PDA

Visualizza la versione completa : richiesta opinioni su caldai Mescoli a Pellet



plinio73
02-11-2009, 12:45
salve,
c'è qualcuno che mi può dare una opinione tecnica su questa caldaia a pellet della Mescoli modello Combifire 2 (http://www.mescolicaldaie.it/index.php?49,combifire-2)


con un contenuto di acqua 150 lt rendimento del 90% e bruciatore di derivazione svedese con fascio tubiero verticale anzichè il classici orizzontali? A me sembra nu ottimo prodotto ma vorrei sapere qualche parere magari da chi ce l'ha oppure la conosce.
Atualmente scaldo la mia casa con una termodtufa e comincio ad essere stanco...

tekneri
02-11-2009, 13:06
io ne ho vendute e montate diverse

il bruciatore è identico all'Iwabo
se decidi per quella caldaia, allora metti ben in chiaro, con chi te la vende & installa,
i fattori prima accensione & assistenza periodica

non ha, neanche come optional, la pulizia automatica ad aria compressa quindi ciclo riaccensione: senza questo comodo accessorio, avrai sempre problemi di accensione e riaccensione, perchè il pellet non è proprio perfettamente omogeneo

su impianto a termosifoni, può funzionare anche senza puffer, ma se ce ne monti uno in partenza allora è anche meglio: lo testimoniano tutti coloro ai quali l'ho montata,
che presto o tardi, si propongono di montare il puffer, in quanto, oltre a ridurre accensioni e spegnimenti (quindi anche problemi di riaccensione pellet), meglio difende la caldaia da shock termici derivanti da impianto freddo.

Curiosità: corpo caldaia omologato anche per bruciatore a gasolio.

Consiglio: valuta bene il costo complessivo della manovra al lordo della canna fumaria e del magazzinaggio-movimentazione-reperibilità pellet, e confrontalo anche col costo di una pompa di calore geotermica

ciao Plinio73!

massimo

plinio73
02-11-2009, 13:41
grazie sei stato molto preciso. mi sembra di capire che ha problemi di pulizia crogiolo e di riaccensione.
Se la pulissi una volta al giorno avrei lo stesso problemi?
io ho un impianto a termosifoni, la pompa di calore geotermica va come funziona e sopratutto è una valida alternativa economica alla caldaia a pellet abbinata ai termosifoni?



io ne ho vendute e montate diverse

il bruciatore è identico all'Iwabo
se decidi per quella caldaia, allora metti ben in chiaro, con chi te la vende & installa,
i fattori prima accensione & assistenza periodica

non ha, neanche come optional, la pulizia automatica ad aria compressa quindi ciclo riaccensione: senza questo comodo accessorio, avrai sempre problemi di accensione e riaccensione, perchè il pellet non è proprio perfettamente omogeneo

su impianto a termosifoni, può funzionare anche senza puffer, ma se ce ne monti uno in partenza allora è anche meglio: lo testimoniano tutti coloro ai quali l'ho montata,
che presto o tardi, si propongono di montare il puffer, in quanto, oltre a ridurre accensioni e spegnimenti (quindi anche problemi di riaccensione pellet), meglio difende la caldaia da shock termici derivanti da impianto freddo.

Curiosità: corpo caldaia omologato anche per bruciatore a gasolio.

Consiglio: valuta bene il costo complessivo della manovra al lordo della canna fumaria e del magazzinaggio-movimentazione-reperibilità pellet, e confrontalo anche col costo di una pompa di calore geotermica

ciao Plinio73!

massimo

Dott Nord Est
02-11-2009, 13:47
altro problema: carico pellet per caduta, quindi facilità di ostruzione di caduta se si usa pellet non omogeneo o altri combustibili.

tekneri
02-11-2009, 14:34
Se la pulissi una volta al giorno avrei lo stesso problemi?

no
sostengo quanto scritto da Dr, meglio i bruciatori eruttivi, meglio ancora se termomeccanici ad accensione e spegnimento stagionale


io ho un impianto a termosifoni, la pompa di calore geotermica va come funziona ?

và e funziona esattamente come la caldaia che hai adesso, anche col termostato ambiente


e sopratutto è una valida alternativa economica alla caldaia a pellet abbinata ai termosifoni?

se nell'algoritmo di paragone dai il giusto costo alla movimentazione comubustibile solido e pulizia ordinaria caldaia, allora sì

putroppo è un valore arbitrario, perchè ognuno dà al proprio tempo il valore che crede,
per eccesso, a chi piace "smanettare" la caldaia, non è un costo ma un divertimento
per difetto, a chi non ha tempo neanche per fare la pipì, il tempo ha un costo altissimo

a titolo didattico, ti chiedo di postare alcuni dati (ed invito tutti ad aggiungerne),
dati sui quali ognuno potrà simularti anche un preventivo:

1. combustibile attuale, costo annuo e tipo (metano, gasolio, gpl, ecc...)
2. acqua calda sanitaria: come viene prodotta? numero utenti? caldaia esistente marca-modello-potenza? quanti elementi termosifoni colonne e lunghezza?
3. canna fumaria: c'è? non cè'? è da intubare o fare una nuova? lunghezza? accessibilità?
4. abitazione autonoma o confinante con altri?
5. disponibilità di pozzi artesiani - corsi d'acqua - terreni assolati - macchine movimento terra?

ciao Plinio73!

massimo

plinio73
02-11-2009, 15:03
<meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=utf-8"><meta name="ProgId" content="Word.Document"><meta name="Generator" content="Microsoft Word 11"><meta name="Originator" content="Microsoft Word 11"><link rel="File-List" href="file:///C:%5CTemp%5Cmsohtml1%5C01%5Cclip_filelist.xml"><!--[if gte mso 9]><xml> <w:WordDocument> <w:View>Normal</w:View> <w:Zoom>0</w:Zoom> <w:HyphenationZone>14</w:HyphenationZone> <w:PunctuationKerning/> <w:ValidateAgainstSchemas/> <w:SaveIfXMLInvalid>false</w:SaveIfXMLInvalid> <w:IgnoreMixedContent>false</w:IgnoreMixedContent> <w:AlwaysShowPlaceholderText>false</w:AlwaysShowPlaceholderText> <w:Compatibility> <w:BreakWrappedTables/> <w:SnapToGridInCell/> <w:WrapTextWithPunct/> <w:UseAsianBreakRules/> <w:DontGrowAutofit/> </w:Compatibility> <w:BrowserLevel>MicrosoftInternetExplorer4</w:BrowserLevel> </w:WordDocument> </xml><![endif]--><!--[if gte mso 9]><xml> <w:LatentStyles DefLockedState="false" LatentStyleCount="156"> </w:LatentStyles> </xml><![endif]--><style> <!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} @page Section1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} --> </style><!--[if gte mso 10]> <style> /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Table Normal"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-ansi-language:#0400; mso-fareast-language:#0400; mso-bidi-language:#0400;} </style> <![endif]--> Abitazione bifamigliare affiancata.
La mia è su due livelli: totale 190mq
Buon isolamento termico. Nucleo famigliare composto attualmente da 3 componenti
Riscaldamento a radiatori tubolari (in totale 11 di dimensioni varie)
Sistema di riscaldamento con termostufa Klover securtop da 25kw abbinata a boiler 300lt per la produzione di acqua calda sanitaria a cui sono collegati 5mq di pannelli solari.
Fin ora non ho mai patito freddo (sempre 20-21° a parte la mattina), ma la termostufa per scaldare deve essere caricata più volte durante la giornata e consuma circa 30-40kg di legna al giorno (legna tipo pino)
La legna mi costa poco in quanto ne dispongo in parte …
L’ eventuale caldaia a pellet andrebbe messa su apposito locale a cui dovrei mettere la porta tagliafuoco e la canna fumaria esterna per circa 5mt di altezza.
Tutt’intorno ho campi di proprietà ed un ruscello che abbonda di acqua tutto l’anno.
Pensavo alla caldaia a pellet per motivi di comodità così che al mattino potesse scaldare l’abitazione anche in nostra assenza.
Penso sia tutto

tekneri
02-11-2009, 16:02
Riscaldamento a radiatori tubolari (in totale 11 di dimensioni varie)

temperatura di mandata ai termosifoni?


boiler 300lt per la produzione di acqua calda sanitaria a cui sono collegati 5mq di pannelli solari.

quindi niente problemi in estate: stufa OFF, ci pensa il solare termico


L’ eventuale caldaia a pellet andrebbe messa su apposito locale a cui dovrei mettere la porta tagliafuoco e la canna fumaria esterna per circa 5mt di altezza.

canna esterna doppia parete acciaio-acciaio, per una 35 kw serve almeno un ø 200 interno, sono almeno € 3.000 eurini che partono


Tutt’intorno ho campi di proprietà ed un ruscello che abbonda di acqua tutto l’anno.

per la geotermia, due soluzioni per il pozzo freddo:
o con acqua del ruscello, se riesci a convogliarla ed a restituirla, regolamenti locali e portate permettendo
oppure con captatori orizzontali su una porzione di terreno di 20x20 profondità 1,20-1,50 metri

in locale tecnico: una pdc solo caldo con un PS 500 litri (ø 80 cm, altezza 160 cm)


Pensavo alla caldaia a pellet per motivi di comodità così che al mattino potesse scaldare l’abitazione anche in nostra assenza.

perchè allora non una caldaia a legna?
il calore dei 30-40 kg di legna bruciati in una caldaia a fiamma rovesciata da 25 kw potrebbe essere accumulato in 1000-1200 litri d'inerziale, oppure una caldaia a legna da 35 kw con 2000 litri d'accumulo potrebbe darti due giorni d'autonomia

discutendo di caldaie e non di stufe, con insostituibile volano termico, non vedo differenze tra caricare legna o caricare pellet, perchè il silos del pellet non è eterno, dura poco più di una carica di legna, quindi stessa fatica e stesso tempo per caricamento combustibile

prezzi?

1. combifire 28 + circolatori primario e ricircolo + compensatore idraulico + circolatori impainto e boiler + montaggio - escluso canna fumaria = € 10.000 circa

2. caldaia a legna a fiamma rovesciata 35 kw + PS 2000 (o due da mille) + gruppo anticondensa + circolatori impianto e boiler + montaggio - escluso canna fumaria = € 10.000 circa

3. pdc geotermica solo caldo potenza resa 15 kw + PS 500 + circolatori impianto e boiler + montaggio - escluso pozzo freddo = € 10.000 circa

ciao Plinio73!

massimo

plinio73
02-11-2009, 16:27
Grazie per la risposta, aggiungo che imposto la temp di mandata a 60°.
Con il geotermico opterei per la classica perforazione verticale...
Avevo sentito che il risparmio della geotermia era abbinata al riscaldamento a pavimento, con i termo forse non ho la stessa economicità vero?
I prezzi sono interessanti

tekneri
02-11-2009, 16:55
Grazie per la risposta, aggiungo che imposto la temp di mandata a 60°.

quindi tu servirebbe per forza la trifase


Con il geotermico opterei per la classica perforazione verticale...

non plus ultra di comodità, dimenticherai d'avere un impianto
costo spannometrico per perforazioni: € 15.000
quindi, nel tuo caso, pdc geo con sonde chiuse = € 25.000
pdc geo con acqua di sorgente o captatori orizzontali = € 10.000 + 5.000-10.000?


Avevo sentito che il risparmio della geotermia era abbinata al riscaldamento a pavimento, con i termo forse non ho la stessa economicità vero?

sì, è vero per tutte le pdc in generale:
hanno un rendimento circa inversamente proporzionale alla t di esercizio, per capirci: per avere lo stesso calore sviluppato col pavimento radiante, usando una pdc, coi termosifoni si consuma il 30% d energia elettrica in più.

ciao

massimo

nelace2003
24-06-2015, 14:38
SI io ho una mescoli e funziona benissimo a pelletts scusa del tempo non so quando hai chiesto info ma vedo ora girando per il sito quello che hanno scritto non è vero ciao