[auto_alcol] PANDA 30 - 100% etanolo90° - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[auto_alcol] PANDA 30 - 100% etanolo90°

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [auto_alcol] PANDA 30 - 100% etanolo90°

    intanto salve a tutti, seguo da tempo questo forum con molto interesse <img src=">

    in questi giorni ho voluto fare qualche esperimento; vorrei arrivare ad alimentare in tranquillità la mia Fiat Panda 30 dell'83 totalmente ad alcool 90%, preferibilmente senza trapanare i getti.

    prima di tutto sono passato alla lidl a prendere 3 litri di carburante; il giorno dopo, appena è uscito il sole li ho messi fuori, poi sono uscito. al mio rientro a pranzo erano totalmente decolorati, mia madre mi ha detto che erano così già dopo la prima ora... le ho messe da una parte e la sera stessa ho potuto notare che all'interno di ogni bottiglia si era formato sul fondo del precipitato marroncino, che scuotendo la si dissolveva e necessitava di un po' di tempo per riformarsi.

    le bottiglie avevano il cappuccio rosso con il buchetto strettissimo che fa passare un filo di alcool; per filtrare ho rimosso questo cappuccio rosso e preparato un quadratino di carta assorbente (tipo scottex) da mettere all'interno, a coprire il buchino dalla parte interna. per una bottiglia ho usato uno strato solo, per le altre 3 o 4, ma il risultato è stato lo stesso.
    una volta rimesso il cappuccio rosso e tolto il tappo del buchino, ho "strizzato" le bottiglie in una bottiglia vuota in modo che l'alcool uscisse; l'alcool così filtrato, lasciato a riposo per quasi 24 ore, non ha presentato tracce di precipitato.


    contento per il risultato, oggi, che avevo la macchina quasi a secco, ho messo nel serbatoio i 3 litri di etanolo. sapevo che il rapporto stechiometrico è più basso così prima di partire ho tirato l'aria, e l'auto si è accesa subito.

    inizialmente era tutto quasi come se fossi stato a benzina, probabilmente stavo finendo l'ultimo goccio di benza che era rimasto, tutto ok tranne ai cambi di marcia, il motore basso di giri non si riprendeva e dovevo riinnestare piano la frizione mentre tenevo il motore ad un regime che gli consetisse, terminato il riinnesto, di poter salire di giri.

    poi le cose si sono fatte un po' più difficili, presumo perché avevo finito la benzina residua. per fortuna avevo "semiprevisto" questa situazione e mi sono fatto cogliere quando avevo già raggiunto il parcheggio di un supermercato chiuso dove ho potuto studiare in tranquillità il comportamento dell'auto.

    il motore non reggeva bene il minimo, ma con una lieve sgassata ogni 4-5 secondi rimaneva acceso.
    ho iniziato a fare qualche prova da fermo:
    premendo un po' più forte sull'acceleratore mi sono accorto che non accelerava più, anzi tendeva a spegnersi, suppongo a causa della carburazione eccessivamente magra; per salire di giri dovevo dare un colpetto di acceleratore, lasciare il pedale e darne un altro subito dopo; in tal modo il motore saliva un po' di giri, fino ad un regime di "buco", raggiunto il quale smetteva di accelerare per poi rallentare fino a spegnersi, a meno che non lasciassi il pedale e riinizziassi a dare dei colpetti per tenerlo al minimo.
    per salire sopra il regime di buco occorreva, una volta raggiunto, rilasciare l'acceleratore e pigiarlo nuovamente; arrivavo così a quello che fino a quel punto era il regime massimo raggiungibile ad alcool; anche qui, una volta raggiunto tale regime il motore scendeva di giri e tendeva a spegnersi anche col pedale continuamente premuto al massimo.

    in pochi minuti imparo a gestire i "buchi" mentre sono in marcia, quindi doppie frecce, torno a casa in seconda e inizio a smanettare nel cofano <img src=">


    accendo la macchina, vado velocemente al cofano e accelero spingendo la levetta sul carburatore, quella a cui si attacca il filo dell'acceleratore, in modo da tenere la macchina accesa dando quella sgassata ogni tot secondi necessaria. trovo una vite sul carburatore (attorno alla quale c'è una molla, immagino fosse quella che regola il rapporto stechiometrico :lol: ), inizio a girarla lentamente in un senso e poi nell'altro a motore acceso (conscio del fatto che in un motore con rapporto di compressione 8/1 sarebbe stato difficile far detonare l'alcool anche se la miscela si fosse smagrita ulteriormente), accorgendomi che svitandola il motore acquistava regolarità e rimaneva acceso da solo.

    monto su, mi faccio un altro giretto: molto meglio, ora come ora potrei circolare tranquillamente: dando gas inizialmente è un po' incerta, poi prende giri fino al regime di "buco"; tenendo premuto il pedale resta a quel numero di giri per 3 o 4 secondi (che comunque si accorciano se lascio e ripremo il pedale) e poi ricomincia a salire. sopra il regime di buco la differenza tra benzina e alcool non si sente, anzi mi sembra quasi che ad alcool tiri di più <img src=">


    purtroppo non avevo più tempo, la prossima volta vorrei svitare la vite del tutto e poi riavvitarla per un paio di giri (in modo che resti lì), e vedere se la situazione migliora ulteriormente, che ne dite? se neanche così arrivo alla regolarità della benzina, l'unico modo per migliorare è ostruire parzialmente il condotto dell'aria, se non voglio modificare i getti? agendo sui getti non potrei più girare a benzina, vero? e se invece diluissi con un po' di benzina e mettessi l'acetone per mischiarli? se avete osservazioni o domande da fare ben venga <img src=">



    aspetto qualche tempo per postare nel "database" perché ora mi sembra prematuro, vorrei prima arrivara ad una situazione definitiva <img src=">

  • #2
    Ciao...
    ...bene...è già un buon punto di partenza....
    Ora dovresti vedere se hai l'iniezione o no (a naso direi di no, ma bisogna essere sicuri..potrebbe esserci un "monoiniettore" nel...carburatore. Controlla la documentazione [libretto uso & manutenzione] dell'auto, ad esempio).
    Se non è iniezione e non vuoi mettere mano ai getti, prova a seguire le indicazioni sul forum circa la riduzione della sezione d' ingresso del carb.

    Attento: se è iniezione e con carb, c'è un probabile sensore che "legge"la modifica, vanificandola.. (bisogna operare in altro modo)...

    ..anche qui lo ririririridico...bisogna PRIMA avere delle info BASE:
    marca e modello carb
    eventuale iniezione e modello
    ecc.

    ...insomma bisogna "ficcare" bene la testa dentro il cofano e guardarsi attorno (oppure nel manuale d'officina..)..non c'è altra via...non è pensabile che questo lo possano vare "gli altri" del forum...
    Dai forza..
    <img src=">
    Fare si può! Volerlo dipende da te.

    Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

    Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
    Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

    Commenta


    • #3
      non non è ad iniezione, il carburatore è un weber 30 dgf (doppio corpo).

      il condotto che va dal filtro dell'aria al carburatore è di gomma, molto flessibile e dalla sezione di forma ovale, molto schiacciata. la mia idea era quella di costruire, con pochi euro spesi da un ferramenta, un sistema per strozzarlo e vedere se migliora la combustione.

      intanto ho svitato al limite quella vite e la situazione è lievemente migliorata, ma ero già quasi a fondocorsa. quindi credo proprio siano necessari altri interventi.


      secondo voi il "buco" è dovuto al fatto che a quel regime il carburatore non lavora bene e la miscela è ancora più magra o è solo un discorso di coppia ed attriti in funzione del regime, considerando anche che un motore 650, alimentato ad l'alcool che ha un potere calorifico inferiore alla benzina, e con rapporto di compressione basso, non può erogare grandi potenze?

      Commenta


      • #4
        secondo me dovresti allargare i getti del carburatore... magari fatti un giro presso degli sfasci (autodemolizioni) e trovati un altro carburatore identico al tuo... poi stacca i getti e tieniteli di scorta...
        ... gli altri allargali del 60%.

        il tuo metodo con "l'aria tirata" non mi convince molto perche anche se per un po' l'auto si muove non credo potrai mai arrivare ad una resa del motore accettabile...

        provo a farti un esempio...

        ...il rapporto aria/benzina rispettato da un normale carburatore è come saprai di circa 14:1

        se per assurdo riduco la grandezza dei getti del 50% e chiudo la farfalla dell'aria di circa un 50% il rapporto aria / benzina 14 :1 lo rispetterei lo stesso ma con una resa scadente del motore...

        se invece ripristino i getti originali e aumento l'entrata dell'aria magari con un compressore (il turbo per intenderci) l'auto andrà bene... ...magari con un rapporto di combustione di 28:1 (eccesso d'aria) invece di 14:1.

        insomma l'aria ci serve per bruciare il carburante... il rapporto 14:1 con la benzina o 9/1 con l'etanolo sono rapporti sufficienti a determinare una combustione completa... ma se l'aria disponibile fosse maggiore a parità di carburante tanto di guadagnato... ma se abbiamo un getto troppo piccolo e chiudiamo l'entrata dell'aria non andiamo verso una buona carburazione.

        ciao, spero di non essermi incartato troppo...
        ...raccontaci come procedono le prove.

        Commenta


        • #5
          Io proverei a cambiare le candele con magari un tipo a multiscintilla il vuoto potrebbe essere dovuto a queste.

          Commenta


          • #6
            in effetti le candele sono vecchiotte, ma le ho controllate meno di 2000 km fa, erano apposto, ho grattato un po' con carta abrasiva ed erano praticamente nuove; quindi non penso possano dare problemi, anche se delle candele più calde funzionerebbero meglio...


            queste prove le faccio per vedere almeno se in linea teorica posso andare ad alcool o no. a benzina quel motore ha 30 CV, se ad alcool ne sviluppasse 20 non è che ci perderei così tanto... rimane un macinino <img src=">


            il problema dell'allargamento dei getti è che, una volta fatto, la miscela a benzina sarebbe decisamente grassa, non so neanche se si possa accendere o se si ingolfi, con quel rapporto aria/benzina...
            il mio obiettivo sarebbe invece quello di poter circolare indifferentemente a benzina o ad alcool girando qualche vite e spostando qualche leva, insomma facendo piccole e veloci modifiche.


            il discorso che fai sul rapporto aria-carburante è valido solo per i diesel. infatti è in questo tipo di motori che il rapporto aria/carburante è in continuo mutamento, visto che la quantità di aria immessa è costante e che premendo sull'acceleratore si aumenta solo la quantità di carburante iniettata; nei motori a ciclo otto questo non è assolutamente valido, ed il rapporto aria/carburante deve essere quanto più vicino possibile al valore ideale in qualsiasi condizione (tant'è che nei motori a ciclo otto a iniezione elettronica la sonda lambda controlla tale rapporto, e se non è corretto esso viene modificato in tempo reale dalla centralina variando i parametri di iniezione).

            nei motori a ciclo otto stechiometrici, ovvero quelli il cui progetto non prevede turbolenze per realizzare la carica stratificata, una miscela magra comporta solo una peggiore combustione per l'eccessiva dispersione delle particelle di benzina e, in certi casi (non il mio), il rischio del battito in testa.

            facendo entrare meno aria avrei meno potenza rispetto ad allargare i getti, ma una combustione egualmente efficiente.

            Edited by IIIFurlaIII - 6/6/2006, 16:27

            Commenta


            • #7
              C'è un altro modo per variare la carburazione.....variare il ivello del carburante nella vaschetta.
              Aumentando il livello aumenta il carburante e viceversa.
              In realtà usando alcool il livello si alza già un pochino... Occhio che non si può superare un certo limite. Ci vorrebbero le specifiche del carb...tuttavia è possibile aumentare i getti e scendere con il livello per la benza...poi in qualche modo salire con il livello con alcool (che so io molla/ elettromagnete...)
              Fare si può! Volerlo dipende da te.

              Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

              Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
              Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

              Commenta


              • #8
                non mi intendo molto di architettura dei carburatori... in pratica dove si agisce per abbassare il livello nella vaschetta? c'entra qualcosa il galleggiante? in tal modo avrei la stessa resa rispetto ad usare i getti di dimensioni apposite per la benzina?

                Commenta


                • #9
                  Per maggiori info sul funzionamento di un carb segui le indicazioni del post "informazioni base".
                  Ciao
                  Fare si può! Volerlo dipende da te.

                  Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

                  Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
                  Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

                  Commenta


                  • #10
                    ciao a tutti, ho finito la prima mandata di alcool ed è tutto a posto senza interventi. purtroppo mi sono ritrovato senza all'improvviso, e ho dovuto mettere della benzina per tornare a casa. finita la benzina rimetto l'alcool, l'ho già abbronzato ed è pronto per la filtrazione.

                    volevo fare le cose un po' più professionalmente per quanto riguarda la carburazione, l'idea era cercare da qualche parte una sonda lambda e capire come usarla (se non sbaglio è un sensore che in presenza di ossogeno cambia la sua resistenza), da mettere sul collettore di scarico, in modo di avere un riscontro in tempo reale della situazione in camera di combustione.

                    secondo voi è fattibile? quanto può costare una sonda lambda (ero più propenso verso una in ossido di titanio)? dove la trovo? dove trovo le caratteristiche tecniche in modo da leggere con il tester e interpretare correttamente i valori (e fare il lavoro della centralina manualmente)?

                    Commenta


                    • #11
                      Sto andando al 100% con comunissimo alcol denaturato da circa una settimana, nella mia Golf III 1400cc del 1992.
                      A parte una maggior "ruvidità" nei cambi di marcia, non ho notato alcuna anomalia, e non c'è stata ALCUNA modifica all'auto (nemmeno nel carburatore o altro).

                      Credo che il prossimo passo sarà l'acquisto di candele Torquemaster a effetto di campo, che bruciano da dio. Credo in tal modo di eliminare eventuali vuoti o scoppi mancati, e di rendere più fluida la guida (nonchè migliorare il rendimento del carburante).

                      Fatemi sapere se secondo voi faccio bene.

                      Commenta


                      • #12
                        CITAZIONE (Taio91 @ 8/8/2006, 23:34)
                        Sto andando al 100% con comunissimo alcol denaturato da circa una settimana, nella mia Golf III 1400cc del 1992.
                        A parte una maggior "ruvidità" nei cambi di marcia, non ho notato alcuna anomalia, e non c'è stata ALCUNA modifica all'auto (nemmeno nel carburatore o altro).

                        Credo che il prossimo passo sarà l'acquisto di candele Torquemaster a effetto di campo, che bruciano da dio. Credo in tal modo di eliminare eventuali vuoti o scoppi mancati, e di rendere più fluida la guida (nonchè migliorare il rendimento del carburante).

                        Fatemi sapere se secondo voi faccio bene.

                        Ma scusa, se il carburatore è tarato a 15:1, come puo una miscela funzionare a 9:1?

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (militarx @ 8/8/2006, 23:58)
                          CITAZIONE (Taio91 @ 8/8/2006, 23:34)
                          Sto andando al 100% con comunissimo alcol denaturato da circa una settimana, nella mia Golf III 1400cc del 1992.
                          A parte una maggior "ruvidità" nei cambi di marcia, non ho notato alcuna anomalia, e non c'è stata ALCUNA modifica all'auto (nemmeno nel carburatore o altro).

                          Credo che il prossimo passo sarà l'acquisto di candele Torquemaster a effetto di campo, che bruciano da dio. Credo in tal modo di eliminare eventuali vuoti o scoppi mancati, e di rendere più fluida la guida (nonchè migliorare il rendimento del carburante).

                          Fatemi sapere se secondo voi faccio bene.

                          Ma scusa, se il carburatore è tarato a 15:1, come puo una miscela funzionare a 9:1?

                          Eh, il problema è che nn ho capito che diavolo di carburatore hanno le golf 3. A quanto pare, se m va tutto cosi bene, significa che è ad iniezione magari dotato di centralina, e si è adattato da solo?

                          Ribadisco che va abbastanza bene e reputavo necessario il solo cambio delle candele.

                          Commenta


                          • #14
                            Ah ok se mi dici che ce qualkosa di elettronica che ti controlla la carburazione allora ci siamo, ma che i getti si allarghino da soli.............. <img src=">

                            Commenta


                            • #15
                              CITAZIONE (militarx @ 9/8/2006, 12:34)
                              Ah ok se mi dici che ce qualkosa di elettronica che ti controlla la carburazione allora ci siamo, ma che i getti si allarghino da soli.............. <img src=">

                              TUTTE le Golf III serie sono ad Iniezione ........ (addirittura fu prodotta qualche GOLF II fine serie con l'iniezione, se non mi sbaglio .....)

                              Ciao

                              Commenta


                              • #16
                                CITAZIONE (FrankBo @ 10/8/2006, 11:57)
                                CITAZIONE (militarx @ 9/8/2006, 12:34)
                                Ah ok se mi dici che ce qualkosa di elettronica che ti controlla la carburazione allora ci siamo, ma che i getti si allarghino da soli.............. <img src=">

                                TUTTE le Golf III serie sono ad Iniezione ........ (addirittura fu prodotta qualche GOLF II fine serie con l'iniezione, se non mi sbaglio .....)

                                Ciao

                                Beh che dire... GODO <img src="> si adatta da sola :P

                                Commenta


                                • #17
                                  CITAZIONE (IIIFurlaIII @ 5/6/2006, 19:24)
                                  non non è ad iniezione, il carburatore è un weber 30 dgf (doppio corpo).

                                  il condotto che va dal filtro dell'aria al carburatore è di gomma, molto flessibile e dalla sezione di forma ovale, molto schiacciata. la mia idea era quella di costruire, con pochi euro spesi da un ferramenta, un sistema per strozzarlo e vedere se migliora la combustione.

                                  intanto ho svitato al limite quella vite e la situazione è lievemente migliorata, ma ero già quasi a fondocorsa. quindi credo proprio siano necessari altri interventi.


                                  secondo voi il "buco" è dovuto al fatto che a quel regime il carburatore non lavora bene e la miscela è ancora più magra o è solo un discorso di coppia ed attriti in funzione del regime, considerando anche che un motore 650, alimentato ad l'alcool che ha un potere calorifico inferiore alla benzina, e con rapporto di compressione basso, non può erogare grandi potenze?

                                  furla scolta: prova a tirare la vite k hai detto tu al max e poi SOPRATTUTTO attrezzati cm hai già detto dal ferramenta x operare uno strozzo significativo del filtro, cioè dell'aria k viene aspirata dal motore. infati il buco k dici tu avviene xk dando tr gas al motore arriva più aria di quanta dovrebbe e xciò si ingolfa spegnendosi se continui a dare gas. non è k la miscela è magra ma è k arriva troppa aria. infatti se usi l'alcol l'aria serve in una quantità minima, oserei dire trascurabile, xk il motore viene già raffredato dall'acqua presente nell'alcol. allora prova a strozzare l'aspirazione d'aria variando così il rapp stechio e magari portandolo a 9:1 e poi usa delle candele più fredde, cioè cn un grade termico più alto ma perecchio in modo da nn avere dei problemi di avviamento. inoltre altro consiglio x i problemi di accensione di aumentare leggermente il registro del minimo in modo k il motore faccia subito un pò di giri in più così ank se è freddo parte subito.
                                  prova e poi dicci cm è andata. in bocca al lupo!





                                  Commenta


                                  • #18
                                    ciao, mi pare che per definizione la carburazione magra significhi troppa aria aspirata rispetto alla quantità di carburante, non vedo la differenza... ho tentato un paio di soluzioni per strozzare il flusso ma non mi sembra una buona soluzione...

                                    per ora sto facendo dei test sui consumi con la benzina, per natale mi adopero per fare le cose per bene, cambiare candela (ne serve una più calda, ovvero di gradazione termica più alta) e getti (di diametro maggiore) e passare definitivamente ad alcool (se non riscontro problemi).


                                    vi terrò informati <img src=">

                                    Commenta


                                    • #19
                                      CITAZIONE (IIIFurlaIII @ 22/10/2006, 22:05)
                                      ciao, mi pare che per definizione la carburazione magra significhi troppa aria aspirata rispetto alla quantità di carburante, non vedo la differenza... ho tentato un paio di soluzioni per strozzare il flusso ma non mi sembra una buona soluzione...

                                      per ora sto facendo dei test sui consumi con la benzina, per natale mi adopero per fare le cose per bene, cambiare candela (ne serve una più calda, ovvero di gradazione termica più alta) e getti (di diametro maggiore) e passare definitivamente ad alcool (se non riscontro problemi).


                                      vi terrò informati <img src=">

                                      carburazione magra o grassa si riferisce alla quantità di olio miscelata al carburante. infatti è l'olio k lubrifica mica l'aria! io sul mio 2T ho chiuso completamente il bocchettone del filtro xk sennò nn mi partiva propio xk c'era troppa aria. invece diminuendola ce la faceva a bruciare il carburante e partiva. la candela io l'ho presa tre gradi termici superiore e va benissimo.
                                      il problema è trovare l'olio più economico k si miscela con l'alcol.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        io ho sempre sentito parlare di carburazione magra o grassa in riferimento al rapporto aria/carurante rispetto a quello ideale (stechiometrico). io non ho problemi di olio perché essendo un 4 tempi l'olio se ne sta buono buono nella coppa a fare il suo lavoro, senza dover essere sciolto nel carburante.

                                        il problema della chiusura del condotto dell'aria è che si perde potenza e cala anche il rendimento del motore (maggiori consumi), ed oltretutto è di difficile realizzazione ed ancor più difficile taratura. preferisco modificare la carburazione...

                                        comunque grazie dei consigli <img src=">

                                        Commenta


                                        • #21
                                          allora, ho deciso che finito questo pieno riprendo le mie prove ad alcool.

                                          il carburatore è un doppiocorpo weber 30 DGF1.

                                          sto cercando informazioni per ritararlo in modo abbastanza preciso (cambio di getti, regolazioni ecc), l'intenzione è sempre quella di farla andare con alcool 90°, non miscelato alla benzina.

                                          qualcuno mi sa dare una mano?



                                          Edit:

                                          Per comodità metto appena sopra il post di gattmes le traduzioni dei termini usati nella tabella:

                                          lufttrichter: condotto aria (23 mm)
                                          nebenlufttrichter: ??? (neben = accanto, vicino... help!) (4 mm)
                                          hauptduse: getto max (1,10 mm)
                                          luftkorrektur: aggiustamento aria ??? (2,00 mm)
                                          Leerlaufdüse: getto min (0,45/0,40)
                                          mischrohr: polverizzatore ??? (F8)

                                          Edited by IIIFurlaIII - 5/12/2006, 16:26

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Schema Weber 30 DGF (dal sito https://www.energeticambiente.it/images/89e0d9ef381f2beea6279e104ec6ba47.gif )
                                            image



                                            manuale carb (dal sito http://www.missbachshome.de/Werkstatt/Doku...umbs/Seite.html )


                                            image
                                            ...
                                            (altre immagini sul 2ndo link indicato)

                                            Un altro sito con ottime immagini: http://ilcubopiccolo126.free.fr/cours/webe...weber28imb6.htm
                                            notare la seguente che mostra i getti interni dei due corpi:
                                            image



                                            (sono altri 10 Euro :B): )

                                            Edited by gattmes - 4/12/2006, 12:09
                                            Fare si può! Volerlo dipende da te.

                                            Consulta e rispetta il REGOLAMENTO

                                            Piano cottura induzione: consumo energia 65...70% in meno rispetto uno a gas! Pure a costi doppi dell'elettricità fa risparmiare, almeno 30%! Contrariamente a quanto si dice si può usare con contratti 3 kW, perfino se sprovvisto di limitazione.
                                            Gas 100% fossile, elettricità 30...100% rinnovabile. Transizione ecologica? Passa all'induzione!

                                            Commenta


                                            • #23
                                              riguardo la carburazione, non devi assolutamente ostruire il filtro, anzi! ti consiglierei di sostituirlo con uno più performante. riguardo i getti da sostituire (dopo aver letto la sezione del forum) ti consiglio un meccanico dueruotista, solitamente più avvezzi di carburazione "all'antica".

                                              Commenta


                                              • #24
                                                gattmes ti ringrazio anche qui, se mitico!


                                                la soluzione dello strozzaggio dell'aria l'ho scartata da tempo, è troppo approssimativa...

                                                voglio fare le cose per bene ed ora che ho i dati del carburatore sono già un bel passo avanti!

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  CITAZIONE (IIIFurlaIII @ 5/12/2006, 15:43)
                                                  la soluzione dello strozzaggio dell'aria l'ho scartata da tempo, è troppo approssimativa...

                                                  il problema non è l'approossimazione del risultato, è che ha solo effetti negativi!
                                                  riguardo la scelta dei getti, ti consigliavo un buon carburatorista perchè con due tentativi saprà riconoscere la configurazione ottimale, risparmiando tempo, alcool e denaro.
                                                  per il nuovo diametro dei getti, ricorda un incremento nel diametro fra il 19% ed il 28%. ciao!

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    ho letto da qualche parte che l'incremento dell'area del getto deve essere del 60%, se questo dato fosse esatto l'incremento del diametro dovrebbe essere del 26-27%.

                                                    perché proprio il 60%? è un dato sperimentale o frutto di calcoli?

                                                    QUOTE
                                                    nei motori a ciclo otto stechiometrici, ovvero quelli il cui progetto non prevede turbolenze per realizzare la carica stratificata, una miscela magra comporta solo una peggiore combustione per l'eccessiva dispersione delle particelle di benzina e, in certi casi (non il mio), il rischio del battito in testa.

                                                    facendo entrare meno aria avrei meno potenza rispetto ad allargare i getti, ma una combustione egualmente efficiente.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      il 60% è il rapporto fra i due rapporti stechiometrici: 14.7:1 per la benzina, 9:1 per l'alcool.
                                                      però alcuni hanno avuto un miglioramento dei consumi con getti leggermente più piccoli del dovuto, intorno al 45% di superficie in più. per questo ho scritto 19-28% di diametro in più.
                                                      da chi hai quotato la frase sulla minore immissione di aria? ridurre la capacità di aspirazione di un motore è uno dei metodi più efficaci per peggiorarne il funzionamento!

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        da me stesso, una pagina fa <img src=">

                                                        ti assicuro che è così, lo ho provato... e poi si va a logica, se non vuoi aumentare la quantità di carburante devi diminuire quella di aria, per arrivare ad un rapporto voluto <img src=">

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          ..ed io posso assicurarti il contrario!
                                                          che esperienza hai di modifiche in mabito motoristico?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Vi consiglierei di leggere il libro

                                                            motori endotermici scritto dall' ing giacosa

                                                            Penso che vi chiarirebbe molti dubbi

                                                            ciao ciao

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X