PDA

Visualizza la versione completa : reimmettere corrente dall'ups.... idea "grezza" chiedo chiarimenti!



realista
24-09-2018, 09:45
Salve ragazzi,

da qualche giorno ho questo dubbio, supponiamo di aver una casa normale senza fotovoltaico, che succederebbe se.... attaccata ad una ciabatta collegassi un apparecchio UPS, e poi collegassi la corrente di uscita dell'ups, DI NUOVO alla ciabatta?
(ovviamente creando manualmente le prese adatte dato che di solito le prese "eroganti" hanno prese FEMMINE .. mentre per reimmettere corrente nella ciabatta serve attaccarci una presa MASCHIO)

la mia testa mi dice che cosi facendo l'ups semplicemente genera corrente alternata verso la ciabatta, ma se la ciabatta è cllegata alla presa di casa.... PRATICAMENTE TUTTA CASA SAREBBE SOTTO UPS....! o sbaglio?

non lo so è cosi assurda e malsana come idea? intendo concettualmente almeno.... poi ovvio un ups da pochi watt non ha senso e non reggerebbe per molti secondi, è ovvio cheandrebbe comprato un ups decente come wattaggio di uscita.

atomax
24-09-2018, 13:38
Tralasciamo tutte le altre problematiche legate a questo collegamento e ipotizziamo solo per un attimo che ci siano le possibilità per farlo.

Viene a mancare la corrente di rete. Il relè di by-pass dell'UPS commuta e la corrente del convertitore CC-CA alimenta la rete. La corrente torna in ingresso all'UPS ed il relè di by-pass ri-commuta (l'UPS sente che la rete è tornata), questo provoca nuovamente una mancanza di rete e il ciclo continua illimitatamente.
In pratica la corrente va e viene ad intermittenza.

realista
24-09-2018, 15:20
non ci avevo pensato a questa cosa... che l'ups puo sentire che la corrente è tornata (fintamente) e disattivarsi. sembrerebbe sia tutto li il problema.... trovare il modo per cui la corrente reimessa in tutto l'impianto NON arrivi di nuovo all'ups... ci vorrebbe ingegno ma credo che uno con maggiori conoscenze mie magari trova qualche accrocchio adatto

masterpc2
24-09-2018, 15:51
Ma ammesso che funzioni... non è che la corrente/tensione re-immessa vada poi ad essere ceduta alla rete tramite il contatore?
Sapevo che il contatore, se non è programmato come quello dello scambio sul posto, quel che esce o entra non lo considera in ingresso o uscita per cui potrebbe uscire e conteggiarti come consumo.
In pratica se consumi 10 Kwh... paghi per ipotesi 2 euro (20 cents al Kwh)... se invece immetti 10 Kwh... paghi sempre 2 euro perchè il contatore non vede se immetti o ricevi, lui conta quel che passa.

Poi secondo come è l'elettronica potresti arrivare a danneggiare l'ups o anche creare problemi alla rete.
Non fai prima, con un UPS abbastanza grosso, collegarlo dal quadro centrale della casa ed alimentare poi la zona che ti interessa? se va via la luce lui entra in funzione e fine.
Oppure se lo prendi abbastanza grosso... fai tutta la casa senza rischiare nulla.

Poi se lo metti ad una ciabatta qualsiasi potresti bruciare la ciabatta, la spina, il cavo nel muro che arriva li se non è adeguatamente dimensionato (es: se è da 1,5mm e ci passa tutta la corrente della casa potrebbe scaldare anche parecchio e un contratto standard dovrebbe poter erogare anche 15-16A con picchi anche più alti prima di staccare...).

Posso sbagliarmi... lascio la parola a chi ne sa di più.

atomax
24-09-2018, 16:07
Lascia perdere gli accrocchi elettronici. Con un UPS quello che chiedi semplicemente non è possibile farlo.
Conviene adottare la soluzione proposta da masterpc2, cioè tra l'interruttore di valle contatore e il generale di casa interponi l'UPS (Ovviamente della potenza sia nominale continuativa, sia di picco adatta).
In alternativa (soluzione sempre più conveniente) vai ad alimentare con un UPS di taglia ridotta una linea dedicata che alimenta esclusivamente carichi privilegiati.
Infine, ma non per ultimo, va ricordato che nessun generatore può essere collegato direttamente alla rete pubblica senza le dovute autorizzazione dell'ente di distribuzione, sia per questioni di sicurezza, sia per questioni di conformità ai parametri di rete.