adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio Inverter

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio Inverter

    <o>Ciao a tutti,

    avrei bisogno di una mano per scegliere il miglio sistema di conversione per un impianto di potenza nominale 8.46 KWp su tetto inclinato, non ombreggiato.

    Il compo FV sarà costituito da 47 moduli TRINA SOLAR 180W aventi le seguenti caratteristiche :

    Numero moduli: 47
    Potenza nominale 180 Wp
    Tolleranza di potenza : +/- 3%
    Tipo celle: Silicio monocristallino
    Efficienza: 13 %
    Garanzia efficienza : 25 anni *
    N° celle / modulo : 72
    Tensione VMP a 25° 36,8 V
    Corrente IMP a 25° 4,9 A
    Tensione circuito aperto VOC 44,4 V
    Corrente di corto circuito ISC
    (terminali di uscita collegati tra loro) 5,4 A
    Coefficiente termico di tensione -0,1598 V/°C
    Temperatura di utilizzo -40°C / +85°C
    Tipo di telaio Alluminio
    Normative di riferimento IEC 61215, TUV-Spec 931/2.572.9
    Classe di protezione II
    Garanzia commerciale : 2 anni
    Copertura Vetro temperato 3.2 mm
    Dimensioni: 1581 mm x 809x 40 mm
    Peso : 15,6 Kg

    Per la scelta dell’inverter ho usato uno dei tanti sw di configurazione (FRONIUS Konf).

    Il sw mi suggerisce di usare 2 inverter IG 15 di Pnom 1300W (a cui collegare 2 stringhe da 10) e 1 IG 40 di Pnom 3500W (a cui collegare 3 stringhe da 9).

    </o>
    <o>[vedi allegato]</o>
    <o></o>
    <o>
    Vabbè che gli inverter possono anche essere sottodimensionati, ma 2600+3500=6100W mi sembra un po’ troppo poco rispetto ai 8450W di impianto.

    O sbaglio ?

    Secondo me si dovrebbe usare un IG Plus 100 con le seguenti caratteristiche :


    Potenza max di ingresso dal campo FV 8400 Wp
    Gamma di tensioni VMP in ingresso 230÷500 V
    Tensione max ammissibile (Vmax) in ingresso 600 V
    Corrente nominale (Inom) A
    Corrente max di ingresso 36,6 A A
    Potenza max di uscita Wp
    Tensione di uscita 220-240 V
    Frequenza di uscita 50 Hz
    Grado di protezione IP65
    Protezione termica Integrata
    Collegamento alla rete Monofase/Bifase
    Dimensioni [LxAxP] mm
    Efficienza / rendimento > 94,3%
    Tempo di assestamento < 5 sec
    Peso 12 kg

    a cui collegare 4 stringhe da 12.

    Che ne pensate ?
    Che mi consigliate ?
    </o>
    File allegati

  • #2
    Hai un contatore trifase?
    Che potenza hai da contratto installata a contatore?

    Tieni conto che non puoi immettere energia in rete su un'unica fase con un divario maggiore di 6 Kw rispetto le altre fasi.
    Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

    Albert Einstein
    www.donvitoprogetti.it

    Commenta


    • #3
      il mio contatore di utenza è monofase da 3 KW.
      ma penso che per realizzare l'impianto, che deve essere per forza trifase, mi sostituiranno il contatore che ho con un altro trifase.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da ldc Visualizza il messaggio
        il mio contatore di utenza è monofase da 3 KW.
        ma penso che per realizzare l'impianto, che deve essere per forza trifase, mi sostituiranno il contatore che ho con un altro trifase.
        Cito la ENEL DK 5940:

        "...Per gli allacciamenti monofase la massima taglia ammessa è 6 kW.

        Per allacciamenti di tipo trifase è ammesso collegare, fra le fasi ed il neutro, generatori monofase di potenza non uguale purché lo squilibrio complessivo (differenza fra la potenza installata sulla fase con più generazione e quellacon meno generazione) non superi 6 kW..."

        Dovrai inoltre richiedere l'aumento di potenza in fornitura a ENEL in base alla potenza del generatore fotovoltaico che dovrai installare, modificando il tuo attuale contratto.

        Stando così le cose, non potrai installare un unico inverter da 8 kW come da te proposto. Ti consiglio di studiare bene l'esposizione dei pannelli e gli eventuali ombreggiamenti in modo da installare 2 sottocampi fotovoltaici (due inverter), le cui potenze saranno da stabilire a posteriori dopo varie considerazioni. Nel caso non ci sia nessuna differenza nell'esposizione dei pannelli prendi in considerazione l'idea di usare due inverter di pari potenza.
        Magari a tempo perso, provo a darti delle configurazioni "tipo" con pannelli ed inverter della marca da te specificati.
        Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

        Albert Einstein
        www.donvitoprogetti.it

        Commenta


        • #5
          non ho capito bene, voi sostenete che se io mi faccio allacciare la trifase, posso collegare L1 + N ed usare la 220 purche' la differenza tra L1,2,3 non superi i 6kw; fino a qui sono daccordo, ma, domanda!
          con un impianto configurato cosi', l' enel mi permetterebbe di immettere con il mio fotovoltaico una sola fase? mi spiego meglio, se ho un contatore trifase, posso avere un imp. fotovoltaico monofase?
          teoricamente i contatore in entrata e quello in uscita conteggia la somma delle 3 fasi, quindi dovrebbe funzionare!

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da dachi Visualizza il messaggio
            non ho capito bene, voi sostenete che se io mi faccio allacciare la trifase, posso collegare L1 + N ed usare la 220 purche' la differenza tra L1,2,3 non superi i 6kw; fino a qui sono daccordo, ma, domanda!
            con un impianto configurato cosi', l' enel mi permetterebbe di immettere con il mio fotovoltaico una sola fase? mi spiego meglio, se ho un contatore trifase, posso avere un imp. fotovoltaico monofase?
            teoricamente i contatore in entrata e quello in uscita conteggia la somma delle 3 fasi, quindi dovrebbe funzionare!
            il massimo squilibrio tra le fasi concesso è 6 kw, usare una sola fase non ha senso perchè dovrebbe essere inferiore a 6 Kw e in tal caso fai il monofase! se invece l'impianto che hai in mente è superiore a 6 kWp allora devi dividere su almeno due fasi rispettando lo squilibrio concesso.

            non so se mi sono spiegato bene
            Se anche sapessi che domani finisse il mondo, io, oggi, pianterei comunque il mio albero di mele.

            Commenta


            • #7
              si, ti sei spiegato, io vorrei aumentare la potenza enel a casa mia da 6 a 10 kw e per farlo sono come dicevamo obbligato ad avere un contatore trifase, vorrei fare pero' un impianto fotovoltaico ad una fase, e' chiaro il fatto di dividere l' immissione su due fasi per diminuire il divario, ma l' istallatore che mi deve fare l' impianto mi ha detto che l' enel pretende su un impianto trifase un immissione trifase, a te risulta vero ?

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da dachi Visualizza il messaggio
                si, ti sei spiegato, io vorrei aumentare la potenza enel a casa mia da 6 a 10 kw e per farlo sono come dicevamo obbligato ad avere un contatore trifase, vorrei fare pero' un impianto fotovoltaico ad una fase allora mi sa che non hai capito, non si può avresti più di 6 kw di squilibrio tra le fasi, e' chiaro il fatto di dividere l' immissione su due fasi per diminuire il divario, ma l' istallatore che mi deve fare l' impianto mi ha detto che l' enel pretende su un impianto trifase un immissione trifase se voglio 10 KWp posso mettere 5 Kwp su due fasi e lasciare la terza a zero, rispettando il massimo squilibrio concesso di 6 kW, a te risulta vero ?

                una fase con 10 Kw (o 9 o 8 o 7) e le altre due a zero (mi sembra quello che voglia fare tu, giusto?) non si può fare
                Se anche sapessi che domani finisse il mondo, io, oggi, pianterei comunque il mio albero di mele.

                Commenta


                • #9
                  e se invece suddivido per fase le utenze nel quadro di casa in modo da cercare di renderle uniformi?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da dachi Visualizza il messaggio
                    e se invece suddivido per fase le utenze nel quadro di casa in modo da cercare di renderle uniformi?
                    Hai bisogno di tre inverter o di due.
                    Altrimenti ti occorrerebbe un inverter trifase, ma sanno tutti che questo non è conveniente!
                    Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

                    Albert Einstein
                    www.donvitoprogetti.it

                    Commenta


                    • #11
                      Come hanno detto gli altri citando la DK 5940 , una volta ripettato lo squilibrio massimo di 6 kW tra le fasi non mi risulta che enel crei problemi.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da ycarus77 Visualizza il messaggio
                        ...Dovrai inoltre richiedere l'aumento di potenza in fornitura a ENEL FALSO in base alla potenza del generatore fotovoltaico che dovrai installare,....
                        dove hai letto questa regola ? la potenza di immissione è INDIPENDENTE dalla potenza impegata ovvero ho un contratto da 3KW casalingo e collego un impianto FV da 5 KWp senza problemi !
                        Originariamente inviato da ldc Visualizza il messaggio
                        <O>avrei bisogno di una mano per scegliere il miglio sistema di conversione per un impianto di potenza nominale 8.46 KWp su tetto inclinato,
                        Per la scelta dell’inverter ho usato uno dei tanti sw di configurazione
                        NON fidarti sono solo strumenti commerciali non tecnici
                        2600+3500=6100W mi sembra un po’ troppo poco rispetto ai 8450W di impianto. TROPPO sottodimensionati !
                        Secondo me si dovrebbe usare un ...Attento deve essere certificato DK prima di poterlo istallare </O>
                        Originariamente inviato da ldc Visualizza il messaggio
                        il mio contatore di utenza è monofase da 3 KW.
                        ma penso che per realizzare l'impianto, che deve essere per forza trifase, mi sostituiranno il contatore che ho con un altro trifase. Vero
                        Una curiosità ma cosa te fai di 8,5 kw ?

                        Ciao da Recoplan<O>

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da recoplan Visualizza il messaggio
                          dove hai letto questa regola ? la potenza di immissione è INDIPENDENTE dalla potenza impegnata ovvero ho un contratto da 3KW casalingo e collego un impianto FV da 5 KWp senza problemi !
                          <o>
                          Hai ragione! Ricordavo male....


                          </o>
                          Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

                          Albert Einstein
                          www.donvitoprogetti.it

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da ycarus77 Visualizza il messaggio
                            Hai bisogno di tre inverter o di due.
                            Altrimenti ti occorrerebbe un inverter trifase, ma sanno tutti che questo non è conveniente!
                            Ciao scusa se mi intrometto nella discussione, ma perchè dici che non è conveniente un inverter trifase? dici in termini di rendimento? economicamente infatti costerebbe meno di ad esempio tre inverter da 3kw l'uno per fase per averne diciamo 9 in totale...

                            fammi sapere, grazie

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da recoplan Visualizza il messaggio
                              dove hai letto questa regola ? la potenza di immissione è INDIPENDENTE dalla potenza impegata ovvero ho un contratto da 3KW casalingo e collego un impianto FV da 5 KWp senza problemi !



                              Una curiosità ma cosa te fai di 8,5 kw ?

                              Ciao da Recoplan<o>

                              quindi recoplan,

                              alla mi consigli la configurazione :
                              </o>2 inverter IG 15 di Pnom 1300W (a cui collegare 2 stringhe da 10) e 1 IG 40 di Pnom 3500W (a cui collegare 3 stringhe da 9)

                              ho controllato sulla DK e sono compatibili. ho caolcolato le tensioni min,max e di utilizzo e ci siamo, ma costano un bel po'. ecco perchè pensavo di risparmiare con un solo inverter.

                              alla fine di tutti sti pareri discordanti, che devo fare ?

                              grazie

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da recoplan Visualizza il messaggio
                                dove hai letto questa regola ? la potenza di immissione è INDIPENDENTE dalla potenza impegata ovvero ho un contratto da 3KW casalingo e collego un impianto FV da 5 KWp senza problemi !



                                Scusa , non voglio mettere in discussione quanto affermi , ma se io ho un limitatore da 3 kw (passivi) come faccio ad immettere 6 kw (attivi) visto che comunque l'energia immessa deve passare su questo limitatore , che non "vede" il senso della corrente , ma solo -la corrente- e quindi in teoria limitata a 3 kw si in ingresso che in uscita ?

                                Ciao
                                Ciao,


                                -Illo41100-

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da illo41100 Visualizza il messaggio
                                  ..l'energia immessa deve passare su questo limitatore , che non "vede" il senso della corrente
                                  Dove hai letto che 'non "vede" il senso della corrente' ? i limitatori usati SONO tutti con rilevazione elettronica della corrente (circa 4096 campionamenti al secondo) per cui è possibile avere soglie diverse senza alcun problema .

                                  Ciao da Recoplan

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da recoplan Visualizza il messaggio
                                    Dove hai letto che 'non "vede" il senso della corrente' ? i limitatori usati SONO tutti con rilevazione elettronica della corrente (circa 4096 campionamenti al secondo) per cui è possibile avere soglie diverse senza alcun problema .
                                    Non l'ho letto da nessuna parte...non conosco bene i contatori bidirezionali elettronici , ma pensavo che il campionamento fosse effettuato solo per la parte della misura , e non per la parte limitatrice e magnetica (???)
                                    I monofasi , dovrebbero essere tutti magnetermici (meccanicamente parlando ) mentre in alcuni trifasi e' un puro sezionatore.

                                    Comunque l'eventuale problema si pone fino a 30kw poi enel non installa piu' alcun limitatore.
                                    Ciao,


                                    -Illo41100-

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da illo41100 Visualizza il messaggio
                                      pensavo che il campionamento fosse effettuato solo per la parte della misura , e non per la parte limitatrice
                                      Ti ricordo che un punto fondamentale a favore dei contatori elettronici è la assoluta programmabiltà delle soglie di sgancio da remoto

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao Illo !
                                        I contatori elettronici (tutti) non limitano con la termica,ma usano dei TA e TV e gestiscono uno sganciatore,(per le utenze domestiche,rilevano ma non conteggiano anche la reattiva) il termico da 63A é li per praticamente (bellezza) nei primi manco cera,era un sezionatore con sganciatore ! Hai presente i poveracci vicino ad un trafo,in caso di corto e impianto fuori norma dove avevano semplicemente sostituito il contatore vecchio !!!! (correnti di cortocircuito da KAmpere! Tradotti in fuoco e fiamme!)

                                        Ho provato di persona a fare un test su un contatore digitale,ho limitato un contatore tramite gestione software che prima era a 3kw poi l'ho portato 1kw e poi a 10 kw!

                                        comunque i contatori sono o erano 3,(ora dopo vari problemi e tentativi a volte li postano a due ma come al solito non si capisce niente e va inbasde a come é sceso dal letto l'ing dell'Enel!)uno va messo a valle dell'inverter per misurare i kwh effettivamente prodotti uno ERA per la potenza immessa e l'altro per la prelevata dalla casa,ora mi pare che siano passati a soltanto due (hai presente l'Enel...)
                                        uno é solo per l'inverter e uno é bidirezionale (con le due frecettine stampigliate sopra!) sempre se non erro quello dell'iverter é collegato internamente a valle di quello by...
                                        Ciao
                                        P.S. ora ti dai all'FV!!!

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da buran001 Visualizza il messaggio
                                          P.S. ora ti dai all'FV!!!

                                          Ciao Buran!

                                          No adesso mi do all'ippica....

                                          Sai perfettamente che la mia passione ( e purtroppo mi sa rimarra' tale visto gli ultimi eventi..) e' il mini-hydro e la biomassa.

                                          Un mio cliente mi ha chiesto info sull'FV , e cosi' sto prendendo qualche info, e mi sto togliendo qualche cuirosita'.
                                          A parte la marea di "draghi" che ci si sono in'area che distorcono notevolmente l'informazione nello spirito di "energeticambiente" tirando l'acqua al proprio mulino , devo dire che comincia ad essere conveniente.
                                          Ciao,


                                          -Illo41100-

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da dachi Visualizza il messaggio
                                            non ho capito bene, voi sostenete che se io mi faccio allacciare la trifase, posso collegare L1 + N ed usare la 220 purche' la differenza tra L1,2,3 non superi i 6kw
                                            Dachi, anch'io sto facendo un impianto da 8,40kWp utilizzando n.2 inverters SOLARMAX 4200S monofase. In tal modo avrò 3,8kW in c.a. su L1 e L2 e 0kW su L3.
                                            In tal modo lo squilibrio tra le fasi risulta <6kW come richiesto dalle DK ENEL.

                                            Commenta

                                            Attendi un attimo...
                                            X
                                            TOP100-SOLAR