PDA

Visualizza la versione completa : costruire una Savonius



c.romagnolo
20-11-2007, 19:15
Sono convinto che le turbine Savonius siano, alla lunga, il miglior compromesso tra investimenti, resa, robustezza e possibilit&agrave; di riparazioni, anche da parte di persone non particolarmente specializzate in materia di generatori eolici.<br>Detto questo, ho in mente come costruire la ventola a spirale, seguendo princìpi di praticit&agrave; piuttosto che che di formule matematico/geometrico, per la produzione di energia elettrica.<br>Il problema, per il sottoscritto, è la parte elettrica/elettronica. Di questo ne capisco proprio poco. Qualcuno, tra i lettori, mi sa indicare qualche ditta che produce questi componenti per comprarne gi&agrave; fatti?<br>Le ditte che producono ventole per produzioni di energia ne avrebbero di gi&agrave; fatte ma preferirei altri fornitori (se proprio non ne esistono, pazienza).<br><br>Saluti.<br>

delfinotigrato
21-11-2007, 16:48
ciao anch&#39;io sto costruendo una pale eolica.. sono gia a buon punto<br> ecco come sar&agrave; :altezza 2 metri larghezza 1metro, si tratta di una savonius con pala ellittica con una rotazione sull&#39;asse di 90 gradi praticamente una spirale...tutta costruita in resina.. qualcuno mi può dare consigli sul generatore?<br>Ciao.<br>Andrea

c.romagnolo
22-11-2007, 10:05
Ho pensato di rivolgermi a ditte che costruiscono generatori di corrente elettrica (quelli con motore a benzina o diesel). Loro dovrebbero avere i particolari che mi servono.<br>Qualcuno sa se ci sono incompatibilit&agrave; o problemi diversi?<br><br>Saluti.<br>

sssuper
22-11-2007, 12:54
Sono in contatto una ditta che produce motori a magneti permanenti, se ci sono novit&agrave; vi aggiorno.

iz4ctm
06-12-2007, 09:54
se può essere utile su ebay.com (usa) vendono generatori brushless per &quot;basse velocit&agrave;&quot; a cifre attorno ai 200 dollari. visto il tasso di cambio ne ho comperato uno e ce l&#39;ho gi&agrave; in casa. ora il mio problema diventa costruire la spirale. la resina la trovo, è lo stampo che manca&#33;

ADI77
06-12-2007, 11:41
Quanto ti è costato in totale compreso le spese di spedizione ecc...??<br>Che caratteristiche ha questo motore???

atimameg
07-12-2007, 22:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (c&#46;romagnolo @ 20/11/2007, 19:15)</div><div id="quote" align="left">Sono convinto che le turbine Savonius siano, alla lunga, il miglior compromesso tra investimenti, resa,....</div></div><br>sicuro?<br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/2/8/2/6/6/8/1197060715.jpg" target="_blank">http://image.forumcommunity.it/1/2/8/2/6/6/8/1197060715.jpg</a><br><br><br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/2/8/2/6/6/8/1197115466.jpg" target="_blank">http://image.forumcommunity.it/1/2/8/2/6/6/8/1197115466.jpg</a><br><br><span class="edit">Edited by atimameg - 8/12/2007, 20:00</span>

Archangel
16-12-2007, 10:34
Chiedo scusa se arrivo per ultimo.<br>Riesco a capire come funziona un rotore Savonius, ma mi riesce oscuro capire perchè mai gli altri tre rotori della figura citata, che hanno una struttura simmetrica, debbano girare per effetto del vento (e in che senso poi ?)<br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/2/8/2/6/6/8/1197060715.jpg" target="_blank">http://image.forumcommunity.it/1/2/8/2/6/6/8/1197060715.jpg</a>

rpprogetti
19-12-2007, 10:55
perchè girano i rotori simmetrici<br><br>perchè in realt&agrave; se sono simmetrici rispetto l&#39;asse baricentrico...che è anche quello di istantanea rotazione...non sono simmetrici rispetto al vento sul piano delle resistenze passive e dellla sagoma virtuale assunta... ossia... investiti da un flusso orizzontale hanno un lato che si presenta come aerodinamico e/o portante.. mentre l&#39;altro lato si presenta meno aerodinamico e/o deportante.. assunto che l&#39;asse di rotazione reagisce alle due spinte con forze uguali e contrarie...si instaurano due coppie di verso opposto... quindi avendo un saldo diverso da zero sul piano dei valori delle coppie applicate all&#39;asse (una è di valore maggiore dell&#39;altra e sono di verso opposto) si instaura la rotazione... ovviamente la turbina verticale.. ha una geometria fissa...quindi resistenze previste... quindi verso di rotazione noto<br>..<br><br> Esposizione semplificata quanto si poteva <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9cd68ec65da97b910a5a61bbc91d286b.gif" alt=":wacko:"> , ma quasi masticabile.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ac9d1eb40cdefd9f628ad36bdf0da47d.gif" alt=":D"><br><br><br><br><br>

halo 1250
20-12-2007, 00:16
SCUSATE L&#39;INTROMISSIONE SONO UN RADIOAMATORE E HO REALIZZATO UN PICCOLO RIPETITORE CHE FUNZIONA BATTERIE , VORREI REALIZZARE UN ROTORE AD ASSE VERTICALE COLLEGATO AD UN ALTERNATORE DA AUTO E PENSAVO AL SOVONIUS MA NON TROVO NULLA SUL PROFILO.<br>DOVE E INSTALLATO IL RIPETITORE C&#39;E MOLTO VENTO E SI TROVA A 1000 METRI DI QUOTA.TUTTALA STAZIONE RIPETITRICE E STATA DA ME AUTOCOSTRUITA E VORREI FARE LO STESSO PER IL POSSIBILE GENERATORE<br>VOI AVETE SICURAMENTE + ESPERIENZA PER DARMI LE INICAZIONI PRECISE A ME BASTEREBBE AVERE UNA CORRENTE DI CARICA DELLE BATTERIE DI CIRCA 2 ampere-ora.<br><br>GRAZIE E SALUTI

DOLOMITICO
06-01-2008, 15:05
Io ho costruito in savonius.per quel che ne so far girare un&#39; alternatore auto con una savonius è un po complicato.<br>La savonius non sale oltre un dato numero di gir (circa 300 se non sbaglio)e un alternatore (oltre che eccitarlo altrimenti non genera)deve arrivare almeno a 900-1000 giri per cominciare a generare.<br>Fai prima con motorini tipo tergicristalli o motori passo passo credo io.<br>Una soluzione sarebbe i motori a induzione modificati come qui puoi fati un idea <a href="http://www.otherpower.com/otherpower_experiments_motor_convert.html" target="_blank">http://www.otherpower.com/otherpower_exper...or_convert.html</a><br><br>ciao

gino33
27-01-2008, 18:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (iz4ctm @ 6/12/2007, 09:54)</div><div id="quote" align="left">se può essere utile su ebay.com (usa) vendono generatori brushless per &quot;basse velocit&agrave;&quot; a cifre attorno ai 200 dollari. visto il tasso di cambio ne ho comperato uno e ce l&#39;ho gi&agrave; in casa. ora il mio problema diventa costruire la spirale. la resina la trovo, è lo stampo che manca&#33;</div></div><br>Io mi sto facendo lo stampo per una winside di 80x160 cm<br>Non si potrebbe collaborare?<br><br>Non mi daresti i riferimenti per ebay?<br>Da quanti watt è il motore?<br>

HEIM
28-01-2008, 21:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sssuper @ 22/11/2007, 12:54)</div><div id="quote" align="left">Sono in contatto una ditta che produce motori a magneti permanenti, se ci sono novit&agrave; vi aggiorno.</div></div><br>Salve super &#33;&#33; novita´ per i motori a magneti permanenti ??

blackbombay
02-02-2008, 14:36
se alla savonius si fanno un paio di buchi quadrati sui quali si applica una tela che col vento a favore chiude i buchi mentre col vento a sfavore fa defluire agevolmente l&#39;aria si ottiene un guadagno?

maximum2
07-02-2008, 22:16
non vorrei smontarti, ma secondo me non funzionerebbe l&#39;idea dei buchi, perchè (a naso) dovresti contrastare la forza centrifuga.<br><br><br>bisognerebbe fare delle prove con 2 minisavonius nomtare nel tetto dell&#39;auto e confrontare i dati ottenuti<br><br><br>auguri&#33; :-)<br>MaX

blackbombay
07-02-2008, 23:26
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (maximum2 @ 7/2/2008, 22:16)</div><div id="quote" align="left">non vorrei smontarti, ma secondo me non funzionerebbe l&#39;idea dei buchi, perchè (a naso) dovresti contrastare la forza centrifuga.<br><br><br>bisognerebbe fare delle prove con 2 minisavonius nomtare nel tetto dell&#39;auto e confrontare i dati ottenuti<br><br><br>auguri&#33; :-)<br>MaX</div></div><br>giusta osservazione.<br>avevo preso spunto dal rotore spagnolo(che mi sembra troppo macchinoso) e lo volevo semplificare.<br>magari una savonius a persianine che contro vento si aprono?

maximum2
12-02-2008, 19:37
a questo punto meglio un paravento auto orientante che protegga dal vento la pala che va controvento.<br><br><br>ma in questo modo perderesti il vantaggio principale della savonius... regge anche alle tempeste tropicali.<br><br>fossi in te visto che vuoi più potenza, farei la savonius più grande<br><br>ciao<br><br>MaX<br><br><br>

Archangel
17-02-2008, 10:32
Tempo fa avevo letto di una nave tedesca che per decenni aveva navigato sfruttando l&#39;effetto Magnus su due cilindri verticali rotanti. In questo caso bisognava disporre di un motore per mettere in rotazione i cilindri e aumentare la spinta del vento.<br>Ma non ho mai sentito di navi o battelli che sfruttassero il vento per muovere una Savonius e muovere l&#39;elica. Esistono, o c&#39;è un motivo perchè non s&#39;è mai fatto ?<br>Azzardo una risposta: perchè la potenza ricavabile sarebbe troppo bassa ?

atimameg
17-02-2008, 12:21
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Archangel @ 17/2/2008, 10:32)</div><div id="quote" align="left">Tempo fa avevo letto di una nave tedesca che per decenni aveva navigato sfruttando l&#39;effetto Magnus su due cilindri verticali rotanti. In questo caso bisognava disporre di un motore per mettere in rotazione i cilindri e aumentare la spinta del vento.<br>Ma non ho mai sentito di navi o battelli che sfruttassero il vento per muovere una Savonius e muovere l&#39;elica. Esistono, o c&#39;è un motivo perchè non s&#39;è mai fatto ?<br>Azzardo una risposta: perchè la potenza ricavabile sarebbe troppo bassa ?</div></div><br>In the early 1920&#39;s the force from a rotating cylinder was used to power a sailing ship. The idea, proposed by Anton Flettner of Germany, was to replace the mast and cloth sails with a large cylinder rotated by an engine below deck. The idea worked, but the propulsion force generated was less than the motor would have generated if it had been connected to a standard marine propeller&#33; Here&#39;s a picture of the ship provided by Brian Adkins, BAE, Georgia Tech, 1993.<br>Jaques Cousteau and the Cousteau Society proposed a similar ship, named Calypso II, to explore this and other oceanographic technologies in the 1990&#39;s