annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Celle PV a concetrazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Celle PV a concetrazione

    Ciao a tutti<br><br>è la prima volta che scrivo in questo interessantissimo forum, anche se è un bel po&#39; che mi interesso di energia solare. Dopo mesi di studio mi sono deciso di costruire un impianto solare.<br>La soluzione che mi sembra migliore per il rapporto resa/costo è la concentrazione a parabola circolare con una cella fotovoltaica a concentrazione. In realt&agrave; vorrei in seguito provare a sostituire il modulo fotovoltaico con un motore stirling collegato a una dinamo, in modo da confrontare le prestazione dei due sistemi. In ogni caso prevedo anche di riutilizzare il calore in eccesso (quello per raffreddare la cella PV e quello per creare la sorgente fredda dello stirling) per scaldare acqua sanitaria.<br>Per il concentratore utilizzerei una parabola per telecomunicazioni con incollati un centinaio di specchietti. Per il tracking per il momento ho pensato a un sensore analogico con 4 fototransistor in reatroazione con gli attuatori.<br>Rimane però il problema principale: il modulo fotovoltaico. Non può essere un modulo comune per via della caduta delle prestazioni con l&#39;aumento della temperatura, ma deve essere un modulo progettato appositmente per concentrazione. So che che viene utilizzato in Australia, ma qui da noi si riesce a trovare? Qualcuno di voi sa dove posso acquistarlo?<br>Purtroppo finché non trovo questo benedetto modulo non posso partire con il mio progetto.<br><br>Ciao<br><br>Massimo<br>

  • #2
    Innanzi tutto Benvenuto fra noi.<br>Complimenti per le idee innovative e quasi a livello di ricerca che intendi realizzare. Spero che il tuo impegno sia premiato.<br>Mi permetto però da subito di metterti sull&#39;avviso, sulla base della mia esperienza, sugli inseguitori a fotocellula. Io ho realizzato un impianto ad inseguimento ad un asse (verticale) da 5 kWp, che mi sta dando ottime soddisfazioni, con sistema analogico a due fotocellule. Il sistema funziona perfettamente con ottima precisione quando il cielo è sereno, ma presenta un grosso problema di non facile soluzione quando una nuvola oscura il sole o il cielo è quasi tutto coperto. In tal caso il sistema parte per andare a cercare il punto più luminoso che può essere da qulsiasi parte, anche opposto al sole. Mi sono trovato quindi innumerevoli volte con il sistema bloccato sui fine corsa.<br>Adesso utilizzo un sisterma &quot;rudimentale&quot; a Microprocessore con spostamento prederminati ogno 30 min. E&#39; meno preciso ma affidabilissimo.
    GIULIANO
    _____________
    ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

    Commenta


    • #3
      perche&#39; è meno preciso, anzi, probabilmente il programma è molto grezzo, bisogna perfezionarlo.<br>Che tipo di micro hai usato?<br>

      Commenta


      • #4
        Meno preciso poichè il sistema a fotocellula, con cielo sereno, aveva una precisione assoluta. Avevo messo un valore di isteresi altrimenti il motore inseguiva continuamente con impulsi millesimali.<br>Ora avendo temporizzato il movimento ogni 30 minuti l&#39;imprecisione è legata a questi intervalli (29 intervalli mediamente di 7-8° in estate).<br>Ai fini della resa dell&#39;impianto non esistono comunque problemi.<br>La posizione è rilevata con un contatto reed su una serie di magneti che aggiorno mensilmente. So che un sistema più preciso,, utilizzato professionalmente é costituito da un microprocessore che lavora su programma astronomico e movimento controllato da encoder.<br>Non conosco di quet
        GIULIANO
        _____________
        ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (gsughi @ 30/9/2007, 21:45)</div><div id="quote" align="left">Innanzi tutto Benvenuto fra noi.<br>Complimenti per le idee innovative e quasi a livello di ricerca che intendi realizzare. Spero che il tuo impegno sia premiato.</div></div><br>Grazie per il tuo incoraggiamento, ne ho davvero bisogno. Il tuo che tipo di impianto è?<br>Per quanto riguarda l&#39;ineguitore analogico conosco i ben noti problemi dovuti alla nuvolosit&agrave;. Forse si potrebbe risolvere utilizzando dei fototransistor che siano più sensibili agli ultravioletti che passano anche le nuvole. Comunque indubbiamente il sistema a microprocessore è il migliore.<br><br>ciao<br><br>Massimo<br><br>

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR