PDA

Visualizza la versione completa : Alchimia



07-09-2006, 09:19
Benchè ai più l&#39;alchimia faccia pensare a una scienza occulta praticata da ciarlatani, o al massimo per gli storici ai goffi tentativi di maghi medievali di ottenere la mitica pietra filosofale bisogna dire che l&#39;alchimia è l&#39;antenata della chimica moderna.<br>La stessa chimica non sarebbe potuta nemmeno decollare senza le basi dell&#39;alchimia ( per esempio la distillazione che era un processo alchemico ).<br>Bisogna ricordare inoltre che scienziati illustri e rispettati, come Robert Boyle e Isaac Newton, hanno sempre tenuto in gran considerazione le scoperte<br>e i processi degli alchimisti.<br>Mi sembra quindi doveroso analizzare debitamente questa forma protoscientifica.<br><a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Alchimia" target="_blank">Qui</a>, trovate una spiegazione esauriente.<br>Se siete invece più portati alla cospirazione e alle &quot;scienze occulte&quot; vi consiglio di leggere attentamente <a href="http://mmmgroup.altervista.org/i-mercur.html" target="_blank">qui</a>, e <a href="http://www.ndonio.it/Alchimia.htm" target="_blank">qui</a>.<br>Per chi volesse approfondire ulteriormente, le parole chiave da digitare sul motore di ricerca sono alchimia e ORMES.

MarcoGirardi
09-05-2007, 11:22
L&#39;alchimia è cosa distante dalla chimica. C&#39;entra più con le scienze spirituali di progressione morale. Come il Tachi o il Chikung. E non ha nulla a che fare con elisir di immortalit&agrave; et similia, dato che l&#39;unica speranza per un serio alchimista è quella di salvarsi l&#39;anima migliorando la propria vita, ossia il proprio rapproto con il mondo fenomenico e con il suo generatore.<br><br>&quot;Secondo Jung, le fasi attraverso le quali avverrebbe l&#39;opus alchemicum avrebbero una corrispondenza nel processo di individuazione, inteso come consapevolezza della propria individualit&agrave; e scoperta dell&#39;io interiore.<br>Mentre l&#39;alchimia non sarebbe altro che la proiezione nel mondo materiale degli archetipi dell&#39;inconscio collettivo, il procedimento per ottenere la pietra filosofale rappresenterebbe l&#39;itinerario psichico che conduce alla coscienza di sé ed alla liberazione dell&#39;io dai conflitti interiori.&quot;

HEIM
11-08-2007, 13:33
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MarcoGirardi @ 9/5/2007, 12:22)</div><div id="quote" align="left">L&#39;alchimia è cosa distante dalla chimica. C&#39;entra più con le scienze spirituali di progressione morale. Come il Tachi o il Chikung. E non ha nulla a che fare con elisir di immortalit&agrave; et similia, dato che l&#39;unica speranza per un serio alchimista è quella di salvarsi l&#39;anima migliorando la propria vita, ossia il proprio rapproto con il mondo fenomenico e con il suo generatore.<br><br>Quoto- corretto<br><br>&quot;Secondo Jung, le fasi attraverso le quali avverrebbe l&#39;opus alchemicum avrebbero una corrispondenza nel processo di individuazione, inteso come consapevolezza della propria individualit&agrave; e scoperta dell&#39;io interiore.<br><br>Ma Jung non sedeva all&#39;oriente, o sbaglio ?<br><br>Mentre l&#39;alchimia non sarebbe altro che la proiezione nel mondo materiale degli archetipi dell&#39;inconscio collettivo, il procedimento per ottenere la pietra filosofale rappresenterebbe l&#39;itinerario psichico che conduce alla coscienza di sé ed alla liberazione dell&#39;io dai conflitti interiori.&quot;</div></div><br>Mancava un oratore in questo forum; ma sopratutto manca un MV:.<br><br>per cui, spesso, si perde il senso della realt&agrave; umana e il collegamento con la spiritualit&agrave;.<br><br>sempre all&#39;ordine.....<br>

