Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 28

Discussione: Caldaia modulante + puffer e VAC - suggerimento

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Caldaia modulante + puffer e VAC - suggerimento



    Ciao a tutti,
    è un po' che faccio varie prove cercando di ottenere la soluzione migliore ma arrivo solo a dei compromessi mi viene da pensare di non essere l'unico in questa situazione e quindi chiedo suggerimenti!
    In pratica ho una caldaia danese NBE RTB (Caldaia a pellet RTB la nuova caldaia a pellet dalla Danimarca) che grazie alla conformazione del suo bruciatore può modulare dal 10 al 100% della sua potenza. Questa è collegata ad un puffer con ACS istantanea e sul ritorno è installata la classica VAC (caleffi 280). Il collettore dei termi è sui 3/4 del puffer con le sue miscelatrici e la sua gestione.

    Uno svantaggio della caldaia è che usa un PID per controllare la sua potenza basato unicamente sulla temperatura di mandata dell'acqua. Ora, non avendo bisogno di alte temperature l'ho settata a 70° (più che sufficienti sia per l'acs che per tutti i termi). Finchè la richiesta di calore non è altissima va tutto bene, la caldaia modula a bassa potenza rimanendo accesa per moltissimo tempo fornendo in pratica il solo calore necessario alla casa e tenando il puffer per più di metà caldo.

    Il problema nasce quando fuori è più freddo oppure i termi hanno una grossa richiesta di calore (ad esempio uscita di casa per diverse ore con spegnimento del riscaldamento), in questo caso i 3/4 del puffer dopo poco si raffreddano posizionandosi sui 45 gradi e tutto il calore che la caldaia produce viene immediatamente usato dal riscaldamento, ma questo non è sufficiente! perchè la VAC fa si che il ritorno in caldaia sia sempre di 55 (a volte anche 59) gradi! la caldaia pensa che vada tutto bene e rimane in bassa potenza!

    Pensavo di metter una VAC a 45 gradi ma non vorrei che fosse troppo poco...

    Possibile che il problema sia solo mio??
    nei vostri impianti come gestite la cosa??!

    grazie a tutti per ogni suggerimento!

  2. #2
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Con una vac a 45 butti la caldaia dopo poco.

    Non basta spostare il sensore a monte della vac?

    (anche se non ho ben capito la logica di funzionamento della caldaia)
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

  3. #3
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    i gradi della vac non si toccano.. 55 sono il minimo ideale per evitare condensa..

    anche io non ho capito in che modo si autogestisce.. se controlla solo la T di mandata la caldaia dovrebbe regolare la potenza fino ai 70°, regolandosi all'avvicinarsi a tale T, fino a modulare al minimo quando raggiunta.. per cui quando la T di mandata è inferiore ai 70 dovrebbe aumentare la potenza i base alla T attuale della stessa, considerando che la mandata sarà 6/7° superiore alla T di taratura vac, fino a che il ritorno sarà sopra i 55°.. prova a settarla più alta e vedi come si comporta.. poi bisogna vedere come è collegato e gestito il tutto, ma sembra strano che non si possa gestire in varie configurazioni come il resto delle attuali caldaie italiane ed eurooee..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  4. #4
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    A me sembra un caso semplice eh!!!!
    Se continua a girare a temperatura di anticondensa la caldaia è guasta o di taglia inadeguata alla casa
    Servono Mq da riscaldare e almeno potenza caldaia, altrimenti si danno dati validi all'equatore dove i 30 gradi si hanno h24 in modo naturale
    E quanto pellet consuma?

    P.s. Mio parere ....................sempre
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, grazie delle risposte.
    Immaginavo che il 55 fosse il minimo, quindi non la tocco.
    La caldaia è di potenza più che adeguata (12kw da progetto, caldaia da 16).
    Il problema è il regolatore PID della caldaia che controlla SOLO la mandata. Se tu chiedi 70 gradi lei modula per mantenere 70 gradi in uscita. Cosa succede? Che se l'anticondensa mi invia nel ritorno della caldaia acqua a 59 gradi con pochissima potenza questa mantiene i 70 in uscita! Senza mai aumentare la potenza sviluppata.

    Potrei farla lavorare piu alta ma mi pare uno spreco tenere il primo quarto del puffer ad 80 gradi (pipe in tank).

    Comunque in questi giorni ho bloccato la modulazione minima al 30% e fatto in modo che la componenete I (differenza in gradi sommata nel tempo) abbia più peso.... Sembra comportarsi meglio! Vediamo come va!

    Grazie!

    Sent from my STV100-4 using Tapatalk

  6. #6
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Secondo me sono solo impostazioni da fare,
    Altro controllo da fare è vedere se e come apre anticondensa, sembra che qualcosa impedisca all'acqua di uscire , da come descrivi il problema
    La caldaia a quanto ho capito raggiunge i 70 ma il puffer e i termo rimangono "tiepidi" ??
    Se cosi fosse non è lei ad avere problemi ma l'anticondensa ed eventuale circolatore

    P.s. sempre mio parere eh!!
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  7. #7
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    I 70 in uscita come settaggio va piu che bene, da vedere perche non scalda il puffer a 70, se il "pid" trova sempre 70° cosa dovrebbe fare, quello è il suo lavoro
    Secondo me l'acqua non esce dal circuito "caldaia anticondensa", da vedere perche
    O ne esce troppo poca
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  8. #8
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    appunto....
    non centra nulla la T° in uscita conla portata in uscita
    se l'uscita è tarata a 70°, la potenza della caldaia sarà proporzionata ai kW in uscita (T° in rapporto ai lt di mandata)

    se non lo fa, si tratta 99 su 100 di problemi di portata o circolatore o anticondensa
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  9. #9
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sette Visualizza il messaggio
    Cosa succede? Che se l'anticondensa mi invia nel ritorno della caldaia acqua a 59 gradi con pochissima potenza questa mantiene i 70 in uscita!
    sicuro che la vac sia 55°..? così come spieghi si comporti sembra da 60/62..
    cioè.. ritorno dal puffer 45°, la vac fa entrare l'acqua in caldaia a 59, sembra non tornino i conti.. a meno che abbia altro tipo di sistema anticondensa della semplice vac..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Rispondo a tutti e tre, la vac è una caleffi 280 con cartuccia sostituibile. La cartuccia è da 55 come stampigliato sopra. Da manuale ha un incertezza di un paio di gradi, un altro paio diamoli di incertezza alla pt1000 che rileva sul tubo. Quindi più o meno ci siamo
    Essendo meccanica comunque già un incertezza di solo 2 gradi mi sembrano ottimi.
    Le vostre sono più precise? Non parlo di gruppi con pompe etc, ma di semplice valvola

    Sent from my STV100-4 using Tapatalk

  11. #11
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    quanti kvs l'anticondensa ?
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  12. #12
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    la 280055 dn20 da 3/4 ha un Kv di 3,2 m3/h.. se è questa un pò pochino direi.. mentre se dn25 il kv è 9..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  13. #13
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    se è quella, il problema molto probabilmente sta tutto lì
    dimensionamento errato del singolo componente
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Confermo ciò che dice Aldo, è la dn20. Quindi 3.2
    Peccato non aver fatto anche la predisposizione al flussimetro! Potrei farlo con il cambio di anticondensa. Domanda, come faccio a calcolare la portata corretta che dovrei avere (in maniera da configurare correttamente anche la pompa?).
    In questo caso la caldaia va direttamente al puffer, i termi poi pescano a loro volta da quest'ultimo.

    Grazie!
    Preziosissimi!

    Sent from my STV100-4 using Tapatalk

  15. #15
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    monta una anticondensa da 1" e da almeno 4 kvs, e non avrai problemi
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie! prendo le misure vedo come fare!

  17. #17
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    .. chi controlla il circolatore dell' anello caldaia/puffer? Che circolatore? Se elettronico viene controllato dalla caldaia? Se manuale com'è settato?

    3,2 kv su una caldaia da 16 kw di max potenza, su impianto che al max ne richiede 12.... sono già parecchi.

    C'è altro che non funziona.

    Mica qualche cosa dentro il circuito? C'è un filtro sulla linea della valvola da qualche parte?

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    .. chi controlla il circolatore dell' anello caldaia/puffer? Che circolatore? Se elettronico viene controllato dalla caldaia? Se manuale com'è settato?

    3,2 kv su una caldaia da 16 kw di max potenza, su impianto che al max ne richiede 12.... sono già parecchi.

    C'è altro che non funziona.

    Mica qualche cosa dentro il circuito? C'è un filtro sulla linea della valvola da qualche parte?
    Il circolatore viene avviato e stoppato dalla caldaia. È elettronico (ibo magi 25-60), classiche 4 curve + 3 fisse + auto, ma il settaggio è fatto su di lui, la caldaia da il consenso alla partenza solamente.

    Sono andato a controllare e ho notato che tra il puffer e l'anticondensa (ritorno) c'è un defangatore che avevo chiesto di mettere. Tutto questo tratto è con tubi più piccoli (ad occhio sembra 25 contro i 32 del resto, ma nn avevo il calibro sottomano). Gli attacchi del defangatore sono da 3/4

    Sent from my STV100-4 using Tapatalk

  19. #19
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    tutto da 1" (sembrerebbe esagerato) e non avrai problemi

    Quando hai fatto installazione, hai fatto lavaggio impianto ? (obbligatorio)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  20. #20
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sette Visualizza il messaggio
    ... ma il settaggio è fatto su di lui, la caldaia da il consenso alla partenza solamente.

    Sono andato a controllare e ho notato che tra il puffer e l'anticondensa (ritorno) c'è un defangatore che avevo chiesto di mettere....
    Metti il circolatore al max e pulisci (smonta e controlla bene ) il filtro interno del defangatore.....

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Caldaia poco modulante
    Da polie nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 03-12-2019, 13:06
  2. caldaia pellet modulante + puffer sicc evo
    Da merlinho nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 18-12-2013, 03:22
  3. caldaia modulante e scaldino 10L tra caldaia e solare
    Da frack71 nel forum Solare TERMICO
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 28-04-2008, 07:32
  4. caldaia a legna modulante
    Da mr.wood nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 16-03-2008, 12:12

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •