annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

insuccesso del conto energia

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • insuccesso del conto energia

    proprio ieri proponendo l&#39;impianto ad una azienda e ascoltando la loro tesi su mega parchi fotovoltaici con contributi statali mi è venuta in mente una scena dell&#39;orrore:<br><br>A) il cittadino diffidente e poco informato non accede al conto energia perchè si guadagna poco, perchè deve investire o semplicemente perchè si perde nei calcoli.<br><br>B)L&#39;obbiettivo del conto energia non raggiunto dai singoli impianti ma che deve essere raggiunto per necessit&agrave;, viene colmato con la creazione di mega parchi fotovoltaici a fondo perduto per l&#39;utilizzo delle aziende.<br><br>C) Disboscamento delle zone meglio esposte. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/76c5f261d2604b6a7928be3a38bb622d.gif" alt=""> la collina verde davanti casa diventer&agrave; una chiazza nera fotovoltaica.<br><br> D) Lo stato che recupera il fondo perduto aumentando il costo dell&#39;energia al sig. rossi che per non fare due conticini non ha fatto il suo impianto FV:<br><br>Se lo stato italiano ha partorito questo conto energia ci sar&agrave; un motivo o no?<br>L&#39;unico che mi viene in mente è la difficolt&agrave; nel produrre energia, nel distribuirla e nel garantirla.<br><br>In qualche modo come problema andr&agrave; risolto comunque

  • #2
    Nessuno scenario apocalittico, tutto questo deve essere inteso come un primo passo per perseguire la strada della razionalizzazione dell&#39;impiego dei combustibili fossili che stanno creando tutti i cambiamenti climatici che sappiamo.<br>Nessun barbaro disboscamento, a mio parere gli impianti a terra sono di fatto disincentivati dal conto energia...(escluso qualche furbacchione che trovasse qualche strano finanziamneto).<br>Ciao

    Commenta


    • #3
      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sabrinas @ 4/5/2007, 10:32)</div><div id="quote" align="left">Se lo stato italiano ha partorito questo conto energia ci sar&agrave; un motivo o no?<br>L&#39;unico che mi viene in mente è la difficolt&agrave; nel produrre energia, nel distribuirla e nel garantirla.</div></div><br>L&#39;Italia ha partorito (con immenso sforzo) questo &quot;conto energia&quot; perchè presa a calci in culo dall&#39;Europa.<br><br>Infatti ad oggi le stesse procedure sono posticce, farragginose e &quot;accroccate&quot; all&#39;ultimo momento. Questo è palese, nessuno sa darti delle risposte chiare fino in fondo e se vuoi leggere/studiare i decreti in materia per conto tuo, ti conviene avvalerti del supporto di un ottimo psichiatra&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4e137d9fd05c0c2e7f14f99c8e121b10.gif" alt=""><br><br>W l&#39;Italia.<br><br>
      Impianto da 1.5 KWp, 7 pannelli Sanyo HIT215 + Inverter Fronius IG15 ROMA - Orient: SudEst - Tilt 30°

      www.lollo71.it

      Commenta


      • #4
        concordo i tuoi giudizi sulle procedure ma a me sembrano fatte apposta per rallentare la massa e favorire i furbacchioni per cui non mi scoraggio e soprattutto non resto fermo ad attendere chiarimenti sulle virgolette <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fbd1b132b8c27a40ff84978b264583.gif" alt="">

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sabrinas @ 4/5/2007, 10:32)</div><div id="quote" align="left">Se lo stato italiano ha partorito questo conto energia ci sar&agrave; un motivo o no?<br>L&#39;unico che mi viene in mente è la difficolt&agrave; nel produrre energia, nel distribuirla e nel garantirla.</div></div><br>Non credo sia quello il motivo. La produzione da FV che può essere garantita dal CE sar&agrave; sempre un&#39;infima percentuale del tutto marginale nella produzione totale di energia.<br>Perchè salga a percentuali tangibili occorreranno senz&#39;altro gli impianti a terra che, comunque siano fatti, difficilmente porteranno a disboscamenti selvaggi.<br>Ma questo sar&agrave; possibile solo quando il FV diventer&agrave; competitivo come costo anche senza incentivo statale.<br><br>E qui sta il vero motivo del CE: creare un mercato, inizialmente assistito, per dare tempo e modo alle aziende di competere sui prezzi, facendoli calare sensibilmente. Cosa che è puntualmente avvenuta prima in Giappone, poi in Germania e sta continuando nei vari paesi che hanno adottato il CE.<br><br>La stessa cosa avverr&agrave; in Italia, anche se coi tempi italiani e dopo aver superato gli evidentemente immancabili casini delle leggi fatte all&#39;italiana. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d9ed54210eef31b37b10fdf8a3ddad08.gif" alt=":P"><br>
          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se lo stato italiano ha partorito questo conto energia ci sar&agrave; un motivo o no?</div></div><br>Certo&#33;<br>Perchè presi a calci, come giustamente ti hanno gi&agrave; risposto, perchè è come una borsa griffata all&#39;ultima moda: non puoi essere l&#39;unico o quasi big in Europa a non averlo.<br>Ma soprattutto, come dice BE, per aprire il mercato...<br><br>Il problema è che siamo un paese di gamberi o di cavalli (in senso scacchistico).<br>Se va male un passo avanti e tre indietro, se va bene due passi avanti e uno di lato...<br><br>I poteri forti hanno imboccato contro voglia questa strada... Far digerire a chi fino a ieri ti ha venduto energia, l&#39;obbligo di dover comprare la tua... non è cosa facile in un paese in cui il bene comune è un concetto moooolto astratto (e solitamente, ufficiosamente, ha sempre un nome e cognome...).<br><br>Ti dipingo il mio scenario.<br>Ci siamo assunti impegni immensi, che non so se riusciremo ad assolvere.<br>Nel 2007 abbiamo fatto finta di essere seri e abbiamo seriamente approntato alcuni strumenti. Che ovviamente, come da italica tradizione, ci siamo sbrigati a complicare opportunamente.<br>Perchè l&#39;importante in questo paese è far finta di partire, non cercare di arrivare.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b8795416750d0d390749ac4166cf5e91.gif" alt=""> ...<br>Se si parte veramente o no a mio avviso lo capiremo da l 2008, non prima... Parlo di numeri veri e non spiccioli&#33;<br><br>Se arriveremo o no difficile dirlo... c&#39;è di mezzo anche troppa politica, fumosa da capire. C&#39;è la variabile non da poco dell&#39;attendibilit&agrave; di vita di questo governo...<br><br>Per il CE credo che si vada da un altra parte...<br>Il futuro del FV in Italia non è per terra, diventer&agrave; sempre più un prezioso ed energeticamente attivo materiale da costruzione... Tra 5-6 anni forse sar&agrave; accettato dal mercato come un&#39;alternativa consolidata alle normali coperture in laterizio o metalliche.<br>Considera anche gli obblighi che stanno spuntando sulle nuove costruzioni...<br><br>All&#39;estero è stato in gran parte così...<br>E&#39;vero che noi abbiamo latitudini più promettenti che giustificherebbero impianti di grandi dimensioni e accentrati, ma non abbiamo lo spazio a ben vedere, e abbiamo un paesaggio da salvaguardare.<br>Generalmente ignorato quando si tratta di piazzare una centrale a carbone, ma improvvisamente preziosissimo se devi mettere FV o eolico... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2c3e1bcc7287b27537055a88efbfbaf3.gif" alt=":shifty:"> ...<br><br>Ciao&#33;<br><br>

            Commenta


            • #7
              Quoto Denew in tutto e x tutto&#33;&#33;<br>Aggiungo solo che, come al solito, la mobilitazione deve avvenire dal singolo, dall&#39;individuo, dal &quot;basso&quot;.<br><br>E&#39; un po come in TV. Se una cosa piace al pubblico, la vede, la &quot;compra&quot; allora sono tutti pronti ad investirci sopra. Spero tanto sia lo stesso per il FV&#33;<br><br>Ciao&#33;
              Impianto da 1.5 KWp, 7 pannelli Sanyo HIT215 + Inverter Fronius IG15 ROMA - Orient: SudEst - Tilt 30°

              www.lollo71.it

              Commenta


              • #8
                solo paranoie..<br>è inutile uno può trovare tutte le soluzioni immaginabili...terra..tetto...per aria,<br>ma alla fine se i prezzi sono questi e il cittadino medio non ha soldi,<br><br>solo il politico può parlare per fare illusionismo....<br><br><br><br>

                Commenta


                • #9
                  Ciao, se il FV deve partire dal basso era il caso di incentivare magari con il 55&#37; i micro impianti omologati che prevedono soluzioni plug&amp;play da 200W a 600W (attacchi la spina del convertitore alla presa e i MC dei pannelli al convertitore), sostituendo al contempo tutte quelle scartoffie richieste con una bella autocertificazione e un certificato di conformit&agrave; / omologazione per inverter e moduli. Qualcuno si chieder&agrave; perchè scegliere potenze così esigue, il mio pensiero è che i 0,2Kw ad appartamento non sono stati mesi li a caso ma effettivamente siano il consumo latente e continuo di un&#39; utenza domestica mentre le piccole eccedenze di produzione potrebbero essere conteggiate con un sistema di compensazione consumo-produzione (contatore bidirezionale). Inoltre, cosa da non dimenticare, il tutto richiede un investimento ridotto e visto poco spazio utilizzato non si avrebbero problemi con il dipartimento urbanistica del comune (vedi DIA).<br><br>Ciao Wolf_TT<br><br>PS: chiaramente questo è il pensiero (utopico) di un profano che è sempre stato affascinato dal mondo del FV che vorrebbe entrare nel mondo delle energie rinnovabili.<br><br><span class="edit">Edited by Wolf_TT - 6/5/2007, 17:26</span>

                  Commenta


                  • #10
                    Ammiro il vs ottimismo circa la capacit&agrave; di rispettare il verde e di non procedere a disboscamenti selvaggi in cambio di money, la mia ipotesi è avvalorata da quanto è stato fatto finora però...<br><br>dalle statistiche riportate sul sito dell&#39;autorit&agrave; per l&#39;energia , e prendendole per vere, appare chiaro che un buco di produzione e trasporto dell&#39;energia gi&agrave; c&#39;è.<br>Se vado a proporre un impianto con la tesi che questo CE serve a pararsi e basta , che per fare i numeri servir&agrave; compiere opere strutturali, grandi opere,con quanto entusiasmo reagiranno dall&#39;altra parte?<br>In più mi sembra un punto di vista pigro quello di rimandare ad altre opere, dire che il piccolo impianto su ogni tettuccio esposto non dar&agrave; risultati è sbagliato perchè si calcola solo il suo rendimento in energia elettrica e non in cultura,<br>ciao buona giornata<br>

                    Commenta


                    • #11
                      Dal Decreto del 19/2/2007 art.10 &quot;Modalit&agrave; per l&#39;erogazione dell&#39;incentivazione&quot; mi parrebbe di capire che il nuovo conto energia NON risulta applicabile fino alla data di emanazione di un provvedimento attuativo. L&#39;emanazione del provvedimento dovrebbe avvenire non prima di 60 giorni dall&#39;emanazione del Decreto del 19/2. Risulta errata la mia interpretazione?<br>Grazie

                      Commenta


                      • #12
                        La tua interpretazione è giusta, ma la delibera è uscita a met&agrave; aprile, quindi da quella data si possono richiedere gli incentivi.<br>Vai sul sito dell&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia elettrica e del gas e scaricati le delibere (sono 3).<br>Oppure leggiti qualke discussione in merito (ce ne sono parecchie)<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9eb1db5c5d74b0a2fc11b1ebe1c6c0d9.gif" alt="-_-">

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR