Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 10

Discussione: dinamo/alternatore+regolatore di carica + batteria

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito dinamo/alternatore+regolatore di carica + batteria



    Ciao a tutti,
    premetto che sono un ignorante e ci capisco poco, e so che magari ne avete gia' discusso in altri forum ma ormai sono due mesi che cerco delle risposte e non le trovo, vi sarei veramente tanto tanto grato se qualcuno mi rispondesse qui senza rimandarmi ad altri topic.
    Saro' breve:
    - posso ricaricare una batteria da 12v con delle dinamo da bicicletta? Se sì credo ci voglia un regolatore di carica adeguato, dove lo posso comprare (non voglio costruirlo io)?
    - se non e' possibile con le dinamo da biciclette, forse sara' possibile con un alternatore (la differenza fra dinamo e alternatore non mi è chiara), ma esistono alternatori cosi' piccoli da produrre energia pedalando? Dove li compro (insieme ai regoaltori di carica)?
    - a livello teorico è possibile fabbricare una dinamo bella grossa e potente superiore ai 12v 6watt?

    Ue', grazie a tutti, sono disperato

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rollobix Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti,
    premetto che sono un ignorante e ci capisco poco, e so che magari ne avete gia' discusso in altri forum ma ormai sono due mesi che cerco delle risposte e non le trovo, vi sarei veramente tanto tanto grato se qualcuno mi rispondesse qui senza rimandarmi ad altri topic.
    Saro' breve:
    - posso ricaricare una batteria da 12v con delle dinamo da bicicletta? Se sì credo ci voglia un regolatore di carica adeguato, dove lo posso comprare (non voglio costruirlo io)?
    - se non e' possibile con le dinamo da biciclette, forse sara' possibile con un alternatore (la differenza fra dinamo e alternatore non mi è chiara), ma esistono alternatori cosi' piccoli da produrre energia pedalando? Dove li compro (insieme ai regoaltori di carica)?
    - a livello teorico è possibile fabbricare una dinamo bella grossa e potente superiore ai 12v 6watt?

    Ue', grazie a tutti, sono disperato
    In realtà le "dinamo" da biciclette sono alternatori.
    Ma non penso possano generare tensioni adeguate.

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per le tensioni adeguate spero esista un regolatore di carica.
    A quanto ho capito (scusa l'ignoranza abissale..) la dinamo produce corrente continua, come quella della batteria della macchina. Io pensavo che l'alternatore si chiamasse cosi' perche' produce corrente alternata...

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rollobix Visualizza il messaggio
    Per le tensioni adeguate spero esista un regolatore di carica.
    A quanto ho capito (scusa l'ignoranza abissale..) la dinamo produce corrente continua, come quella della batteria della macchina. Io pensavo che l'alternatore si chiamasse cosi' perche' produce corrente alternata...
    Esattamente. L'alternatore, se non é brushless (come quello della bici), ha due collettori continui, non lamellati. Quindi non ha al suo interno un sistema raddrizzatore. Penso esistano regolatori di carica per piccole potenze, magari inizialmente progettati per l'uso con piccoli pannelli solari.

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie hot coil,
    anch'io avevo pensato ai regolatori di carica per pannelli solari, e senti qua cosa mi ha scritto un venditore:
    "Non credo il regolatore vada bene per la dinamo in questione .
    Quel tipo di regolatore ha bisogno di un flusso di corrente costante
    mentre la dinamo a variare dei giri produce piu' o meno ampere.
    Non saprei consigliarle che tipo di regolatore possa andare bene."
    Qualcuno invece sa consigliarmi?

  6. #6
    Wattos
    Ospite

    Predefinito

    ciao, e se te ne costruissi 1?
    la butto li' se non ti serve 1 cosa complicata prendi 1 comune integrato 7812 ha 3 piedini in uno entra tensione > di 14v cc in un'altro piedino esce il 12v cc stabilizzato, il piedino centrale è il meno, ci attacchi 1 diodo in uscita in modo che se non pedali la batteria non si scarica sul'integrato occhio che ogni diodo mangia 0,7v, quei 2 diodi in serie al - servono per guadagnare tensione in uscita ogni diodo che aggiungi alla serie ti aumenta la tensione di 0,7V questo trucchetto lo uso perchè non trovi in vendita i regolatori da 10v,11v,12v,13v,14v, ecc.. ma solo da 5v 9v 12v 15v mi sembra il 18 e si chiamano appunto 7805,7812,7815 ecc...
    comunque alla fine della fiera hai 12,7v circa stabilizzatissimi non ricordo se la batteria carica abbia 13v esatti o 1 po di + (beh anche io sono curioso di saperlo se qualcuno lo sa me lo dica grazie) male che va usi un 7815 e ci metti un diodo o 2 in uscita.
    ora hai il tuo bel carica batteria superstabilizzato pensa che con questo ci fanno gli alimentatori, niente male eh?! la tua batteria ti ringrazierà (^.^) costo 2 o 3 euro!!!
    La corrente massima dell'integrato mi sembra sia di 1-1,5A ampere quindi che ne so se la tua batteria è da 4ah in diciamo (a occhio) in 4 ore la carichi, ah ma la tua dinamo lo tira 1A? altrimenti con meno corrente ci metterai 1 po di+.
    un dissipatore metticelo che scalda abbastanza sai per non danneggiare l'integrato

    quindi riepilogo materiale da usare 7812 (o forse il 7815 aspettiamo di sapere se la tensione di batteria carica è 13v o14v boo), 3diodi, un dissipatore termico con 2 o 3 euro di spesa (escluso il dissipatore se ne hai 1 vecchio meglio non so quanto ti possa costare qualche euro pure quello) se la tensione di batteria carica fosse + alta dei 13v con cui te l'ho progettato sai cosa fare no? metti un 7815 con 1 solo diodo in uscita aspettiamo...
    inoltre la tua dinamo (o alternatore?) non ho capito bene comunque anche per quello ti allego 1 schemino utile
    Anteprime Allegati Anteprime Allegati dinamo/alternatore+regolatore di carica + batteria-djksluh.jpg  

  7. #7

    Predefinito si ok ma l'alternatore non da sempre 14 V

    Quote Originariamente inviata da Wattos Visualizza il messaggio
    ciao, e se te ne costruissi 1?
    la butto li' se non ti serve 1 cosa complicata prendi 1 comune integrato 7812 ha 3 piedini in uno entra tensione > di 14v cc in un'altro piedino esce il 12v cc stabilizzato, il piedino centrale è il meno, ci attacchi 1 diodo in uscita in modo che se non pedali la batteria non si scarica sul'integrato occhio che ogni diodo mangia 0,7v, quei 2 diodi in serie al - servono per guadagnare tensione in uscita ogni diodo che aggiungi alla serie ti aumenta la tensione di 0,7V questo trucchetto lo uso perchè non trovi in vendita i regolatori da 10v,11v,12v,13v,14v, ecc.. ma solo da 5v 9v 12v 15v mi sembra il 18 e si chiamano appunto 7805,7812,7815 ecc...
    comunque alla fine della fiera hai 12,7v circa stabilizzatissimi non ricordo se la batteria carica abbia 13v esatti o 1 po di + (beh anche io sono curioso di saperlo se qualcuno lo sa me lo dica grazie) male che va usi un 7815 e ci metti un diodo o 2 in uscita.
    ora hai il tuo bel carica batteria superstabilizzato pensa che con questo ci fanno gli alimentatori, niente male eh?! la tua batteria ti ringrazierà (^.^) costo 2 o 3 euro!!!
    La corrente massima dell'integrato mi sembra sia di 1-1,5A ampere quindi che ne so se la tua batteria è da 4ah in diciamo (a occhio) in 4 ore la carichi, ah ma la tua dinamo lo tira 1A? altrimenti con meno corrente ci metterai 1 po di+.
    un dissipatore metticelo che scalda abbastanza sai per non danneggiare l'integrato

    quindi riepilogo materiale da usare 7812 (o forse il 7815 aspettiamo di sapere se la tensione di batteria carica è 13v o14v boo), 3diodi, un dissipatore termico con 2 o 3 euro di spesa (escluso il dissipatore se ne hai 1 vecchio meglio non so quanto ti possa costare qualche euro pure quello) se la tensione di batteria carica fosse + alta dei 13v con cui te l'ho progettato sai cosa fare no? metti un 7815 con 1 solo diodo in uscita aspettiamo...
    inoltre la tua dinamo (o alternatore?) non ho capito bene comunque anche per quello ti allego 1 schemino utile

    Ciau, sembra un ottima soluzione, ma non dimentichi che la tensione di un alternatore collegato alla ruota della bici tenda ad avere una tensione particolarmente instabile essendo ke la velocità cambia continuamente...
    punto secondo quanto veloce si deve andare x avere 14 V all'ingresso dell'integrato... punto terzo quando la tensione scende tipo a 9 V come si comportà l'integrato, continua a stabilizare a 12 V o mi ritrovo 5V o 6V.?

  8. #8
    Wattos
    Ospite

    Predefinito

    ciao, non non lo dimentico, in realtà il sistema migliore da usare è 1 convertitore cc/cc retroazionato negativamente che non è proprio alla portata di tutti e ha 1 rendimento anche superiore al 90% cioè divora ogni forma di energia in ingresso e la trasforma in uscita in 15volt circa alla batteria fissi ovviamenete anke l'eccesso viene trasformato in tensione + bassa e si trasforma in 1 ulteriore corrente alla batteria quindi non si butta niente, passando dalle stelle invece...alle stalle con il 7815 dato che 1 batteria si carica a 14,5 volt circa, quindi il generatore deve tirare fuori + di 16volt circa, dopo l'uscita del 7815 c'è 1 diodo per non scaricare la tensione che mangia 0,7v, cosa succede sotto la tensione dei 15volt? per lui è come se non ci fosse nulla cioè interviene il diodo, e solo 1 volta superato il salto dei diciamo 16-17volt riprende a caricare la batteria a 14v-15v, superati i 17volt è eccesso di corrente e viene dissipata sul radiatore termico.
    Ovviamente se non si ha 1 generatore in grado di superare i 16volt il circuito non parte neanche, proprio perchè non è in grado di trasformare in energia utile tutta la tensione in ingresso
    quindi rispondo ai punti anke se ormai è chiaro
    1) non l'ho dimenticato
    2)suppongo parecchio veloce
    3)non ti ritrovi niente, è come se non ci fosse il generatore, puoi anche scollegare la dinamo quando vai piano
    Anteprime Allegati Anteprime Allegati dinamo/alternatore+regolatore di carica + batteria-kbsdis.jpg  
    Ultima modifica di Wattos; 05-05-2009 a 16:21

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    sono nuovo in questo ambiente, ma la curiosità che mi contraddistingue mi ha spinto a documentarmi e a cercare di capirne di piu in materia, ovviamente sono appena all'inizio ma conto di riuscire a tirar fuori qualcosa di buono magari grazie al vostro aiuto e a quello di vari amici elettricisti..
    Partiamo dal presupposto che quella che chiamo dinamo so che in realtà è un piccolo alternatore, lo chiamerò cosi per praticità.
    Veniamo al punto:
    Leggendo qua e la su forum vari sembra sia alquanto arduo mettere in serie o parallelo degli alternatori a corrente alternata tipo la sopracitata dinamo..
    Si consiglia preventivamente di raddrizzare con ponti di diodi e poi mettere in serie, allora mi sono posto questa domanda..
    Ma se io smonto le dinamo della bici per verificarne la struttura ineterna, e posiziono i rispettiviti rotori magnetici con la stessa polarità rispetto alle rispettive bobine, ( e posso farlo teoricamente usando un piccolo magnete, verificando dove i poli di attraggono o respingono ) poi collego tutte le dinamo ( che a seguito dell'operazione appena descritta dovrebbero essere in fase, giusto? ) ad un aggeggio che ne mantiene costante la rotazione e quindi una sincronia,( basterebbe collegare i rispettivi alberi a specchio a 2 a 2, oppure semplicemente mettere la seconda dinamo sulla parte sinistra della ruota) non sono teoricamente a posto?? cioè se mettessi in fase due dinamo da tensione 6 volt potenza 3,5 watt potrei poi collegare il filo di fase di una col neutro dell'altra e ottenere 12 volt di tensione ? oppure, potrei collegare i due neutri e i due fase per tenere la stessa tensione e aumentarne la potenza max? a questo punto potrei collegarle direttamente a una lampadina piu grande?
    Se invece decidessi di caricare una batteria dovrei per forza mettre un ponte diodi per evitare il ritorno di corrente...
    E se decidessi di potenziare le mie dinamo con una pompa di scarico di una lavatrice come da esempio? i collegamenti in serie sarebbero uguali?

    ROCCO SALDA IL MONDO: Tutorial dinamo 220v

    e poi ultima domanda.. se prendo tre dinamo che sono monofase, le attacco sempre all'aggeggio che le fa girare alla stessa velocità ma le sfaso di 120 gradi.. ottengo un trifase??
    Lasciate stare le considerazioni delle pedalate, che un cicloamatore produce tot e non di piu.. a me interessa capire se i collegamenti sono fattibili, poi il modo per far girare sta ruota mi verrà in mente.. e ci sto gia pensando..

    grazie a tutti!
    se non lo sai sallo!

  10. #10
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Prova a capire la ricerca di John Bedini, poi la Muller Dinamo...

    infine il generatore omopolare
    http://www.energeticambiente.it/appa...mbly-kahn.html

    La mia ricerca, sempre misera... in queste ricerche di https://www.google.it/search?q=Free+...Hf4wCjMQsAQIIQ

    E' stata con mettere 2 dinamo di bicicletta (quelle vecchie... 6v ciascuna...) sulla ruota posteriore.
    Sai, sapete cosa ci vuole per riempire una batteria, quella più piccola, tipo 10 x 5 x 5 cm. ?
    Ho stimato che si deve pedalare in pianura circa 100 Km !

    Allora meglio, molto meglio tentare la Free Energy.
    prima rocco, ok... ma poi sarebbe immensamente meglio i suoi fratelli (ed anche la mia ricerca)

    Piacerebbe anche a me capire un po' di elettronica... non con i forums, studiandola.

    ciao

Discussioni simili

  1. alternatore o dinamo?
    Da snowstorm nel forum EOLICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 16-07-2006, 22:57

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •