PDA

Visualizza la versione completa : Froeling S4 Turbo F



camber
12-10-2016, 12:40
Eccomi a condividere con voi l'arrivo della nuova caldaia. Tengo a condividere con il forum perchè i consigli diretti e la lettura di molti post vecchi mi sono stati molto utili nel lungo percorso di scelta.
La caldaia appena arrivata
http://i.imgur.com/62AbC9A.jpg
http://i.imgur.com/RR8t2SP.jpg
http://i.imgur.com/UQ8dtQR.jpg
http://i.imgur.com/biDu926.jpg
http://i.imgur.com/4Q4V9m6.png

Venerdì spero di montarla. La cosa più difficile sarà trasportarla in cantina, pesa 570kg, togliendo tutto il possibile spero si riesca a scendere, ma temo non di molto. Naturalmente vi aggiornerò

Lore_
12-10-2016, 13:00
Ciao camber,

già solo togliendo le 3 porte e le protezioni mobili interne al vano carico legna, penso che già più di 100 kg si alleggerisce, dopo non so se si riesce a togliere anche il refrattario nella camera di combustione

FaGa86
12-10-2016, 17:14
Attenzione a dare questi consigli :si può fare tutto con cognizione di causa e sapendo come sono fatte le caldaie .Diverso ė aver capito da prima se si può calare la caldaia in cantina .Consiglio personale : se posizionata la caldaia in cantina , devi scendere la legna di alimento dall'alto in basso , cambia subito la posizione .La legna deve essere una cosa bella oggi come fra 20 anni .Se fatichi già oggi figurati fra qualche anno .

camber
12-10-2016, 17:37
Consiglio personale : se posizionata la caldaia in cantina , devi scendere la legna di alimento dall'alto in basso , cambia subito la posizione .La legna deve essere una cosa bella oggi come fra 20 anni .Se fatichi già oggi figurati fra qualche anno .

Non ho capito cosa intendi. La caldaia andrà in cantina. Perché spostare la posizione? E certo la legna andrà spostata dall'alto in basso perché ora è a seccare al piano del suolo. Ho un Apertura che mi permetterà di vuotare grosse quantità in cantina così da poter agevolare il trasporto.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

FaGa86
12-10-2016, 17:57
Personalmente abbiamo utilizzato la caldaia a legna in quella situazione per 10 anni e alla fine non vedevo più l'ora di cambiare quella situazione , per noi di fatica .Poi , se arrivi con rimorchio e scarichi a ribalta senza ordinarla , sei fortunato .Inoltre , la cantina ė accatastata come locale tecnico ?Se così non ė , dovresti provvedere .

scresan
12-10-2016, 20:33
Ciao Camber e complimenti per l' acquisto. La froling... la mia preferita!

Ottime altre foto dei particolari, installazione e prima accensione !!!

Buon lavoro!

camber
12-10-2016, 21:50
Personalmente abbiamo utilizzato la caldaia a legna in quella situazione per 10 anni e alla fine non vedevo più l'ora di cambiare quella situazione , per noi di fatica

Adesso comè sistemata?


Inoltre , la cantina ė accatastata come locale tecnico ?Se così non ė , dovresti provvedere .
Ma la caldaia è < 35kW. Il progettista, che è stato molto pignolo e ha sistemato diverse situazioni non regolari accumulate negli anni passati, non mi ha detto nulla. Cosa comporterebbe questo cambio di accatastamento?

camber
12-10-2016, 21:57
Ciao Camber e complimenti per l' acquisto. La froling... la mia preferita!

Ottime altre foto dei particolari, installazione e prima accensione !!!

Buon lavoro!
Ciao Scresan, hai la Froling? Hai consigli da darmi per l'installazione?

FaGa86
13-10-2016, 08:04
ciao Camber .dalla legna siamo passati al pellet con aspirazione automatica .
non avendo legna nostra , acquistandola , non c'è quasi differenza economica .
mi dispiace per il tuo progettista , ma la normativa dice così .il cambio di accatastamento non provoca nulla regolarizza il posizionamento della caldaia .
nel caso di incendio o incidente similare l'assicurazione verifica anche questi particolari per non pagare .
consiglio spassionato metti 3000 lt di puffer , 2000 sono pochi specie con legna secca decente .

Lore_
13-10-2016, 09:40
Ciao FaGa86,


ciao Camber .dalla legna siamo passati al pellet con aspirazione automatica .
non avendo legna nostra , acquistandola , non c'è quasi differenza economica .

scusa ma quanto costa la legna dalle tue parti e il pellet ?
Se però consideri il minor lavoro di gestione che hai ok, ma a questo punto detta così è un pò forviante dire che "non c'è quasi differenza economica" tra legna e pellet

FaGa86
13-10-2016, 10:31
ciao Lore ,

il discorso legna è molto lungo .
distinguiamo tra chi la autoproduce e chi la compra .
chi la autoproduce nel piccolo , non conta tempo , fatica , miscela , deperimento motori , attrezzature e soprattutto il rischio di chi non lo fa per mestiere quotidianamente .Non dimentichiamo anche la logistica dei nostri boschi .
ultimamente , la maggior parte dei commercianti di legna comprano legna da paesi esteri , venduta a volume e non a peso , che a detta loro costa meno che produrla in Italia .
se compri la legna , tagliata e spaccata la trovi dai 13 ai 14 € quintale generalmente venduta e comprata senza fattura alla quale andrebbe aggiunta l'Iva al 10% .
siccome da sempre la legna in Italia viene venduta a peso , trovi legna tagliata dell'inverno appena trascorso o quella estera bagnata , spaccata il giorno prima della consegna .
umidità media del 50% .
Per parificarla al pellet devi aspettare almeno 1 anno andando a perdere peso per un buon 30/40% che ritengo vadano calcolati in più rispetto al prezzo di partenza con una resa calorica comunque leggermente inferiore al pellet .
Poi ho visto e mi hanno consegnato carri il cui peso in realtà , stranamente , era ben diverso dal reale : piccoli trucchetti sul peso fanno aumentare quanto non c'è : diversità di 10 quintali su 45 dichiarati è capitato al sottoscritto .
copertura della legna accatastata con teli e non con tessuto non tessuto fanno si che non perda peso .
Non tutti sono così , ma il 90% sì .
andando ad esempio sul cippato , un fornitore di un nostro impianto , continua a raccontare un sacco di balle sul suo materiale ogni volta diverso : una volta è cimatura , l'altra volta legname raccolto sul fiume , l'altra volta la catatsta buona non è raggiungibile ....
la realtà è che dopo 9 mesi di lotta il nostro cliente utilizzatore dell'impianto finalmente ha toccato con mano che il 30% del materiale consegnato è costituito da pulviscolo che non permette una combustione ottimale pur in presenza di materiale intorno al 20% di umidità .
il pulviscolo non brucia e la caldaia non sale di temperatura sporcando velocemente i passaggi delle arie con tutta una serie di conseguenze per la manutenzione .
se vuoi altre info sono a disposizione .

camber
13-10-2016, 15:10
ciao Lore ,

il discorso legna è molto lungo .
distinguiamo tra chi la autoproduce e chi la compra .
chi la autoproduce nel piccolo , non conta tempo , fatica , miscela , deperimento motori , attrezzature e soprattutto il rischio di chi non lo fa per mestiere quotidianamente .Non dimentichiamo anche la logistica dei nostri boschi .
ultimamente , la maggior parte dei commercianti di legna comprano legna da paesi esteri , venduta a volume e non a peso , che a detta loro costa meno che produrla in Italia .
se compri la legna , tagliata e spaccata la trovi dai 13 ai 14 € quintale generalmente venduta e comprata senza fattura alla quale andrebbe aggiunta l'Iva al 10% .
siccome da sempre la legna in Italia viene venduta a peso , trovi legna tagliata dell'inverno appena trascorso o quella estera bagnata , spaccata il giorno prima della consegna .
umidità media del 50% .
Per parificarla al pellet devi aspettare almeno 1 anno andando a perdere peso per un buon 30/40% che ritengo vadano calcolati in più rispetto al prezzo di partenza con una resa calorica comunque leggermente inferiore al pellet .

A parte i casi personali. La legna la compro a tronchi e la taglio io. 8€ a quintale, trasporto e scarico compresi. Non so se venga dall'Est europa, spero di no, sicuramente non è molto secca ma visto il prezzo...
La mia opinione è che la legna abbia oscillazioni meno ampie di prezzo rispetto al pellet.
Addirittura molte centrali a pellet in tutta Europa sono mantenute da pellet importato dagli Stati Uniti.
Il lato nascosto del pellet. Gli ambientalisti: <<Cosi gli Usa esportano milioni di alberi in Europa>> - Greenreport: economia ecologica e sviluppo sostenibile (http://www.greenreport.it/news/aree-protette-e-biodiversita/il-lato-nascosto-del-pellet-gli-ambientalisti-cosi-gli-usa-esportano-milioni-di-alberi-in-europa/)
questo tipo di situazione non credo sia sostenibile a lungo e quando crollerà arriverà certamente un altro fornitore ma la transizione porta sempre un aumento di prezzi.
Cercherò un misuratore di umidità per valutare meglio.

FaGa86
13-10-2016, 15:41
ciao Camber ,
ho motivato la mia scelta portando a paragone offerte simili :
prodotto finito , legna tagliata e spaccata verso il pellet .
penso che il paragone che porti tu è diverso : materiale semilavorato da lavorare , forse non consideri il tuo costo orario ......
inoltre , mi collego a quanto dici " Non so se venga dall'Est europa, spero di no, "
se analizzi questo pensiero , probabilmente anche Tu non sostieni economia ecologica .

se il tuo materiale arriva dall'Est , quali situazioni creiamo ?

a , non lavora un italiano all'abbattimento delle piante
b , trasporto su gomma per svariati km e consumo di prodotti petroliferi e relativo inquinamento

siamo in democrazia e si rispettano tutte le idee .

camber
13-10-2016, 21:46
materiale semilavorato da lavorare , forse non consideri il tuo costo orario ......
questo è sicuro. Chi sceglie la legna questo lo sa.



inoltre , mi collego a quanto dici " Non so se venga dall'Est europa, spero di no, "
se analizzi questo pensiero , probabilmente anche Tu non sostieni economia ecologica .

se il tuo materiale arriva dall'Est , quali situazioni creiamo ?


a , non lavora un italiano all'abbattimento delle piante
b , trasporto su gomma per svariati km e consumo di prodotti petroliferi e relativo inquinamento

siamo in democrazia e si rispettano tutte le idee .
No no, ma infatti ho detto che spero che non sia così. E' la prima volta che sento dire di legna proveniente da lontano, invece per il pellet è più comune. Ho anche dei dubbi, perchè la mia zona è ricchissima di boschi. Un fattore positivo per la legna è anche l'origine locale del combustibile, soprattutto se si considera che a livello locale, ma anche nazionale, la superficie boscata è in crescita (da alcuni decenni ormai), soprattutto nelle zone montane.

FaGa86
14-10-2016, 07:32
visto che sei della provincia granda , Cuneo ,
comperavo la legna dalla ditta Pastorelli di Roccaforte di Mondovì .
quando li frequentavo , il loro legname arrivava o dalla Germania o dalla Francia , parliamo degli anni dal 1999 al 2010 .
anche io abito in campagna , in provincia di Asti .
ti sei mai chiesto perchè la superficie boscata è in crescita ?
uno per la progressiva diminuzione delle aree coltivate
due per mancanza di abbattimento .
quando cammino nei boschi attorno a casa mia , la tristezza è vedere i boschi abbandonati con tanta di quella legna a terra , il cosidetto sottobosco da pulire , da riscaldare tutta Italia .

scresan
14-10-2016, 18:31
Ciao Scresan, hai la Froling? Hai consigli da darmi per l'installazione?

A dire il vero alla fine non l'ho comprata, volevo sostituire la mia vecchia caldaia slovacca a fiamma rovesciata ai tempi del CT 1.0, mi sarebbe venuta a gratis, vista la mia zona climatica, la potenza della caldaia (la 34 kw è una 40 depotenziata e beneficiava del CT x ben 34 kw...) ma non c'è n' erano disponibili in tempo e non era ancora chiaro/certo se i certificati erano sufficienti per beneficiare del contributo maggiorato del 50%.
In poco tempo il GSE si è accorto del trucchetto ed ha modificato il CT aggiungendo la regola che comunque l' importo massimo dell' aiuto non poteva superare il 65 % della spesa.....

Ad essere onesto, alla fine, ho risparmiato dato che la caldaia a legna l' ho accesa si e no una decina di volte in questi ultimi 3-4 anni, a favore di quella a triti che brucia scarti di mais e nocciolino a gogo!!

claudik
15-10-2016, 12:31
fortunato se trovi legna a 8 euro...


Io ho comprato legna LOCALE fino al 2011. ne bruciavo circa 130 quintali. qualche volta qualcosa in più.

legna MAI secca... (friggeva da un po a tanto... a seconda dei pezzi,... evidentemente era mescolata)

poi, ANCHE PER VIA DELLA GESTIONE PIU FACILE son passato al pellet. (il pellet me lo portano fin dentro allas tanza di stoccaggio.... la legna, che vista la qualmtità mi consegnavano in tre volte... dovevo portarcela io in cantina... a mano.... e poi impilarla....


di pellet Ne brucio 70 quintali. E spendo 300 euro in più... NEL MIO CASO... molto meglio...

certo... se trovassi la legna ad 8 euro e potessi farmi una casa dove il camion ribalta la quantitaà che mi serve in un magazzino A FIANCO della caldaia di modo che non dovessi più SPOSTARLA:... beh.... tornerei a legna subito...

camber
15-10-2016, 16:14
fortunato se trovi legna a 8 euro...


Io ho comprato legna LOCALE fino al 2011. ne bruciavo circa 130 quintali. qualche volta qualcosa in più.

legna MAI secca... (friggeva da un po a tanto... a seconda dei pezzi,... evidentemente era mescolata)

La legna che mi hanno portato questa primavera. Frassino della val Vermenagna. DA TAGLIARE, come si vede.
http://imgur.com/eQnALO7
Certo non è secca ma ho lo spazio per seccarla. Quella che userò quest'anno l'ho seccata al sole. Intanto in estate me ne sono fatta portare altra per seccarla e iniziare a usarla tra un anno, così inizio a fare il giro.



poi, ANCHE PER VIA DELLA GESTIONE PIU FACILE son passato al pellet. (il pellet me lo portano fin dentro allas tanza di stoccaggio.... la legna, che vista la qualmtità mi consegnavano in tre volte... dovevo portarcela io in cantina... a mano.... e poi impilarla....


di pellet Ne brucio 70 quintali. E spendo 300 euro in più... NEL MIO CASO... molto meglio...

certo... se trovassi la legna ad 8 euro e potessi farmi una casa dove il camion ribalta la quantitaà che mi serve in un magazzino A FIANCO della caldaia di modo che non dovessi più SPOSTARLA:... beh.... tornerei a legna subito...

Naturalmente la legna non arriva tagliata e pronta da vuotare in cantina. Altrimenti costerebbe senz'altro di più, e poi dovrei comprarla secca e soprattutto fidarmi di chi me la vende, e questo la vedo molto dura.
Io taglio la legna nel vecchio fienile, che si vede in foto. Poi la trasporterò vicino alla finestra della cantina da dove la vuoterò. La distanza è 10-12metri. Credo lo farò con uno di quei carrelli che si usano per trasportare casse di mele e simili, magari un po' modificato per evitare perdite.

tex 73
17-10-2016, 20:37
Ciao Camber , possiedo una S4 come la tua da 3 anni , e sono pienamente soddisfatto . Anche io ho la caldaia al piano interrato , e per portarte la legna uso un transpallet con cui porto ceste da circa 1 mc ( 3 -3,5 quintali) , scendendo dalla rampa del box , abbastanza semplice . Se hai domande chiedi pure.

paolor_it
19-10-2016, 10:48
: piccoli trucchetti sul peso fanno aumentare quanto non c'è : diversità di 10 quintali su 45 dichiarati è capitato al sottoscritto .
.

Concordo in larga parte con quello che dici ma questa diversità di 10 q.li su 45 q.li comperati è assurda. Non ci posso credere. Non da uno compra legna da 10 anni.

Ogni anno compro 40q di legna spaccata sfusa (ciocchi di lunghezza 50 cm. spacco medio grosso).
La accatasto io ogni anno all'interno di quattro bancali (che ho tenuto dalla prima volto che ho comperato la legna in bancali).
Il quantitativo di legna in volume riesco quindi a controllarlo abbastanza precisamente. Più o meno riempio sempre i soliti quattro bancali fino in cima.
L'anno scorso mi hanno dato legna molto buona, bella secca. Ho riempito i quattro bancali e ne ho messa anche sopra.
Quest'anno lo stesso fornitore mi ha dato legna bagnata, proprio verde, molto più pesante (anche a spostarla ci si accorge). L'avranno tirata giù al massimo tre mesi.
Imbancalata sugli stessi bancali li ho riempiti sempre tutti e quattro, tranne che l'ultimo bancale è rimasto più basso di circa 30 centimetri.

Una differenza di 10 quintali vuol dire che mi sarebbe rimasto un bancale completamente vuoto!!!

FaGa86
19-10-2016, 21:02
Puoi fare paragone con il medesimo fornitore .Quando invece affronti di corsa un nuovo fornitore , rimorchio diverso e scarico a terra penso sia difficile fare le valutazioni corrette .

leaza
20-10-2016, 12:19
@ camber : Sei riuscito a far scendere la caldaia nel seminterrato?

camber
20-10-2016, 15:09
Sì, la caldaia è in cantina. Non è stato facile. È stato necessario il muratore col braccio meccanico per sollevarla al gradino dell'ingresso. Poi legata a 2 corde l'abbiamo fatta scendere. La caldaia, eliminato il suo pallet, scorreva fissata a una lastra di legno, la quale scorreva su due assi di legno lunghe come la scala. In tutto 6 persone al lavoro. 4 o 5 sarebbero state sufficienti.
L'idraulico doveva finire un lavoro urgente quindi inizierà l'installazione lunedì. Se riesco vi allego qualche foto.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

paolor_it
20-10-2016, 18:06
Puoi fare paragone con il medesimo fornitore .Quando invece affronti di corsa un nuovo fornitore , rimorchio diverso e scarico a terra penso sia difficile fare le valutazioni corrette .
Se prendo sempre 40 quintali "nominali" e stivo la legna sempre dentro i soliti 4 bancali riesco a farmi un'idea abbastanza precisa se mi stanno fregando con le pesate (anche con legna molto bagnata la differenza non è mai di 10 q.li).

Piuttosto, per norme EU mi pare che ci siano dei valori di umidità prestabiliti per la legna da ardere (mi pare attorno al 25%, ma non vorrei sbagliare).
Sono convinto che pochissimi venditori ci arrivano anche solo vicino.
Basterebbe iniziare a mandare qualche raccomandata, o meglio ancora far intervenire il giudice di pace, per fare pulizia dei tanti furbetti che operano scorrettamente nel settore.

FaGa86
20-10-2016, 19:57
Io non so come comprano la legna gli altri .Dalle mie parti si può ordinare un quantitativo di peso o un rimorchio .Se non conosco le caratteristiche del rimorchio come faccio a sapere il peso reale ?Avendo spazio a disposizione non ho mai valutato un tot standard ad esempio ma solo un numero di rimorchi che poi accatastavo con calma .La fregatura di cui parlavo ė stata quando pensando di installare la caldaia a PELLET prima dell'inizio stagione del riscaldamento , non mi ero approvvigionato di legna dal solito fornitore il quale al momento del bisogno era senza e ho dovuto trovare quel che ho trovato .Comunque i carri di legna che vedo passare dai commercianti vicini non mi sembrano caricati in modo eguale .Qui solitamente vanno in pesa comunale dopo aver caricato .

camber
08-11-2016, 22:09
Sa Camber.
L'impianto è quasi ultimato. Posto alcune foto che lo descrivono. Ricordo 28kW, 2000litri di puffer (uno dei due con serpentina ACS), due utenze principali più una lavanderia e ACS in tutte e tre. http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/1a6e096f806dcc23b3a9159066629c2e.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/4ca60ee18db63b9d47461b1c98076411.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/63176f66a9f0cfafc530512800e8b312.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/d7c0f2e6240fa7529ccdfbd6b36edfc9.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/a6e186a5b456bf31c3ba94819262ef26.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/ed2eccf88b1b1d82c19d0e084d0d8a57.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/16e8fc2ef88a3285998a91673058d86c.jpg


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

leaza
08-11-2016, 22:14
Bella (ho un debole per le rosse :D) Isola tutto per bene mi raccomando

camber
08-11-2016, 22:22
Tutto a alta temperatura, in climatica. http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/40af450339ec2f671f859f354214a2df.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/ef28144cdcdee2e764e0802297781744.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/f0653cae2f069be80c6bf3ac5b1b0f0f.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/0bcd588f25ba6d78a509f005fe97c7d1.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/ee88583e8ceecb8a38b639ec6a61c4f8.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/2131bb099cfbde477b9e92d820a0397a.jpg


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

camber
08-11-2016, 22:25
Ancora due foto della fessura per fiamma inversa (ancora pulita) e dei servomotori http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/382310e2fbf853b3797f4f2c3adecf5a.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/914a26c025ba217e746cfc19641b91d6.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161108/86e45f21e637aa7d059e7c457420eabc.jpg


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

FaGa86
09-11-2016, 06:11
Come mai il secondo stacco del puffer non è stato collegato? Perché non ti sono state proposte le connessioni rapide trai due puffer?

camber
09-11-2016, 10:01
Come mai il secondo stacco del puffer non è stato collegato? Perché non ti sono state proposte le connessioni rapide trai due puffer?
Non so perchè non sia stato collegato. Forse perchè, caricando contemporaneamente entrambi i puffer (ricordo che il primo, quello a destra, ha il serpentino ACS) questi si riempiono e stratificano in maniera omogenea.
Cosa sono le connessioni rapide?

FaGa86
09-11-2016, 10:13
a maggior ragione , si devono collegare tutti i raccordi sia in carico che scarico puffer .
La Froling ha , se non li ha tolti , i puffer con collegamento rapido : attacchi speciali collegati con anello e guarnizione di tenuta .
se i puffer non sono Froling , solitamente hanno 8 attacchi filettati da 1" 1/2 o da 1 " a seconda dell'azienda .
la mix dell'anticondensa è motorizzata esterna ?
la centralina ha la gestione della mix anticondensa o è opzionale ?

camber
09-11-2016, 10:39
a maggior ragione , si devono collegare tutti i raccordi sia in carico che scarico puffer .
La Froling ha , se non li ha tolti , i puffer con collegamento rapido : attacchi speciali collegati con anello e guarnizione di tenuta .
se i puffer non sono Froling , solitamente hanno 8 attacchi filettati da 1" 1/2 o da 1 " a seconda dell'azienda .
la mix dell'anticondensa è motorizzata esterna ?
la centralina ha la gestione della mix anticondensa o è opzionale ?
I puffer non sono froling: costavano il doppio. Sono tml credo, Li ho pagati 2500€ con isolamento da 16cm. L'anticondensa è gestita dalla caldaia credo, con la centralina elettronica che si ritrova (è enorme) penso proprio che la gestisca lei. Uno di quei collegamenti che ieri ha tirato l'elettricista (prima foto) era per l'anticondensa, quindi dovrebbe comandarla la caldaia.
Per motore della mix anticondensa intendi quello che muove le valvole miscelatrici anticondensa? Non la pompa wilo che si vede nella 5a foto?
Una curiosità: il tipo di collegamento con stacco tra caldaia e puffer che va al collettore è quello che qui sul forum chiamate "alla tedesca"?

FaGa86
09-11-2016, 11:17
il doppio è relativo :
considera materiale e tempi per collegare i puffer , i pozzetti per le sonde che i Froling hanno già belle predisposti .
Io uso anche TML e ti garantisco che 16 cm di coibentazione non ci sono .Conosco Puffer che hanno circa quei cm ma costo abbastanza simile ai Froling .
la mia richiesta è sì della fotografia n° 5 perchè non capisco cos'è "l'attuatore grigio " della foto . Il collegamento tra caldaia e puffer è alla tedesca .

camber
09-11-2016, 13:42
il doppio è relativo :
considera materiale e tempi per collegare i puffer , i pozzetti per le sonde che i Froling hanno già belle predisposti .
Io uso anche TML e ti garantisco che 16 cm di coibentazione non ci sono .Conosco Puffer che hanno circa quei cm ma costo abbastanza simile ai Froling .
la mia richiesta è sì della fotografia n° 5 perchè non capisco cos'è "l'attuatore grigio " della foto . Il collegamento tra caldaia e puffer è alla tedesca .
In realtà non conosco bene i puffer froling ma lo stesso venditore mi ha detto abbastanza chiaramente che non sono convenienti, ha anche detto che hanno prestazioni migliori ma che la differenza di prezzo è eccessiva. Posso anche considerare un po' di più di lavoro e materiale ma credo sia stata comunque conveniente questa soluzione. Comunque l'isolamento è davvero 16, l'ho misurato. Forse ho ancora una fotografia dell'isolante non montato. E' in schiuma, in effetti l'isolante Froling è diverso e ha trasmittanza inferiore del 20%, però passando da 10 a 16 aumento l'isolamento del 60%, quindi ci guadagno.
Quando torno a casa se riesco guardo quell'attuatore.

FaGa86
09-11-2016, 14:04
guarda che nessuno giudica le tue scelte , ti ho solo dato un parere da ex Froling e ora da rivenditore e installatore .

camber
09-11-2016, 15:06
guarda che nessuno giudica le tue scelte , ti ho solo dato un parere da ex Froling e ora da rivenditore e installatore .

Sì sì ma non c'è problema. Anzi, grazie.

camber
09-11-2016, 16:30
il doppio è relativo :
considera materiale e tempi per collegare i puffer , i pozzetti per le sonde che i Froling hanno già belle predisposti .
Io uso anche TML e ti garantisco che 16 cm di coibentazione non ci sono .Conosco Puffer che hanno circa quei cm ma costo abbastanza simile ai Froling .
la mia richiesta è sì della fotografia n° 5 perchè non capisco cos'è "l'attuatore grigio " della foto . Il collegamento tra caldaia e puffer è alla tedesca .

http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161109/b7d1dd02aabd7d584d72cb1b9e7d6adb.jpg
Questo è l'attuatore. Non è ancora collegato. È un oventrop md15/230he. Ho visto un documento che lo descrive ma non ho capito nel mio impianto che funzione abbia.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

FaGa86
09-11-2016, 17:38
E un attuatore , cioè il motore della miscelatrice , e , se il pezzo è corretto , dovrebbe innestarsi sulla valvola a 3 vie che funge da mix per il gruppo anticondensa . Ti ho chiesto la precisazione perché a prima vista la 3 vie sembra una regolazione a punto fisso , impostabile ruotando il pomello nero .

scresan
09-11-2016, 18:26
.... a me l' unica cosa che non piace è quel tratto di canna fumaria orizzontale e le 2 conseguenti curve a 90°! Per me ci stavano 2 curve a 45° (ovvero in uscita della caldaia e l' innesto sulla canna principale di tipo a Y),... è una sottigliezza, ma visto il tipo di impianto ed i materiali me lo sarei aspettato.

Molto "bello" tutto il resto e poi quelle matasse di fili per sensori e controlli sono splendide!!!

Per quanto riguarda il tipo di miscelatrice, sarei curioso di capire se lo stantuffo funziona in modo meccanico diretto, ovvero tramite un motore/attuatore oppure tramite una resistenza elettrica che riscalda un bulbo che muove il pistoncino. La resistenza riceve energia direttamente dalla centralina, con serie di impulsi elettrici regolati dal sistema pid della centralina???

Ne ho una simile su una zona della casa, della caleffi, e ad essere sincero la "durata" negli anni non supera mai i 5 anni, dopo deve essere sostituita la testa perchè il bulbo che regola il pistoncino si indurisce e fonde. Il costo è assurdo, oltre 120 euro a botta.

Per questo alla fine preferisco le classiche "rotative" che per ora tengono ancora bene.

P.S.: da quanto vedo sui depliant tedeschi della miscelatrice .... mi pare che non puo' essere installata in quella posizione, ovvero con il pistoncino verso il basso!!!


57108

paolor_it
10-11-2016, 10:24
Complimenti per l'impianto!
Una curiosità, quanti collettori solari hai montato e di che tipo?

camber
10-11-2016, 14:21
Complimenti per l'impianto!
Una curiosità, quanti collettori solari hai montato e di che tipo?
Non ho il solare. Ho la predisposizione per metterlo in futuro (ho fatto scendere una canna fumaria fino in cantina che prima si fermava al piano ammezzato) ma per ora non c'è.

tex 73
10-11-2016, 18:11
Questi sono puffer con attacchi diretti

paolor_it
10-11-2016, 18:32
Non ho il solare. Ho la predisposizione per metterlo in futuro (ho fatto scendere una canna fumaria fino in cantina che prima si fermava al piano ammezzato) ma per ora non c'è.
Vedrai ti daranno belle soddisfazioni quando li monterai.
Io ho solo un modesto solare termico per ACS con accumulo da 300 litri, ma anche in questa stagione se c'è la buona giornata fanno il loro dovere.
Per contribuire a scaldare il problema è principalmente il dimensionamento.

camber
11-11-2016, 06:56
Questi sono puffer con attacchi diretti

In questi puffer la connessione è molto più corta, C'è molto meno spazio tra i due puff. Però non si vede com'è l'ingresso della mandata. Entra in uno dei due puffer o entra con un T in parallelo in entrambi? Con questa connessione è possibile escludere la comunicazione cioè permettere il riscaldamento solo di uno dei due? I due puffer sono vuoti o hanno serpentine?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

berny79
11-11-2016, 11:02
Questi sono puffer con attacchi diretti
tex 73 i puffer sono tuoi? se si l'isolamento che copre le flange era compreso o lo hai fatto fare tu?

berny79
11-11-2016, 11:05
In questi puffer la connessione è molto più corta, C'è molto meno spazio tra i due puff. Però non si vede com'è l'ingresso della mandata. Entra in uno dei due puffer o entra con un T in parallelo in entrambi? Con questa connessione è possibile escludere la comunicazione cioè permettere il riscaldamento solo di uno dei due? I due puffer sono vuoti o hanno serpentine?
Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
ecco camber il discorso del complicato che ti ho risposto in privato

berny79
11-11-2016, 11:14
a maggior ragione , si devono collegare tutti i raccordi sia in carico che scarico puffer .
La Froling ha , se non li ha tolti , i puffer con collegamento rapido : attacchi speciali collegati con anello e guarnizione di tenuta .
se i puffer non sono Froling , solitamente hanno 8 attacchi filettati da 1" 1/2 o da 1 " a seconda dell'azienda .
la mix dell'anticondensa è motorizzata esterna ?
la centralina ha la gestione della mix anticondensa o è opzionale ?
FaGa86 fino a un anno fa li dava(li ho presi) ma ci dovrebbero essere ancora, la centralina gestisce un gruppo anticondensa completo con pompa elettronica a giri variabile e miscelatrice(di qualunque tipo essa sia),è impressionante quante cose riesce a controllare questa centralina. e tutto quello che froling offre,anche a prezzi adeguati se si sa quello che si vuole fin da subito.

tex 73
11-11-2016, 17:31
Ciao Camber, i puffer sono collegati tra loro da appositi manicotti da 2" , la mandata e il ritorno sono collegati al secondo puffer , quello con serpentina per acs . Essendo in parallelo non è possibile escluderne uno . L'isolamento era tutto compreso .

camber
11-11-2016, 23:19
Certo è una bella soluzione. I miei come hai visto sono un po' diversi, per così dire un po' meno eleganti ma alla fine il loro dovere lo faranno.

Berny79, a grandi linee ho capito come sono collegati i tuoi puffer, complimenti

camber
11-11-2016, 23:34
Oggi è stato il giorno dell'accensione. Subito un intoppo non da poco: il venditore si era dimenticato che la caldaia gestisce due circuiti ( e io ne ho due, appunto) ma la questione è stata che l'anticondensa conta come un circuito e così si è dovuto risolvere con un termometro collegato a un miscelatore ( non più quello mostrato in foto ma un'altro) che muove le valvole. E' il sistema che si usa sulla S3, non è gestito dalla caldaia. Faga86 la s4 gestisce la anticondensa solo che se si hanno due circuiti per farla gestire a bordo occorre un'espansione della centralina che comunque è costosa.
Scresan, non ho idea di che tipo di miscelatrice sia quella che mi hanno messo, non sono così bravo.
Sono soddisfatto! Adesso è il momento di prendere la mano con i carichi. Grazie al forum per i suggerimenti e le illustrazioni delle casistiche / situazioni / problemi che mi hanno guidato nella scelta.

berny79
12-11-2016, 05:42
Camber dopo una osservazione delle foto postate mi viene una curiosità: come ti hanno gestito la priorità del sanitario? E in più se ho capito bene alimenti 2 appartamenti più lavanderia,in totale quante persone?la lavanderia immagino per i due appartamenti.

berny79
12-11-2016, 05:49
Inoltre quando dici che la centralina costa di più, tu sappia di che cifre si stia parlando! E con tutto il rispetto non mi sembra che su tutto il valore della caldaia sia il suo costo il modo di risparmiare. Io ce l'ho e visto che dirlo qui mi sembra scorretto te lo posso dire in privato.

Dott Nord Est
12-11-2016, 05:54
condivido ampiamente il discorso di berny79
è come comprare una mercedes e poi prenderla con i finestrini a manovella per risparmiare 500 euro...... :cry:
(ma questo potrebbe essere anche una decisione personale..... Il brutto è l'errore del venditore, che su un'impianto del genere, ha fatto una "magra" figura non sapendo neppure come funziona la gestione)

FaGa86
12-11-2016, 06:38
Faga86 la s4 gestisce la anticondensa solo che se si hanno due circuiti per farla gestire a bordo occorre un'espansione della centralina che comunque è costosa.Buongiorno Camber quando ti chiedevo come gestivi L'anticondensa era per capire se ti avevano dato in più il modulo anticondensa (Mischler unit come la chiama Froling). Quando hai già tutti e due i circuiti impegnati per la climatica o hai comprato una caldaia a cippato che sul modulo cippato ha uscita dedicata per miscelatrice e ingresso per sonda della T di ritorno. Lo stesso vale per l'S3 Tronic Plus, senza espansione di scheda non gestisci la miscelatrice anticondensa. Quindi in questo momento come gestisci anticondensa e i due circuiti miscelati? Se non mi ricordo male il costo dell'espansione non è così esagerato.

berny79
12-11-2016, 11:25
Io in effetti non lo volevo dire per paura di mancanza di rispetto, ma mi sembra che di fondo ci sia della incompetenza da parte di qualcuno. E anche io sarei curioso di sapere come viene gestita l'anticondensa.

tex 73
12-11-2016, 17:38
Camber ti posso assicurare che il modulo anticondensa non costa più di 130€ . Io ti consiglio vivamente di pretenderlo , naturalmente pagando solo il modulo ( che si monta in parte alla centralina madre principale ) , direi che la mix comandata da un termometro non è proprio il massimo , considerando che hai il top di gamma come come caldaia e di conseguenza così dovrebbe essere anche l'impianto .Sicuramente il venditore ha fatto una gran figura di ...menta!

FaGa86
13-11-2016, 13:14
Consiglio per Camber : Se pensi di aggiungere il modulo per mix gruppo anticondensa , chiedi bene quanto ti costa l'intervento del Cat .

camber
13-11-2016, 15:44
Camber ti posso assicurare che il modulo anticondensa non costa più di 130€ . Io ti consiglio vivamente di pretenderlo , naturalmente pagando solo il modulo ( che si monta in parte alla centralina madre principale ) , direi che la mix comandata da un termometro non è proprio il massimo

Tex, grazie per il consiglio. Vorrei capire qual è la differenza tra la AC gestita a bordo e gestita esterna.
L'esterna che ho è questa
http://i.imgur.com/t5Dy58L.jpg
http://i.imgur.com/Wn1vQAg.jpg
Chiarisco che al momento della foto la caldaia era spenta. E' ovvio ma è meglio renderlo esplicito. A caldaia accesa la temperatura è 60°C.
Immagino che il termometro segnali all'attuatore come muovere le valvole e miscelare il ritorno per mantenerlo al livello selezionato.
Certo a bordo è più elegante, non c'è pericolo che qualcuno, chissà perchè però, muova la rotella dell'attuatore e cambi l'impostazione.
Credo che la mix a bordo riceva il segnale della sonda termometrica e faccia muovere l'attuatore per mantenere la temperatura di ritorno selezionata al momento della prima accensione. Da profano non vedo sostanziali differenze.
Dopodichè posso anche chiedere l'espansione della centralina e rimettere l'attuatore che c'era per delle buone ragioni. Prima però vorrei capire le differenze sostanziali.


Sicuramente il venditore ha fatto una gran figura di ...menta!
Sì, questo è difficile negarlo.


Io in effetti non lo volevo dire per paura di mancanza di rispetto, ma mi sembra che di fondo ci sia della incompetenza da parte di qualcuno. E anche io sarei curioso di sapere come viene gestita l'anticondensa.
Non credo ci sia mancanza di rispetto, da parte mia non l'ho sentita. Non so perchè tu sia sul forum ma io sono qui sul forum per imparare: avevo bisogno di informazioni per il mio impianto, mi sono appassionato all'argomento e adesso mi interessa approfondire ed eventualmente trasferire le informazioni ad altri; immagino anche tu sia sul forum approssimativamente per le stesse ragioni. I forum esistono per questo. Credo sia eccessivo parlare d'incompetenza, probabilmente una dimenticanza grave.

Detto questo l'impianto sta lavorando benissimo. Attualmente sono a due cariche al giorno, qui non si raggiunge TE>6°C, ma devo prendere maggiore confidenza per calibrarmi meglio e dedicare meno tempo alle cariche.

berny79
13-11-2016, 18:07
CAMBER pensi giusto sul perché.Sul tipo di comando in effetti se si guarda il solo funzionamento credo che cambi poco sui due sistemi se non la più precisione e durata nel tempo a favore del controllo integrato,ma lascio ai più esperti correggermi in caso di errato pensiero.Sola curiosità: almeno la sonda di ritorno in caldaia te la hanno montata?
Forse tu hai ragione ,anche perchè non conosco tutti i dettagli del caso,sul fatto che la mia espressione di incompetenza sia eccessiva, ma vista la mia esperienza mi è venuta spontanea.

berny79
13-11-2016, 19:22
Visto che più o meno si tratta della stessa cosa vi mostro cosa come è venuta la mia centrale, così mi date pareri e consigli. 5720057201572025720357204

berny79
13-11-2016, 19:26
c'è anche questo57205. non giudicate i tubi del pellet sono li solo per l'accensione li devo sistemare.
Si tratta di sp-dual 15KW con 2 puffer da1500 l gruppi miscelati per comando alta e bassa teperatura comandati in climatica con anche sonda interna.

Lore_
14-11-2016, 00:32
Ciao berny79,

complimenti bel impianto, non hai proprio badato a spese, touch anche comando remoto interno e tutto froling compreso i 2 gruppi rilancio.

Lore_
14-11-2016, 00:45
Ciao camber,

bel impianto, peccato per il gruppo anticondensa,


Tex, grazie per il consiglio. Vorrei capire qual è la differenza tra la AC gestita a bordo e gestita esterna.
Dopodichè posso anche chiedere l'espansione della centralina e rimettere l'attuatore che c'era per delle buone ragioni. Prima però vorrei capire le differenze sostanziali.


considera che la miscelatrice dell'anticondensa è motorizzata e controllata dalla centralina, in base alla T della caldaia, alla T del ritorno e alla T del puffer, per esempio si può decidere, quando la sonda intermedia del puffer raggiunge una certa T, di far "rallentare" la caldaia, in questo caso per esempio la T della vac viene aumentata. Poi in base alla t di ritorno e a quella della caldaia la centralina gestisce anche la velocità del circolatore del gruppo anticondensa

FaGa86
14-11-2016, 08:45
Diciamo camber che hai un sistema abbastanza diverso da quello che potrebbe essere gestito tramite la caldaia. È come avere una Ferrari e farla andare a gasolio. La pompa anticondensa varierà sempre i giri tramite il Triac della centralina ma avrai una gestione del miscelato meno precisa rispetto al sistema elettronico.

berny79
15-11-2016, 20:55
Ciao berny79,

complimenti bel impianto, non hai proprio badato a spese, touch anche comando remoto interno e tutto froling compreso i 2 gruppi rilancio.
Grazie, a dire il vero alle spese ho badato dove serviva visto che i 2 gruppi miscelati mi son costati tanto quanto il costo del solo materiale necessario all'idraulico per assemblarli a cui però si doveva aggiungere il lavoro, il controllo remoto me lo han dato per far bella figura anche se è veramente comodo ed intuitivo.

berny79
15-11-2016, 20:59
Avrei una curiosità da togliermi, qualcuno sa dirmi se i liquidi,che qualcuno mette e qualcun altro no,che vanno miscelati all'acqua tecnica per il pavimento servono veramente o sia solo un modo per guadagnare?

scresan
15-11-2016, 21:52
x Camber:

1- oltre alle considerazioni sulla tipologia di valvola miscelatrice utilizzata ed al relativo attuatore ti avevo messo la pagina del manuale di quel attuatore dove espressamente viene vietato l' utilizzo in quella posizione (cioè attuatore in basso sotto la valvola!!), quindi chiedi all' installatore di modificare la posizione di quella valvola

2- mi unisco anch'io al coro degli amici del forum che ti consigliano di utilizzare il controllo integrato nella centralina della caldaia per la valvola anticondensa, per una serie precisa di motivi spesso discussi su queste pagine ! (fidati, in un secondo tempo se vuoi ne discutiamo!.

3- se proprio vuoi tenere quella semplice miscelatrice a punto fisso, utilizzala per regolare la T in mandata agli impianti, ovvero, senza conoscere nei partricolari il tuo impianto, potresti usare una sola zona climatica + anticondensa e gestire le T delle due case semplicemente collegando i cronotermostati delle stesse ai rispettivi circolatori!

4- non fare l' errore di accettare l' impianto mal installato, ora che sei "in lavoro" pretendi il massimo.... che poi te lo tieni così per i prossimi 15-20 anni!

camber
19-11-2016, 08:03
x Camber:

1- oltre alle considerazioni sulla tipologia di valvola miscelatrice utilizzata ed al relativo attuatore ti avevo messo la pagina del manuale di quel attuatore dove espressamente viene vietato l' utilizzo in quella posizione (cioè attuatore in basso sotto la valvola!!), quindi chiedi all' installatore di modificare la posizione di quella valvola

2- mi unisco anch'io al coro degli amici del forum che ti consigliano di utilizzare il controllo integrato nella centralina della caldaia per la valvola anticondensa, per una serie precisa di motivi spesso discussi su queste pagine ! (fidati, in un secondo tempo se vuoi ne discutiamo!.

3- se proprio vuoi tenere quella semplice miscelatrice a punto fisso, utilizzala per regolare la T in mandata agli impianti, ovvero, senza conoscere nei partricolari il tuo impianto, potresti usare una sola zona climatica + anticondensa e gestire le T delle due case semplicemente collegando i cronotermostati delle stesse ai rispettivi circolatori!

4- non fare l' errore di accettare l' impianto mal installato, ora che sei "in lavoro" pretendi il massimo.... che poi te lo tieni così per i prossimi 15-20 anni!

Grazie a tutti per i consigli! Aggiornerò il forum sui cambiamenti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

leaza
08-01-2017, 22:56
Come hai poi risolto? :)

camber
04-01-2018, 13:50
Come hai poi risolto? :)

Ciao. Scusate il ritardo di quasi un anno. L’impianto è rimasto così come l’ho fotografato. Va benissimo. Avevo attese elevate ma sono state anche superate: per esempio l’autonomia in estate ( per l’acs) arriva anche a superare 10gg, l’effetto dei 16cm di isolante si sente evidentemente. Controllo periodicamente che il ritorno sia a 65’C (anticondensa non è sulla centralina ma ha una valvola indipendente ) ma non si è mai mosso. E per il resto è solo comodità.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Caldaiaoaltro
04-01-2018, 22:53
Ciao,
complimenti per l’impianto!
è possibile sapere quante volte carichi al gg? Potresti dirmi anche le dimensioni del locale?

grazie

scresan
04-01-2018, 23:29
....... E per il resto è solo comodità.

ottimo risultato!

camber
05-01-2018, 11:36
Ciao,
complimenti per l’impianto!
è possibile sapere quante volte carichi al gg? Potresti dirmi anche le dimensioni del locale?

grazie

Carico normalmente una volta al giorno. Al 90% del volume di carico. Quest’inverno fino a 10gg fa qui è stato decisamente rigido e allora facevo anche 1 e mezza.
Due appartamenti da 90m2 e una lavanderia da circa 15m2. La lavanderia è tenuta fredda. ACS per tutti e 3 i locali.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Caldaiaoaltro
05-01-2018, 12:25
Sarebbe l’ideale 1 carica !!! Hai termosifoni?
quanto spazio occorre per tutto ?
i puffer sono da 1000l?
d’estate usi caldaia?

leaza
05-01-2018, 13:05
Aggiungo domande :
dove abiti?
Vai in climatica 24h/24h giusto? Caricando ogni 24 ore ritrovi ancora braci o devi riaccendere da capo?
Io i puf li ho collegati in serie, tu in parallelo, come ti sembra che vengano sfruttati?
Stratificano bene?
Un sacco di domande in effetti..

camber
05-01-2018, 15:27
Sarebbe l’ideale 1 carica !!! Hai termosifoni?
quanto spazio occorre per tutto ?
i puffer sono da 1000l?
d’estate usi caldaia?

sì, TERMOSIFONi in tutti i locali. non saprei essere preciso sul volume dell'impianto. io avevo disponibile tutta la cantina quindi non ho badato a lesinare sullo spazio ma credo l'impianto sarebbe potuto essere più compatto.
i puffer sono due da 1000 perchè la porta della cantina è piccola e uno da 2000 non sarebbe passato.
D'estate la uso per l'ACS.

camber
05-01-2018, 15:50
Aggiungo domande :
dove abiti?
Vai in climatica 24h/24h giusto? Caricando ogni 24 ore ritrovi ancora braci o devi riaccendere da capo?
Io i puf li ho collegati in serie, tu in parallelo, come ti sembra che vengano sfruttati?
Stratificano bene?
Un sacco di domande in effetti..

Abito sulla pedemontana cuneese, zona F, 3047 gradi/giorno. sì, due circuiti in climatica collegati a cronotermostati. Per la brace dipende dalle volte, 2 volte su 3 devo accendere. Comunque con legna secca e un pezzo di cartone ci mette poco a partire, poi io aspetto che i fumi vadano oltre 60°C e allora chiudo, entro e esco dalla cantina in 10 minuti.
I puff sono in serie, questo era lo schema originale froling. Con l'esperienza del primo anno di utilizzo non nascondo che dei dubbi mi sono venuti. Quando succede che arrivo a casa più tardi del previsto e non ho programmato l'accensione automatica la caldaia impiega il suo tempo per scaldare se stessa, poi c'è la priorità al sanitario e quindi fino a quando la parte più alta del puff non arriva a 45°C (mi sembra) non partono le pompe per i radiatori, allora ho pensato che se ci fosse solo un puffer da riscaldare per primo, e l'altro successivamente sarebbe un po' più veloce.
Stratificano bene, soprattutto dopo che la caldaia si è spenta stratificano molto.

Caldaiaoaltro
06-01-2018, 09:44
Davvero complimenti ....
Con una carica d’estate quanti gg fai acs?
Sarebbe possibile conoscere il prezzo di tutto anche in privato?
le tue impressioni quindi sono tutte positive anche sulla facilità di utilizzo?

camber
06-01-2018, 18:20
In estate arrivo fino a 10gg. Però considera che naturalmente l'autonomia dipende molto dall'utilizzo di acqua calda della famiglia/e. Però non so dirti il prezzo del lavoro dell'idraulico, che incide non poco, perchè mi ha fatto un forfait complessivo con gli altri lavori (consistenti) in casa (bagno, cucina, sostituzione tubi dei termosifoni ecc.). Un consiglio, affidati a un idraulico che abbia già esperienza con questo tipo di impianti: non sono semplici neanche per loro e spesso gli idraulici, quando non hanno esperienza, tendono a fare come si faceva con impianti di altro tipo e non accettano di cambiare idea.
Sono complessivamente soddisfatto. Ritengo che il riscaldamento a legna abbia un costo inferiore al pellet e, non essendo da solo nella gestione, riusciamo a cavarcela bene. In ogni caso, qualora non si riuscisse più, questa caldaia ha la flangia per collegare il modulo pellet che ne incrementerebbe l'autonomia.

camber
06-01-2018, 18:31
Il prezzo, escluso come già detto il lavoro dell'idraulico, dell'elettricista( di molto inferiore), e anche i puffer, che ho preso a parte è stato tra 12000 e 12500 euro iva compresa. comprende caldaia, installazione e prima accensione, anticondensa, circolatori e miscelatori, accensione automatica, vasi di espansione e varie altre cose normalmente fornite.

tex 73
06-01-2018, 19:31
Considera che i centri autorizzati da froling hanno prezzi pieni , cioè sconto0, visto che la casa madre lascia molta libertà in proposito , questo per quanto visto da me .
Col prezzo di Camber io ho acquistato tutto il materiale froling , compreso i 2 puffer, il tutto arrivato direttamente dall'Austria.
Quindi valuta molto attentamente , e soprattutto come detto da Camber attento a chi monta il tutto .

camber
06-01-2018, 20:13
dimenticavo di dire che ho fatto installare un sensore fumi nel locale caldaia. E' collegato al telefono. Questo per maggiore sicurezza, mi lascia più tranquillo. Ho preso l'idea qui sul forum, se non ricordo male da Leone Sandri che ringrazio.

Caldaiaoaltro
06-01-2018, 22:41
Scusa tex 73
12000 tutto compreso???
Stesso impianto?

tex 73
06-01-2018, 22:48
Praticamente si ....post 43 vedi i 2puffer

Caldaiaoaltro
06-01-2018, 22:51
Iva e pure trasporto?
In che anno l’hai comprato?

scresan
06-01-2018, 23:30
Ciao Caldaia.... qua trovi un po' di prezzi per farti un' idea :

Froling S4 Turbo 34 Touch-Display Scheitholzkessel und 2000 Pufferspeicher | eBay (https://www.ebay.de/itm/Froling-S4-Turbo-34-Touch-Display-Scheitholzkessel-und-2000-Pufferspeicher/232469976539?hash=item36204a55db:g:yo0AAOSwurZZHYN 1)

fabrizio54
07-01-2018, 07:50
Sarei interessato al sensori fumi, sai darmi qualche dritta (costi ,marca, ecc.)

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 08:55
Ciao Caldaia.... qua trovi un po' di prezzi per farti un' idea :

Froling S4 Turbo 34 Touch-Display Scheitholzkessel und 2000 Pufferspeicher | eBay (http://rover.ebay.com/rover/1/707-53477-19255-0/1?ff3=4&pub=5574866635&toolid=10001&campid=5337187574&customid=&mpre=https://www.ebay.de/itm/Froling-S4-Turbo-34-Touch-Display-Scheitholzkessel-und-2000-Pufferspeicher/232469976539?hash=item36204a55db:g:yo0AAOSwurZZHYN 1)

Ottimo link Scresan!!!

tex 73
07-01-2018, 09:28
Caldaia , tutto compreso ...2013.
di dove sei?

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 09:50
Liguria ...

tex 73
07-01-2018, 10:11
Se ti interessa
VESTA IDRAULICA SNC - IMPIANTI REALIZZATI - Installatori Specializzati Froling ETA In Tutto Il Nord (http://www.vestaidraulica.com/IMPIANTI%20REALIZZATI.htm)
cosi puoi vedere i vari impianti fatti.

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 10:30
A te hanno venduto loro?

tex 73
07-01-2018, 10:35
Si ,hanno poi fatto tutto l'impianto ...però tutto il materiale froling l'ho pagato direttamente dalla casa .

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 10:37
Hai contattato direttamente Froling o i vari venditori?

tex 73
07-01-2018, 10:42
All'inizio ho sentito froling , che naturalmente ti rimanda ai vari centri di zona .
Sentito questi ultimi , fatto vari preventivi , poi tramite il forum ho conosciuto Vesta e via.
Considera che la differenza è stata pari all'iva.

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 10:48
Ah! Credo che li sentirò ... compresa installazione a grandi linee Quanto hai speso? Tempo per installare?
avendo pagato Froling lo sconto chi l’ha fatto?

Dott Nord Est
07-01-2018, 10:54
tex 73, come fai la pulizia degli scambiatori nella tua caldaia ?

scresan
07-01-2018, 10:57
Ciao tex, ottima notizia sapere che questa azienda è disponibile a fare solo le installazioni.

Sarebbe interessante se decidesse di aggiungersi come supporter al forum, sai com'è ...un finanziatore in piu' .... aiuta molto a sostenere i server che ci ospitano!

Se hai occasione parlane con i responsabili..... sono i benvenuti!

tex 73
07-01-2018, 11:12
Giornalmente aziono la leva, poi una volta l'anno con scovolo togliendo i turbolatori .
Ciao Scresan , un po' di tempo fa erano sul forum , ora credo che non abbia più molto tempo , comunque se mi capita proverò a sentire.

Dott Nord Est
07-01-2018, 11:18
quindi non ha la pulizia automatica degli scambiatori......
capito.
ma allora, come fanno a mantenere costante la resa tra una pulizia manuale e l'altra ?

tex 73
07-01-2018, 11:30
Quelle con pulizia automatica come fanno?
Se non erro la pulizia automatica si attiva aprendo la porta isolata, quindi sempre all'accensione

Dott Nord Est
07-01-2018, 11:34
assolutamente no.....
se una pulizia automatica è evoluta, i turbolatori vengono puliti ogni volta che serve, in automatico.
quella che dici tu è sempre un'azione manuale... che deve fare l'operatore
io intento "automatica" in tutto.

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 11:38
La pulizia automatica fa risparmiare lo smontaggio dei tubolari?

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 11:42
Annualmente la manutenzione va fatta però giusto?

Dott Nord Est
07-01-2018, 11:43
qualsiasi caldaia, pellet, legna, cippato o altro, fascia bassa, media o alta..... deve essere controllata almeno una volta all'anno
è una regola di buon senso..... indipendentemente dal generatore
anche gas, gasolio, PDC, o altro...

Caldaiaoaltro
07-01-2018, 11:45
La manutenzione in cosa consiste?

Dott Nord Est
07-01-2018, 11:47
pulizia generale del generatore e controllo dei componenti, canna fumaria, pressione espansione, ecc ecc
in tutti i generatori è così.....
come per le auto in cui si fa il tagliando

Gasogeno
11-02-2018, 11:18
Salve ragazzi, da un paio di settimane mi scaldo anche io con una S4 Turbo F 32 kW, 3.000 litri di puffer, 2 circuicti in climatica. Sanitario istantaneo con scambiatore dentro uno dei puffer. Volevo chiedervi se qualcuno sa come accedere ai parametri installatore della caldaia.
Grazie.

scresan
11-02-2018, 14:40
**** Gasogeno ho chiuso l' altra discussione, che era un doppione di questa! Mod. Scresan. *****

Dott Nord Est
11-02-2018, 16:39
Volevo chiedervi se qualcuno sa come accedere ai parametri installatore della caldaia.
.

di norma, caldaie di fascia alta, non danno i parametri all'utente privato per entrare dentro la programmazione caldaia
come è giusto che sia, secondo il mio modesto parere.......

Gasogeno
11-02-2018, 17:32
di norma, caldaie di fascia alta, non danno i parametri all'utente privato per entrare dentro la programmazione caldaia
come è giusto che sia, secondo il mio modesto parere.......Sì in linea di principio è giusto che il cliente non armeggiata coi parametri. Ma senza nessuna presunzione mi ritengo un cliente "avanzato" in grado di gestire la caldaia almeno quanto l'installatore. Siccome voglio ottimizzare alcune cose non mi va di chiamare continuamente l'installatore anche perchè il settaggio corretto lo so capisce nel tempo e soprattutto osservando cosa che nessuno meglio di me che ci convivo giornalmente può fare.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Dott Nord Est
11-02-2018, 18:10
certo, nessuno toglie le tue capacità....
ma la garanzia non la deve fare la ditta ?
metti la Mercedes, che fa la garanzia, concede a te di entrare nel suo sistema di gestione auto ?

magari finita la garanzia, l'utente può farlo, ma in garanzia no.
questo il mio modesto parere.

tex 73
11-02-2018, 21:25
Ciao Gas benvenuto tra i possessori della rossa .
Codice -7

Gasogeno
12-02-2018, 10:06
Ciao Gas benvenuto tra i possessori della rossa .
Codice -7

Ciao! Su un forum tedesco ho trovato il codice 543 che effettivamente fa accedere a molte altre impostazioni nascoste all'interfaccia "cliente".
Con il codice -7 a cosa si accede ? Ulteriori parametri immagino. Questa sera vado a controllare.
Grazie!

scresan
12-02-2018, 19:17
.... tedeschi smanettoni!

Gasogeno
15-02-2018, 14:08
Dopo un po' di messa a punto oggi ho fatto un test per stimare il rendimento dell'impianto appena montato.
Ho pesato la legna caricata in caldaia, ho segnato le temperature iniziali e finali dei puffer, temperature mandata e ritorno circuiti riscaldamento e portate (indicate dai circolatori Wilo elettronici). Inserito tutto nella tabellina Excel costruita per lo scopo. Mi risulterebbe un rendimento complessivo attorno a 0,9.
Si tratta di una stima ovviamente, forse un po' ottimistica. Però sono molto soddisfatto! Anche perché in queste giornate rigide vado avanti con una carica completa al giorno. L'unico aspetto un po' al di sotto delle aspettative è la quantità di cenere. Ma forse le aspettative erano un po' distorte dall'idea che mi ero fatto leggendo qua e la sui forum. Sembrava che in qualche caldaia la cenere sparisse sfidando i principi della combustione... E invece la rossa produce i suoi 2 kg (a occhio) al giorno che, d'altra parte costituiscono quel 3-4 % del combustibile come da letteratura. Da considerare che la legna che brucio è abbastanza secca ma qualitativamente non è delle migliori. Nel complesso quindi molto soddisfatto, avrei comprato volentieri una Fischer TX40 a fiamma assiale (non la fanno più) ma anche questa fa il suo dovere.Un saluto!

Dott Nord Est
15-02-2018, 14:12
puoi fare una foto della cenere che trovi ? la granulometria....

Gasogeno
15-02-2018, 14:34
Bisogna distinguere tra la cenere che si deposita sotto la camera di combustione e quella dentro il vano legna. La prima è fine di colore grigio chiaro, scarsa quantità. La seconda è più grossolana, più o meno dello stesso colore ma con residui di carbonella mischiati. Questo credo sia un po' il limite di questo tipo di caldaie, chi più chi meno. La legna che appoggia sul piano inferiore viene un po' soffocata dalla stessa cenere che si deposita peggiorandone (localmente) la combustione. Infatti appena il vano è pulito alla prima carica questa cenere è più impalpabile. Poi via via cambia. Quelle a fiamma assiale non hanno questo inconveniente perché la cenere brucia su una griglia quindi via via cade lasciando il primo strato di legna sempre "areato". Una domanda: a livello teorico quale è la percentuale di ossigeno residuo ideale per questo tipo di caldaie? Vedo che questa lavora tra i 7-8%. Appena posso faccio la foto.

Dott Nord Est
15-02-2018, 16:03
Questo credo sia un po' il limite di questo tipo di caldaie, chi più chi meno.

dipende da come è fatto il fondo del vano carico
non tutte hanno quel problema

Lore_
15-02-2018, 16:38
Ciao Gasogeno,


Questo credo sia un po' il limite di questo tipo di caldaie, chi più chi meno.

non sempre è un limite. Prova a far partire la caldaia con vano legna con dentro cenere e qualche residuo di carbonella mischiati e il giorno dopo prova a farla partire pulendo prima il vano di carico.
Mi dirai in quale dei 2 casi partirà prima e meglio la caldaia

tex 73
15-02-2018, 20:11
Confermo Lore.
Gas considera che io pulisco la cenere una volta a settimana , sia nel vano carico , sia sotto la camera di combustione , e riempio l'apposita cassetta ( avendo la stessa cassetta puoi farti un idea). Inoltre nel vano di carico lascio comunque un sottile strato di cenere e carbone proprio per facilitare L'accensione.
poi certo la quantità vario molto in rapporto al tipo di essenza bruciata .
quanto carichi giornalmente ?.....dove abiti?
Ciao

Gasogeno
18-02-2018, 16:15
Confermo Lore.
Gas considera che io pulisco la cenere una volta a settimana , sia nel vano carico , sia sotto la camera di combustione , e riempio l'apposita cassetta ( avendo la stessa cassetta puoi farti un idea). Inoltre nel vano di carico lascio comunque un sottile strato di cenere e carbone proprio per facilitare L'accensione.
poi certo la quantità vario molto in rapporto al tipo di essenza bruciata .
quanto carichi giornalmente ?.....dove abiti?
CiaoIo abito in provincia di Siena. Se non è troppo freddo mediamente faccio un carico completo al giorno (55 kg). Quando fa molto freddo un carico e mezzo. Io ho la 32 kW che è piú larga della 28 kW, ovviamente ha un vano legna piú grande ma dal punto di vista della cenere nel vano legna credo sia un po' peggio. Per il momento ogni tanto ne levo un po' dal vano legna, farò come fai te per fare un confronto.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

camber
05-03-2018, 22:16
Salve ragazzi, da un paio di settimane mi scaldo anche io con una S4 Turbo F 32 kW, 3.000 litri di puffer, 2 circuicti in climatica. Sanitario istantaneo con scambiatore dentro uno dei puffer. Volevo chiedervi se qualcuno sa come accedere ai parametri installatore della caldaia.
Grazie.

Benvenuto tra i possessori della rossa. Complimenti! Ottima scelta il puffer abbondante. Com’è il tuo scambiatore per l’acqua calda sanitaria?

Cipo cipo
21-01-2019, 10:30
Praticamente si ....post 43 vedi i 2puffer
Ciao tex
Mi stó accingendo ad acquistare una froling(99su 100)
Posso chiederti se anche acquistandola su ebai o altro... Insomma non da rivenditore di zona
Hai acceduto al conto termico?
nel caso chi ti ha seguito la pratica ecc...

tex 73
21-01-2019, 19:57
Non ho sfruttato il conto termico , ma la detrazione del 55%.
la caldaia non l'ho comprata su ebay , ma dall'installatore che ha fatto il lavoro ... cioè lui ha fatto l'ordine del materiale a Froling, con la sua scontistica , e io ho pagato direttamente Froling ... considera che tutto il materiale è arrivato direttamente dalla casa madre in Austria.

scresan
21-01-2019, 21:24
Se ricordo bene puoi accedere al conto termico anche comprando online. Era proprio una delle novità introdotte con il nuovo conto termico 2.0.

Su ebay, ti consiglio sempre di usare paypal!

Froling S4 Turbo 28 kW Holzheizung Holzkessel Lambdatronic S 3200 11003 | eBay (https://www.ebay.de/itm/Froling-S4-Turbo-28-kW-Holzheizung-Holzkessel-Lambdatronic-S-3200-11003/191954757111?epid=15012069083&hash=item2cb16525f7:g:MLEAAOSwTuJYxqh9:rk:2:pf:0)

berny79
27-01-2019, 16:46
Ciao tex
Mi stó accingendo ad acquistare una froling(99su 100)
Posso chiederti se anche acquistandola su ebai o altro... Insomma non da rivenditore di zona
Hai acceduto al conto termico?
nel caso chi ti ha seguito la pratica ecc...
A mio avviso ciò che ti deve preoccupare di più dell'aquisto su ebay è la messa in funzione e la programmazione iniziale. difficoltosa,per non dire di peggio, per un nuovo utente e con istruzione in italiano tradotto. da quello che mi sembra in italia vendite on-line di froling non ce ne sono quindi sicuramente se acquisti all'estero anche i manuali sono in straniero, ….. ok esiste google ma la vedo veramente dura..