Olio su FIAT Croma, consigliatemi - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Olio su FIAT Croma, consigliatemi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Olio su FIAT Croma, consigliatemi

    Ciao, e da un po che seguo il forum, per questo il mio primo post.

    Io ho una fiat croma 1.9 TD i.d. 90 cv del 1995, l'auto a 364000 km, ma il motore ne ha in realta 110000 (il vecchio proprietario lo ha sostituito).

    Ecco la mia esperiemza, ho iniziato mettendo 1 litro di olio di semi vari su 20 litri di nafta, appena finiti i 20 litri ho messo altri 20 litri di nafta con 3 litri d'olio, e finqui non ho notato nulla di anomalo.

    Finiti questi ultimi 20 litri, ho fatto questa miscela, 8 litri di olio, 8.65 litri di nafta (10 Euro), e 0.81 litri di benzina (1 Euro).
    Premetto che io sono del sud, della provincia di Foggia, e qui al massimo ci sono, d'inverno, 2 - 3 gradi.
    La macchina si avvia regolarmente, senza difficolta, solo che quando e fredda, all'atto della messa in moto, emette parecchio fumo bianco (tipo notte di capodanno in una strada di Napoli), e puzza tanto.
    Quando e calda il fumo diminuisce, ma sempre maggiore rispetto a prima.
    Come prestazioni, non ho notato nessun cambiamento consistente, forse un po pi fluida.
    In compenso diminuita la rumorosità del motore.

    Secondo voi ho esagerato con l'olio?
    Per un motore come il mio ad iniezione diretta il 50% d'olio mi puo creare problemi?
    Circa 2000 km fà ho cambiato il filtro della nafta, del'olio e dell'aria, e l'olio (sembra una filastrocca) tongue.gif , a quanti km mi conviene ricambiarli?

    Che tipo di olio (lubrificante) mi consigliate di mettere?

    Ho avuto, da un pizzaiolo amico mio, 25 litri di olio di girasole sfruttato, l'ho filtrato per bene, ed ho eseguito un ciclo di lavaggio con acqua, adesso sta decantando, Secondo voi rischio a metterlo, invece dell'olio nuovo?

    Ho sentito che conviene aumentare la pressione degli iniettori e del turbo, Mi conviene farlo?
    Che vantaggi ho?



    Vedendo tutti i vostri progetti mi venuta la voglia di realizzare un riscaldatore, ho gia iniziato a prendere il materiale occorente, e credo che lunedi andro da un tornitore amico mio a farmi fare il pezzo dove vanno le candelette.
    Anzi a proposito del pezzo fatto al tornio, sapete mica dove posso trovare un tondino di rame pieno da 20?
    Non vorrei farlo d'acciaio perch poi per saldarlo con il tubo di rame da 22 e un problema.

    ciao, matteosr

  • #2
    ciao, io ho un ibiza 1.9tdi da 90cv iniezione diretta con pompa bosch VP37, tu non so che pompa abbia, se bosch meglio, inoltre hai anche il turbo a geometria variabile se non sbaglio, io no.allora io vado estate e inverno con miscele del 30% o superiori, la macchina parte sempre bene, non fuma, ma puzzicchia, quindi mi sembra strano che tu abbia messo troppo olio anche perche qui fa ancora piu freddo (PI), non so che % consigliarti,prova a calare un pochino perche il 50% puo essere un po troppo, ma varia da motore a motore infatti un mio amico con la macchina uguale alla mia in inverno va al 100%+2 litri di benzina a pieno senza problemi anche se fumo bianco ne fa parecchio.prova con l'acetone... Non avendo mai provato oli esausti non so aiutarti neanche con quelli se non consigliandoti di leggerti i messaggi di chi lo ha fatto. io cambio l'olio motore ogni 15.000km, forse le prima volta meglio cambiarlo prima poi prosegui come hai sempre fatto.come olio preferibile un 0W40,5W40 ma costano un patrimonio e io uso un normale 10W40, caso mai aggiungendoci il trattamento olio STP. in ogni caso in questo forum ci sono persone moooolto piu preparate di me, e io aspettterei anche un loro parere nel caso abbia detto qualche cavolata! ciao e buona colza
    Ecco le mie aventure!
    Auto a idrogeno HHO fatto in casa
    Seat ad olio di semi
    Biodiesel fatto in casa
    Allevamento alghe per fare biodiesel

    Commenta


    • #3
      Io con i motori ad iniezione diretta ci andrei molto cauto.
      Soprattutto se allo scarico fuma tanto,c' cattiva combustione.Se poi bianco vuol dire che c' una parte di olio che non brucia proprio...(Capita a tutti, anche a me...ma lo fa anche a gasolio, e non fuma "tanto"...fuma solo in accelerazione, e fa vapore tipo motore a benzina...)
      Il che significa che c' il rischio di incollare le fasce elastiche...
      Io piuttosto PRIMA farei controllare gli iniettori, che polverizzino bene eccetera, poi alla compressione e alle candelette, e POI metterei olio...
      Ci vuole un niente a fare danni...

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (dado VRC @ 17/1/2006, 18:22)
        Io con i motori ad iniezione diretta ci andrei molto cauto.

        Ecco, parliamone.

        Cio, non tanto su iniezione diretta o indiretta, quanto sui common rail.
        Si dice sempre che sono pi critici.

        Io sono fermamente convinto del contrario.

        Se la pompa deve spingere a qualche bar, una variazione della viscosità, che produce un apparente calo di pressione nella tubazione di aspirazione di qualche decimo di bar, rappresenta, in termini relativi, un grosso cambiamento.
        Per una pompa che deve andare a centinaia e centinaia di bar, la variazione relativa assolutamente irrisoria.

        Ancora: se la pompa deve gestire non solamente la compressione pura e brutale, ma anche le variazioni di regime e quindi di portata, sarà necessariamente una pompa pi critica. Nel senso che variazioni di viscosità e densità potrebbero portare a modificare pesantemente le turbolenze, studiate per un determinato regime e che devono variare in modo calcolato da un regime ad un altro. In una pompa brutale, come quella dei common rail, essa deve solo spingere, non risente pi di tanto delle variazioni di regime, pu permettersi fluttuazioni pi importanti delle portate e delle pressioni in uscita, tanto comunque gli iniettori non ciuccieranno mai il 100% della mandata.

        Cio, il common rail una innovazione altamente industriale, ossia una innovazione che ha permesso di ottenere performance migliori, unitamente ad una semplificazione della meccanica.
        Diventa estremamente pi critica, anzi dominante, la parte elettronica, ma quella se ne sbatte che ci sia colza o gasolio.

        Ciao

        Axel

        Commenta


        • #5
          sicuramente una maggior pressione di iniezione aiuta partenze, combustione e quidi meno residui eccc... il rovescio della medaglia potrebbe essere che per ottenere tali pressioni tutta la pompa sia ingengerizzata su valori talmente ristretti da digerire male variazioni, come l'uso di odc. ad esempio un landini testa calda, una vespa e un ciao sono lenti scomodi ecc.. rispetto a oggi, ma sono piu affidabili e disposti e tutto! il mio ciao va a spirito senza tanti problemi lo zip no. tutta questa solo teoria, io che giro con iniezione diretta (ma non delle ultime) per ora non avuto mai nessun problema neanche con percentuali prossime al 100% di alcuni esperimenti estivi...
          Ecco le mie aventure!
          Auto a idrogeno HHO fatto in casa
          Seat ad olio di semi
          Biodiesel fatto in casa
          Allevamento alghe per fare biodiesel

          Commenta


          • #6
            La macchina fa molto fumo quando la metto in moto fredda, quando si riscalda fa fumo soltanto quando accellero, ed il fumo e bianco tipo le macchine a bernzina (non il tipico fumo nero dei motori diesel).
            Comunque la macchina si avvia perfettamente, basta che giri la chiave per un millesimo di secondo, e gia in moto.

            Quindi mi consigli di far controllare gli iniettori, la compressione e le candelette? Questi controlli li fa il pompista?

            Che tipo di olio mi consigli? Sintetico o minerale? 15w40 o ???

            Secondo te fino a che percentuale di olio mi consigli di arrivare, tenendo conto che devo montare uno scambiatore ed un riscaldatore?

            Che vantaggi ho se aumento la pressione degli iniettori e del turbo?


            Un'altra info.
            Ho quasi finito di realizzare il riscaldatore (mi mancano solo le candelette a 24V , sono introvabili), ed ho intenzione di farlo accendere solo quando la macchina in moto, per evitare che mi scarichi la batteria.
            Dove mi consigli di prendere l'alimentazione per le candelette? Direttamente dalla batteria, o dall'alternatore?
            Se le alimento direttamente dalla batteria, posso correre il rischio che l'alternatore non carichi bene la batteria?

            grazie


            ciao, matteosr

            Commenta


            • #7
              Ecco la prima foto del riscaldatore da me costruito.

              user posted image

              Per adesso ho montato candelette da 12V, appena trovo le candelette a 24V lo monto in macchina.

              Commenta


              • #8
                scusa dado la punto TD a precamera di combustione,I tipoce l'ho anch'io.

                oggi stata molto sforzata ed inoltre ho fatto rifornimento presso un benzinaio che non conoscevo.olio vegetale 0.

                ha fatto molto fimo nero ma ho considerato fosse per colpa del filtro dell'aria da sostituire.

                inoltre ho notato che lascia delle piccole goccie di olio.a che cosa sarà dovuto?

                grazie in anticipo per la vostra preziosa collaborazione

                Commenta


                • #9
                  CITAZIONE (matteosr @ 18/1/2006, 17:31)
                  La macchina fa molto fumo quando la metto in moto fredda, quando si riscalda fa fumo soltanto quando accellero, ed il fumo e bianco tipo le macchine a bernzina (non il tipico fumo nero dei motori diesel).
                  Comunque la macchina si avvia perfettamente, basta che giri la chiave per un millesimo di secondo, e gia in moto.

                  Quindi mi consigli di far controllare gli iniettori, la compressione e le candelette? Questi controlli li fa il pompista?

                  Che tipo di olio mi consigli? Sintetico o minerale? 15w40 o ???

                  Secondo te fino a che percentuale di olio mi consigli di arrivare, tenendo conto che devo montare uno scambiatore ed un riscaldatore?

                  Che vantaggi ho se aumento la pressione degli iniettori e del turbo?


                  Un'altra info.
                  Ho quasi finito di realizzare il riscaldatore (mi mancano solo le candelette a 24V , sono introvabili), ed ho intenzione di farlo accendere solo quando la macchina in moto, per evitare che mi scarichi la batteria.
                  Dove mi consigli di prendere l'alimentazione per le candelette? Direttamente dalla batteria, o dall'alternatore?
                  Se le alimento direttamente dalla batteria, posso correre il rischio che l'alternatore non carichi bene la batteria?

                  grazie


                  ciao, matteosr

                  Ciao, la mia fumava bianco quando aveva il filtro gasolio otturato, quando inizi a mettere olio il filtro si sporca immediatamente: l'olio trascina tutte le morchie nelle tubazioni e si tappa subito il filtro.

                  Ciao

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE (goffredodsd @ 19/1/2006, 09:06)
                    CITAZIONE (matteosr @ 18/1/2006, 17:31)
                    La macchina fa molto fumo quando la metto in moto fredda,    quando si riscalda  fa fumo soltanto quando  accellero,  ed il fumo e bianco tipo le macchine a bernzina  (non il tipico fumo nero dei motori diesel).
                    Comunque la macchina si avvia perfettamente,  basta che giri la chiave per un millesimo di secondo, e gia in moto.

                    Quindi mi consigli di far controllare gli iniettori,  la compressione e le candelette?   Questi controlli li fa il pompista?

                    Che tipo di olio mi consigli?  Sintetico o minerale?  15w40  o ???

                    Secondo te fino a che percentuale di olio mi consigli di arrivare,  tenendo conto che devo montare uno scambiatore ed un riscaldatore?

                    Che vantaggi ho se aumento la pressione degli iniettori e del turbo?


                    Un'altra info.
                    Ho quasi finito di realizzare il riscaldatore (mi mancano solo le candelette a 24V , sono introvabili), ed ho intenzione di farlo accendere solo quando la macchina in moto, per evitare che mi scarichi la  batteria.
                    Dove mi consigli di prendere l'alimentazione per le candelette?  Direttamente dalla batteria, o dall'alternatore?
                    Se le alimento direttamente dalla batteria,  posso correre il rischio che l'alternatore non carichi bene la batteria?  

                    grazie


                    ciao, matteosr

                    Ciao, la mia fumava bianco quando aveva il filtro gasolio otturato, quando inizi a mettere olio il filtro si sporca immediatamente: l'olio trascina tutte le morchie nelle tubazioni e si tappa subito il filtro.

                    Ciao

                    Giusto, il fumo bianco pu essere segno di un punto d'iniezione ritardato, dovuto alla depressione (o meglio, bassa pressione) nella pompa.

                    Per il fumo bianco dato da particelle incombuste a bassa temperatura...
                    Per conto mio sulla croma o gli iniettori non polverizzano bene, o potrebbe anche essere che la camera di combustione non sia proprio il top per bruciare l'olio...



                    CITAZIONE (Axel_Foley @ 18/1/2006, 13:12)
                    CITAZIONE (dado VRC @ 17/1/2006, 18:22)
                    Io con i motori ad iniezione diretta ci andrei molto cauto.

                    Ecco, parliamone.

                    Cio, non tanto su iniezione diretta o indiretta, quanto sui common rail.
                    Si dice sempre che sono pi critici.

                    Io sono fermamente convinto del contrario.

                    Se la pompa deve spingere a qualche bar, una variazione della viscosità, che produce un apparente calo di pressione nella tubazione di aspirazione di qualche decimo di bar, rappresenta, in termini relativi, un grosso cambiamento.
                    Per una pompa che deve andare a centinaia e centinaia di bar, la variazione relativa assolutamente irrisoria.

                    Ancora: se la pompa deve gestire non solamente la compressione pura e brutale, ma anche le variazioni di regime e quindi di portata, sarà necessariamente una pompa pi critica. Nel senso che variazioni di viscosità e densità potrebbero portare a modificare pesantemente le turbolenze, studiate per un determinato regime e che devono variare in modo calcolato da un regime ad un altro. In una pompa brutale, come quella dei common rail, essa deve solo spingere, non risente pi di tanto delle variazioni di regime, pu permettersi fluttuazioni pi importanti delle portate e delle pressioni in uscita, tanto comunque gli iniettori non ciuccieranno mai il 100% della mandata.

                    Cio, il common rail una innovazione altamente industriale, ossia una innovazione che ha permesso di ottenere performance migliori, unitamente ad una semplificazione della meccanica.
                    Diventa estremamente pi critica, anzi dominante, la parte elettronica, ma quella se ne sbatte che ci sia colza o gasolio.

                    Ciao

                    Axel

                    Ma senti, ci sono ingegneri che lavorano su questa questione, se hanno dovuto ripiegare su kit a due serbatoi ci sarà un motivo, no?
                    La tua Clio da quello che so ha pochi(ma pochi)km, quindi gli iniettori lavorano bene e tutto va per il verso giusto...Per non dire che usi % basse, se non faccio confusione il 25%...e oltretutto con un ottimo riscaldatore

                    Ma nel momento in cui un iniettore polverizza male, manco te ne accorgi.Finch ti si impastano fasce elastiche e olio, se ti va bene.
                    Questo il motivo per cui i motori a precamera hanno un indice di affidabilità maggiore(non assoluto, comunque).
                    La precamera in buona parte separata dalla camera di combustione vera e propria...e non si incrosta tanto facilmente...

                    Ricordati di un altra cosa:se una pompa lavora con l'aspirazione con troppa depressione, si forma il vuoto e cavita.
                    Se cavita si disintegra.

                    Quindi non c'entra pressione alta o bassa, centra come stata studiata la pompa.

                    Altra cosa:la parte elettronica tarata per bruciare gasolio.
                    Se la taratura le permette di bruciare in modo ottimale anche l'olio ok, ma se qualche parametro varia, va tutto a puttane(capita in alcuni casi con gli avviamenti a freddo, troppa portata di carburante e il motore a olio non parte...)

                    Commenta


                    • #11
                      Scusami dado VRC, data la tua esperienza, secondo te:

                      Che vantaggi ho se aumento la pressione degli iniettori e del turbo?

                      Dove mi consigli di prendere l'alimentazione per le candelettedel riscaldatore? Direttamente dalla batteria, o dall'alternatore?
                      Se le alimento direttamente dalla batteria, posso correre il rischio che l'alternatore non carichi bene la batteria?


                      Grazie


                      ciao, matteosr

                      Commenta


                      • #12
                        CITAZIONE (matteosr @ 20/1/2006, 19:41)
                        Scusami dado VRC, data la tua esperienza, secondo te:

                        Che vantaggi ho se aumento la pressione degli iniettori e del turbo?

                        Dove mi consigli di prendere l'alimentazione per le candelettedel riscaldatore? Direttamente dalla batteria, o dall'alternatore?
                        Se le alimento direttamente dalla batteria, posso correre il rischio che l'alternatore non carichi bene la batteria?


                        Grazie


                        ciao, matteosr

                        Non ho notizie in merito all'aumento della pressione degli iniettori sui motori ad iniezione diretta...non detto che si polverizzi meglio il carburante, magari anzi si produce uno spray che va a toccare le pareti dei cilindri con + facilità.
                        Andrebbe chiesto ad un pompista, magari dopo aver sentito la Elsbett.
                        Per il discorso pressione turbo...aiuta ad avere una migliore pulizia della camera di combustione(+ temperatura) ma su un motore con molti km potrebbe portare a cedimenti strutturali...(testata, che si pu crepare, o solo bruciare la guarnizione, o altri surriscaldamenti dovuti a funzionamento anomalo di alcune parti del motore)

                        Per quanto riguarda le candelette del riscaldatore:attaccale direttamente alla batteria, comandandole tramite rel...tieni conto che le candelette di solito assorbono circa 15A l'una.
                        Il problema della carica legato al fatto che le candelette assorbono tanto, se metti caso assorbono 30A solo loro, + quelle del motore(anche se teoricamente non restano accese sull'IDdopo l'avviamento), + i fari eccetera, se superi la corrente max dell'alternatore, non carica la batteria.
                        Basta fare un p di km, spento il riscaldatore si carica e ok.
                        Io sulla punto ho batteria da 74Ah, le candelette del motore assorbono circa 60A, e le 2 candelette aggiuntive circa 30 e va da dio.

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (dado VRC @ 20/1/2006, 19:24)
                          Ma senti, ci sono ingegneri che lavorano su questa questione, se hanno dovuto ripiegare su kit a due serbatoi ci sarà un motivo, no?
                          La tua Clio da quello che so ha pochi(ma pochi)km, quindi gli iniettori lavorano bene e tutto va per il verso giusto...Per non dire che usi % basse, se non faccio confusione il 25%...e oltretutto con un ottimo riscaldatore

                          Ma nel momento in cui un iniettore polverizza male, manco te ne accorgi.Finch ti si impastano fasce elastiche e olio, se ti va bene.
                          Questo il motivo per cui i motori a precamera hanno un indice di affidabilità maggiore(non assoluto, comunque).
                          La precamera in buona parte separata dalla camera di combustione vera e propria...e non si incrosta tanto facilmente...

                          Ricordati di un altra cosa:se una pompa lavora con l'aspirazione con troppa depressione, si forma il vuoto e cavita.
                          Se cavita si disintegra.

                          Quindi non c'entra pressione alta o bassa, centra come stata studiata la pompa.

                          Altra cosa:la parte elettronica tarata per bruciare gasolio.
                          Se la taratura le permette di bruciare in modo ottimale anche l'olio ok, ma se qualche parametro varia, va tutto a puttane(capita in alcuni casi con gli avviamenti a freddo, troppa portata di carburante e il motore a olio non parte...)

                          Mi dilungo un attimo per spiegare la mia 'visione' della cosa.

                          Il sistema a due serbatoi serve, principalmente per non dire esclusivamente, per l'avviamento.
                          Anche la mia Clio, a freddo freddo, si avvia in una condizione molto critica.
                          Cio, si avvia benissimo e questo culo, ma io so che per i primi secondi l'olio che si trova nella pompa, nel rail e negli iniettori un canchero denso e gelatinoso (beh, adesso esagero).
                          Questo un problema, che si risolve col doppio serbatoio.

                          A parte questo, per, e parlando di motore a regime, non vedo assolutamente come critica la pompa ad alta pressione dei common rail. Per i motivi che dicevo sopra: una pompa pi 'brutale', con turbolenze meno critiche, che non influenzata dal regime di rotazione, ecc...
                          Ma riconosco di essere un pisquano, cio non ne potr mai sapere tanto quanto un motorista serio.
                          Riportavo solo una mia convinzione, che magari un giorno, con la pompa in mano che sanguina banconote, mi rimanger.

                          Un aggiornamento sulla mia Clio: ti confermo che vado col 25% di colza Lidl, la macchina aveva 30.000mk al debutto a olio, e adesso sono a 44.000. Ma sono sceso al 25%, dal 40% dei primi 4.000km, perch contestualmente all'installazione del riscaldatore la temperatura esterna scesa sistematicamente verso o sotto lo zero. E la macchina dorme fuori, al mattino prima accendo il riscaldatore (cio metto il quadro in tensione), poi perdo un paio di minuti a grattare la crosta di ghiaccio dai vetri, lego la bimba nel seggiolino, e poi faccio l'avviamento.

                          Ciao

                          Axel

                          Commenta


                          • #14
                            Qualcuno sà dirmi che successo?

                            Ho messo circa 10 litri di olio di girasole sfruttato in un secchio, ho aggiunto 3 litri di acqua, ho messo un tubo di gomma sul fondo del secchio, e lo ho collegato ad una pompa per acquari; ho acceso la pompa, e lo tenuta a far bolle per circa un'ora.
                            Fatto questo, pensavo di aver ottenuto un ciclo di lavaggio, ma aim non successo niente, anzi nell'olio si formato una specie di sapone, da circa una settimana che sta decandanto ma non succede prorpio niente.

                            Dove ho sbagliato? Posso recuperare l'olio?


                            grazie

                            ciao, matteosr

                            Commenta


                            • #15
                              successa una cosa che succede anche col biodiesel mal reagito..

                              l'olio sfruttato (cavolo se lo avevano sfruttato per!) produce anche degli acidi grassi liberi e dei gliceridi..
                              queste sostanze non fanno bene alla salute e non sono gustose ed il motivo per cui l'olio non si pu friggere all'infinito...
                              un'altra loro proprietà e di essere emulsificatori e infatti tu hai una emulsione di olio e acqua...

                              per separarli ci vuole un agente che porti via l'acqua dalle catene degli acidi grassi e dei gliceridi.
                              Col biodiesel malriuscito usavo la glicerina (che solubile in acqua e la ottenevo come sottoprodotto della reazione)
                              nel tuo caso puoi provare per semplice riscaldamento su un fornello...dovrebbe bastare (l'olio galleggia sopra l'acqua)

                              per vedi te se il caso di mettere poi quella roba nel motore...acidi grassi e digliceridi liberi non gli fanno bene...(corrosione)

                              Commenta


                              • #16
                                Pensa che quel ..... di pizzaiolo amico mio, mi ha anche detto, vantandosene, che a differenza degli altri, lui l'olio lo cambia una volta ogni due mesi. wacko.gif

                                Quindi mi consigli di disfarmene di questo miscuglio di acqua e olio? Meglio non rischiare.

                                Mentre l'altro olio che mi avanzato, e che non ho mischiato, posso utilizzarlo, se pur in percentuali minori?
                                Avevo in mente tipo, 20% olio sfruttato, 20% olio nuovo, 60% diesel.

                                grazie

                                ciao, matteosr

                                Commenta


                                • #17
                                  filtralo bene (anche quello che recuperi dopo riscaldamento)
                                  e mettilo in percentuali basse...
                                  farà cmq da miglioratore della lubricity e aiuterà a tenere pulito il sistema (a basse concentrazioni)

                                  Commenta


                                  • #18
                                    CITAZIONE (Axel_Foley @ 23/1/2006, 10:28)
                                    [QUOTE=dado VRC,20/1/2006, 19:24]Il sistema a due serbatoi serve, principalmente per non dire esclusivamente, per l'avviamento.

                                    Non vero:l'uso del gasolio, o del BioDiesel, serve(se leggi bene) per il "warm up".
                                    Riscaldamento:questo fa si che lo scambiatore di calore inizi a lavorare, ma soprattutto elimina alla base il problema + grosso.

                                    Quando il motore freddo, il ritardo di accensione maggiore(in quanto l'aria compressa dal pistone + fredda), e quindi i getti di carburante percorrono una distanza maggiore nella camera di combustione prima di accendersi.

                                    Il problema ridotto nei CR, penso per via della preiniezione (si inietta circa 1 mm cubo di carburante per portare le condizioni di pressione e temperatura in camera in condizioni ottimali), ma non azzerato.
                                    Sicuramente in un ID abbastanza "arcaico"(che ne so...mi viene in mente il motore 2.8 del Daily) il rischio maggiore...

                                    Poi c' anche il fattore alesaggio...pi piccolo il motore, meno strada deve percorrere il carburante prima di toccare il cilindro(e tu hai un 1.5...non voglio portare sfiga...ma su un 3000 sarei + tranquillo!)

                                    Comunque secondo te perch nei motori a precamera con pompa d'iniezione adatta si usano i kit a 1 serbatoio?
                                    Il carburante viene iniettato direttamente su una candeletta incandescente... lei che crea le condizioni ottimali...infatti se non vanno, il motore non parte...

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ieri sera ho messo nel serbatoio, 16 litri di olio di girasole sfruttato, 29 litri di nafta, e 100 ml di acetone puro.
                                      Stasera devo fare circa 150 km, speriamo bene.


                                      Le candelette a 24V sono praticamente introvabile nella mia zona, cos lascio le candelette da 12V in serie; sabato mattina monter il riscaldatore.

                                      Che tipo di scambiatore mi consigliate? Quello di una caldaia, o il polmone di un impiato a gas?


                                      grazie


                                      ciao, matteosr

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Dopo aver messo l'olio sfruttato, ho notato che la macchina ha perso di molto in velocità; siccome era da molto che non la tiravo, ho dato la colpa all'olio, ma cambiando il filtro della nafta, tutto tornato a posto, e tralaltro si risolto anche il problema della fumosità, adesso tornato tutto alla normalità.
                                        Tutta colpa del filtro, la carta all'interno da bianca era diventata nera.


                                        Il riscaldatore si rivelato un fiasco, non so perch, ma quando lo monto, la macchina non tira come dovrebbe, e il minimo si abbassa. Credo che sia un problema di sezione dei tubi dove vanno le pompe, infatti non avendo a disposizione dei beccucci adatti (non so come si chiamano) ho usato degli spezzoni di tubo da 8 mm, e questi secondo me fanno aspirare meno nafta.
                                        C' da rivedere anche il termostato da 100 gradi, infatti non avendo a disposizione uno che si potesse avvitare, ma avendone uno piatto, che puo essere solo appoggiato sul tubo, anche dopo due ore non si spegne.

                                        Finalmente ho trovato le candelette a 24V, ma sono pi grandi di quelle da 12, quindi credo che rifar il pezzo al tornio.



                                        Scusami dado VRC, siccome il tuo riscaldatore mi piace proprio, e dato l'insuccesso che ho ottenuto con il mio, vorrei replicarlo, solo che c' un problema, quando ho fatto vedere le foto al tornitore mi ha detto che non era in grado di fare quei beccucci al tornio, mi potresti spiegare come li hai fatti? Te ne sarei davvero grato.


                                        Per quanto riquarda lo scambiatore, meglio quello di una caldaia, o quello di un impianto a gas?


                                        grazie

                                        ciao, matteosr

                                        Commenta


                                        • #21
                                          CITAZIONE (matteosr @ 29/1/2006, 23:12)
                                          Scusami dado VRC, siccome il tuo riscaldatore mi piace proprio, e dato l'insuccesso che ho ottenuto con il mio, vorrei replicarlo, solo che c' un problema, quando ho fatto vedere le foto al tornitore mi ha detto che non era in grado di fare quei beccucci al tornio, mi potresti spiegare come li hai fatti? Te ne sarei davvero grato.


                                          Per quanto riquarda lo scambiatore, meglio quello di una caldaia, o quello di un impianto a gas?


                                          grazie

                                          ciao, matteosr

                                          Se per i "beccucci" intendi i tubetti dove si attaccano i tubi, sono fatti ad occhio.
                                          Per farli eccentrici rispetto al pezzo ho messo semplicemente un pezzo di acciaio sotto un morsetto del tornio prima di stringere il pezzo...giri bassi e via.

                                          Ma una domanda...La croma IDTd che pompa d'iniezione ha?
                                          Cio...ricordo male(come penso) o il primo common rail in assoluto?Sto facendo un p di confusione...

                                          Per lo scambiatore, OK quello da caldaia!

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Davvero ingegnosa come idea, stasera glielo spieger al tornitore, e vediamo se lo vuole fare.


                                            La pompa bosh, per non credo che sia common rail (almeno per le scarse conoscenze di meccanica che ho), infatti dalla pompa escono quattro tubi che vanno agli iniettori, invece di uno solo che alimenta la barra comune.


                                            ciao, matteosr

                                            Commenta


                                            • #23
                                              ciao, dovrebbe essera a iniezione diretta con pompa rotativa, non so di preciso, ma sicuramente non common-rail che fu inventato nel 1999-00. fu la prima ad avere il turbo a geo. variabile!!!
                                              Ecco le mie aventure!
                                              Auto a idrogeno HHO fatto in casa
                                              Seat ad olio di semi
                                              Biodiesel fatto in casa
                                              Allevamento alghe per fare biodiesel

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ecco a proposito ti turbina a geometria variabile, che vantaggi mi da?

                                                Dovrebbe darmi prestazioni anche a bassi giri?

                                                Secondo voi una croma 1.9 TD iniezione diretta (93 cv) che velocità pu raggiungere?


                                                Mi sorge qualche dubbio, la mia macchina se non arriva almeno a 2500-2600 giri non tira per niente, e come velocità
                                                massima non supera i 180 Km/h, raggiungendoli con fatica. E' normale secondo voi?
                                                Premetto che lo fa sia con gasolio puro che con olio.
                                                La macchina lo presa usata circa un mese fa, il motore ha 100000 Km, mentre il turbo e la frizione sono nuovi.


                                                Prima avevo una 156 1.8 16V twin spark, e quella si che tirava. (a 220 ci ho quasi rimesso la pelle)cry.gif

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  potrebbero essere tante cose, tipo il turbo che non va bene...
                                                  la geometria variabile nel tuo caso a controllo meccanico, bisogna vedere se funziona correttamente...
                                                  potresti avere il motore un po' spompato...
                                                  il filtro del gasolio intasato... ecc...
                                                  (cosa da non sottovalutare dopo aver usato olio che ha potere pulente e la morchia potrebbe aver intasato il filtro)

                                                  la geometria variabile se funziona bene si comporta come un turbo piccolo a bassi giri e come uno grosso quando sale...

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    180km/h di punta max non sono male, e con 93cv non ci arrivi certo in un lampo, anche io ho 90cv e mi va come a te.
                                                    pero gia dai 1900,2000rpm dovrebbe cominciare a spingere....almeno la mia lo fa anche se ho una turbina fissa, dai 1800 a 3600 tira discretamente
                                                    Ecco le mie aventure!
                                                    Auto a idrogeno HHO fatto in casa
                                                    Seat ad olio di semi
                                                    Biodiesel fatto in casa
                                                    Allevamento alghe per fare biodiesel

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Ciao Matteosr,
                                                      anche io ho una Croma 1.9 TDI che ha molti , molti km sul groppone e ti dico subito
                                                      che sono andato in giro con il 50% di Gasolio e 50% olio di colza gentilmente offerto da Lidl.
                                                      L'unico incoveniente stato il filtro del gasolio quasi tappato dopo 2000 km circa dall'uso della colza.
                                                      A parte l'odore di frittura e un p di fumo in pi il motore girava benissimo.
                                                      Ora visto che per motivi di lavoro mi sposto nella provincia di Avellino sono stato costretto a
                                                      fermare questa soluzione perch purtroppo in queste zone la temperatura la notte scende anche
                                                      sottozero.

                                                      Che ti posso dire sembra che questo motore nonstante sia un iniezione diretta regge bene.
                                                      A proposito la pompa gasolio Bosch quindi sopporta un carico un p oi gravoso rispetto ad altre.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        CITAZIONE (fabio1.9tdi @ 2/2/2006, 13:15)
                                                        180km/h di punta max non sono male, e con 93cv non ci arrivi certo in un lampo, anche io ho 90cv e mi va come a te.
                                                        pero gia dai 1900,2000rpm dovrebbe cominciare a spingere....almeno la mia lo fa anche se ho una turbina fissa, dai 1800 a 3600 tira discretamente

                                                        Io con la punto ai 180 ci arrivo abbastanza velocemente...
                                                        Sett. prox ci metto il cambio lungo, poi vedr...

                                                        Commenta

                                                        Attendi un attimo...
                                                        X