PDA

Visualizza la versione completa : Info impianto e acquisto caldaia



Dadodany
03-10-2015, 15:39
Ciao a tutti,
è da un po' che seguo il forum, e ora è giunto il momento di cercare un consiglio per l'impianto che spero presto, di riuscire a fare...
vi spiego le mie intenzioni cercando di fornivi il maggior numero di dettagli per potermi indirizzare nella scelta migliore.

Casa su due livelli, garage interrato e al piano primo (terra) si trova appartamento di 110M2 circa. Il locale caldaia sarà al piano seminterrato.
Volevo installare un impianto radiante a pavimento, con uno scalda salviette nel bagno e un termo arredo in sala (quest'ultimo sarebbe un surplus).
innanzitutto cosa ne pensate del radiante a pavimento?

Passiamo ora alla parte più interessante ossia la scelta della caldaia, che sarà a legna (dato che me la posso fare). Ho richiesto un po' di preventivi (froling, eta, kwb, hargassner) per ora mi ha risposto l'agente della froling, proponendomi o una S1 turbo da 20KW con puffer da 1500 lt. con ACS integrata o una S4 turbo da 22KW con puffer da 1500 e un modulo per la produzione istantanea ACS, i due preventivi hanno una differenza di 4000€. se avete bisogno di maggiori delucidazioni sui preventivi ve li posso inoltrare tranquillamente.

Cosa ne pensate della Froling S1 e la S4? Conviene acquistare tutto dai produttori/venditori oppure si riesce a risparmiare acquistando componenti dell'impianto altrove? Appena arrivano altri preventivi vi aggiorno....

Inoltre riuscite a postarmi uno che con i vari componenti che servono al mio impianto?

grazie Daniele.

Lucamax
03-10-2015, 18:31
Non conosco quei prodotti , ti posso solo dire che con 4000 euro ho acquistato la caldaia da 22 kw Ivata , una Lazar Smartfire classe 5, sonda lambda, gestione remota del funzionamento della caldaia e di qualsiasi parametro via wifi tramite Econet24.com di cui sono molto soddisfatto.
Mi ero fatto fare anche un preventivo da un rivenditore Kwb ma poi viste le cifre previste per acquisto e successiva manutenzione ho lasciato perdere volentieri.

Dadodany
03-10-2015, 20:27
Sicuramente mi farò fare un preventivo! Per quanto riguarda il fumo quando vai a inserire la legna esce o lo aspira? che tipo di impianto hai tu, me lo descrivi a grandi linee? ogni quanto ricarichi la caldaia di legna?
grazie Daniele.

FaGa86
03-10-2015, 20:37
Buonasera Daniele ma quindi se non ho capito male hai 110 metri che andrai a scaldare? Perché impianto a pavimento, stai ristrutturando? Per quanto riguarda i termoarredi dovrai fare un circuito separato ad alta T oppure metterli elettrici. Hai un'esigenza termica di casa tua?

Dadodany
03-10-2015, 21:10
La casa è in costruzione devo ancora tirare su le tramezze quindi riesco a fare tutti questi bei lavoretti :-) volevo impianto a pavimento per avere una temperatura omogenea su tutta la casa....esatto per i termoarredo e scaldasalviette...

aldo55
03-10-2015, 21:46
scusa.. ma il termoarredo andrebbe in una stanza dove non arriva quello a pavimento o è una cosa in più..?

Dott Nord Est
03-10-2015, 21:47
errore fatto da molti: fare abitazione nuova e gestirla in doppia temperatura.....

Dadodany
03-10-2015, 21:54
in bagno metterei scaldasalviette e il radiante lo farei solo davanti la porta.... il termoarredo in sala sarebbe una cosa in più...diciamo una cosa estetica quindi alla fine potrei anche non metterlo :-)

dott. NE come mai no in doppia temperatura? l'idraulico della zona mi ha suggerito per quanto riguarda il bagno di fare come ho detto sopra... siccome io ascolto i consigli ho chiesto a voi! :-)

Dott Nord Est
03-10-2015, 22:03
perchè in doppia T° devi sempre dare la precedenza alla T° più alta, quindi puoi scaricare meno il puffer e nessuna o pochissima integrazione solare, nel caso la facessi.
quindi, minor resa globale dell'impianto e minor tempo di intervallo tra una carica e l'altra della caldaia

scresan
03-10-2015, 23:19
..... fotovoltaico + pdc + riscaldamento a pavimento ...... split per il condizionamento estivo al posto dei termo arredi ...... No?? Nel 2015 credi che in una casa nuova non siano il massimo?

Chiedi un preventivo in piu' anche con questi accessori..... che la legna dopo un po' di anni pesa sia tagliarla che metterla in caldaia!

Se la signora vuole "la fiamma viva in casa!!" una bella stufa nella zona giorno con delle maioliche ben fatte e sei a posto! Per ora predisponi la canna fumaria!

....... pensaci!

morenorisorti
04-10-2015, 06:53
..... fotovoltaico + pdc + riscaldamento a pavimento ...... split per il condizionamento estivo al posto dei termo arredi ...... No?? Nel 2015 credi che in una casa nuova non siano il massimo?

Chiedi un preventivo in piu' anche con questi accessori..... che la legna dopo un po' di anni pesa sia tagliarla che metterla in caldaia!

Se la signora vuole "la fiamma viva in casa!!" una bella stufa nella zona giorno con delle maioliche ben fatte e sei a posto! Per ora predisponi la canna fumaria!

....... pensaci!

Ha ragione Scresan , adesso lo farei anche io,SUBITO
Spendi 10000 euro in isolamento e miglioramento termico passivo, la centrale termica fai come me,la puoi sempre cambiare, e spendi 6000 che con gil incentivi diventano 3000
Io nella nuova casa,del 2003, spendo in percentuale meno del 50% della vecchia, chiaro che costa, ma col tempo.........................guadagni in benessere e soldi
Io ho investito all'epoca un sacco di soldi in isolamenti e tecnologie, adesso mi ritrovo una casa dove,non serve aria cond, perche all'interno mai superati 25/28 gradi,ambienti totalmente assenti da muffe,umidità,rumori esterni,ventilazione minima ma sufficiente ad eliminare aria viziata, la riscaldo, 21/22 gradi sempre, con circa 100 ql di legna, VOLUME CIRCA 700 MC, in zona Centro Toscana
Se ci "credi" provaci, non ti pentirai, non "regalare" ai crucchi 15000 euro per scaldare 110 mq, se fai bene i lavori li scaldi "con una candela"

Lucamax
05-10-2015, 10:42
Dadodany segui il consiglio di Moreno, investi nel miglioramento dell'efficienza energetica passiva della casa che stai costruendo, cerca di arrivare se riesci una classe B , sono i soldi spesi meglio .

leone sandri
05-10-2015, 14:20
Se ti pare che il gioco vale la candela isola e tassativo vmc, se ti piace la legna con annessi e connessi scegli una caldaia performante con poca o nulla manutenzione nel tempo lo apprezzerai.

aldo55
05-10-2015, 14:33
io il termoarredo se ci fosse, non lo userei in contemporanea col pavimento. caso mai lo farei andare giusto ai primi raffreschi dell'autunno, quando magari al sera si sente un leggero bisogno di calore. una volta poi che arriva il tempo di scaldare per bene l'ambiente lo chiuderei e farei andare solo il radiante..

avrei una domanda che mi incuriosisce da un pò..: perchè nei bagni il radiante non si monta ? non riesco a capire.. per il fatto delle tubature di scarico dei vari sanitari o quale altro motivo.. boh..

Lucamax
05-10-2015, 15:11
Aldo se hai un impianto a bassa temperatura per i pavimenti non è che puoi usare la stessa bassa temperatura per il radiante nel bagno , quindi dovresti gestire un a linea ad alta temperatura per i soli radianti del bagno ed una a bassa temperatura per i pavimenti, credo che sia questo il motivo.

Lore_
05-10-2015, 15:27
Ciao Lucamax,

assolutamente no, per il bagno solitamente si cambia il passo (più "stretto" ) così da sopperire la bassa T. Le vuoi le cose fatte bene allora solo radiante, se poi uno si vuole complicare la vita allora può raddoppiare il tutto per gestire 1 termoarredo in bagno

morenorisorti
05-10-2015, 17:14
Se proprio ti serve un termoarredo o scaldasalviette ,come chiamato da alcuni,lo installi elettrico
Alla fine del gioco spendi meno e la gestione una fesseria

Dadodany
05-10-2015, 17:16
OK, ma alla fine se monto lo scaldasalviette nel bagno, lo faccio lavorare a bassa temperatura come il pavimento, e non metto il termoarredo, magari metto un caminetto in sala :-)

Dadodany
05-10-2015, 17:20
avrei una domanda che mi incuriosisce da un pò..: perchè nei bagni il radiante non si monta ? non riesco a capire.. per il fatto delle tubature di scarico dei vari sanitari o quale altro motivo.. boh..

in teoria si perché essendoci parecchi scarichi ecc ecc quindi necessiterebbe di un massetto dove poi sopra ci si posa il radiante...quindi lo sconsigliano per questo motivo.... però scusate i corrugati dell'impianto elettrico es. sala, camere ecc e i tubi dell'acqua sanitaria come si fa a fargli attraversare la casa? quindi per forza di cose bisogna fare doppio massetto.

Lucamax
05-10-2015, 17:31
assolutamente no, per il bagno solitamente si cambia il passo (più "stretto" ) così da sopperire la bassa T. Lore_, non capisco come si può sopperire la bassa T. con un passo più stretto. Non sono un esperto puoi spiegarlo per favore ? Cosa intendi per passo, il diametro della tubazione ?

Lore_
05-10-2015, 17:40
Ciao Lucamax,

il passo più stretto è riferito non al diametro della tubazione, ma alla distanza della "spirale" del radiante. Per capirci se in una stanza di 20 mq stendi (sparo numeri a caso per capirci) 20 m di tubo, in un bagno di pari metratura ne stendi magari 30 m, sempre dello stesso tubo, tenendolo più fitto e questo ti porta ad avere più caldo

Dadodany
05-10-2015, 17:42
passo più stretto significa posando il tubo sempre dello stesso diametro, ma in maniera più ravvicinata in modo tale che hai più metratura di tubo all'interno della zona... e quindi più scambio termico.

Lucamax
05-10-2015, 17:46
Grazie ragazzi della spiegazione, avevo capito che manteneva lo scaldasalviette ma grazie al un tubo più piccolo scaldava di più e mi pareva impossibile.
Colpa mia che ho inteso male.

aldo55
05-10-2015, 18:22
forse siamo in OT, però io guarderei bene la possibilità di fare il radiante nel bagno, anche se costa qualcosina in più.
ma si recupererebbe con la più semplice gestione del riscaldamento. unica temperatura, meno dispersione e senza
sbattimenti.. se poi il massetto non è sufficiente, ci sono vari modi, es. un rialzo sufficiente per il radiante.