Le novità 2013 dalla MDI (Eolo - air pod) - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Le novità 2013 dalla MDI (Eolo - air pod)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
    ... si potrebbero unire i due svantaggi dei due motori ad espansione di gas per fare un ibrido di motore endotermico aria che invece utilizza lo svantaggio dell'uno a vantaggio dell'altro ...
    Sono dello stesso avviso
    MA
    la Eolo (o Airpod) è una ciofeca inguardabile, ma a parte l'inguardabile -ché la bellezza sta nell'occhio di chi guarda- è per forza instabile in curva e in frenata, inoltre a mio avviso è proposta da bufalari impenitenti in un contesto bufalino, tipo la fabbrica chiavi-in-mano, la carrozzeria in fibra vegetale, una serie infinita di (progetti, o meglio idee, anzi animazioni di) motori* uno diverso dall'altro perché come lo fanno lo fanno ma sempre con il raffreddamento esagerato hanno da combattere, e la mancanza assoluta di certificazione delle prestazioni.

    Saluti.

    T
    ----------------
    * motori: ce n'era uno bellissimo, a pistoni concentrici, un altro ancor più bello con pistone di potenza e pistone di pre-espansione, un altro ancora -magnifico!- con pistoni quadrati, eccetera.

    Commenta


    • Beh, perlomeno, dopo venti anni dall'idea e sedici anni dalla presentazione ufficiale che recitava "alla fine dell'anno entreremo in produzione", ALMENO UNA potevano metterla su strada, no?

      Commenta


      • No, non potevano, perché si vergognavano troppo.
        ...
        ...
        ...
        No, la ragione non può essere questa, quella è gente che non si vergogna di niente, anzi, capace che si sentono ganzi. Non potevano perché non funziona, salvo che per Quèlo che l'ha provata; un giro nel parcheggio, a passo d'uomo, dieci minuti di scongelamento per uno di marcia.

        T

        Commenta


        • quando lo scopo principare è trovare finanziamenti...non è detto sia necessario produrre anche solo un prototipo.

          A volte si finanzia un "sogno"
          I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

          Commenta


          • Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
            A volte si finanzia un "sogno"
            Già!!! L'importante è che la si smetta di farlo con i denari pubblici...........poi se qualche ricco privato o azienda credono nel progetto...auguri!!

            Saluti
            Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

            Commenta


            • Bahh comunque l'idea che avevo io per sfruttare un motore ad aria compressa era diversa dalle idee che ho visto realizzate dalle varie ditte e diversa dalla air pod .

              Mi spiego meglio visti gli vantaggi del motore ad aria che sono causati dal raffreddamento del sistema la Air pod propone un bruciatore che quindi dovrebbe consumare carburante .

              La mia idea è invece quella di utilizzare un solo singolo motore a combustione che può essere utilizzato a ciclo alterno sia con aria che con combustibile .

              Per esempio si accende il motore endotermico e si viaggia in endotermico per 5 min . riscaldando il sistema , poi dopo riscaldamento in maniera del tutto automatica si attiva il motore ad aria compressa . Ricordiamo che il motore ad aria risparmia carburante ed aria anche per il motivo che se fermo al semaforo non deve rimanere acceso , ma si avvia solo al momento della partenza in accelerazione .

              Dopo 5 minuti di funzionamento il sistema si è raffreddato e portato a temperatura ottimale si attiva il motore endotermico che consuma carburante fa km e riscalda il sistema e cosi via in cicli del tutto automatici . Va da se che nelle zone a traffico limitato la trazione obbligatoria resta quella ad aria .


              Facendo in questo modo il motore endotermico consumerebbe la metà del carburante necessario e raddoppierebbe la percorrenza , idem il motore ad aria che non sprecherebbe una goccia di carburante per riscaldarsi .


              Questo ibrido è senza costose batterie a bordo ne pesi inutili di batterie da trasportare , solo una bombola di gas che può essere caricata e scaricata migliaia di volte senza nocumento , ne batterie da smaltire a fine vita .

              Nonostante quello che si è detto nei precedenti interventi degli utenti che non ho avuto il tempo di leggere 500 post io in maniera del tutto autonoma credo che il motore ad aria consuma molto meno di un motore endotermico .
              In primis perché in discesa non consuma nulla anzi può essere attivata il recupero della frenata .
              Come questo avviene o con lo stesso motore o con altro sistema più efficiente è da definirsi .

              In secundis il motore ad aria nei momenti di pausa o di fermo macchina o ai semafori non consuma nulla e questo incide sui consumi globali rispetto ad motore endotermico .

              Quindi a conti fatti secondo la mia analisi un motore ad aria che può essere ricaricato con compressore elettrico ,consuma meno di un motore endotermico ,se abbinato ad motore endotermico . Idem per un motore endotermico .

              RIPETO SECONDO ME HANNO SBAGLIATO METODO DI UTILIZZO DEL MOTORE AD ARIA E POLITICA INDUSTRIALE .
              Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

              Commenta


              • Analisi perfetta, con tanti saluti alla termodinamica, alla matematica,alla tecnologia, alla logica ed al buonsenso.

                Commenta


                • A tanta arrogante prosopopea supportata da una abissale ignoranza di ogni principio di meccanica viene spontanea l'esclamazione che ha reso famoso Sgarbi, ma forse sarebbe offensiva per la povera bestia.
                  Viva la tecnologia che semplifica la vita.
                  Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

                  Commenta


                  • Non si controbatte alle fesserie. Prova a dirne di meno e magari qualcuno ti prende sul serio.

                    Commenta


                    • Ciao a tutti,
                      vi chiedo di smetterla con questi attacchi personali.... non ne usciamo bene...

                      Dai, la materia è abbastanza particolare... l'efficienza può essere un punto importante per il successo o meno di questa tecnologia ma, a conti fatti, non è minore di un benzina tradizionale. Quindi la sua fetta di pubblico, ribadisco, la potrebbe ottenere.
                      Per tutti gli altri aspetti tecnologici le soluzione sembra, e dico sembra, che erano stati risolti abbastanza positivamente.

                      Perchè allora non lo commercializzano?
                      Non lo so...

                      Roy
                      Essere realisti e fare l'impossibile

                      Commenta


                      • La materia sarà anche particolare ma non giustifica la completa abissale ignoranza di ogni concetto di logica e di meccanica, e le offese a seguire. Se vogliamo parlarne restiamo in tema invece di sentire di gente che ha inventato la ruota sbilenca diecimila anni dopo che tutti usano quelle rotonde.
                        Per il resto, la discussione stava procedendo tranquillamente...

                        La non commercializzazione è ben spiegata nei comunicati della PSA: se non se ne vendono cinquecentomila vetture all'anno, non ci stanno dentro coi ricavi.

                        Commenta


                        • Ciao Living,
                          ovviamente d'accordo sulla questione offese.
                          Cinquecentomila non è poi un numero così impossibile... anzi. Se si realizzasse un modello funzionale e ad un costo abbordabile, pur se di nicchia potrebbe raggiungere sicuramente quei valori.

                          Ma ho il dubbio che ci siano dietro altri meccanismi non del tutto tecnici. E non mi riferisco a complotti... ma solo a strategie commerciali, più che insormontabili problemi tecnici e/o di costi.

                          Bye!
                          Essere realisti e fare l'impossibile

                          Commenta


                          • Beh, l'hanno presentata per due anni ai saloni dell'auto e non ha riscosso interesse...

                            Commenta


                            • Roy, il punto fondamentale è che comprimere aria evidentemente è poco efficiente ma complicato e costoso.

                              Mi meraviglio di Peugeot ma sembra un tentativo di distinguersi, quasi una scommessa basata sul fatto che avrebbe potuto piacere a qualche ecologista molto utopista e poco preparato...
                              I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                              Commenta


                              • Ribadisco ancora che se certi individui come Living si permettono di dire affermazioni generiche senza precisare dove sarebbero queste leggi della termodinamica che sarebbero state violate nelle mie affermazioni , rimangono solo offese gratuite senza fondamento .

                                Ma non debbo dare conto ad un individuo del genere .

                                Riccardo vorrei capire perché comprimere l'aria poco efficiente e costoso , ti ricordo che comprimere e decomprimere può essere fatto migliaia di volte senza danno alcuno per una bombola , mentre una batteria ha dei cicli ben precisi da rispettare e dopo un numero di cicli si guasta e si deve smaltire aumentando i costi .

                                In termini di costi e peso mi sembra vincente l'accumulo di aria , ed anche per l'ambiente , una batteria non è poi cosi ecologica come si crede se andiamo ad analizzare il contenuto interno che trasporta .

                                Proprio ora mariomaggi ha pubblicato nella lavagna messaggi questo interessante articolo
                                - Pronto soccorso - Informazioni importanti per il soccorritore in incidenti con batterie ad alta tensione


                                Note di Moderazione:
                                eliminata parte flame: basta! alla prossima, infrazione! - eroyka

                                Ultima modifica di eroyka; 23-11-2017, 13:29.
                                Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                Commenta



                                • Note di Moderazione:

                                  Ultimo avviso.
                                  I limiti dei sistemi ad aria compressa sono noti e alla base delle difficoltà di questi sistemi ad arrivare sul mercato.
                                  Experimentator se vuoi parlare di tue ipotesi e teorie più o meno fantasiose ci sono altre sezioni apposite, qui si parla di MDI/Eolo e d'ora in poi sanzionerò litigi, OT e altre violazioni del regolamento.
                                  Non sono ammesse repliche da questo post in poi, se non sulla fabbrica e sul progetto in oggetto

                                  I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                  https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                  Commenta


                                  • Ciao a tutti,
                                    riporto in vita questa discussione, oramai storica, perchè ho appena pubblicato su youtube il video che abbiamo girato nel 2013 a nella ditta MDI a Nizza.
                                    Oramai tutti i numeri snocciolati in quel video non sono più segreto commerciale per cui mi permetto di pubblicare il tutto.

                                    Comunque la MDI, nonostante non se ne parli più, è sempre viva e quest'anno ha partecipato all'expo di Dubai.
                                    Arriveremo mai a vedere un loro veicolo sulle nostre strade? Devo ammettere che non mi dispiacerebbe...

                                    Essere realisti e fare l'impossibile

                                    Commenta


                                    • Beh ammirevole questa incrollabile fede da parte tua Roy!

                                      Nel frattempo gli anni sono passati e mi sembra sempre meno credibile questa soluzione, come altre sponsorizzate sul forum.

                                      Il video l'ho visto, viene un po' da sorridere, il rumore un po' da motore sferragliante non è il massimo...e secondo me lo stacco del motore in rilascio è pericoloso e forse anche non omologabile.
                                      I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                      https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                      Commenta


                                      • Ciao Riccardo,
                                        la mia non è fede... era speranza
                                        Ma anche io oramai l'ho abbastanza persa. Peccato perchè l'organizzazione e i prototipi che avevo visto erano davvero interessanti.

                                        Ma evidentemente ci sono dei problemi tecnici che non sono superabili. Altrimenti una nicchia di mercato potevano prenderla con successo.
                                        Essere realisti e fare l'impossibile

                                        Commenta


                                        • Ah Riccardo,
                                          nel video si dichiara che con circa 7 kW la airpod percorre circa 100 km.
                                          Una elettrica di oggi (citycar) che consumi ha realmente al km?
                                          Essere realisti e fare l'impossibile

                                          Commenta


                                          • Ma contano le dichiarazioni o i numeri?
                                            io con la Elettra ho un consumo medio su base annua di circa 16 kWh/100km, ma la uso nel traffico urbano, con spunti notevoli e velocità fino a 100km/h, non in un piazzale per pochi metri.

                                            Consumo da presa, quindi da paragonare col consumo compressore incluso di Eolo

                                            Poi a dire il vero Eolo assomiglia più a un quadriciclo tipo Twizy, che è sicuramente sotto i 10 kWh/km.

                                            Come con Hydromoving non si è mai riusciti ad ottenere dai geniali inventori la possibilità di fare qualche test dei loro prodigiosi mezzi. Siamo andati avanti decenni con le "dichiarazioni".

                                            Ma con le dichiarazioni e gli articoli su qualche giornaletto ci convinci qualche ingenuo, non ottieni immatricolazioni né riesci ad andare sul mercato.

                                            Perché se dietro ci sono solo chiacchere che cozzano con la fisica non vai lontano...
                                            I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                            Commenta


                                            • Ok... diciamo che per un quadriciclo leggero (però sarebbe a 4 posti), è un consumo che potrebbe essere reale (con velocità max di 60-70 km/h).

                                              A mio parere a livello scientifico ed energetico potremmo essere nel limite della fattibilità. Però evidentemente il rapporto dei costi/benefici o di altro particolare tecnico non è ben supportato altrimenti certamente ad oggi avremmo tutta una nicchia di questi veicoli nelle nostre strade.

                                              Essere realisti e fare l'impossibile

                                              Commenta


                                              • O forse, scusa la franchezza, le tue non sono considerazioni "a livello fisico ed energetico" ma solo illusioni indotte da una certe tendenza a credere alle favole.

                                                per riepilogare solo alcuni punti che da sempre hanno messo grossi dubbi in chi ha un minimo di obiettività e conoscenze tecnico scientifiche:

                                                - non si sa niente di caratteristiche e prestazioni di compressore e motore, due componenti fondamentali.

                                                - non si sa niente riguardo il problema del raffreddamento dell'aria in espansione

                                                - tempo fa si era ventilato un recupero in frenata e ora scopriamo, da un video pubblicato 8 anni in ritardo, che in realtà il motore viene STACCATO in rilascio, creando pericolo, perchè evidentemente è talmente rumoroso e inefficiente che hanno dovuto fare così

                                                - non è mai stato fatto un semplice test con misura di km fatti e kWh assorbiti per la ricarica.

                                                - nel 2017 è giunta notizia di una presunta fabbrica in costruzione in Sardegna, e questa sembrava fosse allora una vera e propria bufala.

                                                E allora una domanda sorge spontanea: perchè tiri in ballo nuovamente Eolo? E' solo nostalgia, hai qualche novità o cosa?
                                                I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                                https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                Commenta

                                                Attendi un attimo...
                                                X