adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Richiesta Parere Tecnico Su Impianto... Importante!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Richiesta Parere Tecnico Su Impianto... Importante!

    Buongiorno.
    Ho un cliente che vuole massimizzare il suo investimento fotovoltaico.
    Da preventivo puo' installare (a causa delo spazio che ha sul tetto) 81 KWp.
    Premesso che il cliente ha i seguenti consumi annuali in KW: 145.000!
    E facendo i calcoli con 81 KWp in prov. di CS ha una produzione annua di 122.000 KW.
    Sto valutando se redigere la cosa o come VENDITA CON AUTOCONSUMO, OPPURE VENDITA INTEGRALE...
    Ma non posso dargli dati certi co l'autoconsumo, perchè chiaramente è impossibile distinguere quello che consuma istantaneamente di giorno...
    Quindi vi chiedo gentilmente u serio, tenendo conto dei mezzi che vi o dato...! parere tecnico.
    GRAZIE e saluti a Voi tutti.

    Luciano
    Luciano Lombardo

  • #2
    Dovremmo cercare di esprimere correttamente (almeno noi tecnici...) le unità di misura. Troppo spesso, anche qui sul forum, vedo parlare di chilowattora (kWh) e chilowatt (kW), (che sono due cose ben differenti!) e chiamarle molto disinvoltamente allo stesso modo.
    A volte, come in questo caso, si intuisce che si intende riferirsi a due cose differenti , e altre volte può invece sorgere il dubbio.

    Detto ciò, personalmente non vedo il vantaggio di accedere con la vendita integrale.
    In ogni caso io farei l'autoconsumo con vendita dell'eccesso.
    Ti ricordo che è sempre e in ogni caso più conveniente autoconsumare 1 kWh piuttosto che venderla. Nella speranza poi che nel frattempo la soglia dello scambio sul posto venga finalmente innalzata.
    L'unica difficoltà è redigere un business plan preciso, ma se ti fai due conti analizzando che tipo di azienda è, che macchine utilizza, che orari fa, quanti gg all'anno sta ferma ecc.... beh non dovresti sbagliare di tanto.

    Commenta


    • #3
      Concordo con Phaelon su tutto e puntualizzo le unità di misura:
      KWp KWh MW KW W mW c'è differenza tra maiuscole e minuscole !!!
      i chili si scrivono in maiuscolo come i Watt (è un cognome)

      Commenta


      • #4
        GRAZIE, OK... ACCETTO ANCHE L STRIGLIATA SULLE UNITA' DI MISURA... hahahah...!

        Perfetto GRAZIE mille per il consiglio, ma mi sorge un dubbio, la tassazione cambia con VENDITA in autoconsumo, oppure VENDITA integrale non cambia nulla, oppure si...!?!?!?!?






        Originariamente inviato da Phaelon Visualizza il messaggio
        Dovremmo cercare di esprimere correttamente (almeno noi tecnici...) le unità di misura. Troppo spesso, anche qui sul forum, vedo parlare di chilowattora (kWh) e chilowatt (kW), (che sono due cose ben differenti!) e chiamarle molto disinvoltamente allo stesso modo.
        A volte, come in questo caso, si intuisce che si intende riferirsi a due cose differenti , e altre volte può invece sorgere il dubbio.

        Detto ciò, personalmente non vedo il vantaggio di accedere con la vendita integrale.
        In ogni caso io farei l'autoconsumo con vendita dell'eccesso.
        Ti ricordo che è sempre e in ogni caso più conveniente autoconsumare 1 kWh piuttosto che venderla. Nella speranza poi che nel frattempo la soglia dello scambio sul posto venga finalmente innalzata.
        L'unica difficoltà è redigere un business plan preciso, ma se ti fai due conti analizzando che tipo di azienda è, che macchine utilizza, che orari fa, quanti gg all'anno sta ferma ecc.... beh non dovresti sbagliare di tanto.
        Luciano Lombardo

        Commenta


        • #5
          k minuscolo
          W maiuscolo

          kW : corretto
          KW : scorretto

          ovviamente, a mio avviso, è un errore veniale rispetto a quello madornale di assegnare W ad un energia consumata

          W: potenza
          Wh: energia
          .
          http://www.casasostenibile.org/casa.html

          Commenta


          • #6
            KW O KWh: SVISTA... SVISTA... NULLA PIU'....!!! CHIARITO!!!!

            SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA, SVISTA!!!!




            Originariamente inviato da mangusta Visualizza il messaggio
            k minuscolo
            W maiuscolo

            kW : corretto
            KW : scorretto

            ovviamente, a mio avviso, è un errore veniale rispetto a quello madornale di assegnare W ad un energia consumata

            W: potenza
            Wh: energia
            Luciano Lombardo

            Commenta


            • #7
              Cavoletti Trix! Non lo fare più!

              Tornando al post iniziale: onestamente dovresti tentare di fare una sua previsione dei consumi e del loro andamento. Puoi cercare di andartene per una idea. Per consumare tanto un motivo ci sta... ha un'azienda? è un ente pubblico? In base a queste considerazioni cerca di fare un diagramma orario. Quanto dice Phaleon è corretto meglio il "consumo evitato" che la produzione.
              E dal momento che l'impianto non è piccolo cercherei di fare delle valutazioni molto dettagliate, la remuneratività dell'investimento potrebbe cambiare di molto.

              ciao ciao
              A2C - Fotovoltaico Salerno

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da TRIX76 Visualizza il messaggio
                la tassazione cambia con VENDITA in autoconsumo, oppure VENDITA integrale non cambia nulla, oppure si...!?!?!?!?

                L'incentivo del GSE è erogato su tutta la produzione e quindi tutto tassato a prescindere.
                Vendita integrale è a tutti gli effetti una entrata economica per l'azienda e quindi interamente tassata.
                Vendita con autoconsumo invece no, viene eventualmente tassato solo il surplus di energia non autoconsumata.

                Quindi viva l'autoconsumo sempre!

                Se anche sapessi che domani finisse il mondo, io, oggi, pianterei comunque il mio albero di mele.

                Commenta


                • #9
                  Siamo Sicuri Di Questo???

                  Ciao VOI TUTTI.
                  E' molto importante questa cosa, ne siamo sicuri... al 100%!!!
                  Attendo una rispota che è moltissimo importante...!!!
                  GRAZIE ANCORA...


                  Originariamente inviato da giaga Visualizza il messaggio
                  L'incentivo del GSE è erogato su tutta la produzione e quindi tutto tassato a prescindere.
                  Vendita integrale è a tutti gli effetti una entrata economica per l'azienda e quindi interamente tassata.
                  Vendita con autoconsumo invece no, viene eventualmente tassato solo il surplus di energia non autoconsumata.

                  Quindi viva l'autoconsumo sempre!

                  Luciano Lombardo

                  Commenta


                  • #10
                    Situazione complessa

                    Ragazzi non concordo. La situazione è molto più complessa.

                    A) Bisogna distinguere tra la:
                    A1) quota di incentivi
                    A2) quota di energia venduta.

                    B) In ogni caso bisogna valutare se il percettore è:
                    B1) persona fisica, ente non commerciale o condominio che non esercita attività di impresa, arte o professione;
                    B2) persona fisica ed associazione professionale che esercita attività di lavoro autonomo;
                    B3) persone fisica o giuridica che realizza l’impianto nell’ambito di una attività commerciale;

                    C) Bisogna capire se l'impianto è posto al servizio dell'abitazione\sede

                    D) Bisogna valutare la potenza dell'impianto (sopra\sotto i 20kWp).

                    E) Bisogna distinguere la porzione prodotta e autoconsumata da quella prodotat e immessa in rete (annualmente).

                    Non è vero che l'incentivo è tutto tassato a prescindere... dipende... Inoltre ci sono distinzioni, secondo le casistiche A-E riportare, anche alla tipologia di tassazione: versamento IVA, ritenuta d'acconto al 4%, etc etc.

                    La cosa migliore è leggere i paragrafi 9.2 e 9.3 della Guida al nuovo Conto Energia del GSE e cercare il proprio caso (sono solo 2 paginette).

                    ciao ciao
                    A2C - Fotovoltaico Salerno

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da TRIX76 Visualizza il messaggio
                      Da preventivo puo' installare (a causa delo spazio che ha sul tetto) 81 KWp.
                      Premesso che il cliente ha i seguenti consumi annuali in KW: 145.000!
                      se questo è un privato cittadino e non un'azienda io sono babbo natale!

                      Originariamente inviato da tipli Visualizza il messaggio
                      A) Bisogna distinguere tra la:
                      A1) quota di incentivi
                      A2) quota di energia venduta.

                      B) In ogni caso bisogna valutare se il percettore è:
                      B1) persona fisica, ente non commerciale o condominio che non esercita attività di impresa, arte o professione;
                      B2) persona fisica ed associazione professionale che esercita attività di lavoro autonomo;
                      B3) persone fisica o giuridica che realizza l’impianto nell’ambito di una attività commerciale;

                      C) Bisogna capire se l'impianto è posto al servizio dell'abitazione\sede

                      D) Bisogna valutare la potenza dell'impianto (sopra\sotto i 20kWp).

                      E) Bisogna distinguere la porzione prodotta e autoconsumata da quella prodotat e immessa in rete (annualmente).
                      allora complichiamola un pò (ho la febbre e spero di non invertire le cose...).

                      presupposto che stiamo parlando di una azienda, soggetto IRES-IRAP

                      nel bilancio aziendale si avranno voci positive quali
                      1. l'incentivo del GSE sull'intera produzione
                      2. eventuale quota di energia venduta
                      3. corrispettivo per il servizio di trasmissione (componente di trasporto)
                      voci negative
                      1. assicurazione
                      2. manutenzione programmata
                      3. corrispettivo per il servizio di aggregazione delle misure (se >50 KWp e ci siamo)
                      4. corrispettivo per il recupero dei costi amministrativi
                      si fa la differenza.
                      considero poi l'ammortamento impianto, sulla differenza tra questo e il delta entrate uscite da conto economico si pagano le tasse (IRES - IRAP)

                      potrebbe capitare che la differenza sia negativa e quindi non si paga nulla.

                      spero di essere stato chiaro e di non aver scritto baggianate

                      Se anche sapessi che domani finisse il mondo, io, oggi, pianterei comunque il mio albero di mele.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da giaga Visualizza il messaggio
                        se questo è un privato cittadino e non un'azienda io sono babbo natale!
                        Potrebbe essere un ente (scuola, comune etc etc) e non è la stessa cosa...



                        Originariamente inviato da giaga Visualizza il messaggio
                        allora complichiamola un pò (ho la febbre e spero di non invertire le cose...).
                        Mi disp... nn ce la mischiare qui nel forum


                        Originariamente inviato da giaga Visualizza il messaggio
                        potrebbe capitare che la differenza sia negativa e quindi non si paga nulla.
                        No adesso è ok.

                        ciao ciao
                        A2C - Fotovoltaico Salerno

                        Commenta


                        • #13
                          Buongiorno a Voi tutti.
                          Per fugare i dubbi: trattasi di un'Azienda!
                          Volevo comunque, gentilmente, porvi altri quesiti:

                          L'azienda installerà un impianto da 81 KWp, se iniziamo le pratiche già da adesso per il regime di SCAMBIO SUL POSTO (poichè l'impianto sarà realizzato e quindi installato dopo il 1° gennnaio 2009, data in cui lo SCAMBIO SUL POSTO sarà esteso a 200 KWp) è fattibile, oppure non lo si puo' fare adesso???

                          Inoltre: Ammesso che NON SI POSSA FARE DA ADESSO LA PRATICA PER LO SCAMBIO SUL POSTO PER REALIZZAZIONE ED INSTALLAZIONE NEL GENNAIO 2009, e facciamo adesso il tutto come VENDITA CON AUTOCONSUMO PER INSTALLARLO SEMPRE NEL GENNAIO 2009, DOPO QUANTO TEMPO E' POSSIBILE FARE SUCCESSIVAMENTE IL PASSAGGIO DA VENDITA CON AUTOCONSUMO A SCAMBIO SUL POSTO (TARIFFAZIONE SICURAMENTE MOLTO PIU' VANTAGGIOSA, QUANDO SARA' ESTESA A 200 KWp), AMMESSO SEMPRE CHE IL PASSAGGIO DA VENDITA A SCAMBIO SUL POSTO SIA FATTIBILE???

                          GRAZIE A VOI TUTTI.
                          Un abbraccio.

                          Luciano
                          Luciano Lombardo

                          Commenta


                          • #14
                            Il regime di vendita o di scambio sul posto hanno validità di 1 anno al termine del quale vige il "tacito rinnovo". Credo che per cambiare dovresti quindi attendere 1 anno...
                            A2C - Fotovoltaico Salerno

                            Commenta


                            • #15
                              purtroppo per l'estensione dello scambio sul posto a 200 KWp non c'è ancora la legge. sembra che il governo abbia altro a cui pensare...

                              cmq non mi risulta che nemmeno il GSE abbia rispettato la sua scadenza del 15 settembre...

                              restiamo fiduciosi ma aspetterei a pensare la cosa come fatta dal 1° gennaio

                              Se anche sapessi che domani finisse il mondo, io, oggi, pianterei comunque il mio albero di mele.

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR