PDA

Visualizza la versione completa : riscaldare casa con il vento freddo



stmix
03-12-2010, 09:30
salve amici,
sara' forse una mia fissa o un idea malsana, ma la mia intenzione e' proprio questa: riscaldare casa mia con il freddo vendo d' inverno, ( e raffrescarla con il caldo vento d' estate!).
ho letto da qualche parte che il modo migliore per dare calore e' quello tramite pompa di calore, che da' molto piu' rendimento di altri (tipo resistenze). ora, io non sono un tecnico, nella vita faccio tutt' altro, ma un po' per sfizio, un po' per la saccoccia, vorrei creare un sistema valido.
sto gia' creando un impianto microeolico con due pale da 2 kw collegate con sistema ad isola, per cui potrei sempre sffruttare questa energia per far funzionare un paio di pompe di calore.....
pero' credo ci sia la possibilita' di farlo con un sistema piu' semplice, senza l' ausilio di controller, inverter e batterie...
tutto sta a capire come funziona una pompa di calore e collegare ad essa direttamente una pala che giri con il vento.
ripeto non sono un tecnico e non so del funzionamento della macchina, pero' in teoria ci dovrebbe essere un compressore che dia il via a tutto il processo, si potrebbe collegare una pala rotante, tramite una biella che faccia girare il compressore.... un po come le pale del texas per pompare acqua dai pozzi.
tutto sta a capire quanta forza occorre, quanti giri e se e' realizzabile.
..... aiutatemi perche' a casa mia fa freddo e tira ormai un vento gelido....

primus71
07-12-2010, 22:26
dubito che in modo artigianale si riuscirebbe a tirar fuori qualcosa ceh abbia un senso, e forse anche in modo industriale

ciao

eribird
09-12-2010, 09:48
Le complicazioni a cui andresti incontro per realizzare un accoppiamento meccanico efficiente tra le pale e i compressori (a maggior ragione considerando che per una efficienza ottimale questi dovrebbero essere a velocità variabile, come nei sistemi inverter), porterebbe a scartare a priori l'ipotesi. Da un punto di vista di ottimizzazione delle perdite di energia è molto più facile realizzare un convertitore di energia elettrica che un convertitore di energia meccanica. In questo caso ti servirebbe un CVT (cambio a rapporti variabili con continuità), insomma una specie di variatore ad alta efficienza, e inoltre dovresti mettere i compressori vicino al generatore eolico, prolungando i tubi dei fluido frigorigeno fin dentro casa.
E poi resta il problema di come far dialogare l'elettronica di controllo della pompa di calore con il generatore eolico.

Il consiglio che mi sento di darti è di utilizzare direttamente l'energia generata alimentando le pompe di calore con un inverter di buona qualità, e aumentare l'inerzia termica della casa coibentandola all'esterno, in modo da riscaldarla quando c'è vento o quando fuori non c'è troppo freddo, per poi mantenere la temperatura grazie all'inerzia termica dei muri. Se hai un pozzo o altra fonte di calore puoi sfruttarlo per riscaldare le unità esterne delle pompe di calore in modo da evitare che si formi del ghiaccio e che vadano continuamente in fase di sbrinamento, nel caso che nella tua zona la temperatura sia intorno o sotto zero.

stmix
09-12-2010, 10:25
grazie eribird.
in quanto a coibentazione, ho gia' provveduto. dove sto adesso ho messo dei pannelli di cartongesso con polistirene, sul soffitto altri pannelli in polistirene, per terra un pavimento in laminato (che non e' eccezionale).in effetti il dialogo pompa - elettronica sarebbe complesso, e a me le cose complesse e problematiche non piacciono, la mia teoria e' che siccome ho pochi soldini, quando li spendo devo ottenere almeno due risultati: quello estetico e quello funzionale per esempio.
potrebbe andare anche l' idea di far girare un aerogeneratore. in teoria con un 2kw con abbastansa vento potrebbero funzionare 2 inverter da 12000 btu, oppure a media potenza con vento discreto (forse). il punto e' questo, potrebbero funzionare con generatore - controller ed inverter? (senza batterie?)
vicino casa ho un pozzo di 20 metri diametro 30 cm, senza acqua pero'. l' acqua la prendo da un pozzo realizzato in seguito, ma lontano da casa, dal quale pompo l' acqua in una cisterna a monte di casa. potrei sfruttarlo in qualche modo per un geotermico o magari per dare acqua a media temperatura per il riscaldamento? in effetti, quando fa freddisssimo e serve il calore, la pompa aria aria si blocca, e devo ricorrere ai vecchi metodi : le coperte.

primus71
10-12-2010, 07:00
(senza batterie?)


non credo, le batterie danno continuità alla fornitura di energia.
per quanto riguarda il pozzo, dovresti usare una pompa acqua-acqua che costa abbastanza, mettere il tubo all'interno del pozzo e poi interrarlo, ma è un'idea buttata lì bisogna fare un po' di calcoletti prima
ma oltre alle PDC non ha niente?

ciao