PDA

Visualizza la versione completa : NETSUKUKU



15-08-2006, 15:53
Salve, simpatici interlocutori (pure genco).<br><br>Da poco sono venuto a conoscenza dell&#39;alternativa ad Internet che si chiamerebbe NETSUKUKU (vi prego, anticomplottisti, scettici e rigattieri, non gridate subito &quot;alla bufala&quot; ... questa è seria)<br><br>Vorrei aprire una discussione per approfondire gli aspetti di NETSUKUKU, di come farlo funzionare in pratica (io, per esempio non so come fare) e sviluppi futuri ... perchè mi sembra promettente (almeno per quanto riguarda la libert&agrave; delle comunicazioni ... intendo la VERA LIBERTA&#39; delle comunicazioni).<br><br>ho trovato un link (wiki, per capire di che si tratta) per ora: <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Netsukuku" target="_blank">http://it.wikipedia.org/wiki/Netsukuku</a><br><br>ma su google si trova di più ...<br><br>p.s.: a quanto pare non è un semplice programma p2p tipo emule ... bensì una infrastruttura che sostituisce internet ... ma non so come ... qualche linuxiano in linea?

MetS
15-08-2006, 16:23
Su Wiki c&#39;e&#39; scritto:<br>Idea di base<br>Netsukuku nasce dall&#39;idea di creare una rete pura, che sfrutta il caos, si crea e si mantiene autonomamente, e sopravvive adattandosi alle mutazioni delle connessioni in rete, come un frattale. L&#39;unione degli algoritmi di gestione di una rete pura con algoritmi frattali e le teorie matematiche sul caos è una delle caratteristiche che permette a Netsukuku di poter creare una rete diffusa e distribuita, non centralizzata, anonima, anarchica, non controllabile, ed autonoma. Scopo di Netsukuku è far sì che chiunque, in qualunque luogo e in qualsiasi momento possa agganciarsi immediatamente alla rete senza dover passare attraverso adempimenti burocratici o contrattuali. L&#39;indirizzo IP che identifica un computer è scelto casualmente ed in modo univoco (eventuali collisioni vengono risolte), quindi non è associabile ad una localit&agrave; fisica precisa, e le stesse rotte, essendo formate da un numero innumerevole di nodi, tendono ad avere una complessit&agrave; e densit&agrave; talmente elevata da rendere il tracciamento di un nodo un&#39;impresa estremamente complicata. La velocit&agrave; del trasferimento dei dati è limitata unicamente dalla tecnologia attuale delle schede o dispositivi di rete.<br>Funzionamento<br>In una rete di tipo peer-to-peer ogni nodo agisce da router; per risolvere il pesante problema computazionale e memorizzare tutte le rotte di tutti i 2^128 nodi della rete, in Netsukuku si usa un meta-algoritmo sperimentale di routing, che sfrutta alcune teorie del caos per evitare un consumo elevato di potenza di calcolo, ed algoritmi frattali per mantenere la mappa dell&#39;intera rete constantemente sotto i 2 kilobyte. Allo scopo di creare un differente sistema di nomi di dominio, non più basato sui tradizionali server DNS, è nato l&#39;Abnormal Netsukuku Domain Name Anarchy, un sistema distribuito, non gerarchico e decentralizzato, di gestione degli indirizzi della rete che sostituisce appunto il DNS. Il tutto gira sotto sistema operativo GNU/Linux ed è rilasciato sotto licenza GNU GPL.<br><br>Gli Internet Service Provider di Internet offrono connettivit&agrave; chiedendo, in cambio, un contributo economico; questo impedisce a chi non ha risorse economiche sufficienti la possibilit&agrave; di connettersi alla rete e di comunicare tramite i suoi servizi. Gli ISP forniscono i loro servizi in base a principi di profitto, secondo regole e contratti personalizzati, i quali solitamente non tengono conto delle disponibilit&agrave; di coloro che non possono permettersi di pagare la connessione. La struttura gerarchica e centralizzata di Internet crea, come conseguenza, altri sistemi identici, che poggiano su di essa, come ad esempio il DNS; i nomi di dominio vengono infatti venduti. La stessa struttura permette di localizzare fisicamente qualsiasi computer connesso ad Internet, con conseguenze notevoli sulla privacy dei singoli nodi.<br><br>Quando un nodo si aggancia a Netsukuku, la rete si auto-assesta e tutti gli altri nodi vengono a conoscere le rotte più veloci ed efficienti per comunicare con il nuovo arrivato. I nodi non hanno privilegi o limitazioni rispetto ad altri nodi, fanno parte della rete e contribuiscono alla sua espansione ed efficienza, essendo tutti uguali. Con l&#39;aumentare del loro numero, la rete cresce, muta forma e le rotte si perfezionano. In Netsukuku non vi è alcuna differenza tra reti private e pubbliche e non ha più alcun significato parlare di LAN. Una rete basata su Netsukuku non può essere controllata né distrutta poiché è totalmente decentralizzata e distribuita. L&#39;unico modo per sorvegliare o smantellare una rete basata su Netsukuku è rimuovere fisicamente ogni singolo nodo che la compone. In essa si possono implementare effettivi sistemi distribuiti, come ad esempio l&#39;Abnormal Netsukuku Domain Name Anarchy (ANDNA), che sostituisce in Netsukuku il tradizionale sistema dei DNS.<br><br>Il protocollo di rete per il routing dinamico di Netsukuku è chiamato Npv7_HT. I normali protocolli ed algoritmi per il routing dinamico vengono solitamente utilizzati per creare piccole e medie reti, come l&#39;OSPF, il RIP od il BGP, ed usano diversi algoritmi per trovare il percorso migliore per raggiungere un nodo in una rete. Questi protocolli richiedono un consumo di processore e memoria rilevante, ed è per questo motivo che i router di Internet sono spesso dei computer appositamente dedicati. Sarebbe impossibile adottare uno di questi protocolli per creare e mantenere una rete come Netsukuku, dove ogni nodo è a sua volta un router, poiché la mappa di tutte le rotte richiederebbe uno spazio di circa un centinaio di Gigabyte su ciascun calcolatore connesso alla rete. L&#39;Npv7 struttura l&#39;intera rete come un frattale, ed usa un particolare algoritmo chiamato Quantum Shortest Path Netsukuku (QSPN) per calcolare tutte le rotte necessarie a collegare un nodo ad ogni altro nodo.<br><br>Un frattale è una struttura matematica che si può comprimere all&#39;infinito, proprio perché, al suo interno, ogni sua parte è formata dal frattale stesso; il QSPN sfrutta un algoritmo di tipo frattale per cui si ha una compressione elevata di una struttura che può espandersi infinitamente. Il risultato tecnico è che bastano pochi Kb per mantenere l&#39;intera mappa di Netsukuku su ogni nodo. Il QSPN, invece, è un meta-algoritmo perché non esegue una sequenza di istruzioni matematiche definite ma sfrutta la casualit&agrave; e le teorie del caos, e non richiedono nessun tipo di calcolo.<br><br>Abnormal Netsukuku Domain Name Anarchy<br>L&#39;Abnormal Netsukuku Domain Name Anarchy (ANDNA) è un sistema di assegnamento e gestione dei nomi distribuito, non gerarchico e decentralizzato che nella rete Netsukuku svolge un compito che nella rete Internet viene assegnato ai DNS. Il database di ANDNA è incluso nel sistema Netsukuku e quindi ogni nodo include un database ANDNA che nel peggiore delle ipotesi può occupare 355 kilobyte di memoria.<br><br>ANDNA semplificando funziona nel seguente modo: Per risolvere un nome simbolico l&#39;host applica una funzione Hash sul nome. La funzione Hash restituisce un indirizzo che l&#39;host contatta chiedendo la risoluzione dell&#39;indirizzo generato dall&#39;hash. Il nodo contatto riceve la richiesta, ricerca nel proprio database ANDNA l&#39;indirizzo associato al nome e lo restituisce all&#39;host richiedente. La registrazione avviene in un modo simile. Per esempio supponiamo che il nodo X voglia registrare l&#39;indirizzo FreakNet.andna, X calcola l&#39;hash del nome e ottiene l&#39;indirizzo 11.22.33.44 associato al nodo Y. Il nodo X contatta Y chiedendo la registrazione dell&#39;hash 11.22.33.44 al proprio indirizzo. Y memorizza la richiesta nel proprio database e ad ogni richiesta di risoluzione dell&#39;hash 11.22.33.44 risponder&agrave; con l&#39;indirizzo di X.<br><br><br> Nodo X<br> ip: 123.123.123.123<br> hash( hostname: &quot;FreakNet.andna&quot; ) == 11.22.33.44<br> &#124;&#124;<br> &#124;&#124;<br> Nodo Y<br> ip: 11.22.33.44<br> { [ FreakNet.andna nel database del nodo Y ] }<br> {hash_11.22.33.44 ---&#62; 123.123.123.123}<br>Il protocollo ovviamente è più complesso dato che il sistema prevede una gestione a chiave pubblica/privata per autentificare gli host e impedire modifiche non autorizzare dei database andna. Inoltre il protocollo prevede la ridondanza dei database per rendere il protocollo resistente ad eventuali guasti e prevede anche la migrazione dei database nel caso la topologia delle rete si modifichi. Il protocollo non prevede la possibilit&agrave; di revocare un nome simbolico, questo dopo un certo periodo di inattivit&agrave; (attualmente 3 giorni) viene semplicemente cancellato dal database. Il protocollo inoltre impedisce ad un singolo host di registrare un numero eccessivo di nomi simbolici (allo stato attuale 256 nomi) in modo da impedire a degli spammer di memorizzare un elevato numeri di termini di uso comune o di effettuare azioni di cybersquatting.<br><br>Applicazioni<br>L&#39;obiettivo della rete Netsukuku è la realizzazione di un infrastruttura che non dovendo basarsi sulle usuali infrastrutture internet risulti più economica e indipendente dell&#39;attuale internet in modo da consentire l&#39;accesso alla rete anche agli utenti non in grado di pagare un regolare canone agli ISP. I progettisti della rete pensano di poter realizzare questa rete parallela basandosi pesantemente sulle future generazioni di reti senza fili che avendo una portata di diversi chilometri permetterebbero la realizzazione di una diffusa rete Netsukuku. Nella fase iniziale comunque gli sviluppatori intendono basarsi sulle attuali infrastrutture internet per il testing della rete.<br><br>Un altro possibile utilizzo della rete Netsukuku sarebbe la realizzazione di reti cellulari senza l&#39;apporto di gestori telefonici. Questa applicazione parte dalla considerazione che gli algoritmi della rete richiedono ridotte risorse e quindi possono agevolmente girare sugli attuali cellulari, anche se per reali applicazioni in tal senso sono allo stato attuale solo teoriche<br><br>Allora se qualcuno pensa che internet sia un casino immaginatevi netsukuku....<br><br>MetS<br><br>

15-08-2006, 16:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">MetS:<br>Allora se qualcuno pensa che internet sia un casino immaginatevi netsukuku....</div></div><br>... effettivamente suona un po&#39; complicato anche a me ... ma credo che sia solo l&#39;inizio.<br>I presupposti sono più che promettenti, si, insomma, mi piacerebbe sapere di potermi connettere senza che nessuno abbia la potenzialit&agrave; di spiarmi (badate che nessuno mi spia nemmeno ora, ma di fatto la potenzialit&agrave; c&#39;è, e sembra che con NETSUKUKU sia almeno più difficile se non impossibile)<br>E poi mi sembra una rete &quot;etica&quot; ... non trovate?<br><br>VOGLIO DIVENTARE UN NODO NETSUKUKU&#33;<br><br>... azz, prima però devo superare lo scoglio LINUX (sono impedito)

15-08-2006, 21:23
A mio modo di vedere internet è perfetta.Uno strumento eccezzionale, incostante evoluzione e crescita e sopratutto completamente LIBERO.Non c&#39;è bisogno di creare reti alternative o altro.<br>Il problema è uno solo: il totale, completo monopolio microsoft.è quello che va combattuto, perchè il monopolio fa male ovunque esso sia.

15-08-2006, 21:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riovandaino:<br>... e sopratutto completamente LIBERO.Non c&#39;è bisogno di creare reti alternative o altro.</div></div><br>Perfetto: quindi credo che abbiamo risolto il problema&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3e1c71055aca5308a0500a3d9974cc51.gif" alt=":P"><br><br>... scherzi a parte, Rio: come fai ad avere simili certezze? Io non ce le ho (e questo si spiega perchè non sono del campo, anche se mi informo il più possibile).<br><br>p.s.: sono davvero curioso se la tua è una ponderata analisi o abbiamo scovato un degno avversario di genco (scusa l&#39;affettuoso paragone)<br><br><br>dimenticavo:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il problema è uno solo: il totale, completo monopolio microsoft.è quello che va combattuto, perchè il monopolio fa male ovunque esso sia.</div></div><br>qui ti do ragione al 100&#37; ... e non potrebbe forse essere NETSUKUKU una delle soluzioni al problema? (che il problema sia uno solo non è comunque vero ... se dai una occhiata al decreto Urbani che lede direttamente gli interessi miei in quanto compositore minore ... si sono un compositore ... questo è dovuto al fatto che Internet è soggetta all&#39;insudiciamento legislativo incondizionato ... mentre NETSUKUKU no in quanto anarchica .. e questo è solo un esempio)<br><br><span class="edit">Edited by compositore - 15/8/2006, 23:07</span>

MetS
15-08-2006, 22:03
Ma chi t&#39;ha detto che Microsoft ha il monopolio?<br>Io navigo con Mozilla Firefox e va benissimo e come me molti altri.<br>Non ha il monopolio ma molta gente lo preferisce complice il fatto che agli altri difetta penetrazione del mercato e strumenti di pubblicita&#39;.<br>Allora se c&#39;e&#39; un&#39;altra strada perche&#39; non percorrerla?<br>Se tutti noi quando andiamo a comprare un pc chiedessimo un sistema operativo diverso dal solito Windows allora vedresti che il monopolio come dici tu verrebbe a cadere subito.<br>Dipende da noi volerlo e alla fine Microsoft sara&#39; solo uno dei tanti.<br><br>MetS<br><br>Allora sto ancora spettando quella email...

15-08-2006, 22:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">MetS:<br>Ma chi t&#39;ha detto che Microsoft ha il monopolio?</div></div><br>e c&#39;hai ragione pure tu:<br>anche io uso firefox e non ho mai avuto carie (?&#33;?).<br>C&#39;è però da dire che in maniera subdola Microsfot punta sulla fascia meno &quot;reazionaria&quot; che è la più grande fetta del mass-market e cioè: le allegre famigliole stile &quot;barylla&quot; o persone che non si pongono problemi di nessun tipo: gli &quot;ignavi&quot;. Ti do ragione MetS, che difatti il monopolio alla Microfost gliel&#39;abbiam dato &quot;noi&quot; ... però di fatto lo esercita ... e pure tanto&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">MetS:<br>Allora sto ancora spettando quella email...</div></div><br>???

ElettroRik
15-08-2006, 23:30
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (compositore @ 15/8/2006, 23:59)</div><div id="quote" align="left">...il monopolio alla Microfost...</div></div><br>Ehm, ti sei sbagliato... forse volevi dire MacroFott &#33;<br><br>Riguardo al monopolio... l&#39;unica via d&#39;uscita per ricuperare è Linux. E forse ci riuscir&agrave; anche&#33; Speriamo..

senza futuro
16-08-2006, 00:01
sarebbe bello ma con &quot;codesta&quot; rete cosa ci fai ??? dove navighi chi &quot;visiti&quot; e a che serve ??<br>chi tiene i pc accesi in casa 24 ore su 24 chi paga la linea adsl o altro (la corrente costa o no ???)<br>prima di pensare ai frattali e al caos pensate che ormai internet e tutta la rete e&#39; strutturata in un certo modo , da&#39; da mangiare a migliaia di persone e si e&#39; sviluppata mostruosamente grazie ai potenti servizi di hosting e reti superveloci..<br>altro che il pc mio o tuo o del pianista ,oggi vale piu&#39; un database zeppo di dati che una fabbrica in veneto &#33;<br>se non vuoi essere spiato devi &quot;imparare&quot; il protocollo TCP/IP e annessi e hai risolto il problemaa anche su &quot;questa&quot; rete.<br>secondo me non c&#39;e bisogno di inventare nulla &#33;&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Ma chi t&#39;ha detto che Microsoft ha il monopolio?<br>Io navigo con Mozilla Firefox e va benissimo e come me molti altri.</div></div><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">anche io uso firefox e non ho mai avuto carie (?&#33;?).</div></div><br>E secondo voi DOVE GIRA FIREFOX ????? , cosa avete come sistema operativo ??<br>la microsoft , windows e IE sono come il petrolio nel mondo dell&#39;energia<br>quando sparira&#39; questo , &quot;forse&quot; sparira&#39; anche il finestra , il resto e&#39; un inezia percentuale<br><br>guardate le percentuali di diffusione di sys op. e vedrete se e&#39; un monopolio<br>a parte MAC non esistono sys op per massaie e smanettoni di pc<br><br>Linux poi (come unix,vms,freebsd,e cloni vari ) per un NON addetto ai lavori NON e&#39; uno scoglio ,e&#39; una MONTAGNA , non e&#39; nato per il mondo desktop anche se ci hanno provato , rendendolo un Mattone pesante e ingirabile &#33;&#33;&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Dipende da noi volerlo e alla fine Microsoft sara&#39; solo uno dei tanti.</div></div><br>dimmi come &#33;&#33;&#33; con LINUX ???? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1c790e4f4fa039a10410d080c71104f4.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1c790e4f4fa039a10410d080c71104f4.gif" alt=":D"><br><br>conosco linux &amp; c e proprio per questo &quot;la vedo dura a scalzare windows&quot; (anche se mi piacerebbe)<br><br>purtroppo &quot;a gratis&quot; ,il prete non dice neppure la messa &#33;&#33;&#33;&#33;<br>

16-08-2006, 00:17
si ... credo anch&#39;io, anche se ho avuto brutte esperienze allucinatorie con LINUX.<br>CMQ ... LINUX + NETSUKUKU ... questo è il quesito di oggi<br><br>ho letto da qualche parte (forse in un cesso di stazione) che chi diventa un nodo wireless di NETSUKUKU potrebbe autosegnalarsi tramite Gugol Earth o Gugol Map ... e così, se tutti lo fanno, pian piano, i punti morti della rete si connettono tra loro e il gioco è fatto (anzi, sar&agrave; fatto) ... però si parla di WIFI con portata da un chilometro e più ... ma esiste?<br>si può aumentare la portata del blue tooth o dell&#39;acces point mediante un&#39;antenna autocostruita?<br><br>problematiche ... vi chiedo aiuto .... soluzioni ... qualche esperto? ... hellblow ... non so ... ElettroRik .... qualcuno<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non c&#39;è bisogno di creare reti alternative o altro.</div></div><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">secondo me non c&#39;e bisogno di inventare nulla &#33;&#33;</div></div><br>.... SCUSATE TANTO:<br><br>QUI NON SI PARLA DEL MEGLIO O NON MEGLIO AVERE NETSUKUKU <span style="font-size:21pt;line-height:100%">AL POSTO DI</span> INTERNET&#33;&#33;&#33;<br>E NESSUNO PUO&#39; DIRE SE C&#39;E&#39; BISOGNO O NO&#33; (scusate se mi accendo ma mi sembrate dogmatici)<br><br>... è solo una rete parallela (che ancora non c&#39;è) ... in fase di sviluppo, che ha degli elementi promettenti e come tutte le cose avr&agrave; dei pro e dei contro.<br>Semplice, no?<br>Ammesso che non venga inutilmente ostacolata, alla fine avremo:<br>Internet E Netsukuku, e ognuno usa quello che vuole.<br><br>... cmq, questa discussione serve allo sviluppo (almeno ad aiutare me che sono impedito) delle idee per NETSUKUKU ... discutere dei perchè sociali si può ... ma ... insomma vedete un po&#39; voi ... io vi ho chiesto un aiuto tecnico (l&#39;antenna sul WIFI) ... e ve ne chiederò altri se siete disposti ... se poi continuate con la dottrina INTERNET, semplicemente volete parlare d&#39;altro.<br><br><span class="edit">Edited by compositore - 16/8/2006, 01:28</span>

16-08-2006, 00:40
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">senza futuro:<br>chi tiene i pc accesi in casa 24 ore su 24 chi paga la linea adsl o altro (la corrente costa o no ???)</div></div><br>da: <a href="http://lab.dyne.org/Ntk_Grow_Netsukuku" target="_blank">http://lab.dyne.org/Ntk_Grow_Netsukuku</a><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">* connect the AP to your PC. In this case it doesn&#39;t matter anymore<br> what OS you&#39;ve installed and even if your PC is turned off, the AP<br> will continue to be an active Netsukuku node.</div></div><br>la linea adsl NON TI SERVE, evidentemente perchè stai facendo parte di una nuova rete diversa (che poi le reti si possano &quot;toccare&quot; in qualche punto credo che sia possibile ... credo).<br>Leggendo le istruzioni dal link che ho postato viene meno anche la preoccupazione di tenere acceso il PC (a patto che usi un acces point e non un semplice blue tooth)<br>e poi tutto ciò è visto in un&#39;ottica di condivisione (un concetto utile per il futuro) del tutto contrario alle preoccupazioni del tipo &quot;quel che è mio è mio perchè l&#39;ho pagato io&quot; ... e in ogni caso chi non vuole non partecipa , o magari parteciper&agrave; più in l&agrave; , quando vedr&agrave; che non c&#39;è nessun problema, o dopo che qualcuno di animo più generoso ha gi&agrave; fatto un po&#39; di collaudo&#33;<br><br><span class="edit">Edited by compositore - 16/8/2006, 01:45</span>

senza futuro
16-08-2006, 00:44
secondo me<br>PRIMA dovresti prendere qualche lezione di informatica ,di reti e di &quot;PROTOCOLLI&quot;<br><br>POI scrivere poemi e aspirazioni &#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>hai un po&#39; le idee confuse su come funzionano le reti e su come viaggiano i dati &#33;&#33;&#33;&#33;<br>nessuno ti impone QUESTA rete<br><br>cosa vuol dire &quot;rete parallela&quot; , ma di che parli ???<br>parli di WI FI che e&#39; una rete , di Google che sono dei mega portali con mega software, non un pc di casa tua che accendi quando ti pare &#33;&#33;&#33;<br><br>rete parallela a che e a chi .. sai quante reti e quanti tipi ci sono attualmente nel mondo ???<br><br>piccolo esempio.<br><br>se ti vuoi collegare con un tuo amico a LOS ANGELES e scambiare dati<br>in privato ,chattare, mandare file o foto attacca un modem al telefono di qui e di la&#39; ,chiamalo e poi usa lo Z-modem o il Kermit o ascii puro o cosa ti pare come protocollo, funziona benissimo , non E&#39; OBBLIGATORIO usare internet.<br><br>hai capito qualcosina ??? o no ?

16-08-2006, 00:48
senti bello<br><br>solo perchè in principio ho detto che sono un po&#39; impedito non ti permetto di fare il saputello&#33;<br>se io chiamo un tizio a Los Angeles collegando un modem come dici tu, spendo un mazzo di soldi.<br>che poi non uso termini adatti a descrivere i concetti che vorrei descrivere (vedi: rete parallela ... che forse solo tu hai inteso come rete che trasporta i bytes in modalit&agrave; parallela, come la centronics), chi vuol capire capisce.<br><br>ti senti molto soddisfatto della tua uscita, no?<br><br>in ogni caso dimostri la tua inutilit&agrave;, dato che il titolo della discussione è: NETSUKUKU - diffusione e aiuto reciproco.<br><br>qui sembra che ti dia fastidio NETSUKUKU e che il tuo unico scopo sia offendermi anzichè aiutarmi<br><br><span class="edit">Edited by compositore - 16/8/2006, 02:03</span>

senza futuro
16-08-2006, 01:30
1) bello lo dici a tua sorella<br><br>2) di&#39; quello che ti pare ( aria fritta )&#33;&#33;&#33;<br><br>3) vedo che non hai capito nulla e purtroppo non ho capito che cosa vuoi capire ma non me ne frega piu di tanto<br><br>5)ha me di net... non ri frega nulla era solo per farti capire che e&#39; solo una cosa &quot;cartacea&quot; e che i problema NON sono gli IP e i loro instradamento.<br><br>6) conosco quasi tutti i sistemi operativi e un tot. di linguaggi di programmazione quindi parlo con cognizione di causa<br><br>7) io per telefonare a L.A. spendo meno di una chiamata locale , informati<br><br>8) non ti ho offeso<br><br>9) buon proseguimento (di che) con persone &quot;competenti&quot; come te.<br><br>e buonanotte ai suonatori<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (compositore @ 16/8/2006, 01:48)</div><div id="quote" align="left">(vedi: rete parallela ... che forse solo tu hai inteso come rete che trasporta i bytes in modalit&agrave; parallela, come la centronics), chi vuol capire capisce.</div></div><br>Questa me la sono persa &#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e0863335c515b7c2616267e2830fc765.gif" alt=":blink:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e0863335c515b7c2616267e2830fc765.gif" alt=":blink:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e0863335c515b7c2616267e2830fc765.gif" alt=":blink:"><br><br>una RETE che trasporta i bytes in modalita&#39; parallela &#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e063b063ebf54f9c0153c561ec36b10f.gif" alt=":wacko:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e063b063ebf54f9c0153c561ec36b10f.gif" alt=":wacko:"><br><br>se vuoi ti spiego cosa e&#39; e come si programma la porta parallela (anche se e&#39; obsoleta , ora va&#39; tutto in USB)<br><br>in C,C++, Pascal,Basic,Java,PHP.... e anche in assembler 8086 &#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>p.s. scusa ma quanti anni hai e che scuola hai fatto ???<br>

nitc
16-08-2006, 10:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (compositore @ 16/8/2006, 01:17)</div><div id="quote" align="left">però si parla di WIFI con portata da un chilometro e più ... ma esiste?</div></div><br>io con degli amici abbiamo fatto nodi wifi da 5 km con potenzialita di 15 o 20 km<br>usando come antenne (modificando solo quelle) comuni barattoli di pomodoro cirio (non è pubblicit&agrave; sono proprio delle dimensioni ottimali). cerca su internet<br>in questo momento sono collegato tramite abbonamento adsl sulla linea telefonica di mia madre a 200 metri di distanza<br>a casa non ho una linea telecom e nemmeno ho intenzione di mettercella<br><br>unico guaio e che la legge italiana vieta di attraversare il suolo pubblico con onde radio senza licenza di radioamatore<br>

16-08-2006, 12:36
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (compositore @ 15/8/2006, 22:59)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riovandaino:<br>... e sopratutto completamente LIBERO.Non c&#39;è bisogno di creare reti alternative o altro.</div></div><br>Perfetto: quindi credo che abbiamo risolto il problema&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1bb34038fd4e6bbbfe2aa9b28bbd6483.gif" alt=":P"><br><br>... scherzi a parte, Rio: come fai ad avere simili certezze? Io non ce le ho (e questo si spiega perchè non sono del campo, anche se mi informo il più possibile).<br><br>p.s.: sono davvero curioso se la tua è una ponderata analisi o abbiamo scovato un degno avversario di genco (scusa l&#39;affettuoso paragone)<br><br><br>dimenticavo:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il problema è uno solo: il totale, completo monopolio microsoft.è quello che va combattuto, perchè il monopolio fa male ovunque esso sia.</div></div><br>qui ti do ragione al 100&#37; ... e non potrebbe forse essere NETSUKUKU una delle soluzioni al problema? (che il problema sia uno solo non è comunque vero ... se dai una occhiata al decreto Urbani che lede direttamente gli interessi miei in quanto compositore minore ... si sono un compositore ... questo è dovuto al fatto che Internet è soggetta all&#39;insudiciamento legislativo incondizionato ... mentre NETSUKUKU no in quanto anarchica .. e questo è solo un esempio)</div></div><br>Queste certezze le ho acquisite usando costantemente internet.<br>Non so nemmeno chi sia genco, quindi non fare paragoni sgradevoli.<br>Inoltre sottolineo che internet è anarchica.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 15/8/2006, 23:03)</div><div id="quote" align="left">Ma chi t&#39;ha detto che Microsoft ha il monopolio?<br><br>Dipende da noi volerlo e alla fine Microsoft sara&#39; solo uno dei tanti.<br><br><br><br>Allora sto ancora spettando quella email...</div></div><br>Prendi in mano qualche rivista di informatica seria e obiettiva e ti ricrederai di questa affermazione.<br><br>Su questo hai perfettamente ragione.<br><br>Aspetta invano...

16-08-2006, 19:38
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">senza futuro:<br>9) buon proseguimento (di che) con persone &quot;competenti&quot; come te.</div></div><br>e chi ti ha mai detto che sono competente?<br><br>.. fin&#39;ora ho sempre sostenuto il contrario, cercando aiuto tecnico proprio da persone dotate di nozioni informatiche avanzate come te ... ma tu preferisci fare lo sbruffone e non sei d&#39;aiuto&#33; ... e soprattutto, non cercare i parenti&#33;<br><br>OK ... tornando al topic serio:<br><br>x nitc: quindi se ho la licenza da radioamatore posso farlo e sono a posto?<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riovandaino:<br>Non so nemmeno chi sia genco, quindi non fare paragoni sgradevoli.</div></div><br>OK, ritiro il paragone ... però da subito l&#39;avevo inteso come un &quot;affettuoso&quot; paragone ... non volevo offendere. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cf79617fae5a792b8bb800128bca891f.gif" alt=";)"><br><br>Per la legge Urbani sulle telecomunicazioni essa si può applicare solo su reti globali controllabili e non anonime come NETSUKUKU ... la legge che ti cito contiene un sacco di contraddizioni che di fatto ostacolano il libero mercato di opere di ingegno artistiche/musicali da parte di liberi professionisti &quot;piccoli&quot; come me a favore delle case discografiche più grosse (e non degli autori, come si vuole far credere) ... ti ho solo fatto un esempio riassuntivo e devi credermi sulla parola ... oppure leggerti tutta la legge e relative procedure applicative e trarre le conclusioni ... e noterai che è come dico (è una cosa che riguarda direttamente il mio lavoro) ... ma ci sono anche altri esempi ... per questo posso sostenere che INTERNET non è del tutto anarchica ...

22-09-2006, 02:19
qualcun&#39;altro interessato a NETSUKUKU?

mikybiturbo
06-11-2006, 04:16
Linux é una ****ta quando riesci ad avere tempo per imparare ad usarlo, é un sistema che disturba tutti, hai mai visto che alcatel ti fornisce il driver del suo modem per utilizzarlo con Red Hat linux?<br>Se utilizzi pesantemente il pc per calcoli, simulazioni, controllo di postazioni remote linux e&#39; insuperabile ed é gratis, ma se usi il pc come una macchina da scrivere e sei uno degli sportivi che installa e disinstalla scanner telecamere schede audio allora é meglio non perdere tempo con suse.<br>Il prob che le Lobby sono potenti e discrete e hanno ridicolizzato una invenzione magnifica come unix.<br>Negli anni 80 si diceva che i computer non fanno mai errori, e infatti il pentium4 commette un errore ogni 50 anni di lavoro, ma win98 e&#39; speciale per creare problemi e ha reso inaffidabile il lavoro di molti Ing elettronici.<br>Con qualcosa come un commodore 64 si e&#39; andati sulla luna e la mia segretaria conosce a memoria i tasti ctrl+alt+del, qualcosa non ha funzionato

sawar
07-11-2006, 17:48
buonasera a tutti,<br><br>molto interessante questo discorso del NETSUKUKU anche se lo leggo un pò in ritardo e purtroppo non sono molto esperto, vedremo come evolver&agrave;… comunque mi pare coerente che anche il web abbia una sua evoluzione in una direzione di maggior potenza e anonimato (in fondo se si navigasse adesso come si navigava all’inizio di internet ci si ritroverebbe pieni di spam, virus e vari gadgets poco piacevoli…segno che delle evoluzioni comunque ci sono gi&agrave; state anche se… quisquiglie).<br>Però:<br>nel leggere I vari post però mi ha incuriosito quello del Signor Nitc il quale racconta:<br><br>&quot;io con degli amici abbiamo fatto nodi wifi da 5 km con potenzialita di 15 o 20 km<br>usando come antenne (modificando solo quelle) comuni barattoli di pomodoro cirio (non è pubblicit&agrave; sono proprio delle dimensioni ottimali). cerca su internet<br>in questo momento sono collegato tramite abbonamento adsl sulla linea telefonica di mia madre a 200 metri di distanza a casa non ho una linea telecom e nemmeno ho intenzione di mettercela&quot;<br><br>in effetti ho cercato e trovato qualcosa ma essendo poco esperto non mi è ben chiaro come fare (sembra semplice con un connettore N applicato ad un barattolo… ma poi? Come faccio a far leggere al PC questa novit&agrave; e chiedergli di scannare l’etere a cercare una WiFi in zona??) .<br>Se la procedura fosse relativamente semplice, chiss&agrave; se il Sig. Nitc sar&agrave; cosi gentile da illustrarmi meglio questa soluzione?<br>NB credo che questa cosa sia fuori legge o poco etica perche si navigherebbe sulle “spalle” di altri, tuttavia… tuttavia se non infierisco troppo ribadisco la questione cosciente che potrei ricevere un grasso picche (capirei senza commenti…raro, eh?)<br><br>Saluti<br><br>Luca<br>