Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 16 su 16

Discussione: Problema temperatura acqua Costanza idro

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Problema temperatura acqua Costanza idro



    Salve a tutti,

    mi son da poco iscritto per chiedere il vostro supporto. Premetto che sono novizio nel campo delle stufe a pellet e che purtroppo mi dilungherò perchè ho un pò di cose da raccontare e da chiedere.
    Ho acquistato da pochissimo una stufa costanza idro della nordica da 17 kw. La mia abitazione è di circa 90 mq su due piani, di cui uno è mansardato, cubatura totale sotto i 250.
    La casa è nuova, completata circa 4-5 anni fa ma io sono il primo inquilino. L'impianto di riscaldamento non era stato mai usato, quindi vuoto.
    Per avere l'ACS ho pensato di installare un boiler della baxi V580 da 80 litri che si riscalda con l'acqua della stufa a pellet.
    Appena riempito l'impianto e accesa la stufa tutto funzionava correttamente a parte un termosifone che rimaneva freddo. Scopro poi con l'idraulico che aveva invertito mandata e ritorno dell'impianto,anche se poi questo non credo fosse la causa del problema. Dopo qualche giorno inverte i tubi dietro al stufa per avere mandata e ritorno collegati correttamente. Nel fare questo svuotiamo l'impianto parzialmente (i termosifoni li abbiamo tenuti chiusi sia lato mandata che lato ritorno, così da non perdere l'acqua al loro interno). Rimettiamo il circuito in pressione, avviamo la stufa e mi accorgo che i termosifoni del primo piano restano completamente freddi. lo stesso tubo della mandata dell'acqua calda sul collettore del piano superiore era freddo, il che mi faceva capire che l'acqua calda non arrivava proprio al primo piano. Aria dai termosifoni non ne usciva. Ci perdo ore a fare prove da solo, visto che l'idraulico si era arreso, e dopo un pò, facendo uscire più volte l'acqua dai termosifoni e riportando l'impianto a pressione, al successivo riavvio della stufa i termosifoni del piano superiore si scaldavano mentre quelli del piano terra rimanevano freddi. Provando a fare lo stesso giochetto anche quelli del piano terra si scaldano ma spesso a metà e molto lentamente. Inoltre mi sono accorto che l'acqua nel boiler baxi si riscalda molo più lentamente di prima.

    1) La prima domanda è relativa all'impianto. Come mai questi problemi? Pensate ci sa una bolla d'aria da qualche parte che limita il riscaldamento? ho provato in tutti i modi ma aria non ne esce.

    Passiamo alla stufa. All'inizio, quando il piano di sopra non andava, la temperatura acqua, impostata a 65, arrivava a 70 e a quel punto la stufa si spegneva. Ora, con l'impianto che funzionicchia, anche se con i problemi descritti sopra, pur impostando la temperatura acqua a 80° questa non arriva mai oltre i 63. Ieri ho tenuto la stufa accesa per 2-3 ore. Anche l'acqua nel boiler si riscaldava lentamente, dopo 3 ore di funzionamento è arrivata a circa 55° gradi, mi sembra un pò pochino.
    La potenza della stufa era impostata a 2. La casa ha termosifoni in alluminio. In totale sono 2 termosifoni e un termoarredo al piano terra e 3 termosifoni al primo piano. Quelli al piano superiore sono molto piccoli. Sommando tutti gli elementi dei 3 termosifoni al piano superiore arriviamo a 11 elementi in totale.
    2) E' normale che non riesca a raggiungere la temperatura quando due giorni fa addirittura la stufa si spegneva per acqua troppo calda? Faccio notare che dalle mie parti fa ancora piuttosto caldo e non si va sotto i 13-14 gradi la sera e la casa è di per sè piuttosto calda (mediamente 19-20 gradi)

    3) controllando i parametri della stufa a pellet leggevo ieri sera che la temperatura fumi era di 80-90°. Per voi è normale questa temperatura?

    Concludo dicendo che per ora, da quando ho installato la stufa ho consumato un solo sacco di pellet, quindi la stufa è nuovissima e non penso abbia problemi di pulizia.

    Perdonate se mi sono dilungato ma la storia come potete vedere è contorta.

  2. #2
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    fai schema di come è montata ora
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Fare uno schema adesso non è proprio immediato. Spiego alla meglio come è fatto l'impianto.
    Appena si entra in casa, sulla sinistra, ho montato la stufa. Poichè il collettore dei tubi per i termosifoni del piano terra sta praticamente di fronte alla porta di ingresso, quindi in posizione praticamente opposta a quella della stufa, l'unica soluzione che avevo per collegare la stufa all'impianto senza rompere il pavimento era di forare il pavimento e far passare i tubi sotto nel garage,e poi ritornare su e collegarmi al collettore (di questo ho alcune foto). da questo collettore partono le tre diramazioni (mandata e ritorno) per i 3 termosifoni del piano terra e poi mandata e ritorno del collettore salgono al primo piano verso il secondo collettore per i termosifoni del primo piano. Sul balcone al primo piano ci sono i collegamenti per collegare una caldaia a gpl per produrre sia l'acqua sanitaria che l'acqua per il riscaldamento. Non avendo a casa allaccio del metano ho installato un piccolo scaldino gpl collegato a una bombola da 15 kg e con quello, in estate, ottengo l'acqua sanitaria. Sempre dal balcone riempio il circuito di riscaldamento, tramite una valvola con regolatore di pressione.

    Ho allegato alcune foto e uno schemino (fatto tempo fa alla buona) dell'impianto messo nel garage con il boiler baxi riscaldato dalla stufa a pellet.

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    allora, se alcuni termosifoni si scaldano, e altri no può significare che ci sono bolle d'aria o che devi compensare i vari termosifoni
    hai valvole termostatiche installate?
    inoltre, quel boiler lì è collegato come fosse un termosifone ??

    per capire un'altra cosa, hai provato a vedere il consumo orario della stufa ?
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Giuseppe ERREGI Visualizza il messaggio
    allora, se alcuni termosifoni si scaldano, e altri no può significare che ci sono bolle d'aria o che devi compensare i vari termosifoni
    hai valvole termostatiche installate?
    inoltre, quel boiler lì è collegato come fosse un termosifone ??

    per capire un'altra cosa, hai provato a vedere il consumo orario della stufa ?
    Non si sono valvole termostatiche collegate ai termosifoni.
    Il boiler è collegato come se fosse un termosifone. I due tubi dell'acqua che partono dalla stufa a pellet, prima di arrivare al primo collettore, hanno una diramazione sul boiler, quindi il tubo della mandata si dirama a T sull'ingresso acqua calda sul boiler e l'uscita del boiler si collega al ritorno, sempre a T, del tubo di ritorno. Diciamo quindi che il boiler è il primo "termosifone" che si incontra prima che si raggiunga il primo collettore.
    Come consumo sinceramente non so ancora dirti. Ho acceso la stufa almeno 6 volte fin'ora usando lo stesso sacchetto ma accendendola per poco tempo e ieri sera l'ho finito. Così a occhio credo sia durato parecchio considerando i vari avviamenti, anche se poi l'ho sempre usata a 1, solo ieri sera a 2.

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non si sono valvole termostatiche collegate ai termosifoni.
    la prima cosa da fare

    Il boiler è collegato come se fosse un termosifone.
    errato, il boiler deve avere una linea per proprio conto, altrimenti quando il riscaldamento è fermo, nessuno scalda il boiler


    Come consumo sinceramente non so ancora dirti. Ho acceso la stufa almeno 6 volte fin'ora usando lo stesso sacchetto ma accendendola per poco tempo e ieri sera l'ho finito. Così a occhio credo sia durato parecchio considerando i vari avviamenti, anche se poi l'ho sempre usata a 1, solo ieri sera a 2.
    la mia domanda non è se dura tanto o poco, ma capire quanti kW sta esprimendo la stufa, visto che dici che fatichi
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Giuseppe ERREGI Visualizza il messaggio
    la prima cosa da fare


    errato, il boiler deve avere una linea per proprio conto, altrimenti quando il riscaldamento è fermo, nessuno scalda il boiler



    la mia domanda non è se dura tanto o poco, ma capire quanti kW sta esprimendo la stufa, visto che dici che fatichi

    Come si fa a creare una linea specifica per il boiler? Il tuo dubbio, direi corretto, è che se si raggiunge l'obiettivo di temperatura ambiente impostato, poi il sistema si spegne e tolgo fonte di riscaldamento anche al boiler. Vero, ma la cosa potrebbe essere per me ininfluente perchè una volta che il boiler ha raggiunto una certa temperatura non sarebbe un problema il fatto che può non essere alimentato per un certo tempo legato allo spegnimento della stufa.

    Per quanto riguarda il discorso dei consumi tu dici che andrebbe capito quanti kw sta esprimendo la stufa. Anche in questo caso come dovrei fare per avere questa misurazione?

    Grazie mille per il supporto.

  8. #8
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Come si fa a creare una linea specifica per il boiler?
    una semplice valvola deviatrice che va al riscaldamento o al boiler

    Il tuo dubbio, direi corretto, è che se si raggiunge l'obiettivo di temperatura ambiente impostato, poi il sistema si spegne e tolgo fonte di riscaldamento anche al boiler
    al generatore arriva un comando pulito , che può arrivare dal termostato ambiente o dal boiler (in concomitanza con l'azionamento della valvola deviatrice)


    . Vero, ma la cosa potrebbe essere per me ininfluente perchè una volta che il boiler ha raggiunto una certa temperatura non sarebbe un problema il fatto che può non essere alimentato per un certo tempo legato allo spegnimento della stufa.
    e se prelevi acs e non ti basta quella, come fa il generatore a ripartire senza scaldare anche i termosifoni?

    Per quanto riguarda il discorso dei consumi tu dici che andrebbe capito quanti kw sta esprimendo la stufa. Anche in questo caso come dovrei fare per avere questa misurazione?
    semplice, quando funziona a pieno regime (secondo te) controlla quanti kg di pellet consuma all'ora

    Grazie mille per il supporto.[/QUOTE]
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Domanda: la usi a 1 o 2 su una scala di quanto?

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  10. #10
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Al di là di quello che gentilmente mi stai indicando considera una cosa. La mia idea è la seguente: avere un buffer di acqua calda sanitaria, eventualmente bypassabile (devo ancora inserire una valvola di arresto in ingresso al boiler perchè l'idraulico ha dimenticato di metterla), da usare al posto dello scaldino gpl. A me sta anche bene che il boiler venga riscaldato solo quando serve riscaldare i termosifoni perchè, se anche la stufa dovesse spegnersi per aver raggiunto il setpoint di temperatura ambiente e se anche si consumasse tutta l'acqua calda del boiler, il sistema commuterebbe automaticamente sullo scaldino GPL. Tra l'altro, valutando i consumi di gpl per la cucina e per l'acqua calda, senza usare la stufa a pellet, non sono nemmeno tanto convinto che aver messo un boiler da 80 litri sia una scelta utile. Ho pensato che usando la stufa a pellet per almeno 10 ore al giorno allora forse convenisse "sfruttarla" per riscaldare giusto qualche decina di litri d'acqua per permettere di fare un paio di docce ravvicinate.
    Stamattina ho chiamato l'idraulico e mi ha detto che proveremo a svuotare tutto l'impianto.
    Inoltre sempre stamattina mi sono accorto che molto probabilmente l'idraulico, inavvertitamente, ha spostato la sonda di temperatura con cui misuro la temperatura dell'acqua nel boiler perchè notavo in questi giorni che la temperatura acqua saliva troppo lentamente. In mattinata il sensore mi indicava 26 gradi di temperatura acqua, quindi bassina, ma usando l'acqua del boiler, con stufa spenta alle 23 del giorno prima, risultava ancora piuttosto calda e non credo proprio che fosse a 26 gradi.

    Ciò detto adesso procedo in questo modo:
    1) faccio mettere una valvola di arresto in ingresso al boiler, anche per avere la flessibilità di non usarlo quando voglio
    2) faccio svuotare l'impianto e lo ricarichiamo sperando di eliminare le eventuali bolle d'aria che presumibilmente sono la causa del problema dei termosifoni.

