PDA

Visualizza la versione completa : Vorrei realizzare una minicentrale...



Tpower
10-02-2008, 15:33
Ciao a tutti,<br>mi presento,sono Roberto e stò a nord di Varese,al confine con la Svizzera.<br>Volevo complimentarmi x gli interessantissimi argomenti trattati su questo forum,e per quanto mi riguarda,sopratutto x quelli trattati in questa specifica sezione,che mi d&agrave; modo di poter chiedere supporto a gente esperta e appassionata in questo campo.<br>Detto ciò,che ritenevo doveroso,entro nello specifico...fortunatamente ho a disposizione,nella mia proprit&agrave;,alcune piccole vene di acqua diciamo &quot;sorgiva&quot;,che gi&agrave; un centinaio di anni f&agrave; furono raccolte in un piccolo bacino,ed incanalate x servire ovile ed abitazione dei contadini che occupavano allora il luogo.<br>La portata disponibile è piuttosto esigua...stimata in circa 2-3 l/s ,ma la propriet&agrave; è disposta su di un versante di montagna molto scoscesa,e ho quindi un &quot;salto&quot;disponibile di circa 60 metri.<br>Ora,come comprensibile dal titolo,mi piacerebbe costruire una piccola centrale ad uso privato,le caratteristiche sopra indicate dovrebbero(spero..) essere indicate x l&#39;utilizzo di una piccola Pelton o Turgo. Lavoro nel settore dell&#39;industria meccanica,ed ho a disposizione macchine utensili,attrezzature e materiali,oltre alla passione e una buona esperienza-conoscenza x la meccanica applicata,mi piacerebbe quindi autocostruire la mia turbina.<br>Ora,sarei grato a chiunque volesse darmi supporto tecnico sulla scelta del tipo di turbina da adottare,e sul dimensionamento di massima di girante,ugello-ugelli e loro angolo di funzionamento,oltre alla scelta e reperibilit&agrave; del generatore,ecc...<br>Grazie in anticipo a tutti,ed ancora complimenti x il vostro operato.<br>Roberto<br>

buran001
10-02-2008, 23:40
Ciao, Benvenuto &#33;<br>Dovresti avere una potenzialit&agrave; di circa 1kw teorico e qualcosina in piu&#39; se sei bravo&#33; Vista la poca portata dovrai misurare con accuratezza con un bidone di capienza conosciuta da almeno 30 litri o piu&#39; e cronometro,fai diverse misure e trova la mendia.<br><br>Cerca di misurare anche il piu&#39; preciso possibile il salto,cerca anche di realizzare il massimo salto possibile,non é detto che la turbina debba stare dentro casa,puo stare anche ma non oltre i 100mt per via dei costi della linea&#33;<br><br>In linea teorica ti servirebbe un tubo in PE da 50mm di diametro interno per ovviare alle pedite di carico.<br><br>Per la turbina o ti autocostruisci la girante e i cucchiai-ni, sempre sei sei un bravo tornitore/fresatore,o la compri gi&agrave; fatta,o acquisti direttamente i cucchiai sciolti da assemblare &#33;<br><br>Prova a chidere a Sandro T., per le dimensioni delle spine e cucchiai-ni Pelton prova con Maxsanty<br>altrimenti comprali che fai prima e spendi meno&#33;<br>Ciao<br>ps. ma ti serve in un posto isolato dalla rete ?

Tpower
11-02-2008, 01:59
Grazie delle info Buran,<br>in effetti avevo presupposto anch&#39;io di utilizzare una condotta in PE da 50mm almeno...forse anche qualcosa in più x ridure al minimo le perdite di carico.nelle prossime settimane farò misurazioni accurate in modo da avere un quadro preciso della portata media.<br>L&#39;idea era appunto quella di comprare i cucchiai,mentre x il resto,avendo le dimensioni,o meglio ancora dei disegni,posso arrangiarmi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3dba1730837edd195e5b36a6be1a3571.gif" alt=";)"> .Per quanto riguarda invece il generatore...hai qualche consiglio?...cosa utilizzare e dove eventualmente reperirlo?...<br>p.s.<br>sì,la propriet&agrave; è in montagna,la rete è a circa 800 metri

buran001
11-02-2008, 03:05
Ciao,tutto dipende dalla portata,io mi sono basato su 3 l/s e 60m, certamente se la condotta é calcolata bene si evitano le perdite di carico e all&#39;opposto lo spereco&#33; per 3l/s ipotetici un 100mm interni é sprecato, poi dipende da quanto lo paghi ...<br><br>Per l&#39;alternatore ti potrei consigliare un bel motore asincrono trifase con classe di efficienza eff1 o se proprio vuoi esagerare un eff1+&#33; il tutto autoeccitato tramite condensatori esterni col sistema C-2C (Sandro T. é l&#39;esperto)che ti permette di prelevare tensione monofase direttamente a 230V,pur tenendo il carico quasi equilibrato su tutti e 3 gli avvolgimenti,pero&#39; i carichi dovranno per forza essere resistivi o e minimamente induttivi,praticamente si ha problemi ad alimentare altri motori.<br><br>Un altra soluzione sono gli alternatori sincroni,che non soffrono di questi problemi,ma sono costosissimi al confronto, in alternativa sempre costosa puoi usare anche alternatori a magneti permanenti ma te lo sconsiglio, alla fine se devi accendere una TV un piccolo frigo classe a++ e qualche lampadina il motore asincrono é quello che ha il miglior rapporto qualit&agrave;-affidabilit&agrave;/prezzo&#33;<br>ovviamente l&#39;energia prodotta sarebbe disponibile 24hsu24h, che equivale a dissipare l&#39;eccesso non assorbito dalla casa tramite resistenze di zavorra,ci puoi scaldare l&#39;acqua.<br><br>Per i cucchiai Pelton ti mando domani un MP<br>Ciao

Tpower
11-02-2008, 10:50
Perfetto,grazie.Hai ragione,il tubo non è disponibile in diversi diametri....quindi una volta eseguite le misurazioni di portata + precise,se i valori saranno quelli stimati,andr&agrave; bene il 50mm.<br>Penso che opterò x un motore asincrono trifase (rapporto qualit&agrave;-prezzo... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/00f9280f857420e5a067198ad63b3f47.gif" alt=";)"> ),sicuramente Sandro T. sapr&agrave; darmi info dettagliate.<br>

sandroturbine
11-02-2008, 13:02
ciao tpower, ciao buran<br><br>Per il tubo dovrai optare per 63 mm PN10 se vuoi contenere le perdite entro i 5 mt per lunghezze della condotta stimata intorno a 200mt.<br><br>usa solo 2 lt se ne hai 3 ,non avrai mai problemi di portata , al massimo 2,5 lt se la sorgente è veramente costante .<br>Comunque la tua turbina produrr&agrave; 700- 800W ,sufficienti per un &#39;abitazione anche per riscaldare un boiler da 100 lt .<br> mandami un MP .<br>ciao.<br>

buran001
11-02-2008, 22:25
Ciao Sandro,io contavo un PN 6,regge ben di piu&#39; di 6 ATM prima di scoppiare,poi considerando la portata...<br><br>Ma ti quoto pienamente, con un PN 10 serve leggermente piu grande per via dello spessore e della lunghezza (in montagna per fare 60 m se é molto scosceso basta molto meno di 200 m&#33;)<br>Comunque é meglio abbondare, la condotta rimane,la turbina si puo adattare o modificare&#33;<br>Ciao<br>p.s. per la portata massima e il diametro bisogna avere un dato certo, poi spero che sia ovvio che andr&agrave; prelevata leggermente meno per via del livello piezzometrico che dovr&agrave; rimanere il piu alto possibile, altrimenti il salto si accorcia.

sandroturbine
12-02-2008, 09:00
Il PN 6 in montagna non è consigliabile soprattutto per la sua poca resistenza meccanica .Stiamo parlando di PEAD alta densit&agrave; (PE100 )<br>La stessa cosa vale per il PVC ,troppo rigido e fornito in verghe da 6 mt . Se invece facciamo lo scavo profondo 1 mt ,facciamo un letto di sabbia ,non abbiamo curve particolari ,allora possiamo parlare anche di altri materiali .<br>Un dato . La pressione di scoppio di un tubo PEAD diametro 32 PE100 PN10 è 22 bar tubo scoperto al sole estivo . Interrato non ha problemi ,salendo con il diametro il valore si abbassa .<br>ciao.

buran001
12-02-2008, 17:40
Ciao, era ovvio che non poteva essere PVC<br>l&#39;aveo amche scritto... che doveva essere in PE<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">In linea teorica ti servirebbe un tubo in PE da 50mm di diametro interno per ovviare alle pedite di carico</div></div><br>Ciao<br>P.S. Spesso si butta il tubo sul terreno o a malapena di ricopre con una vangata,altro che scavo da almeno 50 cm e letto e leggera copertura di sabbia e chiusura con terra di riporto senza sassi&#33;