annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[alcol] Fiat Uno alcool [Piemonte]

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [alcol] Fiat Uno alcool [Piemonte]

    Buongiorno a tutti,

    per prima cosa vorrei ringraziarvi per quanto fate per diffondere la voglia di sapere e sperimentare.

    Ho una Fiat Uno (benzina) e dopo aver letto un po' di discussioni ho provato a passare all'opera (in spazio privato...). Pero' finora, dopo diverse prove, ho solo ottenuto un risultato parziale.

    a) ho usato i fogli di calcolo per i getti del minimo e del massimo del carburatore. Sono passato:
    - per il minimo, da 45 (attuale) a 70
    - per il massimo, da 105 (attuale) a 125-130

    b) ho cercato di variare meccanicamente la fasatura del motore ruotando lo spinterogeno (ma piu' di tanto non si puo' ruotare)

    c) ho provato ad agire anche su una vite sul carburatore, che (mi hanno detto) serve a diminuire o aumentare la miscela.

    Ho ottenuto solo che il motore regge al minimo, ma appena provo ad accellerare tende a "soffocare", per poi riprendersi appena lascio l'accelleratore. Mi sembra anche ad orecchio che il motore non abbia il numero di giri costante al minimo (varia, anche se di poco).

    Ho provato anche con altri diametri dei getti del massimo, ma non e' cambiato niente. Stavo pensando ad un accrocchio elettronico per aumentare l'anticipo, ma al momento non ho nessuna idea concreta.


    Sicuramente non ho letto tutto quello che dovevo (mi saro' perso qualche pezzo) e non sono neanche molto ferrato sulla meccanica. La mia domanda e': come posso fare? Qualcun altro ha gia' avuto esperienze con quest'auto? Mi farebbe anche piacere se qualcuno avesse anche un'ora per farmi capire "dal vivo" dove sbaglio.

    Grazie in ogni caso per l'aiuto.

  • #2
    secondo me è lo spillo conico, cosa succede se senza far morire schiacci tutto?
    si riprende?
    l'anticipo è l'ultimo set-up che devi fare, ora come fai a sapere qual'è il problema? potrebbe essere l'anticipo.
    si regola ad orecchio: col minimo a 2500 giri ruoti la fase fino a trovare la massima velocità-regolarità del motore.

    Commenta


    • #3
      Concordo sul discorso anticipo.. ma nel caso della Uno non sullo spillo conico: di norma non c'è sui carburatori automobilistici.

      Occorre sapere bene i dati del carburatore e il modello di auto/motore (targhetta "motore...")

      Avviso che probabilmente sposterò/fonderò questa discussione in una di quelle già presenti circa la Uno, che consiglio di scovare tramite la funzione ricerca avanzata, ricercando "Fiat" e selezionando nei titoli (sx) e limitando la ricerca (dx) in questa zona del forum
      (vabbè.. son bravo... ecco i risultati:
      http://www.energeticambiente.it/sear...earchid=314330
      )
      Fare si può! Volerlo dipende da te.

      Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

      Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
      Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

      Commenta


      • #4
        Circa l'anticipo, l'ho regolato dopo che non avevo buoni risultati cambiando solo il minimo e il massimo.
        Provo nei prossimi giorni a premere a fondo l'accelleratore come suggerito e mi trascrivo anche i dati di carburatore e motore.

        N.B. Ho provato a cliccare sul link sopra o a usare la ricerca avanzata, ma non trova niente. Forse perche' la discussione deve essere ancora spostata?

        Ciao e a presto.

        Commenta


        • #5
          La butto lì senza pretese ...ma per variare l'apertura dei getti del minimo e del massimo , non si potrebbero utilizzare degli ugelli tipo aerografo ad apertura variabile meccanicamente a seconda del regime del motore ?

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR