Mi Piace! Mi Piace!:  17
NON mi piace! NON mi piace!:  6
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 14 di 18 primaprima 123456789101112131415161718 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 261 a 280 su 356

Discussione: TAV OCCASIONE MANCATA?

  1. #261
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito





    Motivo
    stemperare gli animi e sorriderci su



    Tav, Toninelli: 'Troveremo accordo con Francia per stop'.





    i buchi già fatti saranno utilizzati per stagionare il formaggio, camembert lato francese, parmigiano lato italiano...

  2. #262
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione:


    Rispetto a quando è iniziata questa discussione è stato riattivato il bar.

    Quindi è al bar che vanno inserite divagazioni pseudo politiche o qualunquiste riguardanti ecologisti drogati e altro.

    Qui si potrà riaprire la discussione solo inserendo dati tecnici obiettivi, per esempio dati sull'attuale traffico ferroviario e sui motivi per i quali la TAV in Val di Susa sarebbe utile (o inutile).

    Facciamo tornare questa sezione una sezione TECNICA. Per le divagazioni da bar suggerisco questa discussione:
    opposizione no-TAP...no-TAV..."No-tutto"


    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  3. #263
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    tecniche ?
    la linea del Frejus è vecchia di 100 anni e non è più consona al traffico, ma la cosa che taluni fanno finta di non capire è che
    NON non è consona al VOLUME di traffico
    non è consona al traffico merci a prescindere dalla quantità assoluta
    mi spiego meglio
    lasciamo perdere un momento se i treni saranno 100 o 10.000 e considerariamo un singolo treno
    attualmente le linee importanti non sono più alimentate con 3 kVdc ma in 15 kVac, la linea del Frejus non è upgradabile
    allo stesso modo le pendenze ammesse sono diminuite, questo perchè dal punto di vista energetico essendo aumentata di tantissimo la stazza SINGOLA del treno non si riuscirebbe a trainare un treno delle dimensioni standard su tratte vetuste
    il terzo punto è quello dimensionale, i treni attuali sono più grandi

    ne deriva che ora succede questo
    un treno di dimensioni standard arriva trainato da un locomotore fino alla vecchia linea di passo
    qui viene smembrato e ricomposto in un treno di standard obsoleto che trasporta meno carico
    ma comunque un locomotore di vecchio tipo (quelli nuovi no possono essere usati) non basta par cui il treno è mosso da 3 TRE ! locomotori
    marcia a velocità ridottissima per cui il viaggio dura tanto
    passato il passo lo stesso viene ricomposto allo standard attuale e può essere trainato da un solo locomotore

    si valuta un risparmio energetico enorme nel caso di un percorso debitamente realizzato, c'è chi arriva ad ipotizzare tecnicamente con calcoli precisi un risparmio energetico del 90.% NOVANTA per CENTO !

    ma in assoluto è erroneo anche il mio ragionamento perchè potendo far circolare sul nuovo percorso i treni originali non smembrati i treni (come numero assoluto) diminiurebbero
    ma ciò vuol dire che i tempi si abbasserebbero di tantissimo, MA NON come dicono gli asini perchè vanno più veloci ma sopratutto perchè passerebbero senza fermarsi da ambo i lati

    ciò proverebbe (notate il condizionale) quanto siano ottusi i notav
    la notevole inadeguatezza della linea fa diventare convenienti gli autorticolati (smettiamola di chiamarli "TIR" che ha tutt'altro significato) che sono in netto aumento mentre il traffico su ferrovia diminuisce
    ma in realtà non è così perchè l'unico danno nel caso di una nuova linea sarebbe una drastica diminuizione di autocarri cioè un minor guadagno della società autostradale, del resto il fondatore dei notav è un ex dirigente della tratta autostradale (cosa documentata da un articolo che io ho linkato in questa discussione)

    in pratica questi pupilli dei verdi stanno promuovendo l'autostrada

    MA ATTENZIONE, E' SBAGLIATO CHIAMERLI "NON TUTTO" PERCHE' E' NOTO A TUTTI CHE I NOTAV CHIEDONO IL POTENZIAMENTO DELL'AUTOSTRADA !

    questa è la discussione da fare, è ora di finirla di coprire questa gentaglia

    nota a lato:
    se parteciperò alla discussione sui non tutto non parlerò certo dei notav che c'antrano come i cavoli a merenda

  4. #264
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo con il moderatore. Rimaniamo in tema tecnico.

    Non ci sono in realtà argomenti tecnici a mia conoscenza a favore del NoTav. Le uniche obiezioni sono politiche.
    Infatti non ci sono argomenti tecnici a favore dell’obiezione sui danni ambientali. Parlare di “danno ambientale” per una linea ferroviaria che corre parallela a strade ed autostrade in una valle è senza senso. Qualsiasi linea ferroviaria o autostradale o traliccio di alta tensione o parabola condominiale è passibile della stessa accusa.
    Per quanto riguarda i paesaggi alpini della zona è ovvio che una linea totalmente sotterranea è molto meno impattante dell’attuale esterna. Non si vede!
    Per ciò che riguarda il paventato rischio amianto questo era presente per una qualsiasi delle decine di gallerie della zona, ma le prospezioni comunque ne indicano una quantità minima che in più viene trattata con adeguate soluzioni tecniche per evitarne la dispersione.
    O almeno così ci raccontano! Magari sono favole per farci stare buoni... ma non mi sembra che questi siano argomenti tecnici! Quindi non sono argomenti del 3D!
    Passiamo allora alle analisi dei traffici. I traffici ci sono, esistono, ci saranno in misura sempre maggiore fra i paesi europei. Sempre se rimaniamo in Europa e non decidiamo di chiudere le frontiere con la Francia rea di rispedirci gli immigrati e darci problemi in Libia! Ma... anche questo NON è argomento tecnico. Quindi soprassediamo!
    Scambi con la Francia e col resto dei paesi europei quindi sono in prevedibile crescita, anche grazie alla ripresa e alla Brexit. Tutte le analisi sono concordi nel mostrare un aumento dei traffici. Quindi anche tra Francia e Italia. La linea attuale è del tutto insufficiente al servizio. Il fatto che il traffico diminuisca non è, tecnicamente, dovuto ad altro che al fatto che il trasporto su gomma che passa per Ventimiglia ed il Frejus è molto più rapido e vantaggioso. Per chi lo fa! Molto meno per chi lo deve subire come traffico ed inquinamento!
    Anche qui l’esperienza Svizzera è istruttiva. Hanno preferito è preferiscono scavare enormi tunnel, dal più che incerto risultato costo-beneficio economico per migliorare il costo-beneficio ambientale. Imponendo ai Tir o come si chiamano di essere caricati sul treno per attraversare la nazione.
    Tutti i risultati delle Tav italiane sono, tecnicamente, innegabili. L’alta velocità ha rivoluzionato le abitudini sui lunghi spostamenti italiani.E non si è, tecnicamente, accertato ALCUNO dei paventati disastri che tutte le Tav sono state accusate di produrre.
    È tecnicamente facilmente comprovabile che il demenziale ritardo nel realizzare la linea ad alta capacità genovese detta terzo valico ha influito negativamente sul grande sovraccarico funzionale sul ponte Morandi. Quindi anche i ritardi nelle costruzioni possono determinare danni.
    Non esistono reali motivi tecnici per escludere che un valico ferroviario ad alta velocità fra grandi città come Torino e Lione non possa avere un grande sviluppo nel momento in cui il collegamento quasi dimezza i tempi con comodità più elevata.
    I porti italiani del nord Italia tirrenici (Genova, Savona-Vado, Spezia, Livorno) potrebbero contare su una linea diretta e veloce verso il centro Europa tutta in territorio UE. Senza necessità di passare per la costosa Svizzera. Non ci sono alternative tecnicamente percorribili a parte i supertrafficati valichi di Brennero e Ventimiglia. Peraltro con capacità merci molto ridotta.
    Il progetto di Maersk di creare una piattaforma gigante a Vado Ligure (ormai in avanzata realizzazioneScatto dalla piattaforma - IVG.it ) che permetterà di movimentare i carichi delle gigantesche portacontainer senza basarsi per forza su Rotterdam ha assoluta necessità tecnica di un sistema di trasporto ferroviario ad alta capacità e veloce. O inonderà le autostrade Lombardo-piemontesi di tir.
    La crescita in tutto il mondo si fa tecnicamente con gli investimenti produttivi. Che significano in primo luogo INFRASTRUTTURE avanzate! È tecnicamente abbastanza semplice dimostrare che le regioni italiane meno industrializzate devono la mancanza di investimenti alle stra-citate e stra-analizzate mancanze di infrastrutture, soprattutto a livello di trasporti.
    È del tutto irrealistico affermare che si possa essere certi che un’opera di collegamento fra due bacini industriali enormi sia “inutile” e sostituibile da un semplice adeguamento di una linea Montana che ha centocinquantanni sulle spalle.

    I motivi tecnici che stanno alla base del NoTav e pongono dubbi... quali diamine sarebbero??
    Ultima modifica di BrightingEyes; 10-11-2018 a 22:41
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proofs.


  5. #265
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    spero che i cointainer scaricati a Vado, non li carichino su gomma, al contrario vendo la casa al mare perchè sarà ancora più difficile andarci

  6. #266
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Insomma, qua non se ne esce fuori.

  7. #267
    Sergio Pan
    Ospite

    Predefinito

    Se ne può uscire fuori...
    È sufficiente valutare uscendo dagli schemi politici ed ideologici.
    Un analisi di ingegneri urbanisti e ambientali:
    TAV. Politica, menzogne, realta. Milano –Torino // Torino – Lione - Eddyburg.it

    Anche la corte dei Conti francese si è espressa. Correva l'anno 2016:
    La Corte dei conti francese boccia la Tav Torino-Lione | LifeGate

    Come se non bastasse c'è anche il giudizio della corte dei Conti Europea. E la fonte é il sito ufficiale del ministero dei trasporti e delle infrastrutture italiano. Giugno 2018:
    Corte dei conti europea: la Tav non funziona e in Italia costa il doppio | mit

  8. #268
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    su un Forum di gente moderna, intelligente, informata e sensibile al progresso green si dovrebbe parlare di Hyperloop non di treni progettati negli anni '70 (la cui velocità in Val di Susa non andrebbe comunque oltre i 100km/h).

    La progettazione del pendolino l'ha fatta gente che ha circa 90 anni (se va bene). Guardiamo a Musk e cosa sta facendo........

  9. #269
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kathy Visualizza il messaggio
    la cui velocità in Val di Susa non andrebbe comunque oltre i 100km/h
    ti pare così poco 100 km/h costanti senza fermate per ricomporre treni ?
    serebbe un vantaggio stratosferico rispetto ai tempi attuali

    qualcuno dovrebbe spiegarti la differenza tra velocità di punta e velocità media
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  10. #270
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kathy Visualizza il messaggio
    . Guardiamo a Musk e cosa sta facendo........
    Musk ? Bell'esempio ! Pensa se avesse dovuto fare un'analisi costi/ricavi prima di buttarsi nell'avventura Tesla !
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  11. #271
    Sergio Pan
    Ospite

    Predefinito

    È un imprenditore e tra i più ricchi al mondo, le ha fatte eccome le analisi costi/benefici infatti ha puntato proprio su Tesla, SpaceX, PayPal, hyperloop mica su TAV/TAC !!!

  12. #272
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    stavolta di dò una mano, corioso che non hai cavalcato questo argomento
    il traforo detto"TAV" fa parte di un percorso che attraversa l'Europa, ma con gli sviluppi futuri interessa due continenti
    Chiapparino vuole promuovere un referendun per sapere l'opinione dei piemontesi, buono che non voglia sapere il parere degli abitanti del comune di Bussoleno così in sede delle NAzioni Unite saprebbero che esiste
    vedi che se ci sono critiche intelligenti anche contro i sitav non le lesino
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  13. #273
    Sergio Pan
    Ospite

    Predefinito

    Sinceramente non ho capito cosa vuoi dire.
    Per quanto riguarda i 2 continenti di collegamenti ne esistono già e se guardi la mappa Europea dei progetti TAV verso l'Asia è facile dedurre come ci sono altre linee in progetto che passano in pianura. Il corridoio 5 (che nessun paese dell'est Europa ha mai voluto costruire) passerebbe sotto un infinità di catene montuose...

    Il referendum? È stato chiesto per anni dai notav ed è sempre stato negato per vari motivi. Adesso mi dicono che le televisioni stanno parlando di TAV assiduamente (immagino in che modo) e quindi vogliono fare il referendum. Prima lo avrebbero perso senza ombra di dubbio

  14. #274
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione:

    Alcuni post spostati nella discussione al bar...questa è una sezione tecnica e non ho intenzione di lasciare spazio alle vostre diatribe infinite

    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  15. #275
    Sergio Pan
    Ospite

    Predefinito

    Scusa Riccardo, sono spariti i link agli articoli che erano argomentazioni tecnico-ambientali

    Come non detto, ho visto anche quelli nel bar. Va bene

  16. #276
    Sergio Pan
    Ospite

    Predefinito

    Uno studio tecnico sul risparmio energetico del collegamento TAC tra Italia Francia rapporta la vecchia linea a quella che si vorrebbe fare. Si parla di costi esorbitanti per un risparmio di briciole
    http://www.notavtorino.org/documenti...2014-07-30.pdf

  17. #277
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sergio Pan Visualizza il messaggio
    Uno studio tecnico sul risparmio energetico del collegamento TAC tra Italia Francia rapporta la vecchia linea a quella che si vorrebbe fare. Si parla di costi esorbitanti per un risparmio di briciole
    http://www.notavtorino.org/documenti...2014-07-30.pdf
    Documento anonimo redatto anonimamente che cita solo come co-autori o comunque collaboratori Massimo Olivero Pistoletto e Mauro Olivero Pistoletto. Che però... guarda i casi della vita... risulta essere in realtà senz'altro un esperto e senz'altro in grado di fornire (cit.) "dati non contestabili, gentilmente forniti dal macchinistaTrenitalia Mauro Olivero Pistoletto", ma oibò oibò... sembra giungere e conclusioni DEL TUTTO OPPOSTE al disperato e patetico tentativo dell'anonimo estensore del roboantemente definito "studio tecnico" presentatoci dal NoTav di forum:
    La favola dell’utilizzo della linea storica – Mauro Olivero Pistoletto – Veritav

    Intringante questa faccenda! Nevvero?
    Sorvoliamo, per pietà, sulla spassosa informazione che trascinare un treno di 1600 tonnellate a 600 metri di altezza sarebbe energivoro quanto climatizzare una galleria (vabbè... ad occhio! Più o meno dai! Sta a guardà er capello!!).
    Come dovrebbe essere ormai OVVIO che a NESSUNO frega sapere quanti KWh si "risparmiano" con la linea nuova. A TUTTI (la percentuale dei "credenti" rende del tutto ininfluente l'arrotondamento) interessa sapere invece che solo con una nuova linea in grado di accettare sagome e carichi adeguati alle richieste del mercato si potrà reintegrare il traffico "calante".
    (cit.) "Ne consegue che, pur con tutti gli interventi infrastrutturali e tecnologici elencati in precedenza, le imprese ferroviarie sono costrette ad abbandonare la linea storica, non più economicamente attrattiva per i loro clienti." Questo citato è sempre il sig. Mauro Olivero Pistoletto che se fornisce i "dati non contestabili" nella versione addomesticata NoTav immagino li possa fornire anche firmandoli! O no??
    Stranamente ora conferma esattamente quello che sosteniamo da tempo. E cioè che la linea storica NON è abbandonata perchè "i traffici sono in calo in tutto er mondo", ma banalmente perchè fa schifo alle pantegane!

    Chiariamo subito, ad evitare incomprensioni, che questi sono DATI TECNICI. E che non so nel dorato mondo della decrescita applicata, ma nel mondo reale le diatribe sugli aspetti tecnici sono il nocciolo fondamentale delle discussioni. E l'unica cosa "da bar" che leggo qui è il roboante "studio tennnico" presentato e subito sbertuccciato in diretta mondovisione!
    Tanti cari saluti!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proofs.


  18. #278
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    che ti devo dire, saranno due gemelli uno notav e un sitav ...
    non ho ancora letto il secondo documento ma ho letto il primo, mi sembra venga dall'asilo mariuccia
    c'è un errore grande come una casa sulla differenza di pandenza
    c'è una denigrazione del concetto di pistone, si è dimenticato che la marcia in ambedue le gallerie è a senso unico , a 120 km/h e dando per scontato, ma è ovvio, che tutti i treni marciano nello stesso senso la corrente d'aria indotta è notevole
    ma sopratutto c'è un errore inammissibile che leggendo lo vedrete tutti, c'è una perversa confusione tra potenza ed energia, si compara la potenza per trainare i treni a 120 km orari con quella per trainarli a 60 km/h ma la si considera come fosse energia, sto tipo non è nemmeno arrivato a capire che SE il percorso fosse lungo uguale e (assurdo) se avesse la stessa pandenza a volocità doppia ci metti la metà del tempo
    se vero è, ed è vero, che l'energia è la potenza integrata nel tempo ne deriva che devi dividere per due, ma va considerato anche che non è vero nemmeno questo perchè il percorso nuovo è più corto
    poi si è dimenticato che nel percorso vecchio si usano tre locomotori sotto sforzo a 60 km/h nel nuovo (che è più corto) uno solo che però va a velocità doppia; ci arriva anche un asino che se uno solo va a velocità dopia vuol dire che ci riesce, cioè che la potenza sviluppata è sufficente in virtù della minor pendenza
    del resto se non fosse così perchè se ne userebbero tre ?
    questo vuol dire che la potenza in teoria andrebbe divisa per 6, con un risparmo del 83.%, del resto questo dato è molto vicino a dati (ammettiamolo, di parte) dei tecnici progettisti che parlano di un risparmio del 90.%
    poi non è arrivato nememno a capire il concetto di scambio termico, immaginiamo che la galleria sia a 35 gradi celsius, secondo voi se entrano 1.500 tonnellate di massa per lo più ferrosa a 35 gradi (estate) o se entrano a 5 gradi (inverno) lo scambio termico è uguale ?
    poi 40 gradi non sono una temperatura così assurda se si riesce ad ottenere un minimo di scambio
    poi si è pure dimenticato che i treni che percorrono la tratta attuale schifosa non sono gli stessi che arrivano dalle due pianure né gli stessi che verso le pianure vanno dall'altra parte, perché vengono smembrati e ricomposti due volte, non è percaso che anche le gru che spostano i container assorbono energia
    da ultimo la minchiata dell'occupazione della valle, NON E' VERO CHE SI OCCUPA DI PIU', si occupa di meno perché nella parte fuori terra fino al nuovo traforo la linea va già bene per cui un'altra non serve a nulla, nella parte tra il traforo nuovo e quello vecchio non servirà a nulla, QUI SI CHE IL NUMERO DI TRENI SCENDREBBE DEL 99,99.% per cui sarebbe un abuona soluzione demolirla con comodo ed utilizzare il percorso per coltivare palme da datteri (se è vero che i cambiamenti climatici sono così rilevanti mi parrebbe la soluzione più migliore assai, poi nessuno per ora il coltiva in Europa) ottenendo Datteri DOC, DOP, DIP. & DAP della valle Susa
    poi magari qualcuno più Ingegnere di io lo legge più meglio e ci trova altre minch_ate che a me sono sfuggite perché sono ignorante, un poco analfabeta e l'ho letto in 30 mijnuti

    ---------------------------------------------------------------
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  19. #279
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    ho letto anche il secondo articolo, molto più verosomile, vi invito a leggerlo e riporto taluni pezzi di rilievo
    in particolare uno che dimostra che un consistente calo d'uso della tratta ci fu già e fu recuperato quando la tratta fu resa attuale per l'epoca


    Nel 1906, l’apertura della linea a trazione elettrica del Sempione origina la deviazione dei flussi di traffico che abbandonano la linea del Fréjus, poco competitiva a causa dell’elevata spesa del carbone, la bassa potenza delle macchine e la carente ventilazione. È quindi necessario correre ai ripari e viene decisa l’elettrificazione della tratta italiana della linea che
    ’ interessante notare che, grazie alla tensione di funzionamento di 25.000 Volt 50 Hertz, con la sola aggiunta dell’apparecchiatura di sicurezza internazionale ERTMS/ETCS livello 2, tali locomotive (costruite già nei primi anni 2000 ma praticamente ignorate dai vari studi Notav) potrebbero viaggiare senza alcuna ulteriore modifica nel nuovo Tunnel di Base
    Nel 2010, per i treni merci, viene definitivamente abbandonato anche da Trenitalia (le imprese private di trasporto merci non lo hanno mai fatto per l’elevatissimo costo) una eredità che risale agli esordi delle ferrovie, il cosiddetto “traffico diffuso“: in altre parole i treni devono partire già completi dai raccordi/scali e viaggiare così fino a destinazione (per treno completo s’intende un treno merci composto da carri per un unico cliente). Questo rende obsoleti gli impianti di smistamento: la Sella di Lancio di Orbassano viene smantellata e con essa i relativi binari del Fascio Sud che servono per il posizionamento e le partenze dei treni appena composti. Allo stato attuale, sono a disposizione delle varie imprese ferroviarie di trasporto merci
    ’autosufficienza economica dei treni AFA dell’autostrada viaggiante togliendo progressivamente le sovvenzioni come già previsto con il Tunnel di Base del San Gottardo facendoli diventare finalmente concorrenziali al trasporto su gomma ►ridurre i tempi di percorrenza dei treni viaggiatori internazionali aumentandone la competitività con agli aerei ►ridurre i tempi di percorrenza dei treni merci rendendo la ferrovia attrattiva rispetto al trasporto su gomma: delle 40,3 milioni di tonnellate all’anno di merci che transitano ai valichi con la Francia solo il 9% viaggia su ferrovia. Per maggiori notizie sull’argomento si veda il link: “Breviario sulla nuova linea Torino-Lione” ►ridurre l’usura dei binari a causa delle strette e ripetute curve.
    I Notav fin dalla loro nascita, rifiutando qualunque opera nuova, hanno continuato ad inneggiare al cosiddetto “potenziamento della linea storica” fornendo argomentazioni, agli albori, a volte anche valide. Senza considerare quasi mai le ripercussioni generali delle loro proposte sui rigidi equilibri fisico-tecnologici illustrati in precedenza, hanno, nel tempo, suggerito interventi che, ad un’analisi più approfondita, si rivelavano impossibili da realizzare, poco influenti o addirittura inutili se non dannosi.
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  20. #280
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    La ciliegina sulla torta è la nota finale dello studio tennnico!

    "la maggiore lentezza sulla linea storica, dell’ordine di 60 km/h, è irrilevante per le merci,che nel tunnel di base sono costrette a correre a velocità doppia non per risparmiare tempo,ma per non intralciare troppo la marcia dei treni viaggiatori".

    T'ei capì? Machejefrega a quei vagoni carichi di mozzarelle di Torino di affrettarsi per pascere gli appetiti lionesi!! Loro andrebbero tanto volentieri a 60 all'ora... ma purtroppo devono farsi da parte velocemente per far passare sti rompi-notav dei treni passeggeri!! Ma sarà un'ingiustizia eh!
    Siamo alla commedia napoletana in salsa valsusina ormai!

    Ma continuiamo dal punto di vista tecnico. Perlomeno dal punto di vista della CREDIBILITA' dei tecnici!
    Nel 2012 uno dei tecnici della famosa commissione di Ponti aveva già "perfettamente" analizzato il problema TAV in Italia :Il flop della Tav | Globalist
    "La conclusione degli autori è che «i risparmi di costo e di tempi di trasporto non giustificano l'investimento per nessuna delle tratte considerate (Torino-Milano, Milano-Bologna, Bologna-Firenze e Roma-Napoli) tranne, nel caso più ottimistico, la Milano-Bologna». Questa tratta e la Bologna-Firenze, secondo gli autori, «potrebbero raggiungere un saldo positivo considerando i benefici economici indiretti»."
    Giudizio piuttosto netto. Oserei dire IMPIETOSO oibò!
    Peccato si sia rivelato una gigantesca panzana!
    Alta velocità da record nel primo quadrimestre 2010 - Il Sole 24 ORE
    Italo taglia la linea del primo utile netto. Il treno veloce ora corre sulle sue gambe. - Il Sole 24 ORE
    Alta velocita da record, aumentano i viaggiatori':' nel 2017 piu corse e bus per la montagna - Repubblica.it
    Nel 2016 solo la NTV di Italo muoveva 11 milioni di viaggiatori. Le frecce di Trenitalia nello stesso anno contabilizzano 63 milioni di passaggi!
    Mah!... sarà merito dei "benefici economici indiretti"!! Chippuòddirlo??
    Ma va a ciapà i rat, và, "esperto"!
    Se ora gigetto può sognare di ricomprarsi Alitalia facendola pagare alle Ferrovie è grazie agli utili della TAV! Si sapeva questo??

    Sono questi i "tecnici"??? Docenti universitari! Aò... mica pizza e fichi eh!
    Ma un'analisi "costi/benefici" di quanto rende alla comunità certo corpo docente non si fa mai??

    Comunque riallacciandosi al titolo possiamo dare ormai una risposta certa e, questa si, NON CONTESTABILE!
    La TAV sulle linee italiane, grazie a Dio, NON è stata un'occasione mancata, ma un deciso e vantaggioso passo in avanti per i trasporti e l'ambiente. Visto che ora ai notav è pure venuta l'ideona di intestarsi la lotta al GW come pretesto per dire no, credo che sia tecnicamente importante segnalare che sottraendo passeggeri al traffico auto ed aereo le TAV italiane hanno dato un grande contributo alla riduzione di emissioni climalteranti!
    E anche questo NON è contestabile! Spiace!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 01-04-2019 a 00:46
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proofs.


  21. RAD
Pagina 14 di 18 primaprima 123456789101112131415161718 ultimoultimo

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •