[alcol] Elenco/database esperienze [cat. M1 - autoveicoli] - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[alcol] Elenco/database esperienze [cat. M1 - autoveicoli]

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [alcol] Elenco/database esperienze [cat. M1 - autoveicoli]

    inviato il 17/02/2005

    1 tipo di veicolo (autovettura, camion, mezzo agricolo)
    autoveicolo
    2 marca, modello e tipo di alimentazione (benzina a carburatori, benzina iniezione monopoint/multipoint)
    Alfa Lancia Industriale (anonima lombarda fabbrica automobili....Alfa Romeo), 75 1800 ie, benzina iniezione motronic non catalizzata
    3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori (bosch, lucas, ..... , vpxxx, common rail, iniettore pompa) Bosch
    4 anno di costruzione del veicolo
    1989
    5 km percorsi con il carburante alternativo
    oltre 15000 con miscele superiori al 10%
    molti di più con miscele 0-10%
    6 modalità di utilizzo del veicolo (città, autostrada,......)
    extraurbano/autostrada
    7 tipo e modalità di utilizzo del carburante
    (come additivo/octane booster sui 5%) 10% -20% etanolo 99 gradi - 80 - 90% benzina
    8 eventuali problemi riscontrati (intasamenti, rotture,....)
    problemi se utilizzato etanolo idrato (es 90 gradi) senza emulsionante.
    9 note salienti (qualunque cosa venga in mente)
    Minor battito in testa, aumento tiro, livelli gas scarico migliori di normativa catalizzati
    10 modifiche effettuate
    nessuna
    11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante
    boohh... si perde nella notte dei tempi
    12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km
    Rapido invecchiamento pompa carburante (inceppamento dopo sicuramente 20-30000km ma forse x già onorato servizio/anzianit&agrave. Probabile con percentuali oltre 20% e/o se usato acetone come emulsionante.
    Inceppamento filtro carburante (con fermo veicolo) i primi 1000km dopo l'uso di miscele alte e costantemente (oltre 10%) : l'alcool pulisce il sistema di alimentazione/serbatoio inceppando il filtro. Successivamente il problema non esiste.

    Edited by gattmes - 4/5/2006, 10:09
    Fare si può! Volerlo dipende da te.

    Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

    Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
    Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

  • #2
    Inviato originariamente il: 4/4/2005, 15:33

    1 autovettura

    2 citroen 2cv carburatori con accensione elettronica e bobina maggiorata +
    aria fredda da ventola convogliata nel filtro-aria.

    3 pompa di alimentazione: non so, ma fatta a torino

    4 1985

    5 400Km ca al 4/4/2005; 900 km ca. al 1/07/2005

    6 misto urbano media 45 km/ora + 10 km totali a 5000rpm

    7 etanolo 99,9 in percentuali crescenti fino al 100%

    8 dal 40% in su erogazione non più omogenea

    9 la variabile temperarura mi sembra la più determinante (stessa percentuale di E, ma con 4-5 gradi
    atmosferici di differenza= sensibile differenza)
    fino a 60% non necessaria variazione rapporto stechiometrico. al 100% necessaria ostruzione quasi totale condotto aria
    10 nessuna modifica effettuate fino al 60%- poi ostruzione condotto aria
    11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante: 145.000
    12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante :0

    13 aggiornamenti
    1/7/05
    sono passato all'alcol 90° miscelando alla benza in proporzioni diverse e poi al 100% (sempre alcool 90°) applicando un filtro fatto da me sul condotto d'aria che empiricamente lasciava passare il 60% d'aria rispetto l'origine e senza modificare il getto della benzina
    era divertente ai bassi, il consumo era sul prevedibile +30% ma non riusciuvo a far funzionare il 2° corpo.
    comunque, raggiungevo i 5300 giri/minuto .
    poi smontando il carburatore ho notato della ruggine nei condotti di aspirazione, ed ho deciso di rimettere la miscela: 2 parti alcol 90° ed 1 benza, che si mescolano senza problemi (quando fa caldo), aumentando il getto da 125 a 155, e senza il filtro fatto da me per diminuire il flusso d'aria.
    ora posso andare sia a benza che alcol 2/1 regolando la vite di ingresso aria.
    per la ruggine nel condotto aspirazione prevedo una bella sabbiatura e cromatura in tempi relativamente brevi.
    consumi intorno ai 15,5 e 16 km/litro sia per la miscela che per la benza 100% , prima era intorno ai 20 km/litro con la benza e getto 125

    1/3/06
    dopo circa 5000km al 66% di alcool 90° (non decolorato), in novembre 2005 ho deciso di controllare le condizioni della testata e della camera combustione: tutto ok. quello che mi sembrava ruggine nei condotti aspirazione era in realtà colorante dell'alcool o un misto dei due e comunque nessuna indicazione negativa da rilevare (apparte il fatto che se sapevo che era tutto così ok, non avrei aperto un bel niente).
    con l'occasione sostituiti i pistoni con altri più compressi; sostituzione fasce elastiche e smerigliatura valvole.
    totale costo 150€
    2000 km di rodaggio a benzina 100%.
    in gennaio ho ripreso con la sperimentazione: notata la difficoltà di miscelazione a 2/1, ho tentato la strada del 3/1: VA!
    il problema dell'avvio a freddo sorprendentemente inesistente (sarò fortunato per avere un carburatore che consente un arricchimento ulteriore alla consueta farfalla da chiusura aria?) sicchè la mia amata macchinina partiva anche a -5°C.
    i problemi si presentarono però in marcia: il motore girava ruvidamente e consumava tanto da rendere il tutto antieconomico di circa il 0,5% in più rispetto al normale funzionamento a benzina.
    le cose sono migliorate drasticamente quando ho alimentato il carburatore con parte dell'aria calda prodotta dai cilindri destinata al riscaldamento dell'abitacolo.
    ho regolato le viti del minimo (e premiscelamento) di aria e carburante in modo che azionando la sola leva della farfalla di arricchimento (starter) posso passare (approssimativamente) dal rapporto stechiometrico 15:1 al 9:1 (forse sarà da 14:1 a 10:1). il carburatore così tarato consente un consumo di benzina leggermente superiore allo standard, restituendo però un equivalente aumento delle prestazioni.
    dunque, ad E75 per ora fa tra i 15 ed i 17 km/litro (inutile elencare le numerosissime variabili che determinano i consumi) ed ho un risparmio che oscilla tra il 5% ed il 15%, cioè tra 2,5€ e 5,3€ per pieno che è di 25 litri (32 €).
    ieri ho cambiato il secondo filtro carburante dall'inizio sperimentazioni.
    prossimamente farò il controllo dei gas di scarico.
    ho sempre utilizzato alcool 90° denaturato e non decolorato

    13/08/06
    un mese fa ho fatto il bollino blu. ad alcool. stupore dell'operatore: co 0,16 % !
    ricordo che il range in cui devono stare le euro4 è tra 0,30% e 0,50 %... ed ho detto tutto!!!
    alla prox!





    Edited by petrus64 - 13/8/2006, 15:37

    Commenta


    • #3
      1 autovettura / furgoncino pick up

      2 piaggio porter 90cc tre cilindri ad iniezione

      3 pompa di alimentazione: Daihatsu

      4 1995

      5 100km circa

      6 misto urbano

      7 etanolo 90% decolorato al sole in percentuale di 14% su benzina sp

      8 Il periodo di prova è breve, nessun problema per ora

      9 motore molto brillante prestazioni allineate alla benzina, minimo più stabile rispetto a prima. (motore a tre cilindri ad iniezione..il motore al minimo gira poco "rotondo" )
      10 ---
      11 80.000 km
      12 ----
      13 ---

      Edited by elos - 7/9/2005, 12:13

      Commenta


      • #4
        1 tipo di veicolo
        Autovettura

        2 marca, modello e tipo di alimentazione
        Fiat Punto 55 prima serie, 1100cc, un solo iniettore per i 4 cilindri

        3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori
        Iniettori e pompa di serie

        4 anno di costruzione del veicolo
        1992

        5 km percorsi con il carburante alternativo
        100Km circa

        6 modalità di utilizzo del veicolo
        Città

        7 tipo e modalità di utilizzo del carburante
        Alcool al 99,9% comprato in un centro commerciale di Bologna, pagato 8,50€ 5 litri
        Comincio con miscele del 20%, 50%, 80% fino ad utilizzare alcool puro.
        L'esperimento è stato fatto a luglio/agosto 2005 in Bologna, l'auto è stata messa in moto sia di giorno che di notte.

        8 eventuali problemi riscontrati
        A)Rottura di un tubicino in plastica di uno strumento che non so cosa sia perchè non sono un meccanico, posto nella parte anteriore superiore sinistra del cofano anteriore, è una scatoletta in plastica cui confluiscono due tubicini e alimentazione elettrica. Da notizie reperite dovrebbe dare pressione e depressione all'iniettore. (Sono rimasto a piedi!)
        B)Accensione della spia dell'iniettore nel cruscotto, dovrebbe segnalare problemi all'impianto di inezione e problemi generici

        9 note salienti (qualunque cosa venga in mente)
        A) Prima espeienza ad alcool 90°:
        Ho cominciato questi esperimenti leggendo il vostro forum e mi sono così entusiasmato che andai al discount della citta a comprare un litro di alcool denaturato a 90° versandolo nel serbatoio quasi a secco. La macchina mi ha lasciato a piedi e ho rotto un tubicino di plastica.
        B) Passaggio da benzina ad alcool e viceversa:
        La macchina non ha dato nessun sintomo di malfunzionamento durante il passaggio da un tipo di miscela all'altro e al ritorno dall'alcool puro alla benzina (che non è stato graduale, ma immediato)
        C) Caratteristiche osservabili con il nuovo carburante, conclusioni:
        In questo esperimento ho potuto verificare che la macchina gradisce l'alcool, l'ambiente soprattutto(spesso annusavo il tubo di scarico incredulo, è una strana sensazione non sentire più la puzza del derivato petrolifero).
        La rendita dell'alcool a 99,9 è bassa rispetto alla benzina, riporto i 3 problemi principali:
        1)La macchina fredda fa fatica ad accendersi, di solito al secondo colpo (ed ero in estate, in inverno sarà peggio), appena accesa ha bisogno di riscaldarsi qualche minuto, la risposta ad un'accelerazione è l'ingolfamento e lo spegnimento graduale. A macchina calda non da problemi di accensione, ma rimangono quelli relativi all'ingolfamento dopo una improvvisa accelerata, in folle. Questo problema pregiudica l'utilizzo del nuovo carburante, ovvero se modificando il rapporto stechiometrico non lo risolvo posso dire addio all'alcool.
        2)La macchina a bassi giri (prima e seconda marcia, a volte anche appena inserita la terza. Non ho il contagiri e quindi non posso dare informazioni più precise) perde colpi, come se un pistone non funzionasse o avesse le candele sporche. Il problema viene parzialmente risolto ma non eliminato quando la macchina è accesa da un'ora o più. Anche questo problema pregiudica l'utilizzo dell'alcool.
        3)La macchina ad alcool puro perde potenza a tutti i giri del motore, da me quantificabile tra il 10 e il 30%. Da 70 all'ora in poi, in quinta e fino ai 120 Km/h non da nessun problema, e la differenza tra il carburante tradizionale e l'alcool non si nota.
        D) Il futuro:
        Verso natale riprenderò l'esperimento per valutare le differenze dell'accensione a motore molto freddo e sottozero. Sarà assolutamente necessario cambiare le candele con un modello nuovo e di più facile raffreddamento. La rottura di una candela può essere fatale per le mie povere tasche. Meglio prevenire.
        Devo trovare il sistema di separare l'alcool a 90° (quello economicissimo dei discount) dall'acqua, ad esempio miscelandolo con benzina o olio T2 (così lo rendo anche meno secco e salvaguardo il motore) e lasciarlo decantare nel garage e introducendo nel serbatoio solo lo strato superiore. Questo esperimento è stato costoso perchè l'alcool a 99,9° costa più della benzina. Sto facendo già esperimenti in garage.
        Confido in progettoMeg per una risposta al problema del rapporto stechiometrico, che mi da problemi di alimentazione. Se ciò non fosse possibile per ovviare agli inconvenienti descritti al punto C) sarà necessario dotarla di 2 alimentazioni: accenderla a benzina e alimentarla ad alcool durante la marcia. Dovra essere dotata quindi di due serbatoi e relativi impianti di distribuzione(!!).

        10 Modifiche effettuate
        Nessuna.

        11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante
        102.000


        12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti kmAd oggi (15 settembre 2005) e dopo altri 2.500 Km di riutilizzo a benzina verde, non ho notato problemi all'auto derivanti dal cambio di carburante che ho fatto nel mese di luglio/agosto. Forse è una mia impressione ma credo che la mia auto sia in ottimo stato di manutenzione.

        13 aggiornamenti

        Commenta


        • #5
          1 tipo di veicolo
          Autovettura

          2 marca, modello e tipo di alimentazione
          Citroen Xsara Picasso Bi-energy Metano 1800cc 16V con avviamento a benzina fino a temperatura di esercizio _

          3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori
          Iniettori e pompa di serie (bosch)_ Impianto di alimetazione B.r.c. ad iniezione diretta con rail sui collettori d'aspirazione_

          4 anno di costruzione del veicolo
          2005

          5 km percorsi con il carburante alternativo
          100Km circa

          6 modalità di utilizzo del veicolo
          80% Urbano - 20% Xtraurbano

          7 tipo e modalità di utilizzo del carburante
          1° utilizzo : 2litri di Alcool 99° su riserva benzina (il libretto dell'uso e manutenzione dell'auto mi dice che quando l'indocatore della benzina residua non indica più niente a display ci sono circa 3litri rimanenti)
          2° utilizzo : 5litri di alcool a 90° opportunamente decolorato e addittivato su riserva di benzina dopo il 1° utilizzo_

          8 eventuali problemi riscontrati
          1° utilizzo : nessun problema riscontrato_ Accensioni ottime sia caldo che freddo, prestazioni pressoche invariate.
          2° utilizzo : inizialmente non c'è stato nessun problema. Ho fatto 15km nel totale rispetto delle prestazioni.Dopo di che , visto il successo, ho proseguito a metano_Dopo un fermo macchina di circa 2 ore con temp esterna di 7C° in accensione l'auto ha cominciato a singhiozzare terribilmente. Dopo essersi riscaldata fino a temperatura di esercizio, ho lasciato che l'auto andasse a metano.
          Fatto qualche Km a metano ho provato a tornare ad etanolo ma con esito pari a prima, ossia durante la marcia l'auto tende a "morire" e si avvertono singhiozzamenti_

          Il giorno seguente, di mattina, l'auto ha avuto grossi problemi di accensione_Dopo almeno 15 tentativi, intervallati di attesa di 1minuto circa , l'auto si è accesa_ I primi 5/6 tentativi partiva a singhiozzi poi si spengeva_ I restanti l'accensione era corretta ma poi il motore cominciava a "girare" male per poi spengersi_

          Ho provato con una soluzione anidra per assorbire acqua nei serbatoi e poi ho aggiunto 8litri di benzina_
          La situazione è migliorata in accensione , ma durante il funzionamento persistono i famosi "singhiozzi" _



          9 note salienti (qualunque cosa venga in mente)
          Ho paura che il problema è relativo al fatto che mi sono fidato troppo dell'indicatore di benzina ... Ergo la quantità di E. idrato che ho messo all'interno del serbatoio non si è miscelato con la benzina residua _
          Cio ha comportato che nei momenti di fermo l'acqua presente si è stratificata non facendo più funzionare corettamente il motore_
          Però quello che non capisco è il perchè, una volta in funzionamento, il motore non continuava a girare correttamente_
          Cioè con il movimento della pompa e del veicolo l'acqua non si sarebbe + stratificata, eppure l'auto non funzionava_

          10 Modifiche effettuate
          Nessuna.

          11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante
          10500Km


          12 sostituzioni filtri, rotture, ecc.
          nessuno
          13 aggiornamenti
          nessuno ONESTAMENTE ASPETTO UNA VS OPINIONE E RISCONTRO IN MERITO , GRAZIE

          Edited by elos - 3/4/2006, 10:54

          Commenta


          • #6
            SALVE A TUTTI

            SONO RIUSCITO A CONVERITRE LA MIA ALFA 156 AD ALCOOL SEMPLICEMENTE RIDUCENDO IL DIAMETRO DI INGRESSO DELL'ARIA DAVANTI AL DEBIMETRO DI CIRCA UN 20% , FACENDO ATTENZIONE A NON IMPEDIRE CHE L'ARIA GIUNGESSE AL SENSORE DEL DEBIMETRO STESSO.
            HO PERò UN PROBLEMA: DAL TUBO DI SCAPPAMENTO ESCE UNA GRAN PUZZA DERIVATA DALLA COMBUSTIONE DELL'ALCOL (SPECIFICO CHE L'ALCOL NON LO DECOLORO).
            C'è QUALCUNO CHE HA AVUTO LO STESSO PROBLEMA E LO HA RISOLTO? GRAZIE

            tabella aggiunta da moderatore (da integrare/modificare da parte di Nobenz)

            1 tipo di veicolo (autovettura, camion, mezzo agricolo)
            autoveicolo
            2 marca, modello e tipo di alimentazione (benzina a carburatori, benzina iniezione monopoint/multipoint)
            Alfa, 156, altri dati ?? (IMPORTANTE: Nobenz indica il tipo di motore!)
            3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori (bosch, lucas, ..... , vpxxx, common rail, iniettore pompa)
            ???
            4 anno di costruzione del veicolo
            ???
            5 km percorsi con il carburante alternativo
            ??
            6 modalità di utilizzo del veicolo (città, autostrada,......)
            ??
            7 tipo e modalità di utilizzo del carburante
            Alcool non decolorato
            (IMPORTANTE: Nobenz indica la gradazione dell'alcool e l'eventuale % di miscela con la benzina)
            8 eventuali problemi riscontrati (intasamenti, rotture,....)
            ??
            9 note salienti (qualunque cosa venga in mente)
            Dal tubo di scarico esce una gran puzza derivata dalla combustione dell'alcool
            10 Modifiche effettuate
            Riduzione del diametro di ingresso dell'aria davanti al debimetro di circa 20%, badando a non impedire che l'aria giungesse al sensore del debimetro stesso.
            (IMPORTANTE: Nobenz indica il tipo di debimetro: se "a sportellino" o a "filo caldo" o...)
            11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante

            12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km

            13 aggiornamenti

            Edited by gattmes - 4/5/2006, 10:18

            Commenta


            • #7
              1 tipo di veicolo : Autovettura

              2 marca, modello e tipo di alimentazione Fiat 126 Bis - 1 carburatore doppio corpo

              3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori: pompa non so - carburatore Weber

              4 anno di costruzione del veicolo: 1990

              5 km percorsi con il carburante alternativo : 250

              6 modalità di utilizzo del veicolo : principalmente città

              7 tipo e modalità di utilizzo del carburante: miscela alcool90/benzina 66/33 per i primi 200km, ora miscela alcool90/benzina 90/10. Alcool decolorato ma NON filtrato

              8 eventuali problemi riscontrati (intasamenti, rotture,....) : nessuno

              9 note salienti (qualunque cosa venga in mente): probabilmente temperatura di esercizio un pelino più bassa; difficoltà di avviamento solo al mattino

              10 Modifiche effettuate: getti del massimo - filtro benzina

              11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante : circa 70.000

              12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km: nessuna

              13 aggiornamenti

              Edited by killermiller - 15/5/2006, 14:58

              Commenta


              • #8
                1 autovettura

                2 Fiat Uno benzina a carburatore (doppio corpo Weber)

                3 pompa di alimentazione sottomarca commerciale

                4 anno di immatricolazione 1986

                5 Km percorsi ad alcool etilico circa 4000

                6 modalità di utilizzo varie

                7 tipo e modalità di utilizzo del carburante: alcool etilico denaturato 90°.

                ho condotto due prove: la prima senza modificare il carburatore addizionando alla miscela aria-alcool una piccola percentuale di GPL; nella seconda prova invece ho allargato i getti del minimo e del massimo del carburatore per poter alimentare l'auto esclusivamente con alcool etilico denaturato 90°.

                8 eventuali problemi riscontrati: inizialmente il filtro benzina era sempre molto sporco; in più problemi con la regolazione del minimo.

                9 note salienti: assenza di fumosità e buona resa del motore.

                10 Modifiche effettuate: allargamento dei getti del massimo e del minimo di circa il 60% effettuati con un trapano e punte calibrate.

                11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante: veramente troppi

                12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante : inizialmente sostituivo il filtro benzina con molta frequenza poi decisi di pulirlo immettendo acqua a pressione nel filtro così da far schizzare fuori la sporcizia.

                -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

                Qui troverete dei miei video che spiegano meglio i miei interventi:

                http://www.youtube.com/watch?v=y8wDkzykV70

                http://www.youtube.com/watch?v=0ICLjR10ARk

                http://www.youtube.com/watch?v=ERf4Rr53IWo


                grazie!



                Edited by spiritolibero - 27/5/2007, 13:20

                Attached Image

                Attached Image

                Commenta


                • #9
                  Passat ad alcool

                  1 tipo di veicolo:
                  autovettura

                  2 marca, modello e tipo di alimentazione:
                  Volkswagen Passat 1 .6i GLX Variant
                  Iniezione elettronica con monoiniettore
                  Sigla motore VW: AEK

                  3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori:
                  Bosch, common rail

                  4 anno di costruzione del veicolo:
                  1995

                  5 km percorsi con il carburante alternativo:
                  100 Km

                  6 modalità di utilizzo del veicolo:
                  città/extraurbano

                  7 tipo e modalità di utilizzo del carburante:
                  Alcol 90° decolorato e filtrato miscelato con un 15% di benzina

                  8 eventuali problemi riscontrati:
                  al momento nessun guasto
                  a freddo l'auto fa fatica ad accendersi, in tal caso è poi necessario fare scaldare il motore per un 5 minuti prima di partire

                  9 note salienti:
                  si riesce tranquillamente a respirare l'aria calda che esce dallo scarico

                  10 Modifiche effettuate:
                  nessuna

                  11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante:
                  167.000 Km

                  12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km filtro carburante:
                  per ora nulla, ma dovrò controllare il filtro della benzina a breve
                  Alus82

                  Commenta


                  • #10
                    ghibli e85

                    1 tipo di veicolo (autovettura, camion, mezzo agricolo)
                    autoveicolo
                    2 marca, modello e tipo di alimentazione (benzina a carburatori, benzina iniezione monopoint/multipoint)
                    maserati ghibli benzina multipoint
                    3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori (bosch, lucas, ..... , vpxxx, common rail, iniettore pompa) non applicabile / a caduta
                    iniettori bosch ev1
                    4 anno di costruzione del veicolo
                    1995
                    5 km percorsi con il carburante alternativo
                    per il momento circa 1000 (attualmente è in uso)
                    6 modalità di utilizzo del veicolo (città, autostrada,......)
                    città/extraurbano
                    7 tipo e modalità di utilizzo del carburante
                    e85 senza modifiche.
                    8 eventuali problemi riscontrati (intasamenti, rotture,....)
                    nessuno
                    9 note salienti (qualunque cosa venga in mente)
                    nessuna
                    10 Modifiche effettuate
                    nessuna
                    11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante
                    circa 120.000
                    12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km
                    filtro carburante: cambio prime centinaia di km, poi più raramente (l'alcool scioglie le scorie lasciate da "anni" di benzina..)
                    al prossimo tagliando
                    13 aggiornamenti


                    saluti dal folle klustix

                    Commenta


                    • #11
                      1 tipo di veicolo:
                      autovettura

                      2 marca, modello e tipo di alimentazione:
                      Volkswagen Passat 1 .6i GLX Variant
                      Iniezione elettronica con monoiniettore
                      Sigla motore VW: AEK

                      3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori:
                      Bosch, common rail

                      4 anno di costruzione del veicolo:
                      1995

                      5 km percorsi con il carburante alternativo:
                      150 Km

                      6 modalità di utilizzo del veicolo:
                      città/extraurbano

                      7 tipo e modalità di utilizzo del carburante:
                      Alcol 90° decolorato e filtrato miscelato con un 15% di benzina. (E85)

                      8 eventuali problemi riscontrati:
                      al momento nessun guasto
                      a freddo l'auto fa fatica ad accendersi, in tal caso è poi necessario fare scaldare il motore per 5 minuti prima di partire

                      9 note salienti:
                      Prestazioni praticamente uguali a quelle della benzina, consumo d'alcol superiore rispetto a quello di benzina. Si riesce tranquillamente a respirare l'aria calda che esce dallo scarico.

                      10 Modifiche effettuate:
                      nessuna

                      11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante:
                      167.000 Km

                      12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km filtro carburante:
                      per ora nulla, ma dovrò controllare il filtro della benzina a breve

                      13 aggiornamenti:
                      Voglio citare qui quello che mi ha scritto Furio57 (che ringrazio) che ha un auto simile alla mia:
                      Originariamente inviato da Furio57
                      Ciao alus personalmente non ho mai decolorato alcunché. In inverno è preferibile l'uso di alcol e benzina mischiata 1 terzo benzina e due terzi di alcol. Nota bene il tutto si deve lasciare invecchiare almeno per un giorno in una tanica in questo modo non chiedermi perché il problema dell'acqua nell'alcol praticamente diventa ininfluente. In estate si può usare alcol al 100% però deve fare molto caldo. Per quanto riguarda l'uso ti posso assicurare che conviene molto...il motore dura come andare a benzina e per lungo tempo senza nessun problema...
                      Alus82

                      Commenta


                      • #12
                        Mi.. "dicono" ..che devo inserire questo:

                        1 tipo di veicolo (autovettura, camion, mezzo agricolo)
                        autovettura

                        2 marca, modello e tipo di alimentazione (benzina a carburatori, benzina iniezione monopoint/multipoint)
                        Toyota, Prius (ibrido 2 motori: benzina/elettrico)

                        3 marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori (bosch, lucas, ..... , vpxxx, common rail, iniettore pompa)
                        ---

                        4 anno di costruzione del veicolo
                        2004

                        5 km percorsi con il carburante alternativo
                        5000 (in progress...)

                        6 modalità di utilizzo del veicolo (città, autostrada,......)
                        misto, compreso tratti autostradali con prove anche alla velocità massima sviluppabile del veicolo [175-180km/h] (ove permesso dalla legge...vedi es. Germania)

                        7 tipo e modalità di utilizzo del carburante
                        "E85 standard F" 7%, "E85 standard D" fino a 50% (c.a 42% alcool)

                        8 eventuali problemi riscontrati (intasamenti, rotture,....)
                        Nessuna anomalia "visibile"!!: nessuna spie accessa e/o variazioni comportamento...
                        eccetto aumento consumi di 12-15%

                        9 note salienti (qualunque cosa venga in mente)

                        10 Modifiche effettuate
                        nessuna!

                        11 km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante
                        65.000

                        12 sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo carburante e dopo quanti km
                        ---

                        13 aggiornamenti
                        Ultima modifica di gattmes; 29-10-2008, 10:50.
                        Fare si può! Volerlo dipende da te.

                        Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

                        Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
                        Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X