adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

informazioni sul premio per impianti fotovoltaici abbinati ad un uso efficiente dell'energia

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • informazioni sul premio per impianti fotovoltaici abbinati ad un uso efficiente dell'energia

    Ciao a tutti !

    Dovrei fare installare un impianto fotovoltaico da 6 Kw semi integrato sul tetto della mia villetta, ho già preso accordi con la banca per il finanziamento (Banca Etica) e con una azienda per l'installazione (6000€/Kw iva inclusa - moduli suntech policristallino).
    Sulla casa (comprata e ristrutturata) sono stati fatti lavori che migliorano la prestazione energetica quali :
    Installazione nuovi infissi in PVC con triplo vetro.
    Installazione Pompe di calore per riscaldamento.
    Controparete isolante interna in cartongesso.
    Isolamento solaio

    Ho quindi pensato che rientro in quello che viene definito "Premio per impianti fotovoltaici abbinati ad un uso efficiente dell'energia" e definito come "maggiorazione percentuale della tariffa riconosciuta, in misura pari alla metà della percentuale di riduzione del fabbisogno di energia primaria, fino ad un massimo del 30% della tariffa"

    Qualcuno di voi ha usufruito del premio ? Ci sono problematiche per ottenerlo ?

    grazie per qualsiasi contributo !

    ciao ciao
    Gianluca

  • #2
    Se hai già effettuato i lavori non hai diritto al premio.
    Ciao

    Commenta


    • #3
      perchè ?

      Ciao Akapo, grazie per la risposta !
      Ma perchè dici questo ?
      sulla normativa c'è scritto che "La richiesta del premio per impianti abbinati ad un uso efficiente dell’energia può essere effettuata solo dopo aver richiesto, tramite il portale del GSE, la tariffa incentivante secondo le modalità indicate al paragrafo 6.1."

      E poi:
      Dopo aver effettuato le operazioni tramite il portale occorre inviare al GSE la seguente documentazione:

      1. Richiesta di ammissione al premio per impianti fotovoltaici abbinati all’uso efficiente dell’energia - Allegato A3a della Delibera AEEG n. 90/07 - (stampata dal portale Web, comprensiva di data e firma del soggetto responsabile).

      2. Attestato di certificazione/qualificazione energetica ante operam, firmato da un tecnico in possesso dei requisiti di legge, in cui è necessario indicare potenziali interventi migliorativi delle prestazioni
      energetiche dell’edificio o dell’unità immobiliare.

      3. Relazione tecnica in merito agli interventi effettuati, firmata dal professionista abilitato. La relazione tecnica deve illustrare gli interventi realizzati e i calcoli effettuati per la determinazione dei valori richiesti.

      4. Attestato di certificazione/qualificazione energetica post operam, firmato da un tecnico in possesso dei requisiti di legge, che descriva la situazione dell’edificio o dell’unità immobiliare a seguito dell’avvenuta esecuzione di interventi di efficientamento. (Si ricorda che per maturare il diritto al premio è necessario conseguire una riduzione di almeno il 10% dell’indice di prestazione energetica). Gli attestati di certificazione/qualificazione energetica (ante e post intervento) devono essere elaborati con la medesima tipologia di calcolo.

      5. Evidenza documentale della data di effettuazione dei singoli interventi.

      Quindi se ioho tutti questidocumenti quale è il problema ?

      grazie per ulteriori delucidazioni !

      ciao ciao

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
        Ciao Akapo, grazie per la risposta !
        Ma perchè dici questo ?
        sulla normativa c'è scritto che "La richiesta del premio per impianti abbinati ad un uso efficiente dell’energia può essere effettuata solo dopo aver richiesto, tramite il portale del GSE, la tariffa incentivante secondo le modalità indicate al paragrafo 6.1."

        E poi:
        Dopo aver effettuato le operazioni tramite il portale occorre inviare al GSE la seguente documentazione:

        1. Richiesta di ammissione al premio per impianti fotovoltaici abbinati all’uso efficiente dell’energia - Allegato A3a della Delibera AEEG n. 90/07 - (stampata dal portale Web, comprensiva di data e firma del soggetto responsabile).

        2. Attestato di certificazione/qualificazione energetica ante operam, firmato da un tecnico in possesso dei requisiti di legge, in cui è necessario indicare potenziali interventi migliorativi delle prestazioni
        energetiche dell’edificio o dell’unità immobiliare.

        3. Relazione tecnica in merito agli interventi effettuati, firmata dal professionista abilitato. La relazione tecnica deve illustrare gli interventi realizzati e i calcoli effettuati per la determinazione dei valori richiesti.

        4. Attestato di certificazione/qualificazione energetica post operam, firmato da un tecnico in possesso dei requisiti di legge, che descriva la situazione dell’edificio o dell’unità immobiliare a seguito dell’avvenuta esecuzione di interventi di efficientamento. (Si ricorda che per maturare il diritto al premio è necessario conseguire una riduzione di almeno il 10% dell’indice di prestazione energetica). Gli attestati di certificazione/qualificazione energetica (ante e post intervento) devono essere elaborati con la medesima tipologia di calcolo.

        5. Evidenza documentale della data di effettuazione dei singoli interventi.

        Quindi se ioho tutti questidocumenti quale è il problema ?

        grazie per ulteriori delucidazioni !

        ciao ciao
        Non fa una piega, se è tutto in ordine da documentazione, la prassi è esattamente quella da te descritta.

        "Edifici già esistenti oggetto di opere di miglioramento delle prestazioni energetiche
        .........
        Al fine di ottimizzare la pianificazione dei lavori, nel caso in cui gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio interessino le superfici strutturali su cui è installato l’impianto fotovoltaico, è consentito che l’esecuzione degli interventi medesimi e la realizzazione dell’impianto possano avvenire contemporaneamente. In ogni caso, gli interventi di efficienza energetica non devono essere stati eseguiti precedentemente alla realizzazione dell’impianto.

        Edifici di nuova costruzione
        .............Il premio è riconosciuto qualora gli edifici ottengano, sulla base di un’idonea certificazione/qualificazione, un indice di prestazione energetica inferiore di almeno il 50% rispetto ai valori dell’allegato C, comma 1, tabella 1, del DLgs 192/05 e successive modificazioni e integrazioni (311/06)."

        Per cui dovresti essere a posto, la seconda certificazione dovrà avvenire o dopo l'installazione del nuovo impianto FV o durante, inoltra ricorda che al conseguimento del miglioramento energetico l'apporto dell'impianto FV non deve contribuire al computo.
        Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

        Albert Einstein
        www.donvitoprogetti.it

        Commenta


        • #5
          ti rispondo con una delle FAQ sul sito del GSE:

          Quale iter si deve seguire per accedere al premio?

          1. Edifici esistenti oggetto di opere di miglioramento delle prestazioni energetiche (Allegato A3a Delibera 90/07)
          1. Il Soggetto Responsabile deve dotarsi di un attestato di certificazione/qualificazione energetica relativo all’edificio o all’unità immobiliare, comprendente anche l’indicazione di possibili interventi migliorativi delle prestazioni energetiche dell’edificio o dell’unità immobiliare, e, successivamente alla data di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico, effettua interventi tra quelli individuati nella medesima certificazione/qualificazione che conseguano, al netto dei miglioramenti conseguenti alla installazione dell’impianto fotovoltaico, una riduzione di almeno il 10% dell’indice di prestazione energetica dell’edificio o unità immobiliare rispetto al medesimo indice individuato nella certificazione/qualificazione energetica.

            Nel caso gli interventi migliorativi vengano eseguiti su parti dell’edificio dove è prevista l’installazione dell’impianto fotovoltaico, è possibile eseguire tali interventi contestualmente all’installazione dell’impianto fotovoltaico.
            L’avvenuta esecuzione degli interventi e l’ottenimento della riduzione del fabbisogno di energia sono dimostrati mediante produzione di nuova certificazione/qualificazione energetica dell’edificio o unità immobiliare.
            Gli attestati di certificazione/qualificazione energetica ante e post operam devono essere elaborati con la medesima tipologia di calcolo.
            L’esecuzione di nuovi interventi che conseguano una riduzione di almeno il 10% dell’indice di prestazione energetica dell’edificio o unità immobiliare rispetto al medesimo indice antecedente ai nuovi interventi rinnovano il diritto al premio, in rispetto del limite massimo del 30% di maggiorazione della tariffa incentivante.
          Morale: Purtroppo per te mi sa che ha ragione Akapo.
          Il mio sito:www.unmondodifferente.com Campagne, iniziative, notizie, comportamenti per avere un mondo piu pulito, risparmiare soldi ed evitare sprechi di energia.

          Commenta


          • #6
            Concordo con akapo e unmondodiffererente... pongo l'attenzione su questo aspetto...

            Originariamente inviato da unmondodifferente Visualizza il messaggio
            Nel caso gli interventi migliorativi vengano eseguiti su parti dell’edificio dove è prevista l’installazione dell’impianto fotovoltaico, è possibile eseguire tali interventi contestualmente all’installazione dell’impianto fotovoltaico.
            ... ma credo che la "contemporaneità" sia nel tuo caso difficile da provare...

            ciao ciao
            A2C - Fotovoltaico Salerno

            Commenta


            • #7
              Non Sono Troppi 6 Kwp... Per Una Villa Cosi'...!!!

              Buongiorno.
              Secondo me, con una villa a risparmio energetico come la tua, e che sicuramente realizza l'Impianto con LO SCAMBIO SUL POSTO, 6 KWp sono eccessivi...!!!
              Se poi i consumi sono veramente alti, allora, fatto 30, fai 31, nel senso che prova a cambiare gli elettrodomestici con nuovi di Classa A o A+, visto che se risparmi un KWp che ti costa € 6.000,00 aivoglia a comprare elettrodomestici...
              VALUTA BENE LA COSA...!
              Saluti.

              Luciano





              Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
              Ciao a tutti !

              Dovrei fare installare un impianto fotovoltaico da 6 Kw semi integrato sul tetto della mia villetta, ho già preso accordi con la banca per il finanziamento (Banca Etica) e con una azienda per l'installazione (6000€/Kw iva inclusa - moduli suntech policristallino).
              Sulla casa (comprata e ristrutturata) sono stati fatti lavori che migliorano la prestazione energetica quali :
              Installazione nuovi infissi in PVC con triplo vetro.
              Installazione Pompe di calore per riscaldamento.
              Controparete isolante interna in cartongesso.
              Isolamento solaio

              Ho quindi pensato che rientro in quello che viene definito "Premio per impianti fotovoltaici abbinati ad un uso efficiente dell'energia" e definito come "maggiorazione percentuale della tariffa riconosciuta, in misura pari alla metà della percentuale di riduzione del fabbisogno di energia primaria, fino ad un massimo del 30% della tariffa"

              Qualcuno di voi ha usufruito del premio ? Ci sono problematiche per ottenerlo ?

              grazie per qualsiasi contributo !

              ciao ciao
              Gianluca
              Luciano Lombardo

              Commenta


              • #8
                Installa Anche Il Solare Termico...

                Scusami ancora...
                Installa un Impianto Solare Termico e vedrai che il tuo fabbisogno Energetico scenderà ancora di molto...
                Saluti.



                Originariamente inviato da TRIX76 Visualizza il messaggio
                Buongiorno.
                Secondo me, con una villa a risparmio energetico come la tua, e che sicuramente realizza l'Impianto con LO SCAMBIO SUL POSTO, 6 KWp sono eccessivi...!!!
                Se poi i consumi sono veramente alti, allora, fatto 30, fai 31, nel senso che prova a cambiare gli elettrodomestici con nuovi di Classa A o A+, visto che se risparmi un KWp che ti costa € 6.000,00 aivoglia a comprare elettrodomestici...
                VALUTA BENE LA COSA...!
                Saluti.

                Luciano
                Luciano Lombardo

                Commenta


                • #9
                  grazie per le risposte !

                  Grazie a tutti per le risposte ! Da quanto mi sembra di capire il "premio" è difficile da ottenere e nessuno di voi l'ha richiesto e ottenuto.
                  Certo che avere 60 giorni di tempo dall'installazione dell'impianto per effettuare opere di risparmio energetico (che richiedono tempi anche lunghi)non mi sembra una cosa con molto senso..
                  Comunque mi rimane ancora l'installazione del solare termico, che volevo comunque effettuare, ma dovrei vedere se da sola riesce a migliorarmi di almeno il 10 % l'efficenza energetica.

                  Per rispondere a TRIX76 invece:
                  Non ho specificato che la villa è divisa in due ed abitata da due famiglie (la mia e quella di mio fratello) con un contatore enel unico (e due contatori privati).
                  Il consumo annuo è di circa 8500 kwh. Gli elettrodomestici (essendo tutto nuovo) sono già tutti classe A (lavatrice, lavastoviglie, forno, Frigorifero), e le pompe di calore inverter.
                  A dire la verità a me sembrano anche un po pochini , perchè non appena l'auto elettrica non sarà più un miraggio ,spero 4 o 5 anni ( già si vedono buone proposte all'orizzonte), vuoi mettere fare il pieno a casa gratis !?
                  E poi più aumento l'impianto, più incentivo prendo, quindi avro una rata più alta ed un incentivo più alto.

                  Ecco perchè pensavo anche di arrivare fino a 6600 kwp (aggiungendo tre pannelli da 200).L'inverter è un FRONIUS-IG60 sul sito dell'installatore dice che si puo fare, voi che dite ?

                  Grazie ancora per le risposte !

                  Ma c'è qualcuno che il premio lo ha preso ?
                  ciao ciao

                  Commenta


                  • #10
                    ciao
                    io non sarei tanto negativo....sulla fattibilità
                    nei prossimi giorni faro la stessa cosa e ti terro informato
                    nel mio caso ho una casa del 1998 edificata con legge 10 , poi ho fatto interventi solari , di coibentazione ed adesso faro la nuova certificazione energetica....incrociamo le dita
                    g.luca

                    Commenta


                    • #11
                      Valuta Se Il Costo Dell'impianto Producendo In Piu' Conviene...?!?!?!

                      Buona sera.
                      Mi permetto di farti notare che la cosa non è come dici...
                      Nel senso che con lo SCAMBIO SUL POSTO, TU HAI IL GUADAGNO MASSIMO SE CALIBRI L'IMPIANTO CHE INSTALLI SUL TUO REALE FABBISOGNO ENERGETICO...
                      QUINDI SE INSTALLI + KWP DI QUELLI CHE TI NECESSITANO, E' VERO CHE L'INCENTIVO E' SICURAMENTE MAGGIORE, MA E' VERO PURE CHE L'IMPIANTO PER OGNI KWP CHE INSTALLI IN PIU', TI COSTA, E COME IN PIU'...!
                      Poi se tu produci molto di piu' del tuo reale fabbisogno, l'energia che produci e non consumi dopo 20 anni "LA REGALI" AL GSE...! SOLDI PERSI...!
                      Secondo me devi farti sviluppare molto bene l'aspetto tecnico-economico da chi ti sta proponendo l'impianto...TIENI CONTO CHE IL FOTOVOLTAICO E' UN INVESTIMENTO FINANZIARIO BELLO E BUONO, E COME TALE, RICHIEDE UN'ATTENTA ANALISI ECONOMICA, POICHE' GLI ASPETTI PURAMENTE TECNICI SONO SEMPLICI ED ELEMENTARI...!
                      Tieni conto che chi ti vende l'impianto vorrebbe massimizzare il suo di profitto e quindi indurti ad installare + KWP POSSIBILI...
                      Comunque ascolta molto attentamente i miei consigli... FIDATI!!!
                      Saluti.

                      Luciano









                      Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
                      Grazie a tutti per le risposte ! Da quanto mi sembra di capire il "premio" è difficile da ottenere e nessuno di voi l'ha richiesto e ottenuto.
                      Certo che avere 60 giorni di tempo dall'installazione dell'impianto per effettuare opere di risparmio energetico (che richiedono tempi anche lunghi)non mi sembra una cosa con molto senso..
                      Comunque mi rimane ancora l'installazione del solare termico, che volevo comunque effettuare, ma dovrei vedere se da sola riesce a migliorarmi di almeno il 10 % l'efficenza energetica.

                      Per rispondere a TRIX76 invece:
                      Non ho specificato che la villa è divisa in due ed abitata da due famiglie (la mia e quella di mio fratello) con un contatore enel unico (e due contatori privati).
                      Il consumo annuo è di circa 8500 kwh. Gli elettrodomestici (essendo tutto nuovo) sono già tutti classe A (lavatrice, lavastoviglie, forno, Frigorifero), e le pompe di calore inverter.
                      A dire la verità a me sembrano anche un po pochini , perchè non appena l'auto elettrica non sarà più un miraggio ,spero 4 o 5 anni ( già si vedono buone proposte all'orizzonte), vuoi mettere fare il pieno a casa gratis !?
                      E poi più aumento l'impianto, più incentivo prendo, quindi avro una rata più alta ed un incentivo più alto.

                      Ecco perchè pensavo anche di arrivare fino a 6600 kwp (aggiungendo tre pannelli da 200).L'inverter è un FRONIUS-IG60 sul sito dell'installatore dice che si puo fare, voi che dite ?

                      Grazie ancora per le risposte !

                      Ma c'è qualcuno che il premio lo ha preso ?
                      ciao ciao
                      Luciano Lombardo

                      Commenta


                      • #12
                        Dipende

                        @ TRIX76
                        Tu dici che con lo "SCAMBIO SUL POSTO, TU HAI IL GUADAGNO MASSIMO SE CALIBRI L'IMPIANTO CHE INSTALLI SUL TUO REALE FABBISOGNO ENERGETICO"

                        Se faccio un impianto da 6000kwp che qui mi produce 8200 kwh e io ne consumo 8500, calcolando un mutuo a 20 anni , ho 40 € mensili che mi entrano per l'incentivo (287 € (inentivo gse) - 248 € (rata del mutuo di 36000 in 20 anni)) e poi pago 300 kwh l'anno

                        Se faccio invece un impianto da 6600 Kwp che qui mi produce 9100 kwh e io ne consumo 8500, calcolando un mutuo a 20 anni , ho 50 € mensili che mi entrano per l'incentivo (318 € (incentivo gse) - 268 € (rata del mutuo di 39000 in 20 anni)) ed in più metto da parte 600 kwh l'anno
                        Ti faccio notare che con la nuova normativa il credito non si azzera più dopo tre anni !

                        In futuro potrei sostituire i fornelli a gas (io ho il gpl che costa parecchio ed in futuro costerà molto di piu) con altri ad induzione, potrei acquistare un automobile elettrica.
                        Ed in futuro risparmiare quei 900kwh saranno bei soldi, sicuramente molto più di adesso, visti gli aumenti del costo dell'energia !

                        Questo è un po quello che ho pensato io.
                        Il discorso sopra vale per mutui di 10 , 15 o 20 anni
                        Molti mi diranno che con il mutuo a 20 anni regalo soldi alla banca.
                        In effetti è vero e con uno da 15 pareggio quasi incentivo e mutuo, solo che forse preferisco prendermi questi soldi subito che non fra 15 anni (quale valore avranno ?).

                        Nel frattempo ripropongo la domanda di prima:
                        pensavo anche di arrivare fino a 6600 kwp (aggiungendo tre pannelli da 200).L'inverter è un FRONIUS-IG60 sul sito dell'installatore dice che si puo fare, voi che dite ?

                        grazie a tutti !

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da TRIX76 Visualizza il messaggio
                          Buona sera.
                          Mi permetto di farti notare che la cosa non è come dici...
                          Nel senso che con lo SCAMBIO SUL POSTO, TU HAI IL GUADAGNO MASSIMO SE CALIBRI L'IMPIANTO CHE INSTALLI SUL TUO REALE FABBISOGNO ENERGETICO...
                          QUINDI SE INSTALLI + KWP DI QUELLI CHE TI NECESSITANO, E' VERO CHE L'INCENTIVO E' SICURAMENTE MAGGIORE, MA E' VERO PURE CHE L'IMPIANTO PER OGNI KWP CHE INSTALLI IN PIU', TI COSTA, E COME IN PIU'...!
                          Poi se tu produci molto di piu' del tuo reale fabbisogno, l'energia che produci e non consumi dopo 20 anni "LA REGALI" AL GSE...! SOLDI PERSI...!
                          Ciano, stai facendo un poco di caos in ogni caso capibile visto il buon intento..
                          -ha detto che consuma 8500 kWh quindi il suo impianto è insufficiente guardando al futuro giusto sarebbe un 7 kW
                          -quello che produce di più ha tutto il tempo di consumarlo a compensazione quando l'impianto calerà di produzione.
                          -come hai detto giustamente diventa un'operazione finanziaria, ancora più semplice ed elementare di quella tecnica,
                          è solo matematica: x kWh prodotti = x€ incentivo + x €risparmiati
                          cp.fare
                          -riguardo il miglioramento del consumo energetico è solo questione di carte e di date, basta farle bene.. bisogna far partire dopo la fattura per la detrazione.. in caso positivo tetto cappotto ed infissi l'incremento sarà sicuramente alto in %, il maggior premio aumenterà il rientro economico a riguardo del quale non ho letto un particolare importante: qual'è la produzione prevista??
                          -Capitolo Fronius : ig60 sicuramente per i 6600kW poco adeguato, poi se lo monti nel frigorifero è un altro discorso.
                          Potenza impianto min 4600 -max 6700 Wp
                          Potenza nominale 4600 W
                          Potenza max. uscita 5000 W
                          Grado max. efficienza 94,3 % (basso)
                          Ciao
                          Sorridi e tendi la mano..

                          Commenta


                          • #14
                            Inverter

                            Ciao portoclimaenergy,
                            Quindi mi sconsigli il fronius ig60, per un impianto da 6600 tu che metteresti ?

                            La produzione prevista l'ho calcolata io considerando che sta a Palombara Sabina (RM) ,che il tetto è esposto a sud-est con un inclinazione di 30° ,privo di ombreggiature, moduli policristallini. Per un 6600 kwp mi viene 9100 Kwh sarà giusto ?


                            Per il premio grazie per i consigli !

                            ciao ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
                              Ciao portoclimaenergy,
                              Quindi mi sconsigli il fronius ig60, per un impianto da 6600 tu che metteresti ?

                              La produzione prevista l'ho calcolata io considerando che sta a Palombara Sabina (RM) ,che il tetto è esposto a sud-est con un inclinazione di 30° ,privo di ombreggiature, moduli policristallini. Per un 6600 kwp mi viene 9100 Kwh sarà giusto ?


                              Per il premio grazie per i consigli !

                              ciao ciao
                              Ho visto che ti hanno proposto Suntech che sono tra i più economici in commercio nella stessa direzione ti hanno proposto l'inverter.. per me tirato anche per i 6kW visto che sei in una zona calda e l'impianto ha buone prospettive di resa..
                              Comunque un impianto con componenti medi ben configurato rende sempre di più di un impianto con super materiali mal configurato..
                              Dimenticavo.. per quanto concerne i 6,6 kW badaben badaben se superi i 6 kW devi passare al trifase, parlando con i tecnici del sirio loro confermano che con l'inverter taglio 6kW non occorre fare allaccio trifase anche nel caso come il tuo proponibile di 6,6kW
                              File allegati
                              Sorridi e tendi la mano..

                              Commenta


                              • #16
                                Ok, Benissimo....!

                                Ok, ho visto che hai calibrato tutto al meglio...
                                Tieni conto solo che lincentivo arriva sul tuo C/C ogni 2 mesi.
                                Saluti.

                                Luciano

                                Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
                                @ TRIX76
                                Tu dici che con lo "SCAMBIO SUL POSTO, TU HAI IL GUADAGNO MASSIMO SE CALIBRI L'IMPIANTO CHE INSTALLI SUL TUO REALE FABBISOGNO ENERGETICO"

                                Se faccio un impianto da 6000kwp che qui mi produce 8200 kwh e io ne consumo 8500, calcolando un mutuo a 20 anni , ho 40 € mensili che mi entrano per l'incentivo (287 € (inentivo gse) - 248 € (rata del mutuo di 36000 in 20 anni)) e poi pago 300 kwh l'anno

                                Se faccio invece un impianto da 6600 Kwp che qui mi produce 9100 kwh e io ne consumo 8500, calcolando un mutuo a 20 anni , ho 50 € mensili che mi entrano per l'incentivo (318 € (incentivo gse) - 268 € (rata del mutuo di 39000 in 20 anni)) ed in più metto da parte 600 kwh l'anno
                                Ti faccio notare che con la nuova normativa il credito non si azzera più dopo tre anni !

                                In futuro potrei sostituire i fornelli a gas (io ho il gpl che costa parecchio ed in futuro costerà molto di piu) con altri ad induzione, potrei acquistare un automobile elettrica.
                                Ed in futuro risparmiare quei 900kwh saranno bei soldi, sicuramente molto più di adesso, visti gli aumenti del costo dell'energia !

                                Questo è un po quello che ho pensato io.
                                Il discorso sopra vale per mutui di 10 , 15 o 20 anni
                                Molti mi diranno che con il mutuo a 20 anni regalo soldi alla banca.
                                In effetti è vero e con uno da 15 pareggio quasi incentivo e mutuo, solo che forse preferisco prendermi questi soldi subito che non fra 15 anni (quale valore avranno ?).

                                Nel frattempo ripropongo la domanda di prima:
                                pensavo anche di arrivare fino a 6600 kwp (aggiungendo tre pannelli da 200).L'inverter è un FRONIUS-IG60 sul sito dell'installatore dice che si puo fare, voi che dite ?

                                grazie a tutti !

                                Luciano Lombardo

                                Commenta


                                • #17
                                  sviluppi familiare

                                  Nei calcoli tieni conto anche degli sviluppi 'familiari' che fra 10 - 20 anni potrebbero portare ad una situazione diversa dalla attuale.

                                  Es. situazione attuale: famiglia con figli grandi (consumi alti) questi poi si sposano e se ne vanno: fra 20 anni ho troppa energia disponibile.

                                  Es. situazione attuale : coppia giovane con figli piccoli ed eventuali in arrivo : fra 20 anni (figli cresciuti in età e di numero) ho bisogno di molta energia.

                                  Andrea

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Non capisco..

                                    Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
                                    @ TRIX76
                                    Se faccio invece un impianto da 6600 Kwp che qui mi produce 9100 kwh e io ne consumo 8500, calcolando un mutuo a 20 anni , ho 50 € mensili che mi entrano per l'incentivo (318 € (incentivo gse) - 268 € (rata del mutuo di 39000 in 20 anni))
                                    6 X 6.000 = 36.000€ Da dove salta fuori il mutuo per 39.000€ ?? forse prima ti eri sbagliato a dare qualche numero??

                                    268 X 12 rate X 20 anni = 64.320€
                                    Sorridi e tendi la mano..

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da celapossofare Visualizza il messaggio
                                      @ TRIX76
                                      Molti mi diranno che con il mutuo a 20 anni regalo soldi alla banca.
                                      In effetti è vero e con uno da 15 pareggio quasi incentivo e mutuo, solo che forse preferisco prendermi questi soldi subito che non fra 15 anni (quale valore avranno ?).
                                      Tra averli e pagarli la differenza è doppia.. è un vecchio detto sempre buono..

                                      estratto conto mese x anno x

                                      Con mutuo .. Senza mutuo
                                      saldo inizio mese 10€ .. saldo inizio mese 10€
                                      rata mutuo -1 .. rata mutuo no
                                      GSE 1 .. GSE 1
                                      Saldo 9€ .. Saldo 11€

                                      Finemese -2€..


                                      Ragionamento terra terra giusto per condividere le parole di Ciano-TRIX

                                      Secondo me devi farti sviluppare molto bene l'aspetto tecnico-economico da chi ti sta proponendo l'impianto...TIENI CONTO CHE IL FOTOVOLTAICO E' UN INVESTIMENTO FINANZIARIO BELLO E BUONO, E COME TALE, RICHIEDE UN'ATTENTA ANALISI ECONOMICA

                                      bisogna sempre valutare bene il piatto della bilancia, a volte da un ragionamento terra terra si capisce più di molte parole enfatizzate..
                                      Ciao
                                      Ultima modifica di portoclimaenergy; 12-10-2008, 11:42.
                                      Sorridi e tendi la mano..

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Chiarezza..

                                        Ciao a tutti !
                                        Leggo solo ora gli interventi perchè mi ero assentato qualche giorno per via di un operazione al menisco ! (tutto ok !!)

                                        @portoclimaenergy
                                        39000 € è il costo dell'impianto da 6600 Kwp, 36000 € quello da 6000 Kwp

                                        268 X 12 rate X 20 anni = 64.320€ esatto ! E questo con un mutuo molto conveniente di Banca Etica con spred bassi (0,85 a 15 anni e 1 a 20 anni)

                                        Il mutuo DEVO farlo per forza perchè i soldi non li ho. Il fotovoltaico per me non è un investimento. E' un modo per risparmiare soldi e contribuire ad un sviluppo sostenibile per questo mondo.
                                        Quindi i conti me li faccio.
                                        E per questo che con il mutuo a 20 anni il conto corrente aumenta mensilmente, con quello a 15 rimane costante o diminuisce di pochissimo (per i primi 15 anni , poi avro un po di soldi al mese per 5 anni)
                                        Con l'impianto più potente aumento l'incentivo in proporzione maggiore di quanto mi aumenta il mutuo, e sono sicuro di pagare meno energia.

                                        Il problema è che con l'impianto più potente aumentano anche i rischi.

                                        Ciao ciao e grazie a tutti !

                                        Commenta

                                        Attendi un attimo...
                                        X
                                        TOP100-SOLAR