PDA

Visualizza la versione completa : Un piccolo grande sogno



11-10-2005, 09:27
Salve a tutti. Vorrei mettervi a parte di un mio piccolo-grande sogno. La costruzione di un&#39;abitazione a impatto zero. Costruita secondo i piu&#39; moderni criteri di isolamento e risparmio energetico e con materiali bio-compatibili. Alimentato dal fotovoltaico magari integrato con un piccolo eolico per sfruttare le correnti dei periodi di instabilita&#39;. Fotovoltaico magari dimensionato per poter ricaricare le batterie della mia utilitaria elettrica e/o scooter elettrico. Utilizzo di cisterne per la raccolta dell&#39;acqua piovana usata per l&#39;irrigazione. Utilizzo di detergenti ecologici e riutilizzo dell&#39;acqua non filtrata per il WC e filtrata per la doccia. Il tutto creato per poter amplificare l&#39;effetto di quelle semplici regole applicabili anche ora tutti i giorni ovvero riduzione dei consumi con elettrodomestici e illuminazione a risparmio energetico abbattimento della quantita&#39; di rifiuti utilizzando contenitori riutilizzabili smaltibli poi con la raccolta differenziata per risfruttarne la "rinascita".<br>Scusate lo sfogo, ma sono un po&#39; sognatore anche se spero di non essere il solo. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Ciao.

Lambash
11-10-2005, 10:06
Ciao Ezechiele. Che dire? decisamente una bellissima idea, che oltre al fatto di essere facilmente realizzabile, permetterebbe per altro un abbattimento dei costi e delle immissioni inquinanti in maniera quasi totale. Se tutti la pensassero come noi forse qualche tifone, terremoto, maremoto a quest&#39;ora forse ce lo saremmo potuti evitare&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/dry.gif' alt='dry.gif'>

francescomat
11-10-2005, 10:51
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 11/10/2005, 10:27)</div><div id='QUOTE' align='left'>Salve a tutti. Vorrei mettervi a parte di un mio piccolo-grande sogno. La costruzione di un&#39;abitazione a impatto zero. Costruita secondo i piu&#39; moderni criteri di isolamento e risparmio energetico e con materiali bio-compatibili. Alimentato dal fotovoltaico magari integrato con un piccolo eolico per sfruttare le correnti dei periodi di instabilita&#39;. Fotovoltaico magari dimensionato per poter ricaricare le batterie della mia utilitaria elettrica e/o scooter elettrico. Utilizzo di cisterne per la raccolta dell&#39;acqua piovana usata per l&#39;irrigazione. Utilizzo di detergenti ecologici e riutilizzo dell&#39;acqua non filtrata per il WC e filtrata per la doccia. Il tutto creato per poter amplificare l&#39;effetto di quelle semplici regole applicabili anche ora tutti i giorni ovvero riduzione dei consumi con elettrodomestici e illuminazione a risparmio energetico abbattimento della quantita&#39; di rifiuti utilizzando contenitori riutilizzabili smaltibli poi con la raccolta differenziata per risfruttarne la "rinascita".<br>Scusate lo sfogo, ma sono un po&#39; sognatore anche se spero di non essere il solo. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Ciao.</div></div><br> Mi sembra una bellissima idea. E&#39; anche un mio sogno, per il giorno che avrò abbastanza soldi.<br>Ti suggerisco di iniziare con una ricerca sulle case-clima.<br><br>Buon lavoro e facci sapere&#33;

11-10-2005, 12:38
Io sogno di fare il costruttore eco-sostenibile&#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

barb3tta
11-01-2006, 20:32
Ciao&#33;<br>Da un anno a questa parte mi è venuto lo stesso pallino... Costruirmi una casa passiva eco-sostenibile, e magari potrei avviare un&#39;attivit&agrave; progettandola/costruendola anche per altri&#33; (qualche anno di studi non me li toglie nessuno...)<br><br>Ultimamente ho fatto un piccolo elenco con i requisiti di una casa passiva e le tecnologie che si possono aggiugnere.<br>Eccola qui:<br><div align='center'><div class='CODE_top' align='left'><b>CODICE</b> </div><div id='CODE' align='left'><br> &nbsp; &nbsp;* Alta coibentaizone dei muri perimetrali &#40;all&#39;esterno&#41;, del sottotetto e del pavimento; Intercapedine di 20&#47;60cm con isolanti &#40;25 cm sui muri perimetrali, 40 cm sui tetti&#41;; l&#39;involucro termico deve essere ininterrotto;<br> &nbsp; &nbsp;* Indice compattezza &#40;S&#47;V&#41; inferiore a 0,6<br> &nbsp; &nbsp;* no sporgenze o rientranze<br> &nbsp; &nbsp;* No ponti termici&#58; balconi, terrazzi, verande si possono costruire, purché all&#39;esterno dell&#39;involucro termico.<br> &nbsp; &nbsp;* Orientamento verso sud<br> &nbsp; &nbsp;* Finestre disposte per catturare il sole invernale ed evitare il surriscaldamento estivo&#58;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Nord &#60;=10% Superficie facciata<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Sud = 40%<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Est ed Ovest 15&#47;30%; ovest rischio surriscaldamento<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o telai ridotti e coibentati &#40;esempio strutture di legno con un nucleo in gomma piuma o in Purenit&#41;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o vetricamera termoisolati doppi o tripli<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o trasmittanza termica U &#60; 0,8;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o montare le finestre all&#39;estradosso della parete, in modo che l&#39;isolamento termico copra almeno una fascia di 5 cm. del telaio;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o adozione di gas basso-conduttivi inseriti nella vetrocamera sono da evitarsi data la natura non permanente di questi trattamenti. Meglio triplo vetro<br> &nbsp; &nbsp;* stanze&#58;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o soggiorno e camere da letto dotati di grandi finestre sul lato sud<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o cucina, bagni e dispense con finestre di ridotte dimensioni sul lato nord, dove questi locali assumono la funzione di &#34;cuscinetti termici&#34;.<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o scale interamente all&#39;interno o interamente all&#39;esterno dell&#39;involucro termico.<br> &nbsp; &nbsp;* Ventilazione e riscaldamento&#58;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Ventilazione&#58; ottimizzare ricircolo; tasso di ricambio dello 0,25 - 0,375&#47;h<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o scambiatore di calore interrato &#40;1,5m&#41;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o prevedere locale tecnico x caldaie&#47;accumuli&#47;centraline...<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Impianto solare termico&#58; 2 tubi di rame adeguatamente coibentati e del diametro compreso tra 16 e 18 mm dal locale tecnico e il sottotetto. senza tratti orizzontali o contropendenze, mentre è necessario posare insieme agli stessi, un tubo corrugato per le connessioni elettriche di diametro almeno del 25.<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Unit&agrave; compatte per ventilazione&#47;riscaldamento&#47;acqua calda &#40;=scambiatore+accumulatore con allaccio a solare termico&#41;<br> &nbsp; &nbsp;* Elettrodomestici<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Frigorifero&#58; meglio esterno??? lontano da fonti di calore, 6°frigo -15&#47;18 freezer; si può evitare...<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Lavatrici e lavastoviglie con doppio attacco acqua fredda-calda &#40;LG WF-T6500TP&#41;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Ciabatte con interruttore&#40;senza led&#41; o tagliacorrente sulle prese a muro<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o corretto dimensionamento, etichetta energetica energy plus, ecolabel, classe A..<br> &nbsp; &nbsp;* Impianto idrico&#58;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o isolare i tubi dell&#39;acqua<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o doppio attacco &#40;fredda e calda&#41; per lavatrici e lavastoviglie<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o scambiatore di calore tra scarico lavandini&#47;doccia e entrata acqua fredda nell&#39;accumulatore<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o recupero acqua piovana<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o fitodepurazione con recupero acqua per wc&#47;orto&#47;garage<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o accumulatore da 100l x persona<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o miscelatori aria-acqua per rubinetti &#40;frangigetto&#41;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o rubinetti con fotocellula; posto per bicchiere vicino al lavandino<br> &nbsp; &nbsp;* illuminazione<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o usare il più possibile l&#39;illuminazione offerta dal sole<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o utilizzare lampade a risparmio energetico<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o Valutare l&#39;altezza a cui risultano appesi i lampadari &#40;in alto irradiano piu&#39; luce&#41;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o colori pavimento&#47;pareti&#47;soffitto &#40;chiari vanno meglio&#41;<br> &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;o tipo di mobilio,tappeti,tendaggi o oggettistica in ambiente&#40; se sono scuri,non riflettono la luce neon&#41;.</div></div><br>è semplicemente un copia-incolla da alcuni siti che trattano l&#39;argomento.<br>L&#39;ultima (mia) scoperta è stata quella delle unit&agrave; compatte per la ventilazione e il riscaldamento dell&#39;aqua/aria. Progettato per case passive, consiste in uno scambiatore di calore aria-aria collegato ad un accumulatore d&#39;acqua calda sanitaria tramite delle piccole pompe di calore. L&#39;aria che esce dalla casa ha ancora del calore da cedere, che viene trasferito mediante la pompa di calore nell&#39;accumulo. Per l&#39;aria in entrata avviene l&#39;esatto opposto, in modo da utilizzare l&#39;impianto d&#39;areazione anche come impianto di riscaldamento. Ovviamente in estate il marchingegno inverte il funzionamento, solo che non ho capito ancora come... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br>All&#39;accumulatore si possono collegare dei pannelli solari. <br><a href='http://www.passivhaustagung.de/englisch/Passive_House_E/compact_system_passive_house.htm' target='_blank'>MAGGIORI INFO QUI</a><br>Se poi all&#39;entrata dell&#39;acqua fredda sanitaria piazziamo uno scambiatore di calore con il tubo di scarico proveniente dai lavandini e dalla doccia, otterremmo un impianto ultra efficiente (ma i costi???)<br>non è finita: se si ha spazio fuori di casa, il tubo di scarico dell&#39;aqua può finire in un impianto di fitodepurazione: fossa imhoff per far sedimentare la parte più "grossa", pompetta per regolare il flusso d&#39;acqua che finir&agrave; in un filtro biologico (un canneto di 2-4mq per persona, che poggia su 1m di sabbia e ghiaia, impermeabilizzato da plastica riciclabile o argilla), dal quale uscir&agrave; acqua pulita non potabile da utilizzare per lo sciacquone, il giardino/orto e per lavare l&#39;auto.<br><br>L&#39;aqua piovana può servire allo stesso scopo, non so se farla passare per la fitodepurazione. Voi che dite?<br><br>Beh, questa è la casa dei mei sogni, solo a pensarci mi viene mal di testa per la quantit&agrave; di tubi da posare <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br>Spero sia stato utile&#33;<br>bye

caldodalmais
11-01-2006, 23:08
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (barb3tta @ 11/1/2006, 20:32)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao&#33;<br>Da un anno a questa parte mi è venuto lo stesso pallino... Costruirmi una casa passiva eco-sostenibile, e magari potrei avviare un&#39;attivit&agrave; progettandola/costruendola anche per altri&#33; (qualche anno di studi non me li toglie nessuno...)<br><br>Ultimamente ho fatto un piccolo elenco con i requisiti di una casa passiva e le tecnologie che si possono aggiugnere.<br>Eccola qui:<br><div align='center'><div class='CODE_top' align='left'><b>CODICE</b> </div><div id='CODE' align='left'><br>    * Alta coibentaizone dei muri perimetrali &#40;all&#39;esterno&#41;, del sottotetto e del pavimento; Intercapedine di 20&#47;60cm con isolanti &#40;25 cm sui muri perimetrali, 40 cm sui tetti&#41;; l&#39;involucro termico deve essere ininterrotto;<br>    * Indice compattezza &#40;S&#47;V&#41; inferiore a 0,6<br>    * no sporgenze o rientranze<br>    * No ponti termici&#58; balconi, terrazzi, verande si possono costruire, purché all&#39;esterno dell&#39;involucro termico.<br>    * Orientamento verso sud<br>    * Finestre disposte per catturare il sole invernale ed evitare il surriscaldamento estivo&#58;<br>          o Nord &#60;=10% Superficie facciata<br>          o Sud = 40%<br>          o Est ed Ovest 15&#47;30%; ovest rischio surriscaldamento<br>          o telai ridotti e coibentati &#40;esempio strutture di legno con un nucleo in gomma piuma o in Purenit&#41;<br>          o vetricamera termoisolati doppi o tripli<br>          o trasmittanza termica U &#60; 0,8;<br>          o montare le finestre all&#39;estradosso della parete, in modo che l&#39;isolamento termico copra almeno una fascia di 5 cm. del telaio;<br>          o adozione di gas basso-conduttivi inseriti nella vetrocamera sono da evitarsi data la natura non permanente di questi trattamenti. Meglio triplo vetro<br>    * stanze&#58;<br>          o soggiorno e camere da letto dotati di grandi finestre sul lato sud<br>          o cucina, bagni e dispense con finestre di ridotte dimensioni sul lato nord, dove questi locali assumono la funzione di &#34;cuscinetti termici&#34;.<br>          o scale interamente all&#39;interno o interamente all&#39;esterno dell&#39;involucro termico.<br>    * Ventilazione e riscaldamento&#58;<br>          o Ventilazione&#58; ottimizzare ricircolo; tasso di ricambio dello 0,25 - 0,375&#47;h<br>          o scambiatore di calore interrato &#40;1,5m&#41;<br>          o prevedere locale tecnico x caldaie&#47;accumuli&#47;centraline...<br>          o Impianto solare termico&#58; 2 tubi di rame adeguatamente coibentati e del diametro compreso tra 16 e 18 mm dal locale tecnico e il sottotetto. senza tratti orizzontali o contropendenze, mentre è necessario posare insieme agli stessi, un tubo corrugato per le connessioni elettriche di diametro almeno del 25.<br>          o Unit&agrave; compatte per ventilazione&#47;riscaldamento&#47;acqua calda &#40;=scambiatore+accumulatore con allaccio a solare termico&#41;<br>    * Elettrodomestici<br>          o Frigorifero&#58; meglio esterno??? lontano da fonti di calore, 6°frigo -15&#47;18 freezer; si può evitare...<br>          o Lavatrici e lavastoviglie con doppio attacco acqua fredda-calda &#40;LG WF-T6500TP&#41;<br>          o Ciabatte con interruttore&#40;senza led&#41; o tagliacorrente sulle prese a muro<br>          o corretto dimensionamento, etichetta energetica energy plus, ecolabel, classe A..<br>    * Impianto idrico&#58;<br>          o isolare i tubi dell&#39;acqua<br>          o doppio attacco &#40;fredda e calda&#41; per lavatrici e lavastoviglie<br>          o scambiatore di calore tra scarico lavandini&#47;doccia e entrata acqua fredda nell&#39;accumulatore<br>          o recupero acqua piovana<br>          o fitodepurazione con recupero acqua per wc&#47;orto&#47;garage<br>          o accumulatore da 100l x persona<br>          o miscelatori aria-acqua per rubinetti &#40;frangigetto&#41;<br>          o rubinetti con fotocellula; posto per bicchiere vicino al lavandino<br>    * illuminazione<br>          o usare il più possibile l&#39;illuminazione offerta dal sole<br>          o utilizzare lampade a risparmio energetico<br>          o Valutare l&#39;altezza a cui risultano appesi i lampadari &#40;in alto irradiano piu&#39; luce&#41;<br>          o colori pavimento&#47;pareti&#47;soffitto &#40;chiari vanno meglio&#41;<br>          o tipo di mobilio,tappeti,tendaggi o oggettistica in ambiente&#40; se sono scuri,non riflettono la luce neon&#41;.</div></div><br>è semplicemente un copia-incolla da alcuni siti che trattano l&#39;argomento.<br>L&#39;ultima (mia) scoperta è stata quella delle unit&agrave; compatte per la ventilazione e il riscaldamento dell&#39;aqua/aria. Progettato per case passive, consiste in uno scambiatore di calore aria-aria collegato ad un accumulatore d&#39;acqua calda sanitaria tramite delle piccole pompe di calore. L&#39;aria che esce dalla casa ha ancora del calore da cedere, che viene trasferito mediante la pompa di calore nell&#39;accumulo. Per l&#39;aria in entrata avviene l&#39;esatto opposto, in modo da utilizzare l&#39;impianto d&#39;areazione anche come impianto di riscaldamento. Ovviamente in estate il marchingegno inverte il funzionamento, solo che non ho capito ancora come... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br>All&#39;accumulatore si possono collegare dei pannelli solari. <br><a href='http://www.passivhaustagung.de/englisch/Passive_House_E/compact_system_passive_house.htm' target='_blank'>MAGGIORI INFO QUI</a><br>Se poi all&#39;entrata dell&#39;acqua fredda sanitaria piazziamo uno scambiatore di calore con il tubo di scarico proveniente dai lavandini e dalla doccia, otterremmo un impianto ultra efficiente (ma i costi???)<br>non è finita: se si ha spazio fuori di casa, il tubo di scarico dell&#39;aqua può finire in un impianto di fitodepurazione: fossa imhoff per far sedimentare la parte più "grossa", pompetta per regolare il flusso d&#39;acqua che finir&agrave; in un filtro biologico (un canneto di 2-4mq per persona, che poggia su 1m di sabbia e ghiaia, impermeabilizzato da plastica riciclabile o argilla), dal quale uscir&agrave; acqua pulita non potabile da utilizzare per lo sciacquone, il giardino/orto e per lavare l&#39;auto.<br><br>L&#39;aqua piovana può servire allo stesso scopo, non so se farla passare per la fitodepurazione. Voi che dite?<br><br>Beh, questa è la casa dei mei sogni, solo a pensarci mi viene mal di testa per la quantit&agrave; di tubi da posare <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br>Spero sia stato utile&#33;<br>bye</div></div><br>Inoltre disponendo di un giardino potresti interrare un tubo (inox?&#33;), magari a 150 cm di profondita&#39;, con un pozzetto di entrata collocato sotto ad un cespuglio sempreverde dal quale prelevare aria pulita da inviare nell&#39;abitazione: beneficerebbe della temperatura costante del terreno (sia in estate che in inverno). Ovviamente dovrebbe entrare nel recuperatore di calore (recupera calore dall&#39;aria viziata in uscita).<br>Ciao.

barb3tta
12-01-2006, 01:29
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (caldodalmais @ 11/1/2006, 23:08)</div><div id='QUOTE' align='left'>Inoltre disponendo di un giardino potresti interrare un tubo (inox?&#33;), magari a 150 cm di profondita&#39;, con un pozzetto di entrata collocato sotto ad un cespuglio sempreverde dal quale prelevare aria pulita da inviare nell&#39;abitazione: beneficerebbe della temperatura costante del terreno (sia in estate che in inverno). Ovviamente dovrebbe entrare nel recuperatore di calore (recupera calore dall&#39;aria viziata in uscita).<br>Ciao.</div></div><br>giusto, me n&#39;ero scordato...<br>basta solo un tubo? bene&#33; se non sbaglio dovrebbero essere 10/15 gradi costanti a quella profondit&agrave;&#33;<br><br>Ora mi mancano alcune infromazioni abbastanza fondamentali: i materiali da utilizzare, i produttori di questi marchingegni e il costo complessivo... Qualcuno sa indirizzarmi verso la retta via??? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br>buonanotte&#33;

20-01-2006, 11:59
Ciao, le vostre idee sono spettacolari, peccato che per metterle in pratica "in toto" ci vogliano una paccata di soldi&#33; Noi per la ns nuova casa ci limiteremo a serramenti con vetri a basso emissivo, tapparelle coibentate, riscaldamento a pavimento e pannelli solari per acqua e riscaldamento (la costruzione è solo in parte nuova, in parte ristrutturazione). <br>Volevo chiedere alcune info: perchè sono utili gli elettrodomestici con due tubi, uno per l&#39;acqua calda e uno per la fredda? Non sono tutti così? Si trovano facilmente? Costano molto di più? Chiaramente bisogna avvisare l&#39;idraulico di fare un impianto particolare, penso...<br>Altre domande:qualcuno mi sa dire con sicurezza se il parquet si può posare su un impianto di riscaldamento a pavimento? Avremo girato 10 negozi e ci hanno detto 10 cose diverse tra cui:"assolutamente sì, senza problemi" e "assolutamente no, non ve lo vendiamo neanche se dovete metterlo su un pavimento riscaldato"&#33;<br>Grazie per le risposte<br>

Spuzzete
20-01-2006, 13:30
Belle..idee&#33; Anche io sogno una casa ecocompatibile a bassissimo impatto ambientale...magari con caldaia ad Acquafuel, senza allacciamento alla rete del gas metano. Per ora resta un sogno,soprattutto per il costo di queste abitazioni (gi&agrave; ti salassano per una casa normale..).<br>

barb3tta
20-01-2006, 19:59
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (simi @ 20/1/2006, 11:59)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao, le vostre idee sono spettacolari, peccato che per metterle in pratica "in toto" ci vogliano una paccata di soldi&#33;</div></div><br>Ciao&#33;<br>Beh, spero che grazie alla "paccata di soldi" iniziale si possa risparmiare sul lungo periodo&#33;<br>Considerando che una casa non dura 10 anni(o anche molto meno) come una macchina, credo che sia un bell&#39;investimento&#33;<br>Terremoti ed alluvioni permettendo <img src='http://img516.imageshack.us/img516/8948/dho2ec.gif' alt=''><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Noi per la ns nuova casa ci limiteremo a serramenti con vetri a basso emissivo, tapparelle coibentate, riscaldamento a pavimento e pannelli solari per acqua e riscaldamento (la costruzione è solo in parte nuova, in parte ristrutturazione). </div></div><br>"limiteremo"? direi che è un ottimo traguardo&#33;<br>Un bel cappottino non ce lo mettete? o lo ha gi&agrave;? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Volevo chiedere alcune info: perchè sono utili gli elettrodomestici con due tubi, uno per l&#39;acqua calda e uno per la fredda? Non sono tutti così? Si trovano facilmente? Costano molto di più? Chiaramente bisogna avvisare l&#39;idraulico di fare un impianto particolare, penso...</div></div><br>La doppia entrata in lavastoviglie e lavatrici è consigliata perchè permette di evitare l&#39;utilizzo della resistenza elettrica interna a tali elettrrodomestici. Penso che tu sappia che usare l&#39;energia elettrica per scaldare è una pessima idea&#33;<br>Per le lavastoviglie non dovresti trovare difficolt&agrave;, mentre le lavatrici sono poco commercializzate in italia. Sul forum si parlava di una LG che consuma molto poco e lava anche bene.<br>Per i prezzi non ti so dire...<br>All&#39;idraulico bisogna chiedere di portare i due tubi nel posto in cui solitamente ce ne piazza uno solo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Altre domande:qualcuno mi sa dire con sicurezza se il parquet si può posare su un impianto di riscaldamento a pavimento? Avremo girato 10 negozi e ci hanno detto 10 cose diverse tra cui:"assolutamente sì, senza problemi" e "assolutamente no, non ve lo vendiamo neanche se dovete metterlo su un pavimento riscaldato"&#33;</div></div><br>Non saprei proprio, lascio rispondere chi ne sa più di me. Così imparo anche io...<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Grazie per le risposte</div></div><br>Di niente&#33;<br><br>Saluti<br><br><span class="edit">Edited by barb3tta - 20/1/2006, 20:02</span>

Gpl
20-01-2006, 20:48
Ottima idea &#33;&#33; magari però avere i soldi per potersi costruire una casa <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/happy.gif' alt='happy.gif'>

20-01-2006, 21:01
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (barb3tta @ 20/1/2006, 19:59)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Un bel cappottino non ce lo mettete? o lo ha gi&agrave;? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br><br></div></div><br>In effetti quando abbiamo fatto il sopralluogo con architetto ed idraulico, l&#39;idraulico ha tirato in ballo questa idea ma l&#39;architetto l&#39;ha immediatamnete zittito dicendo che se un edificio di circa 40 anni non ha mai avuto problemi di macchie di muffa o simili significa che e ben coibentato quindi il cappotto non è necessario...tu pensi che non sia vero? Se ci vuole io lo farei fare. Cosa comporta? Si fa all&#39;esterno o all&#39;interno?<br>Grazie Ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> [/COLOR][/COLOR][/COLOR]

20-01-2006, 21:13
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 11/10/2005, 09:27)</div><div id='QUOTE' align='left'>Salve a tutti. Vorrei mettervi a parte di un mio piccolo-grande sogno. La costruzione di un&#39;abitazione a impatto zero. Costruita secondo i piu&#39; moderni criteri di isolamento e risparmio energetico e con materiali bio-compatibili. Alimentato dal fotovoltaico magari integrato con un piccolo eolico per sfruttare le correnti dei periodi di instabilita&#39;. Fotovoltaico magari dimensionato per poter ricaricare le batterie della mia utilitaria elettrica e/o scooter elettrico. Utilizzo di cisterne per la raccolta dell&#39;acqua piovana usata per l&#39;irrigazione. Utilizzo di detergenti ecologici e riutilizzo dell&#39;acqua non filtrata per il WC e filtrata per la doccia. Il tutto creato per poter amplificare l&#39;effetto di quelle semplici regole applicabili anche ora tutti i giorni ovvero riduzione dei consumi con elettrodomestici e illuminazione a risparmio energetico abbattimento della quantita&#39; di rifiuti utilizzando contenitori riutilizzabili smaltibli poi con la raccolta differenziata per risfruttarne la "rinascita".<br>Scusate lo sfogo, ma sono un po&#39; sognatore anche se spero di non essere il solo. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Ciao.</div></div><br>Salve<br>Consiglio una casa a forma di piramide con base triangolare le pareti devono avere rapporto i a 3 rispetto al lato ingeriore il triangolo deve essere equilatero pareti realizzate con pannelli fotovoltaici la sommita&#39; della piramide invece deve avere pannelli solari per il ricaldamento dell&#39;acqua sanitaria la priramide deve essere su fondazione con la possibilita&#39; di ruotare e seguire il moto del sole nelle varie stagioni tutti gli impianti fanno utilizzati al fine di riciclare l&#39;energia prodotta con metodi solari o geotermici anche le immondizie e tutta la biomassa prodotta e producibile viene utilizzata per produrre energia.<br><br>Bellissimo prova a pensare al progetto e poi fammi sapre sono una ricercatrice americana all&#39;avanguardia in fatto di case che sfruttano le energie alternative oil free ciao<br>have a nice day<br>

barb3tta
20-01-2006, 21:25
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (simi @ 20/1/2006, 21:01)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (barb3tta @ 20/1/2006, 19:59)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Un bel cappottino non ce lo mettete? o lo ha gi&agrave;? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br><br></div></div><br>In effetti quando abbiamo fatto il sopralluogo con architetto ed idraulico, l&#39;idraulico ha tirato in ballo questa idea ma l&#39;architetto l&#39;ha immediatamnete zittito dicendo che se un edificio di circa 40 anni non ha mai avuto problemi di macchie di muffa o simili significa che e ben coibentato quindi il cappotto non è necessario...tu pensi che non sia vero? Se ci vuole io lo farei fare. Cosa comporta? Si fa all&#39;esterno o all&#39;interno?<br>Grazie Ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'></div></div><br>non sono proprio esperto, sto cercando pian pianello di farmi una cultura...<br>E&#39; possibile fare anche l&#39;isolamento interno, entrambi i metodi hanno pro e contro.<br>Con l&#39;isolamento interno non occorre riscaldare le pareti, ma la differenza termica tra stanza e mura è più alta e può causare muffe.<br>Con il cappotto, invece, c&#39;è la necessit&agrave; di scaldare anche le mura prima di raggiugere l&#39;isolamento, ma la differenza di temperatura tra mura esterne ed ambiente è minore (anche il muro assorbe qualcosina <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> ).<br><br>Non voglio contraddire l&#39;architetto, e non conoscendo casa tua non saprei dirti...<br>Forse 40 anni fa qualcuno ha pensato bene prima di costruire la casa <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Interessante questo articolo:<br><a href='http://www.portalsole.it/sezione.php?d=44' target='_blank'>http://www.portalsole.it/sezione.php?d=44</a><br>Magari avere una macchina fotografica del genere&#33; Con quella ti saprei dire subito se hai bisogno del cappotto&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>

21-01-2006, 09:45
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (barb3tta @ 20/1/2006, 21:25)</div><div id='QUOTE' align='left'><br><br><br><br><br><br>Non voglio contraddire l&#39;architetto, e non conoscendo casa tua non saprei dirti...<br>Forse 40 anni fa qualcuno ha pensato bene prima di costruire la casa <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Interessante questo articolo:<br><a href='http://www.portalsole.it/sezione.php?d=44' target='_blank'>http://www.portalsole.it/sezione.php?d=44</a><br>Magari avere una macchina fotografica del genere&#33; Con quella ti saprei dire subito se hai bisogno del cappotto&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'></div></div><br>Fantastiche quelle foto...<br>Mi informerò sui costri del cappotto e quindi del rifacimento totale della facciata&#33;&#33;&#33;&#33;Pensavamo di lasciare quella esistente, ma forse vale la pena rifare il tutto.<br>Grazie ancora, troppo utile questo forum&#33;

brunovr
21-01-2006, 21:33
Carissimi &#33;<br><br>Sono il titolare di un&#39;azienda di impianti elettrici e n voglio faremi pubblicit&agrave;<br><br>Detto questo dovete sapere che la realizzazione e la progettazione di una casa a impatto Zero come dite voi o meglio "Energeticamente indipendente ed in armonia co l&#39;ambiente"come dico io è gia stato fatto e realizzato dal sottoscritto. Vi dirò che i costi NON sono stati così esagerati nel realizzarla anche se si è stati costretti a scendere a dei compromessi per quanto riguarda il titolo di "indipendente"<br>Realizzarla non è difficile, la cosa piu difficile è VIVERCI &#33; <br>Gi&agrave;, ci sono cose, comfort che, volenti o nolenti, si è costretti a rinunciare.<br>Dunque penso che il problema economico non sia da scartare, per carit&agrave;, ma che altri fattori siano determinanti, forse più di quello economico, parola di chi ha gi&agrave; modificato impianti a clienti prima ritenuti "convinti" e poi divenuti"costretti"&#33;&#33;&#33;

barb3tta
27-01-2006, 18:09
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (brunovr @ 21/1/2006, 21:33)</div><div id='QUOTE' align='left'>Carissimi &#33;<br><br>Sono il titolare di un&#39;azienda di impianti elettrici e n voglio faremi pubblicit&agrave;<br><br>Detto questo dovete sapere che la realizzazione e la progettazione di una casa a impatto Zero come dite voi o meglio "Energeticamente indipendente ed in armonia co l&#39;ambiente"come dico io è gia stato fatto e realizzato dal sottoscritto. Vi dirò che i costi NON sono stati così esagerati nel realizzarla anche se si è stati costretti a scendere a dei compromessi per quanto riguarda il titolo di "indipendente"<br>Realizzarla non è difficile, la cosa piu difficile è VIVERCI &#33; <br>Gi&agrave;, ci sono cose, comfort che, volenti o nolenti, si è costretti a rinunciare.<br>Dunque penso che il problema economico non sia da scartare, per carit&agrave;, ma che altri fattori siano determinanti, forse più di quello economico, parola di chi ha gi&agrave; modificato impianti a clienti prima ritenuti "convinti" e poi divenuti"costretti"&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Ciao&#33;<br>Molto interessante quello che dici, ti chiedo troppo se ti invito a scendere nei dettagli?<br>Indicativamente i costi si alzano di quale percentuale? si parla di 10,20,50%?<br>Che tipo di compromessi ci sono? con gli elettrodomestici che ci troviamo è difficile essere "Energeticamente indipendente". E&#39; gi&agrave; un buon punto cercare di ridurre il più possibile gli apporti dell&#39;enel e del gas...<br>La casa dei miei sogni è ecologica, viva e comoda&#33; Non credo riuscirei a rinunciare a certe comodit&agrave;.. Ma a quali costrizioni ti riferisci? Giusto per capire se sono problemi insormontabili o risolvibili...<br><br>saluti&#33;