PDA

Visualizza la versione completa : Ecco il mio VAWT DARRIEUS!



EmilioDale
15-12-2008, 10:11
Ciao a tutti,
vi presento il mio nuovo progetto:

YouTube - Senza nome_0001.wmv (http://www.youtube.com/watch?v=VM1bSKMBg8M)

si tratta di un VAWT Darrieus con qualche piccola modifica sulle pale che hanno una leggera incidenza negativa e dovrebbero comportarsi quindi da cicloturbina....
vedremo..., durante le ferie di natale lo installero sulla casa dei miei genitori... che per capodanno mi avranno di sicuro diseredato!

P.S.
A proposito.... la pale ? PVC ovviamente!
;)

roberto2
15-12-2008, 11:06
Ciao a tutti,
vi presento il mio nuovo progetto:

YouTube - Senza nome_0001.wmv (http://www.youtube.com/watch?v=VM1bSKMBg8M)

si tratta di un VAWT Darrieus con qualche piccola modifica sulle pale che hanno una leggera incidenza negativa e dovrebbero comportarsi quindi da cicloturbina....
vedremo..., durante le ferie di natale lo installero sulla casa dei miei genitori... che per capodanno mi avranno di sicuro diseredato!

P.S.
A proposito.... la pale ? PVC ovviamente!
;)


E' stupendo, complimenti:spettacolo:
fatto tutto da solo?

ciao
Roberto

generatore
15-12-2008, 19:01
Sembra che la distanza fra le pale e il generatore sia un pò troppa,o meglio il generatore per quel diametro di pale è troppo piccolo di diametro.
Prima di montarla sul tetto l'hai testata per vedere la sua produzione?

snowstorm
15-12-2008, 21:14
Bellissimo!!
Ma ..... mi sbaglio ma il profilo che hai usato non e' un simmetrico?
Perche' se non lo e' , il sistema non funziona ,o almeno ha un rendimento molto basso e girerebbe piano ( lambda inferiore a 1).
Ti consiglio di mettere dei tiranti per unire le estremita' delle pale con il centro del rotore ,in quanto ad alta velocita' ( se ha un profilo simmetrico dovrebbe girare a lambda 4 o giu' di li') si fletterebbero troppo , fino a spezzarsi.
Per finire , che sistema usi per farlo partire ?

Eli-sir
16-12-2008, 07:44
Incredibile! Ma quante turbine fai? Una al mese? Complimenti!

Quando dici che la pala è leggermente in negativo intendi messa così?

EmilioDale
16-12-2008, 07:59
Incredibile! Ma quante turbine fai? Una al mese? Complimenti!

Quando dici che la pala è leggermente in negativo intendi messa così?

-Esatto, le ho montate così!
-Lo so, il profilo per un Darrieus è simmetrico del tipo NACA00xx , ma non avendo avuto tempo per fare delle "vere pale" proverò prima con queste... poi si vedrà.
-Non ho avuto ancora tempo di fare test.
-Certo, mancano le piattine in alluminio di rinforzo (nella foto si vedono i fori alle estremità), mi aspetto una rotazione sui 300 - 400 rpm quindi il tutto sarà bello sollecitato...

vedremo...
Ciao a tutti.

esux
16-12-2008, 15:09
qualcuno sa dove reperire disegni di profili per Darrieus??

complimenti Emilio.
Avendo costruito l'alternatore e la struttura, sarà più facile per te sperimentare i profili idonei.
Tenendo presente che costruite in legno credo siano veramente semplici da realizzare.

snowstorm
16-12-2008, 15:23
Li trovi tranquillamente in rete ,
devi cercare naca 0012 oppure naca 0015.
Vorrei ricordare ,che questo rotore per quanto promettente , non ha avuto molto successo in quanto non si avvia in modo autonomo .

Eli-sir
16-12-2008, 15:35
Li trovi tranquillamente in rete ,
devi cercare naca 0012 oppure naca 0015.
Vorrei ricordare ,che questo rotore per quanto promettente , non ha avuto molto successo in quanto non si avvia in modo autonomo .

E noi facciamo un ricciolino sulla parte terminale in modo che il vento ci si "infili" e il rotore parta in modo autonomo, o no?

snowstorm
16-12-2008, 15:50
C' e' un piccolo problema,
una pala va controvento e l' altra nella stessa direzione ( del vento) ,
quindi i 2 "ricciolini si annullano" ,
Inoltre se sapete come funziona questo rotore ,
cioe' con le velocita' relative del vento ,
le due facce del profili devono essere simmetriche.
Al limite si potrebbe troncare la parte terminale , pero' non penso sia sufficiente per raggiungere il regime minimo di funzionamento, oltre ad abbassare il rendimento

Eli-sir
16-12-2008, 16:44
C' e' un piccolo problema,
una pala va controvento e l' altra nella stessa direzione ( del vento) ,
quindi i 2 "ricciolini si annullano" ,
Inoltre se sapete come funziona questo rotore ,
cioe' con le velocita' relative del vento ,
le due facce del profili devono essere simmetriche.
Al limite si potrebbe troncare la parte terminale , pero' non penso sia sufficiente per raggiungere il regime minimo di funzionamento, oltre ad abbassare il rendimento

No no no... non mi sono spiegato, intanto non sono convinto che i ricciolini si annullino, perchè il rotore è un tripala e rispetto alla direzione del vento quando un ricciolino riceve il vento gli altri sono uno a 120° e l'altro a -120°.
Forse questo disegno spiega meglio il concetto...
Sappiamo chiaramente che le due faccie devono essere simmetriche, infatti è stato postato il disegno di un NACA0012.
Se tronchi la parte terminale formi dei vortici che tendono a frenare l'avanzamento della superficie aerodinamica.



L'idea è quella di un profilo NACA00XX con integrata una piccola turbina di Lenz sul bordo d'uscita delle superfici aerodinamiche.

EmilioDale
16-12-2008, 17:13
Salve a tutti,
dunque di questo rotore io sento parlare da anni e pare "sicuro", sia che non possa partire da solo, che il contrario !
Ovvero molti che lo hanno realizzato in giro per il mondo parlano di una partenza spontanea, evidenziata anche da fatti:
YouTube - Primeiro gerador eólico Brasileiro de topologia vertical (http://www.youtube.com/watch?v=JxSaiOe8HFI)
conosco bene poi la teoria che sta alla base, le pale devono essere simmetriche, o meglio a simmetria cilindrica (la corda del profilo è curva secondo una circonferenza con raggio pari a quello della turbina), e per bassi valori di TSR le pale sono in ampio stallo, quindi bisogna portare il rotore ad almeno TSR=3 per avere un momento adeguato.
Vedremo i test sul campo...
Ciao

tommy_sp
16-12-2008, 18:24
ciao emilio, complimenti!
le darrieus sono secondo me il piu bel profilo in assoluto (a livello estetico)
ma le pale in pvc le hai ricavate dai soliti tubi da fognatura?
se si come li hai lavorati?
ciao e ancora bravo ;)

EmilioDale
17-12-2008, 08:04
ciao emilio, complimenti!
le darrieus sono secondo me il piu bel profilo in assoluto (a livello estetico)
ma le pale in pvc le hai ricavate dai soliti tubi da fognatura?
se si come li hai lavorati?
ciao e ancora bravo ;)

Oramai sono uno specialista di tubi da fognatura ... ;) ;) he he
si, ho semplicemente tagliato un tubo PN6 da 280 mm (spessore 10 mm)
in 6 spicchi (60°) e poi ho arrotondato il bordo d'ingresso e sfinato parecchio il bordo d'uscita ... tutto qui...
vedremo.

I test sono previsti per natale he he
...

tommy_sp
17-12-2008, 11:39
aaah questa è musica per le mie orecchie!!
l'idea che col solito tubo di fognatura ci si possa costruire anche un profilo darrieus mi esalta!! :D
comunque se non dovesse essere autoavviante, la soluzione di elisir mi sembra l'ideale.
o al limite il classico piccolo savonius centrale...

a proposito, ma quanto è grande? e quanto pesa?

cepi85
18-12-2008, 18:10
emilio,davvero grandi complimenti!!!!!sarà uno spettacolo vederlo funzionare sul tetto!

siccome io non ho molta conoscenza in meccanica, mi potresti dire i termini tecnici per realizzare appunto i dischi di metallo che girano ?

questi?

EmilioDale
18-12-2008, 18:48
emilio,davvero grandi complimenti!!!!!sarà uno spettacolo vederlo funzionare sul tetto!

siccome io non ho molta conoscenza in meccanica, mi potresti dire i termini tecnici per realizzare appunto i dischi di metallo che girano ?

questi?

Il disegno base è quello di Piggott a 12 poli, sul forum troverai una infinità di info, poi io ho adattato e semplificato la costruzione per un asse verticale, il taglio dei pezzi è stato fatto al plasma, ma questo non è indispensabile.
Cerca sul sito la Parola Piggott e troverai una miriade di progetti pronti, altrimenti visita il sito del Prof. Antonio Cecere, è lui che ha tradotto il manuale del nostro GURU Piggott in Italiano.
First italian workshop - general (http://www.webalice.it/acecere48/index.htm)
Ciao.

cepi85
19-12-2008, 10:55
grazie mille, in bocca al lupo per il testing!

swedfog2
20-12-2008, 21:21
complimenti !! facci sapere come va il test .. ecco il mio di progetto-
YouTube - eolico in valsugana (http://it.youtube.com/watch?v=AiHDDEVttLA&feature=channel)

EmilioDale
20-12-2008, 23:06
complimenti !! facci sapere come va il test .. ecco il mio di progetto-
YouTube - eolico in valsugana (http://it.youtube.com/watch?v=AiHDDEVttLA&feature=channel)

Ciao svedfog,
complimenti davvero!
bellissimo, sembre davvero una realizzazione industriale!
Che misure ha il generatore?
come hai realizzato le pale?

swedfog2
21-12-2008, 00:23
i rotori sono da 50 cm 48 magneti x disco .. le pale è un telaio in legno rivestito in masonite poi colorata con laccatura speciale x esterno. per il profilo anteriore ho usato pure io un tubo di scarico da 10cm tagliato a metà.. In questo momento lo sto' modificando totamente per renderlo ancora piu' efficente ,purtroppo c'è poco vento da qualche settimana e non mi fa testare le modifiche. non c'è che aspettare.. ciao

Eli-sir
23-12-2008, 14:18
Swedfog che profilo ha il tuo rotore visto da sopra? E' per caso una turbina di Lenz?

triac60
23-12-2008, 20:47
Ciao a tutti,
vi presento il mio nuovo progetto:

YouTube - Senza nome_0001.wmv (http://www.youtube.com/watch?v=VM1bSKMBg8M)

si tratta di un VAWT Darrieus con qualche piccola modifica sulle pale che hanno una leggera incidenza negativa e dovrebbero comportarsi quindi da cicloturbina....
vedremo..., durante le ferie di natale lo installero sulla casa dei miei genitori... che per capodanno mi avranno di sicuro diseredato!

P.S.
A proposito.... la pale ? PVC ovviamente!
;)

Complimenti Emilio, grande come sempre.

Penso che questa immagine possa dare qualche suggerimento per quanto riguarda l'avviamento e la velocità di rotazione.
Ovviamente mi riferisco ai sostegni aerodinamici dell'ala.

Wilmorel
29-12-2008, 21:22
complimenti !! facci sapere come va il test .. ecco il mio di progetto-
YouTube - eolico in valsugana (http://it.youtube.com/watch?v=AiHDDEVttLA&feature=channel)

Complimenti vivissimi Swedfog2 !
Progetto molto bello.

swedfog2
29-12-2008, 22:36
grazie.. si fa del meglio e possibilmente recuperando quello che si trova in casa.

tommy_sp
26-01-2009, 14:09
ciao emilio
le hai fatte poi le prove su questo profilo?
se si come sono andate?
un saluto

EmilioDale
26-01-2009, 18:12
ciao emilio
le hai fatte poi le prove su questo profilo?
se si come sono andate?
un saluto

Ciao Tommy,
eh si purtroppo si !
questa volta ho toppato !
il vecchio caro tubo da fogna si rifiuta di lavorare da VAWT ;) ;)
niente da fare, la pala non parte e non accelera se lanciata, nemmeno a 10 m/s di vento!

Mi sono rimesso al lavoro, sto rispolverando l'attrezzatura per il taglio dei profili in polistirolo che usavo in modellismo aereo, farò le pale in poly/fibra/epoxy.

A presto,
Emi.

tommy_sp
26-01-2009, 18:49
quoto il tuo SIGH nel titolo del messaggio.. :(
siccome ho intenzione, appena avrò un po' di tempo, di mettermi a lavorare ad un profilo darrieus da intercambiare al savonius che ho attualmente (voglio vedere con quale profilo ottengo risultati migliori col mio alternatore) l'idea di potermela cavare col tubo da fognatura mi piaceva un sacco. forse proverò con stampo e vetroresina, ho visto sul forum tante discussioni davvero belle a riguardo.
ah una cosa, sai mica come varia il TSR del darrieus all'aumentare del numero di pale?

swedfog2
26-01-2009, 21:08
ciao Emilio pazienza. ritenta... dopotutto se andasse tutto bene non sapremmo più come passare il tempo libero :-)

rafdif
06-02-2009, 20:42
ma le pale vecchie?
le butti?
dimmi di no...
hai già smontato tutto?
avevo un'idea per una prova
solamente svitando e avvitando12 bulloni.

Wilmorel
07-02-2009, 19:42
Ciao Emilio!
Seguo con interesse le tue creazioni, pulite, precise, funzionali.
Ora sparo una sciocchezza, tanto non costano niente...
Non hai pensato di provare a ribaltare il profilo, mettendo la concavità all'esterno, dopo avere ingrossato il "naso" cioè il bordo di ingresso del profilo con un tondino od un piccolo tubo di PVC, 20-:30 mm di diametro incollato al profilo originale?
Ti avvicineresti al profilo utilizzato nel bel progetto di swedfog2.

EmilioDale
07-02-2009, 20:43
Ciao Emilio!
Seguo con interesse le tue creazioni, pulite, precise, funzionali.
Ora sparo una sciocchezza, tanto non costano niente...
Non hai pensato di provare a ribaltare il profilo, mettendo la concavità all'esterno, dopo avere ingrossato il "naso" cioè il bordo di ingresso del profilo con un tondino od un piccolo tubo di PVC, 20-:30 mm di diametro incollato al profilo originale?
Ti avvicineresti al profilo utilizzato nel bel progetto di swedfog2.

Interessante!
sinceramante non ci avevo pensato!
proverò , se riesco domani!
Ciao

Wilmorel
09-02-2009, 16:41
ciao Emilio pazienza. ritenta... dopotutto se andasse tutto bene non sapremmo più come passare il tempo libero :-)

Ahahaha!
Penso che Emilio abbia di che passare il tempo con la "cucciolotta" appena arrivata!
Biberon, pannolini e notti bianche...
O sbaglio?

Qui allego lo schema della idea balzana. La convessità della pala verso il centro di rotazione della turbina, ed il tubetto secondario incollato con collante per gronde ed semmai qualche vite.

Eli-sir
09-02-2009, 16:52
Scusate, se posso permettermi, io mi cimenterei piu' su una cosa di questo tipo: VAWT (http://www.windstuffnow.com/main/vawt.htm) piuttosto che usare i tubi per acque nere in una VAWT, i quali non hanno un profilo aerodinamico definito.

Wilmorel
09-02-2009, 17:04
Scusate, se posso permettermi, io mi cimenterei piu' su una cosa di questo tipo: VAWT (http://www.windstuffnow.com/main/vawt.htm) piuttosto che usare i tubi per acque nere in una VAWT, i quali non hanno un profilo aerodinamico definito.


Mmm...
Certamente.
Il tubo da fogna o gronda ha però gli incontestabili pregi della semplicità e della economicità.
Inoltre Emilio ha già il telaio predisposto, le pale tagliate e la modifica può essere molto semplice.
E' altrettanto probabile che profili strampalati come quello da me suggerito siano già stati sperimentati con scarso successo...

swedfog2
09-02-2009, 21:24
per esperienza se non si azzecca il profilo con l'aerodinamicità perfetta.. che scorra via fluida.. si paga l'insuccesso nel risultato.. basta un niente, un profilo troppo tozzo per rallentare i giri.

Eli-sir
10-02-2009, 06:44
Swedfog2, se non è top-secret ;), perchè non posti il disegno del profilo che hai fatto tu? Potrebbe essere di aiuto visto che mi pare dal filmato che funzioni egregiamente.

EmilioDale
10-02-2009, 08:09
Ahahaha!
Penso che Emilio abbia di che passare il tempo con la "cucciolotta" appena arrivata!
Biberon, pannolini e notti bianche...
O sbaglio?

Qui allego lo schema della idea balzana. La convessità della pala verso il centro di rotazione della turbina, ed il tubetto secondario incollato con collante per gronde ed semmai qualche vite.

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Quoto al 100% !!! hhehehe...
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

;)

EmilioDale
10-02-2009, 08:13
Non ho avuto modo di provare le pale al contrario, ma lo farò appena posso ... ;)
comunque sto lavorando a pale in polistirene estruso tagliate col filo caldo e ricoperte in fibra di vetro/epoxy con la tecnica del sottovuoto (gia usata da me in modellismo).
vedremo...

rafdif
11-02-2009, 11:49
cito Wilmorel (http://www.energeticambiente.it/members/wilmorel.html):
"Non hai pensato di provare a ribaltare il profilo, mettendo la concavità all'esterno..."

hai colto il suggerimento. bravo!
io sinceramente oltre che questa prova ne farei anche un'altra.
immaginate le pale cosi' come stanno (concavità verso l'interno) ma con agganci leggermente spostati verso la "coda" del profilo. (tipo 2-3 cm)
in questo caso oltre che svitare e riavvitare tot bulloni dovresti fare tot fori.
tutto cio' per aumentare l'asimmetria.. (cioè quella condizione che dice al generatore di girare in un senso anzichè nell'altro) che non sia la sola stondatura testa-coda.
EmilioDale (http://www.energeticambiente.it/members/emiliodale.html)
se dovesse girare, con i vecchi fori potrebbe partire un fischio.
dico non ti spaventare.
ti auguro in questo caso di essere fischiato dalla tua stessa creatura!
ps. una volta fatti i nuovi fori logicamente provalo anche con concavità all'esterno.
a quel punto stai atteno perchè se come penso girerà al contrario (coda-testa) potrebbe diventare un'arma da taglio.

Salisca
17-02-2009, 17:40
io ho costruito un prototipo simile ma è andato male !
con una bella follata di vento ho mandato in aria alcuni mesi di lavoro

swedfog2
17-02-2009, 20:03
x Salisca.. come mai?evidentemente non l'avevi ancorato bene o non era bilanciato a dovere. riprova.

Salisca
18-02-2009, 10:23
x swed. a parte l'ancorazione il prototipo che ho fatto aveva un disco un pò debole e con la torsione si è spaccato nella saldatura ! questa sera se riuesco faccio una nuova discussione e lo posto .

Wilmorel
23-02-2009, 17:59
Segnalo questo filmato su Youtube:
YouTube - New Wind Turbine Design Good for Rural, Urban Environment (http://www.youtube.com/watch?v=fNudnI5tzf8&feature=related)

Notate le proporzioni fra diametro e altezza.

Salisca
23-02-2009, 18:12
ho visto il video molto interessante per renderci conto di come teoricamente potremmo progettare il nostro VAWT

stefanLO
27-04-2009, 17:15
Non si capisce bene il profilo delle pale della turbina di Emilio,in generale anche se fatto male dovrebbe funzionare ma con ridotta efficienza. X curiosita' si potrebbero avere le foto del profilo visto da vicino?grazie

EmilioDale
27-04-2009, 17:20
Dopo un "insano" numero di prove e ben 4 set di pale laminate sotto vuoto in fibra di vetro/epoxy testando vari profili, alla fine è andato ! finalmente gira... e se gira...
YouTube - Darrieus VAWT from Italy (http://www.youtube.com/watch?v=c-2fMKjy3fI)
Con vento rafficato con picchi a 11 m/s ho ottenuto fino a 480 rpm.
I test di potenza avranno inizio presto, ho realizzato un MPPT per eolico e stavolta sembra funzionare...
A presto,
Emilio.

Wilmorel
27-04-2009, 20:29
Meraviglia, il ritorno dell'Emilio che ha lavorato in silenzio, intercalando profili e ciucciotti, bobine e pannolini...
Bentornato! Alla grande!

tommy_sp
27-04-2009, 20:37
come si dice dalle mie parti... BELIN!!!

complimenti!!
dacci qualche altra informazione: dimensioni, realizzazione pale... e poi un'altra cosa: l'avviamento?
e cos'è un MPPT?

grande ancora, davvero bello!!! :)

swedfog2
27-04-2009, 22:25
Complimenti Emilio!! quanto riesci a tirar fuori di potenza? il mio darrieus al momento l'hò modificato nn più per connessione in rete come intendevo all'inizio,ma per i 12v.non molto veloce ma quanto basta per rendere..!! saluti

EmilioDale
28-04-2009, 08:09
Meraviglia, il ritorno dell'Emilio che ha lavorato in silenzio, intercalando profili e ciucciotti, bobine e pannolini...
Bentornato! Alla grande!

Salve a tutti,
i darrieus parte da solo a qualunque vento, addirittura si muove a 1.5 m/s !

l'MPPT:
si tratta del famoso algoritmo Maximum Power Point Tracker usato in campo fotovoltaico, ovvero un sistema elettronico che serve per "adattare" la curva di ptenza dei profili con la curva di potenza del generatore e del carico elettrico, vi dico che al momento tutti gli inverter per eolico prevedono l'inserimento di tale curva ricavata da sessioni di test in galleria del vento, solo alcuni la ricavano mediante algoritmo MPPT "on the fly" come quello della LAYER ELECTRONIC (siciliana, che ho avuto modo di conoscere alla fiera SOLAREXPO a Verona).

L'MPPT può lavorare utilizzando molti tipi di algoritmo di ricerca del punto di massima efficienza, gli ultimi modelli per fotovoltaico utilizzano la FUZZY LOGIC e reti neurali... (mi sto leggendo valanghe di tesi ingegneristiche sull'argomento...)
il mio utilizza il più spartano metodo del P&O (Perturb and Observe) ovvero il circuito scegle deliberatamente un determinato carico (lavora con MOSFET di potenza e tecnica PWM per connettere il carico elettrico) e verifica se la potenza è aumentata o diminuita rispetto alla situazione precedente, se è aumentata continua a cambiare il carico in quella direzione, altrimenti cambia direzione.
Nel mio caso l'MPPT va a calcolare in verità la derivata della curva di potenza , per poi azzerarla (massimo), beh insomma se funzionerà davvero come sembra (purtroppo da quando ho finito il tutto non si vedono più di 4 m/s di vento !!!! tipico !) scrivero un bel post completo di tutti i dettagli.

in pratica un MPPT sarebbe (come dicono quelli di OtherPower.com) una "magic box" che permette di fare alternatori con un numero di spire qualunque, per poi adattare il carico automaticamente.

Wilmorel
28-04-2009, 09:54
Realizzando il mio modello pensavo ad un dispositivo analogico per regolare il carico in funzione della erogazione del generatore e quindi del numero di giri/velocità del vento (ovviamente per non frenare la Darrieus al di sotto della sua specifica velocità di massima potenza).
La soluzione che descrivi mi pare principe e manda in pensione le mie ponzate.
Aspetto con interesse il tuo post dettagliato

EmilioDale
28-04-2009, 11:11
Realizzando il mio modello pensavo ad un dispositivo analogico per regolare il carico in funzione della erogazione del generatore e quindi del numero di giri/velocità del vento (ovviamente per non frenare la Darrieus al di sotto della sua specifica velocità di massima potenza).
La soluzione che descrivi mi pare principe e manda in pensione le mie ponzate.
Aspetto con interesse il tuo post dettagliato

Il sistema di analisi della tensione/corrente/rpm/ecc può essere anche analogico, (anche se in digitale si lavora moooolto più facilmete), ma la parte di controllo della potenza deve necessariamente lavorare in logica PWM con mosfet di potenza, altrimenti butti via gran parte dell'energia nelle dissipazioni per effetto joule utilizzando dei reostati o cose simili...

gino33
02-05-2009, 15:25
Salve a tutti,
i darrieus parte da solo a qualunque vento, addirittura si muove a 1.5 m/s !

l'MPPT:
si tratta del famoso algoritmo Maximum Power Point Tracker usato in campo fotovoltaico, ovvero un sistema elettronico che serve per "adattare" la curva di ptenza dei profili con la curva di potenza del generatore e del carico elettrico, vi dico che al momento tutti gli inverter per eolico prevedono l'inserimento di tale curva ricavata da sessioni di test in galleria del vento, solo alcuni la ricavano mediante algoritmo MPPT "on the fly" come quello della LAYER ELECTRONIC (siciliana, che ho avuto modo di conoscere alla fiera SOLAREXPO a Verona).

L'MPPT può lavorare utilizzando molti tipi di algoritmo di ricerca del punto di massima efficienza, gli ultimi modelli per fotovoltaico utilizzano la FUZZY LOGIC e reti neurali... (mi sto leggendo valanghe di tesi ingegneristiche sull'argomento...)
il mio utilizza il più spartano metodo del P&O (Perturb and Observe) ovvero il circuito scegle deliberatamente un determinato carico (lavora con MOSFET di potenza e tecnica PWM per connettere il carico elettrico) e verifica se la potenza è aumentata o diminuita rispetto alla situazione precedente, se è aumentata continua a cambiare il carico in quella direzione, altrimenti cambia direzione.
Nel mio caso l'MPPT va a calcolare in verità la derivata della curva di potenza , per poi azzerarla (massimo), beh insomma se funzionerà davvero come sembra (purtroppo da quando ho finito il tutto non si vedono più di 4 m/s di vento !!!! tipico !) scrivero un bel post completo di tutti i dettagli.

in pratica un MPPT sarebbe (come dicono quelli di OtherPower.com) una "magic box" che permette di fare alternatori con un numero di spire qualunque, per poi adattare il carico automaticamente.

Complimenti Emilio! Sono ansioso di sapere come si comporta la tua Darrieus con venti forti (la mi fa schifo)

Interessante anche questo MPPT. Ho guardato il sito della Layer, ma ho qualche dubbio. Ad es loro dichiarano i volt di ingresso "48 -20% + 50%" equivale a dire che i volt utilizzabili vanno da 38 a 72 ?

Se così è il campo di utilizzo (circa da 1 a 2) mi parrebbe piuttosto ristretto dato che nei test da 40 a 200 giri il mio campo dei volt generati va da 1 a 5.

O che sia il mio alternatore a fare schifo? E dire che con carico resistivo ho misurato un rendimento abbastanza costante vicino al 90%. Durante questo test (da 40 a 200 giri) ho notato che l'andamento dei volt è lineare (disegna una retta) mentre la potenza è una curva leggermente asintotica (cresce più che proporzionalmente ai giri) però interpolandoci una retta non ci sarebbe uno scostamento notevole.
Anche questo è normale?
Se non lo fosse, ciò faciliterebbe il discorso MPPT?

Ti seguo attentamente
Gino

EmilioDale
04-05-2009, 09:25
Complimenti Emilio! Sono ansioso di sapere come si comporta la tua Darrieus con venti forti (la mi fa schifo)

Interessante anche questo MPPT. Ho guardato il sito della Layer, ma ho qualche dubbio. Ad es loro dichiarano i volt di ingresso "48 -20% + 50%" equivale a dire che i volt utilizzabili vanno da 38 a 72 ?

Se così è il campo di utilizzo (circa da 1 a 2) mi parrebbe piuttosto ristretto dato che nei test da 40 a 200 giri il mio campo dei volt generati va da 1 a 5.

O che sia il mio alternatore a fare schifo? E dire che con carico resistivo ho misurato un rendimento abbastanza costante vicino al 90%. Durante questo test (da 40 a 200 giri) ho notato che l'andamento dei volt è lineare (disegna una retta) mentre la potenza è una curva leggermente asintotica (cresce più che proporzionalmente ai giri) però interpolandoci una retta non ci sarebbe uno scostamento notevole.
Anche questo è normale?
Se non lo fosse, ciò faciliterebbe il discorso MPPT?

Ti seguo attentamente
Gino

Ciao Gino,
dunque poi sei riuscito a misurare la resa del piggott,
hai usato la leva con la bilancia per calcolare la potenza meccanica e V e I per i watt ???
Il 90 % è quello che mi aspettavo anch'io, perchè nel Piggott non ci sono perdite nè magnetiche , nè amperiane nel ferro.

Per quanto riguarda i grafici la teoria è:

la tensione prodotta è direttamente proporzionale agli rpm (lineare) perchè V=k*dB/dt ed in effetti anche nei miei alternatori questo avviene ,
la corrente è direttamente proporzionale alla tensione se il carico è puramente resistivo:
I=V/R.
La potenza (watt) è quindi parabolica P=V*I quindi P=V^2/R .
Ti è sembrata lineare , perchè se misurata in un piccolo intervallo si appiattisce, ma in realtà è parabolica.

Un generatore eroga la sua massima potenza se l'impedenza del carico è uguale all'impedenza del generatore (corrente alternata trifase), quindi questo significa che in base alla resistenza scelta come carico la resa cambia, quindi con un metodo PWM si può variare la resistenza del carico in modo lineare da infinito (circuito aperto) a R = r minimo (del carico) e si posoono fare prove in tutte le condizioni.

Ma in realtà l'algoritmo MPPT serve più che atro ad adattare il carico elettrico alla aerodinamica delle pale, che sono molto più "non lineari", nel senso che la resa delle pale cambia moltissimo in base alla velocità relativa al vento TSR, passando dallo "stallo" in condizione di TSR troppo basse alla rotazione in fuga se il TSR è troppo alto, in entrambe i casi la resa fluidodinamica è bassa.

gino33
04-05-2009, 13:22
Ciao Gino,
dunque poi sei riuscito a misurare la resa del piggott,
hai usato la leva con la bilancia per calcolare la potenza meccanica e V e I per i watt ???
Il 90 % è quello che mi aspettavo anch'io, perchè nel Piggott non ci sono perdite nè magnetiche , nè amperiane nel ferro.

Per quanto riguarda i grafici la teoria è:

la tensione prodotta è direttamente proporzionale agli rpm (lineare) perchè V=k*dB/dt ed in effetti anche nei miei alternatori questo avviene ,
la corrente è direttamente proporzionale alla tensione se il carico è puramente resistivo:
I=V/R.
La potenza (watt) è quindi parabolica P=V*I quindi P=V^2/R .
Ti è sembrata lineare , perchè se misurata in un piccolo intervallo si appiattisce, ma in realtà è parabolica.

Un generatore eroga la sua massima potenza se l'impedenza del carico è uguale all'impedenza del generatore (corrente alternata trifase), quindi questo significa che in base alla resistenza scelta come carico la resa cambia, quindi con un metodo PWM si può variare la resistenza del carico in modo lineare da infinito (circuito aperto) a R = r minimo (del carico) e si posoono fare prove in tutte le condizioni.

Ma in realtà l'algoritmo MPPT serve più che atro ad adattare il carico elettrico alla aerodinamica delle pale, che sono molto più "non lineari", nel senso che la resa delle pale cambia moltissimo in base alla velocità relativa al vento TSR, passando dallo "stallo" in condizione di TSR troppo basse alla rotazione in fuga se il TSR è troppo alto, in entrambe i casi la resa fluidodinamica è bassa.

Sì, ho misurato come dici.

Veramente i Piggot che ho fatto io avevano un rendimento, con carico resistivo, del 60-70%. Ho migliorato molto con un monorotore in resina con i magneti collegati a due a due tramite placchette di ferro isolate però elettricamente. Ora tornerei al doppiorotore e mi aspetto ulteriori miglioramenti.

Vorrà dire che i miei Piggot erano scazzati.

Secondo me bisogna ridurre il ferro e il rame all'osso compensando col diametro e con la potenza dei magneti. Oltre a notevoli perdite nel ferro io ho notato coppie resistenti anche a circuito aperto (!) immagino che si verifichino correnti da un punto all'altro in tratti di rame diversamente eccitati... questo fenomeno è risultato intensissimo quando ho provato a fare le bobine con piattina 1x7 mm ... immagino che nel bordo piattina vicino al magnete i volt fossero di più che 7 mm più in là e che perciò ci venissero dei "gorghetti" di corrente ... a riprova, montando il secondo rotore la resistenza si dimezzava, immagino per il fatto che i 7 mm diventavano 3,5 mm nei confronti di ogni rotore.

Ho anche notato che le perdite a circuito aperto sono un buon indice della bontà dell'aggeggio. Cerco di spiegarmi. Un certo aggeggio può avere diciamo 10 watt di perdita a vuoto a 100 giri mentre un altro aggeggio ha una perdita di 8 watt. Si potrebbe dire che si tratta di poca roba, ma facendo i test sotto carico troverai che il secondo aggeggio rende parecchio di più.

Sì, la potenza a banco aveva l'aspetto di una parabola.

Quindi da quanto dici dovrei fare il grafico della potenza nella situazione reale ... però non capisco ... il grafico della potenza rispetto ai giri sarà sempre quello rilevato a banco. E' evidente che rispetto al vento le cose cambiano da elica a elica ma allora bisognerebbe informare l'inverter del grafico del vento ... che però mi pare faccia quel che pare a lui.

Ciao

tommy_sp
04-05-2009, 14:09
ciao emilio :)

anch'io sono in dirittura d'arrivo col mio progetto darrieus e ti vorrei chiedere alcune notizie relative alle pale e ai loro bracci d'attacco:
che profilo hai usato? è un profilo simmetrico? e che dimensioni hanno le tue pale? (io ad esempio ho usato un NACA0018 che è simmetrico e ha corda di circa 20 cm)
inoltre a che altezza della corda le hai fissate ai bracci di sostegno? c'è chi dice che vanno fissate al 25% della corda, altri al 33%, le tue?
infine, che angolo formano i bracci con la corda della pala? di norma dovrebbe essere 90 gradi, però ho letto che in certi casi va leggermente aumentato

iw6npk
05-05-2009, 16:10
Ciao Emiliano

Complimenti per le tue realizzazioni, le ho viste da mio cognato, tuo vicino, potrei venirti a trovare per curiosare un pò????
Ne vorrei realizzare uno per l'illuminazione esterna a casa sua, ma ho problemi con la realizzazione del generatore.

Saluti
Luciano

vimek
16-05-2009, 14:00
emilio vogliamo dettagli sulla fattura delle pale e possibilmente le dimensioni corda -braccio_asse - altezza pale!
ciao !!

gino33
23-05-2009, 13:43
ciao emilio :)
anch'io sono in dirittura d'arrivo col mio progetto darrieus e ti vorrei chiedere alcune notizie relative alle pale e ai loro bracci d'attacco:
che profilo hai usato? è un profilo simmetrico? e che dimensioni hanno le tue pale? (io ad esempio ho usato un NACA0018 che è simmetrico e ha corda di circa 20 cm)
inoltre a che altezza della corda le hai fissate ai bracci di sostegno? c'è chi dice che vanno fissate al 25% della corda, altri al 33%, le tue?
infine, che angolo formano i bracci con la corda della pala? di norma dovrebbe essere 90 gradi, però ho letto che in certi casi va leggermente aumentato

Emilio pare scomparso.

Mica si sarà offeso perchè ho messo in dubbio il "rendimento" dei Piggot?
Io mi riferivo a quelli che ho fatto io, forse li ho fatti male.

Anch'io ho cercato di fare un NACA 0018, ma essendo l'ala elicoidale è venuto molto approssimato. Non credo che il punto d'attacco importi molto, io poi avendo fatto i bracci di sostegno in resina li ho fusi per il 50-60 % della corda.

Comunque il mio Darrieus non va. Sono curioso dei vostri.

tommy_sp
23-05-2009, 17:25
Emilio pare scomparso.

Mica si sarà offeso perchè ho messo in dubbio il "rendimento" dei Piggot?


già.. :(
ma credo che non sia dovuto al fatto che si sia offeso, ma al fatto che è neo-papà.. :)




Comunque il mio Darrieus non va. Sono curioso dei vostri.


il mio non va molto bene, almeno le prime nprove.. ora sto rifacendo tutti i sostegni, ho anche aperto un thread a riguardo.

gino33
24-05-2009, 12:17
già.. :(
ma credo che non sia dovuto al fatto che si sia offeso, ma al fatto che è neo-papà.. :)

il mio non va molto bene, almeno le prime nprove.. ora sto rifacendo tutti i sostegni, ho anche aperto un thread a riguardo.


Congratulazioni calorosissime al nuovo papà !!!
Per un po' non capirà più niente.
Meno male che si fabbricano ancora degli italiani

Vado a cercare il tuo thread

swedfog2
24-05-2009, 16:00
x gino33.. perchè non và il tuo darrieus? è vero (e parlo x il mio) che a partire è un pò lento, almeno una folata di vento da 3ms, ma poi se il vento è costante continua a girare.. Purtroppo il mio che era destinato a connessione in rete 48v . ho dovuto modificarlo ai 12v per le forti vibrazioni date dai magneti.. che si sentivano in tutta la casa.. un saluti a tutti!! :-)

gino33
25-05-2009, 14:47
x gino33.. perchè non và il tuo darrieus? è vero (e parlo x il mio) che a partire è un pò lento, almeno una folata di vento da 3ms, ma poi se il vento è costante continua a girare.. Purtroppo il mio che era destinato a connessione in rete 48v . ho dovuto modificarlo ai 12v per le forti vibrazioni date dai magneti.. che si sentivano in tutta la casa.. un saluti a tutti!! :-)

Lo sapessi perchè non va :cry:

So solo che nelle condizioni in cui il mio tipo-windside produce 100 watt il Darrieus (elicoidale, tipo Quieterevolution) produce 10 watt. E dire che è un 150 x150 cm (mentre il windside è un 80 x 200 cm) e l'alternatore è il medesimo.

Ho consultato due ingegneri "esperti" hanno detto: "dovrebbe andare bene" :bye1: mi sa che il tipo windside è molto più tollerante: lavorare "a spinta" è molto più semplice che "a depressione aereodinamica"

Tornando al tuo apparecchio mi stupisco delle vibrazioni: è un Piggot autocostruito? Avevi messo un inverter? Ora carichi delle batterie?

Alternatore a parte, quanto produce il ventolone? e com'è fatto?

stefanLO
25-05-2009, 17:03
X gino33 secondo me il darrieus elicoidale genera poca portanza, da come la penso io l angolo d attacco essendo diverso in tutti i punti della pala la portanza generata risulta bassa rispetto a un sistema darrieus-h dove la portanza generata da tutti i punti sulla pala e' la medesima.
Se dovessi fare io un elicoidale lo farei a resistenza come menzionato da te,sul tipo helix.:bye1:

swedfog2
25-05-2009, 22:20
x gino33.. ora leggo il tuo è un darrieus elicoidale!! cmq se vuoi vedere il mio modello e le fasi di realizzazione vedi qua....YouTube - Darrieus-- eolico in valsugana (http://www.youtube.com/watch?v=AiHDDEVttLA)
è vero anche nel mio la resa non è molta .. ma mi accontento ciao

gino33
26-05-2009, 14:33
X gino33 secondo me il darrieus elicoidale genera poca portanza, da come la penso io l angolo d attacco essendo diverso in tutti i punti della pala la portanza generata risulta bassa rispetto a un sistema darrieus-h dove la portanza generata da tutti i punti sulla pala e' la medesima.
Se dovessi fare io un elicoidale lo farei a resistenza come menzionato da te,sul tipo helix.:bye1:

Hai ragione.
Però il fatto che sia elicoidale dovrebbe dare solo vantaggi: avviamento più facile ed eliminazione delle vibrazioni. Se le pale sono verticali c'è sì un punto in cui spingono di più ma negli altri punti spingono di meno a compensare.

X swedfog2: bello il filmino su youtube e bello quello che ho visto. Il sonoro però non l'ho sentito perchè sono senza casse

Per giudicare un ventolone+alternatore occorrerebbe sapere quanti watt produce per mq a tanti m/s di vento e con un certo tipo di carico. Per esempio la Windside denuncia circa 70 watt a mq con vento a 10 m/s caricando una batteria (ma senza dire il tipo di batteria).

Ora stò rifacendo l'alternatore e spero di far meglio (alla faccia della modestia!)

Salute a tutti

iw6npk
29-05-2009, 10:52
Emilio sta lavorando fuori regione, forse per questo non si fa sentire...

EmilioDale
29-05-2009, 11:04
Ciao a tutti,
scusate se ero sparito, ma davvero ho poco tempo ultimamente ;) ;) , Tommy_sp ha ragione ;) ;)

Pero' sto anche lavorando parecchio al darrieus,
in effetti vi dico che anche io ho provato i naca 0012 - 20 , anche curvati secondo la traiettoria delle pale, ma con bassissime rese, adesso sembra che ne abbia trovato uno
che va meglio... ma ci sto lavorando (ormai ho una fabbrica di pale in laminazione sotto vuoto in officina ;) ......)

Sto mettendo su un sostegno per montare tutto l'accrocco sul fiorino e fare prove a velocità costanti usando l'elettronica con l'MPPT , ma ho un sacco di problemi ....

sempre se non mi arrestano pure....

vimek
29-05-2009, 15:57
Emilio !! I tuiop video nn figutrano piu su youtube!! come mai ??

tommy_sp
31-05-2009, 00:26
Comunque il mio Darrieus non va.

ciao gino
domanda banale: ma non va mai? Cioè neanche con vento teso e, soprattutto dopo una bella spinta iniziale?
Ti ricordo che (teoricamente) il darrieus non è autoavviante

gino33
31-05-2009, 13:50
ciao gino
domanda banale: ma non va mai? Cioè neanche con vento teso e, soprattutto dopo una bella spinta iniziale?
Ti ricordo che (teoricamente) il darrieus non è autoavviante

Ho risposto prima che non lo so e che neanche certi "esperti" lo sanno.
Il mio, forse perchè elicoidale, parte senza problemi.
Non va nel senso che "non ha forza"
Aspetto che qualcuno riferisca quanti watt per mq produce a x m/s per poi vergognarmi.
Mi consolo col tipo-windside.

EmilioDale
31-05-2009, 15:46
Emilio !! I tuiop video nn figutrano piu su youtube!! come mai ??

Non mi pare:
YouTube - Darrieus VAWT from Italy (http://www.youtube.com/watch?v=c-2fMKjy3fI)

EmilioDale
31-05-2009, 15:49
Ho risposto prima che non lo so e che neanche certi "esperti" lo sanno.
Il mio, forse perchè elicoidale, parte senza problemi.
Non va nel senso che "non ha forza"
Aspetto che qualcuno riferisca quanti watt per mq produce a x m/s per poi vergognarmi.
Mi consolo col tipo-windside.

Comunque è davvero dura fargli fare una buona resa,
io ci sto lavorando davvero duro sopra sto frullino cacchio! appena avro dati certi vi farò sapere.

tommy_sp
31-05-2009, 22:34
hm mi sa che devo iniziare a preoccuparmi... :)
a giudicare dalle vostre esperienze (e da quella recante di caporali) sarebbe un caso piu che fortuito che la mia darrieus funzioni bene al primo colpo ..
tra qualche giorno finisco di montare il tutto, vedremo come va.

renzo76
04-06-2009, 17:30
ciao tommy, ti faccio una domanda , che differenza corre tra una darrieus a 2 pale e 3 pale?

PS: naturalmente la domanda è rivolta a tutti.
grazie

tommy_sp
05-06-2009, 01:57
ciao
in teoria la savonius a tre pale dovrebbe avere piu coppia di quella a due pale.
a parità di corda infatti si ha anche una solidità maggiore

stefanLO
05-06-2009, 16:50
Aggiungo il fatto che se si vuole fare la turbina auto avviante la tre pale ha molta piu probabilita di farlo.
La due pale nonostante tutto si potrebbe avviare in certi casi quindi non e da sottovalutare come è successo trentanni fa, con conseguente crash:spettacolo:.

EmilioDale
01-07-2009, 08:18
Sto darrieus mi sta facendo impazzire......
"Lasciate ogni speranza voi che entrate nel mondo del darrieus!"

gino33
01-07-2009, 13:12
Sto darrieus mi sta facendo impazzire......
"Lasciate ogni speranza voi che entrate nel mondo del darrieus!"

Mi spiace, ma mi consolo.
Cosa fa? Non parte o non ha la potenza che dovrebbe avere o entrambe?

Io sono tre mesi che aspetto dei magneti a misura :mad:

EmilioDale
01-07-2009, 13:58
il mio darrieus con gli attuali profili (5° paio di ali laminate sotto vuoto.........) parte a 0 m/s !!!

gira praticamente senza vento !
raggiunge regimi di rotazione tali con vento forte e a vuoto che sul tetto si vede un cilindro trasparente fermo al posto delle pale (450 rpm) ! davvero!

ma la resa è pessima
ho misurato al massimo il 10%.

e solo dopo aver costruito un sofisticato sistema di controllo del carico con mosfet da 180 ampere e controllo I/O digitale (il circuito in box pesa 8 kg !!!) che lavora in PWM e che mi consente oltre al controllo la rilevazione di tutti i parametri (V,I,Watt,RPM,m/s anemometro,temperatura aria,Resa)

se colleghi il darrieus direttamente ad un carico tipo batteria che praticamente è a "gradino" ovvero zero carico fino a 12 volt, poi sale esponenzialmente il carico,
il mio darrieus rende 0 (ZERO!!!!!)
si ferma a 80 rpm che corrisponde a 12 volt e anche con 18 m/s (reali e misurati) non rende niente (tipo 500 mA....)



mi aspettavo di più

SIGH!

gino33
01-07-2009, 15:49
il mio darrieus con gli attuali profili (5° paio di ali laminate sotto vuoto.........) parte a 0 m/s !!!

gira praticamente senza vento !
raggiunge regimi di rotazione tali con vento forte e a vuoto che sul tetto si vede un cilindro trasparente fermo al posto delle pale (450 rpm) ! davvero!

ma la resa è pessima
ho misurato al massimo il 10%.

e solo dopo aver costruito un sofisticato sistema di controllo del carico con mosfet da 180 ampere e controllo I/O digitale (il circuito in box pesa 8 kg !!!) che lavora in PWM e che mi consente oltre al controllo la rilevazione di tutti i parametri (V,I,Watt,RPM,m/s anemometro,temperatura aria,Resa)

se colleghi il darrieus direttamente ad un carico tipo batteria che praticamente è a "gradino" ovvero zero carico fino a 12 volt, poi sale esponenzialmente il carico,
il mio darrieus rende 0 (ZERO!!!!!)
si ferma a 80 rpm che corrisponde a 12 volt e anche con 18 m/s (reali e misurati) non rende niente (tipo 500 mA....)


mi aspettavo di più

SIGH!

Mi spiace.

Anche il mio parte con poco vento però non prende così tanti giri.
Ad ogni modo montato sul tetto della macchina e con una batteria da 12 volt, a 50 Km ora leggevo 12 volt e 2 ampere. Nelle stesse condizioni col tipo-windside leggevo 18 volt e 13 ampere (senza regolatore di carica)

Intuisco che ti sei fatto un'attrezzatura di controllo fenomenale.

Complimenti.

Io non sono in grado, però mio cognato (che è del mestiere) mi ha preparato una roba del genere con in più un dispositivo per regolare la resistenza di carico in funzione della massima potenza (una specie di MTTP).
Con questo aggeggio dovrei testare un nuovo alternatore (un Piggot modificato), ma, porca miseria, sono tre mesi che aspetto i magneti.

:cry:

Ho l'impressione che solo il Savonius e derivati sia adatto per costruzioni amatoriali. Magari bisognerebbe comperare un Darrieus dalla Ropatec, verificare se funziona per davvero e poi verificare se una piccola modifica all'incidenza e al profilo lo manda in crisi ... questo se uno ha soldi da buttare ed è curioso.

Ciao

PS. Nel forum "rivale" c'è qualcuno che stà lavorando su di un simil-ropatec

EmilioDale
02-07-2009, 08:44
quale è il forum rivale??

si comunque anche io ho provato un piccolo savonius a 4 pale da 0.5 m^2 e a 12 m/s faceva 50 watt , una resa di circa il 10 %, considera che i super blasonati windside dichiarano una resa del 3 % !!!

esempio: WS 4A
Technical Data page (http://www.windside.com/technical.html#WS-4C)

superficie = 4 m^2
vento nominale = 15 m/s

la potenza della vena di vento è P=1/2*d*A*v^3
P=1/2*1.24*4*15^3 = 8370 watt

loro dichiarano una resa di 12volt*20amp = 240 watt

resa = 240/8370*100 = 2.86 %

molto peggio col modello B che ha velocità nominale a 18 m/s......

ba...


P.S.
scusa ma dove prendi i magneti ???
io li prendo qui e consegnano sempre in pochi giorni!
http://www.supermagnete.de

gino33
02-07-2009, 14:47
quale è il forum rivale??

si comunque anche io ho provato un piccolo savonius a 4 pale da 0.5 m^2 e a 12 m/s faceva 50 watt , una resa di circa il 10 %, considera che i super blasonati windside dichiarano una resa del 3 % !!!

esempio: WS 4A
Technical Data page (http://www.windside.com/technical.html#WS-4C)

superficie = 4 m^2
vento nominale = 15 m/s

la potenza della vena di vento è P=1/2*d*A*v^3
P=1/2*1.24*4*15^3 = 8370 watt

loro dichiarano una resa di 12volt*20amp = 240 watt

resa = 240/8370*100 = 2.86 %

molto peggio col modello B che ha velocità nominale a 18 m/s......

ba...


P.S.
scusa ma dove prendi i magneti ???
io li prendo qui e consegnano sempre in pochi giorni!
supermagnete.de - Die stärksten Magnete der Welt (http://www.supermagnete.de)

Ecco il forum che mi pare "rivale":

**** vedere regolamento ****

I magneti li prendo dall'Italfit di Udine.
Nessun problema da magazzino, ma questi sono a mia misura.
Magari non mi considerano un "vero cliente"
I prezzi sono molto più bassi

Ho notato che i rendimenti dichiarati dalla Windside calano al crescere del vento però loro si fermano a 10 m/s, non sò dove hai letto per 15 m/s ma avrai senz'altro ragione.

Comunque a 10 m/s il loro rendimento "all'albero" sembrerebbe del 16%, aggiungendo alternatore, regolatore e batteria scenderebbe al 12%

Quanto ai dati per i miei test ho scazzato: il tipo windside era di 1,5 mq
mentre il tipo darrieus era di 2,25 mq. Quindi anche peggio.

Tornando alla tua superba attrezzatura di misura, noto che però non sei in grado di separare i rendimenti della ventola da quelli dell'alternatore. Non mi ricordo se ti ho fatto vedere come faccio io per l'alternatore, se t'interessa (o se interessa a qualcuno) posto la foto del marchingegno.

EmilioDale
03-07-2009, 09:23
se vai sul link di sopra a windside, loro dichiarano :

"swept area" ovvero superficie della pala = 4 m^2
"rated power" ovvero potenza nominale = 20A * 12 V = 240 watt
"rated wind speed" ovvero velocità vento per potenza nominale = 15 m/s o 18 m/s

con questi dati la resa è 2.86 %

dove si parla di 12 % elettrico o 16 % aerodinamico ?????
non mi risulta.

gino33
03-07-2009, 13:28
se vai sul link di sopra a windside, loro dichiarano :

"swept area" ovvero superficie della pala = 4 m^2
"rated power" ovvero potenza nominale = 20A * 12 V = 240 watt
"rated wind speed" ovvero velocità vento per potenza nominale = 15 m/s o 18 m/s

con questi dati la resa è 2.86 %

dove si parla di 12 % elettrico o 16 % aerodinamico ?????
non mi risulta.

Hai ragione, ma non capisco cosa intendano per "rated power/wind speed".

Se guardi le ultime due tabelle vedi che a 10 m/s dichiarano (per il 4 mq) 400 watt all'albero e 288 alla batteria.
Le percentuali le ho calcolate considerando circa 2400 watt disponibili per 4 mq a 10 m/s.

Forse 15 o 18 m/s è il limite superiore di produzione (sicuramente molto scarsa). Credo però si debba valutare l'oggetto nelle situazioni "normali".

Jad
28-08-2009, 08:59
Ciao a tutti...mi presento in quanto iscritto da poco...mi chiamo Luca e sono di Bari.
Volevo sapere se ci sono stati sviluppi su questo bel progetto perchè l'argomento mi interessa molto.

grazie.

gino33
28-08-2009, 13:07
Ciao a tutti...mi presento in quanto iscritto da poco...mi chiamo Luca e sono di Bari.
Volevo sapere se ci sono stati sviluppi su questo bel progetto perchè l'argomento mi interessa molto.

grazie.

La Darrieus io l'ho abbandonata (la mia non va)
Invece ho fatto una nuova tipo-windside:

E' di 2 mq.

L'albero è di 40 mm con 3 cuscinetti.

Ogni mezza ala viene stampata in un colpo solo (in totale sarà sui 10-15 Kg, ma non ha importanza)

L'alternatore a 170 giri rende l'83-85% per potenze variabili da 250 a 85 watt, a 60 giri rende il 78-83% per potenze variabili da 25 a 12 watt. Ciò per dire che il rendimento resta buono per un ampio intervallo di giri e di potenze richieste. Credo di poter migliorare ancora i rendimenti anche se essi sono già molto buoni considerando che i migliori prodotti commerciali, a bassissimi giri e piccole potenze, non rendono più del 60-70% (almeno quelli che ho trovato io).

Nel caso un'altezza di 2-2,5 fosse sufficente, si possono infilare 4 travi (vedi foto) che (direi) garantiscono stabilità senza opere fisse (credo che ciò eviti grane con gli uffici tecnici comunali). In questa configurazione si può creare una "casetta" o una "serra" base 3,3x3,3 mt, utile per molti scopi.

tommy_sp
28-08-2009, 19:30
La Darrieus io l'ho abbandonata (la mia non va)
Invece ho fatto una nuova tipo-windside:

E' di 2 mq.

L'albero è di 40 mm con 3 cuscinetti.

Ogni mezza ala viene stampata in un colpo solo (in totale sarà sui 10-15 Kg, ma non ha importanza)

L'alternatore a 170 giri rende l'83-85% per potenze variabili da 250 a 85 watt, a 60 giri rende il 78-83% per potenze variabili da 25 a 12 watt. Ciò per dire che il rendimento resta buono per un ampio intervallo di giri e di potenze richieste. Credo di poter migliorare ancora i rendimenti anche se essi sono già molto buoni considerando che i migliori prodotti commerciali, a bassissimi giri e piccole potenze, non rendono più del 60-70% (almeno quelli che ho trovato io).

Nel caso un'altezza di 2-2,5 fosse sufficente, si possono infilare 4 travi (vedi foto) che (direi) garantiscono stabilità senza opere fisse (credo che ciò eviti grane con gli uffici tecnici comunali). In questa configurazione si può creare una "casetta" o una "serra" base 3,3x3,3 mt, utile per molti scopi.

ciao gino

che bello il tuo windside!!!
quanto ci hai messo a realizzarlo? e soprattutto, non hai bisogno di un riscontro nel perno superiore? nel senso, data la grande solidità del profilo non c'è il rischio che quando tira un po' più di vento si spacchi qualcosa alla base (del profilo) ?
il darreius l'hai abbandonato completamente?

ed emilio che fine ha fatto?
l'altro giorno tirava un po' di vento, perciò ho messo fuori il mio (al momento non è ancora installato) e, anche a vuoto, sembrva accelerare solo a tratti..... mah!!
questi darrieus sono proprio misteriosi!! :) .... :( ..... ;)

Eli-sir
29-08-2009, 10:55
Siamo qui all'ennesimo richiamo generale: evitate di citere messaggi per intero, grazie.

gino33
29-08-2009, 14:18
Ciao Tommy,
Grazie.
Ora che ho gli stampi il tipo-windside (o meglio: savonius elicoidale) si può fare in 3-4 giorni.
Certo con un cuscinetto di sopra sarebbe molto più robusto, ma anche più brutto. Ho abbondato perciò con l'albero e con i cuscinetti e stò cercando qualche ingegnere che mi calcoli fino a che vento può resistere ... ti farò sapere.


Sì il Darrieus non fa per me. Attendo notizie dal tuo.

Di Emilio non so nulla, che si sia offeso perchè gli ho detto che secondo me aveva interpretato male i dati della Windside?

EmilioDale
31-08-2009, 08:45
Ciao a tutti,
no, non sono scomparso... scusate per l'assenza, ma in questo periodo sono stato "distratto" da altro, finalmente ho acquistato un tornio ed una fresa per metalli per poter finalmente lavorare al meglio ! e come potete immaginare sono li come un bimbo col Lego nuovo a tornire stuzzicadenti da barre piene da 40 mm he he he... ...devo imparare !!!
Dunque Gino tranquillo non mi ero offeso. Poi tra famiglia ferie ecc.. si sa si rallenta il "lavoro"....

Allora argomento Darrieus:
Su quella turbina ho lavorato come su nessun altra ! sono arrivato a ben 5 serie di pale lavorate in fibra di vetro laminata sotto vuoto, e vi dico ho provato parecchie combinazioni di profili, partendo dal "classico" NACA 0015 simmetrico fino al NACA 0022 curvato secondo la traiettoria di penetrazione delle pale lungo il loro tragitto, ho sviluppato un controller digitale comandato da PC via Wireless ZigBee protocol che lavora in PWM e varia il carico applicato al generatore da 0 al 100 % con continuità. Tale circuito lo testato fino a potenze di 1,8 kW alimentandolo con la saldatrice ad inverter.....
Poi ho sviluppato un "sofisticato" (scusate la modestia ... ;) ) software per controllare la scheda di potenza ed implementare algoritmi come il MPPT per eolico ed altri che sto studiando....
Infine ho costruito una struttura per montare la Darrieus sopra il mio fiorino e poter fare dunque misure a vento noto...... (in una delle prove per poco non mi arrestano.....)

Insomma ciò buttato sangue su sta pala...., ma i risultati fino ad ora mi hanno deluso...
Praticamente ho misurato al massimo il 15 % di resa...

Ma non ho gettato la spugna, in realta in alcuni test che ho fatto col fiorino mi sono reso conto che la forma della macchina creava una turbolenza incredibilmente forte nella zona posteriore, dove si trova la pala .

Inoltre vi confermo la criticità nella scelta del profilo, in uno dei miei test , la pala era bagnata dalla pioggia e la rugosità indotta dall'acqua sul profilo azzerava la resa energetica....

Insomma di lavoro ne ho fatto, ma molto ancora è da fare.
Ma non mi arrendo, appena possibile tornerò a testarla.

Ciao da Emilio.
;)

Wilmorel
31-08-2009, 09:14
Direi proprio che una mole di lavoro di questo tipo prefigura, se coronato da successo, come ti auguro, un passaggio a soluzioni professionali.
In bocca al lupo e facci sapere.

Congratulazioni a Gino33 per la bella Windside!

gino33
31-08-2009, 16:30
Grazie Wilmorel

Complimenti Emilio!
Vorrei avere le tue abilità elettroniche, io per queste robe dipendo dagli altri ed è una sofferenza.
Ma, viste le difficoltà del Darrieus, perchè non vai a "visitare" un Ropatec e non premdi giù le misure? Magari facendo il calco al profilo? Capisco che non è sportivo.
Mi risulta che alla Ropatec sono solo degli assemblatori, chissà dove comperano le pale.
Ciao
Gino
PS. Ma siamo sicuri che esistono dei darrieus efficaci?

EmilioDale
01-09-2009, 10:02
Grazie Wilmorel
PS. Ma siamo sicuri che esistono dei darrieus efficaci?

!!!!
infatti!
!!!!

Alla prossima fiera eolica mi porto dietro il pongo .......
he he.

gino33
02-09-2009, 13:59
[QUOTE=EmilioDale;118979758
Alla prossima fiera eolica mi porto dietro il pongo .......
he he.[/QUOTE]

Ma tu intendevi 15% compreso l'alternatore?

M'hanno detto che la Ropatec dichiara il 30% complessivo

EmilioDale
02-09-2009, 14:26
Si resa in termini di watt elettrici (V*I) / P teorica del vento

Resa= (V*I)/(1/2*d*A*v^3) * 100

ex:

V= 21 Volt
A = 18 Amp
d= densità aria =1.24 Kg/m^3
A= 1.5m*1.6m (base x altezza) = 2.4 m^2
v= vel. = vento12 m/s
P= 2502 watt

Resa = 15%

gino33
02-09-2009, 14:43
Si resa in termini di watt elettrici

Sarebbe interessante sapere il rendimento del solo darrieus (alternatore e raddrizzatore si mangiano la loro fetta).
Ciao

Stregatto
07-09-2009, 16:56
Se devo essere sincero, finora sono riuscito a capire come funziona un Savonius (sia diritto sia svergolato) e come funziona la cosiddetta turbina Lenz e tutti i suoi simili, incluso l'anemometro, tutti basati sul concetto di offrire al vento una resistenza diversa a seconda del lato di impatto.
Nella Lenz è chiaro che il vento spinge meno quando colpisce la parte convessa che la parte concava.
Anzi bisogna dire che questa differenza dev'essere notevole nell'anemometro, perchè le tre semisfere devono girare quasi esattamente alla velocità del vento, senza che le coppette che vanno controvento frenino sensibilmente quella che va col vento, alla sua stessa velocità.
Questo concetto può essere affinato cercando per tentativi la forma che massimizza la differenza fra le due spinte opposte, ma il principio è chiaro.

Non capisco invece i vari tipi di Darrieus, in cui le pale sono dei profili aeronautici che hanno poca resistenza al vento in entrambi i sensi. Da dove nasce la spinta ?

Intanto vorrei chiedere: qualcuno qui ha costruito finora un Darrieus che funzioni e dia un rendimento apprezzabile ? Ha avuto problemi per l'avviamento ?

gino33
12-10-2009, 15:47
......... qualcuno qui ha costruito finora un Darrieus che funzioni e dia un rendimento apprezzabile ? Ha avuto problemi per l'avviamento ?

Una sorpresa.

Avevo riferito che la mia Darrieus elicoidale faceva schifo. Difatti partiva bene ma non accelerava e mi dava solo 1/10 dei watt che mi dava il mio preferito savonius elicoidale.

Perciò l'ho messa in giardino senza alternatore come decorazione.

Ma oggi è arrivato un bel vento teso (sui 6-8 m/s) e s'è messa a girare come una matta !!!
Montata sull'auto non girava così veloce neanche a 14 m/s !!!

Ho l'impressione perciò che i miei vecchi test siano stati fatti con vento perturbato e forse è il vento perturbato che non piace alla Darrieus,

Tempo permettendo rimetterò l'alternatore all'aggeggio e lo piazzerò in un bel prato aperto per vedere che succede.

Jad
12-10-2009, 17:15
Finalmente una buona notizia....


-In wind we trust- ;)

Wilmorel
13-10-2009, 08:47
La Darrieus è chiaramente, per le nostre esperienze una turbina difficile.
Vorrei però segnalarvi un progetto che l'autore, SwedFog2 ha presentato in passato sul forum:

YouTube - Darrieus-- eolico in valsugana (http://www.youtube.com/watch?v=AiHDDEVttLA&feature=related)

Potete vedere dal video che il funzionamento è buono, anche se l'autore non ha quantificato potenze e rendimenti. Eccellente la accuratezza della costruzione e la qualità dei materiali utilizzati. Le sue numerose turbine, una HAWT polipala, una Lenz e la Darrieus, sono tutte "solide", hanno cioè un elevato rapporto fra la superficie delle pale e la superficie spazzata. La Darrieus ha un profilo biconvesso Naca 0012. In effetti osservando con attenzione il filmato, il profilo sembra semplificato, con una riduzione di spessore nella zona di coda, ma può essere una falsa impressione...

EmilioDale
13-10-2009, 09:40
confermo che le prove con la pala sopra una macchina in corsa NON sono attendibili !
la mia darrieus sul tetto vola, ma sul fiorino a malapena parte.... troppa turbolenza.

swedfog2
13-10-2009, 12:46
Hai ragione wilmorel.. il profilo e un naca0012.. dati non ne ho .. non ho seguito nessun schema o disegno, ma solo esperienza su prove fatte .. se andate su you tube alla voce swedfog troverete altri filmati e tra questi la modifica a quel darrieus.. le pale sono più snelle meno tozze e risultano più veloci.. la partenza cmq avviene a circa 2m/s.
ciao a tutti

il_bargnekkele
18-10-2009, 07:04
E complimenti per i vostri lavori avrei bisogno di qualche informazione per realizzare (realizzare... provo) una derrieus

Tipo di profilo naca 00.. swedfog2 ha fatto il 0012

C'e qualche rapporto tra corda della pala e diametro?

E tra diametro e altezza?

L'attacco della pala rispetto al braccio e di 90°?


E grazie a complimenti ancora:bye1:

Wilmorel
19-10-2009, 22:09
...

Tipo di profilo naca 00.. swedfog2 ha fatto il 0012

C'e qualche rapporto tra corda della pala e diametro?

E tra diametro e altezza?

L'attacco della pala rispetto al braccio e di 90°?

...



Nel mio modello avevo adottato il Naca 0022, mentre Tommy il 18 e qualcosa del genere Caporali.
La corda dipende dalla solidità che vuoi dare alla turbina, che dipende ovviamente anche dal numero di pale. Maggiore solidità, maggiore facilità d'autoavviamento (per estrema semplificazione) e minore TSR.
Anche Il profilo entra nel proporzionamento del TSR e dell'avviamento. A profilo più spesso avviamento agevolato e basso TSR.
Non ci sono regole per il rapporto Altezza/Diametro, salvo il fatto che variano coppia e numero dei giri.
A me risulta un calettamento di 90° che deve essere riferito ad una distanza precisa rispetto alla corda. Nel mio caso, il raggio dal centro di rotazione è ortogonale alla corda ad 1/3 della sua lunghezza a partire dal naso del profilo. Può essere messo fra 1/3 ed 1/4.
Difatti se avanzi o retrocedi il profilo, sempre ortogonalmente, cambi l'incidenza del profilo stesso e quindi il comportamento areodinamico.

il_bargnekkele
20-10-2009, 14:08
Wilmorel grazie per le spiegazioni io ho un profilo naca 0015 l'attacco lo faccio a 1/3 della pala o e' a mia discrezione?:bye1:

Wilmorel
20-10-2009, 16:22
Io lo metterei ad 1/3.

il_bargnekkele
20-10-2009, 21:20
Allora vado per 1/3 ho trovato il tuo post sulla mini darrieus molto bella http://www.energeticambiente.it/fai-da-te-mini-micro-eolico/14717660-una-minuscola-turbina-darrieus.html anchio ho intenzione di fare le braccia con un profilo naca ho il problema del fissaggio perche le pale pesano abbastanza usero un po di tiranti all'estremita superiore ed inferiore l pale sono piu' larghe hanno funzione di stabilita? e grazie:bye1: