Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 24

Discussione: Calo di umidità con stufa a Pellet

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Calo di umidità con stufa a Pellet



    Ciao a tutti,
    dopo un anno di utilizzo della mia stufetta a Pellet(modello economico da supermercato) nel mio garage esterno con cappotto interno mi sono accorto che in inverno quando la stufa rimane accesa per parecchie ore l'umidità cala vertiginosamente e mi porta dei fastidi non indifferenti alla gola.Ho piazzato un igrometro e appena accendo la stufa ho un'umidità di 45 RH dopo qualche ora scende a 30 RH.Ho provato le classiche soluzioni.Primo tentativo ho messo due evaporatori ai lati della stufa appesi, poi uno bella ciotola sopra la stufa, i miglioramenti sono stati minimi, come secondo tentativo ho comprato un bel umidificatore, messo a manetta non fà scendere l'umidità ma ho notato una cosa assai sgradevole, sento un sacco l'aria fredda in basso, l'aria calda tende a salire mentre quella dell'umidificatore tende a rimanere in basso, il garage è grande circa 30m2 e non ho nessun foro per il ricircolo dell'aria.Qualcuno di voi si è trovato in una situazione simile alla mia?Suggerimenti?
    Grazie e buona serata a tutti.

  2. #2
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    due problemi:

    - un generatore NON PUO' essere installato in garage/autorimessa
    - un generatore DEVE avere la presa d'aria esterna

    quindi, premesso che sei fuori norma, devi fare presa aria esterna
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  3. #3
    Gianfranco59
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dream Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti,
    dopo un anno di utilizzo della mia stufetta a Pellet(modello economico da supermercato) nel mio garage esterno con cappotto interno mi sono accorto che in inverno quando la stufa rimane accesa per parecchie ore l'umidità cala vertiginosamente e mi porta dei fastidi non indifferenti alla gola.Ho piazzato un igrometro e appena accendo la stufa ho un'umidità di 45 RH dopo qualche ora scende a 30 RH.Ho provato le classiche soluzioni.Primo tentativo ho messo due evaporatori ai lati della stufa appesi, poi uno bella ciotola sopra la stufa, i miglioramenti sono stati minimi, come secondo tentativo ho comprato un bel umidificatore, messo a manetta non fà scendere l'umidità ma ho notato una cosa assai sgradevole, sento un sacco l'aria fredda in basso, l'aria calda tende a salire mentre quella dell'umidificatore tende a rimanere in basso, il garage è grande circa 30m2 e non ho nessun foro per il ricircolo dell'aria.Qualcuno di voi si è trovato in una situazione simile alla mia?Suggerimenti?
    Grazie e buona serata a tutti.
    A parte che concordo con quanto ti ha già scritto un altro utente, la legge ti permette di montare nell'autorimessa ( da te definita tale) solo ed esclusivamente se il vano ha una destinazione catastale e non effettiva, ovvero riesci a dimostrare che l'auto o un veicolo a motore non può essere parcheggiato all'interno. Per esempio hai creato una tavernetta. Altrimenti non capisco il vantaggio di scaldare il vano.
    Qualora il vano fosse utilizzato uso abitativo anche se saltuario, ricordo che è d'obbligo cambiare l'aria ogni giorno. Se presente una apertura è obbligatorio tenerla aperta per un tot al giorno in base alle persone, oppure in assenza di aperture, occorre realizzare un impianto di ricambio d'aria forzata. La presa d'aria serve solo per il generatore, ma non è assolutamente sufficiente per i ricambi d'aria previsti dalla legge sanitaria.

  4. #4
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo con quanto già detto sopra.

    Il tuo problema è la stufa.

    Da quanto scrivi non tanto per l' umidità dell' aria, ma perchè le superfici di scambio fumi/aria durante il funzionamento della stufetta raggiungono una T troppo elevata e "cuociono" l' aria che ci passa dentro dando una sensazione di secco fastidioso, ed un odore caratteristico.
    E' evidente che la superficie degli scambiatori è limitata, con lamiere di basso spessore e zone delle stesse che diventano "roventi" e non calde.

    Prova a conferma di quanto ti dico, a mettere la stufa a bassa potenza (step 1) e lasciarla funzionare per ore, non a max potenza per poco tempo.

    Occhio che con quel tipo di utilizzo (max potenza per ore) non si siano formate crepe sugli scambiatori, con fuoriuscita di fumi nella stanza, ancora piu' pericolosi dell' odore di secco.

    Se chiami un tecnico con apposito strumento individua la presenza di CO in un momento, ricordandoti che anche piccole quantità di CO respirate sono dannose per la tua salute e dei tuoi cari.

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Prima di tutto colgo l'occasione per ringraziare tutti voi per avermi risposto e spiegato determinate cose.Il garage l'ho trasformato in tavernetta, non ci sono macchine al suo interno è come se fosse una stanzetta di casa.Ho visto dove si trova l'entrata dell'aria nella stufa, vi volevo chiedere, per prendere l'aria dall'esterno posso usare un tubo in gomma?Affianco alla stufa ho una grossa finestra che non è chiusa con del vetro ma con del plexiglass che io da un lato ho già tagliato per l'estate quando utilizzo il condizionatore portatile per fare uscire l'aria calda.Vi lascio due foto per farvi capire meglio.Vi ringrazio ancora per avermi ascoltato.
    [IMG=Stufa]https://i.postimg.cc/471dTgS8/Stufa.jpg[/IMG]
    IMG=Stanza]https://i.postimg.cc/T5RcRTYh/Stanza.jpg[/IMG]

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    vi aggiorno, ho allacciato l'ingresso dell'aria della stufa a un tubo e portato all'esterno.
    Stufa avviata alle ore 17,45 temperatura 5 gradi RH 52% potenza 5, alle 19,15 circa a temperatura 15 gradi la stufa è entrata in eco, alle 20,30 19 gradi ma RH 32%.
    Ho notato che l'aria è meno pesante e mi sembra di non provare pesantemente il fastidio alla gola.
    Volevo chiedervi ma il tubo deve essere collegato direttamente al tubo dell'aria della stufa(come ho fatto io) o deve essere leggermente distante qualche cm dal tubo della stufa in maniera che la stufa prenda l'aria e nello stesso tempo un po' di aria vada nella stanza.
    Ho controllato la presenza di CO e il rilevatore non ha segnalato nessuna dispersione.

  7. #7
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se la stufa è dotata di presa aria, meglio collegare il tubo esterno direttamente alla stufa
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma è normale che l'umidità cali così?

  9. #9
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    si, è normale (molto probabilmente la stufa "pesca" un pò d'aria anche all'interno della stanza
    controlla sulla scheda tecnica se quella stufa è stagna o meno
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  10. #10
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,
    da quando ho aggiunto il tubo dell'aria alla stufa noto che il vetro tende a sporcarsi facilmente, sopratutto in modulazione(ECO), potrebbe essere che le 3 curve del tubo in pvc facciano arrivare un quantitativo di aria inferiore al necessario e la combustione avvenga in maniera non ottimale?
    Grazie.

  11. #11
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    prova ad aumentare l'aria comburente e controlla la canna fumaria che sia pulita e tiri bene (deprimometro)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  12. #12
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dream Visualizza il messaggio
    ... potrebbe essere che le 3 curve del tubo in pvc facciano arrivare un quantitativo di aria inferiore al necessario e la combustione avvenga in maniera non ottimale?
    ....
    Molto probabile, se non matematicamente certo.

    Puoi "migliorare" modificando le regolazioni della stufa, cioè aumentando i giri del ventilatore aspirafumi.

  13. #13
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Eccomi, come sempre ringrazio dei consigli!!
    Giocando sui vari settaggi sono riuscito a migliorare la situazione, l'unico problema permane quando la stufa entra in eco, la fiamma si alza e mi annerisce il vetro.La stufa è una Pronto caldo air 7, monta una scheda evo led bs06 della duepigroup.Non sono riuscito a trovare in internet i settaggi per quando la stufa entra in eco.Nel frattempo chiedo un'altra cosa la stufa in potenza 1-2-3 tira fuori pochissima aria dai bocchettoni praticamente non si sente nulla a potenza 4-5 si sente uscire dell'aria, ma ad esempio da mio fratello a potenza 1 tira fuori più aria che dalla mia a potenza 5.Lo scorso anno ho controllato la ventola tangenziale e gira ma non so se ci sono paramentri per aumentari i giri della ventola.
    Buona giornata.

  14. #14
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    hai installatato il regolatore di tiraggio canna fumaria ?

    come è fatta la tua canna fumaria ? (fai un disegno e descrivila)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  15. #15
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Giuseppe,
    grazie per le risposte e i consigli, non ho installato nessun regolatore di tiraggio.
    Ti ho fatto un disegno orribile per farti capire com'è installata la canna fumaria.


  16. #16
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    manca il pezzo dopo....
    esterna? doppia parete?
    quanto oltre il colmo della casa?
    misurato il tiraggio con deprimometro?

    il tuo problema sta tutto là... nella canna fumaria
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  17. #17
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Tubo esterno diretto, no doppia parete.


    Mentre questo è il menù che uso per ottimizzare la stufa.

    https://postimg.cc/t7dQ11pt

  18. #18
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    appunto, è quello tutto il tuo problema
    serve canna fumaria doppoa parete, e che vada 0.80/1 mt oltre il colmo della casa
    la tua installazione, oltre che non funzionante, è pure fuori norma
    una canna fumaria così a parete non si può vedere..................
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  19. #19
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    .... ti manca la canna fumaria!!!!

  20. #20
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie di tutto, chi mi ha venduto la stufa mi ha detto che lui l'ha sempre tenuta in questa maniera, con questo non voglio scaricare la colpa a nessuna, mia totale ignoranza,
    A questo punto mi conviene chiamare qualcuno?E' una grossa spesa?
    Scusate se vi ho fatto perdere tempo....

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Possibile sostituire caldaia a metano e stufa a pellet con termostufa a pellet?....
    Da warrior1985 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 60
    Ultimo messaggio: 28-09-2018, 20:46
  2. Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 08-08-2018, 15:54
  3. passaggio da stufa pellet a pompa di calore+fotovoltaico, conviene tenere la stufa?
    Da rei1974 nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-05-2018, 18:03
  4. Stufa pellet e umidità...
    Da das873 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 14-10-2013, 08:30
  5. Pulire canna fumaria stufa: esiste qualcosa da bruciare nella stufa a pellet?
    Da diegodi nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-10-2011, 21:49

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •