PDA

Visualizza la versione completa : RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE



SIEL
17-01-2006, 18:46
Ciao a tutti,<br>sto compilando la richiesta di connessione alla rete di ENEL DISTRIBUZIONE in seguito all&#39;accettazione del conto energia. Ho scaricato l&#39;apposito modulo da <a href='http://www.enel.it/sportello_online/elettricita/sicurezzarisparmio/efficienza/fotovoltaico/connessione/' target='_blank'>http://www.enel.it/sportello_online/elettr...co/connessione/</a><br>Non risco a calcolare i due dati:<br>1- potenza nominale (in corrente alternata) di picco complessiva<br>2- contributo dell&#39;impianto al cortocircuito (Ampere)<br><br>Qulcuno mi sa aiutare? come si ricavano questi dati?<br><br><br>Gi&agrave; che ci sono chiedo anche:<br>può accedere al conto energia una persona fisica, cittadino Italiano, con una abitazione di propriet&agrave; in Italia; ma che ha la residenza in Germania?<br><br><br>Grazie delle risposte<br><br><span class="edit">Edited by SIEL - 17/1/2006, 18:48</span>

18-01-2006, 19:34
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (SIEL @ 17/1/2006, 18:46)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti,<br>sto compilando la richiesta di connessione alla rete di ENEL DISTRIBUZIONE in seguito all&#39;accettazione del conto energia. Ho scaricato l&#39;apposito modulo da <a href='http://www.enel.it/sportello_online/elettricita/sicurezzarisparmio/efficienza/fotovoltaico/connessione/' target='_blank'>http://www.enel.it/sportello_online/elettr...co/connessione/</a><br>Non risco a calcolare i due dati:<br>1- potenza nominale (in corrente alternata) di picco complessiva<br>2- contributo dell&#39;impianto al cortocircuito (Ampere)<br><br>Qulcuno mi sa aiutare? come si ricavano questi dati?<br><br><br>Gi&agrave; che ci sono chiedo anche:<br>può accedere al conto energia una persona fisica, cittadino Italiano, con una abitazione di propriet&agrave; in Italia; ma che ha la residenza in Germania?<br><br><br>Grazie delle risposte</div></div><br>Ciao.<br>Proprio oggi ho fatto visita all&#39;ENEL per chiedere le stesse cose che stai chiedendo tu.<br>Dopo un&#39;ora e mezza di telefonate e indagini, non ho rocevuto dai funzionari stessi risposte che risultassero per me soddisfacenti...in sostanza non li ho visti sicuri di ciò che mi stavano fornendo.<br>Quindi mi sono consultato con alcuni colleghi del settore: non siamo gusti ad una risposta definitivamente certa, fatto è che secondo noi i valori da indicare possono semplicemente ricavarsi dal manuale dell&#39;inverter.<br>In sostanza:<br>- per la tua domanda n°1 vai a leggere il valore della Potenza Nominale AC in Watt; nel mio caso specifico adotto un Magnetek Aurora PVI 3600, quindi il valore che scriverei nella domanda è 3600<br>- per la tua domanda n°2 vai a leggere il valore della Corrente in uscita nominale: nel mio caso è 15.7 Arms<br><br>Ad ogni buon conto attendo che altri nel forum convalidino o contestino quanto da me illustrato, serebbe in ogni caso per me di grande aiuto

SIEL
19-01-2006, 08:52
Ciao e grazie della risposta,<br><br>sinceramente anch&#39;io pensavo di ricavare i due dati come dalla tua risposta.<br>Però ho un dubbio: se all&#39;inverter Magnetek Aurora PVI 3600 ci collego moduli per una potenza nominale di picco di 2.5kW i dati che riporto non sono corretti. Capisco che è assurdo utilizzare un inverter di potenza nominale in AC di 3.6 kW e collegarci 2.5kW di moduli, ma si potrebbe fare pensando di espandere l&#39;impianto sucessivamente.<br><br>Attendiamo altri pareri.<br><br>Saluti

19-01-2006, 11:07
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (SIEL @ 19/1/2006, 08:52)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao e grazie della risposta,<br><br>sinceramente anch&#39;io pensavo di ricavare i due dati come dalla tua risposta.<br>Però ho un dubbio: se all&#39;inverter Magnetek Aurora PVI 3600 ci collego moduli per una potenza nominale di picco di 2.5kW i dati che riporto non sono corretti. Capisco che è assurdo utilizzare un inverter di potenza nominale in AC di 3.6 kW e collegarci 2.5kW di moduli, ma si potrebbe fare pensando di espandere l&#39;impianto sucessivamente.<br><br>Attendiamo altri pareri.<br><br>Saluti</div></div><br>Ciao di nuovo;<br>la tua osservazione è sicuramente corretta e la condivido, tant&#39;è che nel mio caso ho proprio un campo FV da 3.3 kWp collegato ad un inverter da 3600. E&#39; chiaro che indicando nella domanda i valori che ti ho scritto, indico valori non esatti, ma senz&#39;altro A FAVORE DI SICUREZZA. D&#39;altro canto ricavare il valori esatti di quanto richiesto dall&#39;ENEL è impresa assai ardua, non tanto per ragioni di calcolo, ma quanto perchè la seconda domanda è, secondo noi, mal posta e d&agrave; spazio ad interpretazioni.<br>Tanto vale allora non perdere nemmeno un minuto in inutili calcoli e metterci a favore di sicurezza.<br><br>Attendiamo comunque altre osservazioni e/o critiche..a patto che vengano in tempo utile perchè, almeno nel mio caso, ho ancora "solo" 3 settimane di tempo&#33;<br><br>M.

SIEL
19-01-2006, 11:50
Concordo pienamente con quanto hai scritto, anch&#39;io ho solo 3 settimane e quindi spedirò la richiesta con i dati nominali dell&#39;inverter come hai fatto tu.<br><br>Ciao

27-01-2006, 14:21
Effettivamente le due richieste di dati sono mal poste. Qualcuno è riuscito a parlare con una persona affidabile dell&#39;ENEL???<br><br>Altri pareri o dubbi???<br><br>Ciao a tutti<br><br>

Furio57
27-01-2006, 20:51
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (SIEL @ 17/1/2006, 18:46)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Non risco a calcolare i due dati:<br>1- potenza nominale (in corrente alternata) di picco complessiva<br>2- contributo dell&#39;impianto al cortocircuito (Ampere)<br>Qulcuno mi sa aiutare?...può accedere al conto energia una persona fisica, cittadino Italiano, con una abitazione di propriet&agrave; in Italia; ma che ha la residenza in Germania?...</div></div><br>Ciao Siel&#33; Come sempre in Italia si rende complicata anche una cosa semplice.<br>Desidero darti una mia interpretazione a quello che riporti e da rettificare in caso di news.<br><br>1) Penso sia la potenza Pv di picco moltiplicata per il rendimento dell&#39; inverter.<br><br>2) Presumibilmente è la corrente di cortocircuito del modulo con minor valore di Isc.<br> Potrebbe essere anche il comportamento dell&#39;inverter ad un possibile cortocircuito verso la rete.<br><br>Attendo smentite o rettifiche, se ci sono.<br><br>Per quanto riguarda l&#39;ultimo quesito non penso ci siano delle limitazioni, non ho mai letto nulla di simile alla tua situazione che sia a sfavore, ma si sa e come gi&agrave; detto altrove: L&#39;Italia è il paese di Pulcinella. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <br> <br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'><br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 27/1/2006, 23:42</span>

SIEL
28-01-2006, 09:17
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 27/1/2006, 20:51)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (SIEL @ 17/1/2006, 18:46)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Non risco a calcolare i due dati:<br>1- potenza nominale (in corrente alternata) di picco complessiva<br>2- contributo dell&#39;impianto al cortocircuito (Ampere)<br>Qulcuno mi sa aiutare?...può accedere al conto energia una persona fisica, cittadino Italiano, con una abitazione di propriet&agrave; in Italia; ma che ha la residenza in Germania?...</div></div><br>Ciao Siel&#33; Come sempre in Italia si rende complicata anche una cosa semplice.<br>Desidero darti una mia interpretazione a quello che riporti e da rettificare in caso di news.<br><br>1) Penso sia la potenza Pv di picco moltiplicata per il rendimento dell&#39; inverter.<br><br>2) Presumibilmente è la corrente di cortocircuito del modulo con minor valore di Isc.<br> Potrebbe essere anche il comportamento dell&#39;inverter ad un possibile cortocircuito verso la rete.<br><br>Attendo smentite o rettifiche, se ci sono.<br><br>Per quanto riguarda l&#39;ultimo quesito non penso ci siano delle limitazioni, non ho mai letto nulla di simile alla tua situazione che sia a sfavore, ma si sa e come gi&agrave; detto altrove: L&#39;Italia è il paese di Pulcinella. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <br> <br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'></div></div><br>Ciao Furio,<br>Vi ringrazio delle risposte,<br><br>-per quanto riguarda il primo quesito, credo che sia più preciso calcolare il dato come lo hai proposto tu, ma il rendimento dell&#39;inverter varia in funzione della potenza di lavoro, pertanto si dovrebbe valutare il rendimento alla potenza di picco dell&#39;impianto fotovoltaico per ricavare la corrispondente potenza di picco in AC. Forse è molto più semplice prendere la potenza di picco (massima) dell&#39;inverter in AC, cosi abbiano un dato inconfutabile, ricavato dal manuale dell&#39;inverter e sempre a favore della sicurezza.<br><br>-anche per la seconda domanda credo che la risposta più semplice e sicura sia la corrente massima di uscita dell&#39;inverter (contributo dell&#39;impianto in caso di corto circuito sulla rete).<br><br>-Per la possibilit&agrave; di accedere al conto energia di un cittadino Italiano con residenza all&#39;estero, credo proprio che sia possibile e quindi sto preparando la domanda. Se verr&agrave; respinta vi informerò.<br><br>Saluti

fede29
28-01-2006, 15:56
R1) E&#39; vero che il rendimento dell&#39;iverter cambia a seconda della potenza ma è anche vero che la condizione per cui abbiamo la massima potenza passata in rete è quella con rendimento massimo.<br>Io penso che ENEL voglia sapere effettivamente quanta potenza di picco in AC gli venga versata in rete e quindi non è giusto mettere la potenza di picco in Ac dell&#39;inverter ma la potenza di picco dell&#39;impianto moltiplicata per il rendimento massimo dell&#39;inverter.<br>R2) Anche io penso che la risposta più sicura sia la corrente massima in uscita dell&#39;inverter<br><br>Ora una domanda :<br>a) Il modulo di connessione scaricato dal sito vale per tutta Italia, cioè le domande di tutta Italia vanno a POTENZA ? <br><br>Grazie a tutti per gli interventi e saluti.

28-01-2006, 16:16
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (fede29 @ 28/1/2006, 15:56)</div><div id='QUOTE' align='left'>R1) E&#39; vero che il rendimento dell&#39;iverter cambia a seconda della potenza ma è anche vero che la condizione per cui abbiamo la massima potenza passata in rete è quella con rendimento massimo.<br>Io penso che ENEL voglia sapere effettivamente quanta potenza di picco in AC gli venga versata in rete e quindi non è giusto mettere la potenza di picco in Ac dell&#39;inverter ma la potenza di picco dell&#39;impianto moltiplicata per il rendimento massimo dell&#39;inverter.<br>R2) Anche io penso che la risposta più sicura sia la corrente massima in uscita dell&#39;inverter<br><br>Ora una domanda :<br>a) Il modulo di connessione scaricato dal sito vale per tutta Italia, cioè le domande di tutta Italia vanno a POTENZA ? <br><br>Grazie a tutti per gli interventi e saluti.</div></div><br>Ciao a tutti, finalmente la discussione su questo argomento si è anumata.<br><br>Rispondo subito al tuo quesito: sì, il modulo è lo stesso per tutta Italia e la sede di riferimento per tutta Italia è Potenza; tuttavia uno dei funzionari dell&#39;ENEL con cui mi sono interfacciato, mi ha anche detto che posso portare brevi manu la domanda presso di lui, che me la protocolla e la invia a Potenza. Credo non ci siano difficolt&agrave; per te a fare altrettanto recandoti nella sede di riferimento per la tua zona.<br><br>Riguardo al quesito due, quella del corto circuito, mi pare che la mia interpretazione sia stata grossomodo condivisa.<br><br>Riguardo al quesito n°1, invece, ti chiedo: nel caso del mio impianto e del mio inverter, che è caratterizzato da un Rendimento max pari a 96% (Euro 95%)..vedasi specifiche tecniche nel sito Magnetek….. tu moltiplicheresti 3600 * 0.95 = 3420 Wp, giusto?<br>Io avrei indicato 3600 privilegiando la soluzione a favore di sicurezza, ma indicando, secondo la tua e di Furio interpretazione, un dato non esatto.<br>Premesso che la differenza è di soli 180Wp, se non avrò dai tecnici ENEL rassicurazioni sulla correttezza della interpretazione tua e di Furio, credo che compilerò la domanda con la cifra 3600.<br>Che ne pensate?<br><br>Grazie.<br>

fede29
28-01-2006, 18:16
E&#39; quello che si è fatto fino ad oggi compilando la Dk 5950 ove era richiesta la potenza nominale in alternata dell&#39;inverter.<br>Secondo me visto l&#39;apertura del mercato e i MW che salgono bisogna essere più precisi. Anche se nel tuo caso sono solo 180 W, pensa a 1000 domande a circa 180W fa 180 kW.<br>Saluti.<br>

fede29
28-01-2006, 19:51
sta però anche il fatto che se ci sono più di 1000 Wm² la potenza potrebbe essere maggiore però forse è per quello che hanno messo W di picco.<br>ciao.

SIEL
30-01-2006, 08:02
Secondo me è più corretto indicare la pot. di picco in AC dell&#39;inverter (dato di targa). L&#39;irragiamento, la potenza in DC ed il rendimento dell&#39;inverter sono variabili, mentre la massima potenza in uscita in AC dell&#39;inverter è un dato certo ed inconfutabile.<br><br>Saluti

fede29
30-01-2006, 08:51
Esempio pratico :<br>Ho visto di persona un FRONIUS IG 20 che ha come potenza massima in AC pari a 1,9 kW erogare 2,2 kW in alteranta <br>Secondo me è più certo e inconfutabile il rendimento dell&#39;inverter e il dato di potenza di picco dei pannelli.<br>Saluti.

30-01-2006, 10:52
Non sono esperto di inverter e pannelli solari, ma se non sbaglio la corrente massima per un impianto domenstico e&#39; di 16 A poi dovrebbe saltare il salva vita o un fusibile.<br>16*220 fa circa 3,6 kw.<br>Credo che il dato piu&#39; corretto sia quello dell&#39;inverter, perche&#39; malgrado sia collegato a pannelli solari di potenza nominale piu&#39; bassa non e&#39; detto che riesca a dare spunti di potenza piu&#39; elevata magari in CC. (chissa&#39; come e&#39; fatto dentro l&#39;inverter? condensatori induttori batterie?)<br>Naturalmente affidarsi a quello che dicono all&#39;ENEL non credo faccia male.<br><br><span class="edit">Edited by Nove^3 - 30/1/2006, 10:53</span>

paolo1955
06-02-2006, 23:14
ciao<br>secondo me il contributo di corto circuito intende la corrente immessa in rete in caso di CC o guasto.<br>ma non dovrebbe automaticamente sganciarsi l'inverter?<br>secondo me e' zero<br><br>credo che comunque ci sia da sputare sangue, o avere un santo protettore, prima di avere l'allaccio.<br>paolo

Zeus82
09-02-2006, 17:38
Qualcuno sa qual'è la modulistica e dove deve essere spedita per gli impianti di potenza superiore i 20kw???? (nel mio caso gli impianti sono da 30Kw)<br><br>Ciao e grazie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/black/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'>