Mi Piace! Mi Piace!:  27
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  3
Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 83

Discussione: Levitazione parziale, sara' il futuro del trasporto?

  1. #1
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito Levitazione parziale, sara' il futuro del trasporto?



    La parte motrice e il suo atrito vengono appoggiate al'asfalto mentre il carico levita.
    In un camion la motrice sta al suolo mentre il carico viene fatto levitare.
    In un'auto una quinta ruota motrice traina l'auto mentre le 4 ruote magnetiche con il carico passivo dell'auto vengono fatte levitare.
    Una levitazione parziale potrebbe essere il futuro? Pensiamoci

  2. #2
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Una levitazione parziale potrebbe essere il futuro?
    Assolutamente no, escluso totalmente. E non ci sono dubbi.
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  3. #3
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    TdT, ricordati che nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. La levitazione magnetica è già una realtà, ma viaggia su percorsi protetti (impropriamente detti rotaie), sicuramente è da escludere che la si possa realizzare su strade normali, per cui anche la sciocchezza di pensare che una parte del mezzo sia dotata di una trazione tradizionale (gommata) e un'altra che levita è semplicemente pura fantasia, con nessuna base scientifica.

    ••••••••••••

  4. #4
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    L'attrito col suolo, se in marcia rettilinea, è basso e di poco conto. Al contrario, è alto (e DEVE esserlo) nelle curve, visto che serve a conservare la traiettoria giusta invece di tirare dritto. Ma puoi sperimentarlo di persona, in una curva con strada ghiacciata.
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  5. #5
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ruote sferiche di Goodyear a levitazione.
    Penso che questi siano del mestiere
    Questa levitazione totale avrebbe un enorme costo in energia e tecnologia, ma se dovessimo usare una trazione normale con il minore peso possibile al suolo e il resto del peso lo facessi levitare con magneti permanenti dovrei aver costi bassi, senza dover rifare le strade ecc... consideriamo il passaggio alla levitazione totale.
    La parte motrice al terreno fa da atrito che nel caso del ghiaccio non avrei, nel caso dovesse essere necessario più atrito potrei ridurre la levitazione con schermature sui magneti in alcuni momenti tipo curve.
    L'idea mi e' venuta vedendo una barchettina portare in porto una grossa nave proprio nelle manovre, la nave ha pochissimo atrito per il suo peso ma l'attrito lo fa il giusto la spinta della barchettina.
    Per la questione nulla si crea e nulla si distrugge ho molti dubbi, perche' dal punto di creazione al punto di distruzione e' trascorso un lasso di tempo( questo lo regalano).
    Ultima modifica di teoria del tutto; 22-07-2020 a 04:31

  6. #6
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    No TdT, sei fuori strada! Anche la fantasia va governata, se sei nel mondo reale devi confrontarla con le leggi della fisica, non puoi lasciarla libera di violarle.

    Se prendi un magnete permanente (ma anche un qualsiasi elettromagnete, così ci fai il campo magnetico che ti pare) e lo appoggi sull'asfalto di una strada... rimane lì, appoggiato, non levita in alcun modo! Per farlo levitare hai bisogno di contrapporre due campi magnetici dello stesso segno (gli opposti invece si attraggono).

    Anche questa volta lascia perdere, tu non sei "ai confini" della scienza, sei ben fuori da quei confini!

    ••••••••••••

  7. #7
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Come sempre, conoscenze tecniche pari a zero. E per inciso, la Goodyear propone una ruota NORMALE anche se sferica, con l'attrito delle normali ruote... che viene collegata al veicolo da un sistema di sospensione magnetica. Niente a che vedere con la levitazione rispetto alla strada, niente riduzione dell'attrito.
    E naturalmente è solo un concept, niente di reale.
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  8. #8
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Se la ruota la prendessi molto più rotonda e facessi in modo di avere la circonferenza esterna positiva mentre quella interna negativa, e il copri ruota farei lo stesso in modo di avere il positivo verso la ruota avrei tra ruota e copri ruota un'ammortizzatore magnetico eliminando atrito ruota assale.
    Stavo pensando nel momento che a spingere e far girare la ruota e' un campo magnetico che sta sulla circonferenza esterna e quindi posizionando in modo giusto i magneti sul copri ruota posso creare un momento sulla ruota che mi permette di avere maggiore forza di rotazione rispetto ad una posizione centrale derivata da un'assale.
    Vi ricordate i bambini che con un bastone facevano girare una ruota?
    Ultima modifica di teoria del tutto; 22-07-2020 a 13:50

  9. #9
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    TdT, rileggiti il post di freeway e risponditi da solo, lascia perdere "precisazioni" di fantasia, se ti mancano le basi tecnico-scientifiche è inutile affastellare ipotesi.

    ••••••••••••

  10. #10
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho visto il filmato della ruota e sono 4 sfere e la macchina levita su di esse ma non vi e' nulla che genera la rotazione ma se io pongo una quinta ruota anche piccola, centrale e sul davanti dove ora sta il motore, la macchina levita sulle 4 sfere e che fa da traino e' solo la quinta ruota ( un po come le macchinine elettriche sulle piste).
    Se cerco di trasferire il peso dell'auto (grazie a tutto il copricerchio o passaruota o parafango magnetizzato) sulla parte discendente della ruota posso creare un forte momento di rotazione sulla ruota aumentando di molto l'inerzia del'auto.
    Cerco di essere più chiaro:
    Prendete un'anello e fatelo rotolare con una biro dove e' il punto in qui la biro vi rende più agevole far rotolare l'anello? Li va scaricato il peso del'auto e lo possiamo fare grazie ad una levitazione magnetica perche' non è l'assalto che girando fa girare la ruota ma e' la massa del'auto che farà girare la ruota.

  11. #11
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    Cerco di essere più chiaro:
    .
    Volevo commentare ma niente fa già ridere cosi.

  12. #12
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Che disastro.... Ma con le volte che ti abbiamo detto "prima pensa e ragiona, e POI (soltanto POI) scrivi, ancora non hai imparato?
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  13. #13
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    e così inventò la vera auto mobile, l'auto che si muove da sola senza motore

    Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk

  14. #14
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    L'acqua che cade sulla ruota di un mulino in che punto tocca la ruota per semplificare la sua rotazione? O quando soffiate su una girandola?

  15. #15
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ah, che bello... sembra di tornare ai gloriosi tempi del new global traction del pizzaiolo o all'alternatore di estefano...
    Se il livello di ignoranza tecnica è a questo punto, non si può far nulla se non consigliarti di ripetere almeno le scuole elementari alla sezione "leve", scoprendo così che hanno anche una cosa che si chiama fulcro e che non moltiplicano l'energia ma modificano il rapporto forza- spostamento a lavoro invariato.
    Basta con queste bufale, abbi un po' di dignità.
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  16. #16
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, leva mi sta bene.
    Ora ti metto davanti ad un' oggetto da spostare e tu sei il motore, ti do la possibilità di usare una leva oppure la spingi a mano, calcola che pesa un quintale
    Se posso sfruttare il peso della macchina e il flusso magnetico che lavora un millimetro dopo l'altro o forse meno, unito all'inerzia, per agevolare lo spostamento o il rotolamento della ruota non diventerebbe un risparmio di energia?
    Il mio scopo e' porre il peso del'auto costantemente in caduta come quando spingo un'auto in discesa che la sua spinta mi viene più facile perche' pongo il fattore peso dopo il fulcro di rotazione della ruota.
    Se vuoi, puoi farmi un calcolo a numero di litri di sudore che impieghi per spostare il quintale con o senza leva

  17. #17
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    No, tu non metti niente e nessuno. Stai dicendo delle super stupidate senza senso, smettila e basta (e magari studia un po'). Pensatele in silenzio, queste cose... così ci fai una migliore figura e non impesti il forum.
    <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

  18. #18
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Puo' funzionare! Ho provato su una ruota magneti tutti dalla stessa polarità un centimetro uno dall'altro, sopra come parafango in avanti dal baricentro della ruota un magnete della stessa polarità, quando la ruota inizia a girare trova spazi pulsanti quindi un centimetro cade e uno torna su, poi ricade e poi torna su, crea così una forza

  19. #19
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    La quinta ruota da quel minimo di forza e atrito per la trazione, le altre 4 potrei usare( e a questo punto dovrei studiarci un po) usare questa levitazione parziale.
    La quinta ruota mi permette di avere inerzia in questo modo inizio a far girare le 4 ruote creando così sulle 4 ruote una forza di inerzia che spinge in avanti, una forza di caduta e quindi gravita e una forza magnetica che si contrappone a quella di gravità, quindi se riesco ha trovare il punto giusto sulla ruota e penso sia davanti e in'alto alla ruota, posso porre li il mio magnete di levitazione. Ho inerzia e gravità che creano un momento sulla ruota ma per attivare questa rotazione devo contrapporre dei magneti che ovviamente avranno la peggio e quindi la ruota va avanti
    Pensiamo alla ruota di un criceto, la sua massa lo fa scendere mentre le sue zampette ad un passo una dall'altra rispondono alla gravità in modo uguale ma i criceto sta fermo ma la ruota gira
    Il criceto e' il peso del'auto, mentre le zampette sono i magneti in levitazione che distanti un centimetro uno dall'altro simulano la risposta del criceto e le sue zampette e la ruota gira
    Ultima modifica di teoria del tutto; 23-07-2020 a 22:35

  20. #20
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusate ma sto cercando di capire che forza farebbe girare la ruota. Giustamente nll mi dice che l'energia nulla la crea e nulla la distrugge, dalle mie teorie il tempo si distrugge solamente, quindi se una navetta spaziale la porto a 50 km da terra consumando energia la gravita a la meglio e la riporta a terra ad esempio dopo 5 minuti e in questo caso io in 5 minuti sono tornato al punto di partenza e l' energia di lancio e' sparita. Se io sfrutto questo tempo di perdita di energia e quindi porto la navetta a perdere contro la gravita e continuare a farla cadere ottengo nel caso di una ruota un vantaggio, facendola cadere la macchina sul punto a sbalzo della ruota la macchina non cade ma posso trasformare l'energia di caduta in una rotazione.

  21. #21
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    È questo che non vuoi capire: "se io porto" implica l'impiego di una energia esterna al sistema, quindi se vedi che il sistema ha dell'energia in più, o anche solo la stessa che aveva prima di compiere un lavoro, questa energia NON è quella che hai risparmiato, o prodotto, col tuo sistema, ma quella che hai aggiunto al sistema stesso! Questo rende il tuo sistema inefficiente!
    Devi pensare a qualcosa che spenda il meno possibile, a parità di lavoro prodotto, anche la levitazione magnetica non è "a gratis".
    Non basta la fantasia, per inventare un sistema funzionante.
    Ora basta con le sparate fantasiose, con la speranza che qualcun altro con più preparazione ti dimostri che sono fattibili. Le migliori invenzioni sono quelle che sono state realizzate da chi le ha immaginate! Quindi studia prima la fisica e la meccanica, poi fantastica e realizza le tue fantasie. Solo dopo torna qua a raccontarci la tua esperienza. Basta con la pura fantasia scollegata dal mondo reale!

    ••••••••••••

  22. #22
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Non hai capito, parlo di magneti permanenti, e sto creando energia.
    Semplifichiamo il discorso, io ho un magnete permanente con il più verso l'alto e sopra pongo un magnete (e sopra di esso un carico)con il più verso il basso, in questa situazione ho una levitazione a costo zero e siamo d'accordo penso.
    Teniamo questo schema di forze e procediamo.
    Prendiamo lo schema di forze e poniamo su di un precipizio e lasciamolo cadere, la gravita e' diventata più forte? No, e' uguale ma per alcuni secondi (e quindi da sopra il precipizio a sotto)il mio sistema e' più debole sotto.
    Se io tolgo e metto il precipizio ad una velocità uguale a quella della gravità il mio schema di forze non cade perche' non ha il tempo di cadere, tu mi dirai che non ho guadagnato nulla ma ti sbagli perche' ho guadagnato l'inerzia della gravità e cioe' il tempo di caduta e di risalita dello schema. In sintesi io ho una massa sospesa nell'aria che non cade ma proprio perche' non la faccio cadere io posso recuperare l'energia derivante dalla gravità, gratuita!!!!!!
    Non e' facile ma sappiamo ora cosa cercare

Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Il futuro delle PDC sarà brido, ma in modo diverso?
    Da scresan nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 22-08-2017, 14:07
  2. Sarà il nostro futuro?
    Da andel55 nel forum REAZIONI NUCLEARI a BASSA ENERGIA (Fusione Fredda)
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 13-09-2012, 21:08
  3. GOVERNO MONTI E FOTOVOLTAICO: come sarà il futuro?
    Da dany976 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 13-03-2012, 16:50
  4. Eolico a levitazione magnetica
    Da Famix nel forum EOLICO
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 31-07-2008, 14:54
  5. LEVITAZIONE ELETTROSTATICA
    Da HANUEL nel forum Antigravità
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 20-01-2008, 02:52

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •