adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fotovoltaico come professione...conviene?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fotovoltaico come professione...conviene?

    Buongiorno a tutti
    e complimenti agli ideatori, collaboratori e utenti di questo interessantissimo forum.

    E' da un pò che vi leggo con molto interesse, ma ora esco dall'ombra ed intervengo per farVi una domanda che ormai mi perseguita da mesi:

    Si campa lavorando nel fotovoltaico?
    C'è lavoro? oppure si sente la crisi che dilaga?

    Piu' in dettaglio:
    Ho un'attività in proprio rivolta ad un settore (floricoltura\garden) che sta attraversando una profonda fase di cambiamento.
    La crisi serpeggiante, problemi di natura climatici, gli esorbitanti aumenti dei costi di riscaldamento stanno mettendo a dura prova le mie prospettive per il futuro.

    Ho sempre avuto il desiderio di fare qualcosa per l'ambiente, qualcosa per cui poter dire con orgoglio a mio figlio "io ho tentato di lasciarti un mondo leggermente migliore".
    Il solare mi ha sempre affascinato, sin da quando apparve nelle prime calcolatrici tascabili...

    L'attuale normativa di contributi sta rendendo interessante l'installazione del fotovoltaico. Mi piacerebbe parecchio entrare in questo settore in cui io credo molto.

    A dire il vero saremmo in 2:
    io l'integralista ambientale
    un mio amico perito elettronico

    Quelle sopra sono le premesse.
    Leggendo il forum mi pare di aver capito che sono molti gli installatori che scrivono. Ebbene chiedo a loro un giudizio generale sullo stato di salute del settore fotovoltaico.

    Potreste darmi anche un idea della struttura di un azienda in grado di offrire un impianto "chiavi in mano" ?
    Fate esclusivamente fotovoltaico o è un complemento?

    Per progettazione dell'impianto usate degli esterni? E per l'installazione? Squadre interne? Quanti dipendenti?

    Grazie infinite a tutti quanti volessero rispondermi.
    Ultima modifica di settantasei; 14-07-2008, 16:12. Motivo: ho sbagliato cartella...intendevo inserirlo in "fotovoltaico"

  • #2
    Risposta difficile

    Ciao settantasei, le domande che poni sono difficili.
    Il settore risente della crisi come tutti gli altri dal momento che dipende da privati che decidono se effettuare un investimento. L'idea dell'investimento sopraggiunge solo quando c'è ottimismo sul futuro. E non è questo il periodo.
    D'altra parte la tariffa incentivante in questo momento consente di proporre dei buoni investimenti e quindi il cliente giustamente procede nell'acquisto.

    Propongo un assetto, con il rischio di tirarmi addosso tante critiche:
    1) Commerciali: pagati in percentuale dei lavori portati a termine;
    2) Fornitori: puoi immaginare di procurarti dei rapporti preferenziali con qualche azienda produtttice. E' il punto di forza delle aziende del settore.
    3) Installatore: devi disporre di una squadra di operai specializzati nell'installazione di impianti elettrici ma anche in opere edili. Non sempre dovrai creare un impianto "complanare"...
    4) Progettista: hai bisogno di un tecnico abilitato, forse può sopperire il tuo amico...
    5) Economista: per tematiche legate a finanziamenti e assicurazioni

    Infine, il tema è legato anche alla zona d'Italia in cui vivi. Al sud chiaramente il dinamismo legato all'attività imprenditoriale è molto più difficoltoso e anche il mercato molto meno liquido.

    ciao tipli
    A2C - Fotovoltaico Salerno

    Commenta


    • #3
      veramente grazie per la risposta

      Commenta


      • #4
        [QUOTE=tipli;118873910

        2) Fornitori: puoi immaginare di procurarti dei rapporti preferenziali con qualche azienda produtttice. E' il punto di forza delle aziende del settore.
        3) Installatore: devi disporre di una squadra di operai specializzati nell'installazione di impianti elettrici ma anche in opere edili. Non sempre dovrai creare un impianto "complanare"...
        4) Progettista: hai bisogno di un tecnico abilitato, forse può sopperire il tuo amico...
        5) Economista: per tematiche legate a finanziamenti e assicurazioni

        [/QUOTE]

        mi permetto di correggere qualcosina

        2) e' chiaro che appena inizi un'attivita' non potrai subito porti come parte forte direttamente da un produttore, inoltre il consiglio e' quello di prima provare un po' di merce sul mercato.
        Quindi magari rivolgiti a dei distributori, ce ne sono alcuni che ti danno TUTTO !!! evita affilliazioni e licenze a pagamento senza formazione e supporto.
        Prendi confidenza con alcune marche di moduli ed inverter per poterne parlare e poterli usare con sufficiente confidenza.

        3) installatore, puoi non avere una squadra interna, anzi nel 90% dei casi ti rivolgerai a soc.esterne, che a loro volta assumono a giornata gli operai. Come fanno anche le piu' grandi srl del settore, e le micro aziende di 2 persone.
        Il backgroung deve essere elettrico, carpentiere, installatori di antenne satellitare ed in genere preferibilmente chi abbia autonomia ed esperienza nei lavori in quota.
        Tanti lavori vengono svolti come posa da carpentieri, e connessi elettricamente da elettricisti.

        necessaria ( ma non suff ) abilitazione a certificare gli impianti a norma 37/08

        4 ) il tuo amico in quanto elettronico NON puo' timbrare progetti elettrici. teoricamente per deontologia professionale, poi dovra' chiedere all'albo dove e' iscritto, se e' iscritto .

        necessaria l'iscrizione ad un albo.

        5) per piccoli investimenti , sino a 100-150 kEURO, non e' necessaria essere economisti.
        Io dialogo quasi tranquillamente con commercialisti ed investitori e banchieri pur essendo un perito con formazione tecnica - commerciale.
        Assolutamente necessaria la preparazione tecnica sull'impianto chiaramente !
        Studio, analisi dei software, studio, studio, esercizio con i simulatori economici ed excel.
        Su tutti simulare di Caffarelli, free ed ottimo.

        Quindi essenzialmente dovreste esternalizzare quasi tutto.
        Se questo vi convenga o no, a voi l'ardua sentenza.
        Se guardate il trend del settore e' uno dei pochi in marcia lanciata.

        Ci sono societa' che dichiarano bilanci in crescita a doppia cifra, noi nel ns. piccolo di sicuro non ci lamentiamo adesso dopo 10 anni di lavoro nell'ombra .


        Saluti,
        Andrea
        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

        Commenta


        • #5
          Sicuramente, come tutti i settori, anche il fotovoltaico risente della crisi generale in cui viviamo, soprattutto al sud.
          Ma una cosa ti consiglio: qualora tu decida di entrare in questo mondo, non prendere neppure per un attimo in considerazione l'idea di affiliarti a qualche azienda, non esiste il franchising nel mondo del fotovoltaico!
          In bocca al lupo e buon lavoro!!
          Fabry.

          Commenta


          • #6
            Sebbene io non mi permetta di correggere il veterano andreaporta, che ha indubbiamente una maggiore esperienza, vorrei aggiungere che l'ingresso in un settore può avvenire con diverse modalità: ci sono molte scale di grigio che dipendono dai volumi con i quali ti trovi ad operare e la confidenza che hai sulle diverse tematiche.

            Il mio post si riferisce ad una disamina teorica per una persona che si avvicina a queste tematiche ma che probabilmente ha già una certa propensione al lavoro in proprio. Io personalmente mi avvalgo di una società esterne per l'istallazione e la fornitura. Si riduce il rischio ma naturalmente anche i guadagni.

            Infine aggiungo che non stavo affatto suggerendo di violare il codice di deontologia professionale. Devo anche aggiungere che per alcune tipologie di impianti è molto più capace un bravo perito elettrotecnico che un ingegnere ... e lo dico da ingegnere.

            Saluti
            A2C - Fotovoltaico Salerno

            Commenta


            • #7
              ancora grazie per le vs preziosissime informazioni

              grazie

              Commenta


              • #8
                il mio "compagno" firma i progetti degli impianti di automazione industriale.
                Non sò però se questa abilitazione sia sufficente nel campo civile. Temo di nò. Se si parla di firma degli impianti elettrici civili "a norma" per quello non ci siamo. Ma credo che sia un problema facilmente superabile con i relativi corsi ed esame finale. Giusto?

                Commenta


                • #9
                  I corsi possono colmare il ritardo della preparazione del tuo collega. Ciò non toglie che debba chiedere al collegio dei periti nel quale è iscritto.
                  Se il tuo collega ritiene di avere la preparazione necessaira e legalmente gli è consentito credo che non ci siano impedimenti.

                  La questione deontologica viene sollevata, spesso giustamente, perché è facile incontrare persone che si improvvisano a fare lavori sui quali non hanno preparazione e che possono essere potenzialmente dannosi al cliente facendo perdere di immagine anche gli professionisti del settore.

                  Ciao e in bocca al lupo
                  A2C - Fotovoltaico Salerno

                  Commenta


                  • #10
                    ti posso dire che:

                    io di FV non ci campo e credo che le aziende che possono dire il contrario in Italia sono 3 o 4!

                    considera che di zingari in giro ce ne sono a vagonate!!

                    il 60% dei miei clienti e gente che si occupa (dicono loro..) di FV....

                    la motivazione della lentezza mostruosa con cui si muove questo mercato e cosi riassumibile

                    1- la mancata informazione da parte dei media e del governo vero e unico partner che da la possibilita di realizzare impianti in conto energia altrimenti impossibili da installare
                    2- le banche che non concedono credito oltre ai tassi impossibili
                    3- gli enti locali che non si allineano con le normative vigenti della serie paese che vai legge che trovi!
                    4- assoluta ignoranza e menefreghismo per l'etica ambientale( da 3 anni a quasta parte nessun clioente mi ha mai chiesto quanta CO2 evito di immettere in aria......metre tutti dicono MA IN QUANTO TEMPO AMMORTIZZO...IO NON VOGLIO METTERCI UNA LIRA...MA QUANTO GUADAGNO....NOOOOOOOOOO COSTA TROPPO E HA IL PORSCHE CAYENNE PARCHEGGIATO SOTTO CASA!)

                    da cio fai le tue valutazioni!

                    saluti

                    Roberto
                    "MAKE YOUR ENERGY!!"

                    on SKYPE econtek-italy

                    "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                    Commenta


                    • #11
                      Come tutte le attività commerciali dipende da come viene gestita!
                      C'è tutto un mondo tecnico e commerciale, per cui.....

                      tutto sta a quello che offrite, a chi, come lo offrite, a quanto, ....
                      alla qualità del lavoro, delle competenze, della capacità di adeguarsi ai cambiamenti.... ecc.......

                      Sono le stesse leggi che puoi applicare a qualsiasi categoria... è economia!!
                      Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

                      Albert Einstein
                      www.donvitoprogetti.it

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                        ti posso dire che:

                        io di FV non ci campo e credo che le aziende che possono dire il contrario in Italia sono 3 o 4!

                        mizzega, progetti campi da 9-10 MW e non ci campi ...alla faccia !!! ma che standard di "campare" hai

                        bentley e villa alle cayman

                        saluti,
                        Andrea
                        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                        Commenta


                        • #13
                          e gia progetti in studio associato mica impianti chiavi in mano....a ginooooooooooo

                          le cayman la bentley...la villa, andrè....eppure tu lo dovresti sapere meglio di me visto che stai sul mercato da una vita!!


                          ciaooo
                          "MAKE YOUR ENERGY!!"

                          on SKYPE econtek-italy

                          "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao, io ti posso postare la mia esperienza, lavoro per una società in vita tra alti e bassi dali 2001, ad oggi forniamo impianti fv e solare termico chiavi in mano.

                            Ci campano 3 persone stipendiate, l'amministratore (l'Ing. che si si occupa della parte tecnica), io ed un mio collega impiegati amministrativi che ci occupiano dell'ufficio e delle pratiche con gestori di rete e gse e tutto ciò di cartaceo che ci gira intorno, ed i due soci fondatori della società.
                            Per l'installazione abbiamo una società a cui subappaltiamo i lavori. Abbiamo un nostro fornitore in esclusiva per il centro Italia.

                            Certo non siamo stra ricchi ma con un bel impianto (150-200) kw ed una decina di impianti dai 2 ai 20 Kw all'anno viviamo!
                            Spero di essere stata utile! Ciaoooo

                            Commenta


                            • #15
                              lo disse gia' qualcun'altro.

                              ci si mangia, ma non ci si ingrassa


                              saluti,
                              andrea
                              TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                              http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                              web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                              Commenta


                              • #16
                                Vorrei intervenire sulla faccenda commerciale. C'è qualcuno di voi che si affida a qualche tecnico commerciale per poter vendere gli impianti? Le commissioni su che cifra % vanno?

                                Secondo me un impianto tecnologico non ha bisogno di commerciali ... ma piuttosto di tecnici autentici.
                                Buona giornata e buon lavoro a tutti.
                                ENER

                                Commenta


                                • #17
                                  Concordo con ener, io il lato commerciale lo seguo direttamente... tipicamente trovo dal cliente dei preventivi fatti da commerciali e mi faccio due risate (diciamo così). Probabilmente forse hanno un ruolo importante (da un punto di vista imprenditoriale) ma credo che a volte siano troppo focalizzati sugli introiti che sulla soddisfazione del cliente (che secondo me alla lunga paga di più).

                                  ciao ciao
                                  A2C - Fotovoltaico Salerno

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                                    ti posso dire che:

                                    io di FV non ci campo e credo che le aziende che possono dire il contrario in Italia sono 3 o 4!

                                    considera che di zingari in giro ce ne sono a vagonate!!

                                    il 60% dei miei clienti e gente che si occupa (dicono loro..) di FV....

                                    la motivazione della lentezza mostruosa con cui si muove questo mercato e cosi riassumibile

                                    1- la mancata informazione da parte dei media e del governo vero e unico partner che da la possibilita di realizzare impianti in conto energia altrimenti impossibili da installare
                                    2- le banche che non concedono credito oltre ai tassi impossibili
                                    3- gli enti locali che non si allineano con le normative vigenti della serie paese che vai legge che trovi!
                                    4- assoluta ignoranza e menefreghismo per l'etica ambientale( da 3 anni a quasta parte nessun clioente mi ha mai chiesto quanta CO2 evito di immettere in aria......metre tutti dicono MA IN QUANTO TEMPO AMMORTIZZO...IO NON VOGLIO METTERCI UNA LIRA...MA QUANTO GUADAGNO....NOOOOOOOOOO COSTA TROPPO E HA IL PORSCHE CAYENNE PARCHEGGIATO SOTTO CASA!)

                                    da cio fai le tue valutazioni!

                                    saluti

                                    Roberto

                                    Roberto, sante parole....sante parole....
                                    il classico discorso che mi ritrovo è questo:
                                    Ma è gratis? Ci sono gli incentivi? Mi permettono di pagare la ratta in banca? A me rimane anche qualche cosa? N0? allora non conviene...........(questo un mio cliente che 5 min prima si vantava di aver speso 80.000€ di capitelli, mentre 23.000€ per un 4K erano troppi e se non rimaneva niente dall'incentivo non conveniva; fan***o ai vantaggi in bolletta e per l'ambiente.
                                    Saluti.
                                    P.S. Per andrea: il perito elettronico può e come firmare i progetti elettrici, in quanto la nostra attività è distinta in aree una di queste è quella elettrica dove rientrano elettrotecnici e elettronici mentre per esempio sono fuori gli informatici.
                                    Il discorso sulla deontologia sta nel fatto comunque che uno (che sia perito ingegnere o architetto) deve accettare incarichi che sia in grado di portare a termine con professionalità.
                                    risaluti.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da settantasei Visualizza il messaggio
                                      Buongiorno a tutti
                                      e complimenti agli ideatori, collaboratori e utenti di questo interessantissimo forum.

                                      E' da un pò che vi leggo con molto interesse, ma ora esco dall'ombra ed intervengo per farVi una domanda che ormai mi perseguita da mesi:

                                      Si campa lavorando nel fotovoltaico?
                                      C'è lavoro? oppure si sente la crisi che dilaga?
                                      Come ogni attività conviene se svolta in maniera professionale e razionale.

                                      Commenta

                                      Attendi un attimo...
                                      X
                                      TOP100-SOLAR