Leunculus
05-04-2008, 21:00
E&#39; probabilmente inutile che io cerchi, in qualche modo, di modificare l&#39;opinione che, ciascuno di voi ha, a riguardo di questo importantissimo argometo. Dato che, sono pienamente convinto del fatto che, non vi è cosa che, debba andare dove non deve, probabilmente, non centrerò l&#39;obbiettivo.<br>Ad ogni modo voglio comunque cimentarmi nell&#39;impresa.<br>Se dovessi quindi redimervi, inizierei parafrasando la nota parabola: non sarebbe forse, una considerevole dimostrazione di intelligenza, acquistare il terreno, sotto il quale, si sospetta celarsi un favoloso tesoro?<br>Forse, non sarebbe un inutile spreco di tempo, quello destinato ad approfondire la conoscenza di un insegnamento che, ci proviene dalla più alta antichit&agrave; e che, tendenzialmente, siamo portati a demandare agli autori che consultiamo, i quali, fanno affermazioni sicuramente ponderate ma che, non sempre risultano essere anche vere.<br>vi esorto quindi, ad essere un pò più prudenti nelle vostre affermazioni e, a riporre un pò meno fiducia incondizionata in affermazioni che, non abbiate potuto verificare.<br>In fin dei conti, coloro che hanno inteso trasmettere la filosofia di Ermete, non si sono mai sognati di impartire un dictat, ma anzi, si sono sempre molto ben sincerati di invogliare nel lettore, la ricerca personale.<br>Quando anche dovessero aver fatto delle affermazioni, non vi accontentate di ricavarne una comprensione superficiale, l&#39;argomento è arduo e, non vi sar&agrave; sufficente una lettura spassionata, per poterlo sviscerare.<br>Mi sento quindi, di affermare che no, l&#39;alchimia, non ha molti punti di contatto con la chimica moderna e sì, trattasi certamente anche di un cammino iniziatico spirituale ma, ben lungi dal renderla totalmente sterile, mai diro che debba essere esclusa da essa, la manipolazione di composti chimici e che, la stessa filosofia, è più che sufficente a farcelo comprendere.

odisseo
06-04-2008, 02:36
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Leunculus @ 5/4/2008, 22:00)</div><div id="quote" align="left">Se dovessi quindi redimervi, inizierei parafrasando la nota parabola: non sarebbe forse, una considerevole dimostrazione di intelligenza, acquistare il terreno, sotto il quale, si sospetta celarsi un favoloso tesoro?</div></div><br>potremmo rispondere, domandando:<br>&quot;sarebbe forse, una considerevole dimostrazione di intelligenza, acquistare il terreno, sotto il quale, si sospetta celarsi un favoloso tesoro e, dove per secoli, a migliaia, hanno passato la vita a scavare, nell&#39;inutile ricerca di questo ipotetico e favoloso tesoro ?&quot;<br><br>Odisseo

Leunculus
06-04-2008, 08:46
Odisseo, proprio tu che ti sei scelto questo pseudonimo, non riponi fiducia nella volont&agrave; incondizionata, eppure, dovresti aver compreso che, non si può acquisire la ben che minima evoluzione senza di essa, l&#39;alchimia, non ti chiede altro che di dedicarti ad essa incondizionatamente, o non ne caverai un ragno dal buco.<br>l&#39;importante comunque, e che tu ricordi che anche se un&#39;affermazione non è dimostrabile, vuoi per impossibilit&agrave; momentanee o per semplice scelta di condotta, non significa anche per forza, che non sia veritiera.

randagio73
06-04-2008, 09:06
Noto con immenso piacere che qui si discorre anche di questa nobile arte&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/58bb5fe087cfe62ce9e1e5186493351c.gif" alt=":D"><br>L&#39; alchimia opera su due livelli che sono indissolubilmente interconessi: quello operativo e quello spirituale il fine ultimo non è come si è soliti pensare trasformare i vili metalli in oro (questo è un effetto collaterale), ma il fine è molto più ambizioso: è la trasmutazione dell&#39; alchimista stesso, dalle ombre dell&#39; anima-animale alle radiose vette dello Spirito ......<br>qui vi è un pò di alchimia operativa: <a href="http://autocostruire.forumcommunity.net/?t=13943556" target="_blank">sito</a><br><br>Che la luce dello spirito sia con tutti noi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/98cf21484df5ea8e1d71ec273a735d0b.gif" alt=";)"><br><br>per Odisseo : Il terreno sotto cui si cela il tesoro <b>è gi&agrave; tuo </b> devi solo metterti alla Ricerca del tesoro che ignori di possedere<br>ciao

odisseo
06-04-2008, 09:55
eeeehhhh gi&agrave;<br>solo un millennio di gente che ci si butta incondizionatamente, solo migliaia di tizi che hanno passato l&#39;esistenza tra alambicchi e crogiuoli , et voil&agrave; un pò di filosofia spicciola per invitare tutti a fare gli alchimisti<br><br>che poi, alla fin della fiera, cosa f&agrave; un alchimista ? cosa cerca ? cosa trova o può trovare ?<br><br>Odisseo

randagio73
06-04-2008, 11:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (odisseo @ 6/4/2008, 10:55)</div><div id="quote" align="left">eeeehhhh gi&agrave;<br>solo un millennio di gente che ci si butta incondizionatamente, solo migliaia di tizi che hanno passato l&#39;esistenza tra alambicchi e crogiuoli , et voil&agrave; un pò di filosofia spicciola per invitare tutti a fare gli alchimisti<br><br>che poi, alla fin della fiera, cosa f&agrave; un alchimista ? cosa cerca ? cosa trova o può trovare ?<br><br>Odisseo</div></div><br>Poichè la Verita non è venuta nuda in questo mondo ma in simboli ed immagini posso risponderti con queste parole: dal vangelo copto di San Tommaso<br><br>Gesù disse:<br><br>Colui che cerca non desista dal cercare fino a quando non avr&agrave; trovato,<br>quando avr&agrave; trovato si stupir&agrave;.Quando si sar&agrave; stupito,<br>si turber&agrave; e dominer&agrave; su tutto.<br>Se coloro che vi guidano vi dicono Ecco il Regno di Dio è in cielo&#33;<br> Allora gli uccelli del cielo vi precederanno.<br>Se vi dicono : è nel mare&#33; Allora i pesci del mare vi precederanno.<br>Il regno è invece in voi e fuori di voi.<b>Quando vi conoscerete allora sarete riconosciuti </b><br><b>e saprete che voi siete i figli del Padre che vive</b>.Ma se voi non vi conoscerete ,<br>allora dimorerete nella povert&agrave; e l&#39; ignoranza e sarete la povert&agrave; e l&#39; ignoranza..<br><br>ciao

Leunculus
07-04-2008, 20:37
Mi rendo conto che, misurare le parole, non è compito di facile esecuzione ma, definire spicciola una filosofia evolutasi in millenni, è propriamente un ossimoro.<br>Ora tralasciando l&#39;incauta affermazione, a mio modesto parere, risultano essere molto più efficaci nell&#39;investigare un&#39;arte così lungamente apprezzata anche da alcune delle menti più brillanti del passato, le tre domande che poni alla fine del tuo messaggio.<br><br>Cosa f&agrave; un&#39;alchimista? copia la creazione.<br><br>Cosa cerca? la sapienza delle tre monarchie della terra.<br><br>Cosa trova o può trovare? la conferma dell&#39;eternit&agrave;.<br><br>La nostra cara Filosofia, prarafrasando Fulcanelli, ci insegna che, non vi è cosa in questo mondo che non sia vivente, sin dall&#39;atto della sua apparizione sul nostro piano spazio temporale.<br><br>Compresa ed approfondita questa verit&agrave;, si palesa all&#39;adepto, la conoscenza dei tre regni di natura o monarchie della terra, secondo la bellissima affermazione di Sethon il Cosmopolita.<br><br>Arrivato a quel punto, elaborer&agrave; l&#39;Elisir minerale poiche, soltanto dal regno più forte, può nascere la forza fonte di ogni forza ed ottenuto quello, nutrendosene, sar&agrave; in grado di accelerare di molto la sua evoluzione.<br><br>P.S.<br>Scordavo, serve anche a trasmutare metalli cosidetti vili, io preferisco definirli poco evoluti, in ORO ma, come giustamente faceva notare randagio, non è il fine ultimo del vero alchimista, questo solo per giustificare l&#39;insuccesso di tutte quelle migliaia.

odisseo
08-04-2008, 00:11
consentitemi di rispondere a tono <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/543020bfd21aa278e7909785eca06f1c.gif" alt=":)"><br><br>Cari aspiranti alchimisti, il rafforzamento e lo sviluppo di tali costrutti, ostacola l&#39;apprezzamento dell&#39;importanza del sistema di formazione delle future generazioni di ricercatori, corrispondendo così, a diverse esigenze.<br><br>Non è indispensabile argomentare pesantemente il significato di questi problemi, giacché la realizzazione dei doveri della via da voi scelta assolve alle problematiche importanti nella determinazione delle vostre aspettative e aspirazioni.<br><br>D&#39;altra parte, il rafforzamento nello sviluppo del mutamento, svolge un ruolo essenziale nella costruzione del sistema di formazione caratteristico della ricerca alchemica<br><br>Mi auguro che, l&#39;apparente confusione che questo mio discorso potrebbe provocare, non vi impedisca di cogliere il sommesso messaggio che vorrei esprimere<br><br>Odisseo<br>

attanasio1191
08-04-2008, 09:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">odisseo Inviato il: 8/4/2008, 01:11<br>consentitemi di rispondere a tono <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/08d038dd437a803684a81033a36413db.gif" alt=":)"><br><br>Cari aspiranti alchimisti, il rafforzamento e lo sviluppo di tali costrutti, ostacola l&#39;apprezzamento dell&#39;importanza del sistema di formazione delle future generazioni di ricercatori, corrispondendo così, a diverse esigenze.<br><br>Non è indispensabile argomentare pesantemente il significato di questi problemi, giacché la realizzazione dei doveri della via da voi scelta assolve alle problematiche importanti nella determinazione delle vostre aspettative e aspirazioni.<br><br>D&#39;altra parte, il rafforzamento nello sviluppo del mutamento, svolge un ruolo essenziale nella costruzione del sistema di formazione caratteristico della ricerca alchemica<br><br>Mi auguro che, l&#39;apparente confusione che questo mio discorso potrebbe provocare, non vi impedisca di cogliere il sommesso messaggio che vorrei esprimere</div></div><br>Non sembra l&#39;odisseo solito ma piuttosto , uno a cui a prestato la password ....<br>In poche parole vuol dire non sforzatevi di trovare nuove strade , ma seguite quelle gi&agrave; battute ovvero le multinazionali dei farmaci e della chimica che negli anni della seconda guerra mondiale , finanziavano il Nazismo .Impongono il loro &quot;pensiero&quot; o meglio controllo su cosa si può fare e cosa no , impongono le linee guida per l&#39;uso dei loro farmaci (basta pagare qualche leggiferatore) e nascondono le informazioni che non possono brevettare (l&#39;uso della canapa , dell vit.c ect ect, fusione fredda ect)<br><br><span style="color:red">Moderazione:<br>Regolamento del Forum al punto 1):<br>Il forum è aperto a qualunque idea e opinione espressa con educazione, nel rispetto delle idee altrui e delle leggi vigenti; il non rispetto di questa regola comporta la cancellazione immediata del testo interessato e, in base alla gravit&agrave;, può comportare il blocco dell’account per più giorni.</span><br><br><span class="edit">Edited by gymania - 8/4/2008, 10:56</span>

Leunculus
08-04-2008, 19:09
quì non sono ma di sicuro veglio,<br>che all&#39;apparir della vermiglia rosa,<br>non mi trovi assopito poichè,<br>gi&agrave; dall&#39;alba lo sentita arrivare.<br><br>la tua scienza, non poggia le sue basi, sulla solida roccia della nostra filosofia.<br>Più d&#39;uno, ho sentito proclamare che, non vi è verita in ciò che non conosce, ti sfido dunque, dammi un cenno del tuo sapere.<br>Sai di cosa stai parlando?<br><br>Ecco, ciò che ho scritto sopra, poteva essere una buona risposta ma, non è ciò di cui ho vera intenzione.<br>Io non rifiuto un rifiuto, ad ognuno tocca ciò che gli compete.<br>Se non è la tua via e inutile che io cerchi di dartene un accenno, però, anche questo non è pienamente corretto, in fin dei conti, potrebbe esserti utile in futuro.<br>Bene allora, pensa&#33; quali sono i presupposti per la vita animale e quindi di quella umana? Se io intendessi anche solamente affrontare l&#39;argomento dell&#39;Elisir, mi chiederei, su quali basi la filosofia Ermetica postula la sua teoria, quali osservazioni, hanno spinto i filosofi ermetici gi&agrave; da qualche migliaio d&#39;anni, pur non possedendo ciclotroni o spettrometri di massa, ad affermare la derivazione unitaria di tutta la materia.<br>Quali sono le reali forze che governano il regno minerale, se ne scoprono sempre di nuove, ma la scienza che le studia, tende a ridurre tutto il vivente, che è una sinergia di quelle, ad una mera automazione.<br>Io non dico che non vi sia verit&agrave; nelle scoperte scientifiche moderne ma, è certo che, se coloro che ricercano, esercitassero anche l&#39;arte di filosofare, si potrebbe moltiplicarlo tutto quel sapere.<br><br><span class="edit">Edited by Leunculus - 10/4/2008, 19:10</span>

leovirdis
28-09-2008, 22:20
Non ero assolutamente cosapevole che esistesse un piccolo angolo di questo foum dedicato all'alchimia. Me ne compiaccio e saluto tutti i partecipanti.
LeoVirdis

carrara_54031
29-09-2009, 17:40
che peccato che sia finito così presto questo forum, lo dico da chimico.
pensare che una volta chiamavano la chimica la figlia savia di una madre pazza (l' alchimia), chissà che non sia interessante riscoprire la saggezza della follia......
ci sarebbero tante cose da dire, chissà dove porterebbe il discorso, io non sono abbastanza filosofo da dare un contributo, ma seguirei volentieri.
ciao

hiram
06-01-2010, 12:56
CITAZIONE (MarcoGirardi @ 9/5/2007, 12:22)
L'alchimia è cosa distante dalla chimica. C'entra più con le scienze spirituali di progressione morale. .....



per cui, spesso, si perde il senso della realtà umana e il collegamento con la spiritualità.........


Esporre il proprio pensiero in libertà è sinonimo di civiltà, di maturità intellettuale, di onestà intellettuale in quanto le obiezioni, critiche e riflessioni, non fanno che arricchire il patrimonio di pensiero che si possiede.

Ciò premesso, la mia opinione sull'alchimia è del tutto positiva. Che questo processo speculativo sia stato il motore, il precursore, di altri movimenti filosofici e di scienze applicate, è fuor di dubbio. - storicamente parlando - Circa la validità se ne può discutere, ma non è argomento di discussione la sua esistenza. Ciò che, forse, può sfuggire ad una analisi frettolosa è che questo pensiero indipendente, questo filo rosso che si prolunga all'infinito traversando i secoli, è il motore di questo stesso forum.

La forza, la spinta che alcuni avvertono prepotentemente e che consente loro di ricercare. Dal pannellino solare per farsi un pò di acqua calda autonomamente, alla fusione fredda - grande regalo all'umanità - tutto ciò nasce da quella spinta di libertà che ognuno avverte dentro di sè, in misura diversa, naturalmente.

Quindi il " conosci te stesso " , il messaggio del cristo o di Ermete Trismegisto, non è altro che un invito alla speculazione intellettuale che ci consentirebbe di migliorare noi stessi e relegare , sempre più in basso, quegli aspetti feroci della indole animale che albergano dentro di noi. Ben vengano queste riflessioni, esse sono - a mio modo di vedere - il carburante per la ricerca, il cibo per la mente.

Franco52
06-01-2010, 17:08
Guardate che tesoro di scritti alchemici:

Rex Research: Alchemy Index (http://www.rexresearch.com/alchindx.htm)

hiram
07-01-2010, 14:42
Guardate che tesoro di scritti alchemici:

Rex Research: Alchemy Index (http://www.rexresearch.com/alchindx.htm)

Non è che noi italiani siamo proprio degli sprovveduti...in materia:

Accademia Kremmerziana Napoletana (http://www.accademiakremmerziana.it/)

Zenit - Rivista di massoneria e cultura simbolica (http://www.zen-it.com/)

Aforismi - Ricerca per autore (http://www.emsf.rai.it/aforismi/afo_aut.asp?c=M)

saluti