaia a gas a T tra radiante e puffer, che partirà quando l'acqua del puffer non sarà sufficiente. naturalmente puoi scegliere con quanta acqua tecnica far lavorare la caldaia a gas prima di spegnersi.. sembra complicato ma è molto semplice, ma in questo modo separi le potenze senza ulteriore scambiatore e potrai caricare bene il tc senza problema di over T e con una buona autonomia, sia col riscaldamento che acs..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  17. #77
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non ho scambiatore a piastre.
    e non ho il problema di ebollizione del tc.
    l acs la faccio con un tank in tank oppure in istantanea se il tank è minore di 45°. Questo lo fa il miscelatore solar caleffi.
    per quanto riguarda il tc potrei collegarlo alla serpentina sotto oppure collegare insieme le 2 serpentine del puffer. Siccome il solare termico è piccolo e non rende per niente. Potrei disattivarlo che tanto non riesce a scaldarmi il puffer nemmeno in piena estate

  18. #78
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ilgio Visualizza il messaggio
    Non ho scambiatore a piastre.
    sarebbe la cosa migliore averlo



    per quanto riguarda il tc potrei collegarlo alla serpentina sotto oppure collegare insieme le 2 serpentine del puffer
    non è la soluzione ideale

    . Siccome il solare termico è piccolo e non rende per niente
    perchè sono sbagliati i collegamenti
    il solare, su puffer grande, deve lavorare a zone per stratificare
    prima scalda sopra, e poi se c'è surplus scalda sotto
    a questo servono le due serpentine

    . Potrei disattivarlo che tanto non riesce a scaldarmi il puffer nemmeno in piena estate
    appunto, perchè hai impianto sbagliato


    come detto in altri post, il tuo impianto è tutto sbagliato (se vuoi avere la max resa e sfruttare al max quello che hai)
    poi, come sempre dico, vedi tu..............
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  19. #79
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    mi pare strano che il tc non vada su di temperatura collegato a un serpentino di 12/13 kW.. due sono le cose.. o metti poca legna per volta (pessime rese del tc), o hai legna pessima e non stagionata.. il tc per rendere bene deve essere caricato e andare ad alte temperature con legna secca o un'umudità inferiore a 25/30%, oltre ad essere provisto di un buon sistema anticondensa. mettendo il caso che il tc da 30 kW, abbia 20 kW resi al fluido, deve scaricare le sue calorie in un'unità di scambio (scambiatore a piastre o serpentino) con almeno 30/35 kW.. non meno, in quanto il fuoco è poco controllabile e con l'aumentare delle T del puffer diminuisce anche lo scambio, che in alcuni casi può causare sovratemperature del tc.. la soluzione migliore mettere uno scambiatore a piastre tra tc e puffer.. se invece non vuoi mettere scambiatore (non so perchè), devi aumentare l'unità di scambio.. volendo puoi fare la prova collegando il tc ad entrambi i serpentini del puffer. probabilmente andrà un pò meglio ma non è comunque la soluzione migliore e sarai comunque soggetto ad una gestione più attenta del tc..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  20. #80
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    aldo, ma anche se collega a entrambe le serpentine, il problema rimane
    infatti, quando la parte alta del puffer sarà calda, la serpentina alta non scambierà più...... e il problema ritornerà.
    poi, come sempre, mia umile opinione.... eh......
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  21. RAD
Pagina 4 di 11 primaprima 1234567891011 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Assistenza ABB/powerone Vs. Assistenza Samil
    Da junp nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 29-01-2015, 12:50
  2. assistenza santerno
    Da lorenzoyzf nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 13-11-2014, 08:53
  3. Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 22-04-2014, 22:09
  4. Aiuto - Richiesta assistenza a pagamento per Impianto Fotovoltaico
    Da PassiveHouse nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 10-07-2011, 20:52
  5. Difficoltà nell'assistenza tecnica su impianto MyClima
    Da Gian Paolo u nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 15-03-2010, 16:40

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •