PDA

Visualizza la versione completa : Tesla Motors - Tesla Roadster



janvaljan
21-06-2007, 00:33
Vi segnalo un interessante progetto finanziato nientemeno che da Google e da altri &quot;big&quot; della Silicon Valley: si tratta di un&#39;<a href="http://www.teslamotors.com/" target="_blank">auto elettrica dalle prestazioni eccezionali:</a><br><br> Style 2-seat, open-top, rear-drive roadster<br>Drivetrain Electric motor with 2-speed electric-shift manual transmission with integral differential<br>Motor 3-phase, 4-pole electric motor, 248hp peak (185kW), redline 13,500 rpm, regenerative &quot;engine braking&quot;<br>Chassis Bonded extruded aluminum with 4-wheel wishbone suspension<br>Brakes 4-wheel disc brakes with ABS<br>Acceleration 0 to 60 in about 4 seconds<br>Top Speed Over 130 mph<br><b>Range Over 200 miles</b><br>Battery Life Useful battery life in excess of 100,000 miles<br>Energy Storage System Custom microprocessor-controlled lithium-ion battery pack<br>Full Charge As short as 3.5 hours<br><br>I primi esemplari verranno venduti a Luglio, quindi se volete potete gi&agrave; portarvela a casa

sparrow
21-06-2007, 10:59
ma ci credete veramente?<br><br>per me fa la fine della eolo...<br><br>saluti<br>Sparrow<br>

janvaljan
21-06-2007, 17:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sparrow @ 21/6/2007, 11:59)</div><div id="quote" align="left">ma ci credete veramente?<br><br>per me fa la fine della eolo...<br><br>saluti<br>Sparrow</div></div><br>La fine della eolo? Forse non ti sono ben chiare le proporzioni del progetto: non si tratta di un ingegnerucolo che ha raccattato fondi a destra e a manca con un brevetto semi-fasullo. Niente di tutto questo.<br><br>Stiamo parlando di un gruppo di investitori, tra cui Larry Page e Sergey Brin (ideatori di Google) Elon Musk, (inventore del sistema Paypal) e la casa automobilistica Lotus, che si sono messi a tavolino e hanno deciso di costruire questa macchina, per <i>venderla</i>, non per fare esibizioni.<br><br>I primi esemplari usciranno a Luglio, prezzo intorno ai 100 mila dollari. Per le prestazioni che ha è un prezzo niente male <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/98e5dc114810d8bdc6c51d6ac3c801d5.gif" alt=":rolleyes:">

sparrow
22-06-2007, 08:10
anche la Eolo non era proposta da un signor nessuno, non ricordo bene ma era comunque un personaggio di rilievo, l&#39;auto fu presentata ad un salone internazionale pareva dovesse entrare in produzione subito... poi l&#39;oblio<br><br>mi piacerebbe aver torto, ma sono un pò perplesso anche dalle modalit&agrave; di presentazione, a parte internet, di questa teslamotor non c&#39;è stata traccia da nessuna parte, queste cose vogliono parecchia pubblicit&agrave; e qui manca, il prezzo è per pochi,... pochissimi, e quei pochi chiss&agrave; se preferiranno la tesla al cayenne.<br>Comunque a luglio ci siamo, staremo a vedere.<br>Sparrow<br><br>errata corrige<br><br>guardando meglio il sito, la prima fornitura sar&agrave; a luglio 2008... tra un anno&#33;

skablast
27-06-2007, 18:20
Per riportare correttamente:<br>le prime 100 vetture ( del 2007) sono gi&agrave; state prenotate e pagate a 100.000 &#36;. Non so se consegnate <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d5c1486d2830347d8ad93a90bedd40d0.gif" alt=":("><br>la prossima produzione( del 2008) è in prenotazione<br>Se dai una occhiata hanno fatto un accordo per vendere anche solo il battery pack/etc ad altre aziende per un controvalore totale di 45M&#36; di commessa.<br>Definitivamente moooooooolto diverso da eolo...<br><br>Chi ha comprato le batterie è interessante:<br> en.wikipedia.org/wiki/Think_Nordic<br>

elFranZ
27-06-2007, 19:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sparrow @ 21/6/2007, 11:59)</div><div id="quote" align="left">ma ci credete veramente?<br><br>per me fa la fine della eolo...<br><br>saluti<br>Sparrow</div></div><br>tanto per dirtene una, la Tesla Motor sai a chi appartiene? al creatore di paypal... e tanto per dirtene un&#39;altra, è gi&agrave; in vendita, e da parecchio anche. informiamoci prima di postare <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cf95efbe4c4fe1d25385b128694e9e44.gif" alt=";)">

janvaljan
27-06-2007, 23:00
Direi che a questo punto va inserita con diritto nel database dei veicoli elettrici

kknull
14-07-2007, 21:18
salve,<br>premetto che capisco molto poco di automobili, comunque ho dato una sbirciata al sito della tesla motors<br>e alle specifiche tecniche del motore e delle batterie.<br>Teoricamente le batterie dovrebbero immagazzinare 56 KWh, quindi non capisco come si facciano a ricaricare in 3 ore e mezza (che rete elettrica hanno in America?): in Italia ci vorrebbero almeno una quindicina di ore in teoria...<br>(e se si deve fare un viaggio lungo come si fa?)<br><br>In ogni caso, la cosa che non comprendo è che se si ha una autonomia teorica di 320km, e un motore che ha una potenza dell&#39;ordine dei 185 KW e una velocit&agrave; massima di 190Km/h, i conti tornano con una batteria del genere?<br>Spero di sbagliarmi (attendo le valutazioni di qualcuno piu esperto di me) ma le promesse date dalla tesla motors mi sembrano molto ottimiste.<br><br>A presto<br>KKnull.

janvaljan
16-07-2007, 12:06
belle domande kknull...per la prima bisognerebbe capire che tipo di rete usano in America. Inoltre tieni conto che di pari passo con lo sviluppo delle auto elettriche nasceranno dei distributori ad alto voltaggio capaci di effettuare una ricarica in poco più di 10 minuti.<br><br>Per l&#39;altra domanda: tu avrai giustamente fatto questo semplice calcolo:<br><br>con 185 kW di potenza di picco, un pacco batterie da 56 kwh si scaricherebbe in circa 20 minuti. In questo tempo, viaggiando alla massima velocit&agrave;, percorreresti al massimo una settantina di km.<br><br>L&#39;errore nel ragionamento è pensare che il motore viaggi sempre alla massima potenza. questa in realt&agrave; viene sfruttata solo in piena accelerazione, ma quando la macchina viaggia a velocit&agrave; costante c&#39;è da fare un ragionamento diverso.<br><br>Sappiamo che la potenza è il prodotto della forza resistente per la velocit&agrave;.<br><br>La forza resistente è data essenzialmente da 3 componenti: resistenza dell&#39;aria, attrito strada-pneumatici ed attrito interno.<br><br>Vediamo di calcolarli uno per uno:<br><br>resistenza aerodinamica = area frontale*densit&agrave; aria*Cx*velocit&agrave;²/2<br><br>I dati che ho trovato sono:<br><br>area frontale=1,63 m²<br>Cx= 0,23<br><br>La densit&agrave; dell&#39;aria si calcola facilmente e la assumiamo pari a 1,25 kg/m³<br>Come velocit&agrave; di crociera prendiamo 120 km/h pari a 33 m/s<br><br>Per una resistenza aerodinamica di 1,63*0,23*1,25*33²/2 = 255 N<br><br>Per la resistenza allo scorrimento consideriamo<br><br>Peso = 1135 kg<br>Coefficiente d&#39;attrito al rotolamento = 0,015<br><br>Forza resistente = Peso*g*Cr = 1135 * 9,81 * 0,015 = 167 N<br><br>Per tutte le altre forze stimiamo un totale di 20 N<br><br>Totale 442 N<br><br>La potenza necessaria è 442 * 33 = 14,6 kW<br><br>Considerando un&#39;efficienza del motore di 0,9 e della trasmissione di 0,82 abbiamo che le batterie devono erogare una potenza di circa 20 kW<br><br>In queste modo potranno durare per circa 3 ore permettendoci di percorrere 360 km<br><br>Naturalmente considerando una velocit&agrave; di crociera costante. Se cominciamo a tener conto di decelerazioni e frenate la distanze percorribile cala vistosamente<br><br><span class="edit">Edited by janvaljan - 16/7/2007, 14:18</span>

malibus
17-07-2007, 10:08
Ciao<br><br>La Tesla car accumula 45 kWh di energia. L&#39;energia prevista per fare 100 km di percorso e 11 kWh, quindi la velocita dai calcoli di janvaljan dovrebbe diminuire un po, forse a 90 km/h. Sul sito Tesla car c&#39;e un documento &quot;White pages.pdf&quot; dove potete trovare risposte a questo argomento.<br><br>Per la ricarica, negli USA non e un problema, anno potenze elevate nel uso domestico, 10 kW non sono un problema.

gattmes
17-07-2007, 10:31
Domanda: come mai io mi &quot;ciuccio&quot; circa 2Kwh per fare 40km con uno scooter e la Tcar se ne ciuccia solo 11KWh per farne 100 (4.4Kwh per 40km)?????????????????????????????????<br>Mettiamo pure che il mio mot sia pi&agrave; scarso... comunque viaggio con punte difficilmente sopra i 50km ...<br><br>... ovvero tra il dire e il fare... o tra teoria e pratica...

kknull
17-07-2007, 10:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (malibus @ 17/7/2007, 11:08)</div><div id="quote" align="left">Ciao<br><br>La Tesla car accumula 45 kWh di energia. L&#39;energia prevista per fare 100 km di percorso e 11 kWh, quindi la velocita dai calcoli di janvaljan dovrebbe diminuire un po, forse a 90 km/h. Sul sito Tesla car c&#39;e un documento &quot;White pages.pdf&quot; dove potete trovare risposte a questo argomento.<br><br>Per la ricarica, negli USA non e un problema, anno potenze elevate nel uso domestico, 10 kW non sono un problema.</div></div><br>ciao, sulle white papers c&#39;è scritto che le batterie hanno una capacit&agrave; di 56kwh, quindi i conti dovrebbero tornare...<br><br>mi chiedevo comunque che tensione e corrente possano reggere le celle della batteria della teslacar e in generale di un auto elettrica in genere in fase di ricarica; penso sia un punto cruciale per la possibile costruzione di impianti di carica più veloci.<br><br>Infine ho un altro dubbio: mi piacerebbe sapere come è costruito il motore. In teoria, a 20-25kw di media, si avrebbe una corrente media di 60-70A, questo significa che le bobine del motore dovrebbero essere enormi (la batteria funziona a 375V).<br><br>KKnull.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (gattmes @ 17/7/2007, 11:31)</div><div id="quote" align="left">Domanda: come mai io mi &quot;ciuccio&quot; circa 2Kwh per fare 40km con uno scooter e la Tcar se ne ciuccia solo 11KWh per farne 100 (4.4Kwh per 40km)?????????????????????????????????<br>Mettiamo pure che il mio mot sia pi&agrave; scarso... comunque viaggio con punte difficilmente sopra i 50km ...<br><br>... ovvero tra il dire e il fare... o tra teoria e pratica...</div></div><br>ciao, il tuo scooter ha un efficienza pessima (20&#37;? 25&#37;?) mentre le auto elettriche non hanno praticamente alcuna dispersione (l&#39;efficienza è di circa il 90&#37;). Sulle white papers ci sono i dati e si vede che l&#39;efficienza è 5 volte superiore all&#39;auto a gasolio più efficiente mai costruita.. (honda civic del 93)<br><br>KKnull

gattmes
17-07-2007, 14:28
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">ciao, il tuo scooter ha un efficienza pessima (20&#37;? 25&#37;?) mentre le auto elettriche non hanno praticamente alcuna dispersione (l&#39;efficienza è di circa il 90&#37;)</div></div><br>Non direi proprio... il mio scooter monta un motore a spazzole.. dipende dalle condizioni ma diciamo che è per buona parte sopra allo 80&#37; ... Non è il massimo, comunque sia non la definirei &quot;pessima&quot;... ma &quot;buona&quot;.<br><br>Se la Tcar ha il 90&#37; da te citato .. allora risottolineo che non mi torna per niente...

kknull
17-07-2007, 16:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (gattmes @ 17/7/2007, 15:28)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">ciao, il tuo scooter ha un efficienza pessima (20&#37;? 25&#37;?) mentre le auto elettriche non hanno praticamente alcuna dispersione (l&#39;efficienza è di circa il 90&#37;)</div></div><br>Non direi proprio... il mio scooter monta un motore a spazzole.. dipende dalle condizioni ma diciamo che è per buona parte sopra allo 80&#37; ... Non è il massimo, comunque sia non la definirei &quot;pessima&quot;... ma &quot;buona&quot;.<br><br>Se la Tcar ha il 90&#37; da te citato .. allora risottolineo che non mi torna per niente...</div></div><br>dunque,<br>stando al sito c&#39;è un consumo di 56KWh per 320Km circa. Quindi con 40Km dovrebbe consumare 7KWh. Poi dipende dalla velocit&agrave; di crociera, e soprattutto dalle accelerazioni (con una potenza di 185KW ti finisce la batteria subito): Insomma, i veri dati si potranno vedere solo sul campo da chi la user&agrave;.<br><br><span class="edit">Edited by kknull - 17/7/2007, 17:42</span>

gattmes
17-07-2007, 23:51
ahhhhhh... quindi da<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L&#39;energia prevista per fare 100 km di percorso e 11 kWh</div></div><br>(post di &quot;malibus&quot;)<br>siamo passati a<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Quindi con 40Km dovrebbe consumare 7KWh</div></div><br>(post di kknull)<br>...ovvero 17.5kwh x 100 km..<br>quindi non dico che il consumo è raddoppiato.. ma quasi (ovvero la percorrenza dimezzata.. guarda caso c&#39;è sempre quel mio &quot;numerino magico&quot; ovvero &quot;dividi x 2&quot; e ci sei quasi... detta anche kostante di gatt)<br>...<br>..cmque vorrei vedere nel percorso di una tipica citt&agrave; italiana o simile (tipo GRA, tangenziale Mi, ecc.)..<br><br>...ehm.. a scapito di equivoci/&quot;lunghe&quot; ricerche...precisazione:<br>il mio scooter, oltre il motore a spazzole, monta.. batterie al litio pure lui (eff. 90&#37; o più)&#33;<br>

kknull
18-08-2007, 23:45
salve, oggi hanno parlato della tesla su raidue (su easy raider).<br>L&#39;hanno fatta vedere in azione e ne hanno parlato molto bene ( forse hanno montato le cose un po troppo: parlavano di 400km di autonomia).<br>La cosa interessante è che hanno detto che dovrebbero far uscire diverse versioni della tesla, tra le quali anche una suv.<br><br>KKnull

giovannotti
04-11-2007, 23:22
Buona sera, volevo fare un esempio pratico, con la mia Seicento che accumula circa 12 kW di potenza, percorro mediamente 70-80 km (di strada mista) in un tempo di ca. 90 minuti. Può essere utile per fare un confronto. Completo con alcune caratteristiche del veicolo (per chi non le conoscesse):<br>motore asincrono trifase, potenza 15 kW (30 kW di picco), pacco batterie di 18 elementi da 12 V 55 Ah, velocit&agrave; max. 105 Km/h, accelerazione 0-50 Km/h in 8&quot;, peso ca 1250 Kg.

z3ru3l
13-11-2007, 20:29
salve a tutti, vorrei far presente che la tesla roadster è una vettura dotata anche del dispositivo di recupero dell&#39;energia in frenata, questo forse le garantisce un minimo di autonomia in più...<br>la vettura è assemblata da Lotus (garanzia di qualit&agrave; e sopratutto leggerezza come da tradizione della casa)<br>e a quanto pare è diventata una specie di status-symbol tra le star hollywoodiane.. sembra che anche cloney ne abbia ordinata una..<br>inoltre se non ricordo male sul sito dice che una volta comprata arriva un tecnico a casa che provvede a montare una sorta di &quot;adeguatore&quot; dell&#39;impianto elettrico... forse per aumentare la tensione e quindi diminuire i tempi di ricarica della vettura?<br>vorrei anche segnalare che tra gli optionals è segnato un mobile charging system<br>che sia la volta della diffusione dell&#39;auto elettrica?

Wilsen
15-11-2007, 00:07
Beh.. se proprio dobbiamo dirla tutta....<br><br>le prime tesla dovevano essere consegnate ai clienti che l&#39;avevano prenotata, verso la fine del 2006.<br><br>Successivamente la data è stata spostata nella prima met&agrave; del 2007.<br>Poi, se ricordo bene verso settembre, l&#39;ad della tesla se ne uscì con una conferenza dove diceva che stavano sperimentando un&#39;auto ancora più perfezionata (più perfezionata de che ? non se n&#39;era vista nemmeno una ancora...) e che la commercializzazione iniziava nel 2008.<br><br>Non sò chi ha fatto la prenotazione nel 2006 se ha avuto la pazienza di aspettare... certo che se gli ha dato l&#39;anticipo, lo vedo leggermente incarognito...<br><br>Per adesso vedo solo girare qualche filmato su youtube.<br>Personalmente credo che abbiano anche loro avuto i problemi che hanno avuto tutti, l&#39;autonomia (e forse anche di affidabilit&agrave; come per tutte le auto completamente nuove...) per questo ritardano la sua commercializzazione...

RedEnergy
12-01-2008, 04:46
sotto il mio ufficio c&#39;e&#39; una pubblicita&#39; enorme della tesla, con la quale viene annunciata la commercializzazione. La questione delle prevendita&#39; e&#39; pura azione di marketing (l&#39;anticipo effettivo e&#39; di 1000&#36;....). Ma pare che la macchian sia veramente buona e ad un ottimo livello di sviluppo. Manca veramente poco, insomma (anche se evidentemente non e&#39; ancora pronta)

RedEnergy
25-03-2008, 23:48
La pubblicita&#39; che dicevo nel post precedente era a rivestimento di impalcature da cantiere. Cantiere che e&#39; stato fermo per un buon 6 mesi. Un paio di mesi fa l&#39;impalcatura e&#39; stata levata. I lavori sono ripredi e ora compare il logo della concessionaria tesla <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a221b4fc1b9fdee221ea648cc988d35d.gif" alt=":)"><br><br>ancora devono finire.... ma sembra stiano andando avanti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a221b4fc1b9fdee221ea648cc988d35d.gif" alt=":)">

janvaljan
26-03-2008, 01:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (RedEnergy @ 25/3/2008, 22:48)</div><div id="quote" align="left">La pubblicita&#39; che dicevo nel post precedente era a rivestimento di impalcature da cantiere. Cantiere che e&#39; stato fermo per un buon 6 mesi. Un paio di mesi fa l&#39;impalcatura e&#39; stata levata. I lavori sono ripredi e ora compare il logo della concessionaria tesla <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/669b1fd041b365f1d901586f671e27e1.gif" alt=":)"><br><br>ancora devono finire.... ma sembra stiano andando avanti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/669b1fd041b365f1d901586f671e27e1.gif" alt=":)"></div></div><br>Ottimo ottimo...<br><br>Red è vero che fai il sacrificio di testarla in anteprima per noi? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b7fe9169529358c6abcff6dd0339f8f0.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b7fe9169529358c6abcff6dd0339f8f0.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b7fe9169529358c6abcff6dd0339f8f0.gif" alt=":lol:"><br>

RedEnergy
27-03-2008, 20:19
volentierissimo&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c5456441ffa18411c9f0c51824c5db5a.gif" alt=":)"><br><br>appena apre la concessionaria ci faccio un salto e la provo volentieri (anche se io di auto non ci capisco proprio nulla <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c5456441ffa18411c9f0c51824c5db5a.gif" alt=":)">).

RedEnergy
05-05-2008, 18:41
piccolo aggiornamentino: la concessionaria pare terminata. Dalla vetrina si vedono delle Tesla. Un paio di giorni fa hanno fatto una specie di festa al suo interno (non era la presentazione e neppure l'opening ufficiale). Dovrebbe aprire al pubblico tra pochi giorni.

Un mese fa e' stata consegnata la prima macchina prodotta in catena di montaggio.

Direi proprio che ora ci siamo davvero. Penso che in pochi mesi si inizieranno a vedere Tesla circolare in citta'.

janvaljan
06-05-2008, 19:09
Grande Red...aspettavo queste notizie. Forza petrolio, sempre più su!

lèon
20-05-2008, 02:24
mamma mia,...un sogno...
io mille euro li metterei per guidarla 3 giorni l'anno...un bel GAS?

qualcuno
27-05-2008, 10:19
Il sito della Tesla dice che sono aperte le prenotazioni, per il 2009 (si spera), che non è proprio fine 2006. Bisogna però versare 60.000 dollari (poco più di 38.000 euro) e non effettivamente 1.000, che verranno rimborsati in caso di rinuncia. Ma dove sarebbe questa concessionaria?

lèon
27-05-2008, 11:32
ahahaha, solo USA...
però se trovassi 10 pazzi a Torino, di cui 9 si intendono di elettotecnica (me escluso eheheh) prenderei una lotus elise o una opel speedster magari col motore fuso, e farei la conversione...ovviamente con un po' di sponsor...

per ora mi accontenterei di un bello scooter elettrico con 4 kwp e 100 km di percorrenza

per il futuro breve, la conversione della smart cinese:
scooter auto biciclette elettriche ecologiche veicoli elettrici EcoCar (http://www.ecomission.it/easyNews/NewsLeggi.asp?IDNews=16)
in teoria sfruttando materiali di un veicolo ad alta diffusione (o almeno credo, non è la smart, ma l'analogo cinese) dovrebbero abbassare moltissimo i costi del modello. poi ci sono i costi della manodopera per la conversione, del motore elettrico da 9 cv (un po' pochini...) e delle batterie al litio (ioni?) per 130 km (un po' pochini)
il peso è ottimo. speriamo che mantenga almeno l'abs, e...il clima come optional. alzavetri a mano!!

lèon
27-05-2008, 11:54
ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh, online reservation for 250 eu-spec TEsla Roadster!!!
50.000 € refundable reservation fee ahhhhhhhhhhhhhhh :spettacolo: dio mio, un infarto...costo 99.000 € excluding VAT...xxxxxxxx!!
moderazione: dalla "regia" mi dicono che non si possono scrivere parolacce...
Tesla Motors - Reserve a 2009 Roadster (http://www.teslamotors.com/buy/resyourcar.php)
certo che se si potesse comprarla in USA e portarla qui...immaginate col dollaro a 1,5 ....mmhhhhh...comprarla in US costerebbe poco più di 66.000 € (105.000 USD) più 13.000 € di VAT, più un 15.000 € di casini burocratici e spese di spedizione...mettiamo 95.000-100.000 € massimo, (quindi risparmio di circa 20-25.000 €...il VAT è al 10% o 20%?)

qualcuno
27-05-2008, 12:55
CITAZIONE (sparrow @ 21/6/2007, 11:59)
ma ci credete veramente?

per me fa la fine della eolo...

saluti
Sparrow


tanto per dirtene una, la Tesla Motor sai a chi appartiene? al creatore di paypal... e tanto per dirtene un'altra, è già in vendita, e da parecchio anche. informiamoci prima di postare ;)">
Alla GRANDEEEE ! ! !

RedEnergy
05-06-2008, 18:37
non e' in vendita da un sacco di tempo. Ma da poco piu' di un mese.

Settimana scorsa sono andato in concessionaria per chiedere se si potevano provare.

Memorial day. Chiusa. Tutto da rifare. :)

La concessionaria e' aperta (los angeles, sul confine con santa monica) e ci vedo sempre dentro un sacco di persone. Hanno anche l'officina a fianco.

Ah, by the way...... 2 giorni ga General Motor ha annunciato la chiusura di alcune industrie che producevano SUV e contano di uscire sul mercato con auto elettriche entro il 2012

qualcuno
02-09-2008, 12:06
non e' in vendita da un sacco di tempo. Ma da poco piu' di un mese.

Settimana scorsa sono andato in concessionaria per chiedere se si potevano provare.

Memorial day. Chiusa. Tutto da rifare. :)

La concessionaria e' aperta (los angeles, sul confine con santa monica) e ci vedo sempre dentro un sacco di persone. Hanno anche l'officina a fianco.

Ah, by the way...... 2 giorni ga General Motor ha annunciato la chiusura di alcune industrie che producevano SUV e contano di uscire sul mercato con auto elettriche entro il 2012

Si è riusciti a provarla alla fine?

alexraffa
05-09-2008, 09:13
IO ho letto sul corriere della sera ( o la repubblica) che finalmente la Tesla è in vendita in Europa (base in inghilterra) e costa 99.000 Euro.

Qualcuno sa se è vero?

Saluti,
Alex

qualcuno
03-02-2009, 20:34
IO ho letto sul corriere della sera ( o la repubblica) che finalmente la Tesla è in vendita in Europa (base in inghilterra) e costa 99.000 Euro.

Qualcuno sa se è vero?

Saluti,
Alex
Io ho letto 50.000 $, ovvero circa 38.000 €, ma quando sarà posta in vendita . . . si prevede nel 2011, pensare che i soliti dotti e ben informati dicono che è già in vendita in fotografia.

janvaljan
03-02-2009, 23:07
Da quanto ho letto c'è stato l'ennesimo problema per quanto riguarda il sistema di ricarica, e per aggiornare il componente sono stati richiesti altri 5000 dollari a coloro che già l'avevano prenotata e in parte pagata.

Gli intoppi sono veramente tanti, ma per la grandezza del capitale in gioco credo che alla fine dovrà pur cominciare a venderla...

qualcuno
04-02-2009, 18:53
Da quanto ho letto c'è stato l'ennesimo problema per quanto riguarda il sistema di ricarica, e per aggiornare il componente sono stati richiesti altri 5000 dollari a coloro che già l'avevano prenotata e in parte pagata.

Gli intoppi sono veramente tanti, ma per la grandezza del capitale in gioco credo che alla fine dovrà pur cominciare a venderla...
Hanno anche chiesto 450 milioni di dollari ad Obama, visto gli aiuti che il neo presidente intende dare all'industria automobilistica USA. Non penso che basti la grandezza del capitale in gioco . . .

janvaljan
29-03-2009, 23:51
Pare che finalmente le prime Tesla siano state consegnate. Leggete qua:

Tesla consegna la Roadster n°250
Venduta a un cliente americano della California

Rob Wilder di Encinitas, in California, è il cliente n°250 della Tesla Roadster. L'acquirente ha dichiarato che, solitamente, prima dell'acquisto di un'auto ha sempre messo a disposizione un budget di non più di 13.000 dollari, optando spesso pure per un set di ruote usate. Ma quando ha visto la Tesla Roadster ne è rimasto letteralmente folgorato: “è esattamente il tipo di macchina che avrei creato per me!”. La piccola “replica elettrica” della Lotus Elise, equipaggiata con un motore totalmente elettrico, è capace di scattare da 0 a 100 orari in meno di 4”. In Europa le vendite sono iniziate già l'anno scorso al prezzo di 100.000 euro.

Elon Musk, Amministratore Delegato di Tesla Motors ha dichiarato che attualmente la produzione della Tesla Roadster ha aumentato il ritmo, passando da 15 a 20 esemplari la settimana. L'obbiettivo è di raggiungere entro l'estate una produzione settimanale di 30 unità, un ritmo che consentirà di raggiungere un adeguato livello di economie di scala che renda finalmente la costruzione profittevole.

Attualmente, Tesla ha un portafoglio ordini di 1.000 esemplari, che si prevede verranno completati entro il mese di ottobre. L'espansione della rete di vendita, nel frattempo continua: è da poco stato inaugurato un nuovo concessionario a Chicago ed è prevista l'apertura di nuovi showroom a Londra, Monaco di Baviera, Miami, Seattle e New York. Il prossimo autunno, inoltre, le vendite cominceranno anche sul mercato Canadese.

settantasei
20-04-2009, 13:30
anche se molto ma molto probabilmente non mi potro mai permettere di acquistare un auto da 50000 euri, la Tesla S rappresenta l'essenza della mia auto ideale.

La ROADSTER colpisce ma è poco sfruttabile e troppo costosa.
Ma la S sembra incarnare il futuro. Oggi.
Ad un prezzo tutto sommato non esagerato.
(visto che costa quanto una OBSOLETA bmw serie 3 3000 cm cubici)

Unico neo
ma qundo arriveranno ste benedette auto in italia?
Di concessionarie non c'è traccia.
Poi mi vengono a dire che erano quasi in bancarotta,
per forza...come fanno a vendere all' opulento mercato europeo se non hanno rete commerciale.

Comunque a mio parere le auto Tesla rappresentano "il messia" in un panorama automobilistico obsoleto anonimo e tecnicamente jurassico (il motore a scoppio non è proprio un invenzione recentissima)

Forza TESLA MOTOR
è forza a gente come Obama che crede in queste tecnologie
Che Obama salvi la Tesla :wub2:

Ultima nota:
Ma secondo mè il signor Tesla si sta rivoltando nella tomba...proprio lui, il sostenitore (a ragione) della corrente alternata ha dato i natali ad una auto a batteria quindi a corrente continua....
dovevano chiamarla EDISON motor...no?

mac-giver
24-04-2009, 23:27
In Italia la Tesla Roadster Assistenza e consegna? A casa - Motori - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2009/04/motori/auto-motori-aprile3/arriva-tesla-davvero/arriva-tesla-davvero.html)

:bye1:

endymion70
25-04-2009, 01:04
Ultima nota:
Ma secondo mè il signor Tesla si sta rivoltando nella tomba...proprio lui, il sostenitore (a ragione) della corrente alternata ha dato i natali ad una auto a batteria quindi a corrente continua....
dovevano chiamarla EDISON motor...no?

la tesla monta un motore asincrono.

mac-giver
25-04-2009, 09:19
la tesla monta un motore asincrono.

si endy, ma mi devono spiegare come fa a pesare 50kg quel motore tirando fuori 200kw conun rendimento che va dall'85 al 95%:bored:

ha un rapporto pesopotenza da aviomodello.. 250gr/kw..

raffreddato ad aria..quindi si da il caso che il calore prodotto dal motore non sia poco.. e questi rendimenti?..

come al solito bisogna farci la tara.. perchè quello che conta è la MEDIA del rendimento..

perchè il 95% lo darà sicuramente ma se gli tiro tipo 20Kw il 10% del suo max..

ma a manetta vorrei vedere se non sta al 30, o al max al 40%..

come al solito sono strategia di marketing.."rendimento 90%" wow! allora è performante! ...

ma poi vedi che il pacco batterie pesa quasi 500kg quindi saranno al massimo con la tensione di alimentazione di 375V a 150Ah(56kwh)

quindi calcolando che una macchina a 200kmh con una buona aerodinamica ha bisogno di 90kw per andare a quella velocità la tesla a manetta si scarica dopo mezzora quindi 100km più o meno..

e loro dicono 400km di autonomia, come con le macchine a motore endotermico, 20km/l si.. col vento a favore pianura, 90kmh sempre costanti, senza curve ne salite...

non mi sembra una macchina avveniristica, se non il suo "nome" e l'ottima strategia di marketing che l'accompagna..

l'unica cosa che è un ottimo "apriporta" al mondo della trazione elettrica, perchè vedere che una macchina da 100mila eur in accelerazione distrugge una ferrari da 600mila eur è un bel messaggio..:bye1:

settantasei
25-04-2009, 11:24
Si...
E' un messaggio bellissimo.....:wub2::wub2::wub2::wub2:

speriamo di poter vedere presto dal vivo questo simbolo del futuro

mariomaggi
25-04-2009, 11:36
mac-giver,
hai un modo strano di interpretare i dati forniti da Tesla Motors. Dalla tua interpretazione ricavi rapporti peso/potenza calcolati male, fornisci valori fuorvianti.
Cosa ti fa pensare che progettisti della Tesla siano cosi' stupidi da installare un motore che rende al massimo il 40% "a manetta" ? Se cosi' fosse, bisognerebbe dissipare in calore 120 kW, hai idea di cosa significhi? Bisognerebbe viaggiare con un Vigile del Fuoco appresso !

Questi sono i dati ufficiali fornito da Tesla Motors:
Motor 375 volt AC induction air-cooled electric motor with variable frequency drive. <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr> </tr> <tr> <td> Max Net Power </td> <td> 248 HP (185 kW) @ 5000-8000 rpm </td> </tr> <tr> <td> Max rpm </td> <td> 14,000 </td> </tr> <tr> <td> Efficiency </td> <td> 92% average, 85% at peak power </td></tr></tbody></table>
Fino a prova contraria, l'85% di rendimento dichiarato alla potenza di picco e' un valore contrattuale, sarebbero stupidi se dichiarassero pubblicamente il falso. Oggi esistono motori asincroni speciali per automotive con rendimenti veramente ottimi.

Ciao
Mario

mac-giver
25-04-2009, 12:19
mac-giver,
hai un modo strano di interpretare i dati forniti da Tesla Motors. Dalla tua interpretazione ricavi rapporti peso/potenza calcolati male, fornisci valori fuorvianti.
Cosa ti fa pensare che progettisti della Tesla siano cosi' stupidi da installare un motore che rende al massimo il 40% "a manetta" ? Se cosi' fosse, bisognerebbe dissipare in calore 120 kW, hai idea di cosa significhi? Bisognerebbe viaggiare con un Vigile del Fuoco appresso !

Questi sono i dati ufficiali fornito da Tesla Motors:
Motor 375 volt AC induction air-cooled electric motor with variable frequency drive. <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr> </tr> <tr> <td> Max Net Power </td> <td> 248 HP (185 kW) @ 5000-8000 rpm </td> </tr> <tr> <td> Max rpm </td> <td> 14,000 </td> </tr> <tr> <td> Efficiency </td> <td> 92% average, 85% at peak power </td></tr></tbody></table>
Fino a prova contraria, l'85% di rendimento dichiarato alla potenza di picco e' un valore contrattuale, sarebbero stupidi se dichiarassero pubblicamente il falso. Oggi esistono motori asincroni speciali per automotive con rendimenti veramente ottimi.

Ciao
Mario
no aspetta mario,loro dichiarano un rendimento del 85-95% ma non dicono a quali range di utilizzo..

un motore che pesa 50kg mi sembra strano abbia un rendimento cosi alto al massimo della sua potenza..

ci sono dei dati che non mi tornano..

50kg di motore siamo praticamente a 250gr/kw..

non ti sembra un pò pochino?

settantasei
25-04-2009, 15:07
Qualcuno mi sà dire perchè la Model S, più grossa della Roadster, costa la metà? 50000 dollari ?
Tesla Motors (http://www.teslamotors.com/)
Tesla Motors - Tesla Showroom (http://www.teslamotors.com/buy/buyshowroom.php)
TESLA - Model S (http://www.teslamotors.com/models/index.php)

eppure discirano prestazioni notevoli, non inferiori alla roadster:
percorrenza a partire da 255 miglia
accelerazione da supercar
e se dietro alla roadster si nasconde Lotus e Dallara, dietro alla Model S chi c'è? direi che di lotus non ci sia nulla o sbaglio?

chiedo numi a voi

curiosità:
ma in un auto così assetata di corrente i proiettori anteriori saranno finalmente i tanto blasonati FULL LED ?
In teoria sì, giusto? incandescenza dovrebbe essere bandita no?

mariomaggi
25-04-2009, 15:35
mac-giver,
ho quotato nel mio messaggio qui sopra, dal sito Tesla:

"Efficienza media del 92%, mentre alla potenza di picco scende all'85%"
Essendo "media" comprende tutti i range di utilizzo.
La condizione di massima criticita' per il rendimento di un motore asincrono alimentato da inverter a controllo vettoriale la si ha durante il sovraccarico. E Tesla Motor - in modo professionale - indica anche il rendimento in questa condizione, quando viene erogata la potenza di picco di 185 kW, con rendimento 85%. Quindi avremo uno spreco di potenza di (185 x 15%) = 27,75 kW, valore estraibile con una potente ventilazione forzata.

un motore che pesa 50kg mi sembra strano abbia un rendimento cosi alto al massimo della sua potenza..
nei progetti di motori specifici per automotive ci sono soluzioni tecniche che su altri motori industriali non avrebbero senso. La riduzione del peso e' un "must" su un'auto elettrica. Di certo il risultato che hanno ottenuto con quel peso e' notevole, non conosco i dettagli sulla costruzione del motore, ma non la ritengo una prestazione impossibile.
Ciao
Mario

settantasei
25-04-2009, 17:47
però..27 kw di energia di spreco, non è poco....

mariomaggi
25-04-2009, 18:25
settantasei,
hai idea di quanto si spreca con un motore endotermico?

I 27 kW sono riferiti al solo motore, piu ci sono le perdite nella batteria, nei cavi, nell'inverter, nella ventilazione di motore ed elettronica di potenza.
Si tratta pero' di una situazione non comune, di solito non si viaggia con 185 kW di potenza erogata!
Ciao
Mario

settantasei
25-04-2009, 19:29
si hai ragione
so benissimo che il motore endo. dell'auto e paragonabile ad una stufa che oltre al 80\90% di calore produce anche un 10\20% come energia cinetica.

E che in un auto ad altissimo rendimento si vorrebbe uno spreco prossimo allo 0

Comunque questa TESLA MODEL S è tanto misteriosa quanto strepitosa.
Il prezzo non è così stratosferico come la Roadster ma è molto più pratica (5 porte e 7 posti),
dati alla mano sembra pure migliorata prestazionalmente rispetto la Road.
Ma..sembra un sogno.........

endymion70
25-04-2009, 23:02
però..27 kw di energia di spreco, non è poco....

Quando fa freddo ringrazi. A proposito, qualcuno ha pensato a come funziona il riscaldamento in un'auto elettrica? Pompa di calore?

La tesla S non esiste ancora, hai voglia a parlare di prezzo.

settantasei
26-04-2009, 07:37
tesla model S dovrebbe costare 50000 dollari.
Così riporta il sito della Tesla stessa

mariomaggi
26-04-2009, 07:59
endymion70,

Quando fa freddo ringrazi. A proposito, qualcuno ha pensato a come funziona il riscaldamento in un'auto elettrica? Pompa di calore?

La tesla S non esiste ancora, hai voglia a parlare di prezzo.

Di solito sulle auto elettriche non si usano pompe di calore ma resistori controllati elettronicamente. Credo che le pompe di calore non sarebbero sufficienti alle basse temperature.

Un'azienda che decide di iniziare una nuova avventura produttiva deve prima di tutto definire il prezzo di vendita, che determinera' poi molte altre scelte tecniche. E' ovvio che all'inizio avranno pesanti perdite, per ora le solo batterie al litio che eroghino una potenza elettrica di almeno 210 kW costano quanto l'auto stessa. E' ovvio che il prezzo si basa su "futures".

Ciao
Mario

settantasei
26-04-2009, 10:54
giusto sui futures

però sul prezzo appaiono piuttosto concreti sul loro sito:
a partire da: 49900 $
sembrerebbero già accettare anche già le prenotazioni per il 2011 versando un'acconto.
TESLA - Model S (http://www.teslamotors.com/models/index.php)

leggendo sul loro sito nella sezione di prenotazione mi pare di aver capito che si riservano adeguamenti sul prezzo fino al momento dell'uscita.
MA CREDO, E RIPETO, CREDO di aver capito così, per colpa del mio inglese stentato

continuo a non capire come facciano a dare a 50000 $ un auto allo stesso livello tecnico della Roadster che costa 100000 ed è più piccola.

Può essere un simile bleuf?
O la tecnologia agli ioni è cosi galoppante?
Oppure effettivamente prevedono di venderne un tale numero da dimezzare i costi
mah...vedremo

mac-giver
26-04-2009, 12:55
la cosa strana che 320V e 200Ah di litio polimeri tipo queste

Rechargeable Batteries & Battery Chargers - 3.2V 200Ah LiFePO4 (Lithium Iron Phosphate) Rechargeable Battery (http://www.all-battery.com/32v200ahlifepo4lithiumironphosphaterechargeablebat tery.aspx)

costerebbero a noi sui 60mila eur.. e qui come peso stiamo pure a piu di 600kg con 100 celle di questo tipo..

loro parlano di un pacco batterie che costa 10mila eur.. ci sono dei punti che non riesco a comprendere...

poi la ricarica in 45min..avrebbero dovuto usare le batteire ai nanofostati, che per il momento solo quelle hanno la caratteristica di poter essere caricate con correnti molto elevate..

la A123 system non ti risponde manco se gli richiedi kit da 200kw..

la altairnano è stata acquistata da una multinazionale e fine delle loro produzione avveniristica delle batterie nanofosfati..

boh...

mariomaggi
26-04-2009, 13:35
mac-giver,

un pacco batterie che costa 10mila eur.. ci sono dei punti che non riesco a comprendere...
i prezzi OEM per un costruttore di auto che fa programmi di acquisto nel tempo non hanno niente a che vedere coi prezzi al pubblico.
Ciao
Mario

endymion70
26-04-2009, 16:15
Di solito sulle auto elettriche non si usano pompe di calore ma resistori controllati elettronicamente. Credo che le pompe di calore non sarebbero sufficienti alle basse temperature.

Di solito sì, ma qui
1. Abbiamo solo una batteria e quindi l'energia elettrica è limitata, per cui in alternativa ai resistori potrebbe esserci un bruciatore a gas o una pdc
2. Ci sono pdc con cop decenti fino a -12 °C

mariomaggi
26-04-2009, 17:26
endymion70,
si, una fonte di calore che non stressi troppo la batteria principale sarebbe quanto mai gradita.
Confermerei che -12°C non e' una temperatura sufficiente in molte zone in America, ma anche in Italia.
Ciao
Mario

endymion70
26-04-2009, 23:00
endymion70,
si, una fonte di calore che non stressi troppo la batteria principale sarebbe quanto mai gradita.
Confermerei che -12°C non e' una temperatura sufficiente in molte zone in America, ma anche in Italia.
Ciao
Mario

Lo so, ma alla fine per scaldare la macchina basterà la dissipazione termica del motore stesso. Eventualmente potrebbe esser usata una pompa di calore per integrazione.

In Italia la temperatura di progetto ad eccezione delle zone F è sui -10°C.

Il "fascino" della pompa di calore è quello di poter utilizzare la corrente elettrica anche per la climatizzazione invernale (per quella estiva sarebbe comunque necessaria) senza ricorrere a bruciatori appositi.

janvaljan
26-04-2009, 23:34
Ma penso che tutto questo sia già stato previsto...tra l'altro il circuito dell'aria condizionata è integrato con quello del raffreddamento delle batterie.

Intanto girovagando sul sito della Tesla ho trovato questo elenco di esperienze reali con la Tesla, tutte rispondenti alla domanda più volte posta: quanto si riesce a percorrere con una ricarica? E' in inglese, ma si capisce facilmente:

* 267 miles of conservative urban driving in the suburbs around San Carlos (a best-case scenario)
* 230 miles from North Lake Tahoe to San Carlos with two occupants plus luggage
* 227 miles of highway cruising on the I-5 freeway, south of Stockton
* 222 miles including sporty driving from San Carlos to Santa Cruz via the hilly Skyline Blvd, and highway cruising from Santa Cruz to San Carlos via Hwy 1, San Francisco, and US 101
* 213, 209 and 203 miles of highway cruising with A/C using I-280, Hwy 85 and US 101
* 186 miles of aggressive driving on I-280 and the round trip from Woodside to San Gregorio Beach via Hwy 84
* 165 miles of impatient commuting, aggressive stops and starts, high speeds, and air conditioning on from Saratoga Gap to San Carlos via Hwy 9, Hwy 85 and I-280 (a worst-case scenario)

Si va quindi dai circa 430 km dello scenario migliore ai 265 km per quello peggiore. Non male direi

mac-giver
27-04-2009, 10:13
Intanto girovagando sul sito della Tesla ho trovato questo elenco di esperienze reali con la Tesla, tutte rispondenti alla domanda più volte posta: quanto si riesce a percorrere con una ricarica? E' in inglese, ma si capisce facilmente:

Si va quindi dai circa 430 km dello scenario migliore ai 265 km per quello peggiore. Non male direi

ci sarebbe un interrogativo che non riesco a spiegare..

IL MOTORE..

loro dicono che è un asincrono.. che pesa 50kg è che sviluppa 185KW
quindi non è a magneti permanenti giusto?

la quantità di rame nei classici asincroni si aggira sui 1kg/kw +-

se fossi a magneti permanenti sarebbe la metà..

non c'è rame in questo motore? anche sui 500gr /kw staremmo a 92 kg di rame..

e non è fatto con lamierino ferromagnetico? rame+ lamierino.. mmm
ci sono punti che nn riesco a spiegarmi..:bored:

mariomaggi
27-04-2009, 10:21
mac-giver,
non ho tempo di contestare punto per punto quello che hai scritto, ma ci sono diverse inesattezze. Per fare un avvolgimento non esiste solo il rame.
Ciao
Mario

mac-giver
27-04-2009, 11:08
con i fili di alluminio ci rientriamo con i pesi degli avvolgimenti, ma rimane l'incognita lamierino.. che cmq ha il suo peso..

poi il peso dell'asse dei cuscinetti le flange.. c'è qualcosa che non torna..

vedi di trovare un pò di tempo e spiegarlo, perchè è interessante per tutti, come si fa con 50kg di motore ad arrivare a 200kw di potenza mantenendo un rendimento cosi elevato..

siamo tutti curiosi..

HAMMURABY
27-04-2009, 11:43
certo, che il motore e' interessante...
ma credo che anche la termica per scaldare, faccia brodo....
se si spinge l' efficenza energetica, credo che buona parte della termica di riscaldamento ,
possa venire da qualche metodo di recupero dell energia di frenata....
magari IN PARTE inseribile o inserita anche in marcia...
dato che serve anche raffreddare il pacco accumulatori...

recupera e converte il possibile di elettricita'...e lo scarto termico viene gestito/utilizzato

perche dato che nulla si crea, e nulla si distrugge....
nella trasformazione dell energia...
e' NECESSARIO quantificare, gestire e riutilizzare (per servizi accessori) anche i sottoprodotti , in genere termici;
magari con l'utilizzo di apparati di inversione TIPO PDC...

mariomaggi
27-04-2009, 11:58
mac-giver,
non mettere dati che confondono solo le idee, e che non sono veri.

come si fa con 50kg di motore ad arrivare a 200kwil motore non pesa 50 kg
il motore non eroga 200 kw

se fosse a magneti permanenti sarebbe la metà.. no, non e' vero.

quindi non è a magneti permanenti giusto?giusto.


vedi di trovare un pò di tempo e spiegarloio cosa c'entro? Non ho collaborato a sviluppare questo motore, non ho informazioni dettagliate, non posso spiegarlo. Avendo pero' avuto a che fare con motori confrontabili, affermo che non e' un risultato tecnico impossibile, pur essendo molto costoso oggi produrre un motore con quelle caratteristiche.


rimane l'incognita lamierino.infatti non e' detto che ci sia il lamierino. Hai mai sentito parlare della tecnologia slotless per aumentare anche il rendimento? Usando la slotless l'avvolgimento risulta semplificato, non devi piu' inserire l'avvolgimento in cava.

Ciao
Mario

mac-giver
27-04-2009, 12:46
mac-giver,
non mettere dati che confondono solo le idee, e che non sono veri.
il motore non pesa 50 kg
il motore non eroga 200 kw


Ciao
Mario

riporto un pezzo dell'articolo che parla della tesla car..

In realtà la vera innovazione di questa stranissima macchina sta tutta nelle batterie, il "serbatoio" della Tesla: è uno dei più grandi e avanzati del mondo, nato dall'unione di tantissime piccole batterie. Sono loro a fornire tanta energia per il motore, che qui pesa appena 52 kg d ha un rendimento dichiarato dall'85 al 95 per cento; in tal modo la preziosa energia immagazzinata dal battery pack servirà a spingere l'auto lungo la strada invece di riscaldare il porta bagagli.


per l POTENZA DEL MOTORE DICHIARANO 186KW SI O NO?


http://download.repubblica.it/pdf/motori/2009/prestazioni-tesla.pdf

QUINDI IL MOTORE EROGA 200KW

E PESA 50 KG..
o è un dato inventato, oppure ci sono tecnologie che neanche ci immaginiamo e le hanno messe nel cofano di questa macchina con una cifra complessiva per il compratore veramente irrisoria..

mariomaggi
27-04-2009, 13:05
mac-giver,
un po' di precisione non farebbe male. 52 non sono 50, e 185 non sono ne' 186 ne' 200.
Le informazioni devono essere prese da fonti ufficiali - come il sito Tesla Motors - e non come riportate/tradotte/modificate da giornali e blog.


... le hanno messe nel cofano di questa macchina con una cifra complessiva per il compratore veramente irrisoria
insisto con l'affermare che questi sono prezzi per "futures" con tutte le implicazioni relative.
Ciao
Mario

gattmes
27-04-2009, 15:08
l'unione di tantissime piccole batterie
non doveva certo venire la Tesla ad insegnarci questa cosa (magari ha anche fatto un brevetto, chissà se valido.. visto il requisito di "novità")... in quanto bastava vedere qualche mia vecchia discussione qui sul forum dove parlavo/sperimentavo/ecc. (e a suo tempo abbastanza ostracizzato..) dell'uso delle centinaia di "pilette"....:closedeyes:

Accatto1
27-04-2009, 23:14
l...

la altairnano è stata acquistata da una multinazionale e fine delle loro produzione avveniristica delle batterie nanofosfati..

boh...

Buona sera a tutti.:bye1::bye1:

Questo non mi risulta, basta andare sul loro sito HOME (http://www.b2i.us/profiles/investor/fullpage.asp?f=1&BzID=546&to=cp&Nav=0&LangID=1&s=0&ID=10724) , rinnovato di recente e si può vedere che sono ancora in vita (fino a quando non è dato di sapere).
La settimana scorsa hanno spedito 40 batterie all'esercito, che le utilizzerà per i sistemi di puntamento degli obici.
Questa crisi, l'attesa dei finanziamenti statali e una certa insipienza del management ha ridotto le aspettative di vendita delle nuove batterie.

ciao

btbbass
28-04-2009, 10:16
Ma quindi della altair nano non si trovano neanche dei kit di sviluppo (come ad esempio per le a123?)

mac-giver
28-04-2009, 12:05
Ma quindi della altair nano non si trovano neanche dei kit di sviluppo (come ad esempio per le a123?)

non si trova nulla bt.. solo foto,indirizzi.. niente..

prova a madnargli una mail che vuoi un kit..

qui vicino da me, c'è il polo tecnico per la mobilità sostenibile, il prof mi ha chiesto dove trovare batterie all'ultimo grido, perchè stanno facendo una moto elettrica..

a123 6mail nessuna risposta..

altairnano fantasmi,

indagine di quasi un anno fa, e vedemmo che la acquistò una multinazionale..

ora vedo che hanno rinnovato il sito.. e come dice accatto solo i militari...va bè lasciamo perdere..

cmq queste celle hanno li pregio di durare una vita.. ma pesano il doppio delle altre..

ma le puoi caricare a 6c praticamente un condensatore:cry:

btbbass
28-04-2009, 15:17
Peccato, in effetti sono interessantissime... Alla a123 c'è la possibilità di ordinare un kit a 129$ (2 per 220$) che contengono sei celle di questo tipo:

Cell Type: ANR26650M1A
Model No. AS400059-001
Nominal operating Voltage 3.3V
Dimensions: 26mm x 66.5mm ht. including tabs
Cell weight 70g
Assembly Weight 72g including tabs

(con le specifiche per la carica e scarica. Sono da 2.3 Ah)
Per giocare può andare bene, infatti ci stavo facendo un pensierino (anche se 129$...)

Alla altair invece nulla...

mac-giver
28-04-2009, 15:21
più la spedizione..

poi a 123 ha quelle batterie cilndriche con i bulloni ai lati, (che sarebbero quelle il top del top) ma non ti dice ne data ne niente.. e se gli mandi mail per ordinarle..silenzio assoluto..
boh..

mariomaggi
28-04-2009, 15:26
Accatto1,

Questo non mi risulta, basta andare sul loro sito
quello che hai segnalato NON e' il loro sito, come chiunque puo' vedere.
Ciao
Mario

carest
29-04-2009, 12:18
Peccato, in effetti sono interessantissime... Alla a123 c'è la possibilità di ordinare un kit a 129$ (2 per 220$) che contengono sei celle di questo tipo:

Cell Type: ANR26650M1A
Model No. AS400059-001
Nominal operating Voltage 3.3V
Dimensions: 26mm x 66.5mm ht. including tabs
Cell weight 70g
Assembly Weight 72g including tabs

(con le specifiche per la carica e scarica. Sono da 2.3 Ah)
Per giocare può andare bene, infatti ci stavo facendo un pensierino (anche se 129$...)

Alla altair invece nulla...

ciao btbbass
se vuoi avere queste celle, le trovi smontando i pacchi delle batterie di utensili che le usano; in questa discussione tra modellisti (se cerchi nelle varie pagine) trovi tutte le informazioni che potrebbero servirti:
La Bibbia delle A123 (Era:Nuove A123 1100mah "VPX" .. ma non per noi..) - BaroneRosso.net Forum (http://www.baronerosso.net/forum/batterie-e-caricabatterie/71057-la-bibbia-delle-a123-era-nuove-a123-1100mah-vpx-ma-non-per-noi.html)

saluti
carest

Accatto1
29-04-2009, 19:12
Accatto1,

quello che hai segnalato NON e' il loro sito, come chiunque puo' vedere.
Ciao
Mario

Perché no?
Perché compare [www.b2i.us], anche se digiti [www.altairnano.com] sempre la vai a finire da quando hanno cambiato il sito.

Che fine ha fatto il SUT Phoenix Motorcars, che doveva montare le batterie Altairnano?
Un esemplare è comparso verso febbraio/marzo a Vienna e poi più niente Versione tradotta della pagina http://www.klimafonds.gv.at/home/presse/pressefotos/pressefotos-praesentation-elektroauto-phoenix-motor-cars-29012009.html?F=2 (BETA) (http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=de&u=http://www.klimafonds.gv.at/home/presse/pressefotos/pressefotos-praesentation-elektroauto-phoenix-motor-cars-29012009.html%3FF%3D2&prev=/search%3Fq%3Dphoenix%2Bmotorcars%26hl%3Dit%26lr%3D %26cr%3DcountryAT%26client%3Dfirefox-a%26rls%3Dorg.mozilla:en-US:official%26hs%3DCiQ%26sa%3DG%26as_qdr%3Dall)
Deve essere incappato nella crisi dell'auto.

mariomaggi
29-04-2009, 20:48
Accatto1,

Perché no?
Perché compare b2i Technologies, The leader in Investor Relations Information Services (http://www.b2i.us), anche se digiti HOME (http://www.altairnano.com) sempre la vai a finire da quando hanno cambiato il sito.

evidentemente non hai dimestichezza con queste cose.
Quando tu vai a trovare una ditta reale, ancora con la vecchia insegna, ma dove sul citofono c'e' scritto "Finanziaria XYZ" , non pensi che quella ditta sia stata presa per il collo?

b2i non e' un sito di batterie, come tutti possono vedere, ma un sito che cerca finanziatori in genere, e che ha comprato domini di ditte che avevano altri problemi da risolvere.

Ciao
Mario

janvaljan
30-04-2009, 11:26
Ehm..non si potrebbe tornare a parlare dell'auto? Magari spostando tutti i messaggi relativi alle batterie da un'altra parte? (ad esempio dal #70 in poi)

mac-giver
30-04-2009, 12:07
si janval.. ma le batterie sono la benzina di questa auto, e stiamo cercando di capire, cosa hanno usato..

perchè con la tecnologia attuale stiamo intorno a una vita media del pacco sui 2000cicli di ricarica(litio polimeri) e con una densità energetica di 120wh/kg, se il pacco pesa 450 kg dovremmo avere 54kwh di batterie.. che su un motore da 185kw mi sembrano un pò pochini, data l'autonomia dichiarata.

se la densità energetica fosse invece da 200 wh/kg allora i kw di batterie disponibili sarebbero 90.. e allora ci stiamo con l'autonomia dichiarata..

quindi le domande sulle batterie sono sempre inerenti a questa macchina..

che batterie avranno usato? e da quanti kw è il pacco se pesa 450kg?

vai gat.. a te la palla..

e poi rimane sempre, almeno per me, l'ncognita motore.. 52kg 186kw con quei rendimenti, mi sembra una cosa da star trek..

carest
30-04-2009, 12:23
ciao mac-giver
cercando un po in internet ho trovato che il serbatoio è formato da circa 6800 batterie 18650 (il formato utilizzato nei pc portatili, ø18 l=65).

Qui puoi trovare i dati per esempio di una singola batteria standard:
.:: www.blubatterie.com - www.blubattery.com ::. (http://www.blubattery.com/shop2007/cat2_Rechargeable_Lithium_Cylindrical.asp)

saluti
carest

UnioneFaLaForza
01-05-2009, 12:57
mec-giver, i conti tornano, le batterie hanno una capacita niminale di 54kw, un veicolo standar (1100kg) che viaggia a 80 km/h ha bisogno di 10kw di energia...loro dichiarano 400km a velocita standar...80km/h x 5.4 = 432km

mefistofele
05-05-2009, 14:04
ciao a tutti ...
in altro 3d ho parlato della mia ipotesi sul motore della Tesla in un post del 20/3/09
fra l'altro dicevo:
"""""".....Ma ritorniamo a come é fatto il motore della Tesla...
é chiaramente un "magneti permanenti" (questo si deduce dalla coppia anche a zero g/m e dal peso di soli 52Kg !!)
poi le bobine sono senza ferro (questo a comune con i motori Hi-Pa-drive della PML)
e il circuito di comando (i mosfet) sono a diretto contatto con il motore !!!
questo si deduce dalla possibilità del motore di "arrivare" a 14.000 gir/m e quindi della
frequenza di chopping di almeno 28Khz (attenzione frequenza di chopping !!! cioè
sulle bobine arrivano 28Khz con le bobine che non hanno praticamente induttanza !!! )
e quindi dalla necessità di avere i fili (sottoposti a correnti a 28Khz) i più corti possibile!! (così inoltre si rientra nella normativa di EMI )
Si deduce anche che le fasi sono maggiori delle canoniche tre (nellHPD 40 sono 24 fasi!!!) anche per poter avere dei mosfet piccoli (e "veloci")da montare dentro il motore !!!....."""""""
ora chiaramente queste in parte sono ipotesi (e/o di come lo avrei fatto io il motore)
in parte sono verità (p.e. sui magneti permanenti....nessun motore AC tutto avvolto
può avere coppia costante da zero giri !!!)
Per il fatto della frequenza di chopping devo precisare che la frequenza potrebbe essere anche solo 240 Hz (assumendo singola coppia polare) ma anche in questo caso
per modulare la potenza dovrei andare ad impulsi larghi anche solo 1 centesimo
e quindi si torna ad avere un impulso largo solo 40 microsecondi (che sono 25KHz)
Vabbè....
per le batterie il sito dice che sono 6831 celle e non che sono (p.e.) delle "stilo"
dirò di più penso che dette celle formino dei blocchi forniti dalla casa costruttrice....
vi immaginate assemblare 6831 celle ????(poi cosa significa l'uno finale??)
nessun prodotto commerciale potrebbe sopravvivere sulla speranza che 6831 celle individuali possano sopravvivere tutte senza avere almeno un fault .
Quindi dovendo fare un parallelo di 27 +27 serie da 126 elementi (per avere circa +378V e -378Volt con l'avanzo di 27 celle per l'alimentazione dei circuiti di comando)
(ipotesi più semplice al posto di fare dei survoltori)
immagino che siano in pacchi di 14 celle in serie di 9 (14*9=126 celle*3 Volt=378Volt)
in totale di 486 pacchi da 14 celle (sempre con l'avanzo di 27 celle per i servizi).
Orbene tutte queste celle devono essere monitorate una ad una se si vuole una ricarica veloce (si parlava di 45 minuti...forse per una parziale)
per evitare diseguaglianze
In più ad ognuna di esse deve'esserci un mosfet per
bypassare la carica se su quell'elemento vi é una tensione maggiore della media degli altri (questo metodo si chiama equalizzatore ed é usato nella ricarica veloce
p.e. sugli aeromodelli ...dove si arriva a 6C ed oltre).
Anche questo sistema di ricarica non fa si che si possa pensare di usare le pile stilo
in qualsivoglia formato !!!!
Ciao
Mef

btbbass
05-05-2009, 15:56
Chi è che ne compra una che poi veniamo a vedere com'è fatta??

La si rimonta, tranquilli :-)
In 9 casi su 10 non avanzano più di tre pezzi :-)

mefistofele
06-05-2009, 10:28
Scusate....
nella mia ipotesi precedente sui pacchi batterie della Tesla..
non avevo tenuto conto
(perchè l'ho letto adesso)
del rapporto interno della Tesla proprio su dette batterie
non so, inoltre, se detto rapporto sia già stato postato da qualcuno
(se così fosse perdonate questo doppio)
http://put.edidomus.it/auto/pdf/news/Tesla_Roadster_Battery_Lithium.pdf
in questo documento (che però é un pò vecchiotto) si dice che i pacchi sono undici
e quindi 6831 diviso undici fa 621 celle per pacco
(che però devono essere montate con una varietà di serie-parallelo ...tale....che non sono riuscito a ipotizzarla....sic.!!!)
e dice altre belle cose sulla sicurezza e vita delle stesse.
Allora....va bene mettere fusibili dapertutto...ma se si "brucia" una sola cella
si perde almeno mezzo pacco (almeno di non avere tecniche di "correzione" sulla tensione che però non sono previste).
Poi rimane il fatto che usare delle stilo (anche se impaccate), per me rimane sempre
un grosso "capestro" progettuale
(oltretutto non c'é nessun sistema di "equilibrio" sulla ricarica che poteva assicurare una vita più lunga alle batterie)
capestro che probabilmente deriva dal fatto che a quell'epoca non potevano fare altrimenti (e i tempi si restringevano)!!!
Non c'erano
(il rapporto é del 2006 a cui bisogna togliere almeno due anni di studi e test si arriva al 2004!!)
batterie progettate espressamente per la trazione di un veicolo ..."sportiveggiante"....
e quindi si sono ... dovuti
arrangiare con un "arcicocco" di 6831 celle !!!!!
che ha solo il vantaggio di costare poco (relativamente) e di essere abbastanza
fault-tolerant proprio per la loro produzione di massa e perché questa produzione
era già matura allora.
Non fatevi ingannare dalla presupposta migliore proprietà di raffreddamento di una stilo
é la classica nota che si aggiunge ad un rapporto tecnico!!! anche se poi detta propietà é ..."venuta gratis" .....dal fatto di aver giocoforza dovuto adottare quelle batterie per altri motivi (prevalentemente commerciali).
Io penso,inoltre, che uno dei motivi dei ritardi dell'entrata in produzione della Tesla sia dovuto proprio a questa "controversa,sudata ed umile" scelta .....delle batterie !!!
Bisogna dire ,però, che avendo usato una tecnologia "molto matura" non hanno
avuto i problemi che hanno avuto altri costruttori con le batterie sempre a ioni litio
ma più moderne (e più corrette progettualmente...almeno sulla carta)
Ciao
Mef

gattmes
07-05-2009, 09:27
Non credo che si sono dovuti...

arrangiare con un "arcicocco" di 6831 celle !!!!!

o, almeno.... io ai suoi tempi mi stavo "arraggiando" con "enne" celle... poi ho ..diciamo.. "scoperto" (anche se è stato più uno studio ponderato) i "pregi" di tale soluzione... probabilmente "appaganti" dei difetti più volte citati....

Questa soluzione rimane "esclusiva" a quella attiva.
Per essere più esplicito scegli questa strada SE vuoi ridurre al minimo l'elettronica di gestione.. diversamente non ha senso... perchè i ragionamenti che ci stanno dietro sono appunto per risolvere o minimizzare i problemi dovuti a danni prematuri derivati da mancanza "locale" di perfetta sorveglianza dello SOC!

mariomaggi
07-05-2009, 10:26
mefistofele,

é chiaramente un "magneti permanenti" (
ero convinto di aver gia' risposto contestando alcune tue affermazioni, ma se copi/incolli le stesse cose su diversi thread non posso correeti dietro, OK?
Ciao
Mario

endymion70
07-05-2009, 10:50
ciao a tutti ...
in altro 3d ho parlato della mia ipotesi sul motore della Tesla in un post del 20/3/09
fra l'altro dicevo:
"""""".....Ma ritorniamo a come é fatto il motore della Tesla...
é chiaramente un "magneti permanenti"

E' un "induction motor" e quindi un motore asincrono.

mefistofele
07-05-2009, 10:57
Ciao Gattmes....
allora anch'io giocavo con le batterie, ma appunto..."giocavo".....
ripeto quindi che questa soluzione ha l'unico vantaggio (serio) di usare una tecnologia consolidata (e quindi un controllo di qualità meno costoso) e quindi.....
con minori.... rischi d'impresa.....
anche se hanno poi fatto tutti gli studi (e il tempo per farlo ha rinviato la produzione).

Oggi sarei contrarissimo a questo approccio, ma devo ammettere che cinque anni fa
(come ho detto) probabilmente era l'unica soluzione per uscire dalla fase prototipale !!

Sono contrario oltretutto al fatto che non ci sia una equalizzazzione attiva sulla ricarica
(che avrebbe permesso anche di "recuperare" la serie di elementi con un singolo fault
e di ridurre il numero di fusibili ad uno solo per cella;
e solo questo risparmio,sia di costi sia "energetico" avrebbe permesso, inoltre,
quasi di pagare il mosfet che in questo caso é un piccolo mosfet da 3Amp e contenitore Smd da pochi centesimi di euro)
e magari qualche cella da utilizzare come "riserva" su quelle di fault (per ridurre i costi
di manutenzione !!!).
Sono contrario al parallelo di molte serie (qui mi sembra che si usano serie da 2-3 Amp
corrente che é "imposta" dalla dimensione fisica della stilo) specialmente se con nessuna possibilità vera di ripartire la corrente ed affidandosi quindi al fatto di "equilibrare" la temperatura delle celle ed ad uno screening iniziale delle celle
fatto in fabbrica. A meno di non usare ripartitori passivi (leggi resistenze) che riducono
l'efficenza del pacco (e basterebbe questo , oggi, per bollare un progetto dal nascere!).
Ripeto....
alla fine della fiera "Loro" non avevano altra scelta (e,probabilmente,a quei tempi avrei fatto anch'io così)
ma io posso avere il diritto
di ribellarmi per aver tentato di far passare questa scelta "forzata" da problemi tecnico-commerciali come se fosse una vera scelta proggettuale scevra da "condizionamenti"
economici ?
Ripeto...... sulla carta(di un elettronico) non ha alcuna validità fare una scelta di nx100-celle in parallelo e/o proteggerle solo con un capitolato sulla qualità di produzione o ,che é lo stesso, con un test finale molto stringente !!!
ed ancora ....ripeto....avranno fatto bene ...ma che non venissero a raccontare storie
sulla "limpidezza" del progetto "elettrico" !!!
(e questo atteggiamento da "venditore di detersivi" che purtroppo si trova anche nella ricerca universitaria.... mi fa veramente incazzare !!!!)
Ciao
Mef

mefistofele
07-05-2009, 11:16
per endymion....
nessun motore ad induzione ha una coppia costante (e non nulla) da ZERO a 6000 giri/m (e di oltre 200Nm!!!), ti prego di vedere il loro grafico !!!!
o almeno nessun motore costruito per essere veramente un motore utilizzabile !!!!
(se quello che poi dicono sia vero....é un'altro discorso!! e vale sia sulle caratteristiche del motore sia sul grafico della coppia.....ovviamente)
Ciao
Mef
P.S. si potrebbe fare in teoria un motore siffato, ma avrebbe bisogno sia di un raffreddamento mostruoso e "particolareggiato" sia di una corrente elevata a zero giri
cose che sono in contrasto con qualunque peso che sia meno di 200Kg, figurarsi con
soli 52Kg.....comunque se davvero loro fossero riusciti in questo.....tanto di cappello !!
(ma però in modo affidabile !!!....
dico quest'ultima cosa perchè il costo elevato del manufatto (intendo l'auto)ed il fatto di dover comunque uscire dopo vari anni di annunci potrebbe suggerire (a qualche imprenditore dotato di fantasia creativa od ....alla frutta) anche la "folle" strategia di "prevedere" di dover sostituire il motore in garanzia .....sic !!!!

mefistofele
07-05-2009, 11:37
Ciao Mario...
non mi sembra che mi avessi risposto su questo (3d sul "motore Tesla" ),
anzi sono proprio sicuro che ...nessuno....mi aveva risposto (tranne uno,ma per salutarmi)
quindi non capisco questo tuo sfogo...
si parla del suddetto motore,nessuno sa di quello che ho già scritto ...
non posso
riscrivere di nuovo una cosa da me scritta e ripeto assolutamente nè contestata nè,
forse, ....mai letta.....??
Non voglio imporre per forza il mio pensiero....ma solo ....capire ...la "genesi" delle scelte
progettuali..... (e scusate...)
Forse tu ti riferivi al Kers (lì si che ..abbiamo parlato), ma guarda caso con posizioni
opposte dato che io dicevo che il moto-generatore (pensavo) fosse a rotore avvolto
mentre tu (pensavi) fosse un magneti permanenti !!!
Quindi ...
ripeto...perchè questo tuo sfogo...e questa ...immeritata tua ramanzina ???
Ciao
Mef

mefistofele
07-05-2009, 11:58
un'ultima cosa ....Mario...
il copi ed incolla......
soprattutto di miei post....
non é proprio...nelle mie ...corde......(come direbbe una pubblicità)
(tranne in casi particolarissimi...come questo)
quindi non capisco....ancora di più....
il tuo intervento.....che mi fa passare per un....."incollista"....incallito....(sic)
Ciao
Mef

HAMMURABY
07-05-2009, 12:19
torna a #81
Mef


se ti va', sappi che ho letto per la prima volta i mesaggi, e tranne gli ultimi due, credo che siano molto interessanti, specialmente il #81 (che ho ri-linkato), per quello che capisco...
pero' su EA, piano piano, sto' migliorando, proprio ....anche grazie a profess.... cosi'

mariomaggi
07-05-2009, 14:08
mefistofele,

nessun motore ad induzione ha una coppia costante (e non nulla) da ZERO a 6000 giri/m
questo non e' vero. Stiamo parlando di un motore comandato da inverter a controllo vettoriale, da diversi anni si e' riusciti ad ottenere la coppia nominale anche a velocita' zero.
Evito di rispondere alle altre domande, e' buona regola non copiare post in altre discussioni ma mettere solo un link. Cosi' le risposte restano ordinate e non si fanno inutili doppioni.
Ciao
Mario

endymion70
07-05-2009, 15:11
mefistofele,

questo non e' vero. Stiamo parlando di un motore comandato da inverter a controllo vettoriale, da diversi anni si e' riusciti ad ottenere la coppia nominale anche a velocita' zero.
Evito di rispondere alle altre domande, e' buona regola non copiare post in altre discussioni ma mettere solo un link. Cosi' le risposte restano ordinate e non si fanno inutili doppioni.
Ciao
Mario

Scusa Mario, OT: io non conosco molto gli inverter e me ne scuso. Cosa intendi per "inverter a controllo vettoriale" ? Grazie.

mefistofele
07-05-2009, 15:25
scusa Mario...
sul motore forse non ci siamo capiti io intendo (e l'ho detto) che si può fare,ma di certo non con quel peso e con quel tipo di raffreddamento, poi ognuno é libero di ipotizzare
quello che vuole (se le ipotesi reggono) anche di dire che il Kers non ha rotore avvolto
(mentre da varie immagini si vede che lo é)
Comunque non puoi dire di me cose false ...:
""""......ero convinto di aver gia' risposto contestando alcune tue affermazioni, .....""""
falso !!!
""""....ma se copi/incolli le stesse cose su diversi thread non posso correeti dietro, OK?....""""
non solo falso assoluto....., ma ......"dimostrativo" !!!!
Ciao
Mef

mariomaggi
07-05-2009, 16:55
endymion70,

Cosa intendi per "inverter a controllo vettoriale" gli inverter elettronici posso essere realizzati in una delle due strategie di controllo, scalare o vettoriale.
Nella modalita' vettoriale esistono poi diverse tipologie (a controllo vettoriale di tensione, a orientamento di campo, Direct Torque Control, ecc. ).
Il controllo scalare non permette prestazioni eccezionali, mentre alcuni tipi di controllo vettoriale permettono di far erogare ad un motore asincrono la sua coppia nominale anche ad albero fermo (per esempio, per mantenere fermo un veicolo in salita senza toccare i freni.
---------------
:cry:
mefistofele,

ero convinto
falso !!!sapro' ben io di che cosa ero convinto, per ora non leggi ancora nella mia mente, per fortuna

Ciao
Mario

UnioneFaLaForza
07-05-2009, 17:26
Dai ragazzi fate i bravi (hehe)...non mi sembra il caso di litigare per queste cose, chiedetevi invece perche un'auto che sulla carta ha delle prestazioni (potenza /autonomia) molto buone non viene prodotta in serie e venduta a 20 mila euro...non possono certo dirmi che non c'è mercato....

mefistofele
07-05-2009, 18:57
[quote=mariomaggi;118947493]
:cry:
mefistofele,
sapro' ben io di che cosa ero convinto, per ora non leggi ancora nella mia mente, per fortuna


Tu credi ?:bye1:
IO so cosa stavi ...."facendo" !!
non per niente mi chiamo ........Mefistofele :dev:
(un contrattino?)

Ciao
Mef

gattmes
08-05-2009, 12:54
Ciao Gattmes....
allora anch'io giocavo con le batterie, ma appunto..."giocavo".....
ripeto quindi che questa soluzione ha l'unico vantaggio (serio) di usare
(http://www.energeticambiente.it/veicoli-elettrici-e-ibridi/7269959-tesla-motors-4.html#post118947379)
..non mi trovi in accordo... sebbene abbia ormai "in tasca" altra soluzione.. ritengo certi ragionamenti ancora validi e/o applcabili secondo i casi.. quali ragionamenti? Non sto a ripeterli ancora una volta e a salire l'Everest.. per convincere questo o quello.
Semplicemente basta realizzare .... e testare... una simile soluzione... Il metodo sperimentale "ripaga" svelando gli arcani (pro... contro) che ci sono dietro il discorso..

mefistofele
08-05-2009, 13:03
ciao Gattmes ...
anch'io , come dicevo, ho ..."qualche esperienza"... e sono abbastanza riflessivo per individuare i pro ed i contro di una soluzione, comunque siccome si impara sempre nella vita (ed andando contro le mie convinzioni che sono sempre ben soppesate)
dimmi dove posso trovare le tue valutazioni, affinchè io possa considerarle....
(e, per favore, non arrabbiarti per questa richiesta di possibili indirizzi di tuoi 3d sul forum ...devi sapere che certe volte non riesco a trovare neanche quello che ho scritto ...io......sic !!!)
Ciao
Mef

mariomaggi
08-05-2009, 13:06
Domani andro' a "toccare con mano" una Tesla Roadster alla fiera SolarExpo di Verona

Ciao
Mario

gattmes
08-05-2009, 13:19
Calma.. calma... discutere e avere punti di vista differenti non significa arrabbiarsi!
Circa il discorso "pilette".. non avevo inserito un report minuzioso e scientifico delle esperienze/prove.. ma avevo accennato ai pro/contro.
Probabilmente con la "ricerca avanzata" salta fuori..

..comunque voglio solo far riflettere con una domanda articolata:
se in un "canonico" sistema con elementi (cella) della capacità nominale (come Ah) in serie.. una cella diventa "moffa".. diciamo perde un 50%....cosa fai? Come si comporta la tua gestione? In ultima analisi la risposta saliente e generale a questa domanda è: quale risulta la capacità reale del pacco bat (o autonomia residua rispetto alla nominale del veicolo)?
Se, andando oltre, la cella si fuma totalmente (0 %)....cosa fai? Come si comporta la tua gestione? In ultima analisi la risposta saliente e generale a questa domanda è: quale risulta la capacità reale del pacco bat (o autonomia residua rispetto alla nominale del veicolo)?

:dry:

mefistofele
08-05-2009, 14:14
non mi sto arrabbiando,
solo non ho tempo per leggere tutti i 3d come vorrei e quindi ti chiedevo di farmene partecipe,anche solo con l'indirizzo...
siccome però io so che a tali tipo di richieste tu sei...,diciamo....."sensibile"
allora io alzavo la mano
(come i giocatori...prima di fare rete magari in fuori gioco)
e ti chiedevo "pazienza"...per questo.
Vabbè...
Adesso non ho più tanto tempo....
comunque quello che dici non c'entra con la Tesla dato che se ben mi ricordo
non ci sono sistemi di recupero sui loro pacchi ,tranne quelli però sulla sicurezza ed avevano alla fine la possibilità di separare solo metà pacchi !!!

Invece se devo scegliere fra mille pilette (disposte in venti paralleli da 50 celle) e 50 celle grandi io scelgo le celle grandi se penso di non dover attuare(come nella Tesla) sistemi attivi di recupero (e quindi con celle di "scorta", come dicevo prima)....

Oltretutto sono fautore di questo controllo attivo a mosfet e quindi con questo accorgimento sposterei in là la mia "soglia" di parità progettuale fra pilette e "pilone", ma bisogna fare casi concreti....

Infine per risponderti meglio sulle celle "grame" ho già detto che se usassi i mosfet
(che hanno funzione primaria di equalizzazzione della carica)
le escluderei
(su uno o due casi per serie max)
mettendole in corto
(sia quella con efficenza ridotta sia quella in corto ed inoltre siccome uso l'equalizzazzione di carica vuol dire che quella eventuale ad efficenza ridotta non é proprio recuperabile!!)
col il suddetto mosfet facendo(così) intervenire il fusibile dedicato a quella cella per esluderla, inoltre avevo detto che avrei inserito nella serie un'altra cella
(sempre per uno o due fault per serie)
tenuta in stand-by e collegabile, eventualmente, con relè (bistabile)......
Ciao
Mef

endymion70
08-05-2009, 14:46
Domani andro' a "toccare con mano" una Tesla Roadster alla fiera SolarExpo di Verona

Ciao
Mario

Acc io volevo andarci ma mi sa che sarà impossibile... facci sapere. Soprattutto... facci un giro sopra e riferiscici le impressioni :spettacolo:

gattmes
08-05-2009, 15:10
mefistofele, forse non hai letto bene la/le domanda/e:
lo riscrivo ...io mi riferisco ad un sistema canonico.. dove hai delle celle di.. esempio 50Ah/3,7V.. messe in serie... esempio 100 celle.. per una bat di trazione di 370V/50Ah nominali (è un esempio).. ora senza ripetere tutte le domande (rileggile nell'altro messaggio) cosa mi rispondi in questo solo "canonico" caso?

alberto1990
11-05-2009, 16:04
ciao a tutti.. se qualcuno ha materiale con dati certi sulla tesla (in particolare sul tipo specifico delle pile impiegate), foto fatte direttamente... o altro, sarebbe così gentile da inviarmele per email? oppure postare quì? grazie anticipatamente.

mefistofele
11-05-2009, 16:11
gattmes.....perdonami....non mi far fare i conti della serva ...!!!!
é chiaro che se hai solo una serie(o anche serie-parallelo) e ti si fotte un elemento la capacità totale
sarà decurtata del contributo di quella cella "moffa" !!!!

Vedo di ri-risponderti avendo (questa volta)davanti le tue domande.....

....."""""se in un "canonico" sistema con elementi (cella) della capacità nominale (come Ah) in serie.. una cella diventa "moffa".. diciamo perde un 50%....cosa fai?
se per te il "sistema canonico" non ammette l'equalizzatore e fermo restando che perdo
esattamente la capacità della cella (come detto su) sul totale.....
io (ripeto,avendo perso la cella e la sua percentuale sulla capacità) faccio in modo da avere
un inverter che abbia un campo di alimentazione abbastanza ampio che mi permetta di
usare la parte rimanente del blocco batterie (isolando la "grama", altrimenti essa mi aumenterebbe la resistenza interna del blocco in maniera inaccettabile),
Cerco di risponderti così, ma questa domanda però non l'ho capita bene ...!!!
A cosa si riferiva,rispetto alla discussione "pilettine" e "pilone", se non forse che con una pilettina il "guaio" é percentualmente minore (anche se bisogna vedere la statistica dei guasti delle suddette pilette in serie, specialmente senza equalizzatore!!!)e ricordo che il guasto dei pacchi batterie consumer (Trapani et similia) sono quasi tutti riconducibili al guasto di un elemento della serie!!!!....e comunque perchè..... dovrei fare qualcosa ...io...???
O era un modo di dire ????

Io comunque ti avevo risposto nell'altro post supponendo
che NON fosse un modo di dire (soluzione più semplice da sciegliere in mancanza di altri
"decisori" nella frase)

Come si comporta la tua gestione?

se io devo fare una gestione la faccio come detto nell'altro post, magari aggiungendo
una capability dell'ingresso inverter maggiorata !!!!
Io ti avevo risposto a questo !!!


In ultima analisi la risposta saliente e generale a questa domanda è: quale risulta la capacità reale del pacco bat (o autonomia residua rispetto alla nominale del veicolo)?
non sei ben chiaro, forse volevi dire :
"""In ultima analisi qual'é la risposta (saliente e generale) a questa domanda :
quale risulta la capacità (reale) del pacco batt ??""""
La risposta l'ho data adesso, anche se, ripeto, é un conto della serva e per
questo l'avevo ..."sorpassata"...

Se, andando oltre, la cella si fuma totalmente (0 %)....cosa fai? Come si comporta la tua gestione?
Continui a parlare di cosa faccio io e parlare di mia gestione, ma allora non stiamo parlando di un sistema canonico ????(dato che mi sembrava di aver capito che l'equalizzazzione non rientrava nel sistema canonico).
Comunque se parliamo di cosa farei io allora ho risposto anche a questo caso nel post precedente !!!

In ultima analisi la risposta saliente e generale a questa domanda è: quale risulta la capacità reale del pacco bat (o autonomia residua rispetto alla nominale del veicolo)......"""""
Sempre presumendo di correggere in :
"""""In ultima analisi qual'é la risposta (saliente e generale) a questa domanda :
Quale risulta la capacità (reale) del pacco Batt. ???""""
mi sembra..... che sia la stessa domanda di inizio....!!!
Riassumendo su quattro domande effettive io avevo risposto a tre e mezzo....
Ciao
Mef

mefistofele
11-05-2009, 16:41
per tornare in tema...
la Tesla ...

oh Tesla.....sei tu solo la brezza.... di una giornata afosa ?
oh Tesla ....sei tu che popoli ..le menti... di co-sognatori ?
oh Tesla.... sei tu che che "sparvilli" luce ....di mostrini...incantanti ?
oh Tesla ....sei tu ...che ti ...dovevi mostrare ....all'evo ??
Oh Tesla ....é che sollazzi.....forse solo bimbi ...viziati...???
Oh Tesla ....la mia pazienza è sul ...limitare.....
Oh Tesla .....se ci sei...infine .....batti.....un colpo....
orsù ed appari anche in guisa di..spettro....ma...
desnuda...alle mie....folli...... brame di ....."canoscienza"....

Qeste le "rimembranze" che frullavano nella mia mente durante il viaggio di ritorno dalla pur ottima Solar-Expo di Verona
dove nessuno (anche tutte le signorine del servizio informazioni e compreso la guida)
aveva visto il "ruotante"... oggetto del desiderio....(nonostante la pubblicità su internet dell'evento).....(sic!!)
Ciao
Mef

mefistofele
11-05-2009, 17:05
Ciao Alberto 1990...sulle pile si é parlato nei post precedenti , io come foto ti posso indicare solo quella
di un blocco delle 11 celle in serie della Tesla....nel rapporto della Tesla del 2006
che puoi trovare in un mio post precedente.
Ciao
Mef

gattmes
15-05-2009, 23:11
Ciao
vedo che non riesco a farmi capire...

facciamo così:
prendiamo un veicolo con batterie al litio (quello che si vuole) e non una "cavolata", ma un veicolo dotato di BMS dei soliti che "popolano" questi veicoli.

-Sappiamo che le bat al litio se lasciate scaricare oltre un certo livello si danneggiano (irrimediabilmente)
-Sappiamo che se vengono caricate oltre un certo livello nel migliore dei casi possono prendere fuoco.. nel peggiore esplodere (mi riferisco anche qui a "roba" attualmente in uso)
(le sappiamo queste cose, no?.. O non è così? -> FAQ batterie)

Detto questo riposto le domande ,modificando il "tu" in "loro", adeguando e aggiungendo sufficienti note (spero)
-se in un "canonico" sistema con elementi (cella) della capacità nominale (come Ah) in serie.. una cella diventa "moffa".. diciamo perde un 50%....cosa succede? Ovvero come si comporta tipicamente la loro gestione (BMS)? (Non mi riferiscono a trapani o altri oggetti elettrici.. ma a veicoli)

-In ultima analisi la risposta saliente e generale a questa domanda è: quale risulta la capacità reale del pacco bat (o autonomia residua rispetto alla nominale del veicolo)? (Con una cella in quelle condizioni e per quei veicoli con quei soliti BMS.. ATTENZIONE: non parlo di trapani e/o altri utensili elettrici. con batterie non al litio e senza BMS. Ripetiamolo.. mi riferisco a veicoli elettrici con batterie al litio..nell'esempio 100 elementi in serie e con BMS canonico: NON rispondere "perdi 0,5 centesimi della capacità": ragiona bene sulla domanda/note.)

-Se, andando oltre, la cella si fuma totalmente (0 %)....cosa succede (in quei veicolo .. con bat litio, ecc. ecc.... UFFA:bored:)? Come si comporta la gestione (vedere solite note/precisazioni)? In ultima analisi la risposta saliente e generale a questa domanda è: quale risulta la capacità reale del pacco bat (o autonomia residua rispetto alla nominale del veicolo)? (Di quale veicolo parlo/scrivo? Con bat al litio [ricaricabili], 100 elementi serie, dotato di BMS canonico)

Non è un "esame"/quiz.. ma un tentativo di riflessione...

Ciao
:bye1:

mariomaggi
16-05-2009, 07:23
Vorrei ricordare che non tutti i tipi di batterie defungono nello stesso modo, alcune si aprono e mettono fuori uso anche le altre celle eventualmente collegate in serie pura, altre batterie si cortocircuitano e quindi perdono una sola cella.

Ciao
Mario

HAMMURABY
16-05-2009, 14:02
sulle tracce delle batterie a123,

risulta che sia stata dato l'ordinativo per aumentare la produzione di queste batterie...da parte di Chrysler...
chissa se ORA la FIAT avra' la coscienza integra per mantenere le promesse fatte con questo mostro-elettrico 264 cv....

dice che verra' commercializzata nel 2010 assieme alla Chevy Volt.

autoblitz: Chrysler Plans, Names First Electric Car (http://autoblitz.blogspot.com/2009/04/chrysler-plans-names-first-electric-car.html)

gattmes
16-05-2009, 16:54
La Fiat si dice "italiana".. la sede ritenuta "storica" è Torino... molti qui sul forum parlano italiano... pure io...
son convinto che di idee valide in Italia ce ne siano.. forse anche di tecnici....

..chissà forse non dovrebbero "cercare" collaborazioni molto lontano...
...forse nemmeno in "ditte" di altre città...
...forse basterebbe ......volare... un poco più in basso...

:drive1:

UnioneFaLaForza
17-05-2009, 15:54
hammu non fantasticare troppo con la fiat, ti ricordo che è leader mondiale per i motori FLEX, a te risulta che in italia ci siano macchine FLEX?...(vediamo chi mette i puntini)...

MicheleS
18-05-2009, 23:01
Mi dovrebbero consegnare la Tesla a Luglio, vi faccio sapere appena mi arriva.
Mi e' capitato di provarla a Monterrey a Maggio dell'anno scorso, veramente impressionante.

UnioneFaLaForza
19-05-2009, 16:27
Michele, finalmente posso dire che c'è qualcuno che ha i soldi e li usa per far vedere agli altri "ricchi" che al mondo non ci sono solo quei SUV merdosi che inquinano ma fanno fighi , e la cosa piu brutta che la maggior parte sono guidati da donne (che sono sempre al cell e fumano)...mi raccomando Michele, fatti vedere spesso in quei bar, ristoranti e disco frequentati dai fighetti e parcheggia sempre davanti all'entrata...BRAVO

HAMMURABY
19-05-2009, 17:57
sulle tracce delle batterie a123,

risulta che sia stata dato l'ordinativo per aumentare la produzione di queste batterie...da parte di Chrysler...
chissa se ORA la FIAT avra' la coscienza integra per mantenere le promesse fatte con questo mostro-elettrico 264 cv....

dice che verra' commercializzata nel 2010 assieme alla Chevy Volt.

autoblitz: Chrysler Plans, Names First Electric Car (http://autoblitz.blogspot.com/2009/04/chrysler-plans-names-first-electric-car.html)

sembra che anche la Opel, habbia intenzione di mettere in produzione una vettura elettrica...
e NOTA BENE, sulla base e scocca della Chraysler Volt.

ho letto l' articolo sul "bugiardino" Eco di begamo, ma niente on-line. mahhhhhhh...

MicheleS
19-05-2009, 20:52
La TESLA ha un merito notevole, e' la prima azienda start-up che ha dimostrato a tutti che la macchina elettrica avra' un futuro, e che gia' adesso ci sono le tecnologie per sviluppare un veicolo veramente alternativo al motore a scoppio.
Presto tutti gli altri si muoveranno di conseguenza vedendo il successo della TESLA.

Comunque non frequento disco-pub o ambienti da "fighetti" e non mi considero ricco e non potrei mai permettermela... La macchina l'ho vinta l'anno scorso ad un evento interno aziendale...
Se va tutto bene fra un mesetto dovrebbermela consegnare. Vi faccio sapere le prime impressioni.
Mi hanno detto che in Italia sono gia' state prenotate diverse Tesla e dovrebbero aver finito la produzione limitata di 250 esemplari per il 2008.

carest
20-05-2009, 12:11
... La macchina l'ho vinta l'anno scorso ad un evento interno aziendale....

Ciao Michele
.. allora sei MOLTO fortunato!!!
e ancora più "invidiato" dai partecipanti al foum, me compreso.

Facci sapere come ti troverai, che c'è molta fame di conoscenza su questa macchina, come avrai notato di esperienze dirette ne abbiamo pochine....

saluti
carest

biker.twin
20-05-2009, 14:00
a proposito di Chrysler, Tesla & C.

FT.com / UK - Daimler bets on battery power with Tesla deal (http://www.ft.com/cms/s/0/f6d3b542-44d7-11de-82d6-00144feabdc0.html)

biker.twin
20-05-2009, 14:01
La macchina l'ho vinta l'anno scorso ad un evento interno aziendale...
Se va tutto bene fra un mesetto dovrebbermela consegnare. Vi faccio sapere le prime impressioni.
Mi hanno detto che in Italia sono gia' state prenotate diverse Tesla e dovrebbero aver finito la produzione limitata di 250 esemplari per il 2008.

che c..
quì si vincono a malapena panettoni :bored:

mac-giver
06-06-2009, 17:29
allora, rimango sempre più scettico per la pubblicità che è stata fatta a questa macchina..

poi dopo la mancata apparizione al solarexpo....

le prestazioni di rilievo della tesla, a quel prezzo, mi hanno fatto pensare..

e poi ritorno sulle prestazioni del motore.. 52kg 180kw..il tutto a quel prezzo..

che solo il pacco batterie...mmm mmm mmm

ora guardate questo articolo..

In vendita l&#039;auto elettrica Ecco la Coda, si compra on line - Motori - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2009/06/motori/motori-giugno-2009/coda-elettrica-7500dollari/coda-elettrica-7500dollari.html?ref=mothpstr1)

praticamente un cesso no? metto qualche cosa in più e mi compro una tesla no??

se esiste, la tesla.. oppure esiste, ma non ha quelle prestazioni e quella autonomia..

oppure è tutta una bufala montata ad arte..

oppure questi che hanno fatto questa "coda ev" non conoscono che "esiste" la super teslacar..

non so ragazzi.. ho molti dubbi.. finchè non vedo quella macchina girare, almeno in uno spot pubblicitario..almeno quello...

niente..mah..

gioscarab
07-06-2009, 18:34
io non sarei cosi' scettico.
Che possa essere una roba da papponi che vogliono fare i verdi è palese.

Alby62
10-06-2009, 17:59
all'inizio del tred c'è un video su you tube che fa vedere come va , ovvio l'0autonomia è tutta da vedere , ma la ripresa è ... pari a una ferrari .
certo scordatevi di ricaricarla alla sera con il contatore da 3 kw .

per quelli che ce l'haano con i suv , io ce l'ho , non l'ho comprato perchè fa figo , questo lo dicono gl'altri, ma perchè mi occorre un 4*4 per la montagna , consumao percorre i 12.5 km /lt , 215 g/km di co2( quasi come la multipla quando va a benzina perciò....

per quelli che vanno in giro a tagliare le gomme ai suv che inquinano , quanto si inquina a produrre altre 4 gomme nuove ?, di quanto aumenterà il volume della discarica con il vs insensato gesto ? , se succedesse a me mi girerebbe i c....i e buon per lui che non lo vedo , ma sicuramente ai fighetti che vanno in giro a far casino non gle ne fregherebbe un c...o perchè hanno la kasco , visto i disastri che son soliti a fare , ( vedi il deragliamento del tram a milano ).
Mi sa che il vs sponsor è il tronketti provera, se continuate così vedrò di comprarmi qualche azione delle pirelli .
attacchiamo ilcervello ogni tanto .

Alby62
10-06-2009, 18:07
ah non ho mai invidiato nessuno ,ma Michele S tu sei il primo , congratulazioni per il ....o super fortunato , spero che sei in zona varese per vederti "sfrecciare ". ciao

janvaljan
10-06-2009, 19:30
qualcuno parla di quest'auto come se fosse ancora un prototipo...invece in america già ne girano parecchie:

TG Daily (c) - Tesla: 500th Roadster delivered (http://www.tgdaily.com/content/view/42781/178/)

MicheleS
16-06-2009, 22:20
Mi hanno confermato la consegna della prima Tesla in Italia la prima settimana d'Agosto.
Devo cercare un assicuratore che tratti macchine elettriche. Magari un'assicurazione per i primi sei mesi.
Mi sapreste dare qualche suggerimento in merito?

Vi faro' sapere le prime impressioni.

Passero' di sicuro a Varese, ho parenti.

Michele

Valmax
16-06-2009, 22:37
puoi rivolgerti tranquillo a qualunque agenzia. Con l'auto elettrica hai dei forti sconti e, se la legge non è cambiata, bollo gratis per cinque anni :D
Per il resto, non dovrebbero esserci differenze procedurali di una RC auto.

amir
17-06-2009, 10:48
Domani andro' a "toccare con mano" una Tesla Roadster alla fiera SolarExpo di Verona...

Ciao mariomaggi,
ci sei poi andato?
La Tesla c' era?
Se ne hai già parlato, mi è sfuggito...

amir

mac-giver
17-06-2009, 23:00
raga.. se fosse vero( e lo spero) che questa tesla va come dicono, ma che senso ha sfornare quei cessi ad un prezzo esorbitante.. mah..

e cmq mi rimane un dubbio fortissimo sul motore e sulla autonomia..

50kg di motore 200kw sembra fantascienza.. ci voglino 50kg solo di rame, e per tirargli fuori tutto quel flusso non lo so a quanti gradi lo devono mandare.. ma dicono rendimenti elevati.. mah.. ai primi di agosto staremo qui tutt'orecchi:)

biker.twin
18-06-2009, 01:42
mec-giver, probabilmente hai ragione, ma non dimentichiamo che Tesla usa il pianale della Lotus già industrializzato da tempo e con gli impianti già ammortizzati. Certo, poi c'è la R&D, Marketing, Motore, Batterie, controlli ecc. ecc..
Anche le prime Lotus Elise, in quanto molto semplici (poco più di un Go Cart) avevano prezzi vantaggiosi rispetto a certe berline (parlo di 10/15, anni fa).
Anche io sono curioso di vederla, spero che un qualche evento in giro per l'Italia permetta di fare un piccolo test drive.

By-pass
20-06-2009, 15:35
questa l' avete gia' vista...dei francesi a 25000 euri
pero' e carina!
Lumeneo, constructeur automobile de voitures électriques. Lumeneo, automotive manufacturer of electric car : EV. (http://www.lumeneo.fr/smera_external_design_eng.html):spettacolo:
pero c'e una cosa che NON capisco, ma mi sembra non matematicamente accettabile...
le batterie portano 10kWh, e il motore ha 40 kW...velocita' max 140
e autonomia 140km...

mac-giver
22-06-2009, 12:36
questa l' avete gia' vista...dei francesi a 25000 euri
pero' e carina!
Lumeneo, constructeur automobile de voitures électriques. Lumeneo, automotive manufacturer of electric car : EV. (http://www.lumeneo.fr/smera_external_design_eng.html):spettacolo:
pero c'e una cosa che NON capisco, ma mi sembra non matematicamente accettabile...
le batterie portano 10kWh, e il motore ha 40 kW...velocita' max 140
e autonomia 140km...

l'autonomia la calcolano come al solito.. tipo strada pianeggiante, asfalto liscissimo, gomme a 10 atm , vento a favore, un pilota di 40kg il tutto a 70kmh in queste condizioni il motore non assorbe più di 5kw in due ore hai fatto 140km e svuotato i tuoi 10kw di batterie..

ahh il marketing..:bye1:

cletoxxx
26-06-2009, 15:31
allora, rimango sempre più scettico per la pubblicità che è stata fatta a questa macchina..

poi dopo la mancata apparizione al solarexpo....



non capisco perché parli di "mancata apparizione".... la Tesla c'era eccome, io l'ho vista, toccata, guardata, fotografata ed ho pure parlato con il rappresentante europeo.... :spettacolo::spettacolo::spettacolo:

Non posso dire nulla a proposito di prestazioni e autonomie, se non quello che dicono loro (non l'ho né provata né tantomeno utilizzata) però la macchina l'ho altroché vista... Inoltre Tesla aprirà un punto vendita anche in Europa (Monaco mi pare).

mac-giver
26-06-2009, 17:08
per tornare in tema...
la Tesla ...

Qeste le "rimembranze" che frullavano nella mia mente durante il viaggio di ritorno dalla pur ottima Solar-Expo di Verona
dove nessuno (anche tutte le signorine del servizio informazioni e compreso la guida)
aveva visto il "ruotante"... oggetto del desiderio....(nonostante la pubblicità su internet dell'evento).....(sic!!)
Ciao
Mef

qui si dice che non è apparsa..:preoccupato: mettetevi d'accordo..

per il resto.. se l'hai vista, hai aperto il cofano e dato un'occhiata?

o era solo la scocca messa li entrata a spinta nel salone di esposizione?

:rolleyes:

francescoG1
26-06-2009, 19:37
l'autonomia la calcolano come al solito..
ahh il marketing..:bye1:

considera che la 500 di eurozev pesa 580 kg completa con batteria da 9,6 Kwh l'autonomia è data da 100-130 km (prove reali ciclo urbano e misto) sono circa 96-74 wh/km, quel veicolo 70 wh/km (pesa però 450 kg ed è monoposto, per l'aerodinamica non sò la superficie equivalente frontale quanto è, per la 500 il coefficente è di 0,38 con vano motore scoperto 0,35 coperto la superficie frontale non sò) insomma non credo ci sia molta differenza (è evidente che è pensato principalmente per la città)

endymion70
26-06-2009, 19:44
Ma pensate che la Tesla non esista? Volete la recensione di topgear (trasmissione MUST per chi sia interessato al mondo dei motori)?

YouTube - Top Gear reviews the Tesla Roadster (http://www.youtube.com/watch?v=AG3bMKR5eXk)

mac-giver
26-06-2009, 21:37
Ma pensate che la Tesla non esista? Volete la recensione di topgear (trasmissione MUST per chi sia interessato al mondo dei motori)?

YouTube - Top Gear reviews the Tesla Roadster (http://www.youtube.com/watch?v=AG3bMKR5eXk)

che esiste non c'è dubbio.. il dubbio è.. 400km di autonomia a 49mila dollari

il dubbio è un motore da 200kw del peso di 52kg

il tutto condito da un prezzo irrisorio in confronto alla concorrenza..

per fare un vetrix hanno impiegato 66milioni di dollari di investimenti e 10 anni di lavoro..

se avessero usato un ventesimo della tecnologia super sconosciuta(perchè solo così può essere con quelle prestazioni) di tesla il vetrix sarebbe lo scooter del futuro, invece fa cag+++ ancora con le batterie Nimh..:cry:

francescoG1
26-06-2009, 22:03
non so;cosa c'è di strano??? monta una batteria da circa 450 Kg sarà sui 50 Kwh, pesa 1238 kg , l'autonomia è di
231 mi EPA city
224 mi EPA highway
227 mi EPA combined (city/highway)

le batt. non sono nulla di speciale semplici li-ion che dopo 5 anni devi cambiare.

se ti sorprende quella densità di potenza (3,8 kw per kg) allora questo cosa è(4,8 kw kg)??: http://home.deds.nl/~daihard/electroCar/Hi%20Pa%20Drive.pdf

mi sa che sia un motore sincrono a 24 fasi....

se ti riferivi al modello S è presto non ci sono dati precisi...

mac-giver
26-06-2009, 22:26
non so;cosa c'è di strano??? monta una batteria da circa 450 Kg sarà sui 50 Kwh, pesa 1238 kg , l'autonomia è di
231 mi EPA city
224 mi EPA highway
227 mi EPA combined (city/highway)

le batt. non sono nulla di speciale semplici li-ion che dopo 5 anni devi cambiare.

se ti sorprende quella densità di potenza (3,8 kw per kg) allora questo cosa è(4,8 kw kg)??: http://home.deds.nl/~daihard/electroCar/Hi%20Pa%20Drive.pdf (http://home.deds.nl/%7Edaihard/electroCar/Hi%20Pa%20Drive.pdf)

mi sa che sia un motore sincrono a 24 fasi....

se ti riferivi al modello S è presto non ci sono dati precisi...

allora esistono lamierini che portano 7 tesla:cry:

i militari hanno lasciato le loro tecnologie al mercato?

...allora spero che questa tesla car sia una verità che si affermerà sul mercato.. cmq attendiamo le verifiche ai primi di agosto..

Pengo
28-06-2009, 14:47
che esiste non c'è dubbio.. il dubbio è.. 400km di autonomia a 49mila dollari

il tutto condito da un prezzo irrisorio in confronto alla concorrenza..


Il prezzo del modello 2009 è di 109mila dollari, più del doppio di quello che indichi tu, non proprio irrisorio!
Il prossimo modello, che si chiama Model S, pensano di vendero intorno ai 57mila dollari, ma non uscirà prima di due anni, e in due anni le economie di scala e la nuova politica ambientalista americana possono fare miracoli...

cletoxxx
30-06-2009, 09:48
Come ho detto non discuto sulle prestazioni..... non l'ho mai provata né posseduta (...sigh...)

Confermo il prezzo di mercato attorno ai 100 000 $ (si trovano sul sito tesla).
Posto due foto della roadster presente in fiera a Verona!! :spettacolo::spettacolo:

Come si può vedere l'auto era anche targata!


http://www.energeticambiente.it///C:/Documents%20and%20Settings/Cl%C3%A9ment/Desktop/IMG_4828.jpg%5B/IMG%5D%5BIMG%5Dfile:///C:/Documents%20and%20Settings/Cl%C3%A9ment/Desktop/IMG_4819.jpg

Alby62
30-06-2009, 17:46
in fiera a verona ???? ma se al sabato ci sono stato e pure in quello stand !
ma chi è il fortunato che c'è andato in giro ? la macchina nello stand latitava ,mannaggia che s**** ..

Elektro
30-06-2009, 21:32
se avessero usato un ventesimo della tecnologia super sconosciuta(perchè solo così può essere con quelle prestazioni) di tesla il vetrix sarebbe lo scooter del futuro, invece fa cag+++ ancora con le batterie Nimh..:cry:
Tipico commento di chi non possiede il Vectrix e non è mai salito su una Tesla..mi sbaglio ?...con che mezzo ti sposti ?



per fare un vetrix hanno impiegato 66milioni di dollari di investimenti e 10 anni di lavoro..


Verissimo..infatti il VECTRIX è un mezzo unico,,se in accellerazione va via ai T-max è l'evidenza che lo sviluppo di questo mezzo ha richiesto qualche risorsa in più...pensa che ZINCAR a Milano ha installato 5 colonnine di ricarica (delle quali non ne funziona neanche una),,,hanno fallito lasciando un debito di 18 Milioni di Euro...quindi ogni colonnina è costata piu di 3 Milioni di euro, quando il costo medio, come sappiamo, è inferiore a 5mila euro...
Cito questo esempio perche dovresti valutare con meno superficialità le politiche di investimento delle compagnie da te citate.

P.S. per tua informazione non si scrive vetrix ma Vectrix...non è uno scooter ma un maxi scooter...

mac-giver
30-06-2009, 23:52
Tipico commento di chi non possiede il Vectrix e non è mai salito su una Tesla..mi sbaglio ?...con che mezzo ti sposti ?



Verissimo..infatti il VECTRIX è un mezzo unico,,se in accellerazione va via ai T-max è l'evidenza che lo sviluppo di questo mezzo ha richiesto qualche risorsa in più...pensa che ZINCAR a Milano ha installato 5 colonnine di ricarica (delle quali non ne funziona neanche una),,,hanno fallito lasciando un debito di 18 Milioni di Euro...quindi ogni colonnina è costata piu di 3 Milioni di euro, quando il costo medio, come sappiamo, è inferiore a 5mila euro...
Cito questo esempio perche dovresti valutare con meno superficialità le politiche di investimento delle compagnie da te citate.

P.S. per tua informazione non si scrive vetrix ma Vectrix...non è uno scooter ma un maxi scooter... documentati

ce l ho bello e smontato davanti.. e al quale il tim a cui mi sono rivolto sta curando delle modifiche sostanziali per migliorarne le prestazioni sia in peso complessivo che in autonomia.. e avendolo smontato completamente ti dico che con tutti quegli investimenti si poteva fare molto ma molto di più, ma mooolto di più..

pensa che bello.. un vectrix (ora che l ho scritto bene farà qualche km in più(scherzo daii) che non ha fatto neanche un km completamente smontato:)

monta un motore da 8kw (nominali) ti credo che in accelerazione da in testa a tutti.. è pur sempre un elettrico.. per quello ora ci stanno lavorando per alleggerirlo, cambiare il pacco batterie mettendone uno che pesa la metà e invece di 30ah si arriva a 40ah con 43kg.. le bat originali pesano 90kg :cry: centralina rivista e corretta e vediamo cosa dice..

fidati che molti investimenti servono a far vedere che si fa qualcosa, ma non a far funzionare VERAMENTE BENE LE COSE..

ps: conosci già qualcuno che ha già provato una tesla? digli di postare qui le sue impressioni..

dimenticavo.. chi mi conosce sa con quale bici elettrica vado in giro e che prestazioni ha..
non curante delle possibili sanzioni o alle brutte della galera:)

cletoxxx
01-07-2009, 00:25
in fiera a verona ???? ma se al sabato ci sono stato e pure in quello stand !
ma chi è il fortunato che c'è andato in giro ? la macchina nello stand latitava ,mannaggia che s**** ..

Io sono stato di venerdì.... l'auto c'era e c'era pure il rappresentante europeo di Tesla Motors, con il quale ho parlato un attimo a proposito della model-s.

Mah effettivamente fa strano che l'abbiano tolta da li il giorno dopo.... magari hanno avuto qualche problema.
Booooh?!

Saluti, buonanotte.

Elektro
01-07-2009, 07:06
c il tim a cui mi sono rivolto sta curando delle modifiche sostanziali per migliorarne le prestazioni sia in peso complessivo che in autonomia..
Mooolto interessante......
vorrei chiederti se vi siete già informati sulla questione omologazione....Una volta terminato l'upgrade potrà il V circolare in strada con lo stesso libretto? è prevista una ...lasciami dire....,certificazione sui nuovi componenti che installerete,,in particolare batt litio...oppure si tratta di un singolo prototipo che non circolera mai in strada ?
grazie

mac-giver
01-07-2009, 10:58
il tim lavora in accordo con la casa costruttrice..saranno loro, poi a valutare la validità dell'upgrade e dell'eventuale modifica delle certificazioni.. praticamente sono degli esterni(molto in gamba) che stanno facendo questo lavoro per conto della vectrix italia..

appena è possibile posto delle foto dello scooter tutto a pezzi:)

per quello dicevo che 10 anni di lavoro e 66milioni di dollari di investimento mi sembrano veramente troppi per il risultato appena appena appena sufficiente raggiunto..

gioscarab
06-07-2009, 03:23
Non ho capito il panegilico su chi taglia le gomme ai suv.
Perchè succede?
Pensavo che le gomme le tagliassero a chi non paga il pizzo e alle macchine vicine ai gommisti.

Cmq in questo post non si capisce una bega.
Sembra un talk show dove quelli che parlano alla fine si pestano.

Io cerco di riportare fatti, date ed eventi:
Cerchiamo di riportare impressioni e informazioni da parte di chi HA o HA PROVATO quest'auto.
Osservando il sito sembra contenere una community dei possessori e di quelli in coda per averla.
C'è qualche dato in merito a quante ne hanno prodotte? Quante ne hanno vendute? Dove?
Quando si potrà comprare in Italia (ce la meritiamo la i maiuscola)?

janvaljan
06-07-2009, 23:42
Concordo...quando ho aperto questa discussione non pensavo si arrivasse a parlare di tutt'altro!

Per tornare un pò in argomento, riporto questa news di Giugno, che ci svela un pò di retroscena su quest'auto:

l presidente Elon Musk ha annunciato che Tesla Motors è riuscita a ridurre i costi produttivi della sua Roadster elettrica del 43%, portandoli a 80 mila dollari per veicolo e ora può riprendere fiato per le sfide future dopo un periodo difficile.

In effetti, i problemi finanziari della Casa californiana, che ha chiesto e ottenuto il sostegno governativo evitando il rischio bancarotta (vedi link correlati), erano tutti riconducibili a un errore di valutazione.

La società pensava infatti di spendere poco più di 65 mila dollari per la produzione di ogni esemplare della Roadster, il suo primo vero modello di serie. Ma le cose non sono andate come sperato e all'inizio di dollari ne spendeva 140 mila. Uno sproposito considerando che l'elettrica viene venduta negli Usa a meno di 100 mila dollari.

janvaljan
15-09-2009, 00:06
Alla luce dell’accelerazione delle consegne nell’UE, Tesla aprirà una concessionaria a Monaco

Tesla Motors aprirà un centro vendita e assistenza regionale a Monaco il 10 settembre p.v. e, la settimana successiva, dirigenti esecutivi senior presenteranno ufficialmente la versione in produzione della Roadster Sport. La concessionaria di Monaco (Blumenstr. 17) sarà la prima concessionaria di Tesla nell’Europa continentale. Tesla ha aperto la propria concessionaria-immagine a Londra nel mese di giugno e intende aprire una concessionaria a Monaco più avanti nel corso dell’anno.

Luglio è stato un mese di grande successo, come ha dichiarato la stessa casa, ed ha consentito alla Tesla Motors, nata appena sei anni fa, di realizzare un profitto di 1 milione di dollari americani (a fronte di un totale di vendite di 20 milioni).
A contribuire a questo primo successo sono state le vendite della Roadster 2, il modello di sportscar elettrica prodotto dalla casa. Il mese di luglio ha segnato il record di vendita del modello, con ben 109 esemplari consegnati.

Ad aiutare l’azienda erano arrivate, nel corso della prima parte del 2009, l’alleanza con la tedesca Daimler e il pacchetto di aiuti finanziari stanziato dal governo federale USA a favore della ricerca e produzione nel campo dell’automobile elettrica.
I dirigenti Tesla si aspettavano di riuscire ad andare in nero: le previsioni fatte tempo da Diarmuid O'Connell, vice presidente con la delega allo sviluppo del business, parlavano di terzo trimestre 2009, e si sono rivelate esatte.
Tesla è al momento impegnata nella realizzazione di una seconda linea di automobili, il Modello S, una berlina a quattro porte che dovrebbe, nelle intenzioni della casa, allargare il mercato dell’auto elettrica e raggiungere nuovi clienti. Il nuovo modello dovrebbe avere un prezzo di $57.400, contro gli oltre centomila della Roadster. Il progetto prevede di fornire tre diversi versioni di batteria, rispettivamente con capacità di 250, 380 e 460 chilometri

ant1606
02-10-2009, 14:30
Congratulazioni alla Tesla per essere riuscita nell'intento.
Sono nuovo in questo forum e forse mi sono perso qualche messaggio. Qualcuno conosce i motivi dell'abbandono dei motori tipo "motoruota" (hub motor), inizialmente previsti, a favore del motore unico con trasmissione a rapporto singolo? Problemi di controllo della trazione su ruote indipendenti?

kx18
17-10-2009, 21:34
sui siti di modellismo ho trovato in vendita le batterie 123 (4600 mAh 6.6 volt 300 g € 79)

janvaljan
19-10-2009, 20:46
Domanda ai moderatori: ma perchè la Tesla Motors è nella sezione prototipi se è già in vendita da più di un anno?

Tra l'altro è arrivata anche da noi:

Energy Resources, azienda marchigiana leader nel settore delle energie rinnovabili, presentera' la prima Tesla Roadster immatricolata in Italia e circolante su strada. Realizzata dall'americana Tesla Motors, Tesla Roadster unisce alte prestazioni, design e tecnologia pulita. Rivoluziona l'idea stessa di auto sportiva e di lusso, legandola a criteri di mobilita' sostenibile. Sportiva a due posti, Tesla Roadster e' in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi; utilizza batterie agli ioni di litio, che consentono un'autonomia di ben 400 km.

"Siamo veramente orgogliosi di aver portato per primi in Italia la Tesla, e' un segno di grande attenzione e di convinzione verso la mobilita' sostenibile. Siamo convinti che le novita' vadano mostrate e toccate con mano, altrimenti non ci si rende conto del cambiamento possibile. La Tesla non e' un ibrido, e' un'auto totalmente elettrica, e se viene alimentata con energia ottenuta da fonti rinnovabili, allora il sistema di mobilita' e' sostenibile al 100%" commenta Alessandro Giuricin, responsabile marketing dell'azienda.

Come Energy Resources, spiega Giuricin "stiamo puntando proprio ad un sistema integrato di mobilita' sostenibile, promuovendo l'utilizzo di veicoli totalmente elettrici, e dunque privi di emissioni di Co2, e proponendo contestualmente soluzioni mirate ed innovative per alimentare questi mezzi continuando a rispettare l'ambiente. Come attraverso l'impianto fotovoltaico o mini-eolico a casa, in azienda o nei luoghi pubblici, che abbatte anche i costi generali relativi al consumo di energia elettrica, o pensiline con impianto fotovoltaico che fungano da stazioni per ricaricare l'auto, lo scooter o il bus".

Un recente studio del Iet - Institution of Engineering and Technology ha messo in comparazione le emissioni di Co2 in atmosfera delle diverse soluzioni di mobilita', identificando l'accoppiata veicoli elettrici/produzione di energia da fonti rinnovabili come l'unica soluzione con emissioni pari a 0, quindi con il ciclo completo totalmente sostenibile. Performance da confrontare con i 65 gr/km dell'accoppiata auto elettriche/energia da gas naturale (la situazione piu' probabile in Italia, dove la produzione di energia elettrica deriva per il 49% da centrali alimentate a metano), i 138 gr/km dell'accoppiata auto elettriche / energia da carbone, infine i circa 150 gr/km di un'automobile alimentata a benzina o diesel.

kx18
19-10-2009, 20:52
mmmm mi stavo chiedendo: anche se sostengono di non produrre co2 ricaricando le batterie con pannelli fotovoltaici...non hanno già prodotto co2 per produrre i pannelli stessi ? ciao a tutti

Spuzzete
20-10-2009, 03:37
Domanda ai moderatori: ma perchè la Tesla Motors è nella sezione prototipi se è già in vendita da più di un anno?



Ciao a tutti,

quando abbiamo riorganizzato la sezione non mi risultava che fosse già commercializzata in Europa (ma posso essermi sbagliato). Dal sito non si capisce bene se i centri di vendita siano già operativi in UE, ma sembra che la commercializzazione sia già cominciata.

Sposto quindi la discussione sotto "veicoli in commercio".

Un saluto a tutti :bye1:

Jac

carest
21-10-2009, 00:25
mmmm mi stavo chiedendo: anche se sostengono di non produrre co2 ricaricando le batterie con pannelli fotovoltaici...non hanno già prodotto co2 per produrre i pannelli stessi ? ciao a tutti

Hai ragione: per produrre i pannelli, trasportarli e montarli si produce co2.
Comunque l'energia spesa per produrli viene recuperata durante la vita dello stesso (l'energia prodotta è effettivamente senza alcuna produzione di co2) e in genere avviene, a seconda della tecnologia costruttiva (e se non sono montati male) in un periodo tra i due e i sette anni, poi l'ambiente ci guadagna fino alla fine della vita del pannello.

janvaljan
21-10-2009, 02:26
Ciao a tutti,

quando abbiamo riorganizzato la sezione non mi risultava che fosse già commercializzata in Europa (ma posso essermi sbagliato). Dal sito non si capisce bene se i centri di vendita siano già operativi in UE, ma sembra che la commercializzazione sia già cominciata.

Sposto quindi la discussione sotto "veicoli in commercio".

Un saluto a tutti :bye1:

Jac


Grazie per la tempestività ;)

Per quanto riguarda il bilancio di CO2: anche mettendo da parte le fonti rinnovabili, se uso una macchina elettrica produco molta meno anidride carbonica per semplici questioni di rendimento:

se metto benzina nel motore di un'auto normale questa me la trasforma in energia meccanica con un rendimento del 30% (i motori migliori in condizioni ottimali);
se metto petrolio in una centrale termoelettrica, questa me la trasforma in energia elettrica con un rendimento di quasi il 60% (per le moderne centrali)
La rete ha un rendimento del 93%, così come il motore elettrico della'auto. Totale 50%.

Se poi ogni casa o condominio o comune cominciasse a dotarsi di un impianto cogenerativo... ci riscalderemmo la casa e contemporaneamente ci ricaricheremmo l'auto, con un rendimento totale di oltre l'80%.

Tutto questo possibile già ora se si ha la volontà...in attesa delle rinnovabili

gattmes
21-10-2009, 15:17
non sarebbe opportuno quanto segue.. ma da tecnico e per amor del vero..

Se metto benzina nel motore di una Prius ibrida questa me la trasforma in energia meccanica con un rendimento medio, alla fine dei conti, ben oltre il 40%.

Inoltre (e come già sottolineato altre volte):

se metto petrolio in una centrale termoelettrica, questa me la trasforma in energia elettrica con un rendimento di quasi il 60% (per le moderne centrali)
La rete ha un rendimento del 93%, così come il motore elettrico dell'auto. Totale 50%.Questo potrebbe essere anche un conto giusto, ma non corrisponde al vero (pur non entrando nel merito della veridicità dei dati).. quantomeno se si va a vedere da un tot di petrolio usato "dal sistema elettrico" nazionale .. a quanta energia "gira" nella rete elettrica (siamo ben più su di quel 50%)

Supponendo per semplicità di calcolo 1 litro di combustibile pari a 10kWh, assumendo un rendimento del 60% delle centrali termoelettriche e 93% della rete di distribuzione si ottiene un numero finale vicino a 70% nel caso italiano attuale (sempre se non consideriamo bugiardo il GSE)

Questo numero va poi ragionato sui rendimenti di un'auto elettrica, rendimenti di ricarica e batterie compresi...

janvaljan
21-10-2009, 17:12
Inoltre (e come già sottolineato altre volte):
Questo potrebbe essere anche un conto giusto, ma non corrisponde al vero (pur non entrando nel merito della veridicità dei dati).. quantomeno se si va a vedere da un tot di petrolio usato "dal sistema elettrico" nazionale .. a quanta energia "gira" nella rete elettrica (siamo ben più su di quel 50%)

Supponendo per semplicità di calcolo 1 litro di combustibile pari a 10kWh, assumendo un rendimento del 60% delle centrali termoelettriche e 93% della rete di distribuzione si ottiene un numero finale vicino a 70% nel caso italiano attuale (sempre se non consideriamo bugiardo il GSE)

Questo numero va poi ragionato sui rendimenti di un'auto elettrica, rendimenti di ricarica e batterie compresi...

Ehm...Gatt... non ho ben capito il tuo calcolo. Io semplicemente ho moltiplicato i 3 rendimenti (centrale, rete, motore) ossia: 0,6*0,93*0,9 = 0,5

gattmes
22-10-2009, 14:23
Esatto, lasciando "per strada" alcuni numeri/calcoli/dati.. alcuni pro e altri contro.
La risposta c'è comunque nel mio messaggio (non è da me.. omettere!), se leggi (o ri-leggi) bene!

In ogni caso, per essere più espliciti:

1) Per far un paragone "lato fonte energetica" e vedere l'effettivo consumo di combustibile fossile occorre vedere bene come l'energia è prodotta (non solo i rendimenti di alcuni tipi di produzione.. o trattamento/trasporto)

Supponendo per semplicità di calcolo 1 litro di combustibile pari a 10kWh, assumendo un rendimento del 60% delle centrali termoelettriche e 93% della rete di distribuzione si ottiene un numero finale vicino a 70% nel caso italiano attuale (sempre se non consideriamo bugiardo il GSE)2) per fare un paragone "lato veicolo" bisogna tenere conto di tutti i rendimenti/perdite, non solo quelli "motore"

Questo numero va poi ragionato sui rendimenti di un'auto elettrica, rendimenti di ricarica e batterie compresi...

janvaljan
22-10-2009, 22:54
Ok, ma quel 70% non riesco ancora a capire da dove salta fuori...o forse non capisco come lo vuoi usare.
Intendi dire che da 10 kwh di potere calorifico del combustibile puoi tirare fuori 7 kwh di corrente elettrica nella rete?

gattmes
23-10-2009, 12:43
Io dico che in Italia per produrre 7kWh occorre circa un 1 solo litro di combustibile fossile (assumendo per semplicità 10kWh il contenuto equivalente di 1 litro. Vedere le solite tabelle in internet per valori più precisi..anche secondo il tipo: olio c., carbone, metano...).
Quindi e come se ci fosse un rendimento "fittizio" (qta combustibile -> qta energia el. in rete) del 70% (inoltre non entrando nel merito della veridicità dei rendimenti da te riportati in precedenza e assumendoli "per buoni"..)

Leggi qua (cliccare) (http://www.energeticambiente.it/discussioni-sui-massimi-sistemi-del-mondo-energetico/14717149-dati-energetici-ufficiali-italia-europa.html) gli ultimi dati ufficiali del GSE.. poi prova a rifare i calcoli..
:bye1:

janvaljan
23-10-2009, 15:33
Ok..quel "fittizio" rende le cose molto più chiare. Immagino sia dovuto a quel 15% di idroelettrico che ci dà energia senza consumare combustibile.

Il mio discorso però era leggermente diverso:

anche ammettendo di non voler usare le rinnovabili, se usassimo solo auto elettriche e bruciassimo combustibili solo nelle centrali termoelettriche ci ritroveremmo con consumi ridotti del 20-30%.

Se teniamo conto del fatto che la bilancia commerciale italiana è in rosso da più di dieci anni a causa dei costi energetici, l'auto elettrica diventa un imperativo non solo dal punto di vista ambientale ma anche economico

gattmes
23-10-2009, 16:20
È un fittizio che è ben reale, concreto, esatto, però.
L'energia è prodotta (parte importata anche..) con molte fonti, oltre anche l'idroelettrico.
Quei dati lo dicono con esattezza. La quota rinnovabile era (si riferisce all'anno scorso) più vicina al 20% che al 15.
[Il fatto che qui non ho riportato tutto (faccio notare che c'è il rimando!) non autorizza a far "catechismo" (credo "ingenuamente" e non coscientemente) riportando un dato (ovviamente inferiore) di comodo... così io sono costretto a compensare, tirando dall'altra]



Il mio discorso però era leggermente diverso:

anche ammettendo di non voler usare le rinnovabili,Detto così è un discorso che è campato in aria, anacronistico... oserei illegale

Ci sono precise direttive europee al riguardo
Anche senza di quelle partiamo da uno zoccolo intorno al 18% che c'è già (ieri.. passato.. non futuro). Cosa si vuol fare bombardare dighe, pale eoliche e quant'altro?
"Inrealistico".

Ragioniamo sulla realtà ..forse a qualcuno non piace..preferisce considerare l'Italia l'ultima ruota del carro.. ma questa volta.. una volta tanto... non è così.. e questo è un fatto. Punto!

Conseguentemente ricordo anche la seconda parte del mio primo messaggio ("lato veicolo").. che stavolta è a sfavore/peggiorativa...
:bye1:

janvaljan
26-10-2009, 01:37
Gattmes scusami ma non si capisce dove vuoi arrivare e quale posizione stai portando avanti.

Il mio discorso era volutamente semplificato, perchè se devo fare confronti li faccio nelle condizioni più pessimistiche possibili per il prodotto che voglio sponsorizzare.

Per questo, volendo spingere per l'auto elettrica, mi metto nel caso peggiore (e da me non auspicato) di % di energia prodotta dalle rinnovabili =0.

Avendo dimostrato che anche in questo caso il rendimento globale dell'auto elettrica è migliore, posso dire con certezza che l'auto elettrica mi abbassa il consumo totale di combustibile, qualunque sia la scelta che faccio per produrre il fabbisogno elettrico nazionale.

gattmes
26-10-2009, 12:38
..non si capisce dove vuoi arrivare e quale posizione stai portando avanti...
Voglio fare informazione e chiarezza.



..Per questo, volendo spingere per l'auto elettrica, mi metto nel caso peggiore (e da me non auspicato) di % di energia prodotta dalle rinnovabili =0...

che é un caso che non esiste, neanche come peggiore.. neanche prendendo l'ultimo degli stati EU15 (che non è l'Italia perchè ai primi posti, sopra la media europea [EU15])

--------

Potrei inventarmene uno io di marcia con freno a mano parzialmente tirato... Questo, nonostante l'assurdità, sarebbe molto più realistico... ed anche praticabile. Quest'ultima è ovvia a tal punto che non la descrivo.. la precedente è pure percentualmente realistica.. rientra in quei casi di "dimenticanza" (non a caso esiste apposita spia e di colore rosso sui cruscotti)

Se vuoi, per "peggiorare" le cose accetto questo caso, ma non il tuo proposto.. , semplicemente perchè .. non possiamo.. non vogliamo .. non dobbiamo... accettare l'impossibile!

janvaljan
26-10-2009, 18:36
Allora mettiamola in questo modo: tu mi garantisci che durante le 24 ore del giorno la percentuale di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili rimane sempre sopra il 15%?

O per caso (ma solo per caso) le centrali idroelettriche di notte funzionano da stazioni di pompaggio?

carest
27-10-2009, 00:32
ciao a tutti
per tentare di "riportare in carreggiata" la piega O.T. che sta prendendendo questa discussione, potrei riportare questa notizia "curiosa":
MondoElettrico: Patapunfete! (http://mondoelettrico.blogspot.com/2009/10/patapunfete.html)

P.S.: e per continuare l'O.T.: janvaljan, le percentuali valgono per un certo periodo di riferimento, generalmente annuale.
L'anno scorso la percentuale di rinnovabile è aumentata perchè è piovuto molto e quindi l'idroelettrico (che fino ad oggi fa la parte del leone tra le rinnovabili e per inciso fino agli inizi degli anni 60 copriva da sola tutta la richiesta di elettricità Italiana), ha prodotto molto di più, poi aggiungi un po di inizio della crisi...

gattmes
27-10-2009, 10:13
Come evidenziato anche da carest stiamo andando fuori tema (OT), comunque nei documenti del GSE c'è tutto, "perdite di pompaggio" comprese. Forse non li hai visionati, nel caso ti esorto a farlo.

Ultima precisazione (casomai continuiamo la discussione sul tema in altra sede, magari in uno delle tante già aperte sul tema)
1) Alcune (non tutte) centrali idroelettriche di notte lavorano a rovescio (riportando acqua in bacino) perchè funzionano come una sorta di "livellatore"/condensatore necessario a spianare, appunto, le differenze di consumi notte/giorno,ecc. che le centrali termoelettriche.. ma ancor più nucleari (applicabile parzialmente.. o in senso lato ..per l'Italia) sono in grado di gestire difficilmente o per nulla (una termo impiega ore per partire/fermarsi.. una nucle giorni -> deve sempre funzionare) .
2) i picchi minimi sono ovviamente inferiori alla media, come pure i picchi massimi. Ma visto che per i nostri scopi NON interessano i Watt (potenza), ma i Wattora (energia).. se vogliamo quelli "mediati" sul tempo, è matematicamente corretto ragionare sui medi, non sui minimi ne tanto meno sui massimi.


--------------------------------


Tornando al tema se interessa vedere l'impatto sul fossile di un'auto elettrica occorre:

A) (a favore) da una parte vedere i "kWh" consumati "lato spina" a quanto fossile corrispondono nel sistema elettrico (locale/nazionale/europeo.. secondo i casi). A tal fine, oltre che alle perdite di distribuzione , ecc.... è necessario rifarsi al modo medio di come quell'energia è prodotta. Purtroppo non è possibile basarsi su dati reali (ci sono "stime"), ma su quelli dell'anno precedente.. probabilmente già un caso peggiore, visto il trend di crescita delle rinnovabili.
Idroelettrico a parte (molto "variabile" come evidenziato da carest), suggerisco di visionare le % d'incremento 2008/2007 delle altre rinnovabili, lasciando comunque perdere il solare che, nonostante le abbondanti "tre cifre", realisticamente poco pesa (e peserà) sul fabbisogno globale.
(Pagina 6 di questo pdf [n. 5 nel documento]: http://www.gse.it/attivita/statistiche/Documents/StatIta1.pdf).

B) (a sfavore) considerare non soltanto il rendimento dei motori elettrici sul veicolo (che tra l'altro varia a seconda dell'uso, oltre che modello) ma anche tutti gli altri rendimenti a partire da:
1) rendimento del caricabatterie, ovvero quanta energia fornisce effettivamente lato batteria rispetto a quella assorbita in ingresso
2) rendimento di ricarica delle batterie (principalmente.. ma non solo [vedi alcune tecniche di ricarica sul litio].. legato alla chimica), ovvero quanta effettiva energia va spesa per stivarne un certo quantitativo reale.
3) rendimento nelle fasi rigenerative, che potrebbe essere ben diverso, secondo la chimica, di quello della canonica ricarica
4) rendimento dell'elettronica di potenza, sia in "trazione" che in "rigenerativa"
5) rendimento del sistema rigenerativo (dipendente da come è implementato.. es lineare o meno.. ripartizioni con impianto frenante canonico, ecc.)
6) ecc. ecc. ecc.

janvaljan
27-10-2009, 13:05
Il mio discorso sulla variabilità della % di energia prodotta da fonti alternative durante le 24 ore è conseguenza logica del fatto che il futuro parco di auto elettriche verrà, in grande maggioranza, ricaricato di notte.

Uno scenario di questo tipo è ottimale, in quanto non aumenta i picchi diurni e innalza il consumo notturno, attenuando i problemi di regolazione delle centrali termoelettriche prima citati. Inoltre, dal lato del consumatore, permette di sfruttare al massimo i benefici di un eventuale tariffa bioraria, che è da poco comparsa sul mercato anche per clienti residenziali.

In questo modo si riuscirebbero a gestire i maggiori consumi di corrente derivanti dal parco di auto elettriche senzacostruire nuove centrali, ma semplicemente facendo lavorare più tempo a pieno regime (con vantaggi per l'efficienza) le centrali esistenti. O, come già accade, importando corrente dall'estero quando è a bassissimo costo (nucleare francese di notte)

Di contro si ha, in ultima analisi, che l'effettiva energia elettrica che va a ricaricare le auto è prodotta in gran parte da fonti fossili.
Quindi per calcolare in modo più fedele il consumo indiretto di combustibili fossili dovuto al parco di auto elettriche, non si può considerare il dato medio, ma un dato "corretto" che tenga conto dell' uso prettamente notturno della corrente.

gattmes
27-10-2009, 13:43
la mia idea invece.. da un punto di vista non terrestre (alieno... visto l'orbita geostazionaria in cui risiedo..) e quella di non ricaricare necessariamente.. ma di alimentare ..più o meno costantemente.

Non a caso punto il dito sull'efficienza del veicolo: ciò che non si spreca non serve trasm.. ehm rifornire (o stivare.. per chi ragiona [ancora] con la ricarica)

:bye1:

PS

Di contro si ha, in ultima analisi, che l'effettiva energia elettrica che va a ricaricare le auto è prodotta in gran parte da fonti fossili.
Quindi per calcolare in modo più fedele il consumo indiretto di combustibili fossili dovuto al parco di auto elettriche, non si può considerare il dato medio, ma un dato "corretto" che tenga conto dell' uso prettamente notturno della corrente.
permettimi di far osservare che .. anche ponendola così.. il consumo globale di fossile NON aumenta, probabilmente diminuisce.. visto che si riduce.. e di un fattore maggiore.. quello erogato ai distributori stradali per autotrazione!
O no?

big_lebowski
27-10-2009, 14:00
Ciao a tutti,

interessante discussione.
Secondo il mio personale parere non si arriverà MAI ad avere un intero parco auto circolante fatto di auto elettriche. O meglio non a batterie ricaricate con la presa di corrente come si fa ora.
Secondo me si arriverà ad avere dei fluidi con cui fare il pieno che alimenteranno fuel cell (non penso all'idrogeno, è una bufala, troppo complicato da gestire, ma all'etanolo, meglio se bio) presenti nell'auto per la produzione di energia elettrica e quindi alimentare motore/ricaricare pacco batterie.

L'auto elettrica come la conosciamo ora è utilissima per sensibilizzare la gente sui consumi ed il risparmio energetico, ma non va bene come sostituto per l'auto a benzina, a parte casi particolari (es. tragitto casa-lavoro).

Ciao!

janvaljan
27-10-2009, 14:44
l

permettimi di far osservare che .. anche ponendola così.. il consumo globale di fossile NON aumenta, probabilmente diminuisce.. visto che si riduce.. e di un fattore maggiore.. quello erogato ai distributori stradali per autotrazione!
O no?

Ma e' proprio quello che sto cercando di dimostrare sin dall'inizio!

La questione è solo capire quanto in realtà si risparmia. Io nei mie calcoli proponevo un rendimento globale dell'auto elettrica (da combustibile a movimento) intorno al 50%, contro il 30-35% dell'auto tradizionale. Tu proponevi un valore più alto considerando un maggior contributo delle rinnovabili (che al momento verranno usate meno per privilegiare l'uso notturno delle centrali termoelettriche).

Tornando dal particolare al generale: a mio parere l'uso dell'auto elettrica andrà di pari passo con la generazione distribuita. Ogni casa avrà il suo FV, il suo cogeneratore (probabilmente a fuel cell) e appositi sistemi di controllo provvederanno ad indirizzare l'energia in eccesso verso le batterie da ricaricare (o altri sistemi di accumulo).
In questo modo si manterrà al minimo l'uso della rete elettrica, per cui non ci sarà bisogno di costruire nuovi grandi impianti centralizzati e nuove linee di trasporto.

gattmes
27-10-2009, 16:11
si dovrebbe aprire una nuova discussione ..anche su questo.. non è proprio in tema (vabbe' ci pensiamo su..)


..Tu proponevi un valore più alto considerando un maggior contributo delle rinnovabili ...non esattamente.. io asserivo un valore più basso di "fossile" per produrre ("lato fonte energetica") un certo quantitativo di energia (se vogliamo un fittizio, ma reale, migliore rendimento produttivo) e dall'altra parte un peggiore rendimento "lato veicolo"
(NB è probabile che il numero "finale" reale [oggi] non sia poi diverso.. più che altro per ..diciamo ...coincidenza di fattori opposti. Ma è meglio essere tecnicamente precisi/pignoli.. quanto più possibile)


...contributo delle rinnovabili (che al momento verranno usate meno per privilegiare l'uso notturno delle centrali termoelettriche)...io credo che "al momento" verranno usate di più.. non so più in che modo scriverlo/sottolinearlo.
I dati GSE si riferiscono non a quest'anno.. che sta volgendo ormai al termine (siamo praticamente a novembre!), ma addirittura al 2008 (inoltre è la media.. non la fine!).. in questo momento la produzione da rinnovabili è aumentata. Volendo anche prevedere una diminuzione dell'idroelettrico penso sia ben difficile scendere.. domani, nel 2010.. ai valori del 2008!

Chissà poi quando le vedremo queste auto in circolazione, tenuto conto che per esempio l'ibrido tiene testa.. sempre parlando di rendimenti.. alle pile a combustibile!
Se, ipoteticamente, ci saranno fra 20 anni ..prevediamo sempre un 15% di rinnovabili?

Io non lo dovrei scrivere :ranting:.. ma francamente.. una Prius attuale (full hybrid).. che digerisce (parlo di stechio..da verificare l'effetto a lungo termine sui componenti... ma è comunque un problema di "part number") OGGI già un 50% di E85 (prove del sottoscritto.. a cui credo!..) .. con costi, tecnologie.. ma sopratutto STILE DI GUIDA/ABITUDINI DI GUIDA identiche alle auto classiche... è sicuramente la strada giusta da seguire
(non a caso 1/X -> ibrido flexfuel: Chicago 2008: North American Debut of the Toyota 1/x — Autoblog Green (http://green.autoblog.com/2008/02/06/chicago-2008-north-american-debut-of-the-toyota-1-x/))



...indirizzare l'energia in eccesso verso le batterie da ricaricare (o altri sistemi di accumulo)..ecco appunto..io invece vorrei toglierle/toglierli (NB..ho visto la parentesi.. e a questo mi riferisco con il termine dopo la "/").. o ridurre tutto a minimi termini. Allora questa sarebbe tutta un'altra storia..

Io ieri sostenevo la tecnica delle "pilette" che oggi la Tesla adotta.. mentre io oggi sostengo dell'altro... e chissà: un domani qualcuno forse adotterà

janvaljan
27-10-2009, 19:30
Io invece credo più nelle auto elettriche, e ti spiego il perchè:

-per produrre auto ibride una casa automobilistiche deve comunque dotarsi di un reparto di ricerca & sviluppo sull'elettrico, inteso come motori, batterie, sistemi di controllo, frenata rigenerativa.
-inoltre, per competere con la prius, dovrebbero rivedere sostanzialmente anche il motore termico, adeguandosi al ciclo atkinson o trovandone di nuovi
-dovrebbero riprogettare la trasmissione
-dovrebbero riprogettare tutto il sistema di controllo della potenza
-e non ultima cosa, dovrebbero rivedere completamente anche la disposizione dei pesi e degli spazi nell'auto, per la necessità di sistemare i 2 motori e il pacco batterie

A questo punto mi sembra molto più immediato pensare di riconvertirsi al "tutto elettrico", lasciando inalterato pianale, sospensioni, carrozzeria e sostituendo unicamente motore e trasmissione. Evitando il rischio di "perdere tempo" con l'ibrido rimanendo indietro rispetto ad un futuro che si preannuncia solo elettrico.

Investire in una tecnologia come l'ibrido significa ipotizzare almeno 15-20 anni di vendite di modelli ibridi. E con l'elettrico che già fa capolino e il credit crunch che rode i capitali, non so in quanti si prenderanno questo rischio.

Una soluzione di compromesso sarebbe quella di partire già con l'ibrido serie (il cosiddetto plug in) che è praticamente bello e pronto per funzionare in solo elettrico quando si troverà il "serbatoio di energia" adeguato.

E per quanto riguarda le previsioni di vendita dell'elettrico, anche qui sono abbastanza ottimista. Basterà aspettare l'"effetto moda" e soprattutto il boom dei prezzi del petrolio e da qui a 5 anni prevedo l'elettrico al 30-40% delle vendite di auto nuove. Se non in Italia, almeno nel Nord Europa.

gattmes
28-10-2009, 15:57
scusa ma non sono in accordo.
Il passaggio all'ibrido può (condizionale) essere minimale quello all'elettrico assolutamente no.

La motorizzazione ibrida non è molto diversa da quella tradizionale (come meccanica/pesi)
"Lato propulsore" metti un secondo motore, ma togli spesso (o semplifichi molto) molti organi.. tipo m.avviamento, ricarica/alternatore, talvolta frizione e cambio!
"lato serbatoio" la piccola batteria necessaria al "polmone" ibrido (diverso da trazione..) può essere compensata in volumi e pesi dal serbatoio combustibile più ridotto (nella Prius se non sei proprio in riserva 50€ non ci stanno! Nonostante hai comunque sugli 800 km di autonomia e con guida sportiva)

Invece la motorizzazione elettrica canonica (quella che tu intendi con accumulo totale o quasi sul veicolo) comporta normalmente un piccolo propulsore, sprovvisto di cambio e frizione (solitamente solo riduzione e differenziale) le cui compattezze portano ad una completa revisione del sistema. Tanto è vero che ad esempio nel caso della Fiat Seicento Elettra si è preferito passare alla trazione posteriore (se non è questa una enorme differenza!)
Dall'altra parte (sempre riferendomi ad auto canonica..) gli ingombri e pesi batterie comportano una completa risistemazione degli spazi.
Sempre per citare la Seicento, la scocca è modificata (alcuni elementi sono sotto al "tunnel" centrale) ci sono poi vari rinforzi (alcuni posticci.. tipo duomi tra attacco sospensioni anteriori).. gomme diverse... omologazioni diverse (4 posti invece che 5)
Le stesse prestazioni del motore elettriche, con coppie molto più enormi rispetto il termico, comportano modifiche meno visibili.
Si tratta di un radicale cambiamento.. gli adattamenti/trasformazioni andrebbero qui evitati a fronte di completa ri-progettazione (a volte evitata per costi.. vedi i problemi sugli scooters "derivati")

Lo stesso invece non si può dire per l'ibrido.. che arriva talvolta a configurarsi (specialmente se non "full") come una delle varianti di una gamma (ti invito a consultare la Mercedes S nella sezione veic. ibridi/ commerciali/ M1 Categoria_M1 - EnergeticAmbiente.it (http://www.energeticambiente.it/categoria_m1/) ..o da qualunque concessionario della marca)

gattmes
28-10-2009, 16:52
Per chi volesse toccar con mano la Tesla, l'occasione è a Lugano (Ch) alla fiera VelExpo il prossimo 12-15 novembre!

Informazioni sull'argomento qua:
http://www.velexpo.ch/content_db/press/comunicato_stampa281009.pdf

Informazioni sulla fiera invece qua:
http://www.energeticambiente.it/fiere-conferenze-e-raduni/14722453-vel-expo-ticino-fiera-dei-veicoli-efficienti-elettrici-ibridi-biocarburanti-ecc.html

francescoG1
31-10-2009, 15:51
non so se ha qualcuno può interessare: Eschew Obfuscation : Tesla Efficiency (http://blog.maxdunn.com/articles/2009/03/19/tesla-efficiency)

gattmes
01-11-2009, 10:47
Molto interessante. Aggiungo:
1 miglio USA dovrebbe essere 1609 metri
i grafici dovrebbero essere tratti da qua: Tesla Motors - Engineering (http://www.teslamotors.com/blog4/?p=70)
i grafici si riferiscono ad andatura costante e in piano, diverso da cicli urbani stop&go, salite&discese.. o anche cicli ECE-15, ecc. ecc.
(in tal caso il coefficiente di gattmes è probabilmente applicabile... come generalmente per i dati forniti per gli scooters...)


-------------------------------


Faccio uno dei miei soliti calcoli empirici... "approssimati"....

Esamino il grafico che da i "Watt a miglia", in funzione della velocità (miglia orarie).
Prendo il dato a 50 miglia di (velocità) , ovvero poco meno di metà grafico ... che in km/h corrispondono a circa 80
Se non sbaglio il dato è poco oltre 200... tradotto in km.. facciamo circa 125Wh a chilometro.
Tenuto conto del "fattore di g." lo assumo buono per uso cittadino, dove la velocità è la metà (media) ..e gli attriti totali sono probabilmente molto meno della metà, visto il peso di quegli aerodinamici.
Consideriamo però gli stop&go.. e le perdite anche di un sistema rigenerativo (occhio che considero che c'è il litio...)... non ultimo il cx peggiore (aerodinamica) di una plausibile normale utilitaria elettrica (tipo Panda, Twingo..)

OT. Detto (tutto) questo.. se ogni chilometro in città si becca almeno un semaforo (rosso).. che impone una sosta supponiamo di 1 minuto.. e supponendo li di "attingere"... per coprire i 125W supposti e appena consumati (per quel chilometro) occorre un'iniezione di.. vediamo
1h un 60 minuti... quindi il tempo e 60 volte meno...
125 x 60 = 7500W... ovvero 7,5kW di potenza.
Supponendo un trasmettitore con rendimento del 50%.. (facciamo totali/compreso bat.. con il litio si hanno dei 90%) significa "sparare" 15kW a veicolo... (la vedo difficile).

Vediamo ridimensionando a un terzo: 5kW (quando attivo) di potenza... e un ripristino in batteria di 2,5kW (per 1 minuto)... ovvero di una 40ina di Wh di energia in 1 minuto di sosta ogni chilometro.
Significa che l'energia realmente da fornire con le bat a chilometro sarebbe.. non più 125 ma:
125-40=85Wh.

Questo vuol dire:
1) o un aumento dell'autonomia di circa il 50% (non è poco!)
2) oppure una riduzione del pacco bat (e del suo peso) di circa il 30% (pure questo importante).. che comporterebbe rivedere tutti i calcoli, visto che riducendo il peso probabilmente si riducono quei 125W iniziali supposti...

Non ho considerato fattori favorevoli, quali la sosta al supermercato... al lavoro, o in qualunque parcheggio, ecc. ecc.

francescoG1
01-11-2009, 21:25
M
Consideriamo però gli stop&go.. e le perdite anche di un sistema rigenerativo (occhio che considero che c'è il litio...)... non ultimo il cx peggiore (aerodinamica) di una plausibile normale utilitaria elettrica (tipo Panda, Twingo..)

.

non saprei la panda EV con motore da 15 kw a regime la velo. massima è data per 110 km/h (la tesla a quella velo. 100 km/h) la twingo 120.....

gattmes
04-11-2009, 13:11
mhh.. in realtà la Pmax è di 30kW (15 la continuativa)..comunque sia la Vmax è limitata volutamente da programmazione sull'inverter/controllore

(le auto potrebbero fare ben di più.. ma si sa: quantomeno la resistenza aerodinamica cresce quadraticamente!)

francescoG1
04-11-2009, 14:12
scusa ma la potenza di picco non la si ha velocità inferiore a quella nominale (dove si ha anche la potenza nominale) che dovrebbe essere il punto di massima efficenza?????almeno questo è valido per un motore cc con spazzole non so altri (non li ho ancora "studiati")

gattmes
04-11-2009, 14:26
Dipende dal motore.. e da altri fattori (anche termici).. prendendo il primo pdf a caso che riesco a ricavare dall'elenco componentistica (recentemente riordinato da Spuzzete e che troviamo qua: http://www.energeticambiente.it/prototipi-privati/9353892-componentistica-per-veicoli-elettrici-regolatori-motori-produttori-distributori-ecc.html)

questo..
http://www.brusa.biz/assets/downloads/datasheets/20070414_datasheet_ASM6.17.12.pdf
(grafico a pag 2)

Come si vede la P nominale non cambia/cala di molto dopo il picco.. la P max invece si.
Circa l'efficienza, esclusa la zona iniziale, si mantiene ad alti valori (cosa simile riscontro su DC 1,5kW uso scooter)

In ogni caso non sembra esserci una regola ferrea (sul tipo di quella da te citata).. ma dipende tutto anche da come è implememtato il motore.. (magari per esaltare una o l'altra caratteristica)...

francescoG1
05-11-2009, 14:24
da quello che c'è scritto e dal gafico ho capito che la "regola" vale fino al tratto a coppia costante che arrivati al tensione max si ferma poi credo sia un fenomeno di riduzione della coppia per aumentare la velo. (se fosse un CC a eccitazione indipendente ovviamente non a magneti permanenti, quella traslazione delle velo. la si ottiene con la riduzione del flusso riducendo la coppia, il tutto a potenza costante) se è come penso allora la potenza max la si ottiene sempre prima rispetto alla velo. nominale (aumenta ) ; non so in questo caso se è simile.

fragiba
14-12-2009, 16:30
Tesla, ecco come va la supercar elettrica - Il Sole 24 ORE (http://www.motori24.ilsole24ore.com/Prove-Guida/2009/12/tesla.php)

MicheleS
15-12-2009, 09:10
Finalmente mi e' arrivata la Tesla, e' veramente una bomba, concordo con l'articolo scritto dal sole 24Ore.
Ha una guidabilita' ottima, stabile, potente. Unica nel suo genere.
Guidando in modo sprint, poco risparmioso, l'autonomia e' di 200Km. Con una guida risparmiosa a si puo' forse arrivare a 300Km.
Riesco a caricarla tranquillamente in garage con il contratto ENEL standard da 3kW. Un compiuterino di bordo touchscreen permette di limitare la corrente di carica a 10Amp, ovviamente i tempi di carica si allungano, ma 10 ore notturne sono piu' che sufficienti per caricare 20kWh nelle batterie.

C'e' un bel video fatto della Tesla sul sito di ukgarage,

mac-giver
15-12-2009, 10:38
con 20 kwh nelle batt quanti km fai? altro che fuel cell..

mac-giver
21-02-2010, 16:54
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

ciao michele.. dopo questi mesi ci puoi dare qualche altro ragguaglio su questa super car? visto che è l'unico esemplare circolante in italia?

F.B.I.
05-12-2010, 19:48
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

Le batterie hanno una vita di 6000Km circa?

Alby62
10-03-2012, 16:26
mercoledì ne ho vista una arancione ad appiano gentile , non so se è quella di michele ??? , o di qualche calciatore interista , mah , cmq gran macchina , ero sul mio hybrid a 110 km/h lo stavo quasi raggiungendo , questi da un'affondo all'acceleratore ,mi ha dato 300 mt in 200 mt di strada , una ripresa pazzesca , e ...in silenzio , l'ho raggiunto in una rotonda , .con ....il pollice alzato :clapping: bell'acquisto , invidiabile + che una lamborghini , o ferrari o porsche 8 secondo i gusti ) .

richiurci
20-05-2014, 19:21
Dopo un po' troppo tempo ho riletto questo 3d.

Lo scetticismo iniziale ora fa sorridere... e ho approfittato per ripulire un bel po' di messaggi OT riguardanti il Vectrix e relative sperimentazioni.

Ho rinominato la discussione e spostato i post sulla Model S nella relativa discussione nuova. Questa resta per le 'origini' di Tesla Motors e per la Roadster, che diventerà presto una rarità da collezione.

bon-geis-bon
22-03-2017, 18:12
chiedo scusa , seguo energeticambiente da un bel po ed e' la prima volta che scrivo, possiedo ormai una yaris ibrida , un vectrix e due bici servoassistite

quindi sto pensando di acquistare una tesla roadster.

la domanda e': vivo nel lazio quindi paghero' l'eventuale bollo (non vivo in lombardia) dovuto dopo i 5 anni di esenzione.
qualcuno sa a quanto ammonta ?

grazie e scusate se ho fatto qualche errore

carest
22-03-2017, 21:11
Ciao bon-geis-bon
Puoi provare a guardare nel sito ufficiale ACI - Calcolo del bollo online (http://online.aci.it/acinet/calcolobollo/index.asp#inizio-pagina)

bon-geis-bon
23-03-2017, 00:23
grazie carest
purtroppo questo sistema di calcolo mi richiede la targa
io chiedevo se c'era qualcuno gia in possesso della roadster non residente in lombardia(in quanto esente bollo anche dopo i 5 anni) che potesse dire l'importo
quello che so e' che dovrebbe essere scontato del 75% in quanto veicolo elettrico ma non trovo le cifre da moltiplicare per i kw per poi calcolare il 25% dovuto

chiedo scusa se mi sono spiegato male e grazie

Lore_
23-03-2017, 10:14
Ciao bon-geis-bon,

qui (http://www.aci.it/fileadmin/documenti/per_circolare/guida_al_bollo/tariffari_2017/Lazio_2017.pdf) trovi il tariffario 2017 per la Regione Lazio

bon-geis-bon
23-03-2017, 15:07
ok grazie
quindi 185 lo moltiplico per 2,84 e il tutto lo dividi per 4

un bollo di 131,35 euro per la 185 kw

grazie

adesso devo scoprire se la versione oltre i 185 kw soffre del superbollo

chiaramente non e' il bollo che mi distoglierebbe dall'eventuale acquisto

grazie per i suggerimenti e scusate il disturbo

jumpjack
27-03-2017, 10:09
chiedo scusa , seguo energeticambiente da un bel po ed e' la prima volta che scrivo, possiedo ormai una yaris ibrida , un vectrix e due bici servoassistite

quindi sto pensando di acquistare una tesla roadster.

la domanda e': vivo nel lazio quindi paghero' l'eventuale bollo (non vivo in lombardia) dovuto dopo i 5 anni di esenzione.
qualcuno sa a quanto ammonta ?

grazie e scusate se ho fatto qualche errore
Vivi nel lazio, hai quattro mezzi elettrici e non ne hai portato manco uno al raduno (http://www.energeticambiente.it/veicoli-elettrici-auto-elettriche-moto-elettriche-veicoli-a-propulsione-elettrica-/14735226-calendario-esposizioni-test-drive-raduni-veicoli-elettrici-59.html)?!? Ahi ahi ahi... ;-)

Ti consiglio di isciverti al thread, così ti arrivano automaticamente le notifiche dei prossimi raduni.

Come mai proprio l' "antica" Roadster? Che ne pensi invece della "S" e dell'imminente "3"?

bon-geis-bon
27-03-2017, 17:50
l'antica roadster la trovo a partire da 46mila ed e' divertente piu' della model 3 secondo me
con l'aggiornamento 3.0 puo' arrivare a 600km .
la model s e' veramente bella ma esagerata per me (5metri di macchina)
il raduno a roma e' ad aprile a quanto leggo . dove?

jumpjack
27-03-2017, 20:00
il raduno a roma e' ad aprile a quanto leggo . dove?
Non saprei... io parlavo di quello di ieri!
Ad aprile ci sono quelli della Askoll con il loro tour, ma non so i dettagli.

lellociccio
10-12-2018, 08:39
ma ci credete veramente?<br><br>per me fa la fine della eolo...<br><br>saluti<br>Sparrow<br>

Profeta ...... Ahahahahahjahahahahahahahahahahahqhh