PDA

Visualizza la versione completa : Acquisto caldaia biomassa: un consiglio dai piu' esperti



fedebio
12-11-2011, 07:25
Salve a tutti, e' il mio primo post.
Vivo in Puglia e vorrei riscaldare una casa di circa 100m2 con produzione di acqua calda sanitaria usando una caldaia a biomassa. Userei come combustibile prevalante legna di olivo compresa quella da potatura e taglio polloni e nocino/sansa abbondanti dalle mie parti.
Quale caldaia acquistare? Mi sono fatto un'idea di massima ma sono ignorante in materia per cui tra sonde lambda, puffer e valvole a stella mi sono perso. Nel caso conoscete rivenditori dalle mie parti (piu' che altro per l'assistenza)?
Secondo voi per l'estate e' meglio accoppiare un pannello solare termico per l'acqua calda o basta la caldaia (ripeto sono in Puglia, Salento)???

Grazie molte per l'eventuale aiuto!

Dott Nord Est
12-11-2011, 09:07
beh, se hai legna gratis, la miglior cosa è una caldaia a legna, fiamma inversa e puffer.
se invece hai sansa/nocciolino, allora puoi pensare ad altro.
però devi tener presente che una caldaia nata per la legna ha maggiro resa di una combinata.
devi quindi prima di tutto decidere il tuocombustibile, e in base a quello, proseguire.
E' anche vero che hai "solo" 100 m2 da scaldare, quindi.....

fedebio
12-11-2011, 09:26
Grazie per la risposta innanzitutto.
Non vorrei una monocarburante proprio per mantenermi elastico nei periodi di scarsita'. La legna sarebbe gratis il resto andrebbe acquistato.
Poi ho letto da qualche parte in questi giorni che le caldaie a fiamma rovesciata necessitano di molta manutenzione. E' vero?
Ad ogni modo sai consigliarmi un modello specifico in mp?

Grazie molte

Daniel1980
12-11-2011, 09:38
Che le caldaie a fiamma rovesciata necessitino di maggior manutenzione è altamente improbabile, visto che sono più semplici e non hanno organi meccanici in movimento. Casomai, se prendi un modello con sonda lambda, potresti avere quache problema se bruci schifezze, ma questo vale per tutti tipi di caldaie con la lmbda.

fedebio
12-11-2011, 09:42
Grazie.
se hai altri consigli sono bene accetti.

Daniel1980
12-11-2011, 10:09
Beh, che budget hai? Perchè dopotutto molto dipende da quello. Come rapporto prezzo/qualità la Solarbayer ha pochi rivali, ma la più piccola fa 16 kw visti i metri che hai e la latitudine io metterei minimo un puffer da 1000 lt

fedebio
12-11-2011, 10:14
Considera che devo scassare tutto....devo mettere anche il riscaldamento o ad aria o ad acqua. Per cui visto che la spesa la devo fare la faccio. Certo NON vorrei arrivare a spendere 10000euro di sola caldaia.

Grazie

fedebio
30-11-2011, 18:54
Per me l'unico problema e' che sia venditore che l'installatore devono essere esperti e presenti alle necessita' dell'acquirente. Cioe' se mi si rompe un pezzo che devo rispedire la caldaia acasadiddio?

Dott Nord Est
30-11-2011, 18:56
regola NUMERO 1: dare sicurezza all'utente, prima, durante e dopo....
per questo sulel vendite e-bay...... ci metto sempre un punto di domanda......

fedebio
30-11-2011, 19:27
Ok, grazie allora per favore indica anche l'assistenza in italia perche' io in rete non l'ho trovata

Paddymax
01-12-2011, 10:26
Ok, la prima caldaia ho comprato è stato il mio Atmos proprio.
Atmos Non offre alcun servizio di back up in Italia, ma poi il suo il rischio che si corre quando la caldaia costano molto meno dell'equivalente Riello.
Continuo io stesso pulito e ottenere il mio idraulico di servizio ogni anno.

Poi ho comprato due per-eko KSW Plus. caldaie a 24kW. Non hai nessuna possibilità di un servizio da Per-eko ma il venditore ha dichiarato che si sarebbe preso cura di tutti i problemi di servizio se c'era un problema. Per me, non èdavvero un problema, come ho un idraulico di lavoro per me e li ha installati,assistiti loro e tutto sembra ok.
Quando sono stati consegnati uno aveva un controller danneggiato. - E 'statos cambiato gratuita mente entro una settimana.
Ho appena inviato lui una foto digitale del danno.
Se si considera che le caldaie sono quasi la metà del prezzo di alcuni simili che ho visto i cant vedere un problema nel servizio.
Sono qualità ragionevole, facile da usare ed economico.

Quando ho comprato la caldaia Froling tutto era ok a parte la consegna in ritardo di circa una settimana - ho parlato con l'agente Froling nel Regno Unito circa la caldaia prima ho comprato e mi hanno detto che il servizio non dovrebbe essere un problema per qualsiasi caldaia Froling , svolge la stessa garanzia Froling come sarebbe in qualsiasi paese.

La parte peggiore è che i controlli si vende non può essere impostato in italiano, ma sono semplici da utilizzare per non realmente un problema.

Dott Nord Est
01-12-2011, 13:53
nonsi parla del costo del ricambio o della caldaia....
se una caldaia si rompe, resto al freddo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! poco importa se il pezzo me lo mandano inuna settimana e se costa poco.... SEMPRE AL FREDDO RIMANGO !!!!
questo si voleva intendere per assistenza..... non rimanere al freddo.

Daniel1980
01-12-2011, 14:10
Francamente poi si dovrebbe convenire che garantire un centro di assistenza ha dei costi, il personale va qualificato e motivato, e oggigiorno la manodopera costa, logico quindi che una atmos by riello costi di più di una comprata su ebay, magari all'estero. Solo che la prima se si rompe ha dietro 640 centri assistenza in tutta italia, l'altra invece ti lascia, come dice ben Dott, al freddo

Paddymax
01-12-2011, 14:48
Ovviamente, ci sono costi da pagare per le caldaie che sono supportati da un servizio - questo sono d'accordo. Che io non d'accordo è la differenza di costo.
Nel mondo reale le caldaie di cui stiamo parlando sono abbastanza semplici e malfunzionamenti Non molto spesso.
Se non ricordo male, la Riello e le caldaie Atmos sono garantiti per due anni di serie comunque.
Si devono ancora pagare per il servizio Riello se farlo o no - si potrebbe anche utilizzare il proprio agente di servizio locale.
Così, in genere sarete sfortunati di avere un difetto entro due anni - così, qual è l'italiano 'servizio' veramente la pena quando ci sono gli artigiani locali che possono facilmente servizio delle caldaie, se necessario più conveniente che i grandi marchi. Non dovrebbe effetto della garanzia.

A proposito, il Per-eko caldaie che ho comprato in realtà hanno una garanzia di 3 anni per i componenti standard e la saldatura della caldaia è garantito per 10 anni. Se devo rivendicare in futuro poi vedremo cosa succede, ma poi di nuovo le caldaie erano la metà del prezzo in ogni caso!

biomassoso
01-12-2011, 15:27
Regola n. (http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=cfrules)Regola n.5: La lingua ufficiale del Forum è l'Italiano. Sono ovviamente ammessi termini stranieri ma sempre nel rispetto della grammatica e della sintassi italiana.
In caso di messaggi scritti in lingue diverse da quella ufficiale sara' facolta' dei moderatori la correzione di forma e contenuto dei messaggi o la cancellazione completa dello stesso. (http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=cfrules)

Daniel1980
01-12-2011, 17:09
Ovviamente, ci sono costi da pagare per le caldaie che sono supportati da un servizio - questo sono d'accordo. Che io non d'accordo è la differenza di costo.


Scusa eh, ma se io ditta, es. Riello, devo cambiare pezzi in garanzia e pagare i miei centri assistenza, dove li prendo i soldi? Ce li rimetto. E comunque non mi pare che i prezzi siano poi così eccezionale. Questa Atmos che sicuramente conosci:
LEGNO CALDAIA A GASSIFICAZIONE 15-25KW ATMOS CON LADDOMAT E BVTS VALVOLA AC25S | eBay (http://www.ebay.it/itm/LEGNO-CALDAIA-A-GASSIFICAZIONE-15-25KW-ATMOS-CON-LADDOMAT-E-BVTS-VALVOLA-AC25S-/280779056230?pt=Caldaie_e_Scaldabagno&hash=item415fbc6466) costa 4225 euro, Il modello Riello, con le stesse caratteristiche, un qualsiasi idraulico potrebbe tranquillamente venderla a 4200 euro, iva 21% e ricarico del 30% inclusi. Quindi, vedi tu dove sta la convenienza.

Paddymax
02-12-2011, 08:04
Credo che la caldaia Atmos può anche beneficiare della detrazione fiscale.

Quando ho comprato il mio Atmos l'anno scorso era molto più economico rispetto alla equivalente Riello.

Talpo
03-09-2012, 17:57
Mi aggiungo ora alla discussione visto che avete citato una marca che ho trovato recentemente e sulla quale mi piacerebbe avere delle delucidazioni...

Io vorrei installare una caldaia a pellets e mi ha incuriosito questa PER-EKO KSW 12kW (brucia pellets, biomasse, legno, mais etc...): il costo è di €958 (spedizione compresa), mi pare molto basso rispetto alla media di altre marche!!

la danno per riscaldare 100mq, quindi sulla carta per me va benone...
Qualcuno ne sa qualcosa di più?

grazie!

biomassoso
03-09-2012, 20:04
pellet no che non ha bruciatore, (e non potrebbe averlo a quel prezzo)

ma koke, carbone, legna ed altri combustibili solidi....boh

PER-EKO KSW (http://www.heizerschwaben.de/per-eko_ksw.html)

Daniel1980
03-09-2012, 20:50
Beh, è una caldaia a tiraggio naturale, niente fiamma inversa, tecnologia d'anteguerra e rendimenti simili ad un termocamino o ad una caldaia marina.... Prezzo comunque stracciato.

Talpo
03-09-2012, 23:33
@Biomasso: Non so, il l'ho trovata su ebay (e, naturalmente, dovrei vedere se c'è qualcuno che me la possa installare qui in zona, prima di acquistare!!), l'articolo dice esplicitamente pellets PER-EKO KSW 12kW Caldaia a biomassa LEGNA / PELLET / SEMI DI OLIVA / Ecc | eBay (http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=190716984799#ht_8466wt_943
D)ici che è una bufala? purtroppo il link che hai messo è in tedesco...

nel caso: coke, biomasse, etc... sarebbero validi come rapporto prezzo/rendimento?
comportano una maggior manutenzione?

@Daniel: Indicano un rendimento del 82%, purtroppo non sono ferrato in materia ma suppongo che rispetto ad una che ha un rendimento maggiore questa dia, a parità di superficie riscaldata, un consumo maggiore di combustibile... è quantificabile?
Voglio dire... una caldaia che ha rendimento 82% rispetto ad una che ha 90%... significa che consumo l'8% in più?

scusate le domande banali ma sono veramente digiuno: ho sempre avuto il riscaldamento centralizzato e qui è tutto nuovo per me!!

Dott Nord Est
04-09-2012, 05:20
a quel prezzo, a malapena si paga il ferro a peso.....
beh..... no comment :cry:

biomassoso
04-09-2012, 10:26
sono veramente digiuno

ragione in più per star molto attento a non farti del male: i miracoli non esistono!


Inoltre le caldaie della gamma KSW e KSW PLUS, pur essendo idonee a bruciare combustibili “granulari” come il pellet, i trucioli di legno (segatura), ecc., non sono dotate di serbatoi di stoccaggio o di un sistema di alimentazione automatica. Il combustibile deve essere inserito manualmente ed aggiunto periodicamente a seconda delle necessita.

Talpo
04-09-2012, 10:40
ragione in più per star molto attento a non farti del male: i miracoli non esistono!

3.
si, sono conscio che se una cosa costa molto meno non può non valere di meno!
però quello che cerco di capire è: se costa 1/4 del normale e vale 1/4 o se costa 1/4 e vale l'80%...
Come dire: so che la panda non è una ferrari, ma per andare a comprare il pane a me la panda basta ed avanza!! :)

in alternativa sapreste indicarmi un modello con un buon rapporto qualità prezzo? direi una 12Kw (devo scaldare meno di 100mq su 2 piani)

grazie a tutti per l'interessamento!

tonno
04-09-2012, 15:24
pellet no che non ha bruciatore, (e non potrebbe averlo a quel prezzo)

ma koke, carbone, legna ed altri combustibili solidi....boh

PER-EKO KSW (http://www.heizerschwaben.de/per-eko_ksw.html)



Ciao biomassoso,
la tua risposta mi riporta alla mente alcuni miei pensieri di qualche tempo fa e ne approfitto:
parli di koke e carbone come combustibile per una caldaia...
io avevo sentito dire che nelle caldaie attuali non dovrebbe essere utilizzato anche se non ho capito se è per emissioni o per non danneggiare la caldaia ( temperature troppo alte?, zolfo??)


Te sai qualcosa al riguardo??

Ti ringrazio

Felix12
14-01-2013, 13:35
Ciao Fedebio! Sono d'accordo con Dott Nord Est: se hai legna a disposizione (e soprattutto spazio dove metterla), la stufa a legna come consigliato da Dott Nord Est è la migliore!

Anche io quando mi son trovato di fronte alla scelta di optate per l'una o l'altra caldaia mi sono posto alcune domande, e se avessi avuto la possibilità di accatastare legna probabilmente avrei optato per un tipo di caldaia come quello proposto da Dott Nord Est. Non avendo però abbastanza spazio a disposizione, alla fine ho optato per una cladaia a pellet (comunque mi sto trovando molto bene!)

sharky1
25-02-2013, 12:25
salve, casolare in campagna, di 140mq, a sud di Bari, 5 km dal mare, per lo piu' in pietra e tufo. Avrei certamente di facile reperibilita' sia gusci di mandorle che legna (gratis quest ultima), e, data la coltura diffusa di ulivo, anche nocciolino di olivo.

Mi dicono che la caldaia a pellet brucia anche i suddetti, mentre per la sansa serva la multi-combustibile ? e' vero ?
costano di piu' le caldaie se usano anche sansa ? e in caso, val la pena?

in teoria, data la allocazione geografica, sia legno, che gusci mandorle che nocciolino di olivo sono facilmente ottenibili, anche la sansa ovviamente. che fare dunque?

Inoltre, per l acqua calda sanitaria, conviene prenderne una che gia' la produca o conviene prenderne una che necessiti l'aggiunta del bollitore ?

La casa tra l altro verra' usata soprattutto in estate, ma non solo, per cui l'acqua calda sanitaria e' certamente prioritaria persino rispetto al riscaldamento, per quanto importante, qualora voglia usarla anche in inverno per puntate periodiche in Puglia.

quale potenza mi serve ?
la 30kw e' eccessiva?

Date le suddette informazioni, vi sarei grato di fornirmi anche modelli consigliati, se non potete via forum, allora via messaggio privato.

Escludo a priori acquisti di caldaie da venditori internazionali che non offrano assistenza in zona.
grazie per le vostre opinioni e supporto.

hackgut
26-02-2015, 05:55
Buon giorno a tutti, sono un neo produttore di cippato, da tre mesi a casa mia è in funzione una caldaia a cippato/legna
della Equador. Non conosco molta gente che parla male del proprio acquisto quindi mi limito a dare dati rilevati e aspetti
tecnici riconoscendo da subito che fra tutte le caldaie a cippato ho scelto "la più affidabile, economica e meno efficente".
Ho evitato di montare un puffer visto laEquador combi 34 ha già 400 litri d'acqua,la alimento con cippato standard P31,5, chiodi e pezzi di cerniere in metallo gli fanno il solletico,l'alimentatore è di 15 metri cubi (sufficiente per mezza stagione).
Per lo stesso prezzo si possono acquistare solo caldaie che necessitano di puffer, che vanno a mini cippato (introvabile) e che se vedono un chiodino o una scheggia di legno lunga 5 centimetri si bloccano (dati rilevati da clienti che mi chiedono cippato di dimensioni ridicole per gli standard austriaci).
Io non vendo caldaie ma probabilmente se non si vuole spendere 15000 euro per una austriaca in Italia c'è poco da scegliere.

leone sandri
26-02-2015, 08:08
Un mio conoscente ha installato a casa sua questa http://www.eta-italia.it/images/stories/cippato/20_90/HACK20-200_Prospekt_IT_ETA-Italia.pdf consigliata per il G50 ma in effetti digerisce anche pezzi più grandi senza problemi, dalle mie parti solitamente si produce cippato con la ramaglia di scarto forestale, rami e cimali in gran parte, ho assistito alle manovre di cippatura, utilizzando un cippatore Pezzolato trainabile affittato con operatore abbinato ad un trattore da 100cv non ci sono stati problemi di sorta ad ottenere una volumetria adatta.

biomassoso
26-02-2015, 13:45
non ci sono stati problemi di sorta ad ottenere una volumetria adatta

il problema non è la granulometria, ma cosa ci finisca dentro in quel "sedicente cippato" e quindi cosa renda come calorie e quale sia l'umidità, se le troppe ceneri siano un problema ecc... ecc... :bye1:

46204

hackgut
26-02-2015, 19:43
Salve Biomassoso,
questo è un cippatore da formula uno, è tuo ?

Belfagor34
29-04-2015, 15:49
Ciao a tutti.

Vivo in una casa cielo/terra che ha due caldaie a gas che vorrei sostituire con una o due caldaie a biomassa. Attualmente una caldaia scalda il rustico ed il piano terra (circa 200m2), mentre l'altra il piano notte e la mansarda (circa 200m2).

E' possibile sostituire le due caldaie con una sola? Quale sarebbe la migliore scelta per me, considerando che forse la legna potrei averla ad un prezzo basso?

Dott Nord Est
29-04-2015, 19:04
certo belfagor che puoi....
ma x dire quale sarebbe la scelta migliore, sai quanti dati servono ??
la tua domanda è trooooooppppoooooooo generica

FaGa86
29-04-2015, 20:14
Ciao a tutti. Vivo in una casa cielo/terra che ha due caldaie a gas che vorrei sostituire con una o due caldaie a biomassa. Attualmente una caldaia scalda il rustico ed il piano terra (circa 200m2), mentre l'altra il piano notte e la mansarda (circa 200m2). E' possibile sostituire le due caldaie con una sola? Quale sarebbe la migliore scelta per me, considerando che forse la legna potrei averla ad un prezzo basso? Buonasera belfagor, puoi sostituire le due caldaie con una sola: ma che materiale vorresti bruciare? Legna, Pellet, cippato? Hai uno storico dei consumi? Dove vivi? Hai un'APE dell'immobile? Riscaldamento ad alta T o bassa T? ACS come pensavi di gara?