Mi Piace! Mi Piace!:  4
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 40

Discussione: SOLAR MOTOR 1_Motore Fotovoltaico Dinamico 1

  1. #21
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da GM71 Visualizza il messaggio
    ...a differenza dello Stirling Alfa, questo gira . . .
    Ciao a tutti! Ciao GM71 che c'entra questo "motore"? con uno stirling alfa? Forse ti riferivi ad un tuo vecchio tentativo non riuscito. Uno Stirling alfa se progettato e realizzato bene funziona benissimo...il tuo motore probabilmente gira, ma per quel che so non potrà mai dare più potenza della somma della potenza di ciascuna cella. Comunque complimenti per la realizzazione fatta molto bene.

    Salutoni
    Furio57
    Ultima modifica di Furio57; 25-03-2017 a 00:31
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

  2. #22
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    si, la realizzazione è notevole.

    Però quel 19% te lo trovi a monte, impossibile aumentarlo agendo a valle..
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Furio57 Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti! Ciao GM71 che c'entra questo "motore"? con uno stirling alfa? Forse ti riferivi ad un tuo vecchio tentativo non riuscito. Uno Stirling alfa se progettato e realizzato bene funziona benissimo...il tuo motore probabilmente gira, ma per quel che so non potrà mai dare più potenza della somma della potenza di ciascuna cella. Comunque complimenti per la realizzazione fatta molto bene.

    Salutoni
    Furio57
    Ciao carissimo Furio57,
    si verissimo eccome se i Stirling girano! Certamente mi riferivo al fallimento del mio Stirling ALfa che ora stò trasformando in Gamma e sperò che girerà prima o poi . .
    Veniamo a noi e al Solar Motor . .
    Grazie anzitutto dei complimenti sei gentilissimo e grazie anche a Riccardo Urcioli,
    vi posto i nuovi video su Youtube e poi parleremo di tecnica,
    il Solar motor 1 è solo a scopo dimostrativo e più che altro ho curato l'estetica per renderlo carino al pubblico,
    il prototipo del Solar Motor 2 invece ( ancora grezzo e bruttino da vedere ) quando sarà finito potrebbe e sottolineo potrebbe . . .venir fuori qualcosa di interessante,

    YouTube

    YouTube

    Buona visione a tutti


    " se l'uomo un giorno smetterà di voler sapere . . . cesserà di esistere . . . "

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Con la 3° Prova del Solar Motor 2 miglioriamo ancora . . .

    ecco il nuovo video :

    YouTube

    Buona visione

    GM71

  5. #25
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho visto il video.
    Tutti quei piccoli pannelli che ho visto in video (e che giravano) hanno una certa superficie totale.

    supponiamo che un piccolo pannello ha la superficie di x e i pannelli sono di numero n.

    S = superficie totale
    S = x * n

    ----------------------------

    Devi dimostrare che il tuo motore fotovoltaico è conveniente e per dimostrarlo devi fare 4 misure che ti dico.

    Ma prima di fare quelle 4 misure devi procurarti un unico grosso pannello fotovoltaico avente come superficie la medesima superficie totale di tutti quei piccolissimi pannelli che ho visto in video.

    Metti luce (L) sul quel grosso pannello fotovoltaico ed inoltre metti come carico un lampadario.
    Il lampadario deve stare in un altra stanza altrimenti la luce del lampadario va a d influenzare il grosso pannello e quindi le misure non sono attendibili.
    Se l'altra stanza non c'è puoi coprire il lampadario con una coperta.
    Attenzione !
    Il lampadario deve avere una potenza tale da sfruttare al massimo il grosso pannello, quindi se metti un led da un milliwatt non va bene perché il grosso pannello non sarebbe sfruttato.

    Mentre che il lampadario è accesso, fai la prima misura che è la misura della tensione elettrica erogata dal grosso pannello fotovoltaico.
    poi fai la seconda misura che consiste nel misurare la corrente elettrica erogata dal pannello fotovoltaico (o assorbita dal lampadario è lo stesso).

    poi calcoli facendo il prodotto del valore della prima misura con il valore della seconda misura, in altre parole calcoli la potenza elettrica P1

    P1 = V1 * I2


    Stacca quel lampadario e metti da parte il grosso pannello fotovoltaico perché adesso dobbiamo misurare il tuo motore fotovoltaico.


    Collega meccanicamente una dinamo al tuo motore fotovoltaico, utilizza quella dinamo per alimentare quel lampadario di prima, mentre che quel lampadario è acceso fai la terza misura che è misura la tensione elettrica erogata dalla dinamo.
    Poi la quarta misura che è la misura della corrente elettrica erogata dalla dinamo (o assorbita dal lampadario è lo stesso).

    poi calcoli facendo il prodotto del valore della terza misura con il valore della quarta misura, in altre parole calcoli la potenza elettrica P2

    P2=V3 * I4

    P1 è semplicemente la potenza erogata da un unico pannello standard mentre invece P2 e la potenza erogata dal tuo motore fotovoltaico

    Se P2 è maggiore di P1 hai vinto, altrimenti hai perso.

    Non è obbligatorio collegare una dinamo al tuo motore fotovoltaico perché va bene anche un alternatore, però nel caso dell'alternatore devi misurare la potenza P2 mediante un wattmetro e in questo caso non è necessario calcolare la potenza perché il wattmetro fornisce direttamente il valore della potenza erogata.

    (Nel caso dell'alternatore le misure sono 3 anziché 4)

    E' nel tuo interessa mettere un generatore elettrico (dinamo o alternatore che sia) che sfrutti al massimo il tuo motore fotovoltaico, altrimenti se metti un generatore microscopico è logico che la P2 sarà certamente piccola e tu avresti perso la partita per causa di semplice negligenza e non perché il tuo motore non è valido.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  6. #26
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Caro Uforobot,
    Ti ringrazio dei consigli e delle prove tecniche che hai postato ,
    avevo gia intenzione di inserire un generatore sull'albero e un wattmeter x misurare tensione, corrente e potenza, tra non molto il solarmotor 2 lo vedrai con 16 pannelli e con 2 poli magnetici per ottenere una maggiore intensità di corrente "I" , minor resistenza "R" quando passa nelle spire e quindi maggiore coppia sull 'albero motore. Ma il punto di forza del Solarmotor è la levitazione magnetica dello stesso albero, perché a mio parere, non avendo attriti . . e non è poco . . riesce ad accumulare molta . . Ma tanta Energia Potenziale, la quale la si può sfruttare trasformandola in energia elettrica .
    Mi sbaglierò? Ma il motore , come dai filmati , acquista molta velocità . .
    P.s. : quindi deduco che i video ti son piaciuti !
    Grazie
    GM71

  7. #27
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    GM... ottimo lavoro, hai ridotto molto gli attriti...

    Ma è facile "acquistare molta velocità" e non dice molto, perchè in assenza o quasi di attriti, e soprattutto di carico, è ovvio che anche una piccolissima potenza basta ad accelerare (più o meno velocemente) la rotazione.

    La free energy, o anche solo aumentare l'efficienza di un pannello FV, è ben altro
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    GM... ottimo lavoro, hai ridotto molto gli attriti...

    Ma è facile "acquistare molta velocità" e non dice molto, perchè in assenza o quasi di attriti, e soprattutto di carico, è ovvio che anche una piccolissima potenza basta ad accelerare (più o meno velocemente) la rotazione.

    La free energy, o anche solo aumentare l'efficienza di un pannello FV, è ben altro
    Certamente vero Riccardo, bisogna vedere il carico che poi vai ad applicare ed è ovvio che non si può caricare più di quello che si genera altrimenti in questo caso il rotore si ferma oppure
    il pannello fotovoltaico produce chiaramente meno di quello che consumi.
    Però . . .dalle prove ottenute soprattutto con la luce naturale ho ottenuto questo risultato e ti faccio un esempio :
    Un pannello fotovoltaico commerciale da 20 watt, con una bellissima giornata ed il sole allo zenit ti produce 20 watt,
    quando il cielo è coperto alla stessa ora con il sole dietro le nuvole alla stessa altezza, lo stesso pannello ti produce da 2 a 2,5 watt;
    la sua efficienza si riduce dell'85 % circa , e questo non lo dico io ma è dato di fatto anche perché il fotovoltaico ce l'ho anch'io.

    Il mio prototipo invece con i pannellini solari montati sul rotore che erogano la stessa potenza in totale sull'albero di 20 watt,
    quando il cielo è coperto la potenza sull'albero è di circa 17-17,5 watt, infatti anche il suo numero di giri si riduce di pochissimo, così la coppia erogata,
    proprio perché a mio modesto parere riesce a sfruttare quell'energia potenziale in più che non si perde con gli attriti.

    Quindi a mio avviso , la sua efficienza risulta nel tempo . . . e sottolineo nel tempo . . . è più alta del normale pannello fotovoltaico.

    GM71

  9. #29
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    e come fai a dire che eroga 17W? E in sole pieno 20? Hai idea della forma d'onda che stai misurando?
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  10. #30
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    e come fai a dire che eroga 17W? E in sole pieno 20? Hai idea della forma d'onda che stai misurando?
    Certo !
    Con la strumentazione di misura giusta ! Dinamometro, contagiri e wattmetro digitale per l misura istantanea di coppia, rpm, corrente I, d.d.p. V e Potenza (W) ( strumentazione tedesca non cinese ), a breve mi arriverà il Gaussometro per effettuare misure accurate per ottimizzare i due campi di forza ( magnetici ) tra il traferro . Lo sai benissimo anche te che la sperimentazione pratica è quella che conta ; i 17 o i 20 watt si intendono finiti cioè la variazione di flusso di corrente elettrica utilizzabile che viene fuori dal generatore calettato sull'albero sempre in levitazione magnetica; il generatore ha un magnete centrale al neodimio di diametro generoso con una rosa di espansioni di rame bi-polari attorno , sempre senza attriti !
    E' chiaro che il carico, come ben sai, non dovrà mai essere superiore ai 20 watt, ad esempio . . altrimenti nel tempo . . il rotore si ferma anche con il sole del Sahara !
    Ecco perché sono fiducioso di questo progetto perché i risultati positivi ci sono , altrimenti lo avevo già abbandonato .
    P.s.: il video con l'alternatore montato e i strumenti di misura collegati non l'ho ancora postato perché mi mancano ancora da fare varie prove ma tra non molto vedrete anche quello .

    GM71

  11. #31
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    metti foto strumentazione? Vorrei capire quanto sei fuori di testa

    Comunque a meno di usare un oscilloscopio, multimetri/wattmetri di solito sono progettati per onde sinusoidali, mentre in uscita di un motore sono tutt'altro.

    Il carico può essere pure superiore, tanto la potenza è sempre riferita a una certa tensione...a meno di usare un carico elettronico la potenza che assorbe cala col calare della tensione in ingresso.

    Da una parte è ammirevole l'impegno, dall'altra siccome sono certo che hai preso lucciole per lanterne vorrei capire dove sbagli le misure.
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    metti foto strumentazione? Vorrei capire quanto sei fuori di testa

    Comunque a meno di usare un oscilloscopio, multimetri/wattmetri di solito sono progettati per onde sinusoidali, mentre in uscita di un motore sono tutt'altro.

    Il carico può essere pure superiore, tanto la potenza è sempre riferita a una certa tensione...a meno di usare un carico elettronico la potenza che assorbe cala col calare della tensione in ingresso.

    Da una parte è ammirevole l'impegno, dall'altra siccome sono certo che hai preso lucciole per lanterne vorrei capire dove sbagli le misure.
    Se ho preso lucciole per lanterne si vedrà ,
    Di impegno io ne metto tanto ma tu non mi aiuti di certo scrivendo che sono fuori di testa !! Io non ti ho mai offeso ma tu continui a farlo , se non ci credi e non ti interessa lascia stare o altrimenti posta delle critiche costruttive . .
    Oppure fammi vedere i tuoi di progetti . .
    Buona giornata
    GM71

  13. #33
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GM71 Visualizza il messaggio
    Un pannello fotovoltaico commerciale da 20 watt, con una bellissima giornata ed il sole allo zenit ti produce 20 watt,
    quando il cielo è coperto alla stessa ora con il sole dietro le nuvole alla stessa altezza, lo stesso pannello ti produce da 2 a 2,5 watt;
    la sua efficienza si riduce dell'85 % circa , e questo non lo dico io ma è dato di fatto anche perché il fotovoltaico ce l'ho anch'io.

    Il mio prototipo invece con i pannellini solari montati sul rotore che erogano la stessa potenza in totale sull'albero di 20 watt,
    quando il cielo è coperto la potenza sull'albero è di circa 17-17,5 watt, infatti anche il suo numero di giri si riduce di pochissimo, così la coppia erogata,
    proprio perché a mio modesto parere riesce a sfruttare quell'energia potenziale in più che non si perde con gli attriti.
    Scusami mi spieghi come è possibile che un pannello da 20W produca meno energia di 6 pannellini da 0,35W (=2,1W)???
    Non è questione di conoscenze elettriche o elettroniche, bensì di LOGICA!!!
    Non occorre una laurea per capire che i pannellini, essendo montati su un cilindro rotante, saranno esposti alla luce solare (=energia primaria) al massimo 6 alla volta. Ergo è IMPOSSIBILE avere la stessa potenza istantanea di un pannello da 20W ugualmente esposto, non trovi???..... Hai SOLO circa 1/10 di energia disponibile!!
    Se poi mi dici che ti basi sulla velocità di rotazione senza carico all'albero......beh, perdonami ma hai cannato TUTTO il ragionamento.....

    Saluti
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da renatomeloni Visualizza il messaggio
    Scusami mi spieghi come è possibile che un pannello da 20W produca meno energia di 6 pannellini da 0,35W (=2,1W)???
    Non è questione di conoscenze elettriche o elettroniche, bensì di LOGICA!!!
    Non occorre una laurea per capire che i pannellini, essendo montati su un cilindro rotante, saranno esposti alla luce solare (=energia primaria) al massimo 6 alla volta. Ergo è IMPOSSIBILE avere la stessa potenza istantanea di un pannello da 20W ugualmente esposto, non trovi???..... Hai SOLO circa 1/10 di energia disponibile!!
    Se poi mi dici che ti basi sulla velocità di rotazione senza carico all'albero......beh, perdonami ma hai cannato TUTTO il ragionamento.....

    Saluti
    Caro Renatomeloni, evidentemente non hai letto tutti i post e l'ultimo video,
    Il solar motor 1 con i pannellini da 0,35 watt è soltanto a scopo dimostrativo ed estetico e più di 10-11 watt non potrà mai produrre.
    Veniamo al Solarmotor 2 , se non hai visto l'ultimo video eccolo qui sotto :

    YouTube

    Quindi quì si parla quando sarà finito ed ultimato di 16 pannelli da 1,5 watt ( per ora nel video ce ne sono solo 8 ) e quindi in totale 24 watt potenziali . . perché giustamente come scrivi tu,
    istante per istante la luce la cattura la metà dei pannelli montati sul rotore, gli altri sono in ombra, quindi abbiamo 12 watt reali in un "dt" che fanno girare il rotore , ok fin qui ?
    Bene, la corrente che circola negli avvolgimenti fà girare il rotore e da questo punto i pannelli hanno finito il loro lavoro perché abbiamo trasformato l'energia elettro-magnetica in meccanica . Ora . . come faranno ad uscire almeno 20 watt da questo motore ? Ed è qui il segreto ( non posso dare ancora i dettagli tecnici prima che deposito il brevetto ma ..) Il rotore acquista molta velocità e quindi coppia ( sono arrivato per ora . . a quasi 700 rpm ) da come vedrai nel video, quindi accumula molta energia potenziale, quest'ultima và a compensare l'energia persa dai pannelli in ombra ! Che in seguito calettando un magnete al neodimio bipolare ( sempre in levitazione con nessun attrito !! ) sullo stesso asse con attorno varie espansioni polari in rame, si tira fuori la corrente elettrica e i risultati per ora sono :

    24 watt in entrata dai pannelli fotovoltaici ;

    20 watt in uscita con il sole e bella giornata ;


    17 watt in uscita con cielo coperto ;

    in percentuale : il Solarmotor 2 ha l'82,5% di resa in uscita con cielo sereno e il 71,2 % con cielo coperto.

    Contro un pannello tradizionale da 24 watt che ha sì quasi il 90% di resa con cielo sereno ma ha solo il 10-15% con cielo nuvolo . . .
    e nell'arco dell'anno chi produce più energia ???
    Tra un po' posterò il 4° video di questi risultati REALI con 16 pannelli montati.
    Possiamo parlare di qualsiasi cosa . . iniziando dall'ABC dell'elettrotecnica : legge di Ohm, Faraday_Lenz, alle leggi sulla termodinamica e sulla conservazione dell'energia . . fino ad arrivare alla Modulazione di Larghezza ad Impulsi PWM o al Ciclo di Lavoro utile Duty Cycle dei più moderni motori Brushless . . . ma i fatti , , e intendo le prove ed i risultati ottenuti in laboratorio sono un altra cosa .

    Non so se mi sono spiegato, devo dire che sono alquanto contento perché riscontra un certo interesse e poi se un domani potremmo produrre un qualcosa di concreto per il futuro dei nostri figli, ben venga ! Non credete ?

    Saluti

    GM71

  15. #35
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    GM... a parte che il fuori di testa era evidentemente scherzoso con tanto di faccina, mi riferivo al fatto che se hai comprato attrezzatura solo per questo esperimento sei "fuori di testa", appassionato, intrippato..insomma nessuna offesa.

    Le offese partono se vuoi pretendere di reinventare la fisica in maniera così improvvida.

    E mi sembra che come altri continui a rimandare ai video youtube, quasi come se le visualizzazioni contino più della Fisica.

    Comincia col procurarti 6 pannelli uguali a quelli che hai, collegali insieme e piazzali di fianco al motore. Stesso carico su entrambi, e vediamo quale scalda di più...

    I video sono taroccabili, e gli strumenti possono essere ingannati dalle forme d'onda..e se non metti foto vengono dubbi sul fatto che l'unico tuo strumento sia un voltmetro ebay da pochi euro..
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  16. #36
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    GM71, Mi pare piuttosto evidente che il concetto non cambia sostituendo la potenza di picco dei pannelli!!....
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  17. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    GM... a parte che il fuori di testa era evidentemente scherzoso con tanto di faccina, mi riferivo al fatto che se hai comprato attrezzatura solo per questo esperimento sei "fuori di testa", appassionato, intrippato..insomma nessuna offesa.

    Le offese partono se vuoi pretendere di reinventare la fisica in maniera così improvvida.

    E mi sembra che come altri continui a rimandare ai video youtube, quasi come se le visualizzazioni contino più della Fisica.

    Comincia col procurarti 6 pannelli uguali a quelli che hai, collegali insieme e piazzali di fianco al motore. Stesso carico su entrambi, e vediamo quale scalda di più...

    I video sono taroccabili, e gli strumenti possono essere ingannati dalle forme d'onda..e se non metti foto vengono dubbi sul fatto che l'unico tuo strumento sia un voltmetro ebay da pochi euro..
    Ok, io certamente non voglio assolutamente rinventare la Fisica, si lascia così come l'abbiamo studiata a scuola, nei Licei, agli Istituti Tecnici e all'Università, di strumenti di misura ne ho da vendere sono un elettrotecnico ed altrettanto i pannelli solari non è questo il problema ;
    di video ne ho pubblicati già 4 in pochissimo tempo sul Solar Motor e altrettanto le foto, capisco che sei impaziente di capire se dico la verità ma dovrai aspettare ancora un po' . .
    ma ti assicuro che di video taroccati non ce ne sono per lo meno i miei anche perché non avrebbe senso . . non stiamo parlando di tutte quelle fesserie ad esempio sul motore magnetico o altri fantasiosi congegni per illudere il mondo del web ... questi si che vogliono farci credere di riscrivere le leggi fondamentali della fisica . .
    ma di dati reali e come ho già scritto sono certamente credibili anche perché stiamo parlando di aumentare l'efficienza in uscita e non di avere più energia di quanto entra,
    abbi fede farò anche la prova dei pannelli uguali accanto al Solar motor con 2 uguali ed identici strumenti di misura e noterai la differenza . .

    Gm71

  18. #38
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Certamente ! Il concetto non cambia tra un Solar motor ed un altro Solar motor . . ma si può lavorare di molto sulla sua efficienza,
    cambia invece rispetto al pannello fotovoltaico tradizionale e i dati non mentono.

    GM71

  19. #39
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Caro GM71
    i più sinceri complimenti per la eccezionale manualità che hai dimostrato nella tua realizzazione. Fatta in modo eccellente ed anche bella. Da più parti ti sono state mosse contestazioni riguardo alla affermata efficienza, motivate da noti postulati e leggi fisiche, "Leggi della conservazione", (della energia, massa, carica elettrica ecc.) Hai un a possibilità abbastanza semplice per ribattere ai tuoi obiettori. Confronta le rese elettriche, voltmetro e amperometro alla mano, fra il tuo apparato ed un mini impianto fotovoltaico costruito con identici pannelli, dello stesso numero, stesso luogo, medesima esposizione, stesso momento, incrociando gli strumenti di rilevamento allo scopo di evitare errori sistematici. Avrai una risposta inequivocabile.

    PS
    Mi hai anticipato. Non avevo letto la tua risposta al post 37.
    Attendiamo i risultati numerici.

  20. #40
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Wilmorel Visualizza il messaggio
    Caro GM71
    i più sinceri complimenti per la eccezionale manualità che hai dimostrato nella tua realizzazione. Fatta in modo eccellente ed anche bella. Da più parti ti sono state mosse contestazioni riguardo alla affermata efficienza, motivate da noti postulati e leggi fisiche, "Leggi della conservazione", (della energia, massa, carica elettrica ecc.) Hai un a possibilità abbastanza semplice per ribattere ai tuoi obiettori. Confronta le rese elettriche, voltmetro e amperometro alla mano, fra il tuo apparato ed un mini impianto fotovoltaico costruito con identici pannelli, dello stesso numero, stesso luogo, medesima esposizione, stesso momento, incrociando gli strumenti di rilevamento allo scopo di evitare errori sistematici. Avrai una risposta inequivocabile.

    PS
    Mi hai anticipato. Non avevo letto la tua risposta al post 37.
    Attendiamo i risultati numerici.
    Grazie infinite dei complimenti,
    è sempre un enorme soddisfazione leggere un post come il tuo,
    come hai già letto quindi tra non molto farò la prova esattamente come l'hai descrittta e . . .
    vedremo se ci uscirà qualcosa di realmente positivo . . . io credo di si . . e sicuramente il rendimento sarà maggiore.

    A presto e grazie ancora

    GM71

    " le opinioni sono come le palle . . . ognuno ha le sue . . . "
    Clint Eastwood_1973

  21. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Motore anti dinamico-magnetico non simmetrico
    Da ontario nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29-07-2015, 19:06
  2. Global Solar PowerFLEX™ BIPV 300W o Pannello fotovoltaico in silicio policristallino
    Da edisone nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 26-02-2012, 17:40
  3. KEPPE Motor - Overunity ???
    Da frazzauti nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 18-02-2010, 15:02
  4. Kundel Motor
    Da nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 16-03-2007, 10:04
  5. 1 MW magnetic motor..
    Da fab_78 nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 09-01-2007, 08:37

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •