annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ecobonus, sismabonus, risparmio energetico e FV con accumulo esame Decreto Rilancio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da menpres Visualizza il messaggio
    Ho appena letto l'allegato G (scheda dati sulla prestazione energetica) non chiede da nessuna parte il libretto d'impianto...... perché complicarsi la vita.
    ​​​​​​
    Ok, non vorrei complicarmi la vita... Ma se nell'APE non viene inserito perché non c'è sul libretto forse c'è qualche problema....

    Commenta


    • Originariamente inviato da by_xfile Visualizza il messaggio
      In Veneto l'altr'anno ho installato i climatizzatori a split ma chi segue la caldaia da 20kw in fase di controllo gli ho chiesto di inserirli a libretto, sono uno molto fiscale ( ho fatto domanda in comune anche per installarlo), mi ha detto che non serve perché sono removibili sentirò il mio asseveratore cosa mi dice visto che ogni regione è fine a se stessa.
      .
      Anche una pdc aria acqua e' rimovibile, oppure una caldaia. In ogni caso la questione libretti impianti in Veneto e' molto ben sentita. Te lo dicoperche la mia macchina la segue da remoto il Cat Panasonic di Treviso. E ti assicuro che si vede bene che sa' quel che dice. Ci mancherebbe comunque, ognuno e' padrone in casa propria.
      Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Dirtychild Visualizza il messaggio

        Anche io la pensavo così...
        Il GC dice che se l'impianto (camino o condizionatore) non è stato censito nel libretto impianti non è rilevante... Mah...

        PS anche io (Piemonte) avevo sentito che se il generatore non supera i 12kw non era necessario inserirlo nel libretto
        Si, ci sta, se non e' stato censito a suo tempo potresti ometterlo, ma solo se non ci fosse piu' quel dato generatore. Ma se e' attualmente presente, e' sbagliato il ragionamento. Perche' se l'errore e' nato allora, lo si perpetua. In ogni caso, se ti accorgi della cosa, sei sempre in tempo a trascriverlo. Tanto il conduttore/responsabile sei tu. La discriminante 12 kW riguarda solo il libretto Fgas e il controllo annuale ma c'e' sempre l'obbligo di riportare ogni generatore o attrezzatura che abbia valenza nella climatizzazione, invernale ed estiva. In sintesi, puo' avere anche 1 kW, ma deve essere riportato nel libretto. Se la tua regione non prevede la somma della potenza delle varie macchine(come la Lombardia per essere chiari, ma non solo lei), semplicemente quel generatore non avra' obbligo di libretto Fgas e controllo annuale. Comunque, la normativa e' chiarissima e pure scritta bene(strano ma vero). Basta andare sul sito della propria regione e leggere, non c'e' bisogno di interpretazione.
        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

        Commenta


        • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

          Anche una pdc aria acqua e' rimovibile, oppure una caldaia. In ogni caso la questione libretti impianti in Veneto e' molto ben sentita. Te lo dicoperche la mia macchina la segue da remoto il Cat Panasonic di Treviso. E ti assicuro che si vede bene che sa' quel che dice. Ci mancherebbe comunque, ognuno e' padrone in casa propria.
          Se serve gli spacco il c...o chi mi segue libretto caldaia, vediamo cosa dice lo studio, se no lo tolgo tanto avevo deciso di spostarlo e lo monto insieme agli altri lavori.

          Commenta


          • Originariamente inviato da menpres Visualizza il messaggio
            Ho appena letto l'allegato G (scheda dati sulla prestazione energetica) non chiede da nessuna parte il libretto d'impianto...... perché complicarsi la vita.
            ​​​​​​
            Chiaro che non chiede il libretto impianti, ma chiede gli impianti. E gli impianti devono essere riportati e muniti di libretto. Se vendi una macchina, nell'atto di vendita non citano il libretto, ma ci deve essere. Poi ovvio, ognuno puo' fare quel che vuole. In ogni caso non credo sia un problema grosso, credo sia sufficiente che alla fine dei lavori ci sia il libretto impianto che riporti fedelmente il tutto. In assenza credo che in caso di controlli, potrebbero sollevare non poche questioni.
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • Originariamente inviato da by_xfile Visualizza il messaggio

              Se serve gli spacco il c...o chi mi segue libretto caldaia, vediamo cosa dice lo studio, se no lo tolgo tanto avevo deciso di spostarlo e lo monto insieme agli altri lavori.
              Quando si fanno questi lavori grossi, e' bene finalizzare anche per mettere tutto in ordine. E' una buona occasione anche per sistemare tante cosette. Tutto qui. Basta adeguarsi alla normativa.
              Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

              Commenta


              • Anche la data di installazione degli impianti?
                diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                Commenta


                • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                  La discriminante 12 kW riguarda solo il libretto Fgas e il controllo annuale ma c'e' sempre l'obbligo di riportare ogni generatore o attrezzatura che abbia valenza nella climatizzazione, invernale ed estiva. In sintesi, puo' avere anche 1 kW, ma deve essere riportato nel libretto.
                  Ok, quindi è sufficiente farlo riportare sul libretto. Andrebbe inserito nell'APE (contrariamente a quanto mi hanno detto....) E chiaramente, come tutti i generatori, andrebbe ad impattare nel calcolo della classe energetica dell'edificio (???)

                  Commenta


                  • Beh certo che impatterebbe. Chiaramente ci si deve ragionare sopra e perseguire la soluzione migliore. Ovviamente il fine lavori dovrà avere un libretto impianti ben stilato e aderente.
                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da diezedi Visualizza il messaggio
                      Anche la data di installazione degli impianti?
                      Beh si, c'è la data di installazione. Ma una volta finito io inserirei la data della fattura. Poi intendiamoci, ci possono essere varie situazioni. Tu un clima puoi anche averlo acquistato e deciso di tenerlo in soffitta per poi installare il tutto in ristrutturazione. Non è che hai rubato niente a nessuno. In quel caso ritengo si possa inserire data di asseverazione. Quando ho fatto i lavori io, i miei clima si sono fatti quasi un anno imballati in taverna.
                      Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                      Commenta


                      • Si ma per quelli già installati ma senza iscrizione in libretto la vedo dura un giochino del genere o si butta via tutto quello che cè(magari si "butta" sulla rete) anche materiali messi da un anno...a parte che cappotto+bel fotovoltaico+ottimi infissi dovrebbero sostanzialmente comunque garantire il salto,almeno nel mio caso..se è quello il motivo del dirimere (4daikin perfera ftxm installati da - di un anno)
                        diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                        Commenta


                        • Cert
                          Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                          Quando si fanno questi lavori grossi, e' bene finalizzare anche per mettere tutto in ordine. E' una buona occasione anche per sistemare tante cosette. Tutto qui. Basta adeguarsi alla normativa.
                          Ceramente ora noi stiamo facendo il controllo preliminare di tutti gli atti catastali, due avranno da fare gli adeguamenti, su una costruita con tetto a 4 falde in progetto sono due ma è degli anni 60, io al momento non lo so, casa anni 80 vediamo cosa esce.
                          Come i climatizzatori hanno autorizzazione per essere instattati, ho 3 anni di tempo quindi avrei 2021 e 2022 a disposizione, non ho nessuna detrazione erano in offerta a dicembre 2019 li ho presi e messi in garage, poi con calma ho fatto le domande per poterli installare. Faccio tutto prima del cappotto e sono in linea di massima ok, poi li integro con il nuovo progetto tanto avrò da spostare delle pareti, fare impianto nuovo per la climatica, e usavo i climatizzatori d'estate come condizionatori o come deumidificatori, quindi sicuramente dovranno trovare una posizione ottimale
                          Ultima modifica di by_xfile™; 23-01-2021, 20:51.

                          Commenta


                          • Buonasera.

                            Qualcuno può chiarire i massimali Superbonus110% cosa comprendono e cosa no facendo un esempio pratico?

                            ad esempio, per lavoro trainante:
                            Se il massimale per sostituzione climatizzazione invernale parla di 30000 euro, quanto posso spendere per la pdc?

                            A) 30000 euro netti?

                            B) 27000 euro per pdc perché devo comprendere anche iva al 10%?

                            C) Devo stare dentro ai 30000 euro anche con i lavori di installazione? Ossia se installarla costa 5000 euro al massimo posso spendere 25000 euro per pompa di calore?

                            D) se la parcella di geometra, Ape, asseverazioni, direttore lavori, responsabile sicurezza,...ecc.. è di 4000 euro posso spendere per la pdc al massimo 21000 euro perché 5000 vanno per installazione e 4000 euro vanno per parcelle?

                            In sostanza la domanda è questa: con lavori di installazione di 5000 euro e parcelle di 4000 euro quanto posso spendere in totale per pdc compresa Iva?

                            Per lavori trainati vale stessa regola oppure no?

                            Grazie per chiarimenti.
                            Zona E/ GG 2478/ 170 m2 / radiatori tubolari
                            110%--> PDC Kronoterm Adapt 12-16 kW; cappotto Marcotherm Rock>8cm; FV SunPower 13,6kWp +n°2 inverter SUN2000 +n°4 LUNA2000)

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                              Beh certo che impatterebbe. Chiaramente ci si deve ragionare sopra e perseguire la soluzione migliore.
                              Interessante...Sarei curioso di sapere come impattano (in realtà credo poco...). Ora, io non so se queste installazioni possono configurarsi come spese trainate (forse sì, non ci ho pensato....) ma se in qualche modo fanno aumentare i valori di efficienza (?) energetica potrebbero "contribuire" a fare il salto di classe.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da by_xfile Visualizza il messaggio

                                Se serve gli spacco il c...o chi mi segue libretto caldaia, vediamo cosa dice lo studio, se no lo tolgo tanto avevo deciso di spostarlo e lo monto insieme agli altri lavori.
                                Il cat che mi segue la caldaia non segue la marca di climatizzatore che ho quindi mi ha detto che sul libretto lui si occupa solo della caldaia e non ne vuole sapere niente del resto. Un buon motivo per non parcellizzare eccessivamente le marche dei prodotti che si hanno in casa

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR