PDA

Visualizza la versione completa : un futuro a alccol? (Bastano le terre coltivabili?)



27-07-2005, 12:00
Salve a tutti:<br> volevo fare una considerazione; spesso parliamo a conoscenti delle nostre prove con alcool, olii vegetali,ecc. e può accadere che ci venga risposto che un futuro con i carburanti vegetali al posto del petrolio, non è energicamente sostenibile, perchè il guadagno energetico è basso e perchè non ci sono abbastanza terre da dedicare alla coltivazione delle piante necessarie.<br>A questo proposito tempo f&agrave; su "lescienze.it" c&#39;era una news a riguardo.<br>IL BELLO E&#39; CHE HANNO RAGIONE&#33;&#33;<br><br>Ma, se e vero quanto detto fino ad ora , è anche vero che i governi del mondo devono smetterla di prenderci per il culo, portando avanti tecnologie petrolio dipendenti invece di proporre o fare ricerca su delle vere alternarive&#33;&#33;<br><br>E fin tanto che loro ci prenderanno in giro, noi saremo "autorizzati" a ricambiare usando metodi alternativi come ad es. i biocarburanti.<br><br>&#39;njoy &#33;&#33;

29-07-2005, 11:56
Come stavo scrivendo in un altro 3d (ma ero OT&#33;&#33;) condivido per le stesse ragioni la frase:<br>"IL BELLO E&#39; CHE HANNO RAGIONE&#33;&#33;"<br><br>ma non la frase "E fin tanto che loro ci prenderanno in giro, noi saremo "autorizzati" a ricambiare usando metodi alternativi come ad es. i biocarburanti."<br><br>se ovviamente si intende fermarsi ai biocarburanti e non spiengersi oltre......<br>non sono nemmeno d&#39;accordo sull&#39;uso dell&#39;h2o nei motori se fosse possibile...l&#39;acqua serve agli esseri umani per vivere ( pe gli africani non ne hanno molta&#33;&#33;&#33;) e non possiamo permetterci di sprecarla per l&#39;autotrazione<br><br>analogamente non mi sembra del tutto giusto usare terre per coltivare etanolo o piante per olii vegetali se le stesse terre servono per sfamare un paio di villagi nel 4° mondo....<br><br>insomma e&#39; vero che ci prendono per il c**o con sto petrolio ma nemmeno noi siamo da meno <br>...prendiamo per il c*o i poveri dicendogli la tua terra ci serve per i nostri motori <br>...finche siamo una piccola % che utilizzano ( o siete una piccola %) i biocarburanti il problema non si pone, ma estendendo l&#39;uso,<br> ca**o e se si pone &#33;&#33;&#33;<br><br>Non so se mi sono spiegato ovviamente lungi da me criticare la tua visione ...ho voluto solo esprimere la mia&#33;&#33;<br>Ciao

30-07-2005, 14:31
giusto, ma in qualche maniera dovremo pur muoverci giusto?

31-07-2005, 09:38
Certo&#33; bisognava partire proprio da qui (anche se in realta&#39; Ford era gia partito a meta del 900 con sta cosa)&#33;<br>Sicuramente e&#39; l&#39;inizio e spero che passi in fretta......<br>vorrei che i ragazzi che sperimentano sul meg riuscissero ad arrivare quanto prima ad una soluzione di overrun ...sarebbe stupendo montare un motore dc di quelli che ho vist all&#39;universita sulla vecchia 500 di mia mamma ....alimentandolo con un meg e/o qualke altra diavoleria....<br>zero emissioni<br>zero dipendenze dal mondo vegetale<br><br>anche lidrogeno credo sia solo un bluff....<br>spero di essere completamente in fallo altrimenti non vedo soluzioni per le generazioni future<br>ciao <br>

31-07-2005, 10:43
giusto, ma mentre aspettiamo come lo risolviamo il problema? investendo di più in ricerca, ma poi?

31-07-2005, 11:08
Non condivido la frase/doamnda<br>"giusto, ma mentre aspettiamo come lo risolviamo il problema?"<br><br>in particolare e&#39; il verbo aspettiamo che non mi piace&#33; se aspettare implica " ora uso la colza finche&#39; lo stato non si decide a mettere incentivi per le auto a zero emissioni" vedi l&#39;air car che non e&#39; mai partita (maledetto francese&#33;&#33;&#33;&#33;) e pure i prototipi sono funzionanti.<br><br>chi ha detto che dobbiamo aspettare come gia ho detto in altri post ...alcool colza acqua idrogeno devono essere l&#39;inizio e possibilmente breve <br>( nell&#39;auto ho ancora 4 lt di alcool cmq se non si fosse capito quindi sto usando ancora carburanti alternativi<br>... anche se credo di non continuare a versarne dentro il serbatoio visto che con il gpl risparmio qualcosina in + e non inquino come con la benzina&#33;)<br><br>ci vorebbe una spinta popolare verso l&#39;uso e al produzione di alternative energetiche affinacata anche da uno sciopero in massa ...esempio:<br>55 milioni di italiani che per una settimana intera non fanno il pieno alla stazione di rifornimentoma lo producono in casa e un comitato popolare minaccia il governo lo sciopero ad oltranza per un altro mese se non si incentivano aziende per autotrasporti che sviluppano energie alternative (elettrica o ad aria o qualunque altra cosa) al posto di salvare una fiat che dorme e sforna macchine che si basano su tecnologie vecchie di 1 secolo.....<br>scusa stavo sognando.<br><br>Insomma morale della favola: hai ragione, ma il futuro ad alcool deve essere di breve durata a mio avviso <br><br>

31-07-2005, 11:42
giusto.

barb3tta
01-08-2005, 21:16
Ciao ragazzi,<br>molto interessante la vostra discussione.<br>Ne parlavo gi&agrave; con altre persone in vari forum, e lo ribadisco qui: Bisogna trattare il problema dei carburanti in tutti i suoi aspetti, prima di tutto analizzando l&#39;uso che ne facciamo.<br>E&#39; logico che se dovessimo produrre alcool o biodiesel per tutte le auto del mondo, moriremmo di fame anche noi&#33; Ma se oltre all&#39;uso delle fonti di energia rinnovabili diventiamo più conscenziosi nell&#39;utilizzo del veicolo e di ogni apparecchio elettrico di casa, evitando gli spechi, sarebbe gi&agrave; un primo passo per far quadrare le statistiche di fabbisogno energetico.<br>Ovviamente il passo maggiore lo dovrebbero fare i produttori di veicoli e degli altri prodotti che consumano energia, cercando di aumentare il più possibile l&#39;efficcienza degli stessi. Esistono gi&agrave; esempi (Smile, auto ibride, eccetera) di come possano essere risolti i problemi di bassa efficienza delle auto d&#39;oggi. Tuttavia sembra che la tendenza dell&#39;uomo medio sia quella di avercelo più grosso (il veicolo) degli altri, e più bello. Non importa se peso e poca aerodinamicit&agrave; mi fanno spendere il doppio di carburante necessario.<br><br>Si è calcolato che solo l&#39;1% del carburante che versiamo nel serbatoio serve per farci muovere, mentre il resto serve per muovere il peso del veicolo e la maggior parte (80%) viene dispersa in calore... Guidiamo delle stufe dell&#39;800 con le ruote&#33;&#33;&#33;<br><br>Va da sè che le imprese produttrici difficilmente cambieranno rotta finché continuiamo a comprare auto e rifornirci di benzina/diesel senza fiatare&#33;<br>Molta gente crede che tutto sia calato dall&#39;alto e che non ci sia possibilit&agrave; di cambiare le cose. Complice l&#39;insegnamento cattolico (forse), si aspetta che la divina provvidenza sistemi le cose, che lo Spirito Santo tocchi il cuore degli industriali e ci fornisca energia pulita e gratis <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'> allora sì che griderei al miracolo&#33;&#33;&#33;<br>Complice la tendenza all&#39;individualismo che la socet&agrave; ci sta proponendo, ci si sente come gocce d&#39;acqua senza potere di fronte all&#39;industriale che inquina il mare, e quindi anche noi. Ma le gocce unite formano gli oceani, e gli oceani ben organizzati si scatenano (basti pensare agli tzunami), con buona probabilit&agrave; di abbattere la fabbrica inquinante <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'><br><br>Il succo del discorso filosofico è quello di unirsi tutti assieme in un coro di voci, di fronte agli imprenditori e al governo, utilizzando boicottaggi, scioperi, manifestazioni, disobbedienza civile se ce n&#39;è bisogno (mettere olio di colza/alcool nel serbatoio è un primo atto di disobbedienza civile...), attivando o frimando petizioni, con lo scopo di ottenere un mondo più vivibile, più sostenibile.<br><br>Qua e l&agrave; ho trovato qualche buona idea:<br>-chiedere al governo un aumento programmato del prezzo del carburante, diciamo 10euro al litro, in modo che le case automobilistiche sfornino auto a basso consumo o utilizzino energie alternative rinnovabili (grazie a Beppe Grillo per l&#39;idea)<br>-non comprare auto, sopratutto fiat, spedendo una lettera alle case automobilitiche dove si avvisa che non compreremo auto fino a quando non sforneranno le auto suddedde - in una parola boicottaggio.<br>-boicottare pure i distribuori di benzina, evitando in particolar modo la esso, supporter di bush e complice di tutto il casino mondiale al quale stiamo assistendo<br>-usare il meno possibile l&#39;auto, preferendo bici e mezzi pubblici&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'> ed esortare le amministrazioni pubbliche a ottimizzare e incentivare l&#39;uso del trasporto pubblico (il treno è più sostenibile dell&#39;auto, specie per quanto riguarda i mq rubati all&#39;agricoltura)<br>-fare car sharing o car pooling<br><br>per oggi mi fermo qui, spero di aver dato un piccolo contributo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'><br>bye&#33;

01-08-2005, 22:01
per es. cosa costerebbe alle case automobilistiche mettere nelle auto un sistema nebulizzatore d&#39;acqua, per migliorare la combustione? per es.&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' border='0' valign='absmiddle'>

17-08-2005, 00:15
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (kingluca @ 1/8/2005, 23:01)</div><div id='QUOTE' align='left'>per es. cosa costerebbe alle case automobilistiche mettere nelle auto un sistema nebulizzatore d&#39;acqua, per migliorare la combustione? per es.&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' alt='alien.gif'></div></div><br> che diavolo è il nebulizzatore ad acqua

17-08-2005, 11:30
cerca nel forum la sezione " motore a acqua"

05-09-2005, 22:39
La soluzione non c&#39;è dubbio è solamente l&#39;auto elettrica&#33; La domanda è...<br><br>COME LA PRODUCIAMO LA CORRENTE? Oggi principalmente con petrolio e carbone...<br><br>...ma se ogni casa avesse generatori eolici e solari? Casomai prodotti artigianalmente? NON è utopia ma facilmente realizzabile&#33;<br><br>Il problema quindi rimane uno: le batterie&#33;<br>Ce ne saranno milioni di + e sono fortemente inquinanti...ce la facciamo a riciclarle?<br><br>NON vedo altra soluzione...a voi la parola. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'>

gattmes
06-09-2005, 11:22
Sul fatto "inquinante" non mi trovi d&#39;accordo.<br>Se io oggi comprassi un&#39;auto elettrica (auto puramente elettrica, altrimenti varianti sul tema ce l&#39;ho gia..e piu di un esemplare...)... e la comprassi usata, cambierei il pacco batterie se quelle in dotazione sono piombo e sue varianti o nickel cadmio.<br>Allo stato attuale delle cose userei le nickel-zinco, probabilemte le Evercel americane (so dove prenderle)...ma non escludo che (conoscendomi) protrei fare delle ricerche/contattare le Rigel russe....<br>A titolo informativo una Fiat Seicento con 4000 Euro passerebbe da 500Kg a circa 200Kg di batterie e con prestazioni inalterate, forse migliorate....<br><br>Queste batterie non sono inquinanti.<br><br>PS<br>Volendo spendere un po di più....sui 120000.....l&#39;autonomia potrebbe radoppiare (oltre 200km...) e il peso diminuire di qualche altro chilo (nonostante la maggiore capacit&agrave;) usando le TS al litio.... <br><br><span class="edit">Edited by gattmes - 6/9/2005, 12:23</span>

06-09-2005, 12:33
se ci fosse un vero commercio delle auto elettriche, di sicuro migliorerebbero anche le prestazioni delle batterie, anche dal punto di vista ambientale.

12-09-2005, 00:04
Ma sei proprio sicuro Gattmes? Io sapevo che nickel, litio e compagnia inquinano eccome&#33; Prova a berli od inalarli&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/unsure.gif' alt='unsure.gif'> <br><br>Poi oh non mi frainendere mica ti remo contro se fosse vero sarei contentissimo basta che mi spieghi come fanno a non nuocere. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Altra cosa: ma sei proprio sicuro anche del fatto che l&#39;etanolo non inquina? Secondo me inquina + della benzina xche bruciandolo si sprigiona meno energia di quella che ci è voluta per produrlo. E chi la da questa energia? Sii proprio il petrolio&#33;&#33;&#33;<br><br>Non considerando il fatto ch la combustione libera molto CO2, forse in rapporto + della benzina.<br><br>Ancora, se mi contraddici motivando fai di me una persona un po&#39; più felice&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' alt='w00t.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wub.gif' alt='wub.gif'>

gattmes
12-09-2005, 10:45
Si sono daccordo con te, nel senso che tutto è inquinante. Pero ci sono materiali e materiali. Il cadmio ad esempio è altamente inquinante, poi c&#39;è il piombo, ecc. I sistemi di riciclaggio poi possono essere complessi e richiedere ulteriori energie (altro inquinamento).<br><br>Il nichel ed il litio sono considerati a basso impatto, quindi le batterie che li impiegano sono considerate "verdi" ...cosi come lo sono le nichel metal idrato (NiMH) che hanno sostituito le nichel cadmio (come vedi il nichel c&#39;è sempre)<br><br>Un buon sito sulle chimiche è:<br><a href='http://www.powerstream.com/BatteryFAQ.html' target='_blank'>http://www.powerstream.com/BatteryFAQ.html</a> <br><br><span class="edit">Edited by gattmes - 12/9/2005, 11:46</span>

20-09-2005, 01:00
E sul fatto dell&#39;etanolo che mi dici? (rapporto energia spesa e CO2?) grazie mille ciao&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'>

gattmes
30-09-2005, 18:11
Il CO2 è "virtualmente" 0 se usi etanolo di origine agricola (bioetanolo). Le piante nella fase di crescita assorbono quello che verr&agrave; emesso con la combustione.<br>Se si vuole si puo fare il calcolo, sapendo che l&#39;etanolo è C2H5OH si vede che x ogni singola molecola "nascono" 2 di CO2 (più ualcuna di acqua [H2O])nella combustione (come credo scritto nelle FAQ) .

01-10-2005, 00:08
Come al solito giustissimo&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Il problema è sempre il solito xò: le piante le fertilizzano e le proteggono col petrolio, i trattori vanno a petrolio, la distillazione si fa col petrolio ecc...alla fine è tutto un inquinare anche così purtroppo&#33;<br><br>E&#39; il metodo di produzione che è sbagliato&#33; Bisognerebbe farselo in casa&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

gattmes
02-10-2005, 12:39
Per i trattori puoi togliere il "petr" e lasciare solo "l&#39;olio" <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> ..oppure usare il biodiesel.<br><br>Per la distillazione (credo tu ti ferisca alla fase per portare l&#39;alcool da 90 a 99,9 gradi, cioè quella che vede il processo con la formazione di un secondo azeotropo con benzene o cicloesano) si possono usare sistemi alternativi ad "assorbimento"<br><br>Per fertilizzante si puo usare materiale alternativo di origine bio (la ...cacca. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ohmy.gif' alt='ohmy.gif'> et simila) <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sick.gif' alt='sick.gif'> <br><br>..di questi il primo e l&#39;ultimo sicuramente si possono... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> fare in casa <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ohmy.gif' alt='ohmy.gif'> ..il secondo (autorizzazioni a parte) un po meno.<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>

02-10-2005, 21:06
Tutto giustissimo&#33; Si sa volere è volare...quindi speriamo che in tanti vogliano ma quando ne parlo non gli interessa mai a nessuno e mi dicono <br><br>1-sono pazzo<br>2-non conviene meglio fare vino<br><br><br>Fate voi <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/dry.gif' alt='dry.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' alt='wacko.gif'>