Il Wi-Fi pubblico invece del Wi-Fi domestico sarà più efficiente dal punto di vista energetico per la società? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Wi-Fi pubblico invece del Wi-Fi domestico sarà più efficiente dal punto di vista energetico per la società?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il Wi-Fi pubblico invece del Wi-Fi domestico sarà più efficiente dal punto di vista energetico per la società?

    Il Wi-Fi Pubblico è qualcosa che molte persone ormai non considerano un optional, ma una necessità. Durante gli spostamenti, per evitare il consumo di dati (soprattutto all’estero) e per non restare fuori connessione, chi di noi non cerca una rete alla quale agganciarsi con smartphone, tablet o laptop? Consideriamo Internet esattamente come elettricità e gas: un’utility indispensabile per soddisfare le nostre esigenze. Se pensiamo all’economia sulle spese, collegarsi insieme a un unico punto rete, può rappresentare un vantaggio, dall’altro lato però apre nuovi scenari per la sicurezza dei dati.
    VPN pubblico

    Wi-Fi pubblico: risparmiare in sicurezza

    La copertura diffusa e i piani telefonici illimitati consentono una connessione libera più ampia, ma è vero anche che, soprattutto quando si viaggia, un Wi-Fi gratis in aeroporto, in albergo o in un ristorante rappresenta un’offerta alla quale è difficile dire di no. Ci sono però varie ragioni per stare attenti quando si decide di connettersi a una rete pubblica, ragioni che hanno a che fare con la sicurezza dei dati e che ci portano a parlare immediatamente della VPN (Virtual Private Network).

    La rete virtuale privata è una modalità di connessione sicura, particolarmente consigliata quando ci si collega a una rete Wi-Fi pubblica (protetta da password) e, a maggior ragione, quando si utilizza un hotspot pubblico aperto a chiunque si trovi nel suo raggio di portata. In entrambi i casi la VPN è un’ottima misura di protezione dei dati e della privacy online, da utilizzare sia per la navigazione informativa o ludica (leggere notizie o intrattenersi con contenuti), sia per quella transazionale (per esempio fare acquisti).

    Come funziona la VPN? In pratica viene creata una connessione crittografata che rende i dati indecifrabili da soggetti terzi (non autorizzati) e da occhi indiscreti. Il che significa che la comunicazione online non è tracciabile né da hacker e malintenzionati informatici, né dagli inserzionisti che cercano di carpire informazioni utili per profilarti. Se pensi che questo sia improbabile, o addirittura impossibile, ricorda che i dati degli utenti sono il vero tesoro dell’Internet e che il loro commercio è fiorente, come dimostra il caso della vendita dei dati online.

    Un ultimo aspetto che rappresenta un vantaggio della VPN quando ci rechiamo all’estero è la possibilità di aggirare i blocchi geolocalizzati. Si tratta di blocchi su contenuti, in particolare streaming video, che impediscono la fruizione dell’utente in determinati Paesi (consentendola solo in alcune zone). Cambiando il tuo IP, e scegliendo quello di uno dei centinaia di server remoti che formano la rete virtuale privata, potrai modificare la posizione e accedere liberamente ai contenuti.

    Internet green che significa?

    In conclusione, la Wi-Fi pubblica può davvero contribuire al risparmio energetico per la società? Dipende dalla politica aziendale delle grosse company che fungono da Provider e da server. In generale, il settore IT ha sposato la causa ambientale, come dimostrano le grandi aziende, quali Google e Apple. Queste ultime danno prova che - grazie alla tecnologia cloud unita all’utilizzo di fonti rinnovabili - ci si può impegnare nella sostenibilità ambientale.
    Ultima modifica di eroyka; 26-04-2022, 07:29.
Attendi un attimo...
X