    Giuseppe, approfittando ancora di te e visto che la nordica non mi risponde mai al telefono in questi giorni nonostante gli innumerevoli tentativi di contatto, ti vorrei chiedere delle cose, anche se mi rendo conto che solo chi conosce bene la mia stufa può sapere:

    1) la costanza idro ha anche la ventilazione frontale. Mi sono accorto che pur attivandola non parte. In alcuni casi ho visto che è andata ma è successo raramente. C'è qualche condizioni particolare per far attivare la ventilazione tangenziale? Sulle istruzioni non ho letto nulla in merito.
    2) la ma stufa ha anche il collegamento wifi ma non riesco a completare il collegamento perchè a un certo punto mi chiede il MAC address della stufa e il secure code. Per il mac address ho risolto perchè effettivamente è recuperabile facilmente ma il secure code non ho idea dove pescarlo e quale sia. Le guide trovate in rete fanno sempre riferimento al modulo wifi aggiuntivo, che non è il mio caso essendo il sistema wifi già integrato nella stufa.

    Grazie mille per l'aiuto e per il confronto.

  11. #11
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Perdona il ripetermi, ma questa stufa quante regolazioni di potenza ha?
    Perché può farsi tu la stia facendo lavorare troppo bassa, dico una stupidata eh

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bravo666 Visualizza il messaggio
    Domanda: la usi a 1 o 2 su una scala di quanto?

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
    La uso a 1 o 2 su una scala di 5.
    Ieri ho usato la stufa per circa 5 ore. In realtà dopo la prima ora e mezza si è spenta da sola, ossia è andata proprio in fase di spegnimento, stesso giochetto che mi ha fatto il giorno precedente per ben 2 volte. Non capendo il motivo ieri ho prima resettato il telecomando e messo da parte, poi ho resettato e spento tramite interruttore la stufa e devo dire che non è successo più nulla. Credo che da qualche parte fosse impostato un timer di spegnimento, anche se sinceramente cercando nelle impostazioni non ho visto nulla di ciò.
    Ieri ho notato quanto segue. Come impostato da fabbrica la pompa parte sopra i 60 gradi acqua. Appena parte poco dopo la temperatura acqua scende poichè arriva l'acqua di ritorno dei termosifoni e di conseguenza scende anche l'acqua della mandata,pure di 10 gradi. In 4-5 ore di funzionamento non è mai arrivata alla temperatura di 65 che avevo impostato. Devo capire se questo dipende dalla presenza del boiler che assorbe parecchia energia o semplicemente dal fatto che la stufa era messa a potenza 1 e con quella potenza non riusciva a raggiungere l'obiettivo di temperatura. In tutto ciò ho monitorato la temperatura acqua di ritorno della stufa ed inizialmente era di 30 gradi, dopo un paio di ore è arrivata a 40 e poi intorno ai 50. Secondo voi, con la potenza a 1 e con i caloriferi che ho io che, come vi ho già scritto, sono davvero piccoli (almeno quelli del primo piano), queste tempi di riscaldamento dell'acqua vi tornano?
    Grazie

  13. #13
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma é ovvio non ce la faccia...considera che sviluppa 17 kw a potenza 5, il che significa che a potenza 1 quanto può sviluppare, 3 kw? Forse forse 4? Calcola poi indicativamente i litri dell'impianto che hai da scaldare, e che quando ti parte la pompa la prima volta torna l'acqua fredda dell'impianto che sará forse a 20/25 gradi...il tempo di farla tornare a 60 e quella nei termo si é di nuovo freddata...e quando la scaldi così la casa...
    Fai una prova, ma per toglierti il dubbio più che altro, manda la stufa a tavoletta, se ha un'opzione automatica mettila su auto, se non ce l'ha mandala a potenza 5, e vedi che succede.
    Che poi a potenza 1 non immagino che tipo di resa possa avere...come bruci, se la combustione sia efficiente al 100% o meno, e soprattutto se non crei più sporcizia di quel che dovrebbe

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  14. #14
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bravo666 Visualizza il messaggio
    Ma é ovvio non ce la faccia...considera che sviluppa 17 kw a potenza 5, il che significa che a potenza 1 quanto può sviluppare, 3 kw? Forse forse 4? Calcola poi indicativamente i litri dell'impianto che hai da scaldare, e che quando ti parte la pompa la prima volta torna l'acqua fredda dell'impianto che sará forse a 20/25 gradi...il tempo di farla tornare a 60 e quella nei termo si é di nuovo freddata...e quando la scaldi così la casa...
    Fai una prova, ma per toglierti il dubbio più che altro, manda la stufa a tavoletta, se ha un'opzione automatica mettila su auto, se non ce l'ha mandala a potenza 5, e vedi che succede.
    Che poi a potenza 1 non immagino che tipo di resa possa avere...come bruci, se la combustione sia efficiente al 100% o meno, e soprattutto se non crei più sporcizia di quel che dovrebbe

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
    Da inesperto di stufa a pellet, essendo alle prime esperienze, come si fa a capire se la stufa stia sporcando più del previsto? Il vetro dopo ogni utilizzo si annerisce un pò, credo sia normale. Dopo aver bruciato il primo sacco di pelle, di cenere nel cassetto ne ho trovata poco.
    stasera provo ad aumentare la potenza e mi sa che chiudo anche i termosifoni al piano terra perchè la stufa, già da sola, riscalda un bel pò l'ambiente in cui è posizionata. Se metto la stufa a potenza elevata, secondo te, in quanto tempo dovrei aspettarmi di avere un'acqua, a regime, alla temperatura di setpoint?

  15. #15
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non conosco l'impianto, né quanta acqua contenga e soprattutto il giro che deve fare l'acqua...ma se la mandi a tavoletta probabilmente in un'oretta, dato anche il periodo non ancora freddo, dovresti avere una temperatura in caldaia tra i 65 e i 70.
    Alla fine gli 80 gradi dovresti raggiungerli solo allo stacco del termostato, se poi non é tantissima acqua da scaldare e la caldaia magari si rivela essere leggermente sovradimensionata probabilmente in un'ora avrai raggiunto la temperatura impostata sia in casa che in caldaia

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  16. #16
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,

    se può interessare vi aggiorno sulla situazione. Credo di aver risolto il problema. L'idraulico ha svuotato di nuovo l'impianto, anche se inizio a pensare che aria non ce ne fosse. Ad ogni modo abbiamo chiuso tutti i termosifoni, aperto uno per volta mandando l'acqua in ingresso e buttanto all'esterno (nel giardino) l'acqua di ritorno. In effetti sembrava che ci fosse aria ma va anche detto che l'idraulico aveva già in parte svuotato l'impianto per mettere la valvola in ingresso al boiler e di conseguenza è inevitabile che si sia formata aria all'interno. Ad ogni modo, a boiler chiuso, abbiamo accesso la stufa e i termosifoni sono andati bene e l'acqua è andata a temperatura in poco tempo. Io credo semplicemente che il boiler, essendo il primo carico sul percorso, assorbisse troppa energia. Adesso ho regolato la valvola di ingresso dell'acqua della stufa che va al boiler a un'apertura minima, così da fargli arrivare poca acqua. Risultato: dopo un'ora ho cmq già un pò di acqua calda (non serve bollente per fare una doccia) e i termosifoni non soffrono del problema del riscaldamento parziale.

    Il problema che mi rimane è un altro. La sonda di temperatura che uso per misurare la temperatura del boiler è stata inserita al posto della resistenza, quindi ho infilato la sonda dal basso fino a quando ho potuto. Ho notato che in questa posizione la misura è fortemente falsata. Non mi sembrava plausibile che partendo da 50 gradi acqua dopo 1 ora di stufa spenta e senza usare l'acqua calda, la temperatura arrivasse a 26. E infatti ho usato l'acqua del boiler dopo 12 ore, sebbene la sonda mi indicasse 22 gradi, ,ed era ancora piuttosto calda.
    Chiedo a voi se esiste un altro modo per posizionare questa sonda. Ovviamente il boiler ha la sua lancetta con il suo sensore e se fosse possibile usare la posizione del suo sensore avrei risolto. Che voi sappiate è possibile smontate il termometro a lancetta che sta sulla sommità del boiler per poi estrarre la sonda e mettere la mia? Avete nel caso altre soluzioni?
    Grazie mille per il supporto.

  17. RAD

Discussioni simili

  1. Menù tecnico Costanza idro 2018 di nordica
    Da LestatPT nel forum BIOMASSE
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 15-01-2019, 14:10
  2. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 27-08-2018, 19:35
  3. problema raggiungimento temperatura
    Da birillo1981 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 24-12-2009, 22:52
  4. Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 11-02-2009, 16:37
  5. kalorina 2204 - problema temperatura
    Da maxleone nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 03-12-2007, 20:34

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •