annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

caldaia a condensazione ELCO Thision Mini Combi 35.2 consumi elevatissimi !!!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • caldaia a condensazione ELCO Thision Mini Combi 35.2 consumi elevatissimi !!!

    buongiorno
    ho già aperto un altro post con il mio problema ma apro anche questo perché è più specifico
    la mia caldaia a condensazione ELCO Thision Mini Combi 35.2 mi sta consumando circa 2Kwh di energia elettrica all'ora !!!
    tutte le risposte avute finora mi dicono che è un consumo del tutto anomalo ed eccessivo !!! e così penso anch'io...
    però ora mi piacerebbe sapere se qualcuno di Voi ha il mio stesso tipo di caldaia e quanto effettivamente gli consuma di energia elettrica !!!
    questo perché, coloro che me l'hanno installata, quando li ho avvertiti per lamentarmi del consumo hanno nicchiato e tentato di dire che,
    avendo la caldaia una pompa di calore, tale consumo è più che normale !
    è vero ciò ???
    chiedo appunto a qualcuno di Voi che ha lo stesso identico tipo di caldaia quanto effettivamente gli consuma (di elettricità Non di metano)
    grazie infinite per le vostre eventuali risposte

  • #2
    Originariamente inviato da beach55 Visualizza il messaggio

    la mia caldaia a condensazione ELCO Thision Mini Combi 35.2 mi sta consumando circa 2Kwh di energia elettrica all'ora !!!
    tutte le risposte avute finora mi dicono che è un consumo del tutto anomalo ed eccessivo !!! e così penso anch'io...

    questo perché, coloro che me l'hanno installata, quando li ho avvertiti per lamentarmi del consumo hanno nicchiato e tentato di dire che,
    avendo la caldaia una pompa di calore, tale consumo è più che normale !
    è vero ciò ???
    Certo che è vero.. se è una ibrida, cioè dotata anche di una PDC integrata, consumare 2 kWh in 1 ora è anche poco...
    Il calore prodotto da una PDC costa MENO dell'equivalente calore prodotto usando metano.. di conseguenza quello che spende di piu' di energia elettrica sara ampiamente compensato da quello che risparmierà in metano.

    Questo sempre che la sua caldaia sia effettivamente uan ibrida.. perche da quello che ho visto ( ..velocemente ) non mi sembra.

    Ad ogni modo se la sua caldaia è dotata di una PDC lo capisce subito perche ad essa deve essere collegata una unita esterna molto simile a quella degli split di condizionamento.

    ... francamente mi sembra improbabile che uno ha in casa una caldaia ibrida senza saperlo.....

    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
      Certo che è vero.. se è una ibrida, cioè dotata anche di una PDC integrata, consumare 2 kWh in 1 ora è anche poco...
      Il calore prodotto da una PDC costa MENO dell'equivalente calore prodotto usando metano.. di conseguenza quello che spende di piu' di energia elettrica sara ampiamente compensato da quello che risparmierà in metano.

      Questo sempre che la sua caldaia sia effettivamente uan ibrida.. perche da quello che ho visto ( ..velocemente ) non mi sembra.

      Ad ogni modo se la sua caldaia è dotata di una PDC lo capisce subito perche ad essa deve essere collegata una unita esterna molto simile a quella degli split di condizionamento.

      ... francamente mi sembra improbabile che uno ha in casa una caldaia ibrida senza saperlo.....

      F.

      THISION MINI 2.0


      THISION MINI COMBI 2.0 è una caldaia murale a gas a condensazione per riscaldamento e produzione rapida di acqua calda sanitaria tramite scambiatore a piastre.
      Caratteristiche:
      • dotata di bruciatore pre-miscelato con modulazione continua della potenza tramite mixer Venturi
      • corpo di scambio in acciaio inossidabile di nuova concezione ad ampi passaggi e basse perdite di carico
      • circolatore ad alta efficienza a velocità variabile.
      • Regolatore REMOCON PLUS remotabile montato a bordo

      I modelli:

      • COMBI 35.2

      Dimensioni: H 767 x L 400 x P 392 mm
      Potenza Nominale: 6.8 - 30.3 kW
      Peso: 35 kg



      questa è la mia caldaia...
      secondo lei è una ibrida oppure no ?
      e se lo fosse, sempre secondo lei, l'alto consumo elettrico viene compensato dal minore consumo di metano ???
      in poche parole...ci ho guadagnato ad installarla o ho fatto una grossa cretinata ???
      la ringrazio infinitamente per la Sua attenzione e cortesia
      buona serata

      Commenta


      • #4
        Ti rispondo anche qui: dalla descrizione NON è una ibrida ma una normale caldaia a condensazione. Non è possibile che tu abbia una caldaia ibrida senza saperlo.... dovresti avere un'unità esterna..... dovrebbero averti spiegato un sacco di cose.....
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          quindi il consumo di elettricità è massimo 0.1kW/h comunque se proprio è convinto che sia danneggiata, sono disposto a cambiare gratuitamente la sua vecchia caldaia con una fiammante ferroli ancora in rodaggio che consuma la stessa corrente di un videocitofono.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da beach55 Visualizza il messaggio
            buongiorno
            ho già aperto un altro post con il mio problema ma apro anche questo perché è più specifico
            la mia caldaia a condensazione ELCO Thision Mini Combi 35.2 mi sta consumando circa 2Kwh di energia elettrica all'ora !!!
            ....
            Dove leggi il consumo ? Sul contatore generale di casa ?
            Hai provato a interrompre tutti i magneto termici eccetto quello da cui è alimentata la caldaia ?
            La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da woba Visualizza il messaggio
              quindi il consumo di elettricità è massimo 0.1kW/h comunque se proprio è convinto che sia danneggiata, sono disposto a cambiare gratuitamente la sua vecchia caldaia con una fiammante ferroli ancora in rodaggio che consuma la stessa corrente di un videocitofono.
              NOOO !!! per carità !!!
              di nuovo lavori in casa...
              è da 3 anni che casa mia è un cantiere per via di lavori coibentazione, rifacimento impianto elettrico, sostituzione caldaia e altre piccolezze !!!
              io voorei soltanto che mi venisse "riparata" in qualche modo per diminuire tale consumo abnorme !!!
              d'altronde sono ancora in garanzia
              un conoscente idraulico che installa caldaie e impianti fotovoltaici mi ha detto che sarebbe possibile intervenire sulla "scheda elettronica" della caldaia, modificare la temperatura di riscaldamento dell'acqua e, così facendo, i consumi calerebbero
              a voi pare plausibile ( e fattibile) un discorso simile ???

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                Dove leggi il consumo ? Sul contatore generale di casa ?
                Hai provato a interrompre tutti i magneto termici eccetto quello da cui è alimentata la caldaia ?
                sia sul contatore generale di casa ( e i Kwh aumentano di circa 2 all'ora con caldaia accesa) sia con un aggeggino simile ad un contakilometri analogico che
                l'elettricista ha piazzato accanto al pulsante generale di accensione della caldaia !
                entrambi concordano sul consumo di 2 Kwh orari
                ma non ho ancora capito (e le risposte avute finora qua sul sito sono discordanti) se una caldaia a condensazione con pompa di calore DEBBA avere necessariamente un consumo simile (magari
                risparmiando sul metano) oppure è solo la mia che ha qualcosa di anomalo o guasto !!!
                se sapessi con certezza che 2 Kwh è il consumo TIPICO-NORMALE per una caldaia come la mia mi metterei il cuore in pace e non penserei
                di stare sprecando soldi e inquinando inutilmente l'ambiente
                mi sembra però stranissimo che non ci siano pareri unanimi e concordanti su quello che è solo ed unicamente un DATO TECNICO !!!
                non stiamo parlando di politica o di arte dove il soggettivismo impera !!!

                Commenta


                • #9
                  Chiariamo subito, quella caldaia non ha nessuna pompa di calore al suo interno.

                  Se l'impianto di generazione del calore è composto solo da quella caldaia, ed è vero che assorbe 2Kwh ogni ora (anche se non vedo come sia possibile) visto che l'assorbimento massimo dichiarato è di 82W (scheda + circolatore), chiama l'assistenza tecnica CAT elco di zona e pretendi la riparazione.

                  La domanda sorge spontanea.. se ti chiedono se hai una unità esterna.. tu sai cosa è una unità esterna (di una pompa di calore) ?

                  Te lo chiedo perchè quelle caldaie possono far parte di impianti ibridi elco.
                  La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                    Se la caldaia è quella ed è vero che assorbe 2Kwh ogni ora (anche se non vedo come sia possibile) visto che l'assorbimento massimo dichiarato è di 82W (scheda + circolatore), chiama l'assistenza tecnica CAT elco di zona e pretendi la riparazione.
                    ma l'ho già fatto !!!
                    e mi hanno detto che tale consumo è normalissimo !!!!!!!!!!!!
                    poi, quando ho fatto presente che mi sono informato su Internet e "quasi" tutti mi dicevano il contrario, hanno detto che risentiranno il tecnico e mi richiameranno !!!
                    questo è successo ieri...oggi nessuno si è fatto vivo
                    la caldaia è proprio quella che ho postato in foto...però c'è anche la pompa di calore che è situata in cortile...
                    sapendo questo sei ancora dell'idea che non sia possibile che assorba 2Kwh all'ora ???
                    quanto può consumare di energia elettrica una pompa di calore ogni ora ?

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da beach55 Visualizza il messaggio
                      ma l'ho già fatto !!!
                      e mi hanno detto che tale consumo è normalissimo !!!!!!!!!!!!
                      poi, quando ho fatto presente che mi sono informato su Internet e "quasi" tutti mi dicevano il contrario, hanno detto che risentiranno il tecnico e mi richiameranno !!!
                      questo è successo ieri...oggi nessuno si è fatto vivo
                      la caldaia è proprio quella che ho postato in foto...però c'è anche la pompa di calore che è situata in cortile...
                      sapendo questo sei ancora dell'idea che non sia possibile che assorba 2Kwh all'ora ???
                      quanto può consumare di energia elettrica una pompa di calore ogni ora ?
                      Ecco che si scopre che: hai un impianto ibrido !
                      Ibrido = caldaia e pompa di calore

                      Una pompa di calore può consumare 2kwh ogni ora.. e anche molto di più, in base alla potenza.

                      Ci fai una foto di dove hai misurato il consumo con il tecnico ?
                      Per me si scopre che la misura è stata fatta a monte della centralina che alimenta la pompa di calore
                      La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                        Ecco che si scopre che: hai un impianto ibrido !
                        Ibrido = caldaia e pompa di calore

                        Una pompa di calore può consumare 2kwh ogni ora.. e anche molto di più, in base alla potenza.

                        Ci fai una foto di dove hai misurato il consumo con il tecnico ?
                        Per me si scopre che la misura è stata fatta a monte della centralina che alimenta la pompa di calore
                        gphoto2://[usb:006,002]/Foto/Foto%20misuratore.jpg

                        è quello in alto...
                        finalmente una risposta chiara !!!
                        allora una pompa di calore può consumare fino a 2Kwh all'ora !!!
                        ma permettimi 2 domande:
                        1) è possibile, agendo sulla centralina elettronica modificare la temperatura dell'acqua (?) e ridurre il consumo elettrico ?
                        (è quello che mi ha detto un conoscente idraulico)
                        2) ma allora dov'è la "convenienza" di una caldaia a condensazione ??? risparmia molto metano ??

                        grazie

                        Commenta


                        • #13
                          La risposta è chiara, forse perchè solo ora sono emersi gli elementi per darla.

                          1)Si, le temperature si possono modificare dal "termostato" che hai. (In realtà è più di un termostato, è il terminale di configurazione dell'impianto)
                          Devi tenere conto di un fattore: l'acqua, per fornire il calore necessario alla casa per rimanere alla temperatura voluta ha bisogno di energia. Il consumo elettrico deriva dal fatto che la pompa di calore deve fornire energia all'acqua del circuito di riscaldamento per riscaldare la casa.
                          Quindi stai attento, abbassi la temperatura dell'acqua di riscaldamento e la pompa di calore richiederà meno energia, ma probabilmente non avrai la stessa temperatura in casa.

                          2)La convenienza di una pompa di calore è che l'energia fornita al riscaldamento è, in condizioni normali, meno costosa rispetto a quella fornita dalla caldaia a metano.

                          La convenienza di avere una caldaia a condensazione stà nel fatto di bruciare metano ed essere in grado di cedere più calore all'acqua del riscaldamento rispetto ad una caldaia "tradizionale". Rispetto ad una caldaia non a condensazione ("tradizionale") risparmia circa il 15-20% di metano.

                          Noto con dispiacere che i tecnici non ti hanno spiegato parecchie cose. E' veramente un peccato.

                          P.s. la foto non si vede.
                          La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                          Commenta


                          • #14
                            no...i tecnici non mi hanno spiegato proprio nulla !!!
                            grazie delle tue spiegazioni
                            provo a rimandare la foto
                            saluti

                            /home/beach/Documenti/Foto misuratore.jpg

                            Commenta


                            • #15
                              E' veramente un peccato che non ti abbiano spiegato nulla. Poi capitano incomprensioni come queste.

                              Non puoi copiare e incollare la foto o trascinarla nella casella.
                              Per inserirla devi cliccare sull'icona dell'immagine (Insert image) nella barra sopra.. Poi... From computer.. scegliere il file e poi cliccare su carica immagine.
                              La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                                La risposta è chiara, forse perchè solo ora sono emersi gli elementi per darla.

                                1)Si, le temperature si possono modificare dal "termostato" che hai. (In realtà è più di un termostato, è il terminale di configurazione dell'impianto)
                                Devi tenere conto di un fattore: l'acqua, per fornire il calore necessario alla casa per rimanere alla temperatura voluta ha bisogno di energia. Il consumo elettrico deriva dal fatto che la pompa di calore deve fornire energia all'acqua del circuito di riscaldamento per riscaldare la casa.
                                Quindi stai attento, abbassi la temperatura dell'acqua di riscaldamento e la pompa di calore richiederà meno energia, ma probabilmente non avrai la stessa temperatura in casa.

                                2)La convenienza di una pompa di calore è che l'energia fornita al riscaldamento è, in condizioni normali, meno costosa rispetto a quella fornita dalla caldaia a metano.

                                La convenienza di avere una caldaia a condensazione stà nel fatto di bruciare metano ed essere in grado di cedere più calore all'acqua del riscaldamento rispetto ad una caldaia "tradizionale". Rispetto ad una caldaia non a condensazione ("tradizionale") risparmia circa il 15-20% di metano.

                                Noto con dispiacere che i tecnici non ti hanno spiegato parecchie cose. E' veramente un peccato.

                                P.s. la foto non si vede.

                                grazie delle spiegazioni
                                ma allora il consumo elettrico maggiorato viene così "compensato" dal risparmio del 15/20 % di metano ?
                                voglio dire...tra consumo di energia elettrica e metano di una caldaia normale e il consumo di una a condensazione, con quest'ultima si risparmia ?
                                te lo chiedo perché l'inverno scorso (il primo con la nuova caldaia) non mi era sembrato di risparmiare così tanto di metano...mentre il consumo di luce era nettamente aumentato !!!
                                a naso...ti sembrerebbe possibile che magari è stata fatta una cattiva installazione e che forse con qualche accorgimento tecnico sia possibile ridurre il consumo attuale ?
                                (o di luce o di metano o di entrambi)
                                perché mi sembra parecchio improbabile che la gente (me compreso) installi caldaie così costose (io l'ho pagata 8.500 euro) per poi consumare di più di una normale !!!
                                grazie ancora

                                p.s.
                                la foto non riesco a mandartela..il link quando la incollo sul forum non funziona

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                                  E' veramente un peccato che non ti abbiano spiegato nulla. Poi capitano incomprensioni come queste.

                                  Non puoi copiare e incollare la foto o trascinarla nella casella.
                                  Per inserirla devi cliccare sull'icona dell'immagine (Insert image) nella barra sopra.. Poi... From computer.. scegliere il file e poi cliccare su carica immagine.
                                  ecco la foto

                                  Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Foto misuratore.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 110.4 KB 
ID: 1969325

                                  Commenta


                                  • #18
                                    E' sfocata, non vedo etichette ma immagino che sia il quadro elettrico che alimenta tutto il gruppo, caldaia e pompa di calore. Messo su off quello disalimenti caldaia e pompa di calore ?

                                    Quanto al risparmio, non ho la sfera di cristallo, non posso dire se nel tuo caso stai risparmiando o meno. In generale se un impianto ibrido è ben costruito e impostato il risparmio c'è.

                                    Se vuoi far analizzare il tuo caso specifico, e qui ci sono molti utenti esperti in pompe di calore, servono più dati, molti di più. Si inizia dal come è la casa.. dove è.. che tipo di impianti di riscaldamento hai (a pavimento, soffitto, termosifoni).. nel dettaglio cosa ti hanno installato.. schemi/progetti dell'impianto.. tutto quello che può aiutare ad analizzare il caso.

                                    Fai un giro nella sezione pompe di calore del forum e dai uno sguardo a come iniziano altri utenti.
                                    (Il primo esempio che ho trovato.. Per la mia abitazione...pompa di calore si o pompa di calore no!!)
                                    La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                    Commenta


                                    • #19
                                      E' sfocata, non vedo etichette ma immagino che sia il quadro elettrico che alimenta tutto il gruppo, caldaia e pompa di calore. Messo su off quello disalimenti caldaia e pompa di calore ?

                                      si...è l'interruttore generale della caldaia che accendo soltanto nei mesi invernali
                                      è l'unico interruttore quindi sicuramente disalimenta sia caldaia che pompa di calore
                                      comunque, essendo ancora in garanzia, insisterò per far venire i tecnici che mi hanno installato la caldaia e chiederò loro se è possibile attuare qualche accorgimento per risparmiare qualcosina...
                                      magari, dopo che saranno venuti, Vi farò sapere cosa hanno o non hanno fatto...
                                      intanto ringrazio tutti per l'attenzione e la cortesia
                                      buona serata

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Se in estate la spegni l'acqua calda come la fai ?
                                        La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                                          Se in estate la spegni l'acqua calda come la fai in estate ?
                                          ho un boiler elettrico...
                                          non dirmi ora (mamma mia quanto sono ignorante !!!) che potrei avere l'acqua calda grazie alla caldaia ?!?
                                          e se fosse così e la tenessi accesa anche d'estate per l'acqua calda...mi consumerebbe lo stesso quei benedetti 2Kwh all'ora ???
                                          immagino già che leggendo ciò che scrivo ti starai mettendo le mani nei capelli dalla disperazione di quanta ignoranza ci sia in giro...
                                          e avresti tutte le ragioni del mondo
                                          ma come scrivevi prima...dovrebbero essere i tecnici addetti ai lavori, che ti fanno l'installazione, a spiegarti un pò di cose...
                                          però sarebbe anche giusto informarsi un pò di più e in questo io sono ASSOLUTAMENTE COLPEVOLE !!!
                                          per favore..spiegami un pò questa faccenda dell'acqua calda in estate

                                          Commenta


                                          • #22
                                            A me dispiace veramente quando leggo queste cose. Un sacco di soldi spesi e forse non ti hanno informato.. spiegato.. come funziona il tutto.

                                            Certo.. la caldaia è in grado di fare acqua calda sempre (bruciando metano).
                                            La pompa di calore è in grado di fare acqua calda sempre (consumando energia elettrica).
                                            Ti hanno messo un boiler elettrico che fa acqua calda con una resistenza (consumando energia elettrica).

                                            La cosa più vantaggiosa in termini economici sarebbe fare acqua calda con la pompa di calore.
                                            Dovresti approfondire molto e informarti di più su ciò che adesso hai.

                                            Due conti:
                                            Scaldare 100 litri di acqua da 5°C A 45°C
                                            Energia termica richiesta: 4,65 Kwh
                                            Per fronire questa energia una resistenza "consuma" 4,65Kwh elettrici e ne fornisce 4,65Kwh termici.
                                            Una pompa di calore ipotizzando un COP = 3, consuma 1,55Kwh elettrici e ne fornisce 4,65Kwh termici. Dove sta il trucco ? Ha assorbito 3,1Kwh termici dall'aria esterna.

                                            Per iniziare a capire cosa è il cop e come funziona una pompa di calore aria-acqua dovresti documentarti... ci sono parecchi articoli, video su youtube.

                                            Hai pannelli fotovoltaici sul tetto ?
                                            La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                                              A me dispiace veramente quando leggo queste cose. Un sacco di soldi spesi e forse non ti hanno informato.. spiegato.. come funziona il tutto.

                                              Certo.. la caldaia è in grado di fare acqua calda sempre (bruciando metano).
                                              La pompa di calore è in grado di fare acqua calda sempre (consumando energia elettrica).
                                              Ti hanno messo un boiler elettrico che fa acqua calda con una resistenza (consumando energia elettrica).

                                              La cosa più vantaggiosa in termini economici sarebbe fare acqua calda con la pompa di calore.
                                              Dovresti approfondire molto e informarti di più su ciò che adesso hai.

                                              Due conti:
                                              Scaldare 100 litri di acqua da 5°C A 45°C
                                              Energia termica richiesta: 4,65 Kwh
                                              Per fronire questa energia una resistenza "consuma" 4,65Kwh elettrici e ne fornisce 4,65Kwh termici.
                                              Una pompa di calore ipotizzando un COP = 3, consuma 1,55Kwh elettrici e ne fornisce 4,65Kwh termici. Dove sta il trucco ? Ha assorbito 3,1Kwh termici dall'aria esterna.

                                              Per iniziare a capire cosa è il cop e come funziona una pompa di calore aria-acqua dovresti documentarti... ci sono parecchi articoli, video su youtube.

                                              Hai pannelli fotovoltaici sul tetto ?
                                              si...
                                              un impianto da 6 Kw installato nel 2011
                                              però...scusami
                                              non ho capito come potrei avere l'acqua calda usando la pompa di calore
                                              io dovrei accendere la caldaia (d'estate) e avrei l'acqua calda dai rubinetti e nella doccia ??? semplicemente così o ci vuole un "impianto" ad hoc ???
                                              e, se non ci fosse bisogno di alcun impianto aggiuntivo, ma allora posso avere l'acqua calda anche d'inverno senza utilizzare il boiler elettrico ???
                                              ma quante cose che non so

                                              p.s.
                                              hai già cominciato a strapparti i capelli dalla disperazione leggendo queste domande da "asino assoluto" ???

                                              Commenta


                                              • #24
                                                No, ho dimenticato di dirti che l'impianto a pompa di calore deve essere predisposto con un accumulo di acqua connesso idraulicamente alla pompa di calore e caldaia.

                                                Dalle cose che racconti il tuo impianto non sembra essere stato particolarmente ottimizzato. Strano che non ti abbiano proposto questa possibilità.

                                                Sono curioso: hai dei progetti del tuo impianto ?
                                                La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                                                  No, ho dimenticato di dirti che l'impianto a pompa di calore deve essere predisposto con un accumulo di acqua connesso idraulicamente alla pompa di calore e caldaia.

                                                  Dalle cose che racconti il tuo impianto non sembra essere stato particolarmente ottimizzato. Strano che non ti abbiano proposto questa possibilità.
                                                  Sono curioso: hai dei progetti del tuo impianto ?
                                                  si ...ho un foglio (tipo progetto edilizio) con disegni tecnici e numeri vari con diciture tipo: 353 (compact), 330 (compact), 370 (standard) ecc. ecc.
                                                  permettimi di approfittare ancora della tua gentilezza
                                                  nel quadro accensione (di cui ti ho allegato la foto) oltre al misuratore appena inserito ci sono 2 pulsanti d'accensione come puoi vedere...uno doppio e uno singolo
                                                  io d'inverno li accendo entrambi
                                                  non è che per caso quello singolo regola la pompa di calore (che io non sto utilizzando per l'acqua calda) e quindi potrei tenere spenta risparmiando ???
                                                  o invece la pompa di calore deve sempre essere accesa perché è indispensabile per il funzionamento per il riscaldamento termosifoni ???
                                                  magari sarebbe il caso di farmi spiegare tutto per benino quando arriverà il tecnico che ho chiamato...

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Non conoscendo l'impianto non posso esserti utile. Non so cosa accendono o spengono quegli interruttori.
                                                    Quello con la leva singola è un magnetotermico o un interruttore termico (purtroppo non leggo la dicitura). Serve a togliere corrente in caso di sovraccarico della linea di corrente. Quello con la leva doppia è un interruttore, probabilmente interrompe fase e neutro che alimenta il tutto.

                                                    In un impianto ibrido, pompa di calore e caldaia funzionano in parallelo, controllate dalla centralina, per fornire energia termica all'impianto nel modo più economico possibile. Se in un momento è più economico riscaldare con la pompa di calore, funzionerà quella. Quando le temperature poi calano, può diventare conveniente riscaldare usando la caldaia. Non dovresti quindi spegnere una o l'altra.

                                                    Avendo tu un impianto fotovoltaico da 6kw, avresti convenienza a usare la pompa di calore e autoconsumare quello che produci.

                                                    Dovresti proprio chiedere al tecnico di dedicarti del tempo e di chiarirti i tanti dubbi. Almeno per sapere come usare l'impianto che hai al meglio.. come accenderlo e come spegnerlo.. cosa fanno quegli interruttori (che andrebbero etichettati).

                                                    Un esempio di video che può farti intuire come funziona un sistema ibrido:
                                                    MAGIS COMBO: le pompe di calore ibride che fanno un sistema - YouTube
                                                    La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
                                                      Non conoscendo l'impianto non posso esserti utile. Non so cosa accendono o spengono quegli interruttori.
                                                      Quello con la leva singola è un magnetotermico o un interruttore termico (purtroppo non leggo la dicitura). Serve a togliere corrente in caso di sovraccarico della linea di corrente. Quello con la leva doppia è un interruttore, probabilmente interrompe fase e neutro che alimenta il tutto.

                                                      In un impianto ibrido, pompa di calore e caldaia funzionano in parallelo, controllate dalla centralina, per fornire energia termica all'impianto nel modo più economico possibile. Se in un momento è più economico riscaldare con la pompa di calore, funzionerà quella. Quando le temperature poi calano, può diventare conveniente riscaldare usando la caldaia. Non dovresti quindi spegnere una o l'altra.

                                                      Avendo tu un impianto fotovoltaico da 6kw, avresti convenienza a usare la pompa di calore e autoconsumare quello che produci.

                                                      Dovresti proprio chiedere al tecnico di dedicarti del tempo e di chiarirti i tanti dubbi. Almeno per sapere come usare l'impianto che hai al meglio.. come accenderlo e come spegnerlo.. cosa fanno quegli interruttori (che andrebbero etichettati).

                                                      Un esempio di video che può farti intuire come funziona un sistema ibrido:
                                                      MAGIS COMBO: le pompe di calore ibride che fanno un sistema - YouTube
                                                      ok
                                                      è proprio quello che farò quando sto tecnico benedetto si degnerà di venire
                                                      nel frattempo ti ringrazio della tua cortesia e di tutto il tempo che mi hai gentilmente dedicato
                                                      buona serata

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        ho ancora un quesito sempre collegato al mio problema ma meno di natura tecnica
                                                        ho telefonato alla Ditta che mi ha installato la caldaia spiegando il problema e chiedendo un intervento di controllo o di eventuale
                                                        riparazione (o riprogrammazione)
                                                        mi hanno risposto che la garanzia mi copre soltanto la sostituzione di pezzi danneggiati e che loro intervengono soltanto per questi motivi
                                                        non hanno neppure risposto alla domanda se il consumo da me dichiarato fosse normale o eccessivo !!!
                                                        che dire ?
                                                        soliti costumi italici..quando debbono venderti qualcosa promettono mari e monti ma all'atto pratico...
                                                        secondo Voi si sono ben comportati ?

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          fai da solo.
                                                          hai termosifoni a casa? a che temperatura è impostata la caldaia?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Non si sono comportati bene. Di solto la verià sta nel mezzo.. il cliente gli rompe l'anima.. e loro fanno il minimo essenziale se non meno. Al telefono è difficile risponderti su consumo normale o eccessivo.. come lo è sul forum.. devono fare una verifica seria.

                                                            Tipico di molti cantieri: ognuno risponde del pezzettino che fa e alla fine nessuno risponde del risultato finale.

                                                            Forse è il caso che ti prendi un po' di tempo e scrivi un bel post con dei dati. Ci racconti come è la casa e come è l'impianto... della documentazione se ce l'hai (schema impianto idraulico/riscaldamento, progetto impianto, cosa hanno installato, certificazione energetica casa..)..
                                                            La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR