annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

pannelli su una casa in ristrutturazione.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • leuenergy
    ha risposto
    Grazie Pist, ho letto nuovamenta la pagina, e c'hai ragione.

    Saluti a tutti.

    Ciao Laura

    Lascia un commento:


  • Pist1
    ha risposto
    Originariamente inviato da leuenergy Visualizza il messaggio
    una domanda, la percentuale di incremento della tariffa -fino al 30%- perchè fino a?
    ci sono delle soglie intermedie di incremento in base ai requisiti che il fabbricato viene ad avere?

    Ti chiedo perchè nel nuovo contro energia del 2.04.08 del GSE, a differenza dell'edizione n1, trovo scritto e cito da pagina 14:
    - il premio consiste in una maggiorazione percentuale del 30% della tariffa incentivante e decorre dall'anno soalre successivo alla data di ricevimento della richiesta.-

    Da questo avevo "capito" che la perrcentuale di incremento è del 30%.
    Mi aiuti a capire?
    Grazie ciao Laura
    A pagina 14 della Guida ci sono due paragrafi, uno relativo agli edifici oggetto di interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche (2.4.1) ed uno relativo agli edifici di nuova costruzione (2.4.2).

    Nel primo caso il 30% è il massimo incremento dell'incentivo (pari ad una riduzione del 60% dell'indice di prestazione energetica) ed il 5% è il minimo (10% di riduzione del medesimo)

    Nel secondo caso il bonus, se c'è, è fisso: 30%. Però si deve conseguire una riduzione di almeno il 50% del predetto indice.

    La frase che leggevi tu si riferisce a questo secondo caso.

    Ciao
    P.

    Lascia un commento:


  • leuenergy
    ha risposto
    [QUOTE=unmondodifferente;118838414]ciao laura , se leggi la faq che ho scritto nel mio post precedente vedrai che:


    Grazie!

    Ciao Laura

    Lascia un commento:


  • leuenergy
    ha risposto
    Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
    ciao Laura, la risposta alla tua domanda l'ha data egreggiamente unmondodifferente
    Grazie, a tutti. Ora ho capito.

    Ciao

    Lascia un commento:


  • teknowin
    ha risposto
    quindi "fino al 30%" significa che puoi migliorare le prestazioni energetiche della tua casa fino al 60% per ottenre il 30% in piu sulle tariffe.
    es: migliori del 20% --> ottieni un premio del 20% diviso 2 = 10%
    ciao Laura, la risposta alla tua domanda l'ha data egreggiamente unmondodifferente

    Lascia un commento:


  • unmondodifferente
    ha risposto
    ciao laura , se leggi la faq che ho scritto nel mio post precedente vedrai che:
    Il premio consiste in una maggiorazione percentuale della tariffa, pari alla metà della percentuale di riduzione conseguita e certificata del fabbisogno di energia (con arrotondamento commerciale alla terza cifra decimale).
    quindi "fino al 30%" significa che puoi migliorare le prestazioni energetiche della tua casa fino al 60% per ottenre il 30% in piu sulle tariffe.
    es: migliori del 20% --> ottieni un premio del 20% diviso 2 = 10% ...

    Lascia un commento:


  • leuenergy
    ha risposto
    Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
    ciao babumba74, non dimenticare di fare la certificazione energetica dell'immobile prima di ristrutturare, questo ti permetterà di arrivare fino ad una maggiorazione dell'incentivo del 30%
    una domanda, la percentuale di incremento della tariffa -fino al 30%- perchè fino a?
    ci sono delle soglie intermedie di incremento in base ai requisiti che il fabbricato viene ad avere?

    Ti chiedo perchè nel nuovo contro energia del 2.04.08 del GSE, a differenza dell'edizione n1, trovo scritto e cito da pagina 14:
    - il premio consiste in una maggiorazione percentuale del 30% della tariffa incentivante e decorre dall'anno soalre successivo alla data di ricevimento della richiesta.-

    Da questo avevo "capito" che la perrcentuale di incremento è del 30%.
    Mi aiuti a capire?
    Grazie ciao Laura

    Lascia un commento:


  • unmondodifferente
    ha risposto
    leggendo le faq del Gse, si trova la risposta che cerchi

    In quali casi si ha diritto a richiedere il riconoscimento del premio aggiuntivo e come viene calcolato tale premio?

    Il diritto al premio ricorre qualora il soggetto responsabile si doti di un attestato di certificazione energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare (v. D. Lgs n. 192/05) che riporti anche l’indicazione dei possibili interventi migliorativi delle prestazioni energetiche e, successivamente alla data di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico, effettui interventi, fra quelli indicati nella certificazione, che conseguano - al netto dei miglioramenti derivati dall’installazione dell’impianto fotovoltaico - una riduzione certificata di almeno il 10% dell’indice di prestazione energetica rispetto allo stesso indice individuato nella certificazione energetica stessa. L’esecuzione degli interventi ed il conseguimento della riduzione debbono essere certificati tramite la produzione di una nuova certificazione energetica.
    In mancanza delle linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici (di cui all’articolo 6, comma 9 del D. Lgs. n. 192/05 e successive modifiche ed integrazioni) l’attestato di certificazione energetica è sostituito dalla qualificazione energetica (prevista dal medesimo Decreto Legislativo).
    L’esecuzione di nuovi interventi che conseguano un’ulteriore riduzione certificata di almeno il 10% del fabbisogno di energia di calcolo dell’edificio o unità immobiliare rispetto al fabbisogno medesimo prima dei nuovi interventi, rinnova il diritto al premio.
    Il premio consiste in una maggiorazione percentuale della tariffa, pari alla metà della percentuale di riduzione conseguita e certificata del fabbisogno di energia (con arrotondamento commerciale alla terza cifra decimale).
    Il premio compete altresì, nella misura del 30% della tariffa incentivante, agli impianti operanti in regime di scambio sul posto che alimentano, anche parzialmente, utenze all’interno o asservite a unità immobiliari o edifici completati successivamente dall’entrata in vigore del DM 19 febbraio 2007 ed aventi, sulla base di idonea certificazione, un valore limite di fabbisogno di energia annuo per metro quadro di superficie utile inferiore di almeno il 50% rispetto a quanto indicato nell’allegato C del D. Lgs. n. 192/05 e successive modifiche ed integrazioni.
    In tutti i casi, il premio non può mai superare il 30% della tariffa incentivante riconosciuta alla data di entrata in esercizio dell’impianto.
    Si segnala, infine, che gli impianti fotovoltaici entrati in esercizio a seguito di potenziamento non possono accedere al premio.

    Lascia un commento:


  • babumba74
    ha risposto
    già vero avevo dimenticato un ulteriore quesito...
    la certificazione per ottenere la maggiroazione dell'incentivo deve essere fatta prima e dopo?

    oppure basta l'eventuale certifcazione per l'incentivo di riqualificazione ambientale (55% per capirci) che evidenzia un valore minore a quello previsto dalle tabelle realtive alla mia zona?

    grazie

    Lascia un commento:


  • leuenergy
    ha risposto
    Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
    ciao babumba74, non dimenticare di fare la certificazione energetica dell'immobile prima di ristrutturare, questo ti permetterà di arrivare fino ad una maggiorazione dell'incentivo del 30%
    bravo! giusta cosa hai precisato!
    Ciao

    Lascia un commento:


  • teknowin
    ha risposto
    ciao babumba74, non dimenticare di fare la certificazione energetica dell'immobile prima di ristrutturare, questo ti permetterà di arrivare fino ad una maggiorazione dell'incentivo del 30%

    Lascia un commento:


  • leuenergy
    ha risposto
    Ciao babumba, io provo a risponderti a quello burocratico:
    per installare l'impianto su un fabbricato in corso di ristrutturazione edilizia hai due possibilità: la prima è presentare un variante in corso d'opera al Comune e regolarizzi il tutto prima di fare l'impianto. la 2) è verificare presso il tuo comune se puoi presentare per questo impianto uno Stato finale, altro non è che una variante con le opere eseguite diverse dal Permesso rilasciato. Però attenzione! perchè lo stato finale non sempre può esserre presentato, di sicuro non nelle aree vincolate (centri storici, belle arti ecc.) Quindi verifica altrimenti è sanatoria con sanziane nella migliore delle ipotesi.

    Saluti Laura

    Lascia un commento:


  • babumba74
    ha iniziato la discussione pannelli su una casa in ristrutturazione.

    pannelli su una casa in ristrutturazione.

    Ciao ragazzi,
    avrei necessità di un chiarimento..(forse 2 :-) sia burocratico che technico.

    quello burocratico:
    sto ristrutturando una casa, per la quale ho regolare concessione edilizia approvata.
    nel progetto non ho inserito l'installazione di pannelli solari (è previsto il rifacimento totale del tetto). volevo capire se nel caso io volessi mettere i panneli, con allaccio alla rete e CE, secondo voi devo fare un ulteriore domanda o posso metterli e basta?

    quello tecnico
    il tetto è di cemento armato (non so ancora se mettere una copertura che simula un tetto ventilato o no) con inclinazione di 35° e verrà ricoperto con dei coppi. Come mi consigliate di mettere i pannelli.?? leggo che le soluzioni integrate hanno qualche rischio di perdita di efficienza..voi che ne dite...soluzioni di tipo coppo fotovoltaico? costano di più le solutioni integrate o quelle che si appoggiano sui coppi?
    se avete info, pareri e soluzioni...sono bene accetti...

    grazie mille...
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR