annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Supporto per integrazione totale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Supporto per integrazione totale

    Ciao a tutti,
    volevo chiedervi se qualcuno di Voi mi sa indicare qualche supporto per realizzare un impianto totalemente integrato su falda a 25° con copertura con tegole canadesi.

    Grazie

  • #2
    Secondo me, a meno che tu non vada a coibentare il tetto in modo da alzare lo spessore delle tegole canadesi nella zona NON occupata dai pannelli, fare un sistema integrato è praticamente impossibile... o comunque non avrebbe senso!
    Tu dovresti andare a rimuovere le tegole canadesi sotto ai pannelli, impazzire e spendere una cifra per ricreare una struttura impermeabile, comunque i pannelli sporgerebbero dal filo del tetto e quindi non è neanche garantito che ti riconoscano la maggior tariffa incentivante...
    http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Archimede2007 Visualizza il messaggio
      Tu dovresti andare a rimuovere le tegole canadesi sotto ai pannelli, impazzire e spendere una cifra per ricreare una struttura impermeabile, comunque i pannelli sporgerebbero dal filo del tetto e quindi non è neanche garantito che ti riconoscano la maggior tariffa incentivante...
      seguendo questo ragionamento non esisterebbero impianti integrati sui tetti!
      ci sono apposite strutture, dove vanno integrati i pannelli, che fanno da tetto e garantiscono la tenuta all'acqua

      Commenta


      • #4
        Infatti cercavo proprio qualche informazione su tale strutture.

        Commenta


        • #5
          nel mio caso è stata utilizzata una struttura della Schuco, penso che a cercare anche sul web si trovi qualche cosa

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da madmanbb Visualizza il messaggio
            seguendo questo ragionamento non esisterebbero impianti integrati sui tetti!
            ci sono apposite strutture, dove vanno integrati i pannelli, che fanno da tetto e garantiscono la tenuta all'acqua
            OK, ma ha senso usarle tu tetti in tegole o coppi, non su tetti con tegole canadesi!!!
            Le tegole canadesi sono più o meno equivalenti ad una guaina catramata... togli le tegole canadesi per mettere una guaina, ovvero in pratica togli la guaina per metterne un'altra, e poi ti ritrovi comunque i pannelli fuori filo del tetto (con il rischio che non ti riconoscano la maggior tariffa).
            http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da madmanbb Visualizza il messaggio
              nel mio caso è stata utilizzata una struttura della Schuco, penso che a cercare anche sul web si trovi qualche cosa
              Ciao madmanbb, devo installare un impianto fotovoltaico su una falda dove ora è presente una lamiera grecata. L'idea è quella di smantellare parte della lamiera (basta metà falda) e utilizzare una struttura schuco per l'integrazione totale dell'impianto. L'altezza della grecatura presente è di 4 cm, credi che potrei avere delle difficoltà per l'ottenimento della tariffa come integrato? La posa in opera di tale struttura è semplice o mi devo aspettare lamentele da parte dell'installatore?
              Grazie, Matzugoro.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da matzugoro71 Visualizza il messaggio
                Ciao madmanbb, devo installare un impianto fotovoltaico su una falda dove ora è presente una lamiera grecata. L'idea è quella di smantellare parte della lamiera (basta metà falda) e utilizzare una struttura schuco per l'integrazione totale dell'impianto.
                Considera che il PV-light (il sistema di fissaggio della Schuco) NON è autoportante, e quini richiede una sottostruttura di travetti di sostegno.

                L'altezza della grecatura presente è di 4 cm, credi che potrei avere delle difficoltà per
                l'ottenimento della tariffa come integrato?
                Secondo me si, puoi avere problemi. Ne senso che sembra che perchè ti venga riconosciuta l'integrazione in un sistema di copertura "misto", i pannelli devono essere sotto il filo del resto della copertura (in modo che, di profilo, non sporgano).
                Ed in 4 cm ovviamente pannelli e sistema di sostegno non ci stanno mica...

                La posa in opera di tale struttura è semplice o mi devo aspettare lamentele da parte dell'installatore?
                Gli installatori si lamentano *sempre*. figuriamoci poi se gliene dai un'occasione reale...
                Scherzi a parte: unire due tipi di coperture diverse, come in questo caso, non è mai facile, e ci vuole un artigiano lattoniere con i fiocchi per fare un buon lavoro...
                Un po' più facile se riesci a coprire completamente una falda: in questo caso non solo il lavoro sarebbe un po' più semplice, ma sarebbe anche molto più facile che ti riconoscano l'integrazione architettonica...
                http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                Commenta


                • #9
                  il modo in realtà è abbastanza semplice:
                  tieni tutta la lamiera grecata come sottocopertura con funzione di ventilazione, posi i pannelli sulla parte di lamiera grecata dove ti serve, e dove non hai i pannelli metti un'altra lamiera grecata con funzione di copertura, dello spessore che serve per superare lo spessore dei moduli.
                  risultato: integrato totale e ventilazione dei moduli e della copertura

                  Commenta


                  • #10
                    per quanto riguarda le tegole canadesi, è in effetti problematico per l'esiguo spessore delle tegole, dipende a questo punto da che percentuale della falda si occupa con l'impianto, perchè se lo spazio restante è poco, si può usare un trucchetto, anche esteticamente valido: coprire tutta la falda con elementi in vetro (falsi pannelli) in modo da avere una superficie di copertura uniforme su tutta la falda.

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie per i consigli. Non ho capito sinceramente quello della lamiera grecata.
                      In effetti la copertura con pannelli non è immensa rispetto alla restante parte di falda.

                      il problema è che il cliente vorrebbe qualcosa di esteticamente bello.??????

                      Commenta


                      • #12
                        la lamiera grecata era una risposta a matzugoro che si è inserito con un altro quesito, capita!!! non centra con il tuo.......
                        prova a postare una foto della falda, magari ci viene in mente qualcosa!

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao ecco in allegato la falda ed in rosso l'area prevista per l'integrazione.
                          File allegati

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Simpatizante Visualizza il messaggio
                            Ciao ecco in allegato la falda ed in rosso l'area prevista per l'integrazione.
                            Ma queste non sono tegole canadesi!
                            E' ETERNIT!!!!!!!

                            Le tegole canadesi sono queste:
                            http://www.silla.it/lastre/foto_prod...a-canadese.jpg

                            Se la copertura è in eternit, sono ca**i.
                            Nel senso che c'è il premio della maggior tariffa incentivante per la bonifica, ma va bonificato tutto il tetto... e sono €€€€€€€€€€...
                            http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao Archimede,
                              ma sei sicuro? Se così fosse e il mio cliente vorrebe realizzare un impianto integrato senza bonificare il tetto lo potrebbe però fare?
                              Event. che accorgimenti durante l'istallazione dovrei prendere? serve a tal proposita la DIA?

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Simpatizante Visualizza il messaggio
                                Ciao Archimede,
                                ma sei sicuro? Se così fosse e il mio cliente vorrebe realizzare un impianto integrato senza bonificare il tetto lo potrebbe però fare?
                                Un tetto in eternit o resta lì come sta per l'eternità dei secoli, oppure se c'è da sostituire anche una sola scandola va bonificato integralmente.
                                E non può toccarlo nessuno se non una ditta specializzata e con le apposite autorizzazioni dell'ASL.
                                La bonifica consiste, più o meno nello spruzzare un sigillante sulle scandole, prelevare una scandola alla volta, sigillarla in un apposito sacchetto, e smaltire il tutto nelle discariche autorizzate.
                                Il tutto va fatto da omini vestiti come astronauti.
                                Ed il costo, ovviamente, non è propriamente economico...

                                Event. che accorgimenti durante l'istallazione dovrei prendere?
                                Far mettere in sicurezza il tetto ad una ditta specializzata, far posare una nuova copertura, e quindi il problema dell'integrazione è risolto: la nuova copertura verrà scelta in funzione dell'integrazione...
                                Ed il cliente potrà accedere all'incentivo per l'eliminazione dell'eternit.
                                http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                Commenta


                                • #17
                                  Quindi niente impianto FV????

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da Simpatizante Visualizza il messaggio
                                    Quindi niente impianto FV????
                                    Senza bonificare prima il tetto, non se ne parla neppure.
                                    Ma neanche di posare un antenna, o di sostituire una grondaia...

                                    E non parlo per paranoie di presunti pericoli sanitari, che possono anche esser opinabili, quanto per le pesantissime sanzioni in cui puoi incorrere sia tu sia il committente se l'ASL vi becca a spostare anche una sola scandola di eternit...

                                    Oltretutto quel tetto non lo vedo neanche in buonissime condizioni, quindi prima o poi il tuo cliente potrebbe trovarsi comunque di fronte ad un'ordinanza di messa in sicurezza da parte del comune o dell'ASL...
                                    http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                    Commenta


                                    • #19
                                      dalla foto non riesco a distinguere se le scandole sono effettivamente di eternit o altro materiale (potrebbero essere in fibro cemento senza amianto) però in realtà, è stato discusso in un'altra discussione, non è necessario bonificare l'intera copertura, basta la falda interessata! e visto che comunque l'impianto ad occhio occuperebbe circa la metà della falda, la differenza sui costi non incide tantissimo, quindi effettivamente si rimuove l'intera falda, si sostituisce con un materiale idoneo (serve un minimo di studio architettonico), e si realizza l'integrato totale senza ulteriori problemi.

                                      da considerare che per piccole superfici (<60mq), la normativa prevede la possibilità di "autosmaltimento" dell'eternit, con le dovute cautele (esiste un kit)

                                      Commenta


                                      • #20
                                        criccux come faccio a sapere se si tratta di eternit oppure di fibra di cemento???

                                        Commenta


                                        • #21
                                          intanto chiedendo al proprietario (magari ha ancora i documenti di acquisto), e vedendo a che epoca risalgono (prima o dopo il divieto di commercializzazione)

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                            dalla foto non riesco a distinguere se le scandole sono effettivamente di eternit o altro materiale (potrebbero essere in fibro cemento senza amianto)
                                            Il fibrocemento ecologico, senza amianto, esiste dal 1994.
                                            Quel tetto ha senz'altro più di vent'anni - ERGO, è Eternit.

                                            però in realtà, è stato discusso in un'altra discussione, non è necessario bonificare l'intera copertura, basta la falda interessata!
                                            Vero.
                                            Bisogna però vedere se e quanto si risparmia.
                                            Nonchè bisogna vedere se, un mese dopo la bonifica, passa l'ispettore ASL e ti ordina la messa in sicurezza anche del resto del tetto...

                                            da considerare che per piccole superfici (<60mq), la normativa prevede la possibilità di "autosmaltimento" dell'eternit, con le dovute cautele (esiste un kit)
                                            Si è ampiamento discusso della possibilità di "fai da te" per il montaggio dei pannelli, e sembra che si sia arrivati alla conclusione che con la nuova legge sulla sicurezza dei cantieri è esclusa la possibilità per il privato di farsi da solo lavori sul tetto.

                                            Inoltre la possibilità di autosmaltimento, mi risulta, dipende da norme regionali: in Veneto, ad esempio, pè possibile per er superfici fino a 75 mq e a non più di 3 m di altezza; in Friuli V.G. è impossibile.
                                            http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                              intanto chiedendo al proprietario (magari ha ancora i documenti di acquisto), e vedendo a che epoca risalgono (prima o dopo il divieto di commercializzazione)
                                              Ti pare che quell'edificio abbia meno di 14 anni?!?!?!?!?!?!
                                              http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                              Commenta


                                              • #24
                                                si, penso che archi abbia ragione! in effetti sembra un pò datato! archi, potrebbero essere in qualcos'altro? non ho particolare conoscenza di quel tipo di prodotto, da noi non si usa......

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  no infatti ha 30anni. Adesso per me si pone il seguente problema: Io come Ing. ho il compito di redigere una fattibilità tecnica ed economica per l'impianto FV. Quindi posso fare presente che senza bonifica su tale tetto normalmente non potrà essere montato nessun impianto. La domanda che sorge spontanea, ma se il proprietario vorrebbe montare l'impianto comunque prendendosi insieme alla ditta d'istallazione il rischi di event. sanzioni, io come progettista rischio qualcosa? Il GSE event. potrebbe fare dei problemi?

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    simpa, in realtà una soluzione c'è, se ti accontenti di un parz.integrato:

                                                    realizzi un telaio in profilati metallici a cui monti i pannelli, tale telaio starà leggermente sollevato dal tetto, e sarà facilmente smontabile in caso di necessità, essendo agganciato ad appositi punti predisposti solo in gronda e in colmo del tetto, e sarà posabile in un'unica soluzione con autogru, ti è chiara l'idea?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      ok, ma tutto questo fa aumentare notevolmente i costi, ed inoltre si dovrebbe valutare se la grondaia riesce a tenere il peso parziale della struttura. Inoltre c'è da considerare che i moduli saranno dispositi a triangolo con lato maggiore al colmo sul tetto e sul limite desto del tetto essendoci un problema di autombreggiamento da parte del abbaino.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                                        simpa, in realtà una soluzione c'è, se ti accontenti di un parz.integrato:

                                                        realizzi un telaio in profilati metallici a cui monti i pannelli, tale telaio starà leggermente sollevato dal tetto, e sarà facilmente smontabile in caso di necessità, essendo agganciato ad appositi punti predisposti solo in gronda e in colmo del tetto, e sarà posabile in un'unica soluzione con autogru, ti è chiara l'idea?
                                                        OK, e come lo fissi sul tetto? Con fissaggi passanti? Forando l'eternit?
                                                        Hai idea di quanti zeri ci saranno sul verbale dell'ASL?
                                                        http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da Simpatizante Visualizza il messaggio
                                                          ok, ma tutto questo fa aumentare notevolmente i costi, ed inoltre si dovrebbe valutare se la grondaia riesce a tenere il peso parziale della struttura.
                                                          LA GRONDAIA DOVREBBE REGGERE CHE?!?!?!?!?!?!?!?! :O
                                                          http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            no, scusa non ci siamo capiti: per "in gronda" non intendo sulla grondaia!!!!!! intendo che devi predisporre quattro appoggi strutturali a cui agganciare la struttura portante dei pannelli (bastano dei profilati in ferro da quattro soldi!), due in alto e due in basso.... se anche lasci buchi per problemi di ombreggiamento non cambia nulla

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR