Mi Piace! Mi Piace!:  128
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  22
Pagina 5 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 176

Discussione: FIAT Seicento Elettra: La rinascita della mia Elettra - Restauro e conversione al Litio -

  1. #81
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Modifiche alla carrozzeria



    Il cassone cosi modificato, aimè, non rientrava più nella sede originale per cui è stato necessario procedere con altre piccole modifiche..

    IMG_6979.JPG IMG_6980.JPG

    Come si vede in foto la nuova struttura, durante la risalita, urta la carrozzeria per pochi millimetri.

    IMG_7002.JPG

    ..dopo un primo studio su carta..

    IMG_7006.JPG

    ho proceduto a segnare le linee guida

    IMG_7008.JPG

    e ad effettuare il taglio
    Ogni cosa è passione...!!

  2. #82
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Modifiche alla carrozzeria

    ed ecco a voi il risultato..

    IMG_7009.JPG

    in questo caso è stato necessario intagliare anche i longheroni alla base del vano anteriore.. ed è stato eliminato il traversino di collegamento che verrà presto rimpiazzato in posizioen più avanzata da uno analogo ma più robusto.
    Ogni cosa è passione...!!

  3. #83
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Bonanno. Si è perfettamente comprensibile, credevo che la parte superiore e la inferiore fossero saldate tra loro.

  4. #84
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    un altro piccolo aggiornamento...

    in considerazione dell'altezza delle nuove batterie, dei relativi collegamenti elettrici e volendo mantenere i coperchi originali ho deciso di modificare il cassone rialzando di 2cm le paratie laterali..

    IMG_7085.JPG IMG_7086.JPG

    per raggiungere l'obiettivo ho utilizzato delle strisce di lamiera da 0,6mm alte 4 cm.

    IMG_7100.JPG

    ed ecco il risultato finale..

    IMG_7221.JPG IMG_7229.JPG

    il cassone così modificato per non andare in battuta nel vano della 600 dovrà restare 2cm più basso, per cui utilizzerò un profilato quadro di alluminio da 2 cm per spessorare nel punto in cui andranno le viti.
    Ogni cosa è passione...!!

  5. #85
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Bonanno scusa ma sento di doverti mettere un freno, anche se ormai è troppo tardi...

    Ma chiedere prima no? Già la prolunga anteriore non mi convinceva, ora hai stravolto il cassone, che è una parte strutturale!

    Sarà che i miei figli guidano male, ma la mia Seicento ha già toccato sotto, abbassando il cassone temo ti succederà troppo facilmente ed è pericoloso!

    Inoltre è una modifica visibile che se notata farebbe bloccare revisione, o peggio in caso di incidente...

    Per come l'hai stravolto tanto valeva sperimentare questa idea con un cassone fatto ex novo.

    Ma proprio non capisco, con minime modifiche io ho fatto stare le 60Ah e mi è avanzato mezzo cassone anteriore...tutto sto sforzo per lasciare davanti vuoto ed avere un'auto bassa come una F1?
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  6. #86
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se, però per contro , ...
    a fronte di soli 2 cm di abbassamento , probabilmente in gran parte riassorbiti dall'alleggerimento della della macchina, (credo almeno 130 kg in meno)
    con conseguente estensione degli ammortizzatori e auto che si distanzia da terreno.
    avrà tutte le celle equidistanti, e montate in maniera compatta in un unico cassone.
    secondo me valeva la penna farlo.

    Io sulla teener ho dovuto ammorbidire tutta la corsa degli ammortizzatori,
    prima con 180kg di pb-gel erano quasi al massimo della compressione , ora con soli 100kg delle litio, sono al limite opposto e se non fosse finito il filetto sarei andato oltre...

    è vero la mia è un giocattolo al confronto della seicento, ma se alleggerisci cosi tanto secondo me l'assetto andrà comunque rivisto.
    Ultima modifica di gugli; 25-02-2017 a 23:28

  7. #87
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    No chiedo scusa non avevo capito...lui ha rialzato solo i coperchi, non ha tagliato il cassone come m'era sembrato.

    Io avevo risparmiato qualche cm sostituendo i coperchi con pannelli di policarbonato... comunque 2 cm sono tanti e si potrebbero evitare, e le minime cadute di tensione sui cavi non sono un problema
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  8. #88
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo tranquillo...
    quasi tutte le modifiche apportate sono ripristinabili e nel caso di problematiche potrei sempre rinunciare ai coperchi originali.
    Ogni cosa è passione...!!

  9. #89
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Studio della prima ricarica delle celle Winston

    Rieccomi quì per un piccolo aggiornamento...
    (purtroppo a causa di un susseguirsi di impegni i lavori sulla 600 procedono a rilento)

    Di seguito potete vedere la foto dell'installazione di tre passacavo (grazie a Gugli per il suggerimento) sulla nuova struttura del cassone, necessari per portare fuori in sicurezza i 72 fili per il monitoraggio delle singole celle.

    IMG_7649.JPG

    Nell'attesa dei preparativi per la riverniciatura del cassone mi ricordai che è quasi passato un anno dall'acquisto delle celle e che è necessario effettuare una ricarica delle stesse. Le celle erano tutte allineate a 3,26/3,27Volt. La prime ad essere ricaricate sono state le due celle in più (la n° 73 e la 74) che userò per adesso come celle Test.

    Documentantomi in giro per la rete ho appreso che le celle nuove vengono caricate e scaricate dalla casa produttrice ad una tensione di stoccaggio (ovvero a circa metà carica) e che prima del loro utilizzo è necessario effettuare una ricarica iniziale fino al voltaggio massimo ammissibile.. una specie di reset iniziale.
    Questa notizia mi ha lasciato un pò perplesso per cui ho scritto a Ev-Power per avere conferma circa la veridicità di queste informazioni.

    Dopo qualche giorno ricevevo l'attesa risposta dove mi confermavano che prima del loro utilizzo è indispensabile ricaricare le celle fino alla tensione max di 4,00V.

    Leggendo i veri post su questo forum so che in molti pur non avendo effettuato questa procedura non avete riscontrato particolari inefficenze delle celle ma la curiosità mi ha spinto a documentarmi ancora di più in merito trovando una serie di documenti/faq sul sito GWL-POWER

    RicaricaCelle (9).JPG RicaricaCelle (10).JPG RicaricaCelle (11).JPG RicaricaCelle (14).JPG

    Dopo aver letto i documenti ed essermi confrontato con Gugli ho deciso diseguire le indicazioni fornite da Ev-Power.
    Tra i vari consigli vi era quello di effettuare la ricarica di più celle in parallelo per cui ho deciso di suddividerle le mie 72 celle in 2 paralleli da 6 celle e 6 paralleli da 10
    Ogni cosa è passione...!!

  10. #90
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Cool La prima ricarica..

    Suddivise le celle come da indicazioni ho iniziato la carica con il CB da 3,6V 20A...

    RicaricaCelle (4).jpg Celle (2).jpg

    al CB ho collegato un Wattmeter per tenere conto degli Ah caricati ed un Tester per monitorare costantemente i Volt, questo per farmi un'idea di quanti Ah potessero entrare dentro al parallelo..
    Vi risparmio tutte le misurazioni su Volt, Ah e tempi ... ma vi dico che la ricarica è stata molto lunga e travagliata..

    Terminata la carica a 3,60V ho collegato un alimentatore da laboratorio preventivamente settato a vuoto a 4,00V e 5A Max .. e nella foto che segue potete vedere il momento che precede lo Stop di carica di un parallelo da 10, quando le celle ancora assorbono mediamente circa 0,01A cadauna.

    IMG_7642.JPG

    Terminata la carica dei paralleli ho lasciato riposare le celle in attesa del "parallelo gigante"...

    IMG_7724.JPG IMG_7729.JPG ....
    Ogni cosa è passione...!!

  11. #91
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    azzzzzz!

    Io non ho caricato a 4V e neanche a 3,8 a dire il vero.

    Comunque non capisco lo scopo del megaparallelo,evita un ulteriore stress delle celle! Se le hai caricate tutte a 4V sono già bilanciate.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  12. #92
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo,
    in realtà dopo averle lasciate riposare alcuni giorni ho riscontrato delle piccole differenze tra i blocchi, questo nonostante abbia interrotto la carica nello stesso modo
    per tutti.
    Il "mega parallelo" lo sto facendo a 3,65Vmax con corrente bassissima... praticamente decidono loro l'assorbimento che diminuisce sempre più all'approssimarsi della Vmax
    Piano piano le celle più basse si sono allineate alle altre è proprio in questo momento sono tutte a 3,65V con assorbimento di 0,01A/0,00A, per cui tra poco le staccherò.
    Credo che se non lo avessi fatto adesso non avrei avuto in futuro altre opportunità a meno di buttare giù il cassone e togliere cavallotti e celle..
    È pur vero che potrò ricaricarle singolarmente all'occorrenza dai cavi per il bms ma ho preferito fare così per ragioni di praticità.
    In merito allo stress una singola ricarica alla tensione nominale non credo possa incidere sulla vita totale delle celle ..
    Spero di partire bene con questa mie teorie anche se a dire il vero sono più di Gugli ma le condivido a pieno.
    Ne abbiamo parlato parecchio...
    d'altronde grazie alle tue sperimentazioni ho avuto il coraggio di tuffarmi in questa avventura e come te sto sperimentando ... chissà questa mia esperienza possa tornare utile a qualcun altro in futuro [emoji6]


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Ogni cosa è passione...!!

  13. #93
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Dunque...tanto per ripassare...

    Le celle hanno il ginocchio (cioè la tensione di carica al 100%) in qualche punto tra 3,45 e 3,55V CIRCA (vado un po' a memoria)

    E comunque sopra i 3,4V entra ben poca energia.

    QUINDI... portate a 3,6 sono tutte cariche al 100%; è normalissimo che staccando l'alimentatore si "siedano" a tensioni un po' variabili una dall'altra, ma non vuol dire che sono sbilanciate!
    Vuol dire solo che sono legegrmente diverse una dall'altra, ma il bilanciamento lo verificherai appena tirerai fuori un po' di Ah: si posizioneranno tutte a 3,3V circa +- 0,01V (se bilanciate).

    Occhio a giocare intorno o sopra i 3,6V, è un attimo trovarsi con qualche cella gonfia
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  14. #94
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Restauro vano batterie (trattamento anti-rugine)

    Di seguito alcune foto relative al trattamento con Ferox del cassone centrale.

    il trattamento è stato preceduto da una comleta carteggiatura e rimozione delle formazioni di rugine.

    FeroxCassone (2).JPG FeroxCassone (4).JPG FeroxCassone (5).JPG FeroxCassone (1).jpg
    Ogni cosa è passione...!!

  15. #95
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Restauro vano batterie (verniciatura)

    Nelle immagini che seguono potete vedere il cassone centrale appena riverniciato.
    L'applicazione del nero opaco bicomponente è stata fatta a spruzzo con compressore.

    Vernic_Cassone (2).JPG Vernic_Cassone (3).JPG Vernic_Cassone (4).JPG Vernic_Cassone (5).JPG

    Il fondo esterno del cassone, in considerazione dell'esposizione agli agenti atmosferici ed ai detriti del suolo, è stato trattato con antirombo steso a rullo.

    Vernic_Cassone (1).JPG

    Nella foto era ancora fresco..
    Ogni cosa è passione...!!

  16. #96
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Restauro vano batterie ( isolamento termico )

    Per isolare termicamente le celle e contemporaneamente smorzare qualche vibrazione, come anticipato qualche post fa, ho utilizzato due trati di DEPRON da 3 mm.

    Isolam_Cassone (1).jpg Isolam_Cassone (2).JPG Isolam_Cassone (3).JPG Isolam_Cassone (4).JPG Isolam_Cassone (5).JPG

    non mi resta altro che modificare ed adattare le connessioni elettriche originali alle nuove celle... a proposito, non ho foto relative al teleruttore e al relè presenti dentro al cassone e sopratutto non ricordo la polarità della spina di uscita..

    qualcuno si offre di aiutarmi?!
    Ogni cosa è passione...!!

  17. #97
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    posso solo linkarti le foto del mio cassone con le batterie originali...
    Storia di ELI
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  18. #98
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ho queste foto fatte giorni fa al cambio delle batterie qualcosa si capisce....ciaoIMG_20170409_092416.jpgIMG_20170409_092427.jpgIMG_20170409_092428_1.jpgIMG_20170409_092411.jpgIMG_20170409_092406.jpg

  19. #99
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Etr300, le tue dettagliate foto mi sono state molto utili. Adesso mi resta solo da capire come va la polarità nella spina...


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Ogni cosa è passione...!!

  20. #100
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    IMG_20170402_174515_002.jpgallora questa foto descrive il montaggio in fiat (prima delle mie modifiche) come puoi vedere il relais ha il positivo dalla spina e l altro polo va alla batt nr 1 al centro, il neg della spina va al fuse e dal fuse alla batt 18 in basso a destra .....ciao

  21. RAD
Pagina 5 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. FIAT SEICENTO Elettra: caricabatterie (1a-2a serie)
    Da RomeoII nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 208
    Ultimo messaggio: 13-09-2019, 11:46
  2. FIAT SEICENTO Elettra: BM (Battery Manager)
    Da Bisi nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 131
    Ultimo messaggio: 14-01-2019, 18:31
  3. FIAT SEICENTO Elettra: arpionismo
    Da luigiduca nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 06-01-2019, 16:46
  4. Seicento elettra e batterie Litio
    Da frandi nel forum Vetrina SCAMBIO dell'USATO
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 23-12-2014, 13:44
  5. FIAT SEICENTO Elettra: Temperature-Monitor
    Da Oighen nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-06-2009, 22:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •