PDA

Visualizza la versione completa : posizionamento Caldaia Pellet e relativa tubazione fumaria



brandon
18-11-2014, 20:30
Salve, sto valutando l'acquisto di una caldaia a pellet e quindi sto valutando anche il posizionamento della stessa.

Attualmente in cantina esiste l'impianto con la vecchia caldaia a Gasolio da sostituire quindi tutti gli allacci alle tubazioni dell'acqua si trovano in quel punto. La cantina in questione si trova sottoposta di 3 scalini rispettivamente la taverna.
Nella taverna pero' dentro il muro c'e' una canna fumaria creata quando fu costruita la casa, fu' murata e non e' mai stata usata. QUindi tale canna fumaria si trova ad un livello superiore circa 1 metro e nello stesso punto quindi adiacente rispetto alla caldaia nel locale cantina sottoposto. (spero di aver reso l'idea).

Vorrei chiedervi,
1)posso intubare la vecchia canna con una nuova per pellet? Sarebbe a norma per il conto termico?
2) Installo la caldaia in cantina al posto della vecchia con gli allacci acqua vicini e poi attraverso delle curve cerco di arrivare alla canna nella sala adiacente e sovraposta.
3)Installo la caldaia in taverna subito vicino all'emergenza della canna e poi faccio allungare le tubazioni di allaccio acqua ai termosifoni e acqua.

4)Il vecchio impianto non viene acceso da piu' di 7 anni, l'acqua e' stata lasciata all'interno delle condutture (non fa nulla? consigli?)

scresan
18-11-2014, 21:33
1- si. La farà a norma e certificherà chi ti fa l' allaccio della caldaia.
2- preferisco la 3, dato che molte curve in pochi metri sono un vero problema per una canna fumaria!
3- bastano due tubi, andata e ritorno dell' acqua tecnica dalla caldaia all' attuale sala termica. Ti consiglio di fare acs con accumulo nella sala termica, non in diretta sulla caldaia (diffida di chi vuole venderti 300 euro di kit per fare acs diretta con la caldaia a pellet!!!)
4- se l' impianto è in pressione, accendi la vecchia caldaia e portalo a temperatura, in pressione di lavoro (sarà 3 atm? o è a vaso parto??) o almeno prova a far circolare l' acqua con il circolatore attuale, sfiata tutti i termosifoni e verifica sui collettori che le valvole jolly (di sfiato aria) non siano incancherite.

Possibile che il circolatore sia bloccato ... svita la vite centrale e muovi7sblocca il rotore con un cacciavite. Stacca la corrente prima!

Ti consiglio anche un bel lavaggio dell' impianto attuale quando installerai la nuova caldaia, magari con aggiunta di appositi prodotti per la rimozione della morchia e con l' utilizzo di un circolatore apposito ad alta portata (parlane con l' idraulico).

brandon
19-11-2014, 13:48
ti ringrazio, il problema e' trovare un tecnico che sappia fare bene quello che mi hai descritto. Io sono in zona Caserta qualcuno di voi conosce qualcuno? Tubazioni e materiali esclusi che comprerei io, quale sarebbe il prezzo di manodopera per un lavoro del genere in via approssimativa? Ho gia' chiesto a qualcuno e solo per montare la caldaia e agganciarla alle condutture vuole 1000 euro circa con rilascio di certificazione di conformita del lavoro. Che ne pensate?

scresan
19-11-2014, 16:04
Ricordati che puoi usufruire del conto termico, sostituendo la caldaia a gasolio con una a biomassa!

I costi dipendono dai lavori.... è impossibile generalizzare.

Se sei pratico prepara il piu' possibile da solo (fori sui muri per passare i tubi, rimozione, verifica e lavaggio del circuito) ... non è complicato!

brandon
21-11-2014, 22:27
grazie, posso chiederti che modello di tubatura comprare per la canna fumaria da intubare in quella esistente creata all'interno del muro? La si cala dal comignolo fino a giu? Come si fissa? Quali accorgimenti da tenere presente qualora l'idraulico se ne dimenticasse!? :)