templari energie rinnovabili
Mi Piace! Mi Piace!:  21
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 114

Discussione: Installazione PCD Viessmann Vitovent 200S

  1. #41
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ma sarebbe possibile avere un unico "chiamiamolo bombolone perché non so come chiamarlo" che mi sostituisca i due attuali che ho? cioè un unico bombolone che faccia sia da acs che da accumulo per il radiante? lo so che avete detto che per il radiante non serve ma mi dovete spiegare se non serve come fare a gestire temperature divese in casa ?

  2. #42
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao R1ccard0,

    ma ora con una sola pompa di rilancio e quindi una sola miscelatrice come fai a gestire le T nei vari ambienti ?

    Solitamente si agisce sul collettore regolando l'afflusso di acqua hai circuiti delle varie zone, così si regola l'afflusso di calore, è un lavoro di settaggio che fai una volta sola e poi basta, se poi metti split idronici come da progetto non c'è più problema perchè ogni split può gestire ogni stanza autonomamente

  3. #43
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Adesso ogni stanza ha la sua sonda di temperatura e la sua soglia lo gestisco in domotica e vado a comandare la testina del circuito
    Gli split ne ho previsti due soli uno in sala e uno in cucina nel resto non mi interessava visto che in famiglia siamo abbastanza freddolosi

  4. #44
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao R1ccard0,

    ah ecco, bel giocattolino, un termostato on/off per locale così il termotecnico non impazzisce neppure a dimensionare correttamente l'impianto, sovradimensiona tranquillamente, tanto non paga lui, c'è la "domotica", e il cliente crede di avere il non plus ultra perchè collegato alla "domotica", quando se è studiato e fatto bene erano tutte cose che avanzavano e potevano farti risparmiare molti soldi.

  5. #45
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi va bene ogni critica ma che sia costruttiva e mi porti ha qualcosa......
    IO ho chiesto al termotecnico di avere un sistema che da un unico porto potessi gestire la temperatura in ogni stanza e altre robe dimmi come andava fatto ?

  6. #46
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    amici, rassegnatevi, perchè al di fuori di questo forum, è "tutto" così.
    Come giustamente dice riccardo, dove va va, vede accumuli enormi, vede pompe di rilancio, vede termostati stanze per stanze, etc...

    Qui non vendiamo, non siamo qui per quello, ma fuori di qui SI.
    Quindi se i venditori/installatori trova dei poveracci da spennare, che in nome dell'efficienza energetica (che non sanno cosa sia, ma ha un bel nome), sono disposti a sborsare botte di 50.000 euro (perchè tra radiante, impianti, pompe e boiler, vmc, mi sa tanto che riccardo ci si è avvicinato molto...ma su questo forum ho visto anche preventivi da 70000 euro per case come la sua), guadagnandocene nella peggiore ipotesi 15000/20000, secondo voi, non lo fanno?

    Noi tutti sappiamo benissimo che una pdc può fare tutto da sola, e abbinata a un radiante che abbia solo dei detentori sul collettore principale (100 euro contro 2000).
    Ma dobbiamo ritenerci fortunati (io il primo, che quando feci l'impianto passai per fortuna prima da qui, e non mi fidai di nessun installatore che era venuto da me....incluso viessmann, ecco perchè so come "funziona").

    Io non do colpe all'azienda viessmann (essere come le altre o un pò peggio non è una colpa), ma certamente non lavorano tramite i loro rappresentanti e installatori certificati nell'ottica dell'etica. Questo è sicuro.

    Riccardo, come ti possiamo modificare un pdf? non si può. Quel progetto è fatto in autocad e poi stampato, non si può modificare.
    Gestire la temperatura stanza per stanza con il radiante con i cronotermostati comunque è una vera schifezza, e farlo con la pdc in diretta ti farebbe trovare malissimo.
    Per andare bene la pdc in climatica deve avere tutto libero e costante, quindi al massimo si può strozzare una serpentina, ma bisogna lasciarla in quel modo sempre in modo fisso, regolandolo solo la prima volta a inizio anno.
    L'impianto tuo così come è, lo avresti potuto gestire con una caldaia, e avresti avuto praticamente la stessa spesa che avrai ora con la pdc.

    Resta il fatto che qui ti possiamo solo aiutare a capire, ma devi essere tu a capire e "difenderti", non siamo di certo un'agenzia a protezione dei derubati. Ci dispiace a tutti che accadano certe cose, in nome dell'efficienza energetica, quella vera, che ci motiva a stare qui a sprecare il nostro tempo gratuitamente, ma non possiamo fare magie.
    Fossi arrivato qui prima di comprare, già sarebbe stato tutto diverso. Mi spiace.

  7. #47
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    lo so aime le cose quando costruisci casa sono moltissime da seguire e con bimbi piccoli il tempo a disposizione non c'è mai purtroppo lo ammetto non mi sono informato a sufficienza vedo
    Il pdf basta farci un rigo e scriverci a penna sulle cose che non servono non voglio un nuovo progetto ma solo una correzione e con le informazioni da voi date farò una relazione da dare al tecnico dove mi dovrà dare una spiegazione plausibile del perché è stato fatto e se possibile modificare in qualche modo a costo zero

  8. #48
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    A mano si può fare, ma non sarebbe un bel vedere :-)

    Però se intendi agire così, perdi solo tempo.
    Secondo te non è in grado di trovarti una spiegazione? ti impapocchia un pò di cose con voce esperta e da professionista, e voglio vedere poi come gli ribatti il tutto.
    Sii cosciente di ciò.

  9. #49
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao R1ccard0,

    Quote Originariamente inviata da R1ccard0 Visualizza il messaggio
    IO ho chiesto al termotecnico di avere un sistema che da un unico porto potessi gestire la temperatura in ogni stanza e altre robe dimmi come andava fatto ?
    posso chiederti da cosa nasce questa esigenza di voler gestire la temperatura singolarmente per ogni stanza ?
    Capisco un albergo, o qualcosa di simile, ma sono poi 165 mq di casa, non capisco questa necessità di controllare la temperatura tutti i giorni, io il massimo del comfort ce l'ho quando in tutti locali ho la stessa temperatura, fai magari qualche grado meno nella zona notte e qualche in più nei bagni, ma altro non capisco.
    Poi se chiedi cosi a un termotecnico, ci va a nozze veramente, il lavoro più semplice, con meno rischi di sbagliare, e meglio pagato in assoluto.
    Tra l'altro personalmente con quello che avresti risparmiato con questo impianto di riscaldamento l'avrei investito un pò di più nell'involucro perchè credo che 10 cm di isolante sia forse il minimo di legge e poi magari si usano accrocchi della domotica per cercare di risparmiare sul riscaldamento, è questa l'assurdità

  10. #50
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Non è colpa sua neanche questo comunque, perchè un termotecnico serio, gli avrebbe detto che è quasi impossibile da ottenere permanentemente una differenza di temperatura tra le stanze, con un radiante che funziona h24 (perchè se non fa neanche questo, è follia pura).
    Quando gli ambienti sono comunicanti, o comunque separati tra loro da pareti normali (mattoni o cartongesso non isolato), sul lungo periodo, è quasi impossibile mantenere temperature differenti, perchè scambiano tra di esse, lentamente, ma lo fanno. Quindi o dai grandi apporti di energia spot, sparati li di colpo, o hai difficoltà a creare differenziali notevoli.
    Ma era il tecnico che doveva dirglielo...sempre se lui lo sa!

  11. #51
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Vi ringrazio ma per oggi sono arrivato al massimo degli incassi ormai mi avete fatto nero
    Apparte gli scherzi la gestione della temperatura nasce dal fatto di avere 4 zone a temperatura diversa visto che poi in domotica montare 4 sonde in più era una cifra ridicola allora sono stare fatte tutte le stanze,avvalorato dal fatto che il calcolo fatto del radiante da RDZ aveva portato a fare 8 circuiti separati
    Per il cappotto non fate scherzi spero almeno quello che sia corretto ho 12cm sotto il pavimento 10cm sulle pareti e 18cm sul tetto muri in bozze di leca

  12. #52
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo.... o fai come dice Sergio.... e buonanotte efficienza....
    o fai come dice lore. Il resto è storia ormai. È casa tua. I soldi tuoi. Credo che tutti abbiamo il dovere di consumare meno ( non solo x il portafogli) .
    Domadare e’ lecito ...
    cosa hai speso questo invern x scaldarti?

    ti confermo che l’isolamento che hai è il minimo oggi come oggi. Proprio come il mio...
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  13. #53
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fnucera Visualizza il messaggio
    A mano si può fare, ma non sarebbe un bel vedere :-)

    Però se intendi agire così, perdi solo tempo.
    Secondo te non è in grado di trovarti una spiegazione? ti impapocchia un pò di cose con voce esperta e da professionista, e voglio vedere poi come gli ribatti il tutto.
    Sii cosciente di ciò.
    E allora come mi suggerisci di agire?

  14. #54
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    Riccardo.... o fai come dice Sergio.... e buonanotte efficienza....
    o fai come dice lore. Il resto è storia ormai. È casa tua. I soldi tuoi. Credo che tutti abbiamo il dovere di consumare meno ( non solo x il portafogli) .
    Domadare e’ lecito ...
    cosa hai speso questo invern x scaldarti?

    ti confermo che l’isolamento che hai è il minimo oggi come oggi. Proprio come il mio...

    Ma dipenderà anche dalla zona climatica no?

    La spesa non so dirtela in quanto il tutto è entrato in funzione a meta di marzo primi di aprile e in quel periodo è bastato poco per scaldarsi

  15. #55
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Che vuoi fare?

    Vuoi cambiare impianto o vuoi provare ad usare quello che hai al meglio che si può?
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  16. #56
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sergio&teresa Visualizza il messaggio
    Che vuoi fare?

    Vuoi cambiare impianto o vuoi provare ad usare quello che hai al meglio che si può?
    Per adesso provare s usare al meglio quello che ho
    Ma anche parlare con il tecnico

  17. #57
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Lui ti ha fatto un impianto che va bene per generatori di calore molto potenti (ad esempio generatori a legna) che hanno bisogno di scaricare il molto calore generato e non controllabile: per questo si usano accumuli grandi che immagazzinano calore da poter utilizzare a poco a poco durante la giornata.

    Una pdc inverter invece è un generatore che genera il calore che serve quando serve, modulando per controllare quanto calore viene ceduto all’impianto di volta in volta.

    Ecco perché quel pufferone non ha senso con il tuo generatore. Lui ha pensato che con il fv tu avessi un eccesso di energia da smaltire, ma l’eccesso di energia si ha soprattutto d’estate, d’inverno l’energia solare non è così tanta da potersi permettere un accumulo, tantomeno con un solare fv che ha un’efficienza di meno del 15% (che significa che su 100 kWh solari che arrivano a terra tu ne riesci ad usare si e no 15). Ancora ancora con un solare termico.... ma con un fv è un’operazione senza senso.

    Bypassando il pufferone in pratica vai a collegare direttamente il radiante alla pdc (così come ti collegheranno i fancoil per l’estate), poi se vuoi controllare le T con la domotica comunque potrai farlo, da quel punto di vista non cambia nulla.

    Anche se puoi fare molto meglio anche nell’uso della domotica. Ora come è regolata la mandata al radiante, ovvero la miscelatrice? Fammi indovinare.... punto fisso a 35 gradi e tutto controllato tramite termostati....?
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  18. #58
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Una teoria che muove alcuni termotecnici è che l'accumulo sulle PDC ottimizzi il COP. La PDC funziona al massimo.. solo nelle ore con più alta temperatura esterna.
    Teoria condivisibile o no .... ma diffusa.
    La prima modifica a 0 invasività è Quella di definire orari di carico corretti.
    Altrimenti impianto da rifare ovviamente.....
    F.

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  19. #59
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da R1ccard0 Visualizza il messaggio
    E allora come mi suggerisci di agire?
    per parlare con il tecnico, non hai che da studiare un pò di giorni come non hai mai studiato in vita tua, e fare tutti questi concetti che ti stiamo esprimendo TUOI.

    Non possiamo sostituirci a te nell'interloquire con lui, e come vedi, nell'ultimo messaggio, fabry ti ha già dato un esempio di risposta che potrebbe darti il termotecnico, spiazzandoti, e facendoti passare per uno che non capisce nulla, come non capiscono nulla quelli che ti hanno dato i suggerimenti.

    Quella è una teoria come dice fabry, che però se uno capisce un pochino, contrasta subito.
    Perchè se tu devi caricare in 4 ore (quelle in cui la t esterna è più alta), tutta l'energia termica che poi la casa ti dissiperà in 24 ore, e avrai bisogno di arrivare a 50 gradi con 1500 litri, significherà avere un cop pessimo rispetto a un cop che avresti facendo lavorare nello stesso giorno la pdc in modulazione 24 ore.
    Lo dicono i dati tecnici delle pdc, lo dice la pratica, lo diciamo noi che lo abbiamo così.

    E lo si può dimostrare con numeri alla mano in 5 minuti o anche meno.

    Ripartiamo da qui: ti è chiaro che ciò che immetti nella tua casa in 24 ore, va prodotto in qualche modo, e che per produrlo con la stufa lo fai in un modo, con la caldaia in un modo simile, e con la pdc puoi scegliere tra tanti modi, e sai già quali sono questi modi? o possiamo ripartire dall'abc e spiegarti questo, così capirai perchè il tuo impianto è sbagliato?

  20. #60
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Installazione PCD Viessmann

    Quote Originariamente inviata da Fabry7501 Visualizza il messaggio
    Una teoria che muove alcuni termotecnici è che l'accumulo sulle PDC ottimizzi il COP. La PDC funziona al massimo.. solo nelle ore con più alta temperatura esterna.
    Teoria non del tutto sbagliata se vivi al sud, hai tanto sole e tanto fv. Con l’accuratezza di evitarne l’uso nelle giornate fredde e senza sole, perché T fredda esterna e T di mandata alta della PDC fanno a pugni.

    Al nord per me teoria sbagliatissima.

    E comunque andava messa la peggiore delle on-off... non una costosa inverter.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  21. RAD
Pagina 3 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Viessmann vitoligno
    Da auguaugu nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-10-2018, 14:34
  2. Pdc Viessmann DHW 260 LS
    Da il_vate nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 23-09-2018, 17:03
  3. viessmann vitocal 100-s
    Da R1ccard0 nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 25-04-2017, 13:20
  4. Impostazioni Viessmann
    Da Ivan787 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 29-09-2016, 23:55
  5. pompa di calore vitocal 200s
    Da paolomatic nel forum Installazione PCD Viessmann Vitovent 200SSolare TERMODINAMICO
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 29-03-2015, 22:43

